Categorie
2013 MMO Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Già due milioni di utenti per Neverwinter

Perfect World ha annunciato che Neverwinter, nuovo MMO Free-to-Play di Cryptic Studios, conta già due milioni di utenti.

I server di questo MMO basato su Dungeons & Dragons sono stati ufficialmente aperti alla fine di giugno, per cui il numero di giocatori sembra già rispettabile.

Alla fine di agosto sarà disponibile anche l’espansione Fury of the Feywild, che aggiungerà una nuova area e missioni inedite.

 

Categorie
2015 Disney EA Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox One

Il nuovo Star Wars: Battlefront arriverà nell’estate 2015

EA ha rivelato che l’uscita del reboot di Star Wars: Battlefront, sviluppato da DICE, è prevista per l’estate 2015.

“Abbiamo stretto un accordo con Disney e LucasFilm per sviluppare un’intera nuova generazione di titoli di Star Wars per console e dispositivi portatili”, ha dichiarato Blake Jorgensen, CEO di EA. “Il primo sarà Battlefront. Si tratterà di un gioco tradizionale realizzato con estrema cura che verrà lanciato nello stesso periodo dei nuovi film della saga, probabilmente nell’estate del 2015”.

Battlefront sarà il primo di una serie di giochi ambientati nell’universo di Guerre Stellari a vedere la luce. Altri titoli legati alla saga sono infatti in fase di sviluppo presso Visceral e BioWare.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

Compaiono in rete tracce di XCOM: Enemy Within

Come riportato da CVG, l’organo di classificazione coreano ha postato sul proprio sito una voce riguardante il misterioso XCOM: Enemy Within.

Il titolo, previsto per PC, PS3 e Xbox 360, è comparso anche nel database di Steam.

Alla richiesta di delucidazioni, 2K Games ha risposto nel seguente modo: “Faremo un annuncio ufficiale il 21 agosto. Non abbiamo ulteriori commenti da fare al momento”.

 

Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3

Sedici immagini inedite per Battle Princess of Arcadias

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Ginnastica, RIVOLUZIONE: cambia la pedana del corpo libero!

La prima delle grandi rivoluzioni del quadriennio olimpico sta per arrivare. Proprio in questa ore è attesissima al PalAlgeco di Brescia la nuova pedana del corpo libero, su cui le nostre ginnaste si cimenteranno durante il collegiale (12-17 agosto) in preparazione ai Mondiali di Anversa.

 

Un prodotto assolutamente innovativo, completamente diverso dalle pedane a cui eravamo abituati fino a qualche mese fa. Dopo attentissimi studi scientifici, la Gymnova (casa francese che produce materiali ginnici, uno degli storici fornitori internazionali) è arrivata a elaborare questa nuova invenzione che cambierà radicalmente tutti gli esercizi!

Vediamolo in tre semplici cifre: questa pedana creerà spinte maggiori del 14% rispetto a quelle fornite dalle precedenti pedane, quindi gli atleti salteranno molto più in alto e ci sarà un consequenziale aumento del rimbalzo addirittura del 24%. Con queste percentuali c’è concretamente la possibilità, per alcuni, di aggiungere almeno mezzo avvitamento rispetto alle loro abituali routine (e Team USA sembra già essere all’avanguardia). Soprattutto, però, si starà attenti alla sicurezza delle ginnaste perché il materiale con cui è stata costruita ridurrà lo shock d’impatto del 16%, quindi le atlete avranno meno possibilità di procurarsi microtraumi.

 

Tutto questo saltare è dovuto al posizionamento di addirittura 2000 molle sotto il classico piano dinamico! Si potrebbe azzardare, magari sbagliando, ma giusto per farci un’idea: sarà come avere una sorta di mini trampolino che può aiutare durante le evoluzioni.

 

La pista sarà smontabile e arrotolabile su se stessa, in sette comode fasce ciascuna di 2,5cm di spessore. Così si potrà anche trasportare molto più facilmente: novità (parziale) molto gradita.

