Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

Assassin’s Creed ci porta nell’India del 18esimo secolo

Al San Diego Comic-Con Ubi Workshop ha annunciato di essere al lavoro su una nuova graphic novel ispirata al mondo di Assassin’s Creed.

Si tratta di Assassin’s Creed: Brahman, in uscita quest’autunno e ambientata nell’India del 18esimo secolo, sotto la dominazione coloniale degli inglesi.

Il protagonista sarà Arbaaz Mir, che si ritroverà a combattere contro il rivale di una vita che ha soggiogato la sua gente e la sua terra.

Com’è abitudine, la novel comprenderà alcune informazioni extra sul culto degli assassini e anticiperà diversi elementi che verranno poi riproposti nelle storyline future.

Ad occuparsene saranno gli artisti Cameron Stewart e Karl Kershl, con la penna di Brenden Fletcher.

Ubi Workshop sta lavorando a una nuova grafic novel durante il Comic-Con , questo weekend è sara intitolato Assassin’s Creed: Brahman.

 

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Entro l’anno la beta in lingua russa di Survarium

In un’intervista concessa ai colleghi di RPS, Oleg Yavorski ha svelato che l’open beta di Survarium dovrebbe essere pronta entro la fine dell’anno per i territori in cui si parla la lingua russa.

A passare per il vaglio della beta aperta sarà solo la modalità PvP, mentre per quanto riguarda l’Alpha ora in corso il piano è lanciare una versione in Inglese “molto presto”.

L’uscita del gioco completo è prevista per il 2014.

 

Categorie
2013 2014 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Primo Video in game di Satellite Reign

A sei giorni dalla fine della campagna Kickstarter, riuscita a raccogliere quasi trecentomila sterline, cifra non ancora sufficiente per decretarne il successo, 5 Lives Studios ha rilasciato il primo filmato in gioco di Satellite Reign, strategico in tempo reale erede della serie Syndicate.

Quanto visibile non sembra affatto male. Quindi, se volete che il gioco venga completato, non vi resta che andare sulla pagina della campagna http://www.kickstarter.com/projects/5livesstudios/satellite-reign/posts/545284 e offrire qualcosa. Vi ricordiamo che tra gli autori del gioco, spicca anche un ex Bullfrog che lavorò al Syndicate originale.

Se volete vedere il video : http://multiplayer.it/video/satellite-reign-per-pc/satellite-reign-primo-video-in-gioco.hi/

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Chloe Grace Moretz picchia duro in questa nuova clip di Kick-Ass 2

Torniamo a parlare di Kick-Ass 2, il sequel di Kick-Ass, il cinecomic diretto da Matthew Vaughn nel 2010. Dopo la presentazione del film all’interno dell’edizione 2013 del Comic-Con di San Diego (quitrovate maggiori informazioni), ecco che arriva una nuova clip, che mostra il protagonista Aaron Johnson con Hit-Girl, interpretata dalla giovane star Chloe Moretz.

Se volete vedere questa clip : http://blog.screenweek.it/2013/07/chloe-grace-moretz-picchia-duro-in-questa-nuova-clip-di-kick-ass-2-281333.php

Il supereroe Kick-Ass e Hit-Girl sono pronti per combattere nuovamente il crimine in nome della giustizia e con loro ci sono una serie di new entry come Lindy Booth (Night Bitch), Jim Carrey(Colonnello Stars) e Olga Kurkulina (Mother Russia). Christopher Mintz-Plasse interpreta invece il temibile Mother F*cker.

Kick-Ass 2 è diretto da Jeff Wadlow. L’uscita del film è prevista per l’estate del 2013. Per maggiori informazioni potete consultare le nostre News dal Blog.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Comic-Con 2013: il panel di Guardians of the Galaxy

Durante il panel Marvel dedicato ai sequel Captain America: The Winter Soldier e Thor: The Dark World, Kevin Feige, presidente di Marvel Studios è stato accolto con grandi applausi quando ha introdotto il regista James Gunn e tutto il cast principale di Guardians of the Galaxyvolati dal set di Londra (le riprese sono iniziate due settimane fa) per partecipare al Comic-Con.

