Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Gatti Speciali Gatto Pandora Rifugio dell' Infinito

Pandora mi chiede di tenere Ombra

Pandora in pochi minuti aveva fatto amicizia con il gatto e poi mentre davo altro latte al gatto , lei venne verso di me con uno sguardo felice e contento e mi disse – lo posso tenere . Io ero contento che Pandora aveva trovato un animale domestico e sopratutto un gatto che la proteggeva e io avevo visto che dopo tutto non era cosi cattivo questo gatto e Pandora me lo aveva chiesto pure prima e io le dissi – si puoi tenerlo . Il gatto mi guardo con quei suoi occhi verdi pieni di mistero e i suoi occhi non erano di un verde normale ma di un verde molto bello e luccicante e disse – Grazie per avermi dato asilo Dominatore di Poteri . Io lo guardai e gli dissi mentre lui stava leccando il latte che Pandora con molta cura gli stava versando nella ciotola – da quando eri li sotto ? . il gatto dopo aver iniziato a leccare il latte senti la mia domanda e mi disse – da diverso tempo sto la sotto e sotto venuto fuori quando avevo bisogno di mangiare o da bere e sopratutto se dovevo proteggere Pandora da qualche nemico e per nascondermi mi sono nascosto nelle ombre e aspettare qualche pericolo . Il gatto non aveva un nome e Pandora ci penso molto attentamente al nome da dare al gatto e poi penso al fatto che lui si nascondeva nell’ ombra e disse con molta felicità – visto che non hai un nome .Te lo posso dare io ? . il gatto era felice di aver trovato una padroncina che gli voleva bene ed era felice che forse grazie a lei avrebbe trovato un nome bello e che gli sarebbe piaciuto e disse – certo . Il gatto mentre aspettava che Pandora gli disse il suo nome definitivo lui andò vicino a Pandora e gli inizio a leccare la mano e Pandora mentre gli toccava il muso che aveva gli disse – tu adesso ti chiami Ombra . Ti ho chiamato cosi visto che tu ti nascondi nelle ombra e cosi se sono in pericolo tu ti nascondi li e mi aiuti a capire se ero in pericolo .

Al gatto il nome Ombra piacque un sacco , in tutte le sue vite non aveva mai avuto un nome ma adesso grazie a Pandora aveva trovato un nome e sopratutto una persona con il cuore che gli voleva bene e pure lui voleva bene a Pandora . Ombra non vedeva l’ ora di aiutare Pandora quando era in pericolo oppure aiutarla se era triste per qualcosa . Pandora aveva bisogno di qualcuno per aiutarla a superare quel momento difficile , cioè di quando lei aveva perso le sue amiche e forse questo gatto con cui parlare e prendersi cura di lui avrebbe potuto farle perdere il dolore che si porta dentro .

Ombra sapeva che Pandora era triste e si mise accanto a lei gli disse – Se hai bisogno di qualcuno di parlare di quello che è successo a qualcuno di caro a te , io ci sono e ti posso aiutare a superarlo . Pandora accarezzo Ombra e gli disse – per il momento non né voglio parlare ma appena lo voglio fare te lo dico .

Ombra e Pandora erano già divenuti amici e anche se adesso non voleva parlare delle sue amiche con Ombra , prima o poi ci parlerà e lui la aiuterà a passare questo momento brutto che sta passando . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Gatto Pandora Universing

Il Gatto d’ Ombra

Oggi Pandora mi racconto perché lei perché lei era andata nell’ Universing . Io ero con il mio costume da Dominatore di Poteri e stavo facendo esercizio li e Pandora con calma e con i suoi occhi pronti a osservare tutto e a capire tutta la situazione di quel luogo mi stava cercando . Io saltai all’ indietro dopo aver fatto alcune flessioni e poi stavo facendo un esercizio cola trave per fare in modo che fosse più lungo possibile e cosi anche senza i miei poteri io mi potevo arrampicare da una parte all’ altra e alcune volte potevo utilizzare tutti i muri e le vari parti per seguire il flusso e una volta saltato appari dietro le spalle di Pandora e lei non si spavento visto che aveva sentito dei rumori e una volta che si giro vide che io ero dietro di lei con questo mio costume e con calma mi disse – Daniel ti voglio raccontare il vero motivo per cui ero andato nell’ Universing . Io m stavo allenando puntai gli occhi su Pandora ma non ero arrabbiato con lei e io le dissi – sapevo che non mi avevi detto tutto di quel giorno . Che ne dici se me lo dici e poi ti aiuto a trovarla . Pandora era felice di sapere che io non ero arrabbiato e che io non le avessi letto il pensiero e Pandora mi disse con molta sincerità e mentre si mise seduto su una delle sedie che erano vicino al tavolo dove facevamo colazione – Stavo cercando un gatto che era nero , era davvero molto carino e sopratutto questo gatto non era come tutti gli altri gatti . Mentre io lo inseguiva lui in alcuni momenti scompariva e poteva entrare nelle ombre per non farsi vedere da nessuno . Un gatto che poteva diventare un ombra perché non trovarlo , cosi poteva aiutare Pandora a capire se c’ era qualche pericolo sulla sua strada . Io la guardai nei suoi occhi che erano calmi e senza paura , dopotutto mi aveva detto la verità e quindi non ero arrabbiato e le disse – ti aiuto a trovarlo e se non è molto pericoloso lo puoi tenere , ma a una condizione ? . Pandora quando senti quelle parole penso subito il peggio e pensava che fosse una condizione brutta o qualcosa che forse lei non avrebbe mai potuto eseguire e per sapere la condizione dopo tutto lo voleva – quale è questa condizione ? .

Io con calma mi avvicinai alla bottiglia d’ acqua e iniziai a bere molta e poi dissi a lei – se lo vuoi devi curarlo come si deve e devi prendertene cura con molta attenzione .Prendi il lupo di mia sorella Alyssa , lei lo cura tutti i giorni e il lupo per ringraziarla di tutte queste cure la aiuta in diverse occasioni .

Pandora decise di farlo e di farlo come si deve e mi disse – Daniel me ne prendo cura con molta attenzione e non gli farò mancare niente . Pandora diceva la verità visto che senti nessun rumore e grazie a questo potere io capì che lei diceva la verità . Andai un attimo in camera mia e presi la mappa di Bright Falls e presi una puntina e ci mettemmo sul tavolo e io presi Pandora e le dissi come doveva fare per trovare il gatto e Pandora era curiosa di sapere perché non lo potevo fare io – non lo posso fare io perché tu hai visto il gatto e quindi solo tu lo puoi trovare . Una volta messa la puntina vedemmo che non era lontano era dentro casa nostra ma aveva paura a uscire e Pandora disse – per favore esci nessuno ti vuole fare del male .

Io feci comparire una ciotola e poi ci versai il latte e il gatto che per nascondersi aveva utilizzato l’ombra del tavolo e una volta uscito dall’ ombra andò verso il latte e lo inizio a bere con calma e mentre lo leccava Pandora lo accarezzava e poi lecco la mano di Pandora . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Trovo due nuovi poster sullo scontro Spiderman vs Electro

Ero ritornato a New York per vedere lo scontro tra Spiderman contro Electro in Times Square e li con la mia macchina fotografica feci due foto bellissime e che sono divenuti due poster bellissimi . Adesso ve le faccio vedere , mentre facevo le foto era sotto il mio costume . Ovunque io vado io sto con quello e cosi posso nascondere la mia identità e cosi fare cose buone nel tempo ,nello spazio e nei mondi .

Categorie
Angelica Wood Angelina Domino Harvey Shadow Black

Angelica Wood parte 25

Angelica Wood e Shadow Black per trovare un riparo giusto ci misero tre settimana visto che Domino Harvey era sulle loro traccie e quindi loro dovevano scomparire . Shadow Black fece comparire delle forbici e taglio i lunghi capelli di Angelica e quando si tocco i capelli chiese spiegazioni a Shadow Black e disse – senti lo so che i tuoi capelli ti piacevano lunghi ma per impedire a quella pazza assassina di ucciderti ti ho dovuta tagliere i capelli di nascosto e mi spiace .Ma è meglio perdere una parte dei tuoi capelli che perdere la vita . Angelica quella spiegazione andò bene e poi insieme andarono verso il mercato e Shadow Black compro per Angelica vestiti da ragazzo della sua età . Domino gli stava troppo addosso visto che pure lei era al mercato e sapeva come era fatta Angelica e quindi lei se l’avrebbe vista l’ avrebbe uccisa in pochi secondi visto che aveva portato con se alcuni mandati con la taglia di alcune persone pericolose e tra le quali c’ era la taglia di Angelica Wood . Domino scopri che Angelica era una ricercata e cosi disse prima di dare la caccia alla sua preda per poi strappargli la testa – Angelica Wood la tua testa sarà mia . Domino era molto motivata e per questo non si sarebbe lasciata perdere la cifra di 50 mila skulls che i Collezionisti avevano messo , era un prezzo altissimo e con una cifra del genere avrebbe potuto fare tantissimo .

Domino vedendo quella cifra divenne davvero molto motivata nel cercare e nel ucciderla . A lei non importava perché i Collezionisti avevano offerto tanto per questa muta-forme ma a lei bastava prendere i soldi che c’ erano sulla sua testa . Shadow Black e Angelica Wood erano al mercato e davanti a loro c’ era Domino Harvey e si fermarono un attimo e Shadow Black fece un ‘ illusione a Domino Harvey per fermarla un po’ e cosi ottenere tre ore di tempo .

L’ illusione che Shadow Black aveva fatto a Domino Harvey era fargli vedere che una ragazzina li era Angelica Wood . Appena Domino vide Angelica Wood prese la pistola e le sparo al cuore e lo fece davanti a un agente di polizia che era passata li per puro caso e quello non era un illusione .

Shadow Black curo la ragazzina e Domino Harvey fu arrestata e portata in cercare ma poi evase durante il tragitto e torno in città e e uccidere Shadow Black e Angelica Wood .

Dopo due ore di viaggio Shadow Black e Angelica Wood arrivarono in un luogo sicuro dove per il momento Domino Harvey non l’ avrebbero cercata e uccisa . Shadow Black porto Angelica Wood in bagno e gli disse – ora tu ti spogli e ti metti questi vestiti da ragazzo e fallo il più velocemente possibile .

Angelica guardo Shadow Black e gli voleva chiedere perché quei vestiti da ragazzo – perché me li devo mettere ? . Shadow Black si calmo visto che era agitato e molto arrabbiato per quello che avevano fatto ad Angelina e con calma disse ad Angelica – ora ascoltami Angelica , tu devi vestirti da ragazzo per confondere quella cacciatrice di taglie che vuole te viva o morta . Quindi adesso per favore non perdiamo tempo e tu ti metti questi cosi tu sarai al sicuro con questo nuovo travestimento e forse per un po’ siamo fuggiti alle sue grinfie e alla fine Angelica decise di mettersi quei vestiti per fare in modo che Domino Harvey potesse perdere le traccie e forse andarsene da li . 

Categorie
Angela Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Mondo S.H.I.E.L.D

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D 1×11- Magical Place

Molte persone si sono chieste ma come l’ Angente Philip Coulson è tornato in vita dopo che era stato attaccato alla S.H.i.E.L.D . Se mi vi siete fatti delle teorie , seguite questo mio consiglio prendetele e buttatale dalla finestra perchè oggi in questo nuovo evento che si chiama ” Posto Magico ” oggi noi tutti potremo avere delle informazioni precise su come il nostro amato agente è tornato in vita . Io lo so ma non ve lo posso dire perchè lo S.H.I.E.L.D ha scoperto che ero li , mi ha trovato mentre guardavo quella scena e mi hanno detto che quello che ho visto o avrei visto non lo dovevo dire a nessuno . Comunque vi posso dire il Centipede è ancora vivo e in cerca di vendetta e qui potrebbe portare alla morta di uno dei nostri agenti . Quindi se volete saperlo andate a vedervi questo episodio , io non vi posso dire assolutamente niente Nick Fury mi ha detto che non vi posso dire niente , ma almeno vi posso dire queste cosa . Adesso vi lascio alle foto che mi hanno lasciato scattare gli agenti dello S.H.I.E.L.D . Per farle senza essere rotto le palle da loro mi sono reso invisibile . Nick Fury quando ha visto che ero la mi guardo e disse – che ci fai qui ? , io lo guardai e gli dissi – ho saputo che stavate qui , non posso intervenire ma almeno lo posso dire ad Angela Ferrante , il mio capo e voleva sapere se c’ erano pericolo o azioni in questa zona .

 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Harold Finch John Reese Person of Interest

Person of Interest 3×12 – Aletheia

original

Travestito con il mio costume da Dominatore di Poteri andai a New York e scopri nuove informazioni su Person of Interest . John Reese dopo che è morta Joss Carther l’ unico agente di polizia quasi non corrotto è che aiutava John Reese e Harold Finch e Lionel Fusco  . HR sta dando la caccia a Harold Finch e alla loro squadra . Stanno interrogado pure Root che adesso è nelle loro mani e gli stanno chiedendo dove è la macchina . La macchina per aiutare i nostri amici butta fuori un vecchio amico della squadra e che ha deciso di aiutarli una volta che John Reese ha deciso di lasciare la squadra . Per colpa della sua morta ha deciso di lasciare tutto .

Mentre ero li ho fatto delle foto e un video

 

Categorie
Angelica Wood Angelina Domino Harvey Shadow Black

Angelica Wood parte 24

Angelica Wood era divenuta Luca e grazie alla lezione che gli aveva impartita Angelina aveva capito che per ottenere il rispetto dei Collezionisti e cosi entrare nei ranghi più alti lei doveva essere un assassina . Lei aveva fatto una promessa ai suoi genitori cioè di uccidere solo se era per un bene superiore e quale bene migliore che uccidere per salvare migliaia di persone dalla crudeltà dei Collezionisti . Anche se Angelica Wood sotto forma di Luca aveva spiegato il motivo di tale assenza per una settimana loro non si fidavano per niente e per questo pagarono uno dei migliori torturatori dell’ intero Universing per far parlare il padre di Luca . Il nome di questo mostro che avevano pagato era una donna con uno sguardo gelido e appena lo vedi ti viene freddo e poi arriva quel senso di paura che ti fa entrare dentro il corpo e dentro l’ anima . Se avesse il potere di vedere l’ anima , vedrebbe che l’ anima si congelasse dal freddo . La donna di nome si chiama Domino Harvey 25 anni e se c’ era una persona da far cantare lei era la persona giusta . Prima ti faceva vedere il suo sguardo gelido per darti quella impressione di paura ma poi lei con un potere che aveva ti entrava nella testa e ti faceva cantare come un uccellino e tu non potevi fare niente altro che parlare . Domino Harvey aveva i capelli biondi e corti ed era vestita come da cacciatrice di taglie , perché oltre al fatto che lei torturava tutti lei era anche una cacciatrice di taglie ed era stata chiesta dai Collezionisti di capire se il padre di Luca e Luca erano dei traditori e se scopriva che Luca era uno dei ricercati gli poteva fare quello che voleva .

Domino Harvey era andata a casa di Luca e li trovo Angelina sotto forma il padre di Luca e Domino inizio subito l’ interrogatorio e con i suoi poteri provo a capire chi era il padre di Luca e se quello che aveva detto era vero oppure no . Domino quella volta dovette faticare molto visto che i suoi poteri su un muta-forme ci mettono un bel a funzionare e poi Angelina era molto brava a resistere con il potere che lui stava utilizzando .

Domino era nella casa del padre di Luca e Domino era seduta comodamente su una sedia in soggiorno ma non aveva dato nemmeno al padre di Luca di sedersi e gli entro nella mente per capire lui cosa stava pensando mentre era distratto . Domino mentre entrava nella sua testa e cercava di capire se quel momento in cui uno l’ aveva minacciato di morte oppure no . Domino vide che il potere che stava utilizzando non stava funzionando e mentre era li su quella sedia senti un odore strano e puzzava moltissimo e alla fine decise di utilizzare uno dei vari oggetti che lei aveva e che aveva deciso di non utilizzare dopo tutto era una persona anziana ma quando vide che lei non era riuscita a capire cosa succede lei decise di utilizzare il teschio della mente nera . Lo prese tra le sue mani e disse – Mente Nera , Mente Nera entra nella sua mente e aiutami a svelare tutto quello che è dentro di essa . Il padre di Luca era caduto a terra e i suoi occhi erano divenuti neri e poi disse a Domino – Io non sono il padre di Luca . Io sono Angelina Smith e sono una muta-forme e poi alla fine Angelica canto come un uccellino e disse tutto a Domino Harvey . Da li inizio uno scontro e Angelina riprese il suo aspetto e prese in mano i Kai e inizio a combattere e tutti e due erano brave .

Alla fine Domino tagliando le braccia ad Angelica e poi gli pugnalo il cuore e poi per dare un messaggio a quella puttana di Angelica decise di bruciare le due case che Angelina gli aveva detto dove erano con molta cura . Domino aveva portato due taniche con benzina e cosi brucio prima la casa del padre di Luca con Angelina dentro e poi andò a bruciare la casa di Angelina per dare un messaggio ad Angelica e a Shadow Black .

Angelica che era sotto le forme di Luca andò a parlare con Angelina ed era sotto le forme di Luca per dirgli che era riuscita ad arrivare a uno dei ranghi più alti dei Collezionisti ma adesso era tutto finito . Shadow Black decise di andarsene da li con Angelica una volta che era tornata nella sua forma normale e insieme per trovare un nuovo rifugio e cosi trovare un nuovo modo per sconfiggere i Collezionisti . 

Categorie
Befana Kara Universing

La Befana prova a uccidersi per la morte di Serena

La Befana non aveva ascoltato nessuno e per colpa sua era morta una persona . Per colpa della sua arroganza a troppa sicurezza di fare tutto da sola una ragazzina di 10 anni era morta . Da quando quella porta era stata chiusa davanti a lei e dentro di lei era entrata una cosa che lei non voleva e che adesso gli faceva da dentro e partiva dal cuore . Il dolore era molto forte e gli faceva male moltissimo e quella cosa che gli faceva male era il suo senso di colpa che entrava in moto . Tutti i bambini di Whitechappel vedevano che la Befana stava soffrendo e uno volta la videro piangere in un angolo buio . Aveva piano li per non far vedere agli altri che stava soffrendo e nessuno ci poteva fare niente , la colpa era sua e sua soltanto . Dopo la sofferenza della morte della sua amica Serena era partita la rabbia e lei decise che non ce la faceva più a stare con questa sofferenza dentro e andò a scontrasi contro il ragazzo più forte del quartiere e gli iniziava a dare fastidio e per farla stare zitta gli diede un pugno in faccia alla Befana . La Befana si rialzo e vedendo che aveva un occhio nero gli disse – che c’ e tutto qui quello che sai fare . Non sai fare di meglio , avanti . Il ragazzo più grande del quartiere aveva 18 anni ed era molto più forte di tutto e il suo nome era Kane e quando vide che la Befana stava piangendo quando gli stava per dare un ‘ altro pugno si fermo e disse – io non colpisco chi sta piangendo . Tu stai soffrendo per Serena e non ti colpisco , mi dispiace ma non lo faccio .

La Befana era arrabbiata e decise di trovare un ‘ altro modo per morire e vide che un uomo aveva gettato un coltello molto ben affilato e migliore di quello che aveva prima la Befana e stava per fare una cosa che secondo il momento in cui stava le avrebbe risparmiato ogni sofferenza . Con calma si stava ficcando il coltello nel cuore ma Kara un amica di Serena la fermo e gli diede uno schiaffo alla Befana e la abbraccio e disse – Lo so che stai soffrendo ma non metterai fine alla sofferenza morendo . Se muori Serena sarà morta inutilmente , adesso tu devi fare quello che aveva detto Serena e non ucciderti . Se ti uccidi tutti i bambini che hai aiutato perdono la speranza e una volta che l’ hai persa tu tutti gli altri bambini si uccidono . Quindi per favore non lo fare .

La Befana inizio a piangere tra le braccia di Kara che aveva 17 anni ed era molto più grande della Befana e disse – adesso va tutto bene , ci sono io con te . Ne possiamo parlare insieme e io ti aiuto a superare questo brutto momento che stai passando .

La Befana era davvero molto disperata per la morta di Serena e disse a Kara – grazie del tuo aiuto , sto soffrendo moltissimo per la morte di Serena . Mi aiuti tu a superarla .

Kara guardo negli occhi La Befana e disse – passare un momento difficile è pieno di difficoltà e quindi non ti pensare che lo puoi superare subito e quindi ci vorrà molto tempo . La Befana la guardo negli occhi e disse – voglio andare in avanti e diventare un simbolo per tutti i bambini ma con la morte di Serena sul cuore non ci riesco . 

Categorie
Befana Dottore Dottore Samuele Finch Jersey Serena Universing

La Morte di Serena

Molti bambini che rubavano vedevano che quelli più ricchi erano i Dottori , persone che curavano i malati da tutte le malattie ma solo se pagavano enormi quantità di soldi oppure loro ti buttavano per le strade in condizioni peggiori di quelli in cui era andato da lui . Spesso se una bella ragazza non poteva pagare , lui diceva – mi puoi pagare in un ‘ altra maniera . Inizialmente la ragazzina non capiva ma poi lui le diceva – mi paghi andando a letto con me . Alcune ragazzine facevano sesso con i dottori per pagare le loro visite e altre invece che non volevano farlo venivano violentata . Anche se loro non volevano secondo loro era essere pagati e per fargli fare tale cose erano pure brutali e davvero molto cattivi . Invece di medici erano dei carnefici pronti a fare di vittime che a salvarle e per questo nessuno era tanto folle da andare da loro e rubare a loro .

Pure i ragazzi più grandi avevano paura , perché molte altre persone hanno provato a rubare ai medici che tutti i bambini di Whitechappel chiamavano i Carnefici , visto che se provavi a rubare da uno di loro ti uccidevano e visto che erano medici loro potevano sempre dire che uno di quei ragazzi era morto per qualunque malattia lui si inventava e visto che le persone che vedevano il corpo non erano degli esperti nel campo della medicina loro non poteva dire niente .

La Befana invece ci voleva provare a fare tale operazione da sola ma ci voleva provare . Quando Jersey incontro la Befana e aveva capito cosa voleva fare e mettendola la mano sul petto e dicendo – non ti lascio andare a fare questa pazzia . La Befana lo guardo negli occhi e negli occhi aveva quel suo fuoco che ardeva tipo per dire “ io vivo per correre rischi . Mi fa sentire viva e vegeta e questo mi permetterà di dare da mangiare a un sacco di persone “ . Jersey ancora davanti alla Befana e le disse con lo sguardo puntato su di lei – io non ti lascio andare . Tu hai dato speranza a molti bambini che non avevano niente , se fai questo tu potresti morire e con te la speranza di molti bambini per favore ripensaci . Da folli quello che vuoi fare tu .

La Befana aveva gli occhi puntati su Jersey disse – se non ti levi ti faccio uno squarcio sulla guancia . Jersey non si levava e cosi lei con un coltello gli fece un segno sulla guancia sinistra e poi disse – decido io cosa fare e cosa non fare e non prendo ordini da te o da altri , sono stata chiara .

L’ unica persona che la voleva aiutare la Befana , lei l’ ha trattata da schifo e secondo lei gli stava di mezzo nel cercare di derubare il Dottor Samuele Finch. Molte bambini che rubavano vedevano che la Befana puntava a quella casa , anche una ragazzina di 10 anni la guardo negli occhi e disse – tu hai portato la speranza a persone come me , per favore non entrare li dentro . Se entri li dentro morirai di sicuro . Serena si era messa davanti alla Befana e lei allora le disse – Senti io so quello che deve fare per sopravvivere e ce la posso fare li dentro . Ora non ti preoccupare per me e cerca di non metterti sulla mia strada Serena .

Nella casa del Dottor non andò per niente come doveva andare e per questo motivo La Befana stava quasi per morire se non fosse stata per Serena . La Befana per entrare aveva scassinato la porta di dietro e con calma e senza farsi vedere da nessuna era arrivata all’ ufficio del Dottore e stava per prendere tutti i soldi ma poi senti un tonfo molto forte e la porta si chiuse e li c’ era il Dottor che vedeva con i propri occhi di una ladra che voleva rubare i soldi .

Il Dottore Samuele Finch la guardo negli occhi e disse – guarda , guarda chi abbiamo qui una ladra che cerca di rubarmi i soldi . La Befana non sapeva dove scappare e stava per buttarsi dalla finestra ma vide che era troppo grande la distanza tra lei e la strada . Il Dottore alla fine si avvicino a lei e la prese per i capelli e disse – per favore mi lasci e il Dottore tenendola ancora più forti con i capelli e disse – puttana ladra ci dovevi pensare prima di entrare . Dal suo camice che indossava , aveva della morfina e cosi la fece cadere in un sonno profondo . La Befana si sveglio con le mani e i piedi legati a un tavolo operatorio che era gelido e freddo e lui li vicino aveva tutti gli strumenti per prendere il suo cuore che pulsava . Serena vedeva che la Befana non tornava e cosi segui le sue impronte e poi entro in casa del Dottore e aveva davvero molto paura , ma per salvare la Befana avrebbe fatto di tutto . Con calma la trovo sul tavolo operatorio nuda di sopra e i suoi vestiti li vicino , Serena prima di entrare li aveva fatto andare li il Dottore nello scantinato e poi lo aveva chiuso dentro o almeno cosi pensava . Serena non pensava adesso al Dottore ma a liberare la sua amica e cosi fece e la aiuto a rivestirsi e poi se ne andarono ma proprio in quel momento il Dottore usci dal scantinato e poi andò verso le ragazze . Mentre la Befana riusci a scappare , Serena le disse mentre la Befana teneva ma porta aperta per permettere pure a Serena di uscire – non pensare a me . Tu vattene , diventa un simbolo di speranza per tutti i bambini , io mi sacrifico per te e per il futuro che tu farai . Serena si diresse verso l’ amica e le fece lasciare la mano dalla porta e la porta si chiuse alle spalle dell’amica .La Befana aveva provato a riaprila ma non c’ era niente da fare e lei sapeva dentro di se che Serena era morta . 

Categorie
Annie Annie Claus Babbo Natale Natale

Annie Claus cura la renna Annie

La renna di Annie si chiama come lei e andavano molto d’ accordo in ogni occasione e grazie al fatto che lei parlava con gli animali aveva dato un modo migliore per comunicare tra loro . Prima Annie visto che non poteva parlare con gli animali non poteva dire tanto a Annie ma grazie a questo potere lei poteva parlare di un sacco di cose e cosi erano molte unite ma non parlava solo con lei ma anche con le altre renne di cui da suo padre Babbo Natale aveva avuto ordine di prendersene cura e vedere se apparivano quelle creature oscure e che volevano distruggere a tutti i costi la gioia e la felicità che portava Babbo Natale durante il 25 Dicembre ogni anno . Quei pupazzi di neve erano comandati da qualcuno che odiava il natale e se non lo poteva festeggiare lui , non lo doveva festeggiare nessuno nel mondo . La renna Annie alcune volte non stava con Annie e stava da sola , in quei momenti lei voleva stare da sola e nessuno sapeva il motivo nemmeno Annie . Annie un giorno chiese alla renna – perché alcune volte te ne vai da sola e non vuoi stare con ? , la renna non voleva dirlo ma lo si poteva capire dalla tristezza nei suoi occhi e sopratutto dal pezzo di vuoto che aveva dentro il suo cuore che era pieno di amore e gioia , lei aveva perso sua figlia che si chiamava Jenna e quando morì fu per colpa di quelle creature . Annie ogni giorno si ricorda quello che è successo , tutti i giorni e in alcuni momenti vuole stare da sola per ricordare il tempo con Jenna . La renna non voleva parlare di queste cose con Annie e come dargli torto , nessuno vuole parlare di quello che fa male . Uno di quei giorni in cui la renna era da sola e Annie non era molto lontana da lei , lei fu attaccata da quella creature che la circondarono e la stavano attaccando . Annie poco prima che loro attaccarono la sua renna li colpi ma non gli fece niente , ferirono la renna in non molto grave e poi Annie aiutata dalle altre renne porto la renna nella sua stalla dove fu curata alla gamba sinistra quella di dietro . Annie inizio a prendersi cura della sua renna e poi vide un ‘ altra ferita che aveva su uno degli zoccoli e mentre la accarezza gli diceva – quando vuoi dirmi cosa è successo , io sono qui ? . Annie se ne stava andando ma la renna la prese per la maglietta e una volta lasciata le disse – soffro molto perché 3 mesi fa è morta mia figlia Jenna è questo mi dilania ancora dentro .

Annie capì cosa stava passando la sue renna e le disse – mi dispiace per tua figlia , deve essere stato molto brutto vederla morire e non poter fare niente per salvarla . La renna le disse – grazie Annie per starmi accanto e Annie con molta gentilezza le disse – io per te ci sarò sempre .