Curiosità sui Fantasmi

Quando viaggi nel tempo, nello spazio e nelle dimensioni potresti incontrare creature di ogni genere ma anche fantasmi che possono provenire da ogni. Io nel 2008 ho incontrato una ballerina di Flamenco di nome Carmela Rafferty e solo nel 2011 ho scoperto che è morta. Non sapevo che era morta visto che non andavo in Messico da un po di tempo visto che in quei mesi dovevo sapere la storia della scomparsa della magia. Non avevo saputo più niente su Carmela Rafferty e mi dispiaceva visto che mi stava dando informazioni su un tipo di fiori particolari che ci sono solo in Messico. Prima di andare via dal bar dove stava, lei mi ha detto questa carrateristica sui petali di calendula – I petali di calendula nel mondo dei mondi vengono chiamati i Fiori della Morte e vengono usati per onorare i morti durante il Dias de la Muerte. Durante i viaggi con Sarah la Fenice Rossa ho conosciuto molti fantasmi e in tutti loro ho riscontato un problema perdita di memoria cioè non si ricordano maggior parte dei loro ricordi. Quando ho ricontrato Carmela Rafferty dentro la mente di Marika Strange lei mi ha visto in volto e non mi ha riconosciuto nonostante avessi lo stesso aspetto. Io invece ci ho messo un po visto che dentro la sua mente c’ era una grande nebbia che mi impediva di vedere i suoi vestiti e sopratutto il suo volto. La nebbia era dentro la mente di Carmela perchè lei era triste per aver perso tutto visto che aveva lasciato un posto dove lei poteva ballare senza problemi. Ma sopratutto lei aveva lasciato una città dove in una sola notte la magia prende vita e lei poteva rivedere i suoi cari. In tutto il mondo la magia era scomparsa ma in Messico il 2 Novembre ogni volta la magia tornava in quel luogo e le persone che erano morte tornavano in vita come fantasmi e per una notte potevano vedere i loro cari e stare con loro per un pò. Sarah la Fenice Rossa mi ha spiegato in modo semplice che questa è una magia che proviene da un altra dimensione cioè quella dei morti. Io e Sarah eravamo al cimitero e vedevamo l’ evento di persona, con i miei occhi vedevo fantasmi provenire da questo grande ponte fatto di petali e andare vicino ai loro cari – e stata la Muerte stessa a creare tale incantesimo e fino a quando lei resterà in vita in questo fativido giorno i morti torneranno in vita. Li quel giorno ho capito che c’ e una differenza tra le persone che decidono di diventera spiriti e le persone che decidono di attraversare il ponte per entrare nel mondo dei morti. Se vai nel mondo dei morti di tua spontanea volonta tu ti ricordi chi eri e non ti dimenticherai dei tuoi cari visto che se va tutto bene li potresti ricontrare li dentro. Invece se decidi di diventera uno spirito tu potresti perdere il ricordo dei tuoi cari e scordarti chi eri in passato e forse non lo ricordi mai e visto che nessuno sa dove sei e sopratutto chi eri vieni dimenticato e potresti sparire per sempre. Sarah la Fenice Rossa mi ha portato dentro al mondo dei morti e mi ha fatto capire tutto questo andando di zona in zona e vedendo persone di ogni parte del mondo. Noi eravamo entrati per vedere il destino di una ragazzina di 11 anni che era morta in circostanze molto brutte e quando era arrivata nel mondo dei morti non aveva nessuno. Alla fine della storia noi abbiamo cercato di fare del nostro meglio ma lei è scomparsa di fronte ai nostri occhi senza che noi potessimo fare qualcosa. Quando è scomparsa di fronte ai nostri occhi Sarah la Fenice chiudendo occhi per la tristezza – questo che è hai visto si chiama la sparizione difinitiva e fa male vederlo perchè adesso noi non sapremo mai se lei è viva oppure lei è andata in un posto migliore.

Avverto che Marika Strange ci sta osservando

Tutti i Dominatori di Poteri hanno il senso della fenice e quel sesto senso è sempre attivo e ci comunica cosa sta andando storto, cosa sta succedendo a 7 metri da te ma ti avverte anche se viene usato un potere particolare. Usando il senso della fenice avevo capito che qualcuno da non molto lontano ci stava osservando visto che fino a pochi minuti fa tutti stavano a mezze maniche e adesso tutti si sono coperti. Alcuni poteri possono rendere un posto molto caldo e altre invece lo rendeno molto freddo e alcuni di questi poteri sono le abilità oculari. Io non sapevo molto di Marika Strange visto che io non l’ avevo mai vista in volto e quindi non sapevo di cosa era capace e quindi non so se lei sa usare una abilità oculare oppure nessuna. Ma i miei sensi invece mi dicevano che lei ci stava osservando da lontano, ma allo stesso tempo era molto vicina a noi. Lo potevo dire perchè Pandora inizio a sentire freddo e pure Cindy la madre di Jessica e quelle persone che sono vicine al nostro tavolo. Gli altri invcece stavano a mezze maniche e capirono subito cosa stava succedendo. Vicino a noi si era creata un’ area di gelo che restava fissa nella nostra zona e non si amplificava nelle altre parti. In pratica avevamo un occhio fantasma puntato su di noi e io avevo già percipito tale segnale 2 anni prima di salvare Pandora. Sarah la Fenice Rossa voleva farmi capire una delle più potenti abilità oculari, talmente potente da essere segrea al mondo. Nessuno sapeva di questa abilità oculare apperte i fantasmi che la usano e gli studiosi di magia. Apparte loro nessuno sa che loro per capire se si possono fidare di una persona oppure no, la studiano da lontano e poi capiscono dalle sue azioni se ci può fidare di loro. Prima di cercare salvare Pandora, io ero interessanto a una storia di fantasmi in particolare che era morta tanto tempo in circostanze molto misteriosi e triste. Tentammo di fare qualcosa ma appena arrivati sul posto Sarah senti una grande presenza demonioca e mi fece fare dietro – Daniel mi dispiace non poter dare una mano a lei. Ma qui ci sta un demone di livello 7 e fio a quando non sei più potenti, tu non ci entri in questo castello. Ma adesso torniamo a parlare di quello che sta succedendo nel bar visto che solo poche persone avevano capito cosa stava succedendo. Nè Cindy e nemmeno Pandora avevano capito cosa stava succedendo, Pandora era stata zitta tutto il tempo per restare concetrata e cosi affrontare Marika Strange senza nessuna paura. Io prima di lasciarla andare li fuori, guardai Pandora e Cindy in molto serio – Marika ci sta osservano con un potere oculare noto come la Visione Spettrale e sta guidando Jessica Neri lontano da noi e cosi lei può andare dove non la possiamo più trovare. Pandora era molto interessata a questa visione spettrale e di quali effetti aveva provocato dentro al bar – come te ne se accorto ?. Io le feci guardare in giro per il bar e vide due cose molto strane, cioè una parte era a mezze maniche e vicino a noi si erano appena coperti con cappotti e giacche pesanti – in pratica ha creata un’ onda di gelo nella nostra zona. Adesso che Pandora sapeva di cosa era capace Marika decise di non fare nulla che potesse attirare la sua attenzione e cosi se ci doveva essere uno scontro era equo.

Ripercorriamo i passi di Angela Neri

Grazie alla mappa che mi ero portato appresso noi potevamo vedere dove andava Angela Neri senza alcun problema e avevamo visto che le si era allontanata dal bar Visions di 45 Km ed era andata al terzo locale delle All Star Magic. Angela Neri aveva conosciuto questo negozio particolare e davvero molto utile per le persone che vogliono sparire o vogliono dare un nuovo inizio alla loro vita. Cioè tu sei in questa una nuova dimensione e non vuoi sembrare una persona che non ha nulla da offrire, anzi vorresti essere una persona che sa fare tutto e che ha un look veramente molto bello e All Star Magic fa al tuo caso. Grazie alla mappa io, Pandora e Cindy potevamo vedere che lei nel passato ha fatto amicizia con Erica Denvers, per chi si trova sulla Terra non sembra nessuno di importante ma se ti trovi nell’ Universing allora quel nome ha molto valore visto che lei non è solo una Conduit ma è anche la famosa figlia di Jessica Denvers colei che ha creato la catena di negozi magici noti come All Star Magic. Grazie alla mappa noi vedemmo che Angela Neri prima cambio il suo colore di capelli prima erano neri chiari e adesso erano nero scuri poi grazie all’ aiuto di Erica lei andò al secondo negozio e butto quei abiti colorati e scelse degli abiti neri e bellissimi e con essi sembrava una modella. La mappa che io avevo era collegata all’ Universing, cioè se tu toccavi una telecamera potevi vedere cosa vedeva lei e sopratutto ti faceva vedere in tempo reale dove le persone andavano e venivano e sopratutto se utilizzavano il teletrasporto per andare da una parte a un altra dell’ Universing. Nella zona dove noi eravamo c’ erano solo tre negozi dedicati All Star Magic cioè un Barbiere, Un negozio d’ Abito e il terzo il più importante tra i tre un negozio di tatuaggi magico. Angela Neri era decisa ad andare li e a farsi un tatuaggio e visto che conoscevo la situazione sapevo perfettamente quale tatuaggio si voleva cioè un tatuaggio anti-locazione detto anche da tatti un tatuaggio di dislocazione. Cosi anche se lo facevi con tutte le tue forze o avevi un potere antico come il tempo stesso tu non potevi trovare la ragazza e per trovarla dovevi usare altri metodi. Io allora per fermarla misi la mano sulla sua luce e mi concentrai su essa e apri un canale mentale con lei – per favore non farlo. Angela si rivolse verso di me in molto brusco fregandosene se ero li per darle una mano oppure no – non mi importa se mia madre Cindy vi ha detto che non lo voleva fare. Io adesso voglio vedere cosa c’ e in questa dimensione, se vuole fermarmi allora esca dal negozio e mi venga a fermare personalmente. Dallo sguardo di Angela che era fermo, immobile e serio e non aveva nessuna intenzione di fare un passo indietro e io potei fare nulla per fermarla. Quando tutti avevano perso la speranza Pandora decise di agire di istinto e mise la mano sulla luce di Angela che era sulla mia mappa e parlo a lei direttamente – per favore cambia idea, tua madre ha sbagliato ma lo ha fatto solo per non farti perdere. Pensava che se lo facessi potevi non tornare più al mondo reale e andare all’ Università e cosi vivere una vita tra qui e il mondo reale e cosi avere una fantastica. Una volta che Pandora fini di parlare con il cuore in mano, Angela Neri la guardo in faccia e cerco di non essere troppo brusco e cosi far male a Pandora- di a Daniel Saintcall che io non torno indietro e ottimo tentativo ragazzina ma oramai ho deciso e non torno più indietro. Ragazzina devi capire che prima o poi una persona deve decidere cosa fare nella sua vita e una volta presa tale decisione non vuole più cambiare idea e io l’ ho fatto. Io e Pandora abbiamo tentato di riportare Angela Neri indietro con le parole, ma solo perchè abbiamo fallito non significa che ci siamo arresi.

 

Curiosità sullo Scrigno di Pandora

Durante il mio viaggio in Grecia con Sarah la Fenice Rossa per vedere se lo scrigno di Pandora era pericoloso per tutti e sopratutto per la piccola Pandora noi abbiamo scoperto una cosa molto importante cioè simboli del mio popolo li sopra. Grazie a Sarah la Fenice Rossa che era conosciuta da tutti quanti nel tempo e nello spazio e quando Zeus la vide in lontananza la fece subito entrare visto che loro si erano già incontrati tanto tempo. Io e Sarah la Fenice Rossa ci eravamo teletrasportati all’ ingresso del Monte Olimpo e quando Zeus senti la nostra presenza ci teletrasporto dentro al Monte Olimpo . Zeus stava pensando a cosa fare per il problema di Kratos visto che lui aveva ucciso Ares il Dio della Guerra e stava pensando a cosa fare e noi all’ improvviso ci siamo teletrasportati dentro al Monte Olimpo in mezzo agli altri dei. Zeus appena ci vide capì subito chi era la donna che aveva davanti agli occhi cioè Sarah la Fenice Rossa Regina di Fenix e adesso lei è madrina di Daniel Saintcall. Io conoscevo Zeus dalle leggende e lui di fronte era altissimo e imponente e guardando Sarah la Fenice Rossa – quindi questo è il figlio di Alukard e Helena. Poi la guardo in modo serio – posso sapere cosa siete venuti a fare qui adesso ?. Io senza problemi guardai Zeus negli occhi – ho sentito dello scrigno di Pandora e sono venuto qui perchè voglio salvare Pandora perchè ho paura che possa essere in pericolo nonostante qui sembra tutto apposta. Zeus mi guardo in molto storto e mi parlo come se fossi uno sciocco – Tu vorresti salvare Pandora. Lascia perdere dopotutto lei è solo un ramo di legno che non serve a niente. Prima di andare a parlare con Zeus noi senza farci vedere abbiamo visto lo scrigno e Pandora e poi siamo andati a parlare con Zeus dentro al Monte Olimpo. In quella stanza tutti la pensavano come Zeus tranne Venere che appena Zeus aveva detto quelle parole se ne era andata per sentire altre cattiverie su una ragazzina innocente. Ma prima di andare senti io che mi rivolsi a Zeus – non mi frega se tu la vedi come un piccolo legnetto o come una ragazzina, io la voglio salvare e non me ne frega di quello che dici o gli altri dei. Mentre parlavo con Zeus già potevo notare qualcosa di cattivo al loro interno, come se loro avessero deciso di attuare il piano che avevano deciso di non fare ma erano in grave pericolo. Sarah la Fenice Rossa mi porto fuori dal Monte Olimpo e mi guardo in modo un pò arrabbiato – ti avevo detto che io avrei parlato solo io con Zeus e invece tu hai fatto a modo. Posso sapere cosa avevi in mente. Io vidi a destra e sinistra e poi usai il mio senso per vedere se nessuno che ci potesse sentire – appena sono entrato li dentro il mio senso della fenice si è attivato e ho percepito dentro agli Dei tranne in una di loro una grande oscurità. Ho sentito dentro Zeus che volevano attivare un piano che prima avevano deciso di non attivare. Ma adesso hanno deciso di farlo e quindi io voglio stare qui per dare una mano a Pandora. Sarah la Fenice Rossa non aveva usata i sensi visto che conosceva Zeus e quindi secondo lei non avrebbe mai fatto nulla di male, ma se quello che dicevo io ero giusto allora quello che non doveva succedere è già successo cioè Zeus ha aperto lo scrigno di Pandora e ha inondato il corpo, la mente e l’ anima degli altri dei con una grande oscurità tranne con la Dea Venere e il Dio Morfeo. Zeus prima di lasciarci andare via mi guardo – vedo che Daniel Saintcall ha lo stesso spirito del padre e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno.

Lisa diventa Annie Prince

Lisa

Lisa aveva troppa paura di tornare a casa dai suoi genitori visto che loro avevano pensato che lei era pazza e che non aveva voluto dire la verità. Lisa non voleva farsi trovare per nulla al mondo e cosi decise di cambiarsi colore dei capelli e di cambiare nome e cognome. Prima trovo una donna di nome Janice Prince che la vide li seduta su una panchina tutta sola. Janice si avvicino a lei con calma – tesoro hai perso la tua mamma ?. Lisa guardo la donna negli occhi – no, lei mi doveva accompagnare a farmi i capelli e invece mi ha dato buca. Ci vorrei andare perché ne ho bisogno. Janice ci stava andando pure del parrucchiere e cosi decise di portare Lisa con lei. Lisa aveva dato inizio al suo grande piano per cambiare identità e diventare Annie Prince. Non voleva vivere con questa donna, lei voleva solo farsi dare una mano a cambiare colore di capelli e grazie a questa cosa poteva trovare una donna che aveva un cognome diverso dal suo e cosi poteva dare inizio alla sua nuova vita li a Milano. Una volta entrati dal parrucchiere Lisa cambio il suo colore di capelli dal rosso fuoco al colore bianco e poi se ne andò via facendo finta che aveva ricevuto una telefonata da sua madre. Prima di andare via da li lascio un messaggio per Janice e diceva “ mi dispiace se me ne sono andata, ma io sono scappata di casa e non voglio essere presa. La mia famiglia mi ha fatto qualcosa di orribile, cioè ha manipolato i miei ricordi o qualcosa del genere. Adesso io non so se sono Lisa o se sono qualcuno altro. Adesso devo fare un viaggio per capire chi sono e sopratutto cosa sono. Mi dispiace ancora Lisa. Lisa se ne andò via da li lasciando quel biglietto e Janice capì che Lisa stava piangendo quando lo scrisse visto che la parte di sopra era un po’ bagnata ma non troppo. Lisa aveva usato Janice per diventare una nuova persona e cosi lei non sarebbe mai stata presa dai genitori e dalla polizia. Lei aveva usato Janice Prince, per essere Annie Prince e cosi lei poteva andare in giro con questo alter-ego senza farsi prendere. Lisa dentro al suo parrucchiere si era messa a pensare alla sua nuova storia, al suo nuovo compleanno, cosa avevano fatto i suoi genitori. Cioè li dentro non solo si cambio colore di capelli, ma si rese un altra persona e cosi diventò Annie Prince. Lisa aveva deciso di usare il parrucchiere per essere un altra persona e cosi scomparire nel nulla. Adesso lei poteva andare in giro senza alcun problema e senza farsi trovare da nessuno. Lisa li dentro aveva deciso di tagliare i ponti con la sua vecchia vita visto che la sua famiglia erano stati dei mostri e invece di crederle e di darle aiuto le hanno detto solo alzando la voce – basta con queste fandonie. Tu non hai la magia e sei solo una pazza. Smettila di dire queste follie, sembri una pazza e non mia figlia. Lisa aveva visto che poi l’ avevano portata da uno strizzacervelli e la sua diventò normale di nuovo, ma i suoi sogni no. Quelli divennero incubi e lei ogni sera ricordava quell’ evento che aveva dimenticato. Lisa si era scocciata di non potersi confidare con la sua famiglia e cosi scappo via e nel farlo imbocco la strada per diventare Annie Prince.

Charlize Theron – Bella con lati oscuri in tanti film del 2014

Tra i festeggiati di oggi c’è Charlize Theron, la più bella del reame anche quando interpreta il ruolo della regina cattiva di Biancaneve, e un talento da Oscar che non teme di mostrarla brutta e serial killer.

Un talento eclettico, con un corpo da ballerina affusolato dalla danza sin dall’età di 6 anni, il portamento da top model che ha iniziato a sfilare a Milano a 16 anni, un fondoschiena reso cult da un filo tirato dallo spot Martini a 18 anni, una carriera nel cinema inaugurata a 20 con l’interpretazione non accreditata in Children of the Corn III: Urban Harvest.

L’interprete che ha conquistato la notorietà come moglie di Keanu Reeves in L’avvocato del diavolo e La moglie dell’astronauta Johnny Depp, modella tra le Celebrity di Woody Allen, e malata di cancro in Sweet November – Dolce novembre, che anche come produttrice ci ha regalato la strepitosa performance della prostituta serial killer Aileen Wuornos di Monster, migliore attrice premiata con l’Oscar, il SAG Award, il Golden Globe, e 10.000.000 di dollari che nel 2006 gli hanno fanno scalare la classifica delle attrici più pagate di Hollywood.

Drammatica e bravissima anche come donna e madre offesa da tutta la comunità di North Country – Storia di Josey, e scrittrice dall’esistenza travagliata nella dark comedy Young Adult, ruoli che probabilmente fanno tesoro di una sensibilità che arriva da un vissuto personale altrettanto traumatico.

Una donna bella dall’anima travagliata e generosa, Sudafrica naturalizzata Americana, figlia di una madre maltrattata che ha ucciso il padre alcolizzato per difendersi, madre single di un bambino adottato, ambasciatrice dei diritti umanitari.

Una sorprendente attrice e produttrice pronta a nuove sfide e tanti ruoli diversi per il prossimo 2014, dalla semi calva e agguerrita Imperatrice Furiosa del post-apocalittico Mad Max: Fury Road diretto da George Miller, con Tom Hardy nei panni di Mad Max Rockatansky che furono di Michael Gibson, al lato oscuro della Libby Day nei Dark Places – Nei luoghi oscuri di Gilles Paquet-Brenner, oltre ad essere produttrice e interprete di una donna bella e misteriosa per la commedia A Million Ways to Die in the West, di Seth MacFarlane, attesa in sala il 30 maggio 2014.

