Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Europei ci siamo: buona prova podio per le ragazze

Martedì di prova podio per le ragazze agli Europei di ginnastica artistica che cominceranno domattina con le qualificazioni maschili.

Le azzurre hanno lasciato complessivamente un’ottima impressione e paiono soddisfatte di quanto provato in mattinata.

Nella Prima Suddivisione erano impegnate Giorgia Campana ed Elisa Meneghini. La romana ha ben convinto alle amate parallele, su cui sembra aver già preso un’ottima misura; sulla trave un’ottima replica e un’ottima reattività, con un Onodi davvero eccellente. La diciassettenne ha invece confessato al sito del Federginnastica qualche problema con il volteggio, mentre è rimasta perplessa dal quadrato del corpo libero che “spinge tanto, ma è liscio”. La debuttante brianzola, alla prima rassegna continentale da seniores, ha manifestato tutta la sua agitazione e la sua emozione, ma ha confessato che è comunque fiduciosa in vista delle gare e che ha gradito la pedana del corpo libero.

Le due ragazze saranno impegnate nel concorso generale. Giovedì partiranno in prima divisione (nella primissima mattinata italiana) con la seguente rotazione: trave, corpo libero, volteggio, parallele asimmetriche. Insieme a loro ci saranno: due irlandesi, un’ungherese, due danesi e soprattutto una rumena (quindi o Iordache o Bulimar) che sarà un importante punto di riferimento.

Nella Seconda Suddivisione abbiamo ammirato Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari. La siciliana ha provato solo trave e corpo libero: questi, infatti, saranno gli unici esercizi in cui si esibirà. Sui 10cm è sembrata molto convinta, con un’eccellente sequenza e in totale controllo del nuovo attrezzo.

La Campionessa del Mondo 2006, invece, è sembrata in netta ripresa dall’infortunio al piede. Ha provato gli attrezzi che più le servivano in ottica gara ed Enrico Casella si è dichiarato soddisfatto. Non ha voluto sforzare, ma incrociamo le dita. C’è comunque la possibilità che magari risparmi qualcosina per poi essere in forze in ottica finale di specialità al corpo libero.

Giovedì partiranno in seconda divisione (all’ora di pranzo italiana) con la seguente rotazione: parallele, trave, corpo libero, volteggio. Insieme a loro gareggeranno due ceche, una slovacca e una bulgara: quindi nessun valido punto di riferimento.

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Da Max Steel a Fiocco di Neve tutto il meglio della settimana secondo Movie for Kids

Tutte le settimane Movie for Kids, il sito nato dalla costola di Best Movie dedicato ai genitori e ragazzi che parla di animazione e film per famiglie, vi presenta il meglio da guardare tra cinema, tv e Dvd/Blu-ray, Tra gli appuntamenti imperdibili della settimana tra il 15 e il 21 aprile 2013 l’uscita in Dvd e Blu-ray 3D di Le avventure di Fiocco di Neve, l’arrivo della nuova serie animata sci-fi Max Steel, l’edizione in Dvd del delicato film sceneggiato da Daniel Pennac Ernest e Celestine, l’esordio della sitcom per teenager Marvin Marvin, la seconda stagione dell’Armadio di Chloè  e le date delle repliche dell’episodio pilota da 45 minuti della nuova serie Disney  Sofia La principessa. E non solo. Non perdetevi anche la  maratona Slugterra, i nuovi episodi di Zou, il ritorno di Dragons – I cavalieri di Berk, il filmCenerentola II, e in nuovi Dvd di Scooby-DooBugs Bunny e Tom & Jerry. Inoltre recuperiamo Gladiatori di Roma, l’ultimo lungometraggio della Rainbow di Iginio Straffi, e Transformers Prime, la serie tv in CG con protagonisti gli amati robot.

Vi anticipiamo inoltre che l’appuntamento settimanale con Guide for Kids verrà spostato al venerdì. Restate aggiornati con Movieforkids.it

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Star Trek

Corse di astronavi tra grattacieli e l’Enterprise sott’acqua nel nuovo trailer sottotitolato di Into Darkness – Star Trek

In attesa del 13 giugno quando Into Darkness – Star Trekapproderà nelle sale italiane, oggi possiamo gustarci un’anteprima del sequel firmato J.J. Abrams con il nuovo trailer sottotitolato in italiano. Se nel precedente il protagonista era ilvillain John Harrison, interpretato da Benedict Cumberbatch, nel nuovo video vediamo uno scatenato Capitano Kirk, che ha il volto di Chris Pine, alle prese con fughe in astronave tra grattacieli, salti da altissimi palazzi, lanci a folle velocità nell’iperspazio e l’Enterprise che emerge dall’acqua. Un trailer a tutta azione dalla grande spettacolarità, come J.J. Abrams ci ha abituato anche nel primo Star Trek. Il film, di cui abbiamo visto i primi 30 minuti in anteprima, vanta un ricco cast: oltre a Benedict Cumberbatch e Chris Pine, ci saranno anche Zachary Quinto, Zoe Saldana, Karl Urban, Simon Pegg, Anton Yelchin, John Cho, Bruce Greenwood, Peter Weller Alice Eve.

Categorie
2013 Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Uscite Future Videogiochi

Climax Studios lavora a due progetti non ancora annunciati

Dopo aver realizzato gli ottimi Silent Hill: Origins e Silent Hill: Shattered Memories, nonché Rocket Knight e il recente Smart As, gli sviluppatori di Climax Studios si stanno dedicando a due progetti ancora non annunciati e, dunque, per il momento privi di un nome.

Il primo è un action game in stile “Prince of Persia” che ricorda il franchise Ubisoft anche nelle ambientazioni, con un personaggio che si muove sui tetti di quello che sembra un cityscape orientaleggiante. Il secondo titolo è invece un’avventura horror con tanto di bambole, stanze buie e specchi che riflettono ciò che non dovrebbero.

 

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Uscite Future

Transformers 4, una new entry italoamericana nel cast: scopri chi è

Dopo Nicola PeltzMark Wahlberg e Jack Reynor, un altro pezzo da novanta si aggiunge al cast di Transformers 4, nuovo capitolo della saga targata Michael Bay e ispirata ai robottoni della Hasbro. Si tratta di Stanley Tucci, l’attore italoamericano di (tra gli altri) Big Night che di recente si è “convertito” al cinema pop con la sua strepitosa prestazione nel primo capitolo diHunger Games. La news arriva nel giorno in cui lo stesso Michael Bay ha annunciato che Transformers 4 sarà il primo film della storia girato con le nuove telecamere digitali IMAX 3D: segno che la macchina s’è messa in moto, e il film avanza a grandi passi verso la sua uscita ufficiale, prevista per il 27 giugno del 2014.

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

The Amazing Spider-Man 2, svelato il volto di Electro: ecco Jamie Foxx sul set

Non capita spesso di vedere un premio Oscar dipinto di blu. Qualche volta, però, siamo fortunati: oggi, per esempio, visto che dal set di The Amazing Spider-Man 2 che sorge a Times Square, New York, il Daily Mail ha pubblicato le prime immagini chiare (dopo lo sneak peek dal set di qualche giorno fa) diJamie Foxx nei panni di Electro, storico nemico dell’Uomo Ragno che sarà il villain principale nel sequel ancora targatoMarc Webb e in uscita quest’anno. Il buon Django è impressionante e irriconoscibile in queste foto, truccato e incappucciato di tutto punto; qui sotto trovate un particolare dell’attore “nel blu dipinto di blu”: cliccateci sopra per vedere le foto complete pubblicate dal Mail.

Vi ricordiamo che The Amazing Spider-Man 2 è atteso nelle sale italiane il 2 maggio 2014. Qui sotto, dopo la trama ufficiale, trovate la foto e la photogallery del film:

In The Amazing Spider-Man 2 la vita di Peter Parker (Andrew Garfield) sarà complessa, divisa tra la caccia ai criminali nei panni dell’Uomo Ragno e il tentativo di trovare il tempo per stare con la persona che ama, Gwen Stacy (Emma Stone), senza contare il traguardo, sempre più lontano, del diploma di High School. Peter non ha dimenticato la promessa fatta al padre di Gwen, di proteggere la figlia e starle lontano, ma è una promessa che non riesce proprio a mantere. Tutto cambierà all’arrivo del nuovo villain Electro (Jamie Foxx) e al ritorno di Harry Osborn (Dane DeHaan), un vecchio amico di Peter. Un viaggio in cui il nostro eroe svelerà anche nuovi indizi sul suo passato.

 

Categorie
2013 Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Videogiochi Wiiu Xbox 360

Sarà Lobo il primo DLC per Injustice: Gods Among Us

Capelli lunghi, trucco nero intorno agli occhi e pelle bianchissima, Lobo più che un personaggio dei fumetti sembra un membro onorario dei Kiss. E proprio a questo avranno pensato Roger Silfer e Keith Giffen quando gli hanno dato vita, nell’ormai lontano 1983, ponendo le basi per il primo, vero antieroe di casa DC.

