Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3

Un milione di download per la demo di Gran Turismo 6

La demo di Gran Turismo 6 è stata scaricata un milione di volte nell’arco di due settimane.

600.000 giocatori provenienti da 18 paesi diversi l’hanno usata per accedere alla GT Academy. Il pilota virtuale più rapido è stato il francese Ti-tech85, che ha conseguito il tempo di 2:16.418 a Silverstone.

La competizione terminerà il 28 luglio. Raggiungete questo indirizzo per tutti i dettagli.

 

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

Oltre 200.000 firme per GTA V su PC

Partita a novembre dell’anno scorso, la petizione per GTA V su PC ha ormai superato le 200.000 firme e si avvicina al traguardo dei 300.000 iscritti, superato il quale verrà inviata direttamente a Rockstar Games. L’obiettivo resta convincere la casa newyorchese a pubblicare il gioco su PC, per quanto diversi segnali indichino che probabilmente questa versione è già in cantiere.

Negli ultimi mesi si sono moltiplicate le apparizioni di GTA V per PC presso i rivenditori online, mentre diversi rumor “confermavano” di volta in volta l’interesse della stessa Rockstar verso i formati Windows.

D’altro canto, la versione PC di Grand Theft Auto V non è ancora stata annunciata, quindi se volete dare il vostro contributo, puntate a questo indirizzo.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Il potere dei soldi – locandina italiana del thriller con Harrison Ford e Gary Oldman nei cinema a settembre

Arriva nei cinema italiani il prossimo 12 settembre Il potere dei soldi (Paranoia), il thriller diretto da Robert Luketic (21) e interpretato dai veterani Harrison Ford e Gary Oldman, supportati dalla nuova leva Liam Hemsworth (Hunger Games).

I due più potenti magnati in ambito tecnologico (Harrison Ford e Gary Oldman) sono acerrimi rivali dal passato complicato e con il continuo desiderio di distruggersi l’uno con l’altro. Il giovane e ambizioso Adam (Liam Hemsworth), sedotto da ricchezza e potere, cade nella loro morsa finendo intrappolato in un gioco mortale di spionaggio industriale.

Il notevole cast di supporto include anche Lucas Till (X-Men: L’inizio), Amber Heard (The Rum Diary), Embeth Davidtz (The Amazing Spider-Man), Julian McMahon (in tv Nip/Tuck), Josh Holloway (in tv Lost) e il Premio Oscar Richard Dreyfuss (Red).

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Wolverine – Nuovo trailer con scene inedite del mutante Hugh Jackman (- 2 giorni!)

Mancano solo 2 giorni! Giovedì approderà nelle nostre sale Wolverine: L’immortale, l’atteso nuovo capitolo della avventure del mutante Marvel interpretato da Hugh Jackman. Diretto da James Mangold, in questo nuovo episodio incontreremo anche i personaggi della combattiva Yukio (Rila Fukushima) e il grande amore di Wolverine Jean Grey (Famke Janssen). Nella storia, Wolverine si recherà in Giappone alla ricerca del suo amore perduto, Mariko Yashida, che troverà sposata ad un gelido uomo d’affari. Finirà per rimanere coinvolto nei giri del clan ninja The Hand e dovrà vedersela con Silver Samurai.

Ecco un nuovo trailer internazionale che regala alcune immagini mai viste:

Nel cast della pellicola troviamo poi Svetlana KhodchenkovaHiroyuki SanadaHal YamanouchiTao OkamotoRila Fukushima,Will Yun LeeBrian Tee. Come si diceva, Wolverine: L’immortale arriverà nelle sale italiane tra un paio di giorni, il 25 luglio. Per maggiori informazioni sul film potete consultare le nostre News dal BlogQui potete leggere le dichiarazioni più interessanti sul film rilasciate durante il recente panel al Comic-Con di San Diego.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Addio a Dennis Farina, il detective di Law & Order

È deceduto ieri, in un ospedale di Scottsdale in Arizona, l’attore Dennis Farina. Noto al grande pubblico per il ruolo del detective Joe Fontana nella serie Tv Law & Order, Farina aveva preso parte anche a importanti film per il cinema di cui il titolo più indelebile e famoso è sicuramente Salvate il soldato Ryan, ma nella sua carriera troviamo anche scritte pellicole come Get ShortyMidnight RunOut Of SightSnatch – Lo strappo. O ancora, serial cult come Miami Vice dove rivestiva per diverse puntate il ruolo del gangster Albert “Al” Lombard e ancora, più recentemente, Luck. L’attore aveva 69 anni.

Nato a Chicago, Dennis Farina arriva alla carriera di attore abbastanza tardi, a 37 anni debuttando nel film Starde violente (Thief) dove il regista Michael Mann lo chiama prima come consulente “poliziotto” e poi gli affida una piccola parte. Prima del cinema, infatti, Farina aveva lavorato come agente di polizia. Una carriera da agente nella realtà e nella finzione la sua… addio Dennis!

 

Categorie
2013 Alieni Doctor Who Foto Galleria Galleria Foto Razza

Doctor Who – Confermato al Comic-Con il ritorno dei Dalek nell’episodio speciale del cinquantesimo anniversario

Purtroppo neanche al Comic-Con di San Diego c’è stato l’annuncio dell’attore che sostituirà Matt Smith come nuovo Dottore in Doctor Who. Il produttore esecutivo e sceneggiatore principale della serie Steven Moffat ha dichiarato che non hanno ancora iniziato il processo del casting.
Il pannello è iniziato con un mash-up video musicale realizzato da The Eclectic Method che ha celebrato e riassunto i 50 anni della serie, subito dopo è salito sul palco il moderatore Craig Ferguson che ha presentato il produttore Marcus Wilson, il produttore/sceneggiatore Mark Gatiss, il protagonista di An Adventure in Space and Time David Bradley, Steven Moffat, Jenna Coleman e Matt Smith, a cui stanno ancora ricrescendo i capelli.

A questo punto hanno mostrato un video riassuntivo della settima serie che ha particolarmente commosso il pubblico, soprattutto quando è stato mostrato l’addio tra la ‘vecchia’ Amy e Rory, e si è concluso con la scena in cui appare il misterioso Dottore interpretato da John Hurt, introdotto nell’ultimo episodio della serie.

Moffat parla del dolore provato nella scorsa stagione per l’addio ai due compagni del Dottore, ma difende la morte di Rory e Amy – dopo tutto, hanno vissuto fino a raggiungere gli ottant’anni. Lo scrittore spiega che per lui Doctor Who è stato il brivido e il viaggio di una vita, e lo adora.
Gatiss spiega che ha voluto raccontare la storia della creazione del Dottor Who da lungo tempo. David Bradley, che interpreta William Hartnell, il primo Dottore in Adventure in Space and Time dice che è un fan di lunga data dello show e che lo guardava ogni sabato sera, prima di andare al pub. Parlando con il moderatore, ha aggiunto che il suo personaggio in Game of Thrones, Walder Frey, è odiato e per questo motivo i suoi inviti alle nozze sono spariti.

A questo punto è stato mostrato il trailer del film An Adventure in Space and Time, il docudramma che racconta la nascita dello show di Doctor Who. Il look ricorda quello delle produzioni degli anni sessanta della BBC.
La discussione si è postata sul 50th Anniversary Special. Moffat spiega che nello speciale è stata usata molta improvvisazione, ma sono presenti anche molti elementi che hanno permesso di creare un prodotto nuovo e fresco. Inoltre ha ammesso che l’episodio concluderà diverse sotto-trame che erano rimaste in sospeso.
Ci saranno inoltre riferimenti al primo speciale con più Dottori, l’episodio per il decimo anniversario ‘The Three Doctors‘. Il Decimo dice all’Undicesimo mentre entra nel Tardis. “Oh, l’hai registrato, non mi piace”, dicendo le stesse parole che il Secondo ha detto al Terzo. Ma la chicca più importante è la conferma del ritorno dei Dalek nello speciale.

“Il Dottore ha detto una volta che si può giudicare un uomo dalla qualità dei suoi nemici, quindi è giusto che per questo episodio molto speciale, deve affrontare i suoi più grandi nemici”.

E in queste foto uscite poco dopo il pannello, possiamo notare che i Dalex appartengono all’era diRussell T. Davies. Che potrebbero significare che: o la Guerra del Tempo avrà una parte molto importante, o ormai è stato accettato che il nuovo design multi colorato dei Dalek è stato un errore.
Moffat ha definito questo speciale come l’ultimo episodio di Matt, e Natale? Smith dice che ci sarà, che è eccitato per il futuro e che è stato un viaggio favoloso quello nelle vesti del Dottore.

“Credo che lo speciale di Natale sarà uno dei più commoventi. Sono determinato a farne un vero e proprio sogno”.

Moffat risponde

“Niente pressioni, sono a pagina 20”.

A questo punto il moderatore parla dell’alchimia tra i vari Dottori e i loro compagni, notando l’intensità tra il Dottore di Tennant e la sua compagna Rose Tyler (Billie Piper). Smith ha notato

“Il Dottore di Dave è più uno spavaldo con le signore. Il mio è un po’ più sconcertato. River è l’alieno finale. Poi Clara arriva e lei porta una cosa diversa. Penso che avrebbe avuto più possibilità di sbaciucchiare Clara”.

La Coleman di tutta risposta ha detto:

“È un po’ asessuato, il tuo Dottore”

e il moderatore ha aggiunto

“Penso che ci siano un sacco di giovani donne qui che non sarebbero d’accordo con questo”

A questo punto è stato mostrato un trailer esclusivo per il Comic-Con che non sarà mostrato altrove, Moffat dice che se il video finirà online non ci saranno più esclusive per il Comic-Con negli anni a venire, né per Doctor Who, né per Sherlock.

Inizia con Smith che dice “Ho avuto molte facce, molte vite, che non ammetto tutte. C’è né solo una che cerco di dimenticare”. Nel resto del video di tre minuti circa, vediamo il Decimo e l’Undicesimo dottore paragonare i loro cacciaviti sonici, su quale dei due si allunga di più. Il ritorno di Rose. Vediamo delle scene nel Tardis con il Decimo, l’Undicesimo e il Dottore interpretato da John Hurt. Questa è la scena che la Coleman aveva spoilerato durante la visita sul set dei reali. In una scena vediamo il Dorrore di Hurt durante la Guerra del Tempo. Compaiono anche molti Dalek, che vengono colpiti moltissimo. E c’è una scena in cui Smith si ricorda quando era Tennat. “Mi ricordo questo… Più o meno”.
Il filmato finisce con il Dottore di Hurt che va dal Decimo e dall’Undicesimo e dice “Sto cercando il Dottore”. Tennant risponde, “Bé sei venuto nel posto giusto”.

A questo punto si è passati al Q&A:
Parlando delle scene preferite dell’ultima stagione, Smith cita la scena in cui Clara incontra tutti gli undici Dottori in ‘The Name of the Doctor‘, mentre la Coleman ama la scena in cui si vede il Tardis tra le nuvole, attraverso la scala a chiocciola.

“C’è un qualcosa che ha il sapore delle favole”.

È stato chiesto se torneranno a girare in America? Smith vorrebbe girare lo speciale di Natale in America. Moffat dice che potrebbero tornare, se avrà una valida ragione. Wilson ha notato come la troupe americana non era preparata per la grande popolarità dello show, quando sono andati in esterno. Gatiss ha suggerito un episodio in cui si parla di un invasione aliena al Comic-Con, perché nessuno se ne accorgerebbe, e il pubblico ha apprezzato l’idea. Moffat ha detto che se in America aumenteranno gli spettatori, potrebbero portare anche lì la ‘Doctor Who experience’ che si trova a Cardiff.

Per quanto riguarda gli episodi storici, Moffat dice che di solito li evita, perché non gli piace fare ricerca, ma ci sono delle eccezioni, come l’episodio su Madame de Pompadour.
Viene chiesto a Moffat quali sono le differenze tra i Dottori.

“C’è solo un Dottore. Ha molti e diversi volti, ma è uno solo. Vive nel momento per tutto il tempo. È una creatura del momento, non guarda mai indietro o avrebbe lo sguardo fisso per tutto il giorno. Ha ogni età allo stesso momento, un bambino, un adolescente, un annoiato uomo di mezza età, tutti in una volta. Matt ha fatto il lavoro migliore nel combinare il vecchio e il bambino in ogni momento. Inoltre, non sa che lui è l’eroe – sarebbe davvero sorpreso di sapere che c’è uno show su di lui – è un bambino grande e un vecchio allo stesso tempo”.

Ha poi aggiunto:

“Il Dottore deve essere misterioso, non dice tutto, infatti vi ha appena detto qualcosa. Sono passati 50 anni e non ha ancora correttamente introdotto se stesso”.

Viene chiesto se possiamo aspettarci un ritorno del Capitano Jack interpretato da John Barrowman, come guest star nello speciale per i 50 anni. Moffat spiega

“Non possiamo mettere tutti nel cinquantesimo. Non sapete cosa c’è, comunque. Ho continuamente mentito per mesi. Non sapete niente – non fate ipotesi. In ogni caso, dipende sempre dalla storia. Se abbiamo una grande idea per Jack, tornerà, altrimenti no”.

Matt Smith dice che, se avesse avuto la possibilità gli sarebbe piaciuto interpretare il Master. Jenna invece avrebbe voluto interpretare Strax. Steven Moffat il Dottore, una cosa che ha sognato per tutta la sua vita. David Bradley racconta quando ha partecipato all’episodio ‘Dinosaurs on a Spaceship‘, quando ha visto il Tardis ha avuto un brivido. Anche lui avrebbe amato interpretare il Dottore.

“Tutto quello che volevo era poter dire un giorno ai miei nipoti che sono stato il Dottore”.

Gatiss vorrebbe essere invece Jo Grant.
Momenti preferiti con River Song? Moffat dice che è stato il momento in cui il Dottore bacia River quando le dice addio, in cui per la prima volta bacia e non è baciato.
C’è un episodio in cui hanno pensato di essersi spinti troppo in là? Moffat risponde “Sì e poi lo mandiamo in televisione.” Lo show dovrebbe essere spaventoso e molti votano gli episodi in base a quanto sono spaventosi. Detto questo, Moffat nota che no c’è gore, perché uccidono le persone discretamente. “Vogliamo spaventare, non disturbare”.
Il pannello si è concluso con Smith che ha detto:

“Ha cambiato tutta la mia vita, ho trovato alcuni dei miei migliori amici, e dato sono sulla mia via d’uscita, voglio solo dire grazie”.

 

Categorie
2013 Anime Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Akira 2, Katsuhiro Otomo nega la possibilità di un sequel

Si mettano il cuore in pace i fan di Akira: il 59enne mangaka e regista Katsuhiro Otomo ha annunciato ufficialmente che non intende fare il sequel Akira 2. Katsuhiro Otomo raramente appare in televisione, tuttavia di recente ha fatto una comparsata sul programma ZIP di NTV il 19 luglio 2013. L’occasione era quella di promuovere il suo ultimo anime Short Peace, in uscita dal 20 luglio 2013.

Ecco, durante l’intervista di rito non si è parlato solamente di Short Peace, ma anche della possibilità di realizzare il sequel di quello che è, a tutti gli effetti, il film di animazione di maggior successo del 1988, Akira per l’appunto, basato sul fumetto dal medesimo titolo. Con somma delusione dei fedelissimi, Otomo avrebbe rivelato: “Ogni volta che propongo un nuovo progetto, nella maggior parte dei casi viene rifiutato. Lo so che gli sponsor si aspettano da me Akira 2. Ma non lo farò. Voglio veramente creare qualcosa di nuovo. Finire un progetto richiede parecchio temo, almeno uno o due anni. Se deve passare così tanto tempo, allora voglio provare qualcosa di nuovo”.

Possiamo dargli torto? Inoltre durante la conferenza stampa della premiere di Short Peace, Otomo aveva anche rivelato di essere al lavoro su un nuovo anime, ma che era troppo presto per rilasciare qualche commento in merito. Così ci tocca aspettare ancora. Pazienza, attenderemo fiduciosi sue news.

Storia di Akira

Il film di animazione Akira è un adattamento del 1988 dell’omonimo fumetto uscito nel 1980. La pellicola venne diretta da Katsuhiro Otomo, scritta da Otomo stesso e Izo Hashimoto con le voci originali di Mitsuo Iwata, Mami Koyama, Nozomu Sasaki e Taro Ishida. La storia, come dicevamo, si basa sul fumetto Akira, soprattutto sulla prima metà della serie.

La trama è ambientata in una Tokyo alternativa nell’anno 2019 e ha forti toni cyberpunk. Il protagonista è il motociclista Tetsuo Shima, dotato di poteri psichici. Shotaro Kaneda, il capo della banda di motociclisti a cui appartiene Tetsuo, cerca di evitare che Tetsuo rilasci il potere psichico noto come Akira.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Dawn of the Planet of the Apes: nuova immagine ufficiale con Caesar e sito virale

I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su Dawn of the Planet of the Apes, il sequel che uscirà in America il 18 luglio 2014.

 

Dopo il panel al Comic-Con 2013 ci giunge una prima foto ufficiale per il Caesar di Andy serkisalla guida del suo esercito di scimmie e la notizia del lancio di un sito virale dedicato al sequel del notevole L’alba del pianeta delle scimmie, che stavolta vede al timone il Matt Reeves del remake Blood Story.

Il sito virale (Simianflu.com) si occupa di un pericoloso virus noto come influenza Simian:

Chi è a rischio?

La velocità con cui i sintomi dell’influenza Simian simanifestano dipende dalla vostra salute, livello di esposizione e di età. Se vedete qualcuno che mostra segni di malattia, è meglio stare alla larga.

Possiamo Contenere un’epidemia?

Stiamo lavorando per una politica internazionale per difendersi da un focolaio. Gli studi suggeriscono che la densità di popolazione, la distanza dagli aeroporti, le pratiche di controllo delle infezioni e la geografia influenzano la diffusione di malattie infettive. Questi e altri fattori devono essere affrontate dai governi a livello globale.

Conoscere i sintomi

La velocità dei sintomi può variare, ma in genere 48 ore dopo l’infezione di una persona sperimenterà forte mal di testa, mal di gola, debolezza, febbre, dolori articolari. Dopo 96 ore i sintomi includono nausea, vomito, occhi arrossati, rash cutaneo, dolore al petto e tosse. Dopo sette giorni i sintomi degenerano rapidamente con mal di stomaco, grave perdita di peso e sanguinamento dal naso, bocca e occhi.

L’impegno dell’OPHA (Office of Public Healt and Wareness)

OPHA si impegna a controllare e ridurre la diffusione dell’influenza Simian. Offriamo al pubblico informazioni generali, la registrazione per i vaccini e contatti di emergenza per coloro che sospettano di essere venuti a contatto con l’influenza Simian.

Un crescente popolo di scimmie geneticamente evolute guidati da Cesare è minacciato da una banda di umani sopravvissuti al devastante virus scatenato un decennio prima. Raggiungono una pace fragile, ma si rivela di breve durata, in quanto entrambe le parti sono spinte sull’orlo di una guerra che determinerà chi emergerà come specie dominante del pianeta.

Il cast del film include anche Jason Clarke, Gary Oldman, Keri Russell, Toby Kebbell, Kodi Smit-McPhee, Enrique Murciano, Kirk Acevedo e Karin Konoval.

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Sacha Baron Cohen NON sarà Freddie Mercury – abbandonato il progetto

Se ne parla da anni, troppi anni. Forse per questo motivo, visto l’immobilismo produttivo, Sacha Baron Cohen ha deciso di abbandonare il biopic di Freddie Mercury, da tempo annunciato e da lui più volte confermato. A detta di Deadline, che ha pubblicato lo scoop del giorno, l’attore si sarebbe stufato delle bizze dei restanti membri dei Queen, ovviamente ‘necessari’ per l’approvazione finale di script e regia.

A forza di tirare la corda, in conclusione, questa si è spezzata. A produrre la pellicola Graham King con Tim Headington, mentre ad occuparsi della sceneggiatura c’era l’acclamato Peter Morgan, ‘esperto’ in biopic, avendo portato in sala un’altra Queen, quella Reale, che valse l’Oscar ad Helen Mirren. Al suo fianco, nella stesura del complesso script, Stephen J. Rivele e Christopher Wilkinson (Ali).

Negli ultimi mesi il celebre Borat cinematografico aveva studiato addirittura canto, pur di riuscire ad interpretare degnamente il leggendario Freddie, per una prova d’attore tanto attesa quanto complessa, vista la caratura mondiale del personaggio, morto di AIDS nel 1991. Al suo fianco, secondo i rumor, Sacha avrebbe trovato Blake Lively, chiamata ad interpretare Mary Austin, per delle riprese che sarebbero dovute partire nella primavera del 2014. Sarebbero, per l’appunto.

Questo clamoroso abbandono rimette ovviamente tutto in discussione, perché l’unica certezza del biopic, da sempre, era proprio Baron Cohen. Peccato che Brian May, Roger Taylor e John Deacon, ovvero i 3 Queen rimasti in vita, abbiano scherzato con il fuoco, finendo per bruciarsi definitivamente.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Godzilla – clip dalla mostra di San Diego con un primo sguardo al nuovo Kaiju

Dopo il panel al Comic-Con 2013, dalla mostra Godzilla Encounter organizzata dalla Legendarynei pressi della convention ci giunge una clip “rubata” all’interno della mostra, in cui possiamo finalmente vedere la silhouette del celeberrimo Kaiju che in questa nuova versione sembra miscelare l’originale con quello del remake di Roland Emmerich.

Dal panel e dal filmato mostrato durante l’evento di San Diego è stata confermata l’ipotesi che in questo reboot Godzilla si scontrerà con diversi Kaiju, in attesa di poter vedere le immagini del filmato i resoconti parlano di un primo gigantesco mostro dalle fattezze di un insetto che devasta un aeroporto per poi scontrarsi con Godzilla.

Il regista Gareth Edwards ha finito di girare quattro giorni fa le riprese principali alla Hawaii e ora affronterà una lunga fase di post-produzione.

Il film è interpretato da Aaron Taylor-Johnson, Bryan Cranston, Elizabeth Olsen, Juliette Binoche, Ken Watanabe, David Strathairn, Richard T. Jones e Sally Hawkins.

Se volete vedere la clip : http://www.cineblog.it/post/64865/godzilla-clip-dalla-mostra-di-san-diego-con-un-primo-sguardo-al-nuovo-kaiju