Sul palco Feige ha introdotto Gunn e i membri del cast Michael Rooker (Yondu), Karen Gilliam (Nebula), Djimon Hounsou (Koraf), Lee Pace (Ronan the Accuser), Benicio Del Toro (the Collector), David Bautista (Drax il Distruttore), Zoe Saldana (Gamora) e Chris Pratt (Star-Lord).

Si inizia parlando di Chris Pratt e del suo Star-Lord. L’attore riguardo al suo mettersi in forma per interpretare il ruolo ha detto “è stato un periodo strano, ho avuto un verme solitario“. Pratt ha descritto Star-Lord come “questo ragazzo che vive nello spazio...ha avuto un momento difficile da bambino e ora se ne va in giro per lo spazio con ragazze aliene senza uno scopo ed è attraverso la collaborazione con questi ragazzi che trova uno scopo migliore per se stesso“.

Zoe Saldana a proposito di Gamora: “Sono stata azzurra una volta, così ho pensato perché non provare il verde?“. L’attrice detto che la Marvel non solo trasporta il pubblico in un’avventura, ma dà anche agli attori la sfida di incarnare personaggi incredibili. Il nipote di Saldana le ha chiesto che pensasse di Gamora e quando lei l’ha descritta: “Beh lei è una guerriera altezzosa” il nipote le ha detto: “Uh-uh, lei è un’assassina“.

Bautista a proposito del suo Drax il Distruttore: “Sono ancora al punto in cui vado a sul set tutti i giorni e non riesco a credere che ho ottenuto questo lavoro“. Bautista ha confessato che ha combattuto duramente per questo ruolo e che quando ce l’ha fatta è scoppiato a piangere. Feige ha aggiunto che Bautista manda “la gente fuori di testa” quando lo vedono nei film.

Karen Gillam si è rasata la testa per interpretare Nebula e quando il moderatore del panel ha osservato che Nebula dovrebbe essere calva, la Gillam si è tolta la parrucca che indossava per rivelare che lei si era realmente rasata la testa per il ruolo (l’attrice ha poi lanciato la parrucca in mezzo al pubblico). A proposito del suo look l’attrice ha confessato che lei aveva paura di sembrare un feto troppo cresciuto.

Benicio Del Toro ha rivelato che lui non ha ancora iniziato il film, così sta incontrando a questo panel il cast per la prima volta.

Lee Pace ha descritto descritto Ronan come “un Kree molto complicato” aggiungendo che lui è un personaggio iconico.

E’ il momento di un breve filmato, un montaggio che ricordiamo frutto di 10-13 giorni di riprese. A quanto sembra c’è tutto l’umorismo irriverente di James Gunn (ricordiamo che sono suoi i notevoli Slither e Super). Nella clip c’è l’intero team, inclusi Groot e Rocket Raccoon, all’interno di una prigione spaziale che vengono controllati dal personaggio di John C. Reilly. Groot dice a Reilly: “Che cos’è quella cosa?” e Star-Lord mostra il dito medio mentre è in fase di scansione. A quanto sembra ci sarà molta azione, umorismo, un sacco di grandi creature (a quanto riporta la fonte il trucco su Bautista e Saldana è a dir poco impressionante). Il filmato si conclude con il personaggio di Reilly che terminate le scansioni del gruppo dice al suo collega: “Che gruppo di str…zi“.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Wolverine – Una lunga clip del film con Hugh Jackman, in sala giovedì!

Mancano ormai solo una manciata di giorni all’uscita nei cinema di Wolverine: L’immortale, l’atteso nuovo capitolo della avventure del mutante Marvel interpretato da Hugh Jackman. Diretto da James Mangold, in questo nuovo episodio incontreremo anche i personaggi della combattiva Yukio (Rila Fukushima) e il grande amore di Wolverine Jean Grey (Famke Janssen). Nella storia, Wolverine si recherà in Giappone alla ricerca del suo amore perduto, Mariko Yashida, che troverà sposata ad un gelido uomo d’affari. Finirà per rimanere coinvolto nei giri del clan ninja The Hand e dovrà vedersela con Silver Samurai.

