Rowena Prince mi racconta del suo modo per arrivare qui

rowena-prince

Rowena Prince seduta su una delle due sedie vicino alla mia scrivania decise di iniziarmi a dirmi una cosa molto importante per me e per le streghe del passato che un tempo considerava sue sorelle di sangue. Lei si mise comoda a modo suo cioè trasformo la sedia in una poltrona e poi con calma inizio a raccontare il suo modo in cui era arrivata qui nel 1840 – io ho dovuto fare una dura scelta vivere o morire. Non potevo fare altro, visto che ero bloccata dentro a un cerchio di fiamme magiche create da Mago Merlino in persona e lo fece per proteggermi visto che io sono una delle streghe che ha contribuito alla congiunzione universale tra questi tre universi. Ho dato via una parte del mio potere e cosi tutto questo si potesse creare e poi sono dovuta entrare dentro questo mondo. Con tutte le mie forze volevo andare via da li ma con le mie sorelle ma quelle erano fiamme nere e molto antiche e la magia non poteva nulla contro essa e quindi io potevo solo entrare dentro a questo portale e iniziare una nuova vita. Ma come abbiamo visto le mie nemiche non lo hanno capito visto che loro non potevano vedere tale scena. Stonehenge nel 1840 è stato un grande campo di battaglia e li ovunque e anche sopra questo strumento per richiamare i portali c’ erano fiamme ovunque e persone che erano morte e tutto questo è stato fatto dagli uomini. Noi volevamo andare via e portarci via la magia ma gli umani ce lo stavano impedendo con tutte le loro forze. Nessuno era capace di vedere cosa c’ era li fuori e nessuno poteva vedere che io avevo solo una scelta cioè entrare dentro questo portale e cosi stare qui dentro. Qui dentro è stato ancora più difficile aprire un portale visto che era un nuovo mondo e quindi c’ erano delle nuove regole per aprire un portale. Qui ho dovuto prima riprendere la mia magia e capire come usarla al meglio e poi ho dovuto farmi dare una grossa mano per aprire i portali visto che nessuno voleva avere a che fare con una strega. Ci ho messo a fare le cose qui e mi sono messa in gioco io stessa e nel 1999 io in pochi minuti ho perso tutto pure la mia stessa identità. Riprese fiato e poi mi disse – ti ho voluto dire tutto questo perchè so che tu puoi capire visto che pure tu hai perso tutto e hai fatto un enorme sacrificio per riavere ogni cosa anche la tua famiglia. Molti possono dire di capire ma solo chi ha perso tutto come io e come alcune persone possono capire il tuo sacrificio e di quello che hai deciso di fare per salvare l’ intero universo.

Curiosità sull’ Universing

rowena-prince

La persona che vedete in questa foto vi sembra di conoscerla è Nami di One Piece e quindi per noi è familiare come non mai visto che la conosciamo da sempre. Ma è ora che riveli una cosa molto importante su chi ha creato l’ Universing e la città nota come Silver City. La donna che ha creato tutto ciò e che ha dato inizio alla creazione della grande e futurista città nota come Silver City è lei Rowena Prince. Rowena Prince fu la prima ad entrare dentro il portale per questo nuovo mondo. Fu Rowena Prince a dare ai Creativi una città dove mettere questi numerosi infiniti universi e dove anche i Creativi oscuri potevano usare la loro creatività per dare inizio a universi cosi oscuri dove i demoni e altre creature senza cuore potevano vivere e dove potevano curarsi quando erano in difficoltà. Cioè possiamo dire che Rowena Prince fu una visionaria e lei ha gettato le basi per un futuro davvero unico e incredibile. Io so la sua storia perchè appena io sono stato fatto Detective di The District lei è nel mio ufficio e io pensavo – vuoi vedere che mi sono perso qualche evento importante dentro al grande mondo di One Piece. Poi dopo pochi minuti lei si è trasformata davanti a me e io l’ ho riconosciuta subito visto che nelle carte di mia madre c’ era tale foto e un nome Rowena Prince. Lei sapeva chi ero io e ed era qui per darmi il benvenuto nell’ Universing non lo aveva fatto prima perchè non sapeva chi ero io e non sapevo il mio nome. Rowena Prince mi racconto la sua storia e di quello che stava cercando di fare con il suo giornale personale cioè far capire alle persone dell’ Universing come sarebbe stato il mondo se le persone dentro la città non avessero fatto niente per uccidere le streghe e cosi farle dire a loro – le persone non meritano la magia. Adesso noi la bandiremo da questo mondo visto che loro non vogliono la magia allora nessuno più la potrà rivedere. Ma Rowena parlo con la persona che stava per fare quello – facciamola vedere solo ai bambini, loro non hanno nessuna colpa e ogni volta che noi facciamo vedere loro la nostra magia loro ridono e vedere sempre di più. La donna accetto il consiglio e poi se ne andarono via dalla Terra e nessuno più da quel giorno vide la magia nel mondo tranne i bambini e alcune persone che si erano protette da quell’ incantesimo. Rowena Prince fu importante per tutte le persone che sono arrivate non solo attraverso i portali ma anche grazie ai vari mondi che si sono messi qui. Lei ha preso una piccola città e l’ ha resa una città futurista e l’ ha chiamata Silver City ed è ancora qui nel 51 secolo solo che è divenuta ancora più grande visto che è divenuto il fulcro di ogni mondo e di ogni universo e per questo lei ha ottenuto il nome di Città delle Storie visto che li ci storie vere e storie che piacciano a tutti quanti. Rowena Prince però dovette scomparire nel nulla e diventare una persona del tutto diversa visto che i conflitti tra le razze arrivano pure la e quindi lei come sulla Terra su disprezzata e vista come una strega da abbattere e da strappare il cuore. Non importava se lei con aiuto della sua grande congrega ha creato questo universo e ha creato la città di Silver City, adesso lei deve scappare visto che molti la vogliono morta e sepolta visto che i suoi nemici sono arrivati qui e le vogliono strappare il cuore e far vedere al mondo e all’ Universing che lei vuole solo usare queste persone. Non è vero ma le streghe che vogliono uccidere Rowena Prince è cosi e lei non può farci niente visto che quando ha deciso di parlare e di dare ai bambini il consenso di vedere la magia si è messa da sola un cappio al collo e quindi per questo lei è entrata dentro questo nuovo mondo e si è finta morta e lei ha deciso di usare il suo aspetto per far capire al mondo che lei è una persona del tutto diversa. Prima di andare via mi ha detto una città e tornare al suo mondo  – questa è la città delle storie, se vuoi nasconderti devi essere in piena vista e io ho usato il mio aspetto per diventare una persona del tutto nuova e diversa. Dopo io spiegai tutta la faccenda non solo a Ada Knight visto che aveva visto Nami andare via e poi lo spiegai pure ad Angela Ferrante e a Zane Taylor per capire se lei mi aveva detto la verità oppure voleva ingannarmi.

