Categorie
2012 Elisa Riguardo Foto Me Mondo Notizie dal Mondo Olimpiadi Persone Racconto Spiriti Storia Vanessa Ferrari

Obiettivo Londra, Vanessa ed Elisa regine dei Giochi

Vanessa Ferrari

Come tutti i giovedì, anche oggi appuntamento con Obiettivo Londra 2012, una lunga prima serata (dalle 21 su Sky Sport 2 HD) che porterà i telespettatori dentro l’Olimpiade, con il punto sullo stato dei lavori, tutte le news sugli atleti, con particolare attenzione alla spedizione Azzurra. Interviste esclusive ai protagonisti di ieri e di oggi, raccontate da Giovanni Bruno e dai suoi ospiti.

Questa sera in studio ci saranno Vanessa Ferrari, che nel 2006 è entrata nella storia della ginnastica con l’oro al concorso generale individuale dei Mondiali di Aarhus, in Danimarca, e la marciatrice Elisa Rigaudo, bronzo a Pechino 2008. Alle 22, spazio alla rubrica Social Games, con tutte le curiosità dal web legate ai Giochi a cinque cerchi di Londra 2012. Questa settimana, in programma uno speciale dedicato all’alimentazione, con gli atleti olimpici alle prese con cibi e bevande.

A seguire, alle 22.30, l’appuntamento con Share your dream, di Gian Luca Donato: i tre atleti del Barilla Blu Team Alessandro Zanardi, Fabrizio Macchi e Vittorio Podestà inseguono il loro sogno verso le Paralimpiadi di Londra 2012. Un viaggio d’immagini e racconti, frammenti di un percorso di sfide, dove il coraggio, la grinta, la disciplina e la curiosità portano gli uomini a superare il loro limite. E alle 22.45, H2O Experience, un breve viaggio in sei racconti per spiegare le discipline olimpiche dell’acqua (nuoto, tuffi, sincronizzato e pallanuoto), realizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto e uno dei suoi partner principali, Unipol. I ragazzi della nazionale italiana, in preparazione per i Giochi Olimpici di Londra 2012, sono la voce narrante, il corpo dal quale partono i sogni, il motore dinamico di un percorso condiviso: offrire ai telespettatori stimoli, curiosità e punti di vista per godersi in maniera più consapevole il programma olimpico dei quattro sport cosiddetti “swimming”.

Quattro le novità assolute per le Olimpiadi di Londra 2012: 13 canali dedicati, 12 in  HD  e uno in tre dimensioni (Sky 3D), oltre 2000 ore di gare in diretta, live tutte le medaglie e tutte le gare degli azzurri, la possibilità di scegliere, in ogni minuto, quale gara e quali atleti vedere in diretta, anche su tablet, smartphone e pc grazie a Sky Go.

Categorie
2012 Cinema eroi Evoluzione Foto Fumetti Notizie dal Mondo Panorama Persone Presentazione Racconto Spiderman The Amazing Spiderman

The Amazing Spider-Man: Marc Webb svela particolari sulla trama

Marc Webb e Spiderman

Tornando alle origini di Spider-Man e volendo essere, scusate il gioco di parole, ‘originali’, era necessario apportare qualche cambiamento un po’ radicale. Il regista della pellicola, Marc Webb, si è preso qualche libertà, che ha appena deciso di svelare. ATTENZIONE SPOILER:
In primo luogo, Webb annuncia che la storia avrà origini più remote del primo film: “Ho voluto dare al pubblico qualcosa di nuovo, iniziando con una breve introduzione alla storia dei genitori di Peter, la quale si svilupperà nelle pellicole successive. La storia dei suoi genitori non sarà al centro del film, ma rimarrà in sospeso, e secondo me questo alone di mistero rende il tutto più interessante”. Continua poi giocando con il paragone sui film di Sam Raimi: “Questa è probabilmente una rivelazione, ma non vi sarà alcun riferimento al wrestling in questo film. Il personaggio si evolverà in modo diverso. Peter dovrà comunque trovare un equilibrio, prima del quale vivremo alcuni dei momenti iconici della mitologia di Spider-Man, come la morte dello Zio Ben che lo trasformerà emotivamente, ma tutto il processo avverrà in modo diverso”.
“C’erano elementi di cui eravamo molto consapevoli”, ha continuato, “e tutti provenivano dall’idea di questo ragazzo che ha perso i genitori molti, molti anni prima. Ho pensato fosse una cosa abbastanza interessante da esplorare”.
The Amazing Spider-Man, il reboot dell’Uomo Ragno diretto da Marc Webb, con protagonista Andrew Garfield, uscirà nei cinema il 4 luglio 2012. Nel cast del film ci sono anche Emma Stone, Rhys Ifans, Martin Sheen, Sally Field, Denis Leary e C. Thomas Howell.
E voi pensate che abbia fatto bene a tornare completamente alle origini mostrando ancora una volta la genesi del cambiamento di Peter Parker?

Categorie
2012 Foto Mondi Fantastici Mondo Spiderman The Amazing Spiderman

The Amazing Spiderman: una nuova foto

Ecco una nuova immagine di Spiderman accosciato e col costume visibilmente deteriorato da uno scontro, tratta dal nuovo numero di Entertainment Weekly ed ora disponibile online, grazie RealIrOnMaN.
Sfortunatamente la testa di Spidey cade proprio nella piega della rivista, deformandosi. Speriamo di potervi proporre al più presto una foto di qualità maggiore.
Marc Webb dirige l’action adventure con protagonisti Andrew Garfield, Emma Stone, Rhys Ifans, Denis Leary, Campbell Scott, Irrfan Khan, Martin Sheen e Sally Field, nei cinema dal 3 luglio 2012, in Italia dal giorno seguente.

Categorie
2012 Chopper Foto Franky Mondi Fantastici Mondo Nami One Piece

Foto sexy di Nami , con Franky e Chopper

Categorie
2012 animali Foto Foto del Giono Mondi Fantastici Mondo

Foto del Giorno : Dottor Bau, il miglior amico del bambino

(Lisa B./Corbis )

Se siete tra quelli che credono che la compagnia di cani e gatti non faccia bene ai bambini, dovrete ricredervi: recenti studi scientifici, confermati anche da evidenze cliniche, dimostrano che non solo non sono pericolosi per la loro salute, ma addirittura possono prevenire alcune malattie e curarne altre.

Partiamo dalle allergie: i risultati di una ricerca condotta dal Department of Public Health Sciences dell’Henry Ford Hospital di Detroit (USA) confermano che i bambini che nel primo anno di vita hanno vissuto con un cane o un gatto in casa corrono la metà del rischio di sviluppare allergie nei confronti del pelo canino o felino rispetto a quelli non sono cresciuti con un compagno peloso.

Gli animali domestici sono un toccasana anche contro l’asma, sempre più diffusa tra i bambini. Secondo lo studio condotto dall’American Society of Microbiology, le nostre case sono troppo pulite, quasi asettiche e proprio per questo i bambini non sviluppano abbastanza anticorpi, diventando ben presto allergici. Cani e gatti sarebbero invece sufficientemente “polverosi” da insegnare al sistema immunitario ancora immaturo dei piccoli a limitare le reazioni allergiche.

Anche per la prevenzione degli eczemi nei bimbi allergici (studio dell’Università di Cincinnati, USA, e del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center) la presenza di un cane (questa volta del gatto no) fa la differenza: chi cresce senza un amico a quattro zampe ha un rischio 4 volte più elevato di sviluppare questa patologia.

Non è tutto: i cani entrano anche in ospedale pur di curare i bambini ricoverati. Succede nei reparti di pediatria di alcuni ospedali napoletani dove, dal 2007, l’Associazione Aitaca fa incontrare i piccoli degenti con alcuni cani, facendoli giocare insieme. Analizzando le reazioni degli oltre mille bambini coinvolti è emerso che tutti hanno riportato un miglioramento delle capacità relazionali e di interazione. In particolare, lo studio pubblicato sulla rivista “Medicina e bambino” ha dimostrato che per i bambini con disturbi del comportamento si è registrato un incremento delle competenze linguistiche e relazionali e nei soggetti con disturbo da deficit di attenzione e iperattività si è osservata una riduzione dell’iperattività e un aumento dell’attenzione.

Categorie
2012 eroi Foto Fumetti Marvel Comics Spiderman Storia Supercriminali supereroi Uscite Future

Spider-Men – Nuove indiscrezioni sulla saga di Bendis e Pichelli

La notizia che tutti aspettavamo è arrivata: ci sarà un incontro ufficiale tra il Marvel Universe e l’Ultimate Universe.

La casa editrice ha deciso di festeggiare il 50° anniversario della nascita dell’Uomo Ragno con un evento straordinario, facendo incontrare il Peter Parker storico con il nuovissimo Spider-Man dell’Ultimate Universe, il ragazzo chiamato Miles Morales. Come già anticipato nei giorni scorsi, questa miniserie in 5 parti, intitolata Spider-Men, sarà lanciata a partire da giugno 2012, grazie ad un team artistico di primo ordine: Brian Michael Bendis (testi e sceneggiatura) Sara Pichelli (disegni) e Jim Cheung (cover). Inoltre saranno presentate per ogni numero alcune variant cover realizzate da artisti come Marcos Martin, Travis Charest e Terry Dodson.

Un po’ tutti gli autori del progetto hanno rilasciato dichiarazioni ricche di entusiasmo. La nostra Pichelli ha sottolineato quanto Bendis sia innamorato del personaggio Spider-Man ed anche per questo non ha visto l’ora di poter collaborare con lui anche in questa occasione che ha considerato “una esplosiva celebrazione del cinquantenario dell’Uomo Ragno”. Effettivamente Brian Michael Bendis ha ringraziato il destino e le stelle che gli han permesso di scrivere una storia che nessuno ha mai potuto raccontare prima di oggi e si sente assolutamente onorato e privilegiato! In più lo sceneggiatore ha assicurato che il lavoro fatto da Sara Pichelli su Spider-Men è addirittura un gradino sopra i già alti standard a cui ci ha abituato su Ultimate Comics Spider-Man. Infine, l’editor-in-chief Axel Alonso è intervenuto dichiarando che quel che leggerete sarà uno dei migliori racconti nella storia della Marvel Comics! Avete già la bava alla bocca?

 

Categorie
2012 Assassin's Creed 3 Assassinare Assassino Connor Foto Mondi Fantastici Mondo Neve Persone Storia

Assassin’s Creed 3 . Nuove Immagini sulla Neve

Per tutti coloro che stanno aspettando Assassin’s Creed 3 (già iscritti alla nostra pagina Facebook Assassin’s Creed Italia?) dopo questo super post, trovate 6 nuove immagini del gioco con la particolarità della neve. Il ciclo delle stagioni è proprio una delle novità più interessanti di Assassin’s Creed 3. Visto che questi screens sono presi da un filmato, è possibile che il rilascio di un nuovo trailer da parte di Ubisoft sia veramente imminente. Rimanete sintonizzati su ItaliaTopGames quindi!
Mancano ancora tanti mesi all’uscita di Assassin’s Creed 3 ma Amazon.it, il nostro store di fiducia vi propone già un bonus esclusivo. Prenotando Assassin’s Creed 3 per Playstation 3, Xbox 360 e PC infatti riceverete l’esclusivo ULC Bonus CAPTAIN OF THE AQUILA. Grazie al ‘Captain Of The Aquila Pack’ potrai utilizzare la BOARDING AXE e l’UNIFORME del ‘Capitano delle Aquile’ nelle campagne single player.

