Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo Vin Diesel

Fast and Furious 7 rinviato ma non cancellato, la Universal non abbandona il film

In una tragica successione di eventi Paul Walker è morto in un incidente d’auto lo scorso sabato all’età di 40 anni, l’attore era nel bel mezzo delle riprese dell’ultimo sequel del franchise Fast & Furious 7.

La produzione era in pausa per tutta la festa del Ringraziamento, con le riprese che avrebbero dovuto riprendere ieri. Universal Pictures ha tenuto una riunione di domenica per discutere lo stato del film. Con la maggior parte del film già girato lo studio ha deciso di ritardare la produzione, ma anche annunciato che il film verrà terminato. In alto potete vedere l’immagine pubblicata dallo studio per ricordare l’attore.

Nel frattempo Vin Diesel sulla sua pagina ufficiale di Facebook ha postato la foto che vedete in alto accompagnata dal seguente messaggio:

Vivere nei cuori che ci lasciamo alle spalle non è morire.

Thomas Campbell .

Pablo, vorrei che tu potessi vedere il mondo in questo momento…e il profondo impatto che la tua vita piena ha avuto su di esso, su di noi…su di me…

Io ti amerò sempre Brian, come il fratello che eri…sullo schermo e fuori.

Diesel si è recato personalmente sul luogo dell’incidente per una veglia privata, con i membri della famiglia e alcuni dei membri del cast. Sul posto sono giunti anche centinaia di fan che si erano radunati lì per tutta la giornata, ma sono stati allontanati dallle autorità. Vin Diesel si è rivolto ai fan dal microfono dello sceriffo:

Resterà con me per sempre. Volevo solo dire grazie per essere venuti qui e aver dimostrato a quell’angelo in cielo quanto lo apprezziate.

Universal Pictures ha anche annunciato oggi che una percentuale dei proventi della prossima versione di home-video di Fast & Furious 6 saranno devoluti all’organizzazione non-profitReach Out WorldWide Fondata da Paul Walker, una rete di professionisti pronti a supportare ed aumentare le competenze locali in location colpite da catastrofi naturali al fine di accelerare i soccorsi. Walker ha fondato l’organizzazione dopo aver assistito alle carenze e ai ritardi nei soccorsi a seguito del terremoto di Haiti del gennaio 2010.

Donna Langley, presidente di Universal Pictures, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Con la scomparsa di Paul, il mondo ha perso un uomo che ha passato una gran parte della sua vita al servizio degli altri. Condividiamo nel profondo il dolore dei suoi familiari, amici e degli innumerevoli fan che lo amano. Manteniamo viva la memoria di Paul e onoriamo la sua eredità attraverso il continuo sostegno alla Reach Out WorldWide, l’organizzazione no-profit da lui fondata per dare speranza a chi deve ricostruire dopo aver sperimentato disastri naturali.

Fast & Furious 6 sarà disponibile in nord America in Blu-ray, DVD, copia digitale e On Demand dal prossimo 10 dicembre. La famiglia di Paul Walker ha chiesto che al posto di fiori o altri doni, le donazioni siano fatte per sostenere l’organizzazione di Walker.

Per saperne di più sulle iniziative di Reach Out WorldWide o fare una donazione diretta potete visitare questo LINK.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Mob City 1×01 – 1×02: anticipazioni, foto e video

Esordio per Mob City la serie di TNT inizia questa sera negli USA. Primi due episodi per la serie TV di Frank Darabont, il creatore di The Walking Dead, nel cast Robert Keppner,Milo VentimigliaEdward Burns e Jon Bernthal. A seguire anticipazioni, foto promozionali e il promo.

Sei gli episodi per Mob City, la serie TV ambientata a Los Angeles a cavallo fra gli anni ’40 e ’50 e basata sul libro L.A. Noir: The Struggle for the Soul of America’s Most Seductive City. Al centro la vera storia della lotta lunga decenni del Los Angeles Police Department, guidato da William Parker, contro la criminalità organizzata guidata dal boss Mickey Cohen. A fare da contorno un mondo di divi, starlette e produttori cinematografici.

