Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

Data di uscita di Rime e Everybody’s Gone to the Rapture

Dopo che con Ada Knight ero stato nell’ universo di Soul Calibur : Lost Sword per fare foto e video della nuova guerriera dal nome Ivy , presi il mio telefonino e c’ era scritto che l’ apertura di due nuovi universi sarebbe arrivata nel 2015 . I due universi di cui parlo sono Rime e  Everybody’s Gone to the Rapture , questi due universi si aprono nel 2015 . Questo c’ era scritto sul messaggio che mi era arrivato sul mio telefonino e quando aveva squillato aveva suonato la canzone Imagine Dragons – Demons . Ada era in macchina e quando senti il mio telefonino squillare mi avviso e io ad alta voce nella macchina lessi il messaggio non solo per me ma anche per Ada Knight . 

Categorie
Ada Knight Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Occhio della Fenice

Nuovo Guerriera in Soul Calibur : Lost Swords

Una volta fatto apprendere a Beatrice Ferrante come poteva essere utilizzato l’ occhio della fenice , io ricevetti una telefonata che mi informava della nuova guerriera in Soul Calibur : Lost Swords . La nuova combattente è Ivy , lo comunicai ad Ada Knight – Senti Ada ho sentito che nel universo di Soul Calibur: Lost Swords c’ e un nuovo guerriero che ne dici ti va di andare e cosi magari li troviamo qualcosa di nuovo da vedere . Ada aveva sentito tutto quello che avevo detto e per telefonino senza auricolare – va bene mi preparo e arrivo . Ci mise cinque minuti , il tempo per decidere cosa mettersi e poi si teletrasporto nella mia macchina . Nella mia macchina aveva sempre la mia macchina fotografica per fare foto e video . Io li vidi la nuova guerriera e possiamo dire che era molto bella , carina e davvero molto forte . Feci foto di quando le foto e feci video , ma adesso vi lascio alle foto e ai video

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Occhio della Fenice

Insegno a Beatrice Ferrante come funziona l’ occhio della fenice

 

Ero ritornato a casa di Angela Ferrante e li trovai Beatrice Ferrante che aveva iniziato a mangiare qualcosa visto che stava morendo di fame . Io bussai alla porta con calma , senza correre visto che doveva stare li fino a quando Beatrice non imparava a utilizzare l’ occhio della fenice bene . Beatrice mi venne ad aprire con un passo lente e lei con tutta la sua gentilezza e felicità mi fece entrare in casa sua . Quando entrai in casa io e Beatrice ci dirigemmo verso il salotto , il salotto era il luogo perfetto per far vedere a Beatrice come funziona l’ occhio della fenice . Ci sedemmo sul divano uno accanto all’altro , vicino al divano c’ era un tavolino di vetro e sopra non c’ era nessuna decorazione . Beatrice era li seduta accanto a me e voleva sapere come funziona l’ occhio della fenice , l’ abilità oculare che era perduta nel tempo , nello spazio e nei mondi – come funziona l’ occhio della fenice . Beatrice era partita con una domanda diretta , senza giri di parole o senza parlare di altro . La risposta di Beatrice merita una risposta visto che gli avevo promesso di dire a lei come funzionava per farlo funzionare quando voleva – ora fai come ti dico io e tutto andrà bene .Beatrice con i suoi capelli rossi che si mossero una volta che la sua testa si giro verso di me pronta ad ascoltarmi per capire cosa doveva fare per farlo funzionare – cosa devo fare ? .

 

Io puntai il mio dito contro il tavolino di vetro , Beatrice non capì ma poi vide delle impronte digitali sul tavolino di vetro ed erano ben visibili . Beatrice aveva saputo da sua madre Angela che le impronte si potevano vedere solo con certi metodi usati dalla polizia scientifica ma non capiva come mai lei le vedeva e visto che io ero la , vicino a lei e potevo rispondere a tutte le sue domande – come mai vedo le impronte ? .

 

Ero sempre pronte a rispondere le domande di tutti e anche quelle fatte da Beatrice e le aveva fatto la promessa di rispondere a tutte le sue domande – Ora ti spiego gli occhi della fenice ti permettono di vedere impronte , simboli e altre cose che gli occhi degli esseri umani non vedono . Beatrice mi fece capire subito che aveva capito quando mi disse con un tono calmo e il volto rivolto di me – quindi grazie agli occhi della fenice posso vedere cose che gli altri non vedono .

 

Hai capito ma se ti concentri puoi far vedere alle persone quello che riesci a vedere con i tuoi – la guardai e si vedeva che era felice di imparare visto che non aveva uno sguardo annoiato e quindi lei imparava molto velocemente visto che io glielo stavo facendo capire sul posto quelle cose e quindi lei imparava mano ,mano e non poteva dire che si scocciava visto che glielo faceva fare dopo e sotto la mia supervisione e cosi lei poteva capire tutto e se sbagliava c’ ero io che potevo intervenire . Ma Beatrice era in gamba e quindi non avrebbero sbagliato visto che era molto brava ad imparare . 

 

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Nuovo Universo per Demon’s Souls

Dopo aver dato a Beatrice Ferrante gli occhi delle fenice e averle detto che dopo l’ avrei aiutata a comprendere come funzionano , mi squillo il telefonino quando ero in macchina e ricevetti una notizia che stava per uscire un nuovo universo per Demon’s Souls ma non si sapeva ancora quando , ma si sapeva che sarebbe uscito .Non so se questa voce è vera oppure se questa è una cosa vera ve la dico il prima possibile e cosi si apre un nuovo universo da vedere , da fotografare e da visitare in tutta la sua bellezza . Appena so qualcosa su questo nuovo universo ve la comunico subito .

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Occhio della Fenice Universing Universo

Dono l’ occhio della fenice a Beatrice

Beatrice la figlia del mio capo , sono molto legato lei visto che l’ ho fatta diventare io cosa adesso io . Se lo avesse fatto qualcuno che non ero io , che non aveva il mio senso morale , con lei avrebbe fatto sole cose cattive e a quest’ ora Beatrice non sarebbe venuta la bella e buona ragazzina che adesso conosco io e sua madre Angela Ferrante . Prima di iniziare il nostro allenamento dovevo dare una cosa a Beatrice una cosa che non era inutile ma una cosa utile , una cosa che l’ avrebbe aiutata in molte cose per esempio vedere cose che gli altri non vedono come tracce , simboli e alcune che altre persone senza una buona abilità oculare non vedono . Io che l’ occhio della fenice riesco a vedere cose che le altre persone non vedono , visto che non vedono noi possiamo perdere tracce , simboli , impronte che ci possono essere utili per la nostra indagini . Mi è successo molte volte di perdere una traccia , un simbolo , una impronta che mi potesse dare un enorme aiuto per la mia indagine . Sapevo che Beatrice un giorno avesse preso il posto di sua madre Angela e per questo voleva essere la migliore nel suo campo e non la peggiore . Visto che lo sapevo decisi di farlo , era ora di dare a Beatrice una cosa che l’ avrebbe fatta diventare una grande detective cioè decisi di dare a lei gli occhi della fenice . Angela Ferrante era brava non solo perché aveva gli occhi della fenice ma era brava perché sapeva il fatto suo e per questo motivo io le volevo dare gli occhi della fenice visto che grazie a me avrebbe imparato a essere un grande detective e con gli occhi della fenice sarebbe stata ancora più brava . Ero andato a casa di Angela Ferrante senza il mio costume , aveva deciso di metterlo solo la sera e il giorno stava senza cosi da confondere tutti quanti . Una volta entrato Beatrice mi saluto con la sua grande felicità che si poteva vedere negli occhi e io le dissi una volta presa sulle mie gambe – adesso ti do un abilità che non solo adesso ma anche molto più tardi nel futuro ti aiuterà .

Beatrice si fidava di me e quindi lei sulle mie gambe che erano forti e potevano mantenere il peso di una ragazzina – cosa devo fare per avere questa abilità ? . Io la guardai negli occhi che adesso erano blu ma con quello che facevano diventano rossi – ti fidi di me . Dopo misi la mano sui suoi bellissimi occhi e glieli feci diventare rossi come il fuoco che arde e quando si vide allo specchio vide che i suoi occhi erano rossi . Venne da me e mi chiese in maniera calma e diretta visto che voleva una risposta – come mai i miei occhi sono rossi adesso ? . Io glielo dovevo e gliela dissi con un tono calmo e in maniera molto precisa – quello che ti ho dato sono gli occhi della fenice . Io ti insegno come usarli e cosi se un giorno vuoi diventare una poliziotta ti insegno a usarli per risolvere crimini e molto altro e cosi forse un giorno puoi andare al posto di tua madre come Capo di The District . Beatrice era felice di sapere che le aveva dato qualcosa per diventare una brava poliziotta e con il tempo le avrei insegnato come funzionava alla perfezione . 

Categorie
Daniel Saintcall Daniela Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte Gazzetta dell' Universo Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Alyssa Saintcall parla con Gabriella Roccaforte

Mia sorella Alyssa dopo aver finito di parlare con Gabriella Roccaforte con un tono calmo e senza darle molte preoccupazioni – senti devi mantenere questo segreto oppure tutto quello che vedi e tutto quello che hai lo potresti perdere se lo dici alla Gazzetta dell’ Universo o ai giornalisti .

Davvero potrei perdere tutto se lo dico ai giornalisti – lo disse con tono un po’ agitato , con la mano che tremava e poi fece cadere la forchetta con cui stava mangiando una bella cotoletta . Gabriella era molto preoccupata di questa cosa e non lo poteva dire a nessuno . Mia sorella Alyssa vide che la nostra amica Gabriella era agitata e non più calma di come era prima e per farla calmare le diede la mano e le distrusse la sua paura . Alyssa aveva imparato questa cosa dalla nostra madrina Sarah Saintcall , loro due erano andate nella città di Bright Falls perché li c’ era una ragazzina che aveva paura e Sarah Saintcall aveva sentito il richiamo di aiuto da quella ragazzina . Sarah Saintcall ci stava andando da sola li ma Alyssa si era messa davanti a lei , teneva il corpo fermo e non si sarebbe mossa da li e le disse con uno sguardo molto calmo ma con uno sguardo che era di sfida – ci voglia venire pure io . Voglio imparare pure come si distrugge la paura dal cuore della gente , Sarah Saintcall era d’accordo con Alyssa era arrivato il momento in cui lei doveva imparare a distrugge la paura di qualcuno .

Arrivarono a casa di una ragazzina di 13 anni e aveva molta di paura di tutto , anche di stare da sola e cosi Sarah Saintcall prese la bella signorina di nome Daniela sulle sue gambe , gli mise la sua mano sulla sua spalla , la mano di Sarah era delicata e calda come il sole che arde , visto che non solo la mano ma anche tutto il corpo di Sarah era caldo . Il corpo di Sarah Saintcall era caldo come il sole visto che lei era una fenice , una delle creature più calde dell’ intero universo . Sarah ci concentro sul suo cuore che era caldo , pieno di speranza , felicità e tutto questo lo diede alla piccola Daniela che aveva paura . Tutta la paura di Daniel si trasformo in una enorme creatura , sia Sarah Saintcall e Alyssa Saintcall sfoderarono le spade e con colpi molto ben assestati sconfissero il mostro . Il corpo di Daniela divenne più caldo , meno pensante e poi non ebbe più paura e disse con molto gioa a loro – grazie per avermi aiutato .

Mia sorella Alyssa si era messa su un divano e aveva visto tutto il processo per far perdere la paura a tutti e cosi lo fece a Gabriella . Alyssa si concentro sul suo cuore pieno di speranza , felicità e pieno di gioa e li fece risvegliare nel cuore di Gabriella che era colmo di paura . Una volta che Gabriella era senza paura mia sorella Alyssa vide che il suo sguardo era più calmo e meno preoccupato – se non dici niente a nessuno e mantieni il nostro segreto con tutti , non perdi niente e puoi avere tutto . Le parole di mia sorella la fece calmare e cosi lei da quel giorno mantenne il nostro segreto e da quel giorno nacque la nostra amicizia che duro anche dopo il liceo . Gabriella fu molto felice di sapere il nostro segreto e non vedeva l’ ora di sapere cosa potevamo fare e sopratutto invece di parlare voleva vederci in azione e vedere i nostri poteri in azione dal vivo .

Alyssa vedeva l’ emozione negli occhi di Gabriella e per non farle perdere l’ entusiasmo le disse con un tono calmo mentre era seduta accanto a me e mentre teneva i suoi occhi su Gabriella – allora dopo vieni con noi in un magazzino abbandonato e ti facciamo vedere i nostri poteri , ma prima ne dobbiamo parlare con una persona . Gabriella era felice di sapere che poteva vederci nell’ uso dei nostri poteri e molto emozionata – non vedo l’ ora di vedervi in azione .

Alyssa mentre era li nella sala mensa con noi , chiamo in modo telepatico Sarah Saintcall – Senti ti devo dire una cosa su di noi ? . Sarah che era su un tetto vicino alla nostra scuola e nella mente di mia sorella – vedo che avete detto a qualcuno dei vostri poteri ma adesso avete una persona che vi puoi aiutare a restare più anonimi li dentro . Alyssa era felice di sapere che Sarah Saintcall non era arrabbiata per tale cosa e le disse sempre con un tono calmo mentre iniziava mangiare una buona cotoletta – Gabriella può venire a vedere noi in azione e visto che ci sei tu quindi se si fa male tu la puoi guarire .

Sarah Saintcall era felice di sapere che adesso avevamo una amica e ci disse in maniera molto calma mentre vedeva se c’ era qualche pericolo per noi – Gabriella puoi venire solo se ci sono io , se non ci sono io voi non la portate sono stata chiara . Dopo questa piccola chiamata telepatica mia sorella Alyssa e Sarah Saintcall si erano messe d’ accordo , Alyssa guado Gabriella con uno sguardo felice- si puoi venire con noi ma solo quando c’è la nostra amica . Gabriella accetto e da quel giorno le ci venne a vedere quando noi ci allenavamo con i nostri poteri . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte

Gabriella Roccaforte scopre che ho dei poteri

Quando aveva 18 anni avevo sempre mantenuto il segreto sul fatto che io avevo dei poteri e un giorno quando io non fui attento una mia amica di nome Gabriella Roccaforte . Gabriella Roccaforte 18 anni , capelli neri , davvero molto bella e carina, si ricordava tutto visto che aveva il potere di fare questo e quindi se volevi sapere qualcosa da qualcuno potevi chiedere a lei visto che sapeva tutto e non se lo scordava mai . Il primo giorno di Liceo fu la prima persona che incontrai e facemmo subito amicizia subito ma anche se la conosceva dopo 5 anni le nascosi i miei poteri , ma non perché non mi fidassi di lei ma non voleva che neanche lo scoprisse visto che se qualcuno dei miei compagni scoprisse che io avevo i poteri o che era legato a Dominatori di Poteri non solo la mia vita ma anche quella dei miei compagni sarebbe finita . Sapete come vanno queste cose sarei finito sul giornale la Gazzetta dell’ Universo e tutti quanti sarebbero morti per un piccolo errore che poi sarebbe divenuto gigantesco e non si poteva più porre rimedio apparte il fatto che io non torno indietro nel tempo . Da quando Giugliano in Campania e diventata Bright Falls molte cose sono cambiate e tra le quali il Liceo Scientifico de Carlo . Il Liceo Scientifico A.M de Carlo è divenuto più grande , ci sono stati nuovi professori e quindi nuovi studenti e questi studenti hanno tutti quanti dei poteri . Gabriella era uscita dalla sua classe che era anche la mia e mentre stava andando in bagno mi vide con le mani dietro la schiena e vide che da dietro le mie mano facevano una grande luce – Daniel devi tornare dentro .

Dovevo tornare in classe e Gabriella se ne stava andando e io la fermai – Gabriella puoi venire qui mi devi aiutare con un piccolo problema , non potevo chiamare mia sorella e non poteva nemmeno chiamare mia madrina Sarah Saintcall e alla fine mi dovetti far aiutare da Gabriella che sapeva cosa fare . Gabriella entro nel bagno dei ragazzi e chiuse la porta a chiave e io le feci vedere le mie mani e aveva il lumen acceso e Gabriella mi guardo in modo un po’ arrabbiato e mi stava per dare uno schiaffo in faccia per averle mentito sul fatto che non aveva i poteri . Gabriella che stava cercando di ricordare quello che aveva detto il professore sui poteri alieni visto che quello che avevo era un potere alieno . Mi fece calmare e poi mi fece concentrare sul mio cuore e non con la testa e io alla fine io riusci a ottenere il controllo dei miei poteri . Quando andammo in sala pranzo lei voleva sapere tutto su di me , quando arrivo mia sorella Alyssa e si mise seduta accanto a me e a Gabriella . Alyssa quando vide lo sguardo di Gabriella vide che era diverso dalle altre volte che lo aveva visto e capi che lei sapeva il mio segreto . Io le dovetti spiegare tutto a mia sorella e mia sorella in modo molto gentile verso Gabriella – devi mantenere il segreto mio e di mio fratello . Gabriella sapeva mantenere i segreti e noi le dicemmo pure perché doveva mantenere il segreto e alla fine capì che il segreto che le aveva detto era una cosa di vita o di morte e quindi le si mise la mano sul cuore e fece un giuramento solenne di non dirlo a nessuno e cosi fece ma a una sola condizione cioè che io le dicessi tutto e che se facevo qualche avventura io la dovevo coinvolgere . Purtroppo io e mia sorella fummo costretti ad accettare e non poteva fare niente con i nostri poteri visto che tutti avevano puntati gli occhi su di noi e quindi non gli potevamo cancellare i ricordi e anche dopo no e me lo fece capire mia sorella Alyssa che capì che non farlo dimenticare a Gabriella Roccaforte era il modo giusto per cominciare a fidarsi di una persona . 

Categorie
Aqua Bright Falls Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kratos

Kratos scopre il Flusso

Kratos da quando tutti quanti pensavano che lui era morto non si doveva più preoccupare degli dei dell’olimpo e inoltre con il tempo lui vide che poteva fare del bene anche senza essere arrabbiato con gli altri . Anche se a lui non serviva molto visto che possiamo dire che il prima a fare Parkour è stato lui , quindi è come se lo avesse inventato lui prima che esistesse . Kratos era andato nella città di Bright Falls per vedere se c’ era qualcosa che poteva fare , qualcosa che poteva scoprire e infatti per quel giorno la scopri cioè Il Flusso . Una cosa che mi sono dimenticato di dire a Kratos , Pandora e per infine Aqua cioè mi sono dimenticato di dire che la disciplina sportiva nota come Parkour ha una abilità unica nel suo genere cioè il Flusso . Kratos era andato verso la parte ovest della città e aveva saltato alcuni palazzi con dei grandi salti e poi si rese conto che vedeva gli oggetti di colore rosso come il fuoco che arde e non sapeva il motivo . Aveva pensato che forse era un potere aggiuntivo dell’ occhio della fenice e anche senza il mio aiuto capì come funzionasse tale potere e vide che questo potere gli faceva vedere gli oggetti a cui si poteva arrampicare di colore rosso . Kratos anche prima quando lui era arrabbiato con gli dei dell’ olimpo non ci metteva molto a capire le cose dopotutto lui è un guerriero spartano noto come “ Il Fantasma di Sparta “ e quindi lui per capire una cosa anche la più difficile ci metteva davvero molto poco e per l’ abilità nota come il Flusso lo aveva capito tutto subito che gli serviva per capire dove andare , quale era la sua strada e il suo percorso . Per provarlo decise di fare da dove era arrivato fino al Rifugio dell’Infinito , per arrivare ci mise poco visto che il Flusso su cui si era concentrato Kratos e grazie a quello aveva trovato un modo veloce per arrivare a casa sua visto che dopo tutto il tempo che aveva passato il tempo era casa sua . Quando torno a casa e vide che io mi stavo allenando , entro nella sala degli allenamenti , venne verso di me e non era arrabbiato e disse con un tono calmo – quindi il Parkour ha un sua abilità , perché non me l’ hai detto ? . Io lo guardai negli occhi che erano calmi ma un po’ arrabbiati e per non farlo arrabbiare doveva dire la cosa giusto – ho avuto una visione che faceva vedere che lo scoprivi tu da solo ma per adesso io mi devo occupare di Aqua e lei lo impara insieme a me . Kratos mi fermo con il braccio e disse in modo curioso di sapere se questa abilità si disattivava oppure no – se vuoi sapere se resta sempre attiva . Si resta sempre attiva e se glielo permetti ti indica il percorso e molto altro . Non te l’ ho detto perché sapevo che ci saresti arrivato da solo a capire cosa era questa abilità ecco perché non te l’ ho detto .

Kratos mi guardo e disse in modo scherzoso – non te l’hanno mai detto che hai una faccia di bronzo ? , io gli risposi guardandolo negli occhi – si me l’ hanno già un paio di volte e con te sono a 12 .  

Categorie
Angelica Wood Domino Harvey Shadow Black

Angelica Wood parte 46

Domino Harvey aveva cercato ovunque il nome di Shadow Black e aveva trovato un sacco di cose ma quello che non aveva trovato era se si poteva fidare di lui . Shadow Black vide che Domino Harvey era ancora nello stesso bar dove aveva parlato con lei l’ ultima volta . Shadow Black si era messo sul tetto e fece una nuova conversazione mentale con Domino Harvey e lesse i suoi pensieri . La mente di Domino era come un vicolo e le disse avvicinandosi a lei – ho visto che mi hai cercato trovato delle cose interessanti . Domino si giro e vide che era lui e che sapeva delle sue ricerca e non capiva come aveva fatto a capirlo .Shadow Black era molto in gamba e leggere la mente di Domino era un giochetto per , come scogliere un ghiacciolo con il fuoco . Prima di parlare con Domino , Shadow Black si era intrufolato nella mente della donna che era vestita come una cacciatrice di taglie ma non era sporca visto che si faceva la doccia ogni giorno e stava sempre con tale vestito . Shadow Black poteva leggere la mente di Domino come un foglio e non come un libro che tiene nascosto tutte le informazioni . Domino una volta visto che lui era li davanti a lei con lo sguardo puntato sul suo corpo per vedere se voleva fare qualcosa contro di lui tipo dargli uno schiaffo per aver sentito alcuni dei suoi pensieri , utilizzare una pistola . In quella situazione in cui erano tutto poteva succedere ma Domino non fece niente apparte chiedere con una certa calma –cosa vuoi da me adesso ? .

Shadow Black che dalla tasca del suo giaccone aveva preso una sigaretta e la fumava come se fosse niente e poi con la risposta da dare a Domino Harvey dopo aver lanciato un po’ di fumo dalla sua bocca – Sono qui per dirti del nostro piano . Domino sapeva del piano per uccidere i Collezionisti ma da quando Shadow Black aveva detto la cosa voleva fatti e voleva sapere come doveva procedere . Domino era tutto orecchie e se era un piano per uccidere i Collezionisti allora lo voleva fare , avrebbe fatto di tutto per non catturare Angelica Wood e sopratutto per salvare la sua stessa vita .

Shadow Black fece apparire li un tavolo con la mappa dove si sarebbe svolto il posto dello scontro tra Domino Harvey e Angelica Wood ed era tutto progettato da Shadow Black . Domino Harvey era curioso di sapere cosa fare per far sembrare tutto il più vero possibile e cosi mettere nel sacco i Collezionisti – cosa devo fare per far sembrare tutto vero ? . Shadow Black sapeva che Domino non voleva far del male ad Angelica , ma si doveva fare visto che per sembrare uno scontro vero doveva essere vero e quindi loro due si comportavano in modo normale , anche se quello che stava per dire non gli piaceva per niente e se fosse stato per lui si sarebbe dato un pugno – Senti se vogliamo che sia vero , devi farlo davvero . Nel senso che dovrai picchiare Angelica per davvero ma non devi ucciderla e cosi tu un po’ sanguinante la porti dai Collezionisti .

Domino quando seppe che doveva picchiare una ragazzina di 16 anni stava per dire no ma dopo che Shadow Black le disse che doveva farlo per non mandare a monte il piano che Shadow Black aveva fatto e cosi dopo una lunga decisione di accettare il piano di Shadow Black .

Tutti gli altri piani non avrebbero funzionati e questo era l’ unico piano abbastanza fattibile per far cadere i Collezionisti in trappola e cosi noi tutti potevamo uccidere i Collezionisti .  

Categorie
Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Domino Harvey Dottore Dr Alyssa Saintcall Shadow Black

Alyssa cura Domino Harvey

Domino Harvey nella sua mente aveva il nome di Shadow Black , era dentro la sua mente ma non capiva chi era questa persona ma l’ unica cosa che sapeva era questo Shadow Black aveva un piano per sconfiggere i Collezionisti che se non avessero preso Angelica Wood o come la chiamavano loro cioè “ Quella Puttana Mutaforme “ . Domino Harvey voleva sapere chi era Shadow Black , cosa aveva fatto nell’ universo , nel tempo e nello spazio e voleva sapere tutto quello per capire se si poteva fidare di lui oppure no . Domino Harvey per molto tempo non si fidava molto degli uomini perché nel suo passato era stata picchiata . Nella sua infanzia era stata picchiata a sangue per un furto non riuscito molto bene . Domino viveva per le strada e per questo motivo doveva rubare , combattente e fare tutto quello che serviva per vivere anche se doveva infrangere le leggi lo faceva per restare viva . Domino viveva sul pianeta noto da tutti come Adrenalis 1 e li viveva fino ai 10 anni e poi andando su una nave spaziale che doveva andare sulla Terra e per questo pensava che era il luogo perfetto per vivere ma con il tempo capì che vivere li dell’Universing non era cosi semplice . Domino vide che la vita li nelle strade era dura , veniva tratta peggio che era trattata sul suo pianeta natale . Quello che aveva passato sul suo pianeta natale lo aveva usato come un allenamento e quindi quello che le succedeva nell’ Universing era niente . Una volta lei fu picchiata a sangue da quattro ragazzine e poi la misero dentro un magazzino e la lasciarono li . Domino era li nel magazzino che era sporco e li c’ era molto del sangue di Domino , aveva un occhio nero e lividi su tutto il corpo , sangue che gli usciva dalla bocca e dopo vari tentativi riusci ad alzarsi e con molto tempo arrivo all’ ospedale e all’ entrata cadde per terra visto che era senza forse e ferite molto . I Dottori presero il corpo di Domino che era davvero molto mal ridotto e per salvarla chiamarono i migliori dottori tra i quali mia sorella Alyssa che curo con molta cura Domino Harvey . Il corpo di Domino che era pieno di lividi , ferite , occhi nero , sangue che gli colava dalla bocca e dal naso e chissà cosa altro e adesso lei era totalmente in salute . Mia sorella Alyssa e le altre infermiere se ne andarono e la sera pure Domino se ne era andata e anche se Alyssa l’ aveva curate non le dissi grazie o altro , non le disse niente e se ne andò la notte . Da quel giorno Alyssa non incontro più Domino visto che Domino non voleva essere vista e non voleva essere trovata da nessuno sopratutto da mia sorella Alyssa .