Categorie
Abigal Walker Emily Walker Jacob Walker New Orleans

Abigal Walker scrive una lettera ai suoi genitori

 

Anche se Abigal ha dato inizio alla nuova vita dei suoi genitori , secondo lei non doveva farne parte visto che aveva chiuso dentro la loro stessa casa e li aveva messi in un campo di calore . Anche se adesso avevano ripreso la razionalità di un tempo e adesso potevano vedere il mondo con gli occhi di un tempo . Abigal non voleva andare da loro e dire – mi dispiace . Per lei era troppo visto che era una cosa molto dura da fare . Anche se Abigal nel quartiere era molto temuta , ma adesso ad avere paura era lei stessa . Abigal cercava di non farlo vedere questa sua paura seno gli altri ne avrebbero approfittato . Abigal non ce la faceva a tornare a casa sua e vedere in faccia sua madre Emily e suo padre Jacob . Anche se adesso erano guariti , lei aveva una grande paura andare li e dirgli qualcosa di persona . Abigal decise di andare in un posto isolato dove nessuno veniva mai . Prima di andare in questa casa abbandonata prese un foglio e una penna e decise di andare li e scrivere una lettera per dire ai suoi genitori quanto gli dispiaceva per quello che aveva fatto . Nella casa non ci abitava più nessuno da 2 anni e nessuno ci voleva andare a vivere perché era infestata da uno spirito . Abigal non si mise nessuna paura e ci entro senza nessun timore . Una volta entrato andò in salotto e si mise sul tavolo dove li c’ era delle sedie molto comode e molto belle . Una delle sedie era per terra visto che tutto il terrore di quella famiglia inizio da li . Ad Abigal non interessava sapere cosa era successo la dentro . Si inizio a sedere su una sedie e inizio a scrivere la lettera come se avesse il cuore in mano . Non poteva usare gesti o usi inappropriati visto che stava parlando con la sua famiglia . Anche se nel passato sono stati violenti con lei , adesso volevano la stessa cosa di Abigal cioè trovare una causa comune per ricominciare a vivere insieme . Abigal voleva tornare da loro , ma doveva fare una grande e dura scelta e sarebbe a dire “ Tornare a vivere per strada ed essere accudita da delle persone che le vogliono bene oppure tornare dai suoi genitori che forse da un momento all’ altro potevano tornare sotto l’ effetto dell’ alcol e delle droghe . “ Anche se era dura ci doveva provare almeno a chiedere scusa ai suoi genitori . Abigal ci doveva almeno provare a dire ai suoi genitori quello che provava visto che stava soffrendo davvero molto per aver fatto soffrire i suoi genitori . Abigal ci mise poco a trovare le parole giuste visto che era molto brava a capire cosa dire alle persone e in che modo dirlo . Abigal senti dei passi dentro il salotto e decise di scappare visto che pensava che era uno dei suoi nemici che erano pronti a farle un pestaggio oppure farle qualcosa di peggio . Abigal era pronta in tutte le circostanze e decise di andarsene da li . Non voleva scontrarsi con nessuno visto che voleva mettere di persone davanti alla porta la sua lettera e non si sarebbe fatta mettere i piedi in testa da nessuno . Abigal aveva sentito dei passi ed era andata via da li in fretta e furia . Cosi pensava il nemico e lo prese all’ indietro . Abigal era dietro al suo nemico che era Erica una ragazzina di 9 anni che era amica di Abigal . Abigal vide Erica – non dovresti stare qui Erica ? . Erica si giro e vide Abigal che era un po’ arrabbiata con lei – ti ho vista entrare e voleva vedere che cosa combini . Erica era molto curiosa e si metteva in parecchi guai . Abigal e Erica uscirono insieme – senti tesoro , torna a casa . Io mi devo occupare di una cosa molto importante per me . Erica non se ne andò via da li – no , voglio fare con te questa cosa . Vedo che stai soffrendo , anche se lo nascondi bene . So che stai soffrendo , per favore fammi venire con te e cosi ti aiuto a fare questa cosa e a cercare di farti smettere di soffrire . Abigal e Erica andarono a casa di Abigal . Abigal lascio per pochi minuti la mano di Erica e mise la lettera vicino alla porta rossa . Abigal busso e Emily andò a vedere chi era e vide per terra che c’ era una lettera indirizzata a loro due . Abigal e Erica si erano nascoste dentro un luogo per vedere cosa faceva la madre di Abigal .

 

Di Marcello Trombetti

Sono nato sul pianeta Maraxus , dove vivono i Dominatori di Poteri che controllano tutti i poteri e tutti gli elementi . Però i Distruttori hanno distrutto il mio pianeta e il mio popolo e poi sono arrivato sulla Terra insieme a Sarah la Fenice Rossa che insieme a mio padre e mia madre mi ha cresciuto , mi ha portato in vari posti dove mi sono allenato a controllare i miei poteri , ma anche a conoscere varie persone . Adesso nel 2012 sto viaggiando nel tempo , nello spazio e nei mondi Kratos , Pandora e Aqua , persone che ho salvato da situazioni molto pericolose e adesso viaggiano con me , nel tempo , nello spazio e nei mondi a salvare persone .Io faccio parte di varie organizzazioni con le quali salvo le persone nel tempo e nello spazio e faccio molto altro tipo aiutare le persone che hanno i poteri , aiutarli a gestirli e aiuto molte persone tra le quali Pandora e molte altre persone .Io sono il Dominatore di Poteri , viaggio nel tempo , nello spazio e nei mondi , io viaggerò ovunque e aiuterò tutti . Ma chi è mio nemici si guardi le spalle , stia attento a ogni angolo dell' universo , perchè se fa male a qualche mio amico lo trovò in ogni parte del tempo , dello spazio e del mondo in cui lui si è andata a cacciare e lo fermerò .Prossima fermata ovunque . Anche se torno sul mio pianeta natale loro sono come posso dire bloccati nella Guerra dell' Universo e sono cambiati . La loro rabbia li guida , quando è iniziata questa dolorosa guerra io non ne volevo farne parte ma poi dovetti parteciparne visto che io solo potevo portarne fine . Ci ho partecipato e da un bagno di sangue ne sono uscito e ne sono uscito cambiato e vedendo attimo dopo attimo tutto quello che è successo . Quello che ho fatto l' ho fatto per salvare l' intero universo e tutto quello che c' era li nell' Universo conosciuto e sconosciuto . Il giorno del mio compleanno ho sacrificato tantissimo ma ho anche salvato tantissimo e nessuno apparte poche persone sanno quello che ho fatto , gli altri invece devono restare all' oscuro di tutto . Da quel giorno mi porto una grande oscurità ma grazie a Malefica io riesco a controllarla , la controllo e faccio in modo di non sprofondare in essa e non uscirne mai più . Il giorno della distruzione di Maraxus tutti si fanno e mi fanno una domanda , la prima domanda . La domanda che io evito da tutta la vita cioè Cosa è successo a Maraxus ? . Da questo scappo io scapperò nell' universo e nel mondo , nel tempo e nello spazio per non rispondere a questa domanda .In questo mio diario potete leggere non solo le mie avventure ma anche le persone che stanno nel mio grande universo e che incontro o che vi narrò solo ma qui dentro vi dirò tutto di loro visto che dovete sapere di loro e delle mie avventure .

Nel mondo e nel tempo potreste vedere un sacco di misteri e cose incredibili non solo nel tempo e anche nello spazio. Io con la mia famiglia e anche senza ho viaggiato nel tempo e nello spazio. Ogni tanto ho visto cose incredibili e ho scoperto che nel mondo le persone con i poteri hanno fatto grandi cose per vivere in pace senza con noi. Noi li abbiamo visti come dei mostri e loro si sono rintanati dentro una dimensione nota come Universing. Io sono Daniel Saintcall e sono uno dei tanti Dominatori di Poteri che è vivo e vegeto e cerca di capire cosa succede nel tempo e nello spazio. Se avete bisogno di aiuto chiedete pure e se invece dovete scrivere qualcosa la potete scrivere qui sotto

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...