Protagonista di saghe assurde e dissacranti, Lobo è un potentissimo cacciatore di taglie alieno, che esplora lo spazio a bordo della sua moto a reattore e non si tira indietro di fronte ad alcuna missione, neppure quelle che lo vedono contrapposto ad avversari temibili come Superman e la Justice League. Ed è proprio contro avversari di tale risma che lo vedremo impegnato in Injustice: Gods Among Us, visto che Lobo sarà il primo DLC per il picchiaduro a incontri sviluppato da NetherRealm Studios.

 

Categorie
2013 Arte Artworks Foto GTA V Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Uscite Future Videogiochi Xbox 360

Due nuovi artwork per Grand Theft Auto V

Rockstar ha arricchito la già vasta collezione di artwork relativi a Grand Theft Auto V con due nuove immagini. Non del tutto inedite, a quanto ci risulta, visto che campeggiavano su materiali promozionali spuntati in rete tempo fa (quantomeno l’artwork con la moto).

Cresce dunque l’attesa per il nuovo capitolo della serie, che arriverà nei negozi il 17 settembre, in contemporanea mondiale, nelle sole versioni PlayStation 3 e Xbox 360.

 

Categorie
2013 Dishnored Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Videogiochi Xbox 360

Dishonored : Knife of Dunwall – lo stesso, ma diverso

Per l’apertura venti minuti di The Knife di Dunwall, sembra, suona e si sente come sto giocando disonorato eppure qualcosa è innegabilmente e inspiegabilmente diverso. E ‘come qualcuno ha un-inverted miei controlli o ri-mappato tutti i pulsanti, lasciando me a lottare per ottenere le cose che una volta che si sentivano come una seconda natura.

Diventa subito evidente che questo non è perché Arkane Studios ha in qualche modo rotto qualcosa mentre mettendo insieme primo pezzo di DLC story-based di Dishonored. Invece, è a causa di mie supposizioni subconscio di come affrontare una determinata situazione e il residuo di memoria rimanente muscolo del mio tempo trascorso in compagnia del Corvo. Dopo aver concluso la storia di Corvo per mezzo di un gioco non letale conquistata a fatica attraverso, io sono abituato ad avere una specifica serie di poteri, aggiornato solo così e impiegato in un modo molto particolare. Spinta nella pelle di Daud, un meno salato destinatario del marchio misterioso del Outsider e abilità soprannaturali, è chiaro che la sua forza-lavoro e disponibili attrezzature funziona un po ‘diverso e quindi inizialmente ho lasciato sensazione come un posseduto-pesce fuor d’acqua .

Questo va in qualche modo a spiegare, se non scusa, il mio primo atto significativo di The Knife di livello di apertura di Dunwall, che è a lampeggiare da un tetto nel vuoto sbadigli di thin-aria come ho ben lungi dal mio target previsto. Ho appena imparato a mie spese che dovrò guadagnare le rune necessarie per aggiornare la gamma di potere di teletrasporto di Daud. E poco più tardi e sto ancora rivelando me stesso di essere troppo dipendente amici assenti come ho fumble per capacità di Dark Vision per monitorare le guardie attraverso le pareti solo per scoprire che non è lì.

Espongo un catalogo di fallimenti nel corso della prossima ora, ma, fortunatamente, ho anche imparato alcune cose interessanti circa la flessibilità di approccio supportato per tutto il coltello livello di apertura di Dunwall. Daud non ha un minor numero di strumenti a sua disposizione di Corvo fa, lui ha solo diversi. Evidentemente, il numero di coloro che sono così pietosamente affidamento su sono stati entrambi sostituiti o modificati per riflettere meglio la natura di questo nuovo protagonista. Così, mentre Daud non può vedere attraverso i muri lui ha un maggior numero di opzioni per invalidante nemici: a fianco del familiare freccette sonno ci sono granate chokedust, che può accecare un gruppo di obiettivi per alcuni secondi, e le miniere ad arco che si stordiscono quelli che calpestati.

Naturalmente, con questo essere Dishonored questi giocattoli possono essere utilizzati per la diversione non letali o di follow-up con un takedown sviscerare. A tal fine, le miniere primavera-rasoio elettrificati forniscono un’opzione soddisfacente macabro per dilaniare un bersaglio e vaporizzare istantaneamente i resti di un uccidere perse le tracce. Tutto questo nuovo ingranaggio è molto utile al momento di decidere come comportarsi con il macellaio, un nuovo tipo di nemico introdotto in Coltello di Dunwall nel corso di una serie di livello in una banchina caccia alle balene macello.

Armati con una sega circolare e faccia guardia questi nemici sono particolarmente difficili da affrontare in una resa dei conti testa a testa, soprattutto in quanto tendono ad essere sostenuta da almeno uno o due grugniti standard (come ho scoperto su uno dei miei tanti pasticciato tentativi furtivi). Tuttavia, essi sono vulnerabili da dietro grazie al mini bomboletta di olio di balena volatile che portano sulla schiena al potere la loro sega, provocando quella di esplodere può servire come un utile, se disordinato, distrazione propria.

La differenza più evidente in una serie di competenze fra Corvo e Daud è la capacità di quest’ultimo di convocare di back-up in un rottame. Per me, intervento di un allarme da Corvo di solito portato a essere sopraffatto dalle guardie e dover ricaricare un salvataggio del gioco. Tuttavia, Daud è a capo di un gruppo di assassini e, come tale, può evocare uno al suo fianco per aiutare anche le probabilità durante un combattimento o semplicemente fornire una distrazione per permettergli di fuggire. Questo mi fermo a considerare se riesco a contenere con successo una situazione prima di raggiungere il tasto di ricarica e offre un invito benvenuto di stealth-giocatori di sperimentare un approccio più aggressivo.

Nonostante, o forse a causa, della quantità piacevole di variabili che aiutano a differenziare The Knife di Dunwall dalla campagna principale di Dishonored, ci sono alcune sensazioni fastidiose di occasioni mancate. Il primo di questi riguarda il fatto che, come Daud, siamo responsabili della morte dell’imperatrice Jessamine, ma non sono fatti sentire responsabile. Proprio come all’inizio di Dishonored, vediamo come il suo omicidio suona come una cut-scene in cui avrebbe fornito un contrasto narrativo forte di avere noi invece commettere l’atroce atto noi stessi. Ciò avrebbe consentito di mettere in relazione molto più strettamente a successivi sentimenti di Daud di rimpianto e voglia di riscatto.

In aggiunta a questo, file di salvataggio esistenti non colorare il mondo degli Knife di Dunwall in alcun modo. In tutta onestà, come The Knife della linea temporale di Dunwall corre parallela alla disprezzato il grado in cui un file di salvataggio avrebbe potuto influenzare il gioco sarebbe stato limitato. Tuttavia, sarebbe stato un bel tocco di avere le vostre azioni personali come Corvo riflette in punti narrativi accessorie quali le conversazioni udite o testo e registri audio.

In generale, è chiaro che Arkane ha lavorato duramente per fornire un’esperienza che è al tempo stesso familiare, ma diverso per la campagna principale di Dishonored. Il coltello di tre missioni di Dunwall rappresentano un’esperienza che è un terzo della lunghezza del gioco principale e ogni livello è quello di caratterizzare molteplici percorsi e facilitare gli approcci miriade. Inoltre, anche se quest di Daud è in primo luogo di redenzione, è possibile scegliere di portarlo su un sentiero oscuro e sentendo lui di tanto in tanto raccontare i suoi sentimenti e le motivazioni (doppiato ancora una volta da Michael Madsen) fornisce un interessante contrappunto al silenzio innaturale del Corvo.

La storia di Daud si concluderà nei prossimi mesi con un secondo pezzo di storia-DLC intitolato The Brigmore Streghe, l’esito finale della quale spero sarà influenzato dalle vostre azioni durante tutto Coltello di Dunwall. Indipendentemente da ciò, come Daud non vedo l’ora di indulgere in un percorso molto meno giusta di me preso con Corvo. Forse avrete anche optare per un cambio di tatto o semplicemente trovare modi nuovi e creativi per raggiungere fini familiari. Questo è il bello di Dishonored e ora, a quanto pare, di imminente della Arkane due parti DLC: esso offre qualcosa che è al tempo stesso, ma diverso.

Il coltello di Dunwall lanciato il 16 aprile su PC, 360 e PS3 (17 aprile per i possessori di PS3 europei).

