Curiosità sugli Incubi di Pandora

Pandora da quando era tornata in vita aveva perso alcuni suoi ricordi per lo più gli ultimi momenti del suo tempo dentro il Monte Olimpo e quindi non si ricordava se in quello scontro aveva vinto Kratos oppure aveva perso. Visto che se non lo ricordava ogni volta che aveva tempo libero e che io non le spiegavo le cose della Terra lei pensava a Kratos e a cosa gli fosse successo. Alcune notti lei aveva degli incubi ma i suoi rispetto a quelli degli altri prendevano vita e trasformavano la sua stanza nel mondo dell’ incubo e lei stava li impotente e non poteva fare nulla per cambiare tale situazione. Ma fu grazie a questi incubi che Pandora e Sarah la Fenice Rossa si incontrarono ma successe dopo il terzo incubo e poi le fece capire come imparare a controllare la paura e cosi se vedeva qualcosa li poteva imprigionare dentro la sua mente o usare la sua mente per capire le fosse successo in passato, dopotutto il grande e possente mondo dei sogni è un altro modo per viaggiare tra le varie realtà e quindi se noi abbiamo dimenticato qualcosa grazie a noi noi possiamo ricordare sia momenti che non ricordiamo e anche nuove situazioni che sono successe o che devono ancora succedere. Il primo incubo di Pandora fu davvero terrificante e dopo Pandora grido cosi forte e io ero sveglio e le feci compagnia fino a quando non si addormentò di nuovo. Me lo aveva raccontato e la vista non era stata per niente bella. Vedete essere di fronte alle porte del Monte Olimpo e vedere vostro Zio Kratos li sopra come monito per dire ” Chi sfida gli dei dell’ Olimpo e Zeus farà la stessa fine ” . Io mi ero messo vicino a lei – e stato solo un brutto sogno e io ho già controllato le porte del Monte Olimpo. Il secondo incubo fu riguardate le Rive del Mar Egeo visto che l’ unico ricordo di Kratos era li e glielo avevo detto visto che Pandora meritava di saperlo e lei allora sapeva che quel pieno era zeppo di eventi visto che il vaso di Pandora era stata usato una volta li per dare una mano a Kratos e cosi vincere contro Ares. Ma Pandora grazie alle mie conoscenze e grazie all’ aiuto di Cortana aveva saputo che le onde che si muovono dentro questo imponente mare sono cosi potenti e quindi aveva pensato che Kratos potesse essere affogato per colpa di tale forza. All’ inizio pensai pure io una cosa del genere e questo generò il secondo incubo di Pandora e lei vedeva Kratos che perdeva le forze e moriva li sotto assieme a tante persone che hanno tentato di solcare tale mare e sono morti per colpa dei mostri e per colpa delle grandi onde che hanno danneggiato le barche. Il giorno dopo le mi racconto il suo incubo, io la sera precedente mi ricordai che tra i vari numerosi poteri di Kratos c’ era quello di nuotare sott’acqua senza alcun problema visto che lui tra le sue avventure ha preso Il Tridente di Poseidone e cosi lui non può morire la sopra. Il terzo incubo invece fu davvero terribile e ne parlò solo con Sarah la Fenice Rossa visto che lei in quei momenti quando era da me si era ricordata un fatto importante cioè che nel Monte Olimpo non c’ era più Atena la sua sorella gemella nota come Destronema ma aveva detto a sua sorella -adesso che tu sei morta io posso diventare te senza alcun minimo problema,u pensavi di poterti fidare di Kratos e invece hai sbagliato, il tuo problema è che hai avuto troppa fiducia in questi esseri umani. Il terzo incubo era la verità cioè il momento in cui Kratos in aveva già capito che la persona con stava parlando non era Atena ma sua sorella gemella, Kratos non lo sapeva ma lo aveva capito in qualche maniera . Grazie a quell’ incubo ricordo maggior parte dei ricordi di Pandora era tornati. Sarah la Fenice Rossa stava venendo da me in quel momento e mentre passo usci Pandora di corsa e loro si incontrarono sbattendo uno contro l’ altro. Pandora si mise in piede e vide questo essere cosi bello e pensava che stava sognando – Ciao piccolina io sono Sarah la madrina di Daniel. Pandora diede la mano a Sarah – io sono Pandora e adesso mi ricordato una cosa importante e stavo andando giusto da Daniel. Durante il tragitto Pandora disse tutto a Sarah e le fece capir che il pericolo dentro al Monte Olimpo era grave. Sarah la portò da me e nel frattempo le disse – se hai un incubo utilizza la tua mente per sconfiggerlo dopotutto siamo nella tua mente.

Annunci

Pubblicato da Marcello Trombetti

Sono nato sul pianeta Maraxus , dove vivono i Dominatori di Poteri che controllano tutti i poteri e tutti gli elementi . Però i Distruttori hanno distrutto il mio pianeta e il mio popolo e poi sono arrivato sulla Terra insieme a Sarah la Fenice Rossa che insieme a mio padre e mia madre mi ha cresciuto , mi ha portato in vari posti dove mi sono allenato a controllare i miei poteri , ma anche a conoscere varie persone . Adesso nel 2012 sto viaggiando nel tempo , nello spazio e nei mondi Kratos , Pandora e Aqua , persone che ho salvato da situazioni molto pericolose e adesso viaggiano con me , nel tempo , nello spazio e nei mondi a salvare persone .Io faccio parte di varie organizzazioni con le quali salvo le persone nel tempo e nello spazio e faccio molto altro tipo aiutare le persone che hanno i poteri , aiutarli a gestirli e aiuto molte persone tra le quali Pandora e molte altre persone .Io sono il Dominatore di Poteri , viaggio nel tempo , nello spazio e nei mondi , io viaggerò ovunque e aiuterò tutti . Ma chi è mio nemici si guardi le spalle , stia attento a ogni angolo dell' universo , perchè se fa male a qualche mio amico lo trovò in ogni parte del tempo , dello spazio e del mondo in cui lui si è andata a cacciare e lo fermerò .Prossima fermata ovunque . Anche se torno sul mio pianeta natale loro sono come posso dire bloccati nella Guerra dell' Universo e sono cambiati . La loro rabbia li guida , quando è iniziata questa dolorosa guerra io non ne volevo farne parte ma poi dovetti parteciparne visto che io solo potevo portarne fine . Ci ho partecipato e da un bagno di sangue ne sono uscito e ne sono uscito cambiato e vedendo attimo dopo attimo tutto quello che è successo . Quello che ho fatto l' ho fatto per salvare l' intero universo e tutto quello che c' era li nell' Universo conosciuto e sconosciuto . Il giorno del mio compleanno ho sacrificato tantissimo ma ho anche salvato tantissimo e nessuno apparte poche persone sanno quello che ho fatto , gli altri invece devono restare all' oscuro di tutto . Da quel giorno mi porto una grande oscurità ma grazie a Malefica io riesco a controllarla , la controllo e faccio in modo di non sprofondare in essa e non uscirne mai più . Il giorno della distruzione di Maraxus tutti si fanno e mi fanno una domanda , la prima domanda . La domanda che io evito da tutta la vita cioè Cosa è successo a Maraxus ? . Da questo scappo io scapperò nell' universo e nel mondo , nel tempo e nello spazio per non rispondere a questa domanda .In questo mio diario potete leggere non solo le mie avventure ma anche le persone che stanno nel mio grande universo e che incontro o che vi narrò solo ma qui dentro vi dirò tutto di loro visto che dovete sapere di loro e delle mie avventure .

Unisciti alla discussione

3 commenti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

the BunnyBuilding theory

the everyday life of a fit bunny

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda che vuoi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: