Categorie
Presentazione

Irisa Prince racconta di Nora Rafferty

Una volta messi vicino alla postazione del T.A.R.D.I.S e fare in modo che Coraline Jones non ci potesse sentire in nessuna maniera, Irisa decise di raccontare come era la situazione li dentro al Deserto dell’ Infinito. In quel luogo le temperature sono molto alte e quindi devi vestire con vestiti molto leggeri oppure potresti morire li dentro e se non muori per colpa del caldo potresti morire per colpa della sete o per colpa dei banditi che ti potrebbero fare un agguato. Le persone che sono nel Deserto dell’ Infinito non sono persone normali, ma persone con poteri che sono esperti nel creare illusioni ottiche. Cioè tu vai in questo luogo dove tu potresti trovare cibo, acqua e sopratutto informazioni per un altro luogo dove saccheggiare e invee appena tu lo tocchi potresti far scattare la trappola. Ma altre volte queste persone sono furbe e fanno in modo che tu tocchi ogni oggetto la dentro e cosi tu vai in questa specie trance che alcune persone hanno chiamato ipervisionismo. Nel senso che tu sei in questa specie di loop dove tu credi di essere in questo luogo dove hai trovato cibo, acqua, informazioni e risorse che ti possono aiutare a resistere in questo luogo arido e dove per sopravvivere devi essere pronto a tutto. Invece non hai trovato nulla e i ladri o le persone che hanno creato questa trappola sono li pronti per farti del male e per rubare tutta la tua roba, Io ero in quello stato e stavano per uccidermi e rubare tutta la mia roba e sopratutto la mia identità e poi senza ricordarmi nulla mi ritrovai stesa su un telo da mare e vicino c’ era una persona con un bastone magico. Una volta svegliata presi il coltello che tenevo nascosto e io ferma li sul posto lo puntai verso di lei per capire se fosse stata lei a fare quella trappola li dentro – cosa mi è successo ?, Nora resto calma e ferma li sul posto – le persone di questo luogo hanno creato un agguato e stavano per ucciderti, lo volevano fare nel modo più brutto e terrificante ma io ho deciso di salvarti quindi che ne dici di togliere di mezzo il coltello e vieni a mangiare qualcosa. Decisi di posare il coltello nel mio luogo segreto e presi quello che mi offri Nora cioè un pacco di patatine che aveva trovato li dentro. Prima che questo luogo fosse distrutto era la casa – negozio di un supermarket e quindi li dentro si poteva trovare un po’ di tutto, alcune cose erano scadute ma altre invece no, fu in questa maniera che io incontrai Nora Rafferty maga esperta di visioni e dei suoi lati negativi.