I Creativi

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Dal 1840 le streghe avevano deciso di spezzare il legame che c’ e tra il mondo della magia e il mondo dei babbani e lo hanno fatto perché hanno capito che il loro destino in ogni caso sarebbe stato solo uno cioè la morte. Lo avevano capito grazie al viaggio nel tempo di Shadow Black, ex consigliere dei Dominatori di Poteri e lui aveva deciso di fare un viaggio nel tempo perché come gli altri Dominatori di Poteri aveva capito che Salem era il punto di partenza dell’ odio che con il tempo ha portato alle persone con i poteri e dare inizio al lungo viaggio per far scatenare la famosa Guerra dell’ Universo. Anche se nel 1899 la magia era andata perdute per sempre o molti speravano che non fosse cosi visto che c’ era ancora un modo per farla tornare e cosi riunire i due mondi. I Creativi cioè persone che con le loro mani e il loro cervello riescono a creare idee e mondi unici e particolari e hanno deciso di creare mondi unici e particolari con uno scopo solo cioè far vedere al mondo intero che la magia può essere usata per il bene. Dal 1899 la magia era scomparsa e quindi non c’ erano più le persone che odiavano a morte la magia e non volevano che i loro figli avessero a che fare con tale arte mistica e molto unica nel loro genere. Le persone di Salem era morte e sepolte e quindi i Creativi non solo maschi ma anche femmine avevano il campo libero di creare mondi e loro idearono un modo unico e interessante per far conoscere alle persone questi mondi cioè attraverso i fumetti. I Creativi dal 1899 avevano deciso di tramandare i loro mondi e le loro idee in questo modo perché avevano visto con il tempo che tale azione attirava persone da ogni parte del mondo e che le idee trasmesse grazie a questi fumetti venivano trasmessi da persona a persona e non solo per poco tempo ma anche per anni o per secoli. I Creativi avevano deciso di puntare su questa cosa perché avevano capito che se conquistavano la gente con questa mossa dentro la mente di tutti ci sarebbe stato un solo e unico grande pensiero “ rivoglio la magia, voglio che la magia ritorni e cosi io ottenendo poteri unici e particolari posso vedere questi eventi dal vivo e non solo scritti su un fumetto”. I Creativi avevano deciso di puntare su molte cose per far tornare la magia tipo romanzi unici nel loro genere e non parlo solo di magia o Thriller ma parlo anche di giochi. Cioè i Creativi si sono uniti e hanno fatto di tutto per conquistare la gente e cosi loro potevano di nuovo accettare la magia in ogni modo e in ogni scena. I Creativi per dare vita alle loro opere e fare in modo che questa cosa durasse per anni hanno dovuto usare i loro poteri non solo per realizzare tali invenzioni ma anche viaggiare nel tempo e nello spazio e cosi loro sono divenuti parte del tempo, dello spazio e hanno fatto in modo che tutti sapessero delle loro opere e dei loro mondi. Cioè i Creativi hanno fatto di tutto per riconquistare il pubblico e far entrare un pensiero dentro la nostra mente cioè “ Noi tutti rivogliamo la magia” . I Creativi sono persone che provengono da ogni parte del mondo e del tempo e loro hanno dei poteri unici cioè i grandi poteri della creazione e grazie a quelli riescono a creare mondi, scene e loro possono rendere i loro mondi interessanti come non mai. I Creativi più importanti hanno creato compagnie molto importanti qui nel nostro mondo tipo la Marvel, DC e altre compagnie che con il tempo hanno fatto conoscere a persone eventi che sono successi realmente, in un altra dimensione ma tutti gli eventi che noi abbiamo letto sono successi realmente e solo grazie a un pizzico di magia di una persona che vaga per il tempo e per lo spazio noi abbiamo potuto vedere questa dimensione e conoscere ogni parte dell’ Universing.

Il Viaggio della Befana

La Befana

Da come si può vedere in questa foto la Befana è una strega, ma perché è una strega ma all’ inizio del suo viaggio non lo sapeva. Gabriella Griffiths all’ inizio non sapeva di essere una strega molto potente, lo ha saputo solo più tardi dopo che ha perso la sua migliore amica Serena. Gabriella quando ha perso Serena ha passato un momento molto brutto e tutti lo hanno visto e poi quando è andata dietro a una strada secondaria li ha potuto vedere un luogo dove essere tranquilla e in pace. Ma dentro la sua mente c’ era ancora il ricordo di Serena e lei per non sentire la sua voce e le sue ultime parole ha lanciato con la mano sinistra una piccola palla di fuoco. Fu li che ha scoperto i suoi poteri e di essere una grande strega. Una volta scoperto ha deciso di tenere questa cosa per se visto che nel 1835 o che era il 1840 tutti hanno paura delle streghe e della magia e quindi lei fece in modo che nessuno la potesse scoprire. Prima disse a tutti di non chiamarsi Gabrielle e si fece chiamare La Befana visto che lei aveva deciso di essere chiamata cosi visto che ha preso spunto da Babbo Natale. La Befana è nata grazie a quello che ha fatto Babbo Natale. Ma anche se lei era una ragazzina e una strega nessuno la vedeva con rispetto e allora lei durante un furto decise di usare i suoi poteri per distrarre le guardie. Invece di essere vista come un mostro, lei fu vista come la Befana. Anche se aveva fatto qualcosa di brutto, lo aveva fatto per una cosa molto bella cioè dare da mangiare alle persone che non hanno nulla e che devono fare di tutto per avere cibo o acqua. Gabrielle Griffiths per essere quella che deve essere ha dovuto fare un lungo viaggio e ha dovuto imparare a usare i suoi poteri e nel farlo è dovuta andare nella Cattedrale dell’ Infinito con Shadow Black che ha fatto capire che lei ha un dono e che può usarlo per fare del bene e non del male. Gabriella già dal primo utilizzo aveva capito che poteva fare del bene con questi poteri e decise di andare con lui per diventare un faro di speranza e di bontà per tutti. Cioè ha deciso di intraprendere il viaggio per diventare la Befana.

12 Years a Slave – Il toccante trailer con Fassbender e Brad Pitt

Tra i titoli papabili per il prossimo Festival di Venezia c’è Twelve Years a Slave. Un film assolutamente da tenre d’occhio perché dietro la macchina da presa siede il grande regista Steve McQueen: ossia l’autore di Hunger e Shame, due film che sono due saggi di pura arte e poesia cinematografica. Ma  Twelve Years a Slave è soprattutto una pellicola che racchiude un cast da brivido che vede sfilare nomi quali Michael Fassbender (alla sua terza collaborazione conMcQueen), Brad PittBenedict Cumberbatch (visto recentemente in Into Darkness – Star Trek), Ruth NeggaPaul DanoTaran Killam (Saturday Night Live) e Scoot McNairy (Killing Them Softly). E poi anche Paul GiamattiSarah PaulsonGarrett DillahuntMichael Kenneth Williams e la giovanissima Quvenzhane Wallis (la piccola candidata agli ultimi Oscar per Il re della terra selvaggia).

Ambientato nel 19° secolo e tratto da una storia vera, Twelve Years a Slave è una storia di schiavitù, ingiustizie e tradimenti. Protagonista è Solomon Northup: un uomo di colore che viveva libero nella New York del 1840 ma che venne ingannato con una falsa promessa di un buon lavoro a Washington ritrovandosi poi ridotto a lavorare come schiavo in una piantagione in Louisiana per più di una decina d’anni.

Ecco il primo struggente trailer: