Categorie
2010 2011 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Pandora Pandora Black Rifugio dell' Infinito Sarah la Fenice Rossa

Il Mio Registratore Vocale

Il 28 Settembre del 2010 avevo deciso di cercare la piccola Pandora Black . Tutti avevano cercato di capire se la Pandora Black era solo una storia o una leggenda e quindi non esisteva proprio . Io per capirlo decisi di prendere un registratore vocale per registrare i miei movimenti e le mie scoperte nella lunga ricerca che si parava davanti a me . Sarah la Fenice Rossa una volta arrivo in camera mia e mi vide li sulla scrivania e capì che stavo cercando la piccola Pandora – ti posso dare una mano nella ricerca che stai facendo ? . Ma io guardai Sarah la Fenice Rossa con uno sguardo serio e con il mio registratore vocale in mano – no ce la devo fare da solo . Questa avventura la devo fare da solo . Questo è un modo come un altro per capire se sono pronto a fare missioni da sole oppure ho bisogno di qualcuno per tutta la vita . Sarah la Fenice Rossa decise di farmi fare questa ricerca da solo e se ne andò dalla mia stanza guardandomi – se hai bisogno di aiuto nella ricerca della piccola Pandora Black chiedi pure a me e cosi noi la possiamo portare qui assieme e cosi sarà al sicuro una volta per tutte . Pandora Black quando lo vide voleva sapere cosa era e sopratutto perchè ce lo aveva . Io glielo dissi e adesso voleva sentire tutte le registrazione che ci sono li sopra e non vede l’ora di vedere quali piste ho setacciato per cercarla e cosa ho fatto per trovarla tutto da solo. Sarah la Fenice Rossa mi ha guardato da lontano e voleva vedere se io ero pronto oppure no . Volevo vedere se ero capace di fare le ricerche da solo oppure no ma anche se ero capace di seguire un caso tutto da solo oppure se lo prendevo e poi lo avrei mollato perchè cercare una bambina senza sapere dove era poteva essere un problema .

Categorie
2010 2011 Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dottor Saren Selphstom Gazzetta dell' Universo Mondo Occhio della Fenice Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico SarenStorm Asylum Spazio Superpoteri Tempo

SarenStorm Asylum

Il SarenStorm Asylum nasce a Bright Falls nel 2010 quando la città si è trasformata in quello che conosciuto tutto oggi cioè un posto oscuro e piene di persone malvagie e senza scrupoli . Il SarenStorm è nato grazie a un uomo incredibile che si chiama Saren Selphstom lui creò questo posto da zero , lui lo voleva utilizzare per aiutare le persone che secondo lui erano malate . Il posto era magnifico e grandissimo come una reggia , lui era un visionario . Solo un grande visionario poteva riuscire a creare una bellezza e cosi lui si mise con tutto il suo impegno e riusci a farlo . Visto che era posto dove mettere le persone più pericolose , Saren ci mise tutte le varie protezioni contro le persone che sono li dentro e che hanno poteri . Con il tempo nel passare con i pazzi Saren divento pazzo lui stesso e alcune volte voleva fare esperimenti su queste persone con super-poteri , pensava che tutti erano pazzi . Solo perché avevano questi poteri tutti erano il male e lui si voleva proclamare la cura contro i super-poteri . Tutti quanti avevano i poteri e ormai tutti si erano abituati ad averli e a vederli e nessuno se né voleva sbarazzare oramai tutto quello faceva parte della loro vita normale e il Dottor Saren pensava che ci la pensava cosi avesse dei problemi e lui doveva essere la cura contro questa piaga di follia che secondo lui si era propagata nella città di Bright Falls , qualcuno doveva fermarlo a tutti i costi . Il 29 Novembre del 2011 Il Dottor Saren Selphstom dovette abbandonare il ruolo da capo e quel giorno me lo posso ricordare come se fosse stato ieri , lui quel giorno ha mostrato la sua grande follia che per tutta la vita aveva celato dentro di se . Per moltissimo tempo lui era riuscito a tenerla socchiusa e sopratutto sotto il suo totale controllo , ma quel giorno lui perse il controllo è prese in ostaggio diverse guardie e carcerati con poteri . Lui li dentro era il padrone , lui sapeva tutto e sopratutto era pazzo e quindi tocco a me farlo smettere , cercando di non far del male a lui e alle persone li presenti . Avevo saputo del folle gesto del Dottore tramite la Gazzetta dell’ Universo , ma anche se non lo avessi saputo dalla Gazzetta dell’ Universo lo avrei saputo tramite Zane Taylor . Appena lessi la notizia , bussarono al portone di casa e c’ era Zane Taylor e io lo feci entrare e vide che io ero già pronto e disse – Sai già cosa sta succedendo al Manicomio ? .

Si purtroppo , ho sentito che il professore è diventato pazzo per qualche motivo che ancora nessuno sapeva , per il momento l’ unica cosa che si sapeva e che lui teneva sotto ostaggio tutte le persone che erano li dentro . Spesso chi diventa folle può fare cose di cui tutti si possono stupire e il Dottor Saren aveva superato il limite e se qualcuno non lo fermava poteva uccidere chiunque del suo staff o uno dei prigionieri . I prigionieri con i poteri che aveva erano persone con poteri non molto potenti , ma anche se non erano potenti per lui quegli uomini erano dei mostri che avevano portato la follia nel mondo e seconda la sua follia lui era la cura che poteva fermare quella follia . Il 29 novembre del 2011 lui anche se si era dimesso , lui quel giorno tornò nel suo posto di lavoro , ma prima di andare a lavoro lui si trasformò completamente , si tatuò completamente con dei simboli strani tatuaggi che nemmeno io in vita mia li avevo visti . Io e il mio capo andammo al manicomio e gli dissi – Senta prima di far entrare i nostri uomini li dentro e meglio se ci vado io cosi posso prima fermare la minaccia e le trappole che ci sono li dentro . Il Dottor Saren una volta entrato nell’ edificio nella sua profonda e sconfinata follia uccise il suo capo mettendolo sulla sedia elettrica e poi inizio ad azionare tutte le trappole che c’ erano nell’ edificio e posizionate per tenere dentro questo edificio brutto dove stare e dove nessuno ci voleva andare e tornare . Nessuno voleva stare in un manicomio , sopratutto se quella persona è sana di mente , la cosa più brutta è che li dentro nel laboratorio di Saren Selphstom non c’ erano persone che avevano utilizzato i loro poteri in modo cattivo , ma erano solo perché avevano dei super-poteri . Il Dottor Saren era stato talmente abile nella sua parlantina da farle credere che loro per colpa di questi super-poteri , loro erano dei mostri e lui era la cura . Lui li voleva curare o cosi diceva ma non era per niente cosi lui pensava che loro con i loro poteri facevano vedere alle persone questi poteri che loro avevano . In ogni seduta loro lo dicevano gridando , urlando ma niente l’ unica cosa che ottenevano ed essere considerati dei pazzi e basta . Quando sei considerato pazzo e nonostante tu abbia fatto di tutto per provare il contrario ma non ci sei riuscito . Tu nella tua cella quattro per quattro perdi per sempre la speranza di tornare li nel mondo dove stavi . Non volevo che nessuno degli uomini della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi non entrasse li perché già mi bastava un pazzo che aveva rinchiuso li dentro moltissime persone solo perché lui si pensava che era la cura contro un male che era dentro la sua testa . Zane Taylor mi stava guardando e sapeva che ero potente ,ma secondo lui non c’ e l’ avrei fatta da solo – Non puoi farcela da solo , lui ha armato quel posto pieno di trappole e molto altro . Non ci puoi andare da solo . Io ci volevo andare da solo perché anche se il mio capo non lo voleva ammettere alcune persone nel nostro dipartimento come negli altri , alcuni erano corrotti fino al midollo , se tu gli avessi dato uno spacciatore loro lo avrebbero ucciso con calci e pugni e l’ avrebbero trattato peggio di un animale da cui si fugge e si scappa . Lo avrebbero fatto solo per calmare la rabbia che monta dentro di loro . Cosi io dissi al capitano – Se voglio una persona li dentro con me è una certa Ada Knight e lei soltanto . Non volevo nessun altro , se mi davano un ‘ altra persona me ne sarei andato e nessuno mi avrebbe fermato . Volevo Ada Knight per un motivo , lei era come me nel senso che anche non essendo un aliena lei aveva moltissimi poteri , inoltre lei aveva un forte senso che dentro di lei gli diceva che non doveva essere come gli altri poliziotti , lei doveva essere buona , gentile e altruista ma sopratutto doveva essere astuta più degli altri . Il mio capitano fece qualche telefonata e la riusci a far arrivare li e non ci mise molto ad arrivare e una volta arrivata venne verso di me – Come mai vuoi me e non gli altri ? .