Nel primo episodio, la cui sceneggiatura è stata pubblicata su Twitter, A Guy Walks Into a BarHecky Nash (la guest star Simon Pegg) corrompe l’ufficiale di polizia Joe Teague(Jon Bernthal) per proteggerlo durante un pericoloso ricatto che coinvolge la mafia di Los Angeles. Vedendo l’opportunità imperdibile di fermare i peggiori criminali della città, Joe accetta l’offerta e la polizia segue le sue mosse per captare più informazioni possibili sulla rete del crimine organizzato della Città degli Angeli.

Nel secondo episodioReason to Kill a ManHal Morrison (Jeffrey DeMunn) e il capitanoWilliam Parker (Neal McDonough) interrogano interrogate Jasmine (Alexa Davalos) in un disperato tentativo di avere più informazioni sul ricatto che coinvolge Hecky Nash.Osservandola, Joe scopre che lei sta nascondendo un segreto che le può costare la vita. Intanto, Sid (Robert Knepper) e Terry (guest star Richard Brake) hanno una soffiata che porta a una vendetta sanguinosa.

 

Categorie
Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

The Blacklist 2, NBC ordina la seconda stagione

NBC ha ordinato una nuova stagione completa pari a 22 episodi che faranno parte della seconda stagione di The Blacklist, il nuovo dramma numero uno per i telespettatori tra i 18 e i 49 del lunedì sera per quanto riguarda la programmazione delle televisione americana in chiaro.

Sono quasi 5 milioni gli spettatori in media nei ratings 18-49 per quanto riguarda The Blacklist, il nuovo spettacolo in onda negli Stati Uniti su NBC (qui in Italia la prima stagione inizierà dal 6 dicembre su Fox Crime): sottolineamo inoltre che la puntata dello scorso 4 novembre della prima stagione della serie matricola ha consegnato alla NBC il più grande aumento totale di telespettatori con 10.337 milioni di telespettatori , conquistandosi il titolo di serie tv più seguita in 19 anni per la rete.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Film 2014-2015: Marcia Gay Harden in 50 Sfumature di Grigio – Oscar Isaac al posto di Javier Bardem in A Most Violent Year

– A Most Violent Year: lanciato dal nuovo film dei Coen, che potrebbe seriamente portarlo agli Oscar come nominato tra i migliori attori, Oscar Isaac sostituirà Javier Bardem nel nuovo film di JC Chandor, regista dell’acclamato All Is Lost, titolato A Most Violent Year. Al suo fianco Jessica Chastain. Via alle riprese nei primi mesi del 2014, per un ruolo che ha visto Bardem abbandonare la produzione per imprecisati disaccordi con il regista. Isaac andrà così a vestire i panni di un ispanico che arriva in America nei primi anni 80 con il sogno di diventare un grande uomo d’affari ed avere successo. Per riuscirci, è evidente sin dal titolo, dovrà cedere alla violenza. Curiosità: Iaac e la Chastain erano compagni di classe alla Julliard.

– Loomis Fargo: Zach Galifianakis sarebbe in trattative per recitare al fianco di Owen Wilson nella commedia precedentemente intitolata Loomis Fargo. Una commedia targata Relativity al momento rimasta senza nome, ispirata a fatti realmente accaduti e portata avanti da un impiegato di banca scontento della propria esistenza che rapina il proprio istituto. Inizialmente pensato per Jim Carrey, il film è poi passato tra le mani di Wilson, con Jared Hess, regista di Napoleon Dynamite, dietro la macchina da presa. Via alle riprese in North Carolina la prossima estate. Galifianakis e Wilson hanno già lavorato insieme sul set di You Are Here, film di Matthew Weiner in attesa di una distribuzione.

– 50 Sfumature di Grigio: ieri Rita Ora, nei panni della sorellastra di Christian Grey, ed oggi Marcia Gay Harden, in quelli di sua madre. Prosegue senza soste il casting di 50 sfumature di Grigio, le cui riprese sono iniziate lunedì. La produzione ha così snocciolato il primo nome ‘realmente’ conosciuto, per un ruolo, quello della madre adottiva di Grey, interpretato da Jamie Dornan, marginale ma presente. In sala dal 13 febbraio del 2015, il film verrà diretto da Sam Taylor-Johnson. Dakota Johnson, Eloise Mumford, Luke Grimes, Victor Rasuk, Jennifer Ehle e Max Martini chiudono il cast.

– Mad Max: Fury Road: niente cameo. Basta seminare false speranze. Mel Gibson ha detto no ad un ritorno sul set per Mad Max: Fury Road, atteso ritorno alla regia di George Miller. “Sarebbe stato bello, ma purtroppo non è vero”, ha confessato il padre della saga, in uscita nel 2015 con questo primo capitolo di una nuova trilogia. Protagonisti del film Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult, Hugh Keays-Byrne, Nathan Jones, Zoe Kravitz, Riley Keough e Rosie Huntington-Whiteley.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

In Secret – primo trailer del film basato sul romanzo Teresa Raquin di Emile Zola

Disponibile online un primo trailer per il dramma In Secret, diretto da Charlie Startton, basato sul romanzo “Teresa Raquin” di Emile Zola e precedentemente intitolato Therese.

Il film vede protagonista Elizabeth Olsen nei panni di una giovane donna intrappolata in un matrimonio combinato, che cospira con il suo amante per disfarsi del marito, un suo cugino cagionevole di salute. Oscar Isaac interpreta l’amante, il Tom Felton di Harry Potter interpreta il marito e Jessica Lange è la zia della Olsen.

Il trailer mette in evidenza il lato thriller del film che a quanto sembra sarebbe invece più un dramma psicologico. Nel film recitano anche Shirley Henderson, John Kavanagh, Mackenzie Crook e Matt Lucas.

In cima alla via Guénégaud, venendo dalla strada lungo la Senna, si trova il passaggio del Ponte Nuovo, una specie di corridoio stretto e oscuro che va dalla via Mazarino alla via della Senna. Quel passaggio ha, al massimo, trenta passi di lunghezza e due di larghezza; è selciato di pietre giallastre, consunte, sconnesse, che trasudano sempre un’acre umidità; la vetrata che lo ricopre, tagliata ad angolo retto, è nera di sporcizia. Nei bei giorni d’estate, quando un ardente sole incendia le vie, un chiarore biancastro cade dai vetri sporchi e si trascina miseramente nel passaggio. Nei brutti giorni d’inverno, nelle mattinate di nebbia, i vetri gettano soltanto oscurità sulle pietre viscide, oscurità sporca e ignobile. [tratto dal romanzo]

Ricordiamo che il romanzo di Zola ha già fruito di tre adattamenti cinematografici: un film muto del 1915 diretto dall’italiano Nino Martoglio e due trasposizioni francesi, quella classica di Jacques Feyder del 1928 e quella con ambientazione contemporanea di Marcel Carné del 1953, quest’ultima vincitrice di un Leone d’argento alla Mostra del cinema di Venezia.

Trama ufficiale del film:

Basato sullo scandaloso romanzo di Émile Zola, Thérèse Raquin, IN SECRET è una storia di amore ossessivo, adulterio e vendetta ambientata nei bassifondi di una Parigi del 1860. Therese (la Elizabeth Olsen di “Martha Marcy May Marlene”), una bellissima giovane donna sessualmente repressa, è intrappolata dalla prepotente zia, la signora Raquin (la due volte premio Oscar Jessica Lange), in un matrimonio senza amore con Camille (il Tom Felton del franchise di “Harry Potter”) un suo cugino malato. Therese passa le sue giornate confinata dietro il bancone di un piccolo negozio e le sue serate a guardare la signora giocare a domino con i suoi eccentrici amici. Dopo che lei incontra Laurent (l’Oscar Isaac di “Inside Llewyn Davis”), seducente amico d’infanzia di suo marito, si imbarca in un affare illecito che porterà a conseguenze tragiche.

 

 

Categorie
Mac Os MMO Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 RPG Xbox One

The Elder Scrolls Online: nuovo video sul sistema di progressione dell’eroe

Direttamente dagli studi americani di Bethesda Softworks e ZeniMax Online, eccovi proposto un nuovissimo video-diario di The Elder Scrolls Online incentrato sulle dinamiche che contraddistingueranno il level-up e l’acquisizione di esperienza da parte del nostro impavido avventuriero nel corso di quello che, come ormai saprete, sarà il primissimo capitolo esclusivamente multiplayer di questa celeberrima epopea ruolistica.

Grazie a questo filmato ricco di scene di gioco inedite, scopriamo così che l’entità dei cambiamenti apportati dagli sviluppatori rispetto al sistema di progressione di Oblivion e Skyrim è tale da averli indotti a rinominarne le meccaniche per indicarle con l’altisonante termine di “Skill Morphing”: il nuovo sistema escogitato dai ragazzi di Bethesda, in ragione del nuovo contesto di gioco correlato all’obbligo della connessione alla rete, terrà conto dei progressi compiuti nel corso dell’avventura da parte del nostro alter-ego per permetterci di sbloccare potenziamenti e punti abilità in base all’esperienza maturata, ai dungeon superati e alle sfide affrontate.

Diversamente dal passato, inoltre, lo Skill Morphing di TESO non si occuperà solo ed esclusivamente dello sblocco dei punti da spendere in attacchi, magie e abilità varie ma, al contrario, permetterà all’utente di approfondire la conoscenza del mondo di gioco consentendogli di visitare aree della mappa preclusegli fino a quel momento o entrare in istanze cooperative altrimenti inaccessibili: un aspetto, quest’ultimo, che potrebbe far storcere il naso ai puristi dell’avventura e agli esploratori più incalliti, abituati in questi anni ad immergersi nell’universo digitale di TES senza sottostare ad alcun obbligo narrativo.

Nella speranza che il sistema di progressione dell’eroe implementato da Bethesda non deprima le dimaniche di gioco open-world, vi lasciamo ricordandovi che il lancio di The Elder Scrolls Online è previsto nella primavera del prossimo anno su PC, Mac OS, PlayStation 4 e Xbox One: una volta acquistato il titolo si avrà accesso ai server di gioco per un mese, terminato il quale bisognerà sottoscrivere un abbonamento che richiederà un esborso mensile di 12,99 €. Sempre più cari gli affiti in quel di Tamriel, non trovate anche voi?

 

Categorie
android Foto Galleria Galleria Foto ipad iphone

Ridge Racer Slipstream: immagini d’annuncio e primo video di gioco

Consapevoli delle enormi possibilità offerte loro dal mercato mobile (da pronunciarsi in inglese, possibilmente con l’accento di Liverpool), gli sviluppatori e produttori giapponesi di Namco Bandai hanno pensato di ampliare ulteriormente il loro bacino d’utenza abbracciando la rivoluzione videoludica degli smartphone e dei tablet di ultimissima generazione con Ridge Racer Slipstream.

Un po’ come tutti gli altri episodi della famosa serie di Ridge Racer, naturalmente anche Slipstream abbandonerà ogni velleità simulativa per concentrarsi su di un’esperienza di gioco di stampo smaccatamente arcade, con gare di derapate, eventi a tempo e sfide in rete ad alto numero di ottani, così come possiamo intuire osservando la prima serie di immagini e le scene di gameplay dateci in pasto in queste ore dal team interno di Namco Bandai impegnato nel progetto.

Il lancio di Slipstream sarà l’evento clou delle celebrazioni per il ventesimo anniversario dalla commercializzazione del primo capitolo di questa storica saga: per questo, e perchè l’hardware delle piattaforme portatili moderne è abbastanza maturo da permetterglielo, gli sviluppatori hanno ben pensato di arricchire di contenuti il titolo, cominciando dai tracciati, che saranno 20 e verranno suddivisi in 10 differenti ambientazioni. Le modalità Arcade e Carriera garantiranno l’accesso a 6 Gran Premi e a decine di eventi multiplayer con lobby da massimo 8 giocatori: in tutto, ci saranno ben 108 competizioni diverse, ciascuna delle quali affrontabile a bordo di 12 auto con 300 opzioni uniche di customizzazione sia estetica che funzionale (in quest’ultimo caso nei limiti imposti dal genere in questione, ovviamente).

Quale sarà l’accoglienza degli appassionati di lungo corso e dei nuovi seguaci della bella Reiko all’ultimo progetto di Namco Bandai? Per avere la risposta a questa domanda non dovremo fare altro che attendere il 19 dicembre, ossia il giorno in cui Ridge Racer Slipstream sarà disponibile su App Store per iPhone e iPad, oltrechè su Google Play per smartphone e tablet Android.