Categorie
Presentazione

Curiosita sulle mie indagini

Prima di andare in avanti con il mio racconto di come sono intervenuto nel salvare Coraline Jones devo precisare una cosa molto fondamentale. Vedete le mie indagini sono molto ben diverse da quelle che fanno gli altri cioè gli altri indagano solo nel tempo, nello spazio e su alcuni pianeti. Ma io spesso per le indagini inter-dimensionali devo andare nelle varie dimensioni e nei vari mondi. Per esempio adesso che io nel futuro ho scoperto che ci sta di mezzo un Totem Indiano io devo andare dentro al mondo di Until Dawn non solo per capire se mancano altri Totem, ma sopratutto per parlare con lei cioè la Dea Indiana della Morte. Quando ha saputo del Wendigo e voluta andare li di persona e mettere quei totem li per fare in modo che i protagonisti di quel luogo avessero almeno una possibilità di vivere o di morire. Vedete se un totem della Morte si rompe ci sono due metodi per vedere la visione del futuro cioè vedere se utilizzando un certo incantesimo indiano puoi vedere la visione. Oppure te ne vai dentro al mondo di Until Dawn e cerchi la Dea della Morte Indiana e così tocchi la sua mano e vedi se a morire nel futuro devi essere tu o uno dei tuoi genitori. La visione dentro quel Totem ci avrebbe come sarebbe potuta morire Coraline, non avrebbe che sarebbe morta in maniera definitiva. Cioè questo totem era solo un presentimento per far capire a Coraline quanto e grave la sua situazione è quella dei suoi genitori. Questo che vedete qui sotto e il suo aspetto e io l’ho incontrata quando sono stato nel mondo di Until Dawn. Io ero li per dare una mano ai protagonisti della storia grazie ai miei poteri e alle varie situazioni e poi me la sono trovata davanti. Ci siamo squadrati dalla testa ai piedi e nessuno dei due riusciva a percepire l’aura dell’ altro.

Categorie
Presentazione

Coraline spiega tutta la situazione a Irisa

Irisa Prince prima di parlare con me riguardante questa faccenda dell’ anima di Coraline voleva sapere cosa fosse successo e la prima cosa fece fu dare un bicchiere d’acqua a lei.Poi la prese per mano e la porto in camera sua e poi ke disse in modo chiaro e deciso – vedi se che Daniel Saintcall venga qui deve sapere cosa è successo qui dentro e sopratutto come hai fatto a sopravvivere visto che secondo logica non avevi via da scampo. Coraline dopo aver bevuto un po di acqua inizio a raccontare – io stavo per lasciare questo universo una volta per tutte e lo volevo fare per diventare una viaggiatrice nel tempo, nello spazio e nel mondi. Così avevo deciso di festeggiare Halloween e il Giorno dei Morti così senza farmi notare da nessuno nemmeno da Beldam potevo ricordare le persone che in questo mondo hanno perso le anime. E dopo allora sarei partita, ma oggi 31 Ottobre verso 15 mi accorsi qualcosa di strano che l’auto dei miei genitori erano scomparsi. I miei genitori e tutti i miei veri vicini sono scomparsi in pratica il Pink Palace sembrava essere divenuta uno di quei castelli infestetati nei quali non vuoi stare. Alla fine io ero in camera mia e avevo la scopa in mano e senti suonare al campanello e mi aspettavo i miei e invece era Beldam. Io aprì la porta e lei in cinque minuti si trasformò in ragno gigantesco e lei con una delle sue mi trasporto in cucina e io le inizia a dire – fammi quello vuoi, prendi pure la mia anima. Ma tu non sarai mai e poi mai mia madre. Appena ho detto quelle parole si arrabbiò tantissimo e ritorno al suo aspetto e poi mi spinse vicino al tavolo delle cucina e sputo dalla bocca due ragnatele e poi prese ago e filo e inizio a cucurmi la bocca. Poi con l’altra mano prese un totem o un oggetto mistico e prese un po della anima e poi nessuno di noi se lo aspettava ma arrivo il gatto parlante e ha colpito Beldam in modo molto grave e lei e scappata in fretta e furia visto che avevo anche distrutto il Totem. Io ho preso i pezzi e li ho messi in quella piccola scatola. Irisa si avvicinò a Coraline e le diede un forte abbraccio – hai fatto un lavoro fantastico e hai fatto veramente bene a tenere i pezzi grazie al tuo racconto e grazie ai pezzi del Totem possiamo ridarti l’anima.