Io la guardai negli occhi che erano come i miei , occhi tristi e pieni di dolore ma sopratutto peni di luce che emanava da tutte le parti – Voglio te , perché tu pensi e sai come agire in ogni situazione , invece se vado con una di quelle teste calde li dentro non so cosa possa succedere . Invece se ci vado con te , io ti copro le spalle e tu copri le mie visto che ti ho fatto assegnare il caso insieme a me .

Non te l’ha mai detto nessuno che sei troppo arrogante, però grazie per avermi fatto assegnare il caso . Ada lo sapeva da un po’ di tempo di questo caso e visto che i poliziotti avevano alcuni rancori ma molto forti su di lei , lei senza il mio aiuto non avrebbe mai ottenuto questo caso .

– Forse sono stato un po’ arrogante , ma tu volevi fare qualcosa in questo caso e anche se non te lo chiesto io ti ho dato una possibilità che tutti gli agenti del tuo distretto non ti avrebbero mai dato . Anzi io credo se tu ti facevi mettere una delle loro squadre , loro forse ti avrebbero ucciso e lo avrebbero fatto sembrare un suicidio anche se lo sapevano che non lo era , ma a loro non importava .A loro bastava avere un agente di meno tra i loro fatti personali e sopratutto nei loro affar loschi fino al midollo , invece Ada Knight era differente , era pura e voleva rendere qualunque posto , un posto migliore dove vivere . Ada Knight anche se io ero stato molto arrogante ,lei decise di aiutarmi a fermare il pazzo che era li dentro . Una volta entrati nel manicomio , noi insieme andammo alle celle dove li dovevano stare i prigionieri o le persone che il Dottor Saren pensava essere il male nel mondo . Mentre ci stavamo dirigendo li – Mi puoi dire perché tra tutti quanti hai scelto , io mi girai e le dissi mentre la guardavo – non solo per il motivo che ti ho detto ma anche per un ‘ altro motivo .

Quale altro motivo – lei molto impaziente di saperlo . Ieri sera ho avuto una visione molto brutta su di te , ho visto che facevi coppia con un poliziotto molto cattivo e dopo un po’ di tempo lui non appena che eri entrata qui dentro con lui , lui ti avrebbe uccisa da dietro . Uccidere da dietro è gesto da codardi , lo fa chi non ha le palle di farlo guardando negli occhi il suo nemico , se uno mi facesse una cosa del genere lo considererei come feccia , come uno a cui non si deve mostrare rispetto . Ada non rimasta sconvolta quando le avevo detto questa e li capì – pure tu hai avuto questa visione ieri sera , melo puoi dire tanto io sono dalla tua parte . Alla fine decise di farlo – mi hai descritto la stessa scena che ho visto io ieri sera nella notte . La notte con cui era andata a dormire nel letto e li ebbe la visione e sperava di essere pronta a cambiarla , doveva cambiare la visione in un modo o nell’ altro e fare in modo di non morire in quel posto oscuro e tetro . E alla fine lei non dovette fare niente , entrai in azione e riusci ad impedire questa visione e anche la sua visione . Ada e io arrivammo alle celle e sembrava che i prigionieri stavano bene , ma non era per niente cosi , il Dottore Saren aveva deciso invece di ucciderli di farli passare dalla sua parte tramite elettroshock . Durante le loro sedute di elettroshock che il Dottor Saren le fece la mattina presto quando è arrivato al posto di lavoro , si era portato una pistola e aveva detto alle persone che lavorarono per lui di portare i suoi pazienti nella stanza dove si faceva elettroshock e lui momento dopo momento lui condizionò quelle persone e le fece diventare come lui pazzi da legare e pronti a uccidere chiunque avesse dei poteri . Il Dottor Saren li aveva educati alla perfezione e quando noi aprimmo le celle loro si scagliarono contro di noi .Non li uccidemmo ma li stordimmo e li richiudemmo li dentro – Appena questa storia sarà finita provo a fare qualcosa per loro , anche se penso che sia troppo tardi visto che su loro è stato utilizzato l’ elettroshock . Ada mi guardò stupita – come hai fatto a capirlo ? .

– L’ ho capito tramite i loro occhi che era dilati e senza iride .Quello che aveva fatto il Dottor Saren era stato barbarico e senza scrupoli , nei miei viaggi nel tempo e nello spazio avevo visto persone trattate con più rispetto . Lo dovevamo fermare a ogni costo , lui era il nemico . Se lui andava per le vie di Bright Falls o nelle altre parti del mondo lui avrebbe considerato tutte quelle persone con i poteri dei mostri che avevano utilizzato i loro poteri per soggiogare le persone con i loro poteri e anche se non era vero a lui non importava , lui pensava che lui era il bene e loro il male , il male da combattere e da togliere dalla circolazione . Cercammo in giro per trovare il Dottor Saren che aveva combinato questo grande errore , era meglio trovarlo al più presto prima che facesse del male ai suoi ostaggi . Mentre andavo verso la cucina vidi due persone che stavano li dentro grazie agli occhi della fenice , li vidi li dentro che era legati e imbavagliati ma dovevo capire se stavano veramente bene oppure erano stati messi sulla sedia elettrica o il Dottor Saren abbia fatto uno dei suoi esperimenti pazzi . Davanti a questa porta chiusa c’ erano due persone con Ak-47 , non sapevo dove li avessero presi però loro ce li avevano e quelle armi in mano dei pazzi erano mezzi molto pericolosi . Mi avvicinai a loro e li sconfissi subito e poi andai a slegare le due persone che erano due colleghi del Dottore , lui li aveva rinchiusi li dentro perché loro non volevano fare quello che lui li aveva detto di fare e per impedire che loro lo fermassero li mise li dentro .

Dovete uscire dall’ edificio . Vi ho liberato la strada dalle trappole e dai nemici . L’ unica cosa che dovete fare e uscire e li fuori c’ e la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Loro uscirono dal loro nascondiglio e si diressero verso l’ uscita dove vennero portati in ambulanza . Utilizzai la lettura del pensiero e dissi ad Ada – ho liberato due ostaggi , adesso pensiamo agli altri .

Io ho trovato il laboratorio del Dottor Saren , si trova nel reparto nord-ovest dell’ edifico , muoviti ad arrivare . Ha finito di utilizzare le sue cavie e se non ci muoviamo potrebbe utilizzarli per qualche folle esperimento . Mi mossi il più velocemente possibile e riusci ad arrivare dove stava Ada Knight .

Muoviamoci nell’ ombra e iniziamo a sconfiggere i vari nemici li dentro . Ada era d’ accordo – tu prendi i tre a sinistra e io tre a destra e poi sconfiggiamo il Dottor Saren . Io vidi il condotto di areazioni lo apri con calma e senza far rumore e prima di entrare li dentro per prenderli alla sprovvista , feci notare ad Ada – guarda dietro di te , c’ e un ‘ altro condotto di areazione , tu vai li e io vado qui e cosi sbuchiamo in quelli nella stanza qui di fronte e sconfiggiamo i nemici . Mancavano cinque minuti a quanto il Dottor Saren avrebbe fatto quello che nella sua folle mente voleva fare , gli occhi della fenice davanti a me mandarono un conto alla rovescia 5:38 minuti . Ogni minuto e ogni secondo era pronto per gli ostaggi se ci avessero scoperti da 5:22 minuti gli ostaggi avrebbero avuto un minuto o un secondo . Io usci dal condotto di areazione e sconfissi i tre nemici e Ada dall’ altra parte li sconfisse . Quando pensammo che avremo preso il nostro nemico cioè Il Dottore Saren lui se ne andò grazie al Cavaliere Nero , lui aveva visto tutto e aveva visto che non poteva perdere una persona che era cosi folle ma cosi in gamba da cercare di sconfiggere le persone con i super-poteri . Quando il Dottor Saren si ritrovò per le vie di Bright Falls , chiese alla persona che l’ aveva portato li – come mai mi hai portato fuori . Lui mettendo la mano sulla spalla del Dottore – tu odi le persone con i poteri , loro sono il male e devono essere uccisi . Ti ho portato fuori da quel luogo cosi puoi portare la tua giustizia nell’ intero universo . Quando Il Cavaliere Nero disse al Dottor Saren quello parole e come se gli avesse detto di fare quello che andava fatto per salvare l’ intero universo dalle persone con i super-poteri . Il Dottor Saren Selphstom era in libertà ma almeno nessuno degli ostaggi si era fatto male , invece per quanto riguarda a quello che è successo alle persone che mi hanno attaccato non ho potuto fare niente , anche se ho i miei poteri non ho potuto fare . Zane Taylor vide il grande lavoro che io e Ada Knight avevamo fatto e disse – Daniel e Ada venite qui . Ci avvicinammo al nostro capitano e disse – Daniel e Ada , visto il vostro grande lavoro di oggi , voi due da domani lavorate insieme . Sia a me e sia ad Ada andava bene e Ada disse – si mi va bene e pure io dissi al capitano – Certo pure a me va bene . Dopo dissi ad Ada – se mi dici dove abiti ti accompagno a casa tua , Ada mi disse in modo molto gentile dove , le apri la portiera della mia macchina e lei disse – molto la tua macchina .