Ecco una lunga clip del film che riesce a miscelare alla perfezione un tono dark (e violento) con una certa ironia. La clip è preceduta anche da una breve intervista al regista e alla star protagonista:

Nel cast della pellicola troviamo poi Svetlana KhodchenkovaHiroyuki SanadaHal YamanouchiTao OkamotoRila Fukushima,Will Yun LeeBrian TeeWolverine: L’immortale arriverà nelle sale italiane a fine mese, il 25 luglio. Per maggiori informazioni sul film potete consultare le nostre News dal Blog.Qui potete leggere le dichiarazioni più interessanti sul film rilasciate durante il recentissimo panel al Comic-Con di San Diego.

 

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Wiiu Xbox 360

Aliens: Colonial Marines si espande a breve

Aliens: Colonial Marines sta per ricevere un nuovo contenuto scaricabile dedicato alla campagna per giocatore singolo che espande gli eventi raccontati nel gioco standard collegandosi al secondo film della serie cinematografica.

Intitolato Stasis Interrupted, come indicavano diversi rumor recenti, ci vedrà nei panni di tre diversi personaggi impegnati a sopravvivere dopo che la nave Legato intercetta la più celebre Sulaco, dando vita a un’altra invasione di Xenomorfi. Grazie a questo mini racconto scopriremo cos’è successo a Hicks tra Aliens e Alien 3.

Ovviamente sono previsti nuovi obiettivi e Trofei all’interno del DLC, che fa parte del Season Pass e uscirà tra domani e dopodomani sulla rete (a un prezzo ancora da definire).

 

Categorie
2013 Cinema Comic-Con San Diego Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Comic-Con 2013: il panel di Seventh Son con Jeff Bridges

Iniziamo con la sinossi ufficiale:

In un lontano passato, il male sta per essere scatenato per riaccendere ancora una volta la guerra tra le forze del sovrannaturale e l’uomo. Il Maestro Gregory è il cavaliere che, secoli addietro, è riuscito ad imprigionare la cattivissima e potente strega Madre Malkin. Ora, però, la strega è fuggita ed è alla ricerca di vendetta. Richiamando a sè i seguaci di ogni sua incarnazione, Madre Malkin si prepara a scatenare la propria terribile ira su un mondo ignaro. Solo una cosa si frappone fra lei e la riuscita del suo malvagio piano: Master Gregory. In uno scontro mortale, Gregory si trova faccia a faccia con il male che aveva sempre temuto di veder tornare. Ha tempo solo fino alla prossima luna piena per fare quello che solito richiede interi anni: formare il proprio nuovo apprendista, Tom Ward per combattere una magia nera diversa da qualsiasi altra. L’unica speranza della razza umana ora risiede nel settimo figlio di un settimo figlio.

Sul palco troviamo Jeff Bridges, il regista Sergei Bodrov e i membri del cast Antje Traue, Ben Barnes, e Kit Harington.

Viene lanciato un nuovo trailer, nella clip una gigantesca creatura insegue Maestro Gregory (Bridges) e il suo apprendista Tom Ward (Ben Barnes) che scappano nascondendosi dietro ad un muro che porta ad un scogliera che si affaccia su un burrone. Sono costretti a saltare e mentre Gregory ritiene che la creatura odi l’acqua, la creatura invece salta e Tom deve combattere la bestia sul ciglio di una cascata. Dal trailer si apprende anche che Gregory è stato usato come amante dalla malvagia strega Madre Malkin (Julianne Moore) e che i suoi precedenti apprendisti sono tutti morti.

Passiamo alle domande:

A Bridges  è stato chiesto quanto fosse difficiel affrontare scene d’azione alla sua età. L’attore ha risposto che è stata dura, ma divertente: “in qualche modo ti riporta ad essere un bambino“. Aggiunge che un sacco di azione non l’ha visto coinvolto, ci sono stati meravigliosi stunt che lo hanno aiutato a interpretare le scene d’azione. Bridges ha detto che come la maggior parte dei film di effetti speciali che miscelano CGI con effetti pratici, c’è anche un po’ di questo in Seventh Son.

A proposito della sfida nel girare un film che miscela CG e live-action Bodrov dice che è la stessa sfida, ma quando si ha un buon cast, la cosa più importante sono le emozioni, e di dimenticare la CG. la CG è secondaria.

Al cast viene chiesto quale parte del film hanno apprezzato di più:

Traue: ha apprezzato molto le scene d’azione e come il suo personaggio può trasformarsi in un gufo.

Barnes: Mentre l’attore aveva una certa esperienza con il combattimento con la spada, qui si usavano anche bastoni e coltelli e c’era più diversità nelle scene di lotta, poi ricorda che alcune cose nello script come “Tom sale la catena di metallo fino al soffitto” che quando si leggono sembrano facili, quando le fai, ti rendi conto invece che è molto più difficile.

Harrington: il lato fisico del personaggio e gli aspetti personali. L’attore racconta di avere avuto a che fare per la prima volta con i cavi con un cablaggio per la schiena che lo ha fatto pensare “che fosse come il tiro alla fune…ma non è un tiro alla fune“. Harrington ha davvero apprezzato le scene d’azione, per cui la cosa più difficile da fare è anche la cosa migliore da fare.

Bridges: Tutti li sul palco sono cantastorie, così la più grande sfida per lui è stata raccontarel a storia. Bridges conclude leggendo una citazione di Solzhenitsyn sulla natura del bene contro il male.

Al regista viene chiesto se la storia ha cercato di rimanere fedele al mito del “Settimo figlio” nella cultura gaelica dove il settimo nato ha una sorta di “seconda vista”, Bodrov spiega: “E’ molto vicino, ma ci siamo presi qualche libertà“.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Voyage Of Time: i produttori denunciano Terrence Malick per non aver rispettato gli accordi

Erano gli anni 70 quando Terrence Malick pensava ad un film intitolato Q, che doveva essere basato sul cosmo e sulla creazione dell’universo. La Paramount aveva finanziato il progetto, tutto sembrava indirizzato verso le riprese, poi non se n’è fatto più nulla. Alcune idee sono poi state rielaborate dal regista in The Tree of Life.

Ovviamente Voyage Of Time sembra una costola di quel progetto, la cui gestazione inizia una quarantina d’anni fa. Si tratta di un misterioso documentario che esplora la creazione dell’universo e della vita, con due voci narranti di Brad Pitt ed Emma Thompson. Del film si sapeva poco o nulla: fino ad oggi, in cui è successo l’inverosimile.

Si è sempre parlato dei lunghissimi tempi che Malick si prende in fase di post-produzione per montare e limare i suoi prodotti. Questo anche nell’ultimo periodo, in cui si sta dedicando ad almeno tre film contemporaneamente. Fa quindi sorridere che alcuni produttori lo abbiano denunciato proprio perché ci sta mettendo troppo tempo a fare una pellicola…

La compagnia di produzione inglese Seven Seas ha denunciato Malick e la sua casa di produzione (la Sycamore Pictures) per non aver portato a termine Voyage Of Time nei tempi pattuiti e per “aver dedicato le sue energie ad altri quattro film negli ultimi cinque anni”. Parliamo di The Tree of LifeTo the WonderKnight of Cups e l’ex-Lawless. Avendo investito 3.3 milioni di dollari (su un totale di 12 milioni), la Seven Seas è convinta che quei soldi siano finiti dritti dritti nel budget di questi quattro film. Wow.

Dan K. Webb, tra gli avvocati della Seven Seas, ha dichiarato che Malick doveva creare tre versioni dell’opera (ecco perché Ryan Gosling diceva che Malick stava preparando cinque film e non tre!). Si conferma l’idea che tutti avevano di Voyage Of Time, ovvero che fosse qualcosa molto più complessa di un semplice film: si tratta infatti di un progetto che comprende due pellicole IMAX da 45 minuti e un lungometraggio della durata di 90-150 minuti.

Indiewire scrive pure che Mike Fink, supervisore degli effetti speciali di The Tree Of Life, sarebbe uscito dalla lavorazione dei tre film perché, in fondo, questi tre film non esistevano proprio. Eppure le pellicole dovevano essere pronte l’1 maggio 2013! Webb aggiunge che la Seven Seas ha terminato il contratto con Malick e la Sycamore il 15 febbraio, quando “era ormai chiaro che nei film c’era stato poco progresso, le scadenze non erano state rispettate, e le giustificazioni della Sycamore non erano chiare”.

Questa è invece la risposta degli avvocato di Terrence Malick:

Il film era giusto nel budget, nei tempi, tutti i finzanziamenti sono stati utilizzati nel modo giusto.

La cosa più curiosa? Il 2 maggio 2013, ovvero un giorno dopo la presunta data in cui i tre film diVoyage of Time dovevano essere pronti secondo Webb, Billy Weber, uno dei montatori di Malick, dichiarava:

Si suppone che Voyage of Time debba uscire, penso, nel 2014. Tutto è pronto, ha una distribuzione. Si tratta di un grande film in IMAX, penso che abbia una data d’uscita e tutto quanto. Il film si concentra sui primi segni della vita, i batteri, le prime cellule, i primi amori, la coscienza, l’ascesa dell’umanità, e poi la vita e la morte e la fine dell’universo.

C’è decisamente un bel po’ di confusione…

 

Categorie
2013 android Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps Vita Sony

Nvidia Shield: le prime spedizioni della console Tegra 4 partiranno il 31 luglio

La data di debutto dello Shield era fissata per il 27 giugno, ma un insolito “problema meccanico” aveva costretto Nvidia ad annunciare il mese scorso un ritardo indefinito. Uno slittamento che finalmente dopo quasi un mese di buio totale ha una data definita fissata per il31 luglio, giorno in cui partiranno le prime spedizioni per chi ha effettuato pre-ordini al costo di 299$.

Il comunicato di oggi non scende nei dettagli, nemmeno per ciò che riguarda il misterioso problema che ha messo freno alla tabella di marcia del produttore di GPU e system-on-chip. Ecco il testo dell’annuncio tradotto dall’inglese apparso nelle ultime ore sulle pagine del sito di Nvidia:

“Ciao,

vogliamo ringraziarvi per la vostra pazienza e per averci supportato fino al posticipo della data di debutto del vostro Shield. Abbiamo ottime notizie da condividere con voi —il vostro Shield verrà spedito il 31 luglio.

Il nostro obbiettivo è sempre stato quello di offrire un prodotto perfetto, ed è per questo che abbiamo passato Shield attraverso una serie di rigorosi test meccanici e di standard di qualità industriale. Abbiamo realizzato Shield perchè ci piace giocare, e speriamo che voi possiate godervela quanto noi.

Shield Team.”

Lo Shield è una console Android portatile costituita da un gamepad ergonomico e uno schermo HD da 5″, richiudibile a conchiglia sul controller. Il cuore della console è un Tegra 4, un SoC fresco di lancio ma che fino ad oggi non si può dire che abbia riscosso un grande successo tra tablet e smartphone.

Così come il Tegra 4, anche lo stesso Shield almeno per il momento non sembra aver attirato a sè molta attenzione. E le motivazioni non sono difficili da immaginare: in un mercato in cui anche la PlayStation Vita di Sony arranca a fatica, Nvidia propone un’alternativa che offre poco più di quello che offrono gli smartphone e i tablet Android.

Nessuna variazione sulle modalità di debutto, che rimangono limitate a una serie di retailer online e fisici dislocati sul territorio statunitense e canadese, al momento le due uniche regioni destinate a ricevere questa prima ondata di console.