Categorie
2013 E3 Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Un poster promozionale punta al reaver di Resident Evil 7

E’ appena apparso in rete un poster promozionale di Resident Evil 7 che punterebbe a un reveal del gioco all’E3.

L’autore dell’immagine ha lasciato intendere che i materiali sono stati realizzati appunto per la fiera che si terrà a Los Angeles a giugno, ma è chiaro che le probabilità che si tratti di un fake sono altissime. Rimaniamo in attesa di eventuali conferme o smentite.

 

Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Video e Trailer Videogiochi Xbox 720

Confermato il reboot di Shadow Warrior,uscirà su pc e console next gen

Il reboot di Shadow Warrior è finalmente ufficiale e uscirà in autunno su PC, PlayStation 4 e sulla nuova Xbox.

Confermato per lo sviluppo del gioco il talentuoso team di Flying Wild Hog, già autore dell’eccellente Hard Reset (rinfrescatevi la memoria). In calce trovate il teaser trailer e le prime immagini rilasciate.

Se vi volete vedere il teaser trailer di Shadow Warrior : http://multiplayer.it/video/shadow-warrior_a-per-pc/shadow-warrior-teaser-trailer.hi/

 

Categorie
2013 E3 Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Videogiochi Wiiu

Game & Wario doveva essere un gioco installato su wiiu

“All’inizio l’idea era di realizzare un gioco pre-installato su Wii U. Sono stato coinvolto nel progetto quando era già partito, e ho cominciato a chiedermi che tipo di giochi fosse possibile creare utilizzando il GamePad della console”, ha scritto Iwata. “Quando mi è venuta un’idea che coinvolgeva l’intera direzione del progetto, sapevo che dovevo metterla in pratica per capire se sarebbe stata divertente o meno, quindi ho chiesto a Intelligent Systems di lavorarci su. A quel punto non era previsto che il progetto avesse a che fare con la serie WarioWare. L’E3 si avvicinava e dunque abbiamo cominciato a lavorare a qualcosa che potessimo presentare e con cui il pubblico avrebbe potuto cimentarsi fin da subito.”

“La premessa doveva essere quella di un gioco che chiunque avrebbe apprezzato. Il team di sviluppo di WarioWare ha sempre avuto carta bianca per quanto concerne le più bizzarre idee da inserire nei titoli della serie, ma in questo caso ci siamo dovuti imporre dei limiti. Nell’estate del 2011, la realtà è che il team aveva messo a punto troppe idee perché fossero contenute in un gioco pre-installato, dunque il progetto è diventato una produzione destinata al mercato retail.”

 

Categorie
2013 Batman Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Wiiu Xbox 360

Batman: Arkham Origini getta Kevin Conroy come Batman

Buone notizie a tutti! Mentre si può essere la lettura di questo con la voce del professor Farnsworth, parola è filtrato attraverso quel Kevin Conroy si continuerà il suo ruolo di doppiatore di Batman in Batman: Arkham Origins.

Molti di noi hanno sentito che un nuovo doppiatore sarebbe trovato a indossare la tonaca, ma Kevin Conroy ha annunciato che tornerà durante il Comic Con di Dallas. Mentre i morsetti sono venuti giù duro sulle specifiche del gioco, Conroy ha confermato la notizia a una folla di fan ansiosi. Se si desidera ascoltare le linee per te stesso, Abbiamo incorporato la piena parlare 50 minuti per voi. A parte questo annuncio, c’è qualche contenuto interessante in là, se sei un batfan.

 

Categorie
2013 Batman Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Videogiochi Wiiu Xbox 360

Giocare Batman: Arkham Origins come Deathstroke? Sì, per favore!

In un interessante tocco di marketing, non solo sarà Deathstroke essere un cattivo chiave in Batman: Arkham Origins .. si avrà l’opportunità di sperimentare il gioco da dietro la sua maschera tramite DLC pre-ordine.

Ricordati di giocare come Catwoman in Batman: Arkham City? Sembra che questa tendenza continuerà su con Batman: Arkham origini, ma con quello che dovrebbe essere, un tocco ancora più scura. Catwoman è stato sempre nell’ombra etici, giocando i lati buoni e cattivi a suo favore. Deathstroke, non tanto. Lui è molto più scuro anti-eroe nella migliore – che è tutto dire in un gioco di Batman. Che si combinano con il fatto che Deathstroke sarà un antagonista chiave, le cose potrebbero diventare piuttosto interessante con il modo in cui confezionare il suo ruolo di player-controllato. Si segnala inoltre, che Ron Perlman riprenderà il suo ruolo di voce recitante all’interno del gioco.

Come “esclusiva” questo DLC sarà, è ancora da vedere. Se il passato è una misura, questi tipi di DLC tendono a filtrare la loro strada verso il basso per coloro che lo desiderano attraverso il negozio sulla vostra piattaforma preferita. La chiave, come sempre, sarà anche se non si vuole aspettare e vedere se questo si verifica, o di entrare in azione dal primo giorno.

Avete fino al 25 ottobre per decidere quale strada andrai. Personalmente, sarà un pre-ordine per me.

 

Categorie
2013 2014 Microsoft Mondo Notizie Notizie dal Mondo PLaystation 4 Ps3 Ps4 Sony Star Trek Wiiu Xbox 360 Xbox 720

Giochi di riflessione: perché NeuroGaming è il futuro

Quanto siamo lontani dal pieno controllo giochi con la nostra mente? Di VG247 Dave Cook parla con esperti neuro-tecnologia Zack Lynch a discutere perché gli strumenti sensoriali come Oculus e Google Glass sono il futuro del gioco.

Già nel 1991 John Carmack e John Romero formate id Software nella speranza di un giorno di trasformare il concetto di ponte ologrammi di Star Trek in una realtà. Come giovani, programmatori rinnegati che era il loro finale di partita, ma qui ci sono anni di distanza ancora lavorando verso quel sogno.

Si avvicina di giorno in giorno.

Qualche settimana fa Zack Lynch, amministratore delegato di neuro-tecnologia primaria società NeuroInsights orchestrato conferenza NeuroGaming il primo al mondo a San Francisco, che ha riunito i nomi più prestigiosi nel gioco sensoriale, terapia e innovazione sotto lo stesso tetto.

Insieme accademici discusso l’evoluzione del controllo all’interno del settore dei giochi e il modo in cui i metodi di controllo sensoriali disparati combinati tra cui – ma non esclusivo – di monitoraggio emozione, monitoraggio sudore, gli occhi e la testa di monitoraggio, controllo del movimento, recettori dell’olfatto e VR auricolari introdurrà in un mare cambiare tutta la linea.

Recentemente ho parlato con Lynch sullo stato dell’innovazione nella console di gioco oggi, e come gli studi nel controllo sensoriale animerà la prossima grande cosa per l’industria. Dopo aver pubblicato un libro seminale intitolato The Revolution Neuro: come Brain Science sta cambiando il nostro mondo, che ha visto il campo della neuro-software di crescere rapidamente nel corso degli anni. Mi ha detto che il settore è sul punto di realizzare la grandezza nel modo di progettare e di controllo del gioco.

Dispositivi come Kinect hanno dimostrato che la casa sensore tecnologia non deve costare la terra.

“Come che definirei ‘NeuroGaming’ è – e questa è una evoluzione nel processo – ma è davvero in cui la mente e il corpo incontrare gameplay”, Lynch ha spiegato. “Si tratta di sfruttare principi della neuro-scienza, ma si tratta anche di sfruttare tutte le nuove tecnologie di input e di output che sono sempre disponibili a causa di sensori a basso costo.

“Così sul lato d’ingresso abbiamo una grande quantità di nuove tecnologie che possono guidare gameplay fondamentalmente in modi nuovi, e la capacità per le persone a giocare con nuove meccaniche di gioco. Quelli includono data di onde cerebrali, la dilatazione della pupilla, la mano e gesti del corpo, analisi di espressione del viso, così emotivo e stato cognitivo.

“Tutti coloro che guiderà e analizzare come i giochi sono progettati, e anche guidare gameplay. Ecco, questo è il lato d’ingresso, ma sul lato di uscita che abbiamo tutta una serie di nuove tecnologie emergenti come la realtà aumentata in forma di vetro di Google e di altre compagnie, realtà virtuale da Oculus, attivatori profumo che stanno emergendo, per legare di più dei nostri sensi nel gioco e la tecnologia aptica “.

Tutte queste tecnologie emergenti può sembrare a sminuire la vecchia nozione di sedersi a giocare con un controller fisico, ma il margine per l’innovazione – in particolare nella tecnologia della console – è senza dubbio contrazione.

Ho scritto un pezzo di recente circa il pericolo di PS4 e Xbox 720 giochi offrendo più delle stesse esperienze come piattaforme attuali, ma con grafica migliorata e dinamiche grazie ad un aumento di potenza di elaborazione. Questo – per me – non è proprio l’innovazione nel senso ampio del termine, e ciò che abbiamo veramente bisogno è quello di rivalutare l’idea di riprodurre se stessa.