Vienimi a prendere tutti i giorni con la tua macchina . Io le feci cenno che avevo capito e con calma senza accelerare troppo la trasportai in macchina e prima di andare – Prima di andare , ecco il mio numero di telefono , visto che noi due dobbiamo lavorare insieme e meglio che tu e tutti e due ci scambiamo i numeri di telefonino . Prima di entrare in casa e buttarsi sotto una bella doccia calda le su un foglio che aveva in tasca mi scrisse il suo numero di telefonino e poi ci salutammo . Io alla fine tornai a casa e chiamai Zane e disse – Senta capitano al rapporto ci penso domani , adesso no .

Va bene , domani e lo voglio verso le 11:00 a.m nel mio ufficio e poi di alla tua collega che voglio pure il suo , prima di farmi una bella dormitina , chiamai Ada che prima di andare sotto la doccia stava accendendo i termosifoni . Spillo il telefonino e lei rispose – Proto, chi è ? .

Ada sono Daniel , ti ho chiamato per avvisarti che domani quando andiamo nei nostri uffici dobbiamo fare il rapporto e il capitano vuole verso le 11 del mattino . Quindi ti volevo dire che domani andiamo nel mio ufficio o nel tuo e facciamo il rapporto .

Ada con uno sguardo assonato ma un po’ sveglio – facciamo che ci vediamo nel tuo ufficio verso le 8:30 e li facciamo il rapporto .

Quella terribile notte era finita ma né sarebbero arrivate altre e per quella sera bastava cosi e ce ne andammo a dormire . 

 

Categorie
2010 Dominatore di Poteri Milano New York Osservatore Osservatori Ottobre Sarah la Fenice Rossa