Il bonus di prenotazione scade all’uscita del prodotto ed è limitato a un solo voucher bonus per cliente. Il codice sarà spedito via email entro i 10 giorni successivi la spedizione del gioco. L’offerta è valida per i prodotti venduti e spediti da Amazon.it e sarà estesa a tutte le prenotazioni già esistenti.Come sempre: garantito il prezzo più basso d’Italia, nessuna spesa di spedizione e a casa vostra al day one. Cliccare per credere!

 

Categorie
2012 Dante Demoni DMC - Devil May Cry Foto Mondi Fantastici Mondo

DMC- Devil May Cry Provato

Roma – Al Captivate romano abbiamo provato diversi titoli, tutti di valore e tutti profondamente diversi l’uno dall’altro. Ma, se dovessimo indicare quello che ci ha colpito di più per la sua cifra stilistica e per il gameplay indovinato, la scelta (personale, s’intende) ricadrebbe sulla discussa nuova incarnazione virtuale di Dante, DMC: Devil May Cry. Scopriamo insieme il perché di questo primo contatto positivo, e soprattutto se è rimasta intatta la giocabilità simbolo della serie.

Non è bello ciò ch’è bello, ma che bello, che bello, che bello 

Lo sappiamo, i fan più hardcore della serie di Devil May Cry hanno accolto il nuovo look di dante come un colpo basso, un bieco tentativo di indorare il prodotto per renderlo appetibile a un pubblico più vasto, più occidentale, più giovane, più Twilight.
C’è qualcosa di vero in tutto questo, altrimenti Capcom non avrebbe appaltato ai Ninja Theory lo sviluppo del titolo dandogli carta bianca in questa direzione, ma non ci sentiamo di liquidare l’operazione come un semplice restyling macina vendite per il mercato americano, perché quello che abbiamo visto è un prodotto di qualità e, soprattutto, stilisticamente decisamente indovinato.
Questione di gusti? Certo, ma se è vero che soggettivamente è bello ciò che piace, è anche vero che esiste un bello oggettivo, che più o meno viene riconosciuto da tutti.
Ecco, questo bello oggettivo è DMC: Devil May Cry.
Romanzo di formazione 
La cornice temporale scelta per l’ambientazione di questo prequel dedicato a Dante è la sua post adolescenza, quando ancora portava i capelli corti e si lasciava andare ai piaceri più fisici della vita senza curarsi tanto delle conseguenze. Proprio reduce da una serata brava lo incontriamo, senza vestiti, con in bocca il sapore dell’alcol e sul letto un reggiseno di chissà chi.
Ma non siamo in casa, non è la camera di un pulcioso motel di periferia, Dante vive in una roulotte dalla quale viene trascinato fuori per mezzo di un’altra donna chiamata Cat, una voce femminile più responsabile che si ripromette di aiutarlo nella sua avventura.
Cat è una medium, impossibilitata a varcare il confine tra limbo e mondo dei mortali, ma in grado di sentire la presenza dei demoni e di riuscire a comunicare tra le due dimensioni: tramite una spettacolare sequenza Dante ritrova tutti i suoi vestiti, le sue armi, e si innesca un rocambolesco inseguimento tra lui e il demone che gli da la caccia, con palazzi che crollano su loro stessi e ruote panoramiche sganciate nel limbo, che seminano il terrore nella realtà, rotolando lungo un molo pieno di persone in fuga.

Nel vivo dell’azione 

Dante è strafottente, arrogante e belloccio, e quando si ritrova catapultato nel limbo fa di tutto per mantenere alta la sua reputazione bellica. I combattimenti, vero fulcro dell’azione di gioco, sono divertenti, frenetici, e con una componente tattica che si amalgama piacevolmente senza risultare artificiosa.
La scelta dell’arma con cui attaccare va fatta tra le fidate pistole (utili per la distanza, ma dal danno basso e soprattutto poco efficaci in termini di punteggio) e le tre diverse armi da corpo a corpo disponibili. Avremo una spadone, una falce (collegata ai poteri angelici) e una pesante ascia a due mani (collegata a quelli demoniaci). Da segnalare poi la presenza di due diversi rampini, uno che tira verso di noi i nemici, e l’altro che invece trasporta Dante al livello del demone selezionato.
In un primissimo momento la quantità di mosse potrebbe spiazzare un novellino, ma già dopo una manciata di secondi ci si ritrova a inanellare sequenze interminabili di combo letali, alternando le diverse armi, i colpi volanti e balzando da un nemico all’altro.
L’ascia a due mani è un’arma pesante, lenta, ma dal grande potere distruttivo, indispensabile per mandare in frantumi gli scudi dei nemici più coriacei, mentre la falce angelica è rapida e affilatissima, aprendo così due diverse tipologie di scontro che si adattano alle varie sollecitazioni dei demoni.
I due rampini, poi, vengono utilizzati anche per delle semplici fasi platform, per raggiungere livelli lontani o per estrarre delle piattaforme dai muri dei palazzi.
Le opzioni sono molte, ma pad alla mano riescono tutte a dire la loro senza far rimpiangere gli scorsi capitoli della serie.
DMC: Devil May Cry è divertente da giocare, e anche questo è un giudizio oggettivo.

L’altra faccia della medaglia 

Il mondo come lo conosciamo trova una dimensione parallela nel limbo, ambientazione che riproduce quasi fedelmente le architetture reali, per infettarle però con molti elementi demoniaci e fantastici. Camminando in questa dimensione si possono vedere le ombre dei mortali che passeggiano per le strade della realtà, e si possono vedere le influenze infernali sul nostro mondo, con le insegne dei negozi che mutano rivelando la loro vera identità di tentazioni insalubri.
Il limbo è come un organismo che produce anticorpi, i demoni, per scacciare l’intruso, Dante. Ma non solo, sono le architetture stesse che si modificano, con palazzi che crollano, che cambiano forma, con pavimenti che cedono sotto i nostri piedi e pali della luce che si accartocciano come capelli bruciati.
L’impatto visivo, sebbene non incredibilmente dettagliato, è dunque dei migliori, grazie alla direzione artistica che indovina una trovata dopo l’altra, creando un mondo tanto distorto quanto affascinante.
Anche per quanto riguarda il design dei mostri non si può che esprimere un parere positivo, con piccoli demoni volanti che si alternano a guerrieri dotati di spadone e scudo, telecamere-occhi che lasciano il passo a combattenti sinuosi, e su tutti il demone visto nella presentazione, gigantesco e splendidamente perverso.

Commento Finale

DMC: Devil May Cry ci è piaciuto, sia per la giocabilità ragionata, ma intuitiva, che per lo stile personale e indovinato. Siamo sicuri che anche il giocatore più scettico, a patto di dargli una possibilità, tornerà sui suoi passi per riconoscere il valore di una produzione che sembra in grado di rinfrescare, senza snaturare, una serie tra quelle simbolo dei giochi d’azione. Rimanete su Spaziogames per saperne di più.

Categorie
2012 Aqua Buona Colazione Buona Notte Colazione Curiosità Dante Demoni Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall eroi Keyblade Keyblade Gunblade Kratos Lupi Mannari Lupo Maghi Marco Me Mezzosangue Mondi Fantastici Mondo Osservatori Pandora Panorama Persone Razza Signori del Tempo Sorella Storia Streghe Supercriminali supereroi

Buongiorno a tutti

Buongiorno a tutti quanti , spero che avete passato una buona dormita . Non parlo solo a umani ma anche a maghi , streghe , lupi mannari e altre creature .