PS4 è certamente pieno di nuove idee, ma sono veramente innovativo?

Lynch ha condiviso i suoi pensieri su questo particolare pericolo, e mi ha chiesto se la nascita di una vera piattaforma sensoriale potrebbe rappresentare un vero e proprio pericolo per la Sony, Microsoft e Nintendo, se continuano ad aggiornare semplicemente il loro hardware senza reinventare la ruota. D’altra parte, reinvenzione è priva di rischi, quindi è probabile che vedremo solo un formato di emergere dal team indie con molto meno da perdere.

“Queste console sono stati immaginati una decina di anni fa e poi ripensato molte volte”, rispose Lynch. “Anche le ultime console che stanno venendo fuori, mentre loro hanno gli ultimi chip-set e fenomenali, grafica di classe mondiale e le storie coinvolgenti – voglio dire, la roba che vedo mi stupisce sempre – ma, non c’è modo che uno di questi le aziende potrebbero prendere in considerazione le tecnologie che sono appena venendo fuori adesso.

“Dovevano iniziare a costruire queste console quattro anni fa sulla base di traiettorie tecnologiche, le capacità di produzione e ottenere i produttori di giochi per costruire il software. La mia visione è che si può vedere un parallelo sviluppo – una convergenza di sensori a basso costo – con un’API aperta.

“Penso che un po ‘di compagnia sta per venire avanti e capire come unire questi diversi dispositivi in un costante, esperienza interattiva – un plug and play, se si vuole – in modo tale che ciò che vediamo sono gli sviluppatori di giochi indie che non stanno facendo i soldi sul cellulare, passare a questo tipo di piattaforma. Faranno giocare con esso e fare una vita.

“Quindi penso che quello che vedrete nei prossimi due-tre anni è l’emergere di un gioco di comunità indipendente dalla piattaforma in continua evoluzione, che – non necessariamente dare al gioco consola una corsa per i loro soldi ancora – ma nel tempo la nuova meccaniche di gioco e nuove cose che saranno possibili saranno davvero guidare qualunque cosa questa futura piattaforma potrebbe essere “.

Valve sta preparando a svelare una piattaforma che riunisce diverse meccanica sensoriali?

Lynch ritiene che molte aziende stanno già facendo passi verso la realizzazione di una esperienza di gioco che funziona su una gamma di livelli sensoriali. È possibile vedere i segni intorno a voi oggi, come armeggiare di Valve con i dispositivi VR e hardware indossabile, e altri esempi. Il problema – Lynch si sente – è che “nulla è ancora preso fuoco”, ma chi fa accendere prima può essere sempre falliti per aver osato innovare.

“E ‘decisamente rischioso,” Lynch ha sottolineato. “Molti non riuscirà. Guardate quanti giochi per cellulari non riescono ogni giorno. Posso dirvi che questo sta per accadere, so che questo settore sta andando a decollare, rende molto senso da troppe direzioni, e tutti i piloti sono a posto.

“Chi vincerà? Dov’è quel gruppo sta per venire? E ‘intenzione di essere un gruppo di 30 ragazzi di Bombay, che sedersi e ottenere una sospensione di questa tecnologia e di saltar fuori con un dispositivo di gioco 199 dollari in tre anni, con alcuni nuovi contenuti? E ‘intenzione di essere una squadra dalla Bielorussia? Non lo so. E ‘un grande mondo là fuori e tutti hanno accesso alla tecnologia di oggi.

“Penso che Google Glass sta per aiutare agire come droga di passaggio per le persone a iniziare indossando tecnologia sulle loro teste. E ‘l’uso della tecnologia di miniaturizzazione permetterà nuovi sensori da posizionare sulla testa, e come che tutto il sistema diventa sempre più piccola, che agirà come una tecnologia abbastanza dettagliato per guardare e vedere come esso emerge “.

Non siamo così lontani nella nostra discussione e già la mia mente è corsa cercando di immagine che cosa una tale console di gioco sensoriale – se addirittura finisce per essere una console – sarà simile, e come potrebbe sentirsi a giocare. Così siamo abituati al concetto di prendere i controller, mouse e tastiera in mano, che non credo che nessuno di noi può comprendere con precisione ancora.

La natura piattaforma aperta di Oculus comporterà molta innovazione nel circuito indie.

