Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Presentazione Storia

Foto del Mare di Barents visto da Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il Mare di Barents

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sul Mare della Groenlandia e avergli fatto vedere una foto di quel mare , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sul Mare di Barents e Pandora disse – ok , inizia a spiegare quando vuoi . Dopo poco io iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sul Mare di Barents – Il Mare di Barents è parte del Mar Glaciale Artico ed è localizzato a nord della Norvegia e della Russia. Per essere un mare costiero la sua profondità è notevole (mediamente 230 m) è delimitato a ovest dal mare di Norvegia, a nord ovest dalle isole Svalbard e dalle isole di Terra di Francesco Giuseppe e Novaja Zemlja (Russia) a nord-est e est.

 

La parte meridionale del mare di Barents, inclusi i porti di Murmansk (Russia) e Vardø (Norvegia) rimane sgombra dai ghiacci tutto l’anno a causa della corrente nord-atlantica più calda. Nel mese di settembre il mar di Barents è quasi completamente privo di ghiacci.

 

Fino alla guerra finno-sovietica, i territori della Finlandia giungevano fino al mare di Barents, con il porto di Petsamo che era l’unico porto libero dai ghiacci di inverno della Finlandia.

 

Ci sono tre tipi principali di masse d’acqua nel mare di Barents:

 acqua atlantica calda e salata (temperatura > 3 °C, salinità > 35) che giunge dalla corrente nord-atlantica,

 acqua artica fredda (temperatura < 0 °C, salinità < 35) che giunge da nord,

 acqua costiera calda e non molto salata (temperatura > 3 °C, salinità < 34,7).

 

Fra le acque atlantiche e quelle polari si forma il cosiddetto fronte polare. Nelle parti occidentali del mare (vicino a Bjørnøya o Isola dell’Orso) la posizione del fronte polare è determinata dalla topografia del fondale per cui è abbastanza stabile e ben definita, mentre nella parte orientale (verso Novaja Zemlja) la posizione del fronte varia molto di anno in anno.

 

Grazie alla corrente nord-atlantica il mare di Barents ha una produzione biologica elevata rispetto ad altri mari che si trovano sulle stesse latitudini.

 

La fioritura primaverile di fitoplancton inizia in corrispondenza con lo scioglimento dei ghiacci, che forma uno strato stabile d’acqua fresca. Il fitoplancton alimenta lo zooplancton formato da Calanus finmarchicus, Calanus glacialis, Calanus hyperboreus, Oithona e il krill. Si alimentano di zooplancton i merluzzi (Gadus morhua e Boreogadus saida), i capelin (Mallotus villosus), le balene e le gazze marine minori. I capelin a loro volta sono cibo per i predatori superiori come il merluzzo dell’Atlantico, le foche della Groenlandia, le urie comuni e le urie di Brünnich.

 

La pesca del merluzzo nel mar di Barents è un’importante risorsa per la Russia e per la Norvegia.

 

Da un punto di vista ambientale destano preoccupazione i rischi di contaminazione nucleare da reattori navali russi affondati e le future trivellazioni nell’area Goliath al largo della Norvegia.

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Storia

Foto del Mare della Groenlandia visto da Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il Mare di Groenlandia

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sullo Stretto di Malacca e avergli fatto vedere una foto di quel mare , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sul Mare di Groenlandia e Pandora disse – ok , inizia a spiegare quando vuoi . Dopo poco io iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sul Mare di Groenlandia – Il mare di Groenlandia (in danese: Grænlanshaf in norvegese Grønlandshavet) è il tratto di mare, con una superficie di circa un milione di km², che si estende dalla costa orientale della Groenlandia, la costa settentrionale dell’Islanda, l’isola di Jan Mayen e l’arcipelago di Svalbard. È un mare secondario del mar Glaciale Artico, viene talvolta considerato parte dell’oceano Atlantico settentrionale. Ha una profondità media di 1.641 m, il punto più profondo è pari a 5.527 m..

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Presentazione Storia

Foto dello Stretto di Malacca visto da Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora lo Stretto di Malacca

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sul Mare delle Andamane e avergli fatto vedere una foto di quel mare , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sullo Stretto di Malacca e Pandora disse – ok , inizia a spiegare quando vuoi . Dopo poco io iniziai a spiegare a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sullo Stretto di Malacca – Lo Stretto di Malacca (in malese Selat Melaka) è un passaggio marino dell’Oceano Indiano che separa l’isola indonesiana di Sumatra dalla costa occidentale della penisola malese.