 

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Tom Cruise nello sci-fi Yukikaze – David Koepp per Brilliance – American Hustle per David O. Russell

Yukikaze: prima Oblivion, poi All You Need Is Kill ed ora Yukikaze. Risorgere a 50 anni scoprendosi un divo della fantascienza. Momento d’oro per Tom Cruise, che a detta dell’Hollywood Reporter è stato appena imbarcato dalla Warner Bros. per prendere parte al progetto Yukikaze, libro di Chohei Kambayashi già diventato anime ed ora pronto a diventare cinema. Una sorta di Top Gun fantascientifico, con una forza aliena che attacca la Terra attraverso un passaggio passaggio iperdimensionale improvvisamente apparso sul continente Antartico. Alla FaF, neonata forza di combattimento creata per andare sul Pianeta alieno ed eliminare gli invasori una volta per tutte, il compito di terminare la battaglia. Rei Fukai, sottotenente chiamato a svolgere le sue missioni nei cieli sopra il Pianeta alieno chiamato ‘Fata’, deve raccogliere informazioni sul nemico continuamente. Il suo unico compagno di avventure è il suo aereo da caccia, chiamato Yukikaze.

– Brilliance: la Legendary Pictures ha incaricato David Koepp di sceneggiare Brilliance, romanzo sci-fi di Marcus Sakey. Ancora inedito, il libro supereroistico uscirà il 16 luglio. Joe Roth e Palak Patel, freschi del boom de Il Grande e Potente Oz, si occuperanno della produzione al fianco di Alex Hedlund. La trama? Questa: “Nel Wyoming una bambina legge i più oscuri segreti delle persone dal modo in cui incrociano le braccia; a New York un sensitivo rastrella 300 miliardi di dollari in borsa; a Chicago una donna può diventare invisibile. Si chiamano “brilliants” e dal 1980 l’1% delle persone sono nate con queste caratteristiche. Nick Cooper è uno di loro, è un agente federale. Il suo ultimo obiettivo? Catturare l’uomo più pericoloso al mondo, ovvero un ‘brilliant’ intriso di sangue e intento a provocare una guerra civile. Ma per prenderlo, Cooper dovrà violare tutto ciò in cui crede, e tradire la sua stessa specie“. Tra i tanti script partoriti da David Koepp spiccano Angeli e demoni, l’imminente Rush, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, La Guerra dei Mondi, Spider-Man, Mission: Impossible, Panic Room, Jurassic Park, La Morte ti fa Bella e Carlito’s Way. Praticamente di tutto di più.

– Crash Bandits: finito in galera per un anno, John McTiernan ha perso un treno chiamato Crash Bandits. In sostituzione del regista la Nu Image/Millennium ha infatti ingaggiato Rob Cohen, regista di XXX, The Fast and the Furious e La Mummia: la Tomba dell’Imperatore Dragone. Inizialmente sceneggiato da Michael Stokes, il film verrà ora riscritto dallo stesso Cohen, mentre Hayden Christensen, inizialmente legato al progetto, si è dissolto nel momento stesso in cui McTiernan ha dovuto abbandonare il progetto per varcare le soglie della galera. Al centro della trama la rivalità tra due cacciatori di tesori, specializzati nel saccheggiare aerei precipitati chissà dove. Nel cercare uno di questi, in Amazzonia, si ritroveranno ovviamente l’uno contro l’altro.

– American Hustle: finalmente abbiamo un nome. Pronto a fare incetta di Premi Oscar anche il prossimo anno, è già tornato sul set della sua nuova fatica, che vede nel cast Christian Bale, Bradley Cooper, Jeremy Renner, Amy Adams, Louis C.K., Jennifer Lawrence, Alessandro Nivola, Elisabeth Rohm, Dawn Olivieri, Jack Huston, Michael Pena e Robert De Niro. Un tempo conosciuto come American Bullshit, il film ha finalmente trovato un titolo ufficiale, ovvero American Hustle. Ispirata a fatti realmente accaduti, la pellicola è stata sceneggiata dallo stesso Russell in coppia con Eric Warren Singer. Al centro della trama un’artista delle truffe costretto a lavorare con la sua amata e un agente federale, per vendicarsi di truffatori, politici e delinquenti. Tutto ciò nasce dalla cosiddetta ‘operazione Abscam’, condotta sotto copertura dall’United States Federal Bureau of Investigation (FBI) e portata avanti dalla sede dell’BI di Hauppauge, Long Island, tra la fine degli anni ‘70 e inizio anni ‘80. Un’operazione che inizialmente aveva come obiettivo il traffico di merce rubata, per poi trasformarsi in un’investigazione sulla corruzione pubblica. Un’investigazione che portò alla condanna di un senatore degli Stati Uniti, di 5 membri della Camera dei Rappresentanti, di un membro del Senato del New Jersey, di membri del consiglio cittadino di Philadelphia e di un ispettore del Servizio di Immigrazione e Naturalizzazione.