Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo PLaystation 4 Ps2 Ps3 Ps4 Videogiochi

Naughty Dog manterrà il suo attuale engine per i giochi playstation 4

Il game director Bruce Straley, responsabile di The Last of Us, ha affermato a Digital Spy che il team ha intenzione di mantenere il suo attuale engine, su cui sono stati sviluppati Uncharted 3 e il survival horror in uscita, anche su PlayStation 4.

“Abbiamo imparato un’importante lezione passando da PS2 a PS3, c’era tanto hype su quello che la next gen avrebbe dovuto portare”, ha detto uno Straley decisamente coi piedi per terra, “sarebbe dovuto essere tutto come nei film, con la qualità grafica di una scena pre-renderizzata. Poi si è scoperto che non era proprio così. Certo, siamo riusciti ad arrivarci più vicino, ma ci sono voluti quattro giochi, per noi Naughty Dog, per arrivare ad un livello simile a quello che si prospettava”.

Nonostante avessero un buon engine ottimizzato per Jak & Daxter, all’inizio di PS3 deciso di partire da zero con Uncharted, e questo causò un certo caos, visto che avrebbero potuto semplicemente mantenere il vecchio engine, rafforzarne alcune parti e crearne altre nuove. Una cosa del genere è invece prevista per i primi giochi PlayStation 4: “muovendoci verso la next gen, vogliamo mantenere il nostro engine, effettuare una conversione e decidere cosa cambiare”. Avendo già un buon sistema di intelligenza artificiale e di rendering, si tratta già di alcuni importanti punti di partenza: “abbiamo tutte queste cose che funzionano già piuttosto bene, solo quando ci troveremo a sbattere contro un muro dovremo decidere cosa cambiare, cosa evolvere e adattare”. Tuttavia, è una decisione da prendere soltanto quando effettivamente si dimostrerà necessario, quando il gioco in sviluppo si troverà ad avere delle difficoltà nel realizzarsi come voluto dagli sviluppatori.

 

Categorie
2013 GTA V Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Videogiochi Xbox 360

Previste 25 milioni di copie per il primo anno di GTA V

Take-Two punta davvero tanto su Grand Theft Auto V e il suo lancio previsto per settembre.

Secondo il CEO Strauss Zelnick, il titolo di Rockstar venderà la bellezza di 18 milioni di unità nel suo primo anno; una cifra pazzesca, se pensiamo che GTA IV ne ha piazzate 25 milioni dal lancio ad oggi.

A favore della previsione di Zelnick, formulata alla Technology, Media and Telecom Conference di ieri e riportata dagli analisti di The Cowen Group, gioca però la base installata di questa generazione di console.

Essa sarebbe infatti tre volte più grande di quella registrata all’uscita del precedente capitolo.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Foto Mondo Mutante Mutanti Notizie Notizie dal Mondo Supercriminali supereroi Superpoteri

Look anni ’70 nelle nuove foto dal set di X-Men: Days of Future Past

Sembra abbastanza chiaro che parte del fascino di X-Men: Days of Future Past (il secondo capitolo della rinnovata saga dei mutanti Marvel iniziata nel 2011 con X-Men – L’inizio) deriverà da una certa sua ambientazione negli anni ’70 con tutti questi costumi sgargianti e psichedelici. L’argomento è giusto stato affrontato in questi giorni dallo stesso James McAvoy in un’intervista di Empire in cui l’attore ha detto: «I costumi degli anni ’70 sono esilaranti, sono abbastanza psichedelici, ed è meraviglioso. Sono davvero entusiasta» (qui i dettagli). Ora arriva un’ulteriore conferma da queste nuove immagini dal set in cui troviamo lo stesso stesso McAvoy insieme a Michael Fassbender con camicie aderenti, sciarpette, capelli lunghi… Vi mostriamo inoltre un’altra foto rubata durante le riprese in cui compare Peter Dinklage in tenuta da uomo d’affari del periodo (come vi abbiamo raccontato ieri, l’attore sarà Bolivar Trask, ossia il creatore delle Sentinelle caccia-mutanti).

Diretto da Bryan Singer, il regista ha messo insieme una grande squadra attoriale molto interessante raccogliendo molti degli interpreti del primo episodio (vedi James McAvoyMichael Fassbender e Jennifer Lawrence) nonché diversi personaggi della vecchia trilogia come Ian McKellanHugh Jackman. Oltre a Anna PaquinEllen Page, il citato Peter Dinklage e la new-entry di pochi giorni fa Evan Peters nei panni di Quicksilver.

Scritto da Simon KinbergX-Men: Days of Future Past si svolge nell’arco narrativo di Giorni di un futuro passato del 1981, ambientato in un futuro alternativo distopico in cui gli USA sono dominati dalla Sentinelle e i mutanti vivono in campi di concentramento, un’adulta Kitty Pryde torna indietro nel tempo e impedisce un assassinio causato dalla Fratellanza che scatenerà una catastrofica isteria anti-mutanti. La trama alterna scene nel futuro e nel presente.

Il film uscirà nelle nostre 18 luglio del 2014. Potrete seguire l’intera produzione cliccando su Mi Piace sul riquadro sottostante per rimanere aggiornati.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Uscite Future Videogiochi

La “voce” storica di Snake in Metal Gear Solid lascia trapelare qualcosa sull’ E3

Non si può lavorare per anni a contatto con Hideo Kojima senza farsi contagiare dalle kojimate, sembrerebbe, e il nuovo messaggio da parte di David Hayter su twitter sembra proprio una delle criptiche anticipazioni tipiche della serie Metal Gear Solid.

Nonostante la questione sulla presenza o meno del doppiatore storico di Snake all’interno di Metal Gear Solid V non sia stata ancora ufficialmente risolta, ecco il recente messaggio rilasciato su twitter: “Sono così eccitato per l’E3! Spero solo di non perdere la voce ;-)”. Questo in risposta ad un altro messaggio di Konami che invitava tutti a seguire il suo show pre-E3 il 6 giugno per scoprire chi sia “la nuova voce di Snake”.

Si tratta forse di un’altra kojimata tipo quella dello sviluppatore misterioso Joakim Mogren? Staremo a vedere.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Ps4 Sony Videogiochi Xbox 720 Xbox One

Kaz Hirai : La Playstation 4 è prima di tutto una console per videogiochi

Kaz Hirai, CEO di Sony, ha raccolto subito l’assist involontario fornito da Microsoft con la presentazione di Xbox One, e cavalcando l’onda della reazione del popolo videogiocante all’insistenza della casa americana sulle possibilità multimediale della nuova console piuttosto che sui videogiochi, ha ovviamente scelto di schierarsi dalla parte di questi ultimi.

Alla conferenza D11, Hirai ha affermato che PlayStation 4 è prima di tutto una console da gioco. “La cosa più importante da tenere presente è che PS4 è una grande console da videogiochi, che punta ai videogiocatori”, ha affermato, “questa formula ha funzionato per tutte le nostre console, inclusa PS3”. Cosa che non esclude eventuali caratteristiche aggiuntive, ovviamente: “fornire contenuti non legati al gioco è un’area che riveleremo e di cui parleremo nei prossimi mesi, ma è soprattutto una console per videogiochi”, ha ribadito.

Dichiarazioni dal valore fortemente strategico per Sony, anche considerando la grande attenzione che storicamente la compagnia nipponica ha riposto nelle capacità multimediali delle sue console, che denotano tuttavia una volontà estremamente combattiva da parte di Hirai e della sua compagnia, sul piano videoludico, in vista della conferenza all’E3 2013 prevista per il 10 giugno.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo Trailer

Hugh Jackman si fa giustizia da solo nel trailer di Prisoners

È uno di quei titoli da tenere assolutamente sott’occhio questo The Prisoners. Ossia il thriller scritto da Aaron Guzikowski (Contraband) e prodotto da Alcon Entertainment che vede dietro la macchina da presa il talentuoso e promettente autore canadese Denis Villeneuve (candidato all’Oscar un paio di anni fa per l’emozionante e devastante La donna che canta). Un film da tenere d’occhio perché i nomi coinvolti sia davanti che dietro la macchina da presa sono di fine qualità. Se il regista e lo sceneggiatore ve li abbiamo già nominati, aggiungete poi come direttore della fotografia troviamo Sir Roger Deakins (il fedele collaboratore dei fratelli Coen nonché direttore della fotografia per Skyfall). E soprattutto il cast vede invece schierati Hugh Jackman (The Wolverine), Jake Gyllenhaal (che torna a lavorare con Villeneuve per la seconda volta dopo An Enemy, film che arriverà nelle sale probabilmente nel 2013-14), Melissa Leo (Premio Oscar per The Fighter), e poi Paul Dano (visto lo scorso dicembre nella stralunata rom-com Ruby Sparks), Terrence Howard (volto noto di Iron Man e apparso l’anno scorso in  The Company You Keep).

La storia di The Prisoners ruota attorno a un falegname di provincia (Hugh Jackman) che rimane vittima di un terribile episodio: sua figlia scompare nel nulla insieme alla bambina del suo migliore amico. Nonostante la preoccupazione dell’uomo, la polizia non sembra prendere sul serio l’accaduto e così all’uomo non resta altra scelta se non farsi giustizia da solo prendendo in ostaggio il presunto colpevole…

Un progetto sulla carta molto promettente e che, ora grazie al primo trailer rilasciato, conferma le attese. Date un’occhiata al promo qui sotto e diteci la vostra:

Se volete vedere il trailer , andate qui : http://blog.screenweek.it/2013/05/hugh-jackman-si-fa-giustizia-da-solo-nel-trailer-di-prisoners-269420.php

Il film uscirà nelle sale americane il 20 settembre 2013: release perfetta per un’anteprima al Festival di Venezia…

 

Categorie
2015 2016 2017 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Alice in Wonderland 2 – Into the Looking Glass: James Bobin alla regia?

Per molti fan della prima ora di Tim Burton, Alice in Wonderland ha segnato la filmografia del regista. In negativo. Venduta l’anima alla Disney, Tim ha dato vita ad un film ancora oggi estremamente criticato, ma in grado di incassare 1,024,299,904 dollari in tutto il mondo. Una quantità impressionante di denaro, che ha lanciato il filone ‘fiabe live action al cinema’ e spinto la major ad ideare un clamoroso sequel.

Alice in Wonderland avrà infatti un capitolo 2, ma senza Burton al timone. Variety riporta infatti che James Bobin, regista del primo film dei Muppet e del sequel in arrivo, The Muppets… Again!, sarebbe in trattative per dirigere il ritorno di Alice in sala, attualmente intitolato Into the Looking Glass.

Ad occuparsi dello script, ancora una volta, Linda Woolverton, mentre in cabina di produzione ritroveranno spazio Joe Roth, Suzanne Todd e Jennifer Todd. Dopo Il Grande e Potente Oz, e in attesa di “Maleficent,” “Cinderella,” “Peter and the Starcatchers” e “Magic Kingdom”, la Disney torna così a toccare con mano l’Universo fiabesco, prendendo probabilmente a piene mani daAttraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò, scritto da Lewis Carroll nel 1871 e già ‘fonte’ di materiale per l’Alice in Wonderland di Burton.

Per Bobin, in passato, c’è stato anche la serie televisiva dal taglio musicale Flight of the Conchords, prima di fare il suo esordio al cinema con i Muppet. Per quanto riguarda il cast della pellicola, ovviamente, nessuno sa chi tornerà, anche se tra Johnny Depp, Mia Wasikowska, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter e Crispin Glover, la più scontata e portata al ritorno, quasi obbligatoriamente, sarà ovviamente Mia.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo PLaystation 4 Ps3 Ps4 Sony Videogiochi Xbox 720 Xbox One

Electronic Arts: su Xbox Live disponibili gratuitamente gli Online Pass di diversi titoli

Due settimane dopo aver manifestato l’intenzione di voler abbandonare il sistema degli Online Pass sui loro titoli futuri, i vertici di Electronic Arts decidono di muoversi in tal senso andando a modificare su Xbox Live il prezzo dei famigerati “balzelli digitali” di diversi videogiochi già disponibili da tempo per renderli completamente gratuiti.

Oltre agli Online Pass propriamente detti (vale a dire i codici necessari per poter accedere alle modalità multiplayer competitive e cooperative), l’iniziativa di EA tocca anche i DLC “della stessa famiglia” rappresentati, ad esempio, dal Black Emporium di Dragon Age II (scaricabile da chi ha effettuato il preorder e dagli acquirenti delle edizioni per collezionisti) o dal Cerberus Network di Mass Effect 2. Nella lista dei titoli interessati da questo taglio generalizzato mancano però diversi videogiochi di analogo spessore, da Dead Space 2 all’ultimo Army of Two, oltre ovviamente a tutti i titoli targati EA Sports pubblicati tra il 2010 e il 2012.

  • Mass Effect 2: Cerberus Network (prima 1200 MP)
  • Alice: Madness Returns – American McGee’s Alice (prima 800 MP)
  • Bad Company 2 VIP (prima 800 MP)
  • Bulletstorm Online Pass (prima 800 MP)
  • Dragon Age: Origins – The Stone Prisoner (prima 1200 MP)
  • Medal of Honor Online Pass (prima 800 MP)
  • SHIFT 2 Unleashed Online Pass (prima 800 MP)
  • Skate 3: Skate Share Pack (prima 800 MP)
  • Dragon Age 2: The Black Emporium (prima 800 MP)
  • Kingdoms of Amalur: Reckoning Online Pass (prima 800 MP)

A giudicare dalle dichiarazioni rilasciate a VentureBeat dal responsabile della comunicazione di EA John Reseburg, quindi, in risposta alle richieste pervenute in questi mesi alla compagnia di Redwood City (California) dai videogiocatori di mezzo mondo, d’ora in avanti tutti i titoli dell’azienda saranno privi di Online Pass.

A voler essere maligni, però, la decisione presa dai vertici di EA potrebbe sempre preludere a un più ampio accordo che i boss della multinazionale videoludica a stelle e strisce potrebbero essere disposti a stringere con i vertici di Sony e Microsoft (soprattutto con questi ultimi, date leindiscrezioni di questi giorni) per consentire ai due colossi dell’hardware di implementare su PlayStation 4 e Xbox One un loro sistema di blocco dell’usato e della pirateria che, in quanto tale, agirebbe da Online Pass “nascosto”.

Le recenti critiche avanzate dal sempre più compatto fronte anti-DRM e le conseguenti smentite provenienti dagli uffici delle pubbliche relazioni di tutti gli attori coinvolti ci inducono però a rimandare ogni analisi ulteriore alla prima metà di giugno, ossia per quando avremo finalmente delle nuove informazioni in tal senso da parte di Microsoft e Sony nei giorni dell’E3 losangelino.

 

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 The Lust of Us Videogiochi

The Last of Us: svelata la lista dei Trofei

La data di uscita di The Last of Us, prossimo capolavoro annunciato targato Naughty Dog, è sempre più vicina e dopo i numerosi dettagli diffusi nelle giornate scorse riguardo ai DLC e al Season Pass viene svelata oggi la lista dei Trofei compresi nel gioco.

Stando a quanto riportato da IGN, sito che ha pubblicato per primo questo elenco, tutti i Trofei elencati di seguito riguarderebbero solamente la campagna a singolo giocatore e potrebbero rivelare alcuni dettagli del gioco. Quindi, se non volete inciampare in qualche spoiler, il consiglio è quello di passare alla notizia successiva. Noi vi abbiamo avvisato…

Trofeo di Platino:

  • It Can’t Be For Nothing

Trofei d’Oro:

  • Firefly – Complete the Firefly Journey.
  • For Emergencies Only – Fully upgrade all weapons.
  • Hunter – Complete the Hunter Journey.
  • No Matter What (Survivor) – Complete the game on Survivor.
  • Scavenger – Found all collectibles.
  • The Last of Us (Survivor+) – Complete the game on Survivor+.

Trofei d’Argento:

  • Everything We’ve Been Through – Fully upgrade Joel with supplements.
  • I Want to Talk About It – Engage in all optional conversations.
  • It Was All Just Lying There – Find all Artifacts.
  • Look for the Light – Find all Firefly Pendants.
  • No Matter What (Hard) – Complete the game on Hard.
  • No Matter What (Normal) – Complete the game on Normal.
  • The Last of Us (Easy+) – Complete the game on Easy+.
  • The Last of Us (Hard+) – Complete the game on Hard+.
  • The Last of Us (Normal+) – Complete the game on Normal+.

Trofei di Bronzo:

  • Endure and Survive – Collect all Comics.
  • I Got This – Find all Training Manuals.
  • Knowing the Basics – Win a game of Supply Raid and Survivors in Find Match.
  • Let’s Gear Up – Craft every item.
  • Master of Unlocking – Unlock all shiv doors.
  • No Matter What (Easy) – Complete the game on Easy.
  • Populace – Build your clan to 40 people in Factions.

Trofei Nascosti:

  • ????

In attesa di scoprire quali saranno i Trofei della modalità multiplayer di The Last of Us, ricordiamo che il titolo è atteso solo su PlayStation 3 per il 14 giugno.