Milano-9:35

A Milano nel 2010 era una bella gionata di sole , moltissime persone viaggiavano li per vedere quella bella città piene di cose da vedere . Io ero a casa e non volevo andare a Milano perchè per il momento li non ci dovevo fare niente , invece io dovevo andare a New York a prendermi un pezzo per il mio portatile per aumentarne le capacità di prestazioni e dovevo andare li . Nessuno mi potevo accompagnare , cosa una volta vestito decisi di provare a utilizzare il teletrasporto e stavo pensando intensamente a New York .Ma invece di andare a New York mi trovai per il centro di Milano ed erano le 9:35 , dopo pochi minuti arrivò Ottobre uno degli Osservatori che stava monitorando perchè li sarebbe dovuto accadere un evento importate o doveva parlare con qualcuno . Mi notò e si diresse verso di me – Daniel che ci fai qui ? .  Dovevo andare a New York a prendere un pezzo per il mio portatile e ho provato a utilizzare il teletrasporto e come puoi constatare che non ho avuto successo , apparte il fatto che l’ ho fatto però non sono arrivato al luogo desiderato . Cerca di trovare un posto dove nessuno ti puoi vedere e riprova a fare il teletrasporto e questa volta pensaci bene e cerca di non distrarti in nessuna cosa oppure la prossima volta potrsti ricapitare dovunque anche a Boston o in altre parti . Feci come aveva detto Ottobre e trovai un vecchio deposito abbandonato , dove non c’ era nessuno . Mi concentrai con tutte le mie forze e alla fine riusci ad arrivare a New York nell’ anno 2010 del mese di Novembre . Il mese dove volevo andare e il luogo dovevo volevo andare , adesso l’ unica cosa che dovevo fare era prendere il pezzo del mio computer e andarmene da li . Fu davvero molto difficile farlo perchè li la città era caotica , c’erano moltissime persone che andavano e venivano . Io alla fine con molta pazienza e trnquillità riusci ad arrivare al negozio per computer per prendere il pezzo , era un pezzo molto importate e non si doveva rompere . Una volta tornato a casa grazie al teletrasporto Sarah la Fenice Rossa mi chiese – dove sei andato ? . Sono andato a New York a prendere il pezzo per il mio computer portatile – la guardai in faccia in modo serio e poi lei capì che avevo utilizzato il teletrasporto . Come è stato utilizzare il teletrasporto ? – la guardai in faccia e le dissi – è stato bellissimo come non mai , apparte il fatto che prima di arrivare a New York sono arrivato nel centro di Milano e li ho incontrato l’ Osservatore Ottobre . Io la guardai e le dissi – Ottobre mi ha aiutato a capire come far funzionare il mio teletrasporto al meglio e grazie a questo suo aiuto io sono arrivato a New York per prendere il pezzo . Sarah Saintcall vedeva che io stavo migliorando giorno dopo giorno e un giorno sarei divenuto fortissimo .

Categorie
2010 2012 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Selma: Ava DuVernay dirige il film su Martin Luther King e le marce da Selma a Montgomery

Nel 2010 Lee Daniels già pensava a The Butler (che non si chiamerà più così a causa di un conflitto tra la Weinstein Company e la Warner Bros.), ma pensava anche al film successivo. Quel film doveva essere Selma, biopic su Martin Luther King, ma già all’epoca il regista diPrecious e The Paperboy pensava se fosse davvero il caso di fare due film consecutivi incentrati sui diritti civili dei neri.

Oggi Lee Daniels è ufficialmente uscito dal progetto, che è stato affidato ad Ava DuVernay. La regista è stata la prima donna nera a vincere il premio per la regia al Sundance nel 2012 grazie al suo Middle of Nowhere, nell’edizione che ha visto trionfare Re della Terra Selvaggia. Ed ora, col suo terzo film (l’opera d’esordio, I Will Follow, è del 2011), si prepara a fare il grande salto con un’opera già nella tematica decisamente imponente.

Selma non sarà infatti esattamente un vero e proprio biopic su Martin Luther King, anche se il leader è una figura centrale nel film. Selma narrerà più che altro le celebri marce da Selma a Montgomery, tre marce che si svolsero nel 1965 dopo che gli afro-americani di Selma, in Alabama, uniti nel Dallas County Voters League (DCVL) per far valere il loro diritto al voto, chiesero l’aiuto a Martin Luther King per supportare la loro causa contro la resistenza politica dei bianchi.

Il cast originale, quando ancora Daniels era il regista, era così formato: David Oyelowo sarebbe stato Martin Luther King; Hugh Jackman era lo sceriffo Jim Clark; Liam Neeson era Lyndon Johnson; Robert De Niro era George Wallace, governatore dell’Alabama; Cedric The Entertainer era il ministro e attivista Ralph Abernathy; Lenny Kravitz era l’attisivista Andrew Youn. Insomma: un cast di un certo peso…

Con quel progetto ormai sparito, il cast è tutto da rifare. Però c’è un attore che è rimasto a bordo, e si tratta proprio di David Oyelowo. Non è certo un caso: l’attore aveva lavorato con Daniels in The Paperboy, ma ha anche lavorato con la DuVernay in Middle of Nowhere. Oyelowo è quindi confermatissimo nei panni di Martin Luther King: aspettiamo ora aggiornamenti sul resto del cast.

 

Categorie
2010 2013 Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Storia Tempo Vin Diesel

Fast and Furious 7: James Wan alla regia – da Saw al franchise automobilistico

L’annuncio a sorpresa, che sa tanto di ’svolta’ per il diretto interessato. Perso Justin Lin, che dopo aver diretto 4 capitoli ha abbandonato baracca e burattini, il franchise Fast & Furious ha trovato il suo regista per il settimo capitolo, e che regista.

Perché la Universal ha tirato fuori dal cappello a cilindro il coniglio del giorno, James Wan. 35 anni all’anagrafe, malese e ‘padre’ di quel Saw – L’enigmista che ha riscritto la storia del cinema horror negli anni 2000, Wan ha avuto il merito, fino ad oggi, di non sbagliare quasi un colpo. Nel 2007 Dead Silence e Death Sentence, fino alla sorpresa Insidious del 2010, a cui seguirà a breve l’immancabile sequel, sempre da lui diretto.

Una carriera scritta nel mondo dell’horror, per poi arrivare alla svolta di queste ultime ore, annunciata da Deadline. Bocciati Brad Furman, Harald Zwart, Baltasar Kormakur e Jeff Wadlow, la major ha deciso di puntare tutto su Wan, fino ad oggi mai alle prese con budget a tanti zeri. Se Vin Diesel e Paul Walker sono ovviamente dati per certi, a detta di Deadline non è ancora così sicuro il ritorno di Dwayne Johnson, per un Fast and Furious 7 già in pre-produzione, ancor prima dell’uscita in sala del sesto capitolo, in arrivo il prossimo 24 maggio.

Insidious 2, attualmente in lavorazione, uscirà invece il 13 settembre del 2013. Una volta sbarcato al cinema, per Wan, sarà tempo di automobili.

Categorie
2010 2012 Aqua Computer Comunicazioni Dialoghi Dominatore di Poteri Invenzione Kratos Me Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Aqua Parlare con IA Profet Parlare con Kratos Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia Tempo Terra

Dico a Kratos a Pandora ed Aqua dell’ intelligenza artificiale di nome P.R.O.F.E.T

 

Da molti anni avevo imparato a creare una intelligenza artificiale , quando la creai cioè il 26 marzo del 2010 non sapevo che nome darle , perché avevo troppi nomi in testa . Dopo aver pensato a molti noi tra i quali pure Profet . Allora decisi di chiamarla Profet , nel pomeriggio chiamai Kratos , Pandora e Aqua per prestargli P.R.O.F.E.T . Kratos disse a lui – Salve P.R.O.F.E.T , io sono Kratos . Poi si presento Pandora e disse – Piacere di conoscerti P.R.O.F.E.T , io sono Pandora , poi tocco ad Aqua e disse – Piacere di conoscerti P.R.O.F.E.T , io sono Aqua . P.R.O.F.E.T memorizzo non solo la loro voce per riconoscerli ma anche il loro aspetto e disse a loro – Piacere di conoscervi io sono P.R.O.F.E.T , se avete bisogno di qualcosa o di un informazione o altro chiedete pure a me , io sono collegato a tutta la casa . Kratos , Pandora e Aqua dissero a lui – d’accordo se abbiamo bisogno di qualcosa , te lo chiediamo a te o al Dominatore di Poteri . P.R.O.F.E.T disse – va bene . Dopo P.R.O.F.E.T andò a controllare se la casa era sicura e le altri mansioni che doveva compiere .

 

Categorie
2008 2009 2010 2011 Alyssa Saintcall Curiosità Damon Saintcall Daniel Saintcall dea Dea dell' Amore Dea della Speranza Dei Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Olimpo Pandora Pandora Black Rifugio dell' Infinito Scrivania Zeus

Pandora osserva la mia scrivania

Dopo che io avevo fatto asciugare Pandora facendole fare una sauna, cosa che lei conosce molto affondo grazie ai viaggi fatti con la dea Venere e dopo che io l’ ho portata da mia sorella Alyssa e lei le ha dato alcune magliette molto carine tra le quali una sulla quale c’ era una fenice rossa come il fuoco. Una volta entrata in camera mia vide questa bellissima scrivania e quando la vide ci andò subito vicino e inizio a toccarla. Grazie al tocco visto che era ruvida, fredda ma comunque era una bellissima scrivania. P.R.O.F.E.T stava guardando Pandora con i suoi occhi digitali e si fece sentire con la sua voce femminile – scusami se l’ altro giorno ti ho spaventata, ma io non sapevo che c’era pure tu. Pandora si giro con calma e senti la voce calma e soave di P.R.O.F.E.T, ma non sapeva dove era questa voce, si girava ogni tanto con lo scopo di cercare di capire dove fosse questa voce. Io allora mi avvicinai a lei – è inutile che provi a capire dove si trova. La voce di P.R.O.F.E.T si sente in ogni stanza e quindi è un po’ impossibile capire dove sta, ma se tu ci vuoi provarci fallo pure. Pandora vide alcuni cassetti e provo ad aprirne uno, ma non si apriva per niente anche se ci aveva messo tutto la forza che ha dentro al suo corpo. Poi provo ad aprirne un altro e il secondo si apri e li vide un sacco di fascicoli e sopra c’ e un bellissimo quaderno nero. Pandora lo apri con calma con la sua mano sinistra e poi li dentro ci vide scritto il suo nome e lesse ad alta voce “Pandora “. Pandora chiuse il quaderno e lo mise con calma sulla scrivania e poi si avvicino a me con un passo lento e calmo. Io ero sul mio letto a pensare a trovare una persona che era scomparsa da poco e io la dovevo trovare. Pandora mi guardo con uno sguardo molto serio – Daniel posso sapere per quale motivo su quel quaderno nero c’e scritto il mio nome. Pandora fece un piccolo passo indietro e io misi i miei piedi a terra e poi la guardai con uno sguardo serio ma non troppo arrabbiato dopotutto faceva parte del mio piano farglielo trovare li dentro. Presi il quaderno e lo diedi in mano a Pandora – questo quaderno è per te. Dopotutto tu hai perso una parte dei tuoi ricordi e io ho deciso di darti questo quaderno. L’ ho fatto perché può essere che adesso o più tardi tu fai qualcosa o una cosa che a te sembra naturale e quella cosa fa scattare i tuoi ricordi. I ricordi perduti sono dentro la tua mente, ma devi trovare il modo per farli uscire fuori e cosi tu li sopra puoi scrivere tutto quello che vuoi e sopratutto usarlo per il futuro. Pandora era felice che qualcuno si preoccupasse di questo problema che lei adesso ha nella sua nuova vita. Grazie a questo quaderno lei può scrivere dei suoi vari tentativi di ricordare quello che è successo dentro al suo vaso in cui li c’ e ancora oggi una guerra tra persone che appartengono al bene e persone che appartengo al male. Pandora era curiosa di sapere cosa c’ era negli altri cassetti e cosi decisi di farglielo vedere e la prima cosa che vide li dentro al primo cassetto che era sopra al secondo cassetto in cui aveva preso il quaderno nero, dopo aver visto il contenuto prese in mano fu il mio registratore vocale e cliccando un tasto inizio a sentire la mia voce – Diario di Ricerca di Pandora oggi è il 14 Ottobre del 2008 è da oggi ho deciso di cercare Pandora. Sarah la Fenice Rossa mi ha fatto vedere che nel suo mondo lei ha sofferto tantissimo e ogni volta che lei diceva “ io non ci voglio stare vicino al vaso. Ho paura che se sto vicino lo posso aprire”. Invece Zeus e gli altri dei non hanno fatto nulla e adesso per colpa di questa storia, lei si trova dentro al vaso e lei adesso non sa come sta Kratos. So che molte persone diranno che non lo posso fare. Ma io farò di tutto per riunire Kratos e Pandora. Poi la registrazione si fermo e Pandora si avvicino a me – quindi tu hai deciso di farmi uscire dal vaso nel 2008, hai impiegato tre anni per farmi uscire da li. Io ero vicino a Pandora – si, ma pure altre persone mi hanno dato una mano. Come mio fratello Damon e come mia sorella Alyssa. Se loro non distraevano gli dei dell’ olimpo tu non potevi uscire da li sana e salva. Certo non hai tutti i tuoi ricordi ma con il tempo li facciamo uscire dalla tua mente e tu puoi vivere una vita felice con i tuoi ricordi. Pandora mi ringrazio e io e P.R.O.F.E.T la aiutammo a destreggiarsi dentro questo nuovo mondo e questi nuovi e misteriosi oggetti.