Categorie
Presentazione

Creiamo una protezione il Rituale

La Morte ha imparato questo rituale dentro al Libro della Vita dove ci sono tutte le storie sia dei vivi ma anche dei morti e tra le quali ci sono incantesimi molto potenti e cose che devono essere conosciute da loro. Essendo una delle tante entità della Morte, lei quando va da un posto a un altro lei deve capire e vedere se tutto va bene e soprattutto se qualcuno sta cercando di fare il furbo per rubare un anima a qualcuno. La Morte lei osserva ogni mondo e ogni dimensione e il suo compito e quello di preservare le anime dei morti e di ogni essere vivente, nel Giorno dei Morti la Morte Spagnola non si è accorta di tutto questo perché in quel giorno migliaia di anime vanno e vengono dal Mondo dei Vivi e quindi non ti puoi accorgere se qualcuno sta prendendo l’ anima di una persona visto che in quel momento particolare sulla Terra ci sono migliaia di anime. Adesso Il Grande Spirito nota anche come La Morte Indiana deve fare un rituale particolare che ha imparato da sua madre quando un giorno lei ha dovuto preservare l’ anima di una bambina che non era ancora il suo tempo. Loro sono andate sulla Terra perché il primo della Morte Indiana di vedere la Terra lontana dal Mondo degli Spiriti e cosi capire cosa fa la Morte e cosa deve fare ogni giorno senza farsi vedere da nessuno tranne dalle entità sopranaturali. Per fare questo rituale lei deve creare un cerchio con delle candele, poi deve avere il totem o l’ oggetto in cui è intrappola l’ anima della persona e poi deve parlare la lingua antica dei morti. Ogni luogo antico o mistico ha un suo linguaggio e pure il Mictlan non fa eccezioni e lo ha fatto per fare in modo che solo poche persone potessero mettere mani a incantesimi o rituali che possono fare gravi danni al mondo. Dentro al Libro della Vita ci sono rituali che possono privare una persona non sono dell’ anima ma anche fare in modo che centinai di persone la perdono per sempre. Questo Libro della Vita è scritto con un linguaggio molto particolare e per me ci è voluto molto tempo per capire cosa ci fosse scritto, comunque La Morte Indiana aveva già preparato tutto quello che serviva per fare il rituale e cosi ridare l’ anima a Coraline e poi ci potevamo occupare dei Wendigo senza alcun problema. Io andai a parlare con Irisa per fare in modo che il rituale potesse andare in avanti senza problemi – se tu metti li un po’ di sabbia, io la posso innalzare fino all’ ingresso e poi la ghiaccio. Una volta messo in moto il piano iniziammo a farlo e cosi anche se sono forti però ci vorrà molto tempo prima che loro possono aprire uno squarcio e fare del male a Coraline. Irisa sul fianco destro attaccato alla cinghia dei pantaloni porta con se una piccola sacca con dentro della Sabbia del Deserto Infinito e lei si mise vicino all’ ingresso e mise la sabbia e io senza perdere tempo la innalzai e poi l’ altro mano la ghiacciai e cosi noi abbiamo dato tempo alla Morte Indiana di fare il rituale per ridare l’ anima a Coraline.