Categorie
Assassin's Creed 4 Assassinare Assassino Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Assassin’s Creed IV: Black Flag invade la Gamescom

Nel gamescom di quest’ anno , sono stati presentati molti giochi . Tra i quali Assassin’s Creed IV : Black Flag . Sono state fatte vedere un sacco di immagini .

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4

The Order 1886 sarà una serie

Il CEO di Ready at Dawn ha confermato ai microfoni di VG247 che The Order 1886 sarà un franchise.

Il “primo gioco” sarà ambientato in una Londra post-industriale, il che lascia intendere che ci saranno altre location e altri titoli nel futuro del marchio.

Marchio che “potrebbe ramificarsi in altri media”, ancor prima di uscire su PS4 il prossimo anno.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Primi dettagli su Yakuza: Ishin

Famitsu ha come promesso settimana scorsa svelato dei nuovi particolari su Yakuza: Ishin, o Yakuza: Restoration se preferite la probabile titolazione del gioco in Occidente.

Masayashi Yokoyama ricoprirà il ruolo di produttore, mentre Ryoma Sakamoto e Hajime Saito sono stati confermati come personaggi presenti nel titolo.

Le due città mostrate finora sono Tokyo e Kyoto ma è sicuro che altre saranno comprese nel gioco completo.

Ad oggi non sappiamo su quali piattaforme arriverà Yakuza: Ishin.

 

Categorie
Mac Os MMO Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Sony

War Thunder: primo trailer PS4 dalla GamesCom 2013 per il free-to-play multi-piattaforma

Tra le tante anteprime viste ieri sera nel corso della conferenza di Sony abbiamo visto anche quella di War Thunder, un simulatore bellico di stampo arcade che promette una riproduzione precisa delle dinamiche di guerra in un formato di gioco multiplayer, free-to-play e multi-piattaforma. Il gioco è in open beta su PC dal maggio scorso, ma le immagini mostrate ieri a Colonia sono le prime in assoluto provenienti dalla versione PlayStation 4.

Il gioco è realizzato dai russi di Gaijin Enterntainment, già responsabili di IL-2 Sturmovik: Birds of Prey e Birds of Steel. Il lato MMO del gioco sarà amplificato dalla natura cross-platform, in cui convergeranno contemporaneamente oltre un centinaio di giocatori della versione PC e presto anche Mac (c’è una beta in arrivo) per scontrarsi su ampi terreni di gioco. Ecco come descrive l’esperienza di gioco Anton Yudintsev di Gaijin:

“Prova a immaginare più di cento aerei, carri armati e navi da guerra — tutti in lotta nella stessa mappa. Non vediamo l’ora che la nostra comunità di 3 milioni di giocatori […] si darà battaglia in War Thunder accompagnati dai giocatori PS4″.

Nel gioco troveremo oltre 300 riproduzioni storiche di aerei, imbarcazioni e carri del periodo della seconda guerra mondiale che potranno essere controllati in modo intuitivo dal DualShock 4, compresa una funzione di head-tracking resa possibile dal PlayStation Eye. Ad affiancare il lato multiplayer troveremo inoltre un sistema di personalizzazione (a pagamento ovviamente, trattandosi di un free-to-play), ma anche un lato social profondamente integrato e un uso innovativo del cloud.

Il gioco è il frutto di una collaborazione con Sony che assicurerà al titolo lo status di esclusiva per il mondo console per un tempo non precisato. War Thunder arriverà dunque a novembreparallelamente al lancio di PS4 e sarà free-to-play come la versione PC, già disponibile come beta a questo link.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4

DLC gratuiti per il multiplayer di Killzone: Shadow Fall

Il multiplayer di Killzone: Shadow Fall per un massimo di 24 giocatori riserverà una gradita sorpresa.

I DLC che espanderanno il comparto multigiocatore del titolo di lancio saranno infatti totalmente gratuiti, come ha svelato Guerrilla Games in un post sul suo blog ufficiale.

Ci saranno inoltre più di 1500 sfide per incrementare il proprio livello a suon di punti XP.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

Call of Duty: Ghosts batte un colpo dalla Gamescom

 

Categorie
Mac Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Maxis conferma: niente always-online per The Sims 4

Maxis ha confermato che The Sims 4 non richiederà una connessione always-on, diversamente dal criticato SimCity.

Il gioco sarà “offline, client-based”, secondo il producer Grand Rodiek che si è lasciato intervistare dai nostri colleghi inglesi di VG247 alla Gamescom.

Inoltre, non ci sono piani per il lancio su console: le uniche versioni in scaletta sono per PC e Mac.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

La data di Castlevania: Lords of Shadow 2

Konami ha annunciato che Castlevania: Lords of Shadow 2 sarà disponibile dal 27 febbraio.

Il gioco arriverà due giorni prima negli Stati Uniti e uno dopo nel Regno Unito.

“E così siamo giunti alla conclusione della storia di Castlevania: Lords of Shadow”, ha spiegato Dave Codx, producer del titolo e responsabile della produzione europea di Konami.

“Abbiamo dato il massimo per creare il climax adatto per una delle più acclamate resurrezioni di una serie mai viste prima. Castlevania: Lords of Shadow 2 è più grande, più epico e più difficile, e racconta una storia che vivrà per sempre nel lore videoludico”.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Counselor – Il procuratore: nuovo trailer inglese per il thriller di Ridley Scott

Disponibile online un nuovo trailer realizzato per il mercato britannico del nuovo film del registaRidley Scott. La sceneggiatura dello scrittore Cormac McCarthy (autore di The Road e Non è un paese per vecchi entrambi trasposti su grande schermo) è incentrata su un avvocato (Michael Fassbender) che ha la malaugurata idea di fare affari con un criminale di nome Reiner (Javier Bardem) allo scopo di piazzare 20 milioni di dollari di cocaina.

Questo nuovo trailer aggiunge un po’ di carne al fuoco riguardo la trama e le co-protagoniste femminili del film: Penelope Cruz e una particolarmente intensa ed inquietante Cameron Diaz.

Il film fruisce anche di un solido cast di supporto che include Brad Pitt, Dean Norris, Rosie Perez, John Leguizamo, Natalie Dormer e Goran Visnjic.

Il regista leggendario Ridley Scott e l’autore vincitore del Premio Pulitzer Cormac McCarthy (Non è un paese per vecchi) hanno unito le forze nel sorprendente thriller The Counselor – Il Procuratore, interpretato da Michael Fassbender, Penélope Cruz, Cameron Diaz, Javier Bardem, e Brad Pitt. McCarthy, al suo debutto come sceneggiatore, e Scott intrecciano la verve e l’umorismo nero caratteristici dell’autore con uno scenario da incubo, in cui un avvocato rispettato da tutti perde totalmente il controllo di quella che doveva essere un’operazione commerciale illegale una tantum.

Pagina Facebook / Sito ufficiale italiano

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

RAI – Mondiali Ginnastica in tv: ecco com’è andata la trattativa!

Come ben sappiamo, i Mondiali di ginnastica (artistica e ritmica) non si vedranno sulla televisione italiana per i prossimi tre anni (salvo miracoli nei prossimi mesi): clicca qui per saperne di più.

Ieri abbiamo analizzato che danni comporterebbe al movimento il fatto di non avere le dirette dei massimi eventi sportivi. Clicca qui per leggere l’articolo.

 

Nella serata di ieri è arrivato un nuovo comunicato della Federginnastica con cui si ricostruisce ancora più da vicino la vicenda.

Integro con alcune suggestioni personali per provare a dare un quadro più completo di una situazione davvero paradossale.

 

Partiamo con lo spiegare cosa si deve fare per acquistare dei diritti che consentano di trasmettere (in diretta, in differita, in sintesi: ci sono diverse forme di contratto) un determinato evento sportivo (ma è un discorso che vale anche per qualsiasi prodotto) in televisione.

Un network/canale/emittente avanza una proposta economica all’organizzatore dell’evento: in alcuni casi ci sono delle tariffe ben precise che l’organizzatore richiede, in altre si valutano le offerte che man mano arrivano sul tavolo. Queste ultime possono essere accettate o rifiutate, a seconda che rispettino o meno i parametri scelti proprio dall’organizzatore.

 

In questo caso l’organizzatore è la Federazione Internazionale di Ginnastica (FIG) e l’offerente/acquirente è la RAI – Radiotelevisione Italiana, la tv pubblica del Bel Paese. Viale Mazzini avanza un’offerta economica (la cui entità non è ancora stata resa nota, e ci chiediamo il perché visto che sono soldi pubblici…) alla massima istituzione dello sport in questione.

Questa proceduta veniva fatta con una mail formale il 7 novembre 2012. Molto bene, procedura corretta visto che a fine anno sarebbero scaduti i diritti per il quadriennio olimpico 2009-2012. Si doveva dunque procedere alla rinegoziazione del contratto e alla successiva acquisizione per il periodo 2013-2016 (quello che porta ai Giochi di Rio de Janeiro):

 

A quanto dice la RAI, la Federazione Internazionale non ha risposto alla mail fino al 7 agosto 2013, cioè nove mesi esatti dopo l’invio della lettera! Praticamente un parto.

Dato per certo che l’organizzatore può prendersi tutto il periodo che vuole per accettare o meno un’offerta, stava al network televisivo ri-farsi avanti in tutto quel periodo intercorso tra domanda e risposta. Cioè in nove mesi ci si è aggrappati a una sola mail, senza chiedere un sollecito? Nel comunicato di Viale Mazzini si legge di “ripetuti tentativi di contattare la Federazione Internazionale, quest’ultima non ha mai dato riscontro se non in data 7 agosto 2013”.

Cioè a Losanna (Svizzera, sede della FIG) i telefoni squillavano a vuoto, le e-mail non venivano aperte e le lettere cartacee venivano smarrite… Si sta facendo dell’ironia e del riso amaro. Ma senza voler diffamare nessuno: la situazione è molto strana ed è difficile negarlo.

 

Step successivo. Il 24 luglio, in diretta su RaiSport, direttamente dal Salone d’Onore del Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano, che citiamo ma che è totalmente estraneo alla vicenda coma lo è la nostra FGI) veniva presentato l’Agosto Azzurro, un mese con sette Mondiali in cui l’Italia sarebbe stata grande protagonista: scherma (a inizio mese, secondi nel medagliere), atletica leggera (appena terminati, una medaglia d’argento per l’Italia), canottaggio, canoa e pentathlon (tutti in calendario nei prossimi giorni), judo (a fine mese) e appunto ginnastica ritmica (28 agosto – 1° settembre).

Proprio questa rassegna iridata aveva avuto grande spazio in quell’occasione e alla manifestazione erano pure presenti le Farfalle di Emanuela Maccarani che, pur se rinnovate, dovranno difendere tre titoli mondiali in quel di Kiev. Si dava dunque per scontato che l’evento venisse trasmesso in diretta dalla Rai. Anche, soprattutto, per un semplice motivo: in quel salone c’era anche il Presidente Agabio e nessuno si è preso cura di informarlo della situazione di stallo della trattativa per i diritti.

 

Passo successivo. La RAI ha precisato che non è tenuta a informare la nostra Federazione sulle eventuali trattative. Burocraticamente accettiamo questo punto, ma i fitti rapporti di collaborazione tra il network e la FGI dovrebbero lasciar presagire a una “informazione di cortesia”. E precisiamo che la FGI non si è mai intromessa negli affari Rai, anche perché si confidava con grande tranquillità nella messa in onda dei due eventi (in ballo c’è anche il Mondiale di artistica, visto che è un pacchetto unico come già detto) in quanto è da decenni che la Rai li trasmette.

 

Penultimo passaggio. L’ufficio stampa della Federginnastica chiama l’ufficio palinsesto della RAI il 5 agosto 2013 per sapere come verranno mandati in onda i Mondiali di ritmica. E lì ci si trova la sorpresa: “non abbiamo ricevuto risposte da Losanna”.

Agabio viene subito informato e chiama Bruno Grandi, il Presidente della Federazione Internazionale sollecitando una risposta. Proprio quella negativa arrivata solo dopo due giorni (sic).

Quindi potrebbe pensare che il silenzio internazionale si riferisse a una tacita non accettazione dell’offerta? Molto probabile. E che poi sia arrivata una risposta da Losanna solo per pura cortesia nei confronti della Federginnastica.

 

Sistemare ora la situazione appare improbabile. A meno che la RAI non ritorni sui suoi passi, rialzi l’offerta, la porti a un livello adeguato agli standard Mondiali (USA, Russia, Giappone, Cina e Australia hanno sborsato cifre molto interessanti)… Fantascienza? Staremo a vedere nei prossimi giorni… Di certo ora siamo curiosi di sapere cosa risponderà la RAI all’e-mail del 7 agosto: sono già passate due settimane…

 

Postilla. La Federazione Internazionale di judo ha da tempo aperto un canale streaming su Youtube in cui si vedono tutte le competizioni (Olimpiazzurra lo ha proposto svariate volte con enormi successi in termini di audience). E il ritorno economico è stato molto buono per gli organizzatori. Il pubblico dell’arte marziale è vastissimo (come praticanti molto di più della ginnastica), ma un po’ più freddino quando si tratta di vedere le gare di “estranei”. L’esatto contrario di quanto accade con la ginnastica. Non potrebbe essere una buona scelta per la FIG adottare questo sistema? I soldi arrivano comunque, bacino di utenti più largo, maggior diffusione delle sport e si eviterebbero pure questi “pasticci”…

 

Postilla due (copio e incollo dal comunicato della nostra Federginnastica). “La FGI […] si  è messa al lavoro, anche durante la settimana di chiusura degli uffici, per cercare di risolvere il problema internazionale, che in teoria non la riguarderebbe. Tuttora si stanno studiando soluzioni alternative per coprire i Campionati del Mondo di Kiev su altre piattaforme. Speriamo di dare presto ai nostri appassionati buone notizie. Però è giusto che ognuno faccia il proprio mestiere e la Federazione non è un network televisivo. La Rai, che quando vuole il suo lavoro lo sa fare benissimo, faccia sapere ai tanti tifosi della Ginnastica – che non hanno altra voce se non quella della loro Federazione – cosa intende rispondere, adesso, all’e-mail della FIG del 7 agosto. In ballo ci sono i mondiali di Anversa di Artistica, maschile e femminile, e le rassegne iridate del 2014 e 2015. “I tempi tecnici”, stavolta, non mancano”.