Categorie
2013 2015 Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri

Parlo con Damon Saintcall

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Adesso che avevo il mio vero aspetto avevo deciso di andare a parlare con mio fratello Damon di una cosa molto importante . La questione di cui dovevo parlare con tutti e con la mia famiglia è mia cugina Alice Saintcall . Lei era perduta nel tempo e nello spazio ma poi io l’ ho ritrovata e ha deciso di viaggiare da sola e non con me . Adesso per colpa di quella decisione lei è finita in un grande casino e io adesso devo chiedere l’ aiuto di tutti perché non so una cosa e forse gli altri la sanno . Mio fratello Damon non aveva come il T.A.R.D.I.S ma aveva una nave bella grande , veloce e potente e capace di andare nel tempo e nello spazio . Aveva chiamato questa nave Blue Falcon . Mio fratello Damon voleva essere come un Falco che in un attimo poteva salvare tutti e poi volare in alto nei cieli e volare presso la prossima meta . Adesso in questo momento cioè oggi era fermo presso Cardiff per ricaricare le energie della nave . Per non farla vedere a nessuno aveva attivato l’ invisibilità e cosi nessuno li . Io usai il mio cacciavite sonico per localizzarla e la trovai li . Mi teletrasportai li dentro davanti alle porte della nave . Li arrivo mio fratello Damon con la sua spada puntata verso il mio collo e poi vide che ero io – non devi fare cosi . Non mi piace che tu non mi dica quando riprendi il tuo aspetto e quando fai le improvvisate sulle mia a nave . Comunque cose vuoi da me , adesso ? . Io mi feci avanti con calma – sono qui per dirti che ho ritrovato nostra cugina Alice Saintcall . Però adesso vi devo parlare tutti quanti nel rifugio perché vi devo far vedere in che casino si è messa . Stavolta è qualcosa di molto grave e io non so tutto . Stavo per andare via ma mi fermo Rebecca – non te ne andare , voglio sapere chi sei e sopratutto cosa sei venuto a fare qui dentro la nostra nave . Pure Damon mi fece rimanere visto che lo aveva detto Rebecca e poi anche se me ne fossi andato da li , come un cane che insegue il suo padrone lei mi avrebbe inseguito e trovato e poi in un modo o nell’ altro avrei dovuto rispondere alle sue domande .