Adalind Bombit dice il mio piano alla mia squadra

Già da quando avevo messo piede nel negozio di Adalind Bombit e avevo visto che li dentro che c’ e veramente di tutto sia pozioni per cambiare aspetto o per cambiare razza. Ma li dentro avevo visto che c’ erano pozioni per ottenere la mia abilità oculare cioè gli occhi della fenice, non so come ha fatto ma ha instillato una pozione per fare in modo che una persona senza poteri o che in vita sua non ha mai visto la magia grazie a tale pozione non solo poteva vedere la magia ma anche tutto il resto. Io ero sorpreso di vedere tale pozione qui dentro ma ero di fretta visto che volevo andare in un certo luogo e non da solo ma con le persone che mi stavo portando appresso. Adalind dietro al suo bancone vedeva che io avevo fretta e lo vedeva dai movimenti e dai miei occhi che spesso puntavano verso la porta d’ ingresso del negozio. Adalind usci dal suo bancone e si avvicino ad Alice Parker senza fare nessun rumore, si mosse come un gatto e si fermo vicino a lei senza che nessuno di noi si accorgesse di qualcosa e punto gli occhi verso di me per far dire agli cosa avevo in mente quella notte – Daniel hai fretta di andare al Cimitero di New York per vedere cosa fa la Muerte. Io restai di sasso visto che non avevo detto a nessuno il mio piano e volevo fare questa mossa senza dire niente e senza che nessuno si accorgesse di niente. Invece adesso per colpa delle abilità di Adalind Bombit io dovevo dire a Pandora e ai suoi amici non solo cosa avevo in mente di fare quella notte, ma dovevo dire a loro anche il resto del mio visto che loro tutti mi vedevano con aria sospetta e volevano capire perchè questo mio interesse per tale fatto. Cosi io mi fermai vicino allo scaffale dove c’ erano le boccette della pozione per ottenere gli occhi della fenice e cosi rivelai tutto il mio piano a tutti pure ad Adalind Bombit – io sono interessato a quello che fa la Muerte perchè il 1 o 2 Novembre io devo entrare nel Mondo dei Morti e cosi capire quanto sia importate quel momento e capire come funziona quel mondo. Adesso che io avevo rivelato il mio piano Pandora e gli altri volevano sapere se ci potevano venire pure loro oppure no e Alice mi fece la domanda che aveva sulla punta della lingua appena ho detto a tutti che dovevo andare nel Mondo dei Morti – possiamo venire pure noi li dentro. Io dovevo andare nel Mondo dei Morti per accettare la morte delle persone a me care cadute durante la Guerra dell’ Universo ma anche per capire se mia sorella Alice Marie Saintcall fosse viva oppure no e quindi senza problemi rivolsi lo sguardo verso di loro per far capire che è una cosa seria – sentite non so se ci potete venire li dentro, non perchè non vi voglio li dentro ma perchè non so se è un luogo sicuro oppure no. Li dentro io seguirò la mia stella linea temporale e quindi ci possono essere grandi pericoli sia provenienti dal futuro e sia dal passato e quindi non posso portare li dentro qualcuno oppure sarebbe morto o si sarebbe ferito per colpa mia.