Ho chiesto a Lynch per cercare di me dipingere un quadro di ciò che si sentirà come a jack essenzialmente il nostro sistema nervoso nella esperienza di gioco attraverso queste molteplici sfaccettature della neuro-tecnologia, e lo posto la grande domanda – ‘Quanto siamo lontani dal poter per controllare i giochi con la nostra mente? ‘questo potrebbe sembrare ridicolo, ma le aziende stanno lavorando per raggiungere questo obiettivo, mentre leggete questo pezzo.

“Penso che il problema con questa domanda è che essa assume i giochi saranno guidati dalla vostra mente,” Lynch ha chiarito. “NeuroGaming non è solo di avere il controllo sul cervello giochi. Si tratta di avere l’intero sistema nervoso collegato l’esperienza di gioco, che riunisce tutti i sensi come autisti e uscite attraverso un sistema di gioco.

“Tu non hai intenzione di avere un gioco guidato da EEG (un metodo di attività cerebrale di registrazione), da un dispositivo di neuro-sensing da solo. Si sta andando ad avere quel fuoco plus, software eye-tracking, analisi del viso, cardiofrequenzimetri e sudore. Si sta andando ad avere tutto combinando insieme per dare il game designer nuove informazioni da cui partire per guidare e sviluppare fondamentalmente nuove esperienze di gioco. ”

La cosa interessante – e un po ‘snervante – è che Lynch ritiene che la tecnologia sensoriale è già al centro di una corsa agli armamenti che emerge in molti campi della vita. Proprio come le aziende volata a rivendicare una quota nel cyberspazio come parte del boom di ‘Dot Com’ dei primi anni ’90, egli vede la battaglia per la nostra mente di essere il prossimo passo logico nel mondo della ricerca tecnologica. L’ha chiamata la ‘economia della conoscenza’, e comprende di gioco.

Google Glass potrebbe suscitare interesse reale per esperienze sensoriali disponibili in commercio.

“C’è già una corsa all’oro,” ha spiegato. “Il cervello è la risorsa del futuro. E ‘la fonte della conoscenza, la fonte di creatività. Qualsiasi modo che gli individui e le imprese possono capire come migliorare la mente, e renderlo più produttivo – che è solo lui racconto della storia umana.

“Abbiamo speso migliaia di anni lo sviluppo di strumenti per migliorare la nostra capacità di crescere e distribuire cibo, e poi centinaia di anni per sviluppare beni e servizi per distribuirli in tutto il mondo in modo efficiente. Abbiamo trascorso gli ultimi 50 anni di lavoro su come distribuire e rendere le informazioni straordinario a buon mercato in tutto il pianeta, e che ha conseguenze per entrambe le rivoluzioni precedenti prima di esso, e quindi la neuro-rivoluzione Super accelerare tutte quelle.

“Si può già vedere. Alcune delle tecnologie è lì, alcuni non lo è. Dove mi sento come sta andando per iniziare a decollare è nello spazio di gioco da una prospettiva non regolamentato. E ‘intenzione di fare alcune esperienze assolutamente divertente possibile.

“Voglio dire, stiamo parlando di nuove meccaniche di gioco, nuove meccaniche di fidanzamento, esperienze altamente coinvolgenti, e le esperienze che non sono altamente coinvolgente, ma che fondamentalmente fornire nuovi modi di intrattenere miliardi di persone in tutto il mondo – e questo è una buona cosa”.

Anche se Lynch crede che sia una buona cosa, si rende conto che – come con tutta la tecnologia emergente – ci sarà un stigma iniziale attaccati all’idea di collegare noi stessi in esperienze di gioco così intimamente.

I Tablet  avevano i loro scettici iniziali, ma ora sono un elemento costante in molte case.

E ‘intrinseco al concetto stesso di innovazione nel suo complesso, ma proprio come abbiamo scaldato ai pensieri di tocco, movimento e persino la stessa Internet, Lynch diventerà factotum crede NeuroGaming accettato nella piega nel tempo.

Concluso Lynch, “Ogni tecnologia mai sviluppato dal genere umano ha sia promessa e pericolo. E ‘una lama a doppio taglio. Ci sono interessanti implicazioni etiche Queste tecnologie avanzate, e abbiamo bisogno di tenere a mente Peak Gust Tale anticipo.

“Allo stesso tempo, la promessa, il pay-off, il valore può essere creato che queste tecnologie si spera sia molto maggiore di lati negativi. E non ci ha impedito di elettrizzante intrattenuti dal pianeta con l’elettricità, o sviluppare sviluppando missili balistici intercontinentali.

“Così neuro-technologyisn’t andando a farsi fermato, e penso che il pay-off per la salute, l’istruzione e tutti i settori dell’economia sono interessanti. Se siamo in grado di fare, le tecnologie di apprendimento accelerato intelligenti – che avrà una profonda implicazione per la natura del vantaggio competitivo – non solo per i singoli, ma per le imprese, gli stati nazione, e per questo ho coniato il termine ‘Vantaggio Neuro-competitivo’.

“Credo neuro-tecnologia è la prossima forma di vantaggio competitivo”.

Qual è la tua visione sulla prospettiva di NeuroGaming, e la nozione di giochi che Utilis ogni aspetto del nostro sistema nervoso a guidare il concetto di gioco a nuovi livelli? E ‘pieno di potenziale pericolo – dipendenza, l’offuscamento della realtà o fantasia – o è il prossimo passo logico per l’industria dei giochi? Fateci sapere qui sotto.

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Robert De Niro e Leonardo DiCaprio per Legacy of Secrecy? – Michael B. Jordan sarà la Torcia Umana ne I Fantastici 4?

– The Equalizer: Denzel Washington e Chloë Grace Moretz, ed ora anche Marton Csokas, a breve in sala con Sin City: A Dame to Kill For e The Amazing Spider-Man 2. The Equalizer, ritorno al cinema di Antoine Fuqua, ha trovato il suo villain. Sceneggiato da Richard Wenk, il film nasce da una serie tv celebre negli anni 80, arrivata in Italia con il titolo Un giustiziere a New York. Protagonista Robert McCall, detective privato che si occupava di questioni in cui la polizia non poteva (o non voleva) essere coinvolta, ritrovandosi ad affrontare bande criminali, terroristi, poliziotti corrotti e persino agenti di cambio psicopatici. Andato avanti per 4 stagione, The Equalizer aveva in Edward Woodward il suo mattatore. Csokas, ovviamente, andrà a vestire i panni di un temibile mafioso russo.

– November Man: Olga Kurylenko, Luke Bracey e Bill Smitrovich si sono appena uniti a Pierce Brosnan nell’action-thriller November Man. Diretto da Roger Donaldson (La rapina), il film nasce dal settimo libro della serie scritta da Bill Granger. Protagonista della trama un ex agente della CIA che torna in azione per una missione personale e si ritrova costretto a fronteggiare il suo ex allievo in un gioco mortale che coinvolge i vertici della CIA e il presidente della Russia. Festeggiati i 60 anni, Pierce Brosnan torna così all’action, 12 anni dopo Agente 007 – La morte può attendere, suo ultimo Bond Movie.

– Fantastic Four: da Chronicle ai Fantastici 4. Michael B. Jordan sarebbe vicino all’ambito ruolo di Johnny Storm, alias la Torcia Umana, nel reboot firmato Josh Trank, regista proprio di Chronicle. Intervistato dall’Huffington Post, Jordan ha smentito l’ufficialità del tutto, confermando comunque l’interessamento da parte dei produttori. “Non c’è ancora niente di vero. Tutti sanno che siamo buoni amici, io e Josh. E’ una cosa che se dovesse succedere mi renderebbe entusiasta“. Sceneggiato da Seth Grahame-Smith, Michael Green e Jeremy Slater, il ‘nuovo’ I Fantastici 4 uscirà il 6 marzo del 2015. Al momento nessun nome è stato ufficializzato, anche se un altro rumor riguarderebbe Allison Williams, possibile Sue Storm, alias La donna invisibile.

– Legacy of Secrecy: al momento sul set di American Hustle, nuovo film con Christian Bale, Bradley Cooper e Jennifer Lawrence, David O. Russell avrebbe già pianificato il suo prossimo progetto. Ovvero Legacy of Secrecy. Tratto da un libro di Lamar Waldron e Thom Hartmann, il film riporterebbe in vita l’omicidio di John Kennedy, a quanto pare voluto dalla mafia Usa. Dopo anni di rumor, il thriller avrebbe trovato il suo possibile regista, con Leonardo DiCaprio non solo produttore ma anche protagonista, nei panni di Jack Van Laningham, infiltrato FBI in una famiglia malavitosa, in mano al padrino Carlos Marcello e a quanto pare ‘organizzatore’ dell’uccisione del Presidente. Ebbene secondo i rumor in arrivo da Cannes, ad indossare i panni del boss potremmo trovare Robert De Niro, già diretto da O. Russell ne Il Lato Positivo. Peccato che di ufficiale, al momento, non ci sia nulla.

– Inherent Vice: Owen Wilson, Reese Witherspoon, Benicio Del Toro , Martin Short, Jena Malone, Kevin J. Anderson ed ora anche Sean Penn. Cast sempre più ricco per Inherent Vice, attesissimo ritorno in sala di Paul Thomas Anderson dopo The Master, con Penn attualmente in trattative per far suo il film tratto dal romanzo di Thomas Pynchon. Al momento mancherebbe la firma, ma le parti sarebbero talmente vicine da poter immaginare una ‘prima volta’ tra il regista e l’attore due volte Premio Oscar. Girato l’action ‘Prone Gunman’, Penn potrebbe concedersi a Vizio di Forma, pronto ad uscire in sala nel 2014. Protagonista della pellicola, ambientata negli anni 70, Doc Sportello. Investigatore privato con una passione smodata per le droghe e il surf, Doc viene contattato da una vecchia fiamma, Shasta, che gli rivela l’esistenza di un complotto per rapire il suo nuovo amante, un costruttore miliardario. L’investigatore non fa neanche in tempo ad avviare le sue indagini che si ritrova arrestato per l’omicidio di una delle guardie del corpo del costruttore, il quale è intanto sparito, come pure Shasta. Sembrano le premesse del più classico dei noir, ma ben presto le coincidenze piú strane si accumulano e il mistero si allarga a macchia di leopardo. Doc inciampa così in collezioni di cravatte con donnine discinte, in falsi biglietti da venti dollari con il ritratto di Richard Nixon, in un’associazione di dentisti assassini nota come Zanna d’Oro, che è però anche il nome di un sedicente cartello indocinese dedito al traffico di eroina.

– The 33: ricordate la tragica storia dei minatori cileni rimasti intrappolati in una miniera per 69 sfiancanti giorni? Come scritto più volte diverrà cinema, tanto da poter ufficializzare quest’oggi il suo protagonista. Antonio Banderas. Mike Medavoy, produttore, ha annunciato dal Festival di Cannes il colpo a sorpresa, con l’ex Zorro chiamato ad indossare i panni di Mario Sepulveda, ovvero il minatore carismatico conosciuto come “Super Mario”. Patricia Riggen, regista de La Misma Luna, sarà il regista, con Martin Sheen e Rodrigo Santoro già a bordo del cast. Via alle riprese in autunno, in Cile, con uno script scritto da Mikko Alanne e Jose Rivera in collaborazione con i minatori, i loro soccorritori e le loro famiglie. Tra le ultime produzione di Medavoy, lo ricordiamo, Black Swan e Shutter Island.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo R.I.P.D

R.I.P.D. – Primo spot coi poliziotti dell’altro mondo Jeff Bridges e Ryan Reynolds

Universal Pictures ha rilasciato in rete il primo spot Tv di R.I.P.D. (acronimo che sta per Rest In Peace Department), ossia il thriller soprannaturale diretto da Robert Schwentke (il regista di RED) e tratto dall’omonima serie a fumetti di Peter Lenkov pubblicata dalla Dark Horse. Protagonisti sonoRyan Reynolds (nei panni di un poliziotto defunto ma che viene “resuscitato”, leggi la trama sotto) insieme Jeffrey Bridges (che nel film interpreterà Roy Powell, un pistolero morto-vivente che ormai vanta un centinaia di anni di esistenza.

Ecco il primo spot che punta, come i materiali video precedenti, su un mix di azione, effetti speciali e ironia grottesca: siamo davanti a un nuovo Men in Black?

Se volete vedere il primo sport andate su questo link  : http://blog.screenweek.it/2013/05/r-i-p-d-primo-spot-coi-poliziotti-dellaltro-mondo-jeff-bridges-e-ryan-reynolds-266744.php

R.I.P.D. racconterà la storia di un poliziotto defunto (Reynolds) che stringe un patto di lavoro lungo un secolo in un dipartimento di polizia che mantiene l’ordine nel mondo dei morti ottenendo in cambio la possibilità di trovare chi lo ha ucciso. A completare il cast della pellicola troviamo Mary-Louise Parker, Stephanie Szostak, Marisa Miller, Mike O’Malley, James Hong e Robert Knepper.

R.I.P.D.approderà nelle nostre sale il 18 luglio 2013. Per tutte le altre news sulla pellicola, cliccate sul riquadro sottostante.