Categorie
2019 Daniel Saintcall Presentazione

Irisa Prince aiuta Coraline a parlare

Coraline come potete vedere da questa foto non può più parlare e per il momento Irisa Prince che è dietro la sua porta non sa quali sono le sue condizioni. Adesso lei ha trovato un metodo per farla uscire dalla sua stanza visto che con questo aspetto e senza vice non voleva vedere nessuno. Coraline decise di aprire la porta e se avrebbe visto l’Altra Madre sarebbe subito scappata in fretta e furia per non perdere niente altro. Coraline una volta aperto la porta vide questa bellissima guerriera di fronte a lei e Irisa quando vide l’orribile aspetto che adesso ha Coraline decise di fare una cosa cioè cercare di farla parlare di nuovo. Irisa decise di ottenere prima la fiducia di Coraline facendole vedere una cosa che Coraline voleva ottenere nel corso delle sue avventure cioè gli Occhi della Fenice. Nel corso delle mie avventure nel tempo e nello spazio non ho mai capito perché gli occhi della Fenice nei ragazzi si presenta con un colore rosso invece nelle ragazze il viola. Coraline vide gli occhi della Fenice nel suo lungo splendore e capi che si poteva fidare di Irisa. Irisa prese la mano di Coraline e la porto in bagno per risolvere la situazione che lei non poteva parlare. Per risolvere tale situazione doveva usare la magia ma non un incantesimo ma incantare la lama del suo piccolo coltello e poi con un rapido gesto distruggere quella barriera magica. Irisa prese Coraline in braccio e la mise su una sedia – senti lo so che hai paura ma se vuoi tornare a parlare devo usare il mio coltello per distruggere tale barriera e quindi devi stare ferma. Coraline decise di restare ferma e Irisa facendo un rapido gesto della mano destra distrugge la barriera magica nella bocca di Coraline. Coraline senti un dolore atroce nella bocca e con uno sguardo non molto felice – fa malissimo, non se ne accorse subito ma grazie a Irisa era tornata a parlare e la prima cosa che fece fu abbracciare Irisa- grazie per quello che hai fatto, ora mi puoi dare una mano a trovare i miei genitori. Io e Irisa e tutto l’Universing sapevamo una cosa molto brutta e terrificante e noi non sapevano cosa dirle. Irisa allora decise di parlare con Coraline – senti se vuoi trovare i tuoi genitori e meglio se prima sistemiamo l’altro problema quello legato alla tua anima visto che da quello che vedo ne hai solo una parte e non va bene. Senti se ti sta bene io chiamo Daniel Saintcall. Appena senti il mio nome Coraline divenne molto felice visto che in una delle nostre avventure o incontri le ho detto io di averle mandato il gatto per farle capire dove erano i suoi genitori.

Categorie
Presentazione

Korus il Separatore di Anime parte 1

Per proteggere l’intero Universing solo stati scelti guerrieri della luce da ogni singola parte del Tempo, spazio, dimensione e così loro potevano salvare ogni singola persona e fare in modo che l’ Universing non fosse un posto tetro e oscuro ma un luogo dove tutti potessero vivere senza alcun problema. Vedete maggior parte delle persone quando scoprono di questa nuova dimensione e i loro lasciano andare le loro vecchie vite e fanno iniziare la loro magica avventure. La stessa cosa fece Korus per iniziare la sua ronda nel Castello di Drakamour e così lui poteva rendere l’universo un posto migliore. Essendo un arciere lui aveva dei riflessi migliorati e una vista acuta che gli faceva capire tutto di una persona. Purtroppo i Distruttori gli hanno distrutto la vita è lo so perché Melissa Mcarthur ha scritto un articolo noto ” Incidente a Drakamour “. Io che all’ epoca ero dentro al Castello di Malefica e prima di poter fare qualcosa dovevo prendere possesso dei miei nuovi poteri e del mio nuovo corpo e quindi io non potei fare niente per fermare la sua situazione. Ma dopo tre settimane riuscì ad arrivare con Mel la figlia di Malefica e vidi che non era un incidente ma è stato un attentato vero e proprio. Per colpa dei Distruttori 7 persone hanno persone l’anima e tutto adesso viene incolpato Korus e lui adesso aveva perso tutto quello che aveva tranne il suo potere. Visto che lui non poteva fare niente ed essendo stato disonorato lui si voleva uccidere e questo me lo hanno detto Settembre. Fu Settembre a dirmi l’amara verità che i Distruttori gli hanno messo un simbolo sulla fronte e adesso è la loro pedina.

Categorie
Presentazione

Piazza delle Rose

Nell’ Universing la Piazza delle Rose e un luogo molto importante visto che e il luogo dove le persone vanno a onorare i morti. Tra le varie persone che ci vanno sono le persone che hanno perso delle persone durante la Guerra dell’Universo. Nel 2014 io ci sono andato per onorare le persone che io ho dovuto uccidere li sopra su Maraxus e uno dira subito ” come hai potuto uccidere 86 mila persone così come se fosse nulla. Ma io avevo i miei motivi cioè salvare 4 triliardi di persone cioè le persone che ci sono adesso in ogni tempo, spazio o dimensione e così salvare non solo le persone che sono sulla Terra e non parlo solo di umani ma anche tutte le razze presenti li sopra. Durante il 25 Ottobre del 2014 in quel luogo e avvenuto un evento noto come la Battaglia delle Rose. Mentre ero la per onorare i morti una persona mi riconobbe cioè una delle persone che io avevo combattuto li su Maraxus nel 2013 cioè Korus il Distruttore o come lo conoscevano in battaglia il Separatore di Anime visto che lui era li per capire quanto eri bravo in battaglia e poi lui metteva via la spada e usava alleati o nemici per il suo scopo cioè creare un campo protettivo e tu potevi solo vedere lui che toglieva le anime a quelle persone. In dal 2014 in poi mi sono dovuto mettere a cercare i corpi di alcune persone visto che Korus il Distruttore aveva separato le anime di alcune persone che erano li per assistere al nostro scontro. Ma qui andò in modo diverso cioè li su Maraxus era riuscito a tenersi le anime ma qui ho chiesto alla Muerte di prenderle prima di lui visto che sapevo che era li presente tra tutti. Così la Catrina se ne andò con quelle anime e Korus invece se ne andò con quei corpi e io invece fui portato via con la forza da Malefica visto che anni addietro aveva fatto un patto di sangue con i miei genitori e adesso lo stavo per concludere. Io per fermare Korus avevo deciso di usare la Rabbia Oscura e così rendere più potenti i miei poteri ma non riuscì a fermarmi e poi da dietro mi arrivo un forte pugno che mi fece svenire a terra e poi mi ritrovai al Castello di Malefica.