Sotto la pedana in sé si troveranno quindi dei “pezzi” di gomma (mousse per dirla alla francese, dialettalmente della gomma schiuma), incastrabili tra loro come dei puzzle, di 5cm di spessore ciascuno.Ci sarà poi uno strato formato da legno pregiatissimo per creare un’altra base. E sotto a tutto questo si trovano le famose molle di cui abbiamo parlato. Per chiudere con un sistema di fissaggio della pedana al pavimento davvero di ultima generazione (e brevettato), sicuro, preciso e con tre meccanismi di anti-rotazione.

 

Insomma questa è la navicella spaziale del corpo libero. Ne vedremo davvero delle belle. Ragazze e ragazzi collaudate bene e… gan-ba.

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Pacific Rim 2 torna d’attualità grazie a Cina e Giappone?

Un blockbuster estivo costato 200 milioni di dollari ma ancora fermo agli 87 milioni di dollari d’incasso ‘americani’, potrà mai ambire ad un sequel? In linea teorica no. Sarebbe quasi impossibile. Fino all’arrivo di Pacific Rim.

Il titolo di Guillermo Del Toro è stato infatti tutt’altro che ’sbalorditivo’ in patria (eufemismo), deludendo e non poco tanto il regista quanto la Warner. Grazie ai 140 milioni di dollari incassati nel resto del mondo, la pellicola è arrivata ai 226 milioni di dollari worldwide, totale ad oggi ancora troppo basso per giustificare un capitolo 2, trovandoci dinanzi ad almeno un centinaio di milioni di perdite.

Se non fosse che Pacific Rim sia uscito da 24 ore in Cina, e debba ancora fare vedere in Giappone. Mercati ricchissimi e decisamente ‘legati’ all’opera di Del Toro, volutamente ‘celebrativa’ nei confronti dell’anime e della cultura orientale. Ebbene in sole 24 ore il film sarebbe riuscito ad incassare 9 milioni di dollari nelle sale cinesi, tanto da far ipotizzare un’apertura ‘lunga’ da 40 milioni di dollari. Mai un titolo Warner aveva incassato tanto all’esordio in Cina. Battuti persino tutti i capitoli di Harry Potter, con un incasso superiore del 23%.

Soldi freschi, che a detta di Deadline potrebbero convincere la Legendary Pictures ad andare avanti sulla strada del ‘franchise’, sempre ipotizzata da Travis Beacham, autore dello script, e Guillermo Del Toro, pronto a tornare a bordo dei suoi robottoni per salvare il Pianeta. Box office di Cina e Giappone permettendo…

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Jackass Presents: Bad Grandpa – primo trailer per la commedia con Johnny Knoxville

Knoxville in questa sorta di spin-off riprende il personaggio interpretato nella serie Jackass, l’ottantacinquenne Irving Zisman, supportato questa volta dal suo nipotino di otto anni Billy, interpretato da Jackson Nicoll.

Come accadeva in Borat, anche qui si fa ampio uso di candid camera. Il film miscela una vera e propria trama che coinvolge Zisman e Billy alla folle goliardia e gli scherzi del franchiseJackass, che ricordiamo dopo il successo televisivo è passato su grande schermo con una trilogia che ha incluso un episodio in 3D.

Il trailer è a dir poco esilarante, le gag mostrate funzionano alla grande e che dire dell’irruzione del piccolo Billy in veste di “lapdancer” in quelle aberrazioni che sono i concorsi di bellezza per bambini. Insomma se avete gradito Borat anche questo spin-off di Jackass sembra davvero da non perdere. Jackass Presents: Bad Grandpa esce negli States il 25 ottobre.

In “Jackass Presents: Bad Grandpa” Irving Zisman è impegnato in un viaggio attraverso l’America con un compagno piuttosto improbabile, il suo nipotino di otto anni Billy. Questo ottobre Irving Zisman (Johnny Knoxville), personaggio firmato Jackass e Billy (Jackson Nicholl) accompagneranno il pubblico cinematografico nel più lungo e folle road-movie con candid-camera mai visto su schermo.

Lungo la strada Irving presenterà il giovane Billy a persone particolarmente impressionabili in luoghi e situazioni che daranno un nuovo significato al termine educazione infantile. Il duo incontrerà spogliarellisti, bambine scontente partecipanti a concorsi di bellezza (e le loro madri altrettanto scontente), partecipanti ad una veglia funebre casalinga, avventori di un bar per biker e un sacco di ignari cittadini.

Persone reali in situazioni irreali per una commedia davvero incasinata.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Lone Survivor – primo trailer, locandina e immagini dell’action con Mark Wahlberg

Il film è l’adattamento dell’omonimo libro basato su eventi reali che racconta la storia di quattro Navy SEALs coinvolti in una sfortunata missione segreta in cui cercano di neutralizzare un operativo talebano di alto livello, ma finiscono per essere scoperti ed assaliti da forze nemiche nella regione Hindu Kush dell’Afghanistan.

Guardando il trailer sembra di assistere ad un mix tra il recente action con Navy SEALs Act of Valor di Mike McCoy e Scott Waugh (stavolta con attori veri), il buon Behind Enemy Lines – Dietro le line nemiche di John Moore e il francese Special Forces – Liberate l’ostaggio. La regia muscolare di Berg a noi piace particolarmente e il cast è di alto profilo, attendiamo un ulteriore trailer meno “morbido” per farci una migliore idea.

Il libro su cui è basata al sceneggiatura si intitola “Lone Survivor: The Eyewitness Account of Operation Redwing and the Lost Heroes of Seal Team 10″ ed è stato scritto da scritto da Marcus Luttrell con l’assistenza del romanziere e ghostwriter Patrick Robinson. Luttrell è un ex Navy SEAL che ha ricevuto la Croce della Marina per le sue azioni nel giugno del 2005 di fronte a combattenti talebani durante l’operazione Red Wings.

Il cast include anche Taylor Kitsch, Ben Foster ed Emile Hirsch. Lone Survivor uscirà negli States il 10 gennaio 2014.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Haunter: primo trailer e locandina del mistery-horror con Abigail Breslin

Il film vede la talentuosa Breslin nei panni di una ragazza che continua a rivivere lo stesso giorno del 1985 e in questa sorta di loop temporale di natura sovrannaturale, cercherà di svelare il mistero sulla morte di una teenager e sul perché si trovi imprigionata in questa sorta di purgatorio.

Natali sa come costruire visivamente l’atmosfera giusta, in questo caso si ispira al prolifico filone “case infestate” con una corposa dose di mistery, che dovrebbe regalare alla trama una interessante digressione thriller, vedi Le verità nascoste di Robert Zemeckis.

Il film è interpretato anche da Stephen McHattie, Peter Outerbridge, Michelle Nolden e David Hewlett. Haunter esce nei cinema americani il 18 ottobre.

A seguire trovate il trailer e la sinossi ufficiale del film che segnaliamo include diversi SPOILER:

Lisa Johnson (Abigail Breslin) è in procinto di festeggiare il suo sedicesimo compleanno e lo farà per sempre. Lei e la sua famiglia sono morti nel 1985 e condannati a ripetere quel fatidico ultimo giorno di vita prima che fossero tutti uccisi. Solo Lisa si è “svegliata” e si rende conto di cosa sta succedendo. Lei inizia a percepire una presenza ed è come se lei venisse posseduta, ma il “fantasma” si rivela essere Olivia, una ragazza molto viva, che ora abita con la propria famiglia nella sua stessa casa anni dopo quei terribili eventi. Con il suo aiuto Lisa scoprirà che la casa un tempo è appartenuta ad un serial killer che rapiva ragazze adolescenti e bruciava i loro resti in una fornace nascosta. Quando è morto l’assassino è divenuto un Haunter, un potente spirito maligno in grado di possedere la vita.

 

Categorie
2013 Beyond : Two Souls Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4 Sony

David Cage: “PS4 sarà molto più facile da programmare di PS3”

David Cage, boss di Quantic Dreams e creatore di giochi come Farheneit, Heavy Rain e il prossimo Beyond: Two Souls, di certo non ha mai nascosto la sua simpatia per i sistemi Sony, ma con PlayStation 4 le lodi si sprecano a ritmo incessante. Nella più recente intervista aOfficial PlayStation Magazine, il game designer è tornato a toccare un argomento che ormai è chiaro a chiunque, ma che al tempo stesso riveste un’importanza tale da meritare ulteriori discussioni: la facilità di programmazione. Interrogato su cosa la nuova generazione offrirà concretamente a un team di sviluppo come Quantic Dream, Cage risponde:

«La tecnologia è qualcosa che ti permette di avere più sottigliezze e più sfumature in quello che fa. Ma l’hardware è solamente uno strumento. È qualcosa che abbiamo già provato a dimostrare con la demo di Dark Sorcerer, solamente per mostrare la sottigliezza che si può raggiungere con la tecnologia. E per farlo abbiamo usato il genere della commedia, ma si potrebbe fare anche con il genere horror, con un musical, si potrebbe fare con qualsiasi cosa e tutto quello che la nuova generazione hardware ci porta è questo: un migliore strumento»

E poi torna brevemente a parlare di alcune caratteristiche di PlayStation 4:

«Sicuramente possiamo riscontrare un miglioramento nettissimo dal punto di vista delle potenzialità grafiche. La qualità grafica è qualcosa che mi interessa moltissimo. Ma non solo quella: sono molto interessato dalla connettività della console e dalla sovrapposizione dell’aspetto multiplayer. Con queste caratteristiche l’aspetto prettamente “social” diventa molto più facile»

Per poi scendere nei particolari parlando della suddetta facilità di programmare l’hardware:

«In generale mi piace veramente molto il fatto che sviluppare su PlayStation 4 sia molto ma molto più semplice che sviluppare su PlayStation 3.»

Su questo tasto stanno battendo un po’ tutti gli sviluppatori attualmente impegnati nella creazione di un gioco PS4. Ricordiamo che nei suoi primi anni di vita PlayStation 3 era stata penalizzata da un hardware potente ma particolarmente ostico da sfruttare, e per quello abbiamo visto moltissimi titoli multipiattaforma girare in maniera decisamente migliore su Xbox 360. Man mano che ci siamo avvicinati alla fine della generazione il gap si è ridotto enormemente, e PlayStation 3 ha saputo mostrare vere e proprie meraviglie soprattutto grazie agli sviluppatori first-party (ci pare quasi superfluo citare il magnifico The Last of Us, e siamo molto curiosi di vedere Gran Turismo 6, o lo stesso Beyond: Two Souls).

Oltre a questo, Cage ci ha tenuto a ribattere su alcune critiche ricevute – specialmente in giochi meno recenti come The Indigo Prophecy e Heavy Rain – con il suo solito stile un po’ evasivo:

«Mi hanno criticato per aver fatto giochi poco interattivi? Non è un argomento che mi interessa. Guardate ad esempio The Walking Dead [l’avventura grafica di Telltale Games, NdR]. Quanto è interattivo? È un gioco? Chi se ne frega? Non se ne frega nessuno. Giocandolo ti sei divertito oppure no? L’ammontare degli input al secondo che l’utente deve dare non rendono un gioco più o meno valido. Ciò non ha assolutamente alcuna importanza».

E conclude la questione:

«Se a questa gente non piacciono i giochi basati sulla trama, che hanno più significato, e sono differenti, e forse peccano nel non fornire abbastanza adrenalina, bene così. Tutto ciò che voglio dire è che ci dovrebbero essere giochi per tutti i gusti.»

E voi che ne pensate? Trovate Heavy Rain un appassionante avventura immersiva o un noioso polpettone inerte?