 

Lo stretto mette in comunicazione il mare delle Andamane a nord con il mar Cinese Meridionale a sud. Ha una lunghezza di circa 800 km e una ampiezza che va dai 50 ai 180 km. All’estremità meridionale dello stretto sono poste le isole Riau. Nello stretto defluiscono diversi fiumi. Dalla penisola malese vi sfocia il Perak mentre i principali fiumi di Sumatra che vi defluiscono sono: il Bila, il Barumun, il Rokan, il Siak e l’ Kampar. I porti principali che vi si affacciano sono: Malacca, Georgetown e Singapore..

 

Via di comunicazione

 

Lo stretto è una delle più antiche e importanti vie marittime al mondo. È la principale via di comunicazione tra l’Oceano Indiano e l’Oceano Pacifico. Nel pressi di Singapore lo stretto si restringe con una ampiezza minima di 2,8 km rendendo la navigazione più difficile vista l’intensità di traffico. Le dimensioni massime delle navi che lo possono attraversare sono definite dal Malaccamax.

 

Nelle acque dello stretto sono stati riportati numerosi episodi di pirateria. Un altro problema per la navigazione è rappresentato dall’intenso fumo provocato dagli incendi sull’isola di Sumatra che riduce la visibilità fino a 200 metri provocando il rallentamento del traffico marittimo.

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Presentazione Storia

Foto del Mare delle Andamane visto da Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il Mare delle Andamane

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul Golfo del Bengala e avergli fatto vedere una foto di quel mare , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che da sapere sul Mare delle Andamane e Pandora – va bene , inizia a spiegare quando vuoi . Dopo poco io iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sul Mare delle Andamane – Il Mare delle Andamane (birmano: မုတ္တမ; IPA: [moʊʔtəma̰]) è un mare al sud-est della baia del Bengala, al sud della Birmania, ad ovest della Thailandia ed ad est delle isole Andamane; fa parte dell’Oceano Indiano.

 

È lungo approssimativamente 1200 chilometri (nord-sud) e largo 650 chilometri (est-ovest), con una superficie di 797.700 km². Nel sud-est il mare delle Andamane forma lo Stretto di Malacca, che separa la penisola Malese dall’isola di Sumatra.

 

Placche tettoniche

 

Nel fondo oceanico del Mare delle Andamane corrono da nod a sud due placche tetoniche: La placca della Birmania e la Placca di Sunda, che si crearono con im continui scontri fra la placca euroasiatica e quella indiana. Come risulatato il fondo marino si espanse formando una conca maginata che cominciò la sua formazione fra i 3 e i 4 milioni di anni fa.

 

Attività vulcanica

 

A est della principale isola dell’Arcipelago delle Andamane, la grande Andamana, si trova l’isola Barren su cui c’è un vulcano attivo (l’unico del Subcontinente indiano), Quest’attività vulcanica è provocata per la subduzione della placca indiana sull’arco delle Isole Andamane che fa emergere magma nella Placca della Birmania.

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Storia

Foto del Golfo del Bengala visto da Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il Golfo del Bengala

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul Canale di Mozambico e avergli fatto vedere una foto di quei mari , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sul Golfo del Bengala e Pandora disse – ok , inizia a spiegare quando vuoi . Dopo poco io inizia a dire a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul Golfo del Bengala – Il Golfo del Bengala per le sue dimensioni più che un golfo è un mare di forma triangolare. Posto tra la penisola indiana e l’Indocina, appartiene all’Oceano Indiano.

 

Si affacciano sul Golfo del Bengala (in senso orario da SW a SE) Sri Lanka, l’India, il Bangladesh, la Birmania, la Thailandia, la Malesia, Singapore e l’Indonesia.

I porti più importanti sono: Madras, Calcutta, Pondicherry, Chittagong e Rangoon.

 

Molti dei fiumi principali dell’India sfociano dall’este del Golfo del Bengala: Al nord ci sono il fiumi Gange, il Meghna e il Brahmaputra. Più a sud sfociano il Godavari, il Krishna e il Kaveri (o Cauvery in inglese). Sfociano anche i fiumi Irrawaddy e Salween della Birmania.