Categorie
Alukard Saintcall Brighmore Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Maghi Magia Maraxus

Una Lettera interdimensionale per me

Alukard per aiutarmi aveva lasciato alcune lettere in vari posti , molto particolari e in posti che sicuramente grazie ai miei poteri ci potevo arrivare . In queste lettere interdimensionali parlavamo di varie cose , tra le quali cose chi mi doveva allenare . Non vi dico chi mi doveva insegnare a usare le arti magiche , una più pazza non mi poteva toccare . Tra lei avrei preferito qualcuno , anzi mi sarei bruciato che farmi allenare da lei . Quando apri la lettera che trovai a Londra in un appartamento abbandonato , il numero civico 90 . Era un appartamento abbandonato e ed era come se veramente non ci abitasse nessuno perché la cosa che distingueva quel posto dagli altri che c’ erano mobili , foto e molto altro . Ma li non c’ era niente , ma una cosa però era diverso dalle altre li agli occhi mortali non c’ era niente , ma ai miei occhi c’ era una lettera che era destinata a me . L’ apri e fu teletrasporto su Maraxus , nel giorno in cui la lettera fu scritta , Alukard fu molto felice di vedermi . Lui e io ci potevamo vedere e parlare solo cosi , anche se era un fantasma lui però come fantasma faceva molte cose e stava sempre in giro . Comunque lui disse – ti ho convocato qui , per parlarti di chi ti aiuterà a utilizzare la magia . Io ero pronto a imparare la magia , la magia mi piace moltissimo è la cosa più bella in assoluto . Io guardai mio padre negli occhi e dissi – chi è che mi deve allenare nella magia ? , ero davvero pronto lo dovevo fare , dovevo imparare la magia . Io ero ancora all’ oscuro di chi era mio parente e sopratutto mio padre e mia madre dove sono andati e cosa hanno fatto nell’ universo . Mio padre mi guardò e disse ad alta voce – la persone che ti allenerà è Delilah Cooperspoon . Delilah Cooperspoon è una strega molto potente e per questo è il capo delle Streghe di Brighmore . Negli ultimi anni pure io avevo sentito diverse storie su di lei , alcune belle e altre brutte . Io dissi a mio padre – mi devo allenare nella magia con lei per forza , Alukard mi chiese come mai non volevo allenarmi con lei e io – ho sentito delle voci che è cattiva , crudele con altri . Il momento peggiore arrivò dopo , perché mio padre senza dirmi niente nella lettera interdimensionale aveva invitato pure lei . Lei senti tutto quello che ho detto io e dietro di me – cosi io sarei cattiva , dove l’ hai sentito questa voce ? . Io mi girai e senza avere paura – ho girato per strade di Dunwall e ho sentito diverse storie che riguardavano te . Delilah mi squadrò e disse con molta presunzione – cosi saresti tu la persone che dovrei allenare . Poi fece lo sguardo che utilizzava per mettere paura agli altri e poi disse – non mi interessa chi sei o chi ti credi di essere , ti conviene non farmi perdere tempo . Ho parecchie cose da fare , quindi mettiti di impegno e impara in fretta . Mettiti sulla mia strada e la pagherai molto cara . Io la guardai negli occhi , per fargli vedere che non avevo paura di lei e le dissi con molta serietà – Non mi fai paura , io imparerò e poi mi toglierò dalla tua strada . Una cosa ti voglio avvertire Delilah prova a far del male a un solo innocente o altro e io ti faccio vedere io cosi significa morire di una morte molto violenta e dolorosa . Alukard vide già che io e Delilah avevamo le nostre discussioni , tra me e me dicevo “ Se già non andiamo d’ accordo , non potrai mai allenarmi con lei “ . Alukard mio padre disse ad alta voce – voi due andrete d’ accordo e tu Daniel imparerai da lei tutto quello che c’ e da sapere sulla magia . Poi si rivolse con Delilah con sguardo deciso , quello che sguardo che utilizza per mettere paura , sopratutto ai suoi nemici e poi disse ad alta voce – Delilah impara a mio figlio Daniel tutto quello che ce da sapere sulla magia . Delilah era una stata una nemica di mio padre , ma con il tempo e con tutti gli scontri che avevano fatto tra loro , loro erano nemici ma si rispettavano tra loro e con il tempo divennero amici . Alcune volte si facevano favori tra loro , certo Delilah ha fatto del male , ma quando stava con mio padre lei cercava di fare del suo meglio per non uccidere e fare dal male a nessuno . Alla fine Delilah mi guardò e disse – Daniel ti aspetto al Maniero di Brighmore , fa in fretta ti aspetto nel pomeriggio . Dirò ai miei uomini di farti passare , sta attento qualcuno proverà a rubarti la tua roba . Io feci comparire la mia spada e disse con lo stesso sguardo che aveva mio padre e dissi a lei – non ti preoccupare , so badare a me stesso e se qualcuno prova a rubarmi qualcosa io me la riprendo . Poi dissi a lei – a tra poco Delilah , io sono pronto a farmi insegnare e tu sei pronta a insegnarmi ? . Delilah mi guardò e disse – sono prontissima , ma come ti ho detto fammi perdere tempo e tu rimpiangere di non aver dimenticato il mio nome quando l’ hai sentito . Delilah se ne andò a inizio a preparare una stanza in cui io e lei ci potevamo allenare , Alukard mi disse – cerca di andarci d’ accordo e imparerai molto da lei . Si ok , proverò ad andarci d’ accordo – dopo me ne andai e iniziai a preparare tutto quello che serviva per andare a Brighmore .