A questi titoli aggiungete, con tutti i benefici del dubbio che si possono accordare al futuro, l’ultima serata di follia della Ladies Night di Fred Savage, la mamma con ‘gli occhi sbarrati’ del remake di Two Eyes Staring diretto da Scott Derrickson, e in quello della Lady Vendetta, diretto da Park Chan-wook.

Un nuovo anno nel quale potremmo anche vederla recitare nel crime thriller Untitled Vigilante/Crime Project della Paramount Pictures, in Agent 13 diretto da Rupert Wyatt, ma anche in veste di attrice e produttrice di Murder Mystery diretto da John Madden, oppure Cities of Refuge. Tante occasioni per porgere i nostri migliori auguri, 38 lati di questa fulgida visione, quanti sono gli anni che festeggia, e la filmografia pronta ad arricchirsi di nuovi successi e anime oscure.

Galleria Fotografica 2013-1999

Filmografia

Children of the Corn III: Urban Harvest, regia di James D.R. Hickox (1995) – non accreditata
Due giorni senza respiro (2 Days in the Valley), regia di John Herzfeld (1996)
Music Graffiti (That Thing You Do!), regia di Tom Hanks (1996)
Ancora più scemo (Trial and Error), regia di Jonathan Lynn (1997)
L’avvocato del diavolo (The Devil’s Advocate), regia di Taylor Hackford (1997)
Celebrity, regia di Woody Allen (1998)
Il grande Joe (Mighty Joe Young), regia di Ron Underwood (1998)
The Astronaut’s Wife – La moglie dell’astronauta (The Astronaut’s Wife), regia di Rand Ravich (1999)
Le regole della casa del sidro (The Cider House Rules), regia di Lasse Hallström (1999)
Trappola criminale (Reindeer Games), regia di John Frankenheimer (2000)
The Yards, regia di James Gray (2000)
Men of Honor – L’onore degli uomini (Men of Honor), regia di George Tillman Jr. (2000)
La leggenda di Bagger Vance (The Legend of Bagger Vance), regia di Robert Redford (2000)
Sweet November – Dolce novembre (Sweet November), regia di Pat O’Connor (2001)
15 minuti – Follia omicida a New York (15 Minutes), regia di John Herzfeld (2001) – cameo
La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion), regia di Woody Allen (2001)
24 ore (Trapped), regia di Luis Mandoki (2002)
Amici di… letti (Waking Up in Reno), regia di Jordan Brady (2002)
The Italian Job, regia di F. Gary Gray (2003)
Monster, regia di Patty Jenkins (2003)
Gioco di donna (Head in the Clouds), regia di John Duigan (2004)
North Country – Storia di Josey (North Country), regia di Niki Caro (2005)
Æon Flux – Il futuro ha inizio (Æon Flux), regia di Karyn Kusama (2005)
Nella valle di Elah (In the Valley of Elah), regia di Paul Haggis (2007)
Battle in Seattle – Nessuno li può fermare (Battle in Seattle), regia di Stuart Townsend (2007)
Sleepwalking, regia di William Maher (2008)
Hancock, regia di Peter Berg (2008)
The Burning Plain – Il confine della solitudine (The Burning Plain), regia di Guillermo Arriaga (2008)
The Road, regia di John Hillcoat (2009)
Young Adult, regia di Jason Reitman (2011)
Biancaneve e il cacciatore, regia di Rupert Sanders (2012)
Prometheus, regia di Ridley Scott (2012)

 

Wolverine – l’Immortale incassa 1 milione e mezzo di euro in Italia

In calo negli Usa, dove ha perso circa 30 milioni di dollari netti all’esordio rispetto al capitolo precedente, e in calo in Italia. Wolverine – l’Immortale ha fatto suo il weekend più caldo dell’anno, con il Bel Paese stremato dall’anticicolone africano Caronte, incassando 1.552.733euro in 4 giorni, con sovrapprezzo 3D e 211.243 spettatori paganti. Nel 2009, ma era l’ultimo ricco weekend di aprile, X-Men le origini: Wolverine partì con 1.976.000 euro, per poi chiudere a quota 5 milioni. Un traguardo inavvicinabile per questo sequel, vista anche la ‘calda’ stagione, anche se fino a Ferragosto, giorno dello sbarco di Kick-Ass 2, per Logan ci sarà poca concorrenza.

Now You See Me – I maghi del crimine abbandona così il primato, dopo 2 settimane passate in testa, avvicinandosi però sempre più ai 3 milioni di euro, mentre Pacific Rim di Guillermo Del Toro tocca quota 2 milioni e mezzo. 3 e mezzo, invece, i milioni di euro nelle casse del deludente The Lone Ranger, con Pain & Gain – Muscoli e denaro finalmente arrivato al mezzo milione. Da segnalare i 277.969 euro, con 28.629 ticket staccati, di Springsteen&I, docu-film uscito solo per 24 ore, mentre tra le altre new entry a vincere la sfida è stato The Last Exorcism – Liberaci dal Male, con 167.516 euro in cassa, e 28.239 spettatori. Decisamente peggio è andata al francese Se Sposti un posto a tavola, con 100.945 euro in cassa e 15.520 biglietti staccati.

Fine settimana a 3 il prossimo, grazie alle uscite de Gli stagisti, ESP2 – Fenomeni Paranormali e soprattutto di The Purge – la Notte del Giudizio. Chi riuscirà a spodestare il mutante Marvel?

 

Renegade Kid annuncia piani per il seguito di Moon

Renegade Kid ha riacquisito i diritti dell’FPS fantascientifico Moon.

La proprietà intellettuale del titolo, lanciato nel 2009 per DS, era del publisher Mastiff ma adesso la situazione è, aggiungeremmo ‘finalmente’, cambiata.

“Risparmiate le vostre energie”, ha annunciato subito Jools Watsham, fondatore dello studio. “Renegade Kid riguadagna i diritti su Moon”, che “tornerà nel 2014”.

“È sempre stato nei nostri piani fare un sequel di Moon. Ma non siamo mai riusciti a convincere il publisher”.

Il gioco non è “attualmente in sviluppo. Ma, almeno, ora avremo la possibilità di farlo presto”.

Taken 3: Liam Neeson ha detto sì (per 20 milioni di dollari)

7 giorni prima di uscire in sala con Taken 2Liam Neeson confessò che non ci sarebbero stati altri capitoli del franchise. “Credo di essere arrivato alla fine, a meno che Maggie Grace, non abbia bisogno di aiuto, e decida di chiamarmi ogni tanto“.

Peccato che l’action diretto da Olivier Megaton abbia poi fatto furore in sala. 49 milioni di dollari al debutto Usa, 139,854,287 a fine corsa e addirittura 376 milioni di dollari worldwide, dopo esserne costati appena 45.

Un successo sbalorditivo, vista anche la pochezza della pellicola, tanto da abbattere i già incredibili 226,830,568 dollari incassati dal primo capitolo, uscito nel 2009. Soldi, talmente tanti soldi da far proseguire la saga. Perché Taken 3 si farà.

A detta di Deadline l’attore avrebbe accettato l’offerta boom da 20 milioni di dollari presentatagli dai produttori, con Robert Mark Kamen e Luc Besson chiamati a scrivere lo script, a quanto pare pronto a far ’svoltare’ il franchise. Tra i ritorni sul set anche Maggie Grace e Famke Janssen, in trattative per affiancare Liam. Pronto a rivestire i panni di Bryan Mills, ancora una volta.

 

Vanessa Ferrari: “Continuerò a fare ginnastica!”

Dopo le dichiarazioni rilasciate in seguito al successo nella prova a squadre, in cui aveva affermato di star pensando al ritiro, Vanessa Ferrari smentisce tutto ai microfoni della RAI: “Fino a quando riuscirò ad essere competitiva continuerò a fare Ginnastica. Il successo di stamane nel concorso generale ai Giochi del Mediterraneo sembra aver fatto davvero alla ventiduenne bresciana che tornava sul podio di una gara internazionale dopo un’assenza di quattro anni (argento al corpo libero agli Europei di Milano 2009, senza contare la Coppa del Mondo di specialità in Francia tre mesi fa).

E noi, naturalmente, speriamo che la competitività della Campionessa del Mondo 2006 duri ancora molto, molto a lungo.

A margine annunciamo i risultati dei ragazzi impegnati a Mersin nel concorso generale: Paolo Principi è quarto, Paolo Ottavi settimo con un errore al corpo libero. Speriamo di darvi più dettagli nelle prossime ore.

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: