Categorie
Alice Miller Jenna Jenna Milton

Alice Miller

Alice Miller era un agente di The District da molto tempo ed è morta a 26 anni , però e morta con onore visto che lo ha fatto per salvare la sua dolce sorellina Jenna . Alice era molto protettiva con sua sorella minore che combinava problemi uno dopo l’ altro visto che imbrattava i muri e per questo Alice non era felice di sbattere dentro sua sorella per vandalismo . Alice aveva la sua vita da poliziotta e doveva togliere di mezzo le persone con i poteri che sono molto pericolose e cosi salvare la vita di Jenna facendo questo lavoro . Alice cercava sempre di togliere sua sorella minore dai casini in cui si buttava senza riflettere e per questo tutti la chiamavano Testa Calda . Jenna si metteva in ogni casini , se c’ era una rissa lei era li in mezzo e nessuno la fermava apparte sua sorella maggiore che la arrestava e poi quando tornava a casa oppure dentro la sua auto di servizio le diceva che era molto brutto mettere dentro sua sorella un giorno si e altro ancora . Alice scopri i suoi poteri a 13 anni e la differenza tra lei e Jenna e che lei capi subito come controllare i suoi poteri del fumo . Quando scopri la prima volto ci fu un po’ di agitazione visto che aveva paura ma poi dentro di se arrivo una strana calma e da li prese il controllo di quei suoi poteri . Alice aveva i poteri ma si fece uccidere al posto della sorella Jenna che pure lei aveva i poteri ma non li sapeva controllare ancora e non sapeva come usarli . Alice invece ce li aveva e sapeva far uscire i suoi doni quando voleva e in quell’ occasione decise di non fare niente contro la gente e si fece uccidere visto che volevano dare la colpa a una persona e decise che era con lei che se la dovevano prendere e con Jenna . Quando Alice cerco di aiutare Jenna a prendere il controllo dei suoi poteri non si fece aiutare da lei visto che voleva farlo da sola . Jenna si era scocciata di avere sua sorella sempre con lei e cosi se ne andò visto che disse dentro la sua macchina – Se ti da tanto fastidio avermi come sorella me ne vado . Non cercarmi perché non mi troverai . Da li Jenna cerco di controllare i suoi poteri da sola e non se la cavo male visto che aveva visto la sorella maggiore allenarsi e se lo era scritto su un quaderno e poi decise di fare tutto come faceva sua sorella e con il tempo miglioro . Dopo due anni Alice ritrovo sua sorella Jenna e quando la incontro dentro una folla che le gridava mostro da tutte le parti . Jenna si girava in ogni angolo e vedeva sguardi di una grande rabbia e dicevano solo una cosa quegli sguardi cioè facciamo un linciaggio . Alice le venne incontro e la prima cosa che fece quando incontro sua sorella che era molto grande le diede uno schiaffo in faccia – tu prova di nuovo a scappare ti do tanti quei schiaffi che avrai la faccia rossa . Jenna che era abbracciata a sua sorella Alice e vedeva che tutti non erano felici che li in mezzo c’ era un mostro e cosi vennero incontro ad Alice che la buttarono a terra e avevano prese Jenna . Una delle persone la stava per mettere nuda e poi bruciarla dentro un rogo fatto apposta per lei ma non successe niente del genere . Jenna vide a terra sua sorella e si arrabbio davvero molto che fece uscire la rabbia del fuoco da dentro il suo corpo e poi da li Jenna svenne a terra . Alice andò verso sua sorella che era a terra e poi l’ uomo che stava per mettere al rogo Jenna di nuovo visto che si era alzato da terra e non era molto ferito visto che si era protetto dietro un grande muro . Alice lo fermo con queste parole mentre si metteva nuda – non e stata lei a fare questa distruzione sono stata io . Fatemi andare a me dentro al rogo . La folla non fece nessuna differenza e fece uccidere Alice ma prima andò verso sua sorellina e le diede un bacio in fronte e poi dentro l borsa a tracolla ci mise il suo telefonino . Jenna piangeva a dirotto e mentre stava vicino al corpo nudo di sua sorella maggiore – sono stata io a fare questo disastro . Ci devo andare io sul rogo non tu . Alice le accarezzo i capelli e poi le tolse le lacrime dagli occhi – lo faccio per te . Io sono tua sorella e ti devo proteggere e se tu muori per colpa di questa cosa senza che io faccia niente mi sentirò in colpa per sempre . Quindi ci devo andare io e adesso vai e non voltarti indietro e non vedere quello che mi succede . Alice le diede un altro bacio sulla fronte e poi se ne andò dentro al rogo che era pronto ad accoglierla . 

Categorie
Delondry Bates Jenna Jenna Milton Telefonini Zane Taylor

Foto del telefonino di Jenna Milton

Anche se il telefonino di Jenna Milton era una prova lei riusci in qualche modo di prenderlo . Andò nelle sale prove e decise di sedurre la persona che stava li e ci riusci alla grande visto che poi con un gioco di mano prese il suo telefonino e lo scambio con uno clonato uguale a quello che aveva lei e per farlo sembrare quello che aveva ci mise un sacco di prove . The Watcher aveva clonato il cellulare , ci aveva messo le impronte digitali di Jenna Milton visto che per fare questa operazione fu presente anche Jenna e poi le andò nella sala prove . Andò vicino alla guardia e disse – se mi lasci vedere le prove senza che tu veda vengo a letto con te . Quando Jenna si senti dire quelle parole si sentiva sporca dentro e alla fine riusci a fare lo scambio . Quando la guardia torno voleva ottenere quello che aveva promesso ma Delondry non voleva e alla fine urlo il più forte possibile e cosi delle guardie fermarono il loro compagno che aveva ammanettato Delondry da una parte per farla stare ferma e poi le stava per togliere da dosso tutto . Ma lo fermarono e l’ agente delle prove fu accusato di tentato stupro . Jenna era riuscita a prendere il suo telefonino e poi racconto tutto e fu tanto credibile – io ero venuta qui perchè quando ho portato le prove mi sono dimenticata il mio telefonino e lui mi ha aggredito e stava per violentarmi . Zane la mando a casa visto che le talecamere di sicurezza li dentro era rotta e cosi dovette credere più a lei che a lui visto che lo aveva colto sul fatto e questa era una prova molto schiacciante . Quel telefonino era importante per lei visto che era l’ ultima cosa che le aveva dato sua sorella Alice Miller prima di morire . Quando le consegno il telefonino le diede un bacio sulla fronte e poi senza essere vista da nessuno le aveva messo il suo cellulare nella borsa .

 

Categorie
Delondry Bates Foto Jenna Milton Zane Taylor

Zane Taylor non si fida di Delondry Bates

Dopo che aveva visto questo nuovo agente fin dall’ inizio sapeva che lei non era chi diceva di essere . Dentro di se e anche i suoi sensi dicevano lei e non l’ agente Delondry Bates e aveva ragione ma questo lo capì solo quando arriva nel luogo della morte di Jenna Milton . Zane Taylor quando era arrivato al suo distretto e aveva visto la nuova poliziotta che era nel suo ufficio e si era presentata a lui con tanta felicità e con tanta calma anzi troppa visto che era fredda come il ghiaccio e pure i suoi occhi ma non li faceva vedere visto indossava occhiali da sole . Delondry strinse la mano a Zane che non aveva il potere di conoscere la storia delle persone ma anche se aveva tale potere non poteva fare niente visto che per dire che lei non era il vero agente Delondry Bates doveva avere delle prove . Delondry stringeva la mano di Zane e non fu razzista visto che aveva molti amici di colore e – Piacere di conoscerla io sono l’ agente Delondry Bates spero che possiamo andare d’accordo . Zane Taylor sapeva che l’ agente Delondry Bates aveva detto che aveva cambiato colore di pelle ma per questo non fece lo schizzinoso ma fu molto cordiale e neanche troppo serio – Piacere di conoscerla Delondry , io sono Zane Taylor se fa bene il suo lavoro per le strade noi due andremo d’ accordo . Delondry e Zane erano partiti con il piede giusto ma questo non significava niente visto che Zane sospettava che lei non era chi diceva di essere . Dopo che Delondry era uscita , Zane si mise comoda sulla sua poltrona e prese il telefono per chiamare Lazarus Jones . Lazarus andò verso l’ ufficio del suo capo e voleva sapere di cosa voleva parlare con lui visto che durante la loro piccola conversazione al telefono Zane non aveva detto niente . Zane fece accomodare il suo amico e poi gli disse dopo aver visto se non era sentito da nessuno – Allora ascoltami bene e dire niente a nessuno . Lazarus era un uomo di fiducia e quando Zane aveva bisogno di aiuto chiedeva a lui e disse all amico che aveva un dubbio – cosa ti preoccupa Zane ? . Zane sapeva di potersi fidare di Lazarus – Io penso che Delondry Bates non sia la vera Delondry Bates e penso che quella sia Jenna Milton . Lazarus sapeva che si fidava del suo amico e se aveva ragione , aveva ragione e cosi decise di muoversi sotto la sua copertura cioè l’ uomo nero . Lazarus era conosciuto come L’ Uomo Nero e se avevi bisogno di aiuto nel trovare qualcosa nella notte più profonda potevi contare su di lui . Lazarus sapeva già come procedere e sarebbe a dire entrare dentro il sistema della scuola e cosi scoprire il volto di Jenna Milton . Visto che li sopra c’ era già il volto di Jenna Milton non poteva cambiare il suo volto e se qualcuno faceva tale cosa se ne sarebbe accorto visto che tutti dentro la Spirit Academy sapevano che aspetto ha Jenna . Zane Taylor anche se aveva quella foto e cosi poteva dire a tutti che quella era Jenna Milton e per farlo doveva trovare una prova ma non si poteva fare più niente visto che il corpo era stato sepolto e poi era tutto fatto di cenere . Un solo tocco e tutto sarebbe stato polvere e per questo dovevano trovare un modo e cosi decise di utilizzare Lazarus Jones per cercarla mentre utilizzava i suoi poteri . Jenna aveva sbagliato una cosa nella sua copertura e sarebbe che Delondry Bates era un agente normale e non aveva nessun potere e se invece vedevano lei utilizzare i suoi poteri avevano tutte le prove per dire a tutti che quella era Jenna Milton e non Delondry Bates . 

Categorie
Alaina Alice Miller Icy

The Watcher calma Jenna Milton

The Watcher sapeva benissimo cosa succedeva se non bloccava Jenna che era arrabbiata cioè sarebbe scoppiata la rabbia del fuoco . Jenna non sapeva ancora controllare tale abilità e per questo cercava sempre di stare la più calma possibile ma ogni volta che vedeva le altre ragazze cercare di prendere il suo ragazzo scoppiava e le ragazze finivano in ospedale . Ma questa volta la rabbia era grande visto che Jenna era molto arrabbiata visto che aveva visto Alaina una volta sola ma aveva un nervoso visto che era molto carina e se Robert era uscita con lei lo pensava pure lui . Jenna era sulla scrivania da sola e si stava arrabbiando momento dopo momento e all’ auricolare The Watcher – Jenna lo so che sei arrabbiata ma per favore calmati . Lo so che quella puttanella Alaina sta uscendo con il tuo fidanzato ma se non ti calmi mandi tutto all’ aria . Guarda cosa sei riuscita a fare . Ti sei finta morta , sei sottocopertura e da quella te ne sei creata una perfetta come copertura . Adesso sei ti arrabbi qui dentro sai cosa succede . Succede che tutti scoprono chi sei e non ci pensano un solo minuto a spararti se usi i tuoi poteri . Jenna decise di calmarsi visto che se avesse fatto qualcosa tutta l’ attenzione sarebbe arrivata su di lei e questo era l’ unica cosa che non voleva . Jenna doveva essere invisibile e riuscire ad arrivare tra tre giorni visto che proprio li avrebbe ucciso Icy che le aveva fatto qualcosa di orribile . Jenna era molto arrabbiata con Icy visto che per colpa sua aveva perso il suo fidanzato Robert e adesso si voleva vendicare non solo punendola in modo molto brutto ma uccidendola . Jenna anche se voleva fare quelle cose decise di stare la più calma possibile e poi penso alla frase che diceva sempre sua sorella “ Cerca di stare calma . Se stai calma riesci a fare tutto “ . Jenna prese la medaglietta che aveva intorno al collo e lo apri e vide sua sorella maggiore di 26 anni di nome Alice Miller che era morta durante un Funerale . Se possiamo chiamarlo cosi visto che fu proprio un linciaggio e sta per essere fatto a Jenna e non a lei . Alice si sacrifico per salvare la sua dolce piccola sorellina da un linciaggio li in mezzo a tutta quella folle che era stava colpita da fuoco e fiamme e dopo aver visto quello Alice disse che era stata lei e cosi salvo la vita di Jenna . Jenna si sente ancora in colpa per quello che ha fatto e avrebbe fatto di tutto per salvare Jenna . Alice era un agente di polizia e quando si scopri che era un mostro , un bioterrorista tutti smisero di avere fiducia in lei e dietro di lei la gioia e la felicità si trasformarono in crudeltà e cattiveria e cosi per dare un messaggio agli altri mostri la uccisero e Alice con lo sguardo diceva a sua sorellina di non fare niente e di non provare nemmeno a salvarle oppure sarebbe finita come lei o peggio . Jenna ripensando a quell’ evento decise di non fare niente li dentro e di calmarsi perché se l’ avesse vista sua sorella maggiore uccidere un sacco di poliziotti solo perché una sua nemica e uscita con il suo fidanzato le avrebbe dato uno schiaffo molto forte sulla guancia destra . The Watcher vide che Jenna era calma e disse nell’ auricolare – meno male ti sei calmata . Non hai ucciso nessuno e cosi sono salvi tutti e dopo quando sei fuori servizio potrai uccidere Icy e Alaina . Ma dopo non adesso e adesso cerca di stare calma per un po’ oppure tutto va a puttane e tu non potrai più fare del male ad Icy oppure uccidere Alaina . Jenna si era calmata e dopo aver sentito le parole gentili del suo amico – grazie di tutto . Adesso sono calma non solo grazie ma anche a mia sorella che e morta due anni fa . The Watcher se lo ricordo visto che fu in quell’ occasione che incontro Jenna dopo averla salvata da quella folla omicida che voleva uccidere pure lei .