Racconto ad Aqua del mio incontro con il futuro

Il giorno dopo aver fermato Aqua in andare in Messico e cercare di entrare nel Mondo dei Morti per trovare Nora e capire come è divenuta la persona che noi conosciamo oggi, io sono andato da lei e mi sono seduto sopra al suo letto e lei invece su una sedia. Prima di iniziare la discussione io volevo essere molto chiaro – questa storia che ti sto raccontando a che fare con passato, presente e futuro e quindi ci vuole un po’ per capirla quindi seguila attentamente. Aqua si mise li ad ascoltare tutta la storia visto che era molto importante e che faceva capire tutto della mia storia – 11 Settembre del 2001 noi tutti ci siamo svegliati con un grande incubo. Noi tutti abbiamo visto l’attacco alle Torri Gemelle, ma nonostante lo abbiamo Sarah e i nostri Zii sono stati molto chiari che noi non dovevamo fare nulla oppure i Distruttori ci avrebbero sicuramente trovati e noi subito ce ne dovevamo andare via da qui. Io però non potevo stare fermo li a scuola sapendo che stava per succedere un fatto del genere e così io mi fermai al bar vicino alla nostra scuola. Io restai li per un po e trovai un bar che si trovava a 500 metri dalle Torri Gemelle cioè Aderune Bar. Io entrai in bagno e seguendo le istruzioni di un vecchio libro di mio zio Oliver capi come aprire un portale e mi ritrovai nel bar in cui dovevo entrare. Quando uscì c’era solo un cliente e io visto che ero li per la prima volta non sapevo chi era, ma il futuro io lo conobbi cioè Zane Taylor il capo della The District e lui era li per me ma prima di parlarmi stava aspettando qualcuno visto che ogni volta controllava il suo orologio. Io mi ero messo seduto un tavolo dopo di lui è mando un messaggio mentale a Settembre – la persona che stavamo aspettando e arrivata. Ripresi fiato,la prima persona ad arrivare sul posto fu Ada Knight con la sua moto ed era stata avvisata dalla versione me stessa che tu vedi adesso. Io non mi sono fatto domande sul mio nuovo aspetto perché lo avevo già visto. Poi insieme arrivano me stesso del futuro e L’ Osservatore Settembre e si misero seduti al mio tavolo e arrivo Ada Knight. Settembre mi guardo con un aria per farmi capire che quello che volevo fare non era possibile, mentre Settembre con lo sguardo mi faceva capire questo io senti una strana sensazione come se la persona che avevo di fronte la conoscevo. Io lo guardavo in faccia e lui si tolse gli occhiali da sole perché lui stava nascondendo gli occhi della Fenice alla gente e capi che ero io. Poi Zane Taylor si alzò e benne verso di me e si mise seduto al bancone del bar – Daniel noi siamo qui per te e sappiamo cosa vuoi fare. Ma non possiamo lasciatelo fare oppure non ci sarà più nessun Universing e sopratutto potresti non trovare mai tua sorella Alice. Io ero li fermo e immobile e non era giusto far soffrire tali persone e Daniel Saintcall del futuro decise di parlare con me faccia a faccia – senti sono stato nella tua stessa posizione e ho capito quello che dovevo fare cioè fare quello che mi hanno detto queste persone. Per favore se non fai nulla noi possiamo sia salvare queste persone in un universo alternativo e sia possiamo trovare nostra sorella Alice visto che noi l’abbiamo trovata. Ada Knight vicina alla versione futura di me stesso – se segui le istruzioni che noi ti stiamo dando tu viaggerà in una dimensione in cui trovare miliardi di persone con poteri che hanno bisogno del tuo aiuto, quindi adesso torna a scuola e non fare nulla. Aqua pensava che il racconto era finito ma mancava una grande parte visto che molte persone a scuola si erano accorti che io ci ero andato – e finito qui il racconto ?. Io guardando la faccia sconvolta di Aqua – no non è finita qui. Vedi la Preside si accorse che io non c’ero e quindi chiamo Sarah la Fenice e lei usando i suoi poteri di locazione mi trovo in cinque minuti e li trovo una situazione veramente unica tra passato, presente e futuro. Sarah mi vide parlare con una persona parecchio potente e voleva capire chi era e lui si tolse gli occhiali e fece vedere gli occhi della Fenice e con un tono molto calmo – Ciao Sarah, sono io Daniel e provengo dal futuro. Sarah si avvicinò a lui è vide che i suoi occhi erano tali e quali ai miei, mentre si avvicinava alla mia versione futura lei mi guardo sguardo di fuoco tipo per dire ” Prova a rifare una cosa del genere e io ti brucio vivo “. Aqua prima di farmi continuare la storia – ti eri messo proprio in un bel casino e chissà come l’hanno presa i tuoi zii. Dopo aver riso un po della situazione visto che in quel momento del mio passato non era proprio un bel momento io feci capire ad Aqua che mentre io ero tornato a casa e sentire le urla dei miei Zii e di Sarah la Fenice Rossa, Daniel Saintcall del futuro era andato con Ada Knight in un universo alternativo e stava salvando le persone del World Trade Center visto che lui nel suo universo aveva già trovato sua sorella Alice e quindi lui non poteva fare questa mossa senza nessuna ripercussione. Prima di farmi andare via da li lui aprì un canale di comunicazione con me e prima di fare questa mossa – Daniel sono io il Daniel Saintcall del futuro e insieme ad Ada Knight sto salvando le persone del World Trade Center in un universo alternativo e io lo posso fare visto che io ho già trovato nostra sorella Alice quindi adesso non ti preoccupare. Vedete la mia versione era molto in gamba e prima di andare via nel futuro mi disse un altra cosa, pure Aqua era curiosa – Daniel il nostro incontro li dentro era già pianificato da Settembre visto che lui sa come siamo e quindi ha unito i nostri universi e un universo alternativo perché sapeva già che noi in un modo o nell’ altro avremmo cercato in ogni modo di salvare questa gente e quindi lui ha deciso di venirci incontro.

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: