Curiosità su Shadow

Da quando io e Pandora nel 2013 abbiamo incontrato il gatto Shadow abbiamo sempre cercato di capire da dove proviene, chi è, sopratutto lui oltre a questo aspetto ne avesse un altro. Io ci ho provato in ogni maniera a leggere dentro la sua mente e ci ho provato la prima volta che l’ ho incontrato e lui con un un grande potere mi ha respinto l’ accesso alla sua mente e mi ha detto – ottimo tentativo Dominatore di Poteri. Io prima di stare qui dentro ti ho osservato e ho capito chi sei e ho visto anche cosa hai fatto nel 1840. Ho visto molte cose nel tempo e nello spazio e non puoi riuscire a leggere dentro la mia mente. Poi ho cercato di seguirlo dentro l’ Universing ma senza nessun risultato e li ci ho provato sette volte ma visto che lui era un piccolo gatto si confondeva troppo con la gente li dentro e lui appariva sempre dietro di me – vedo che i progressi fatti nel mondo di The Blacklist sono serviti a qualcosa. Non importa se io gli leggevo dentro la mente o lo seguivo lui riusciva sempre a non farsi leggere dentro la sua mente o a farmi capire cosa faceva dentro l’ Universing. Ma prima che io potessi smettere di seguire Shadow visto che aveva deciso di seguirlo in un altra maniera usai gli occhi della fenice sul suo corpo e vidi il simbolo che ci aveva fatto vedere Pandora nel 2013. Shadow il gatto di Pandora nascondeva un grande segreto, ma se glielo avessi chiesto io mi avrebbe risposto – io non ti dirò niente. Ma sono sicuro che se glielo chiede Pandora lui deve farci vedere il suo vero aspetto e deve dirci a che specie appartiene e cosi noi possiamo la sua storia e sopratutto la storia segreta di Pandora quella che lei sta cercando in ogni modo di recuperare in ogni maniera anche affrontando i proprio incubi durante il sonno.

Annunci

Pandora ci rivela un suo segreto

Pandora ci aveva raccontato la sua storia da adesso fino ai tempi nostri noi ce ne stavamo andando via visto che secondo noi la sua storia era tutta li e lei non aveva più da nulla da raccontare. Ma poi io iniziai a isolare gli altri e iniziai a sentire il cuore di Pandora e vidi che lei non era calma e agitata come se ci fosse qualcosa che l’ agitava e pure il suo cuore era agitato e cosi mi mossi verso di lei con passo lento e calmo – se ci devi raccontare qualcosa.Prenditi tutto il tempo che vuoi e diccela visto che noi siamo qui. Pandora allora prese forza e caccio dalla borsa che aveva portato qui in precedenza il suo blocco da disegno. Non ho insegnato tutto io alla piccola Pandora, in alcuni momenti mi ha detto – questo lo voglio imparare da sola. Queste parole me le ha detto quando ha voluto imparare a disegnare e a dipingere non per imparare a dipingere o a disegnare il futuro. Ma per farlo cosi come Hobby personale e cosi lei se vedeva qualcosa che le piaceva o qualcosa che non capiva poteva fare un disegno e cosi noi la potevamo aiutare a capire. Pandora si mise al centro della stanza e decise di raccontare gli incubi che aveva ogni notte – da quando sono uscita dal vaso io ho iniziato ad avere incubi o visioni del passato e li ho visto cose veramente uniche, cose che non mi spiego e simboli o rune antiche che io non ho mai visto e non ne conosco il significato. Li ho visto Shadow che si poteva trasformare da gatto a umano e da umano a gatto e ce lo fece vedere con un disegno. Appena vidi il disegno mi ricordai di una sensazione che avevo ogni volta che il gatto Shadow era dentro la stanza come se ci fosse una grande e potente forza che non riuscivo a captare ma c’ era. Pandora ci fece vedere altri disegni e tra i quali c’ era un simbolo molto strano e atipico e l’ avevo visto io solo quando usare gli occhi della fenice su Shadow. Io fermai il discorso di Pandora per dire la mia su tale simbolo – ho già visto tale simbolo sul tuo gatto Shadow. Secondo me lui nasconde un grande segreto e forse è lui il modo per sbloccare i tuoi ricordi passati. Pandora con calma decise di raccontare tutta la sua storia e cosi noi avevamo più mezzi per darle una mano in questa situazione complicata e decise di far vedere tutti i suoi disegni e dipinti. Pandora dalla sua stanza aveva tirato fuori 50 disegni e 47 dipinti su tali eventi, ognuno aveva un significato e altri invece dovevamo capire il senso di tale eventi passati o presenti. Noi adesso possiamo vedere questi disegni e dipinti fatti da Pandora ma non sapevamo in che ordine erano avvenuti questi avvenimenti o se si dovevano ancora svolgere. Pandora non sapeva niente su questi eventi, ce li aveva nella sua mente ma non sapeva in che modo erano ordinati o che esperienze le avevano dato. L’ unico modo per sbloccare i ricordi di Pandora era convincere il gatto Shadow a trasformarsi in un pistolero e cosi Pandora poteva essere completa sia nel corpo e sia nella mente.

 

Pandora ci racconta una parte della sua storia

1/11/2013

Pandora aveva raccontato alla sua amica Alice Parker una storia inventata per fare in modo che lei venisse vista come una ragazza normale ma dopo aver visto quello che aveva visto all’ Halloween nel negozio di Adalind Bombit lei era capace di credere nel sopranaturale e nella magia. Quindi dopo averci pensato per un attimo prese il suo telefonino e mando un messaggio ad Alice – vieni a casa mia ti devo raccontare la mia vera storia. Quello che ti è detto e una bugia e adesso voglio che tu sappia la verità su di me. Alice arrivo in cucina dove non c’ era solo lei ma ci ero pure io, Ada Knight, Aqua Saintcall e Galaxandra Evans e alla fine Pandora decise di dire quanto era stata grave la sua situazione. Pandora si prese il tempo che voleva per trovare le parole giuste e poi inizio a dire – Io sono Pandora un tempo ero dentro l’ Olimpo e li ho quasi rischiato la mia vita cercando di portare pace e speranza nel mondo. Nel fare tale gesto sono stata quasi uccisa dalla Dea Destronema che mi ha quasi picchiata a sangue ma grazie all’ aiuto di mia zia Venere io sono riuscita a rimanere viva e vegeta e me ne sono andata per un mese intero dentro l’ Egitto dove ho incontrato Cleopatra e poi quando sono tornato ho cercato di capire cosa fosse successo visto che tutto era strano. Al mio arrivo li all’ Olimpo vidi che tutti erano spaventati dall’ arrivo di Kratos e cosi tutti non sapevano che fare. Mentre prima Zeus mi teneva lontano dal vaso in quel momento mi prese per il braccio in modo molto forte e mi chiese del mio collegamento con il vaso – ma io gli risposi che non lo sapevo come funzionava e cosi mi getto a terra in modo e poi mi disse con uno sguardo di odio puro e che faceva a una persona che non serviva a niente – tu sei solo un guscio vuoto che non serve a niente. Ora vattene. Lui non mi fece vedere cosa fece li in quella stanza ma appena passo un giorno vidi che Venere e gli altri dei si iniziarono a comportare in modo molto strano. Venere mi aveva trattato sempre con amore ma in quel giorno mi prese per i capelli in modo molto forte, io piangevo e le dicevo – fermati. Invece di fermarsi mi faceva più male e mi porto da Zeus e senza pensare a quale collegamento che c’ era tra noi guardo Zeus e parlo con una voce molto cattiva  – che ne facciamo di questa insulsa mortale ? . Zeus sapeva che tra lei e il vaso c’ era un legame forte e cosi la rinchiuse dentro a un grande labirinto e la mise dentro una piccola cella. Fu Zeus a portare Pandora li dentro e con un sguardo di pure odio – tu rimarrai qui dentro fino a quando non mi darai il potere per sconfiggere Kratos. Non importa se passano secoli fino a quando non mi dai la forza per uccidere questa minaccia tu non vedrai la luce del sole. Poi il resto lo sapete visto che sono qui io sono arrivata sulla Terra e Daniel mi ha dato una casa e adesso sono libera di usare i miei poteri per fare del bene senza nessuna ripercussione. Alice Parker aveva sentito l’ intera storia e aveva capito dalla faccia di Pandora che tutto questo era vero, in verità lei si aspettava una storia normale non che lei era stata maltrattata dagli dei dell’ olimpo o che lei poteva donare il potere della speranza a qualcuno. Pandora aveva deciso di dire questa sua storia perchè era pronta a dirlo a tutti quanti noi pure alla sua amica Alice Parker. Alice andò verso Pandora – molto triste la tua storia e posso comprendere visto che per molti anni l’ oscurità mi ha avvolto e mi ha reso una persona meschina, crudele e senza cuore ma adesso io come te sono libera. Noi tutti potevamo capire il dolore di Pandora visto che noi tutti abbiamo avuto una perdita e tutti noi abbiamo perduto persone care.

Curiosità su Jennifer Avery

Jennifer Avery per tutta la sua vita ha pensato di avere un solo potere visto che lei si era concentrata solo sul potere della natura. Invece lei ha due potere e il secondo la sta facendo vivere per molto tempo e lo ha saputo solo quando ci siamo incontrati nel 2013 dopo che Poison Ivy mi ha parlato di lei. Io deciso di andare da lei per capire di più di questi poteri, non dico che Poison Ivy non mi ha messo sulla strada buona per usare questi poteri per l’utilizzo che ci voglio fare io, ma volevo capire cosa altro potevo fare con questi poteri e forse lei mi poteva dare una mano che Poison Ivy e nessuno mi poteva dare. Per salvare le piante e per salvare la Foresta di Nibel nel 2017 io dovevo imparare a capire tutti i poteri della natura che potevo fare e quindi andai da lei per capire cosa potevo fare e come usarli per salvare un piccolo parco o rendere un pianeta un posto distrutto, rigoglioso e fantastico e con tantissime piante che sono li per far crescere frutti. Io e Jennifer Avery ci siamo incontrati due volte, la prima volta nel 2014 per darle una mano con la faccenda di Erin Miller e cosi loro due potevano diventare una famiglia cioè sorelle. Io le ho portato nell’ Universing per fare le carte da presentare a un giudice e cosi loro due potevano diventare una famiglia anche se tra loro non c’ era nessun legame di parentela. La seconda volta nel 2013 io sono andato da lei dopo essermi finito di allenare con Poison Ivy e sono andato nel Parco della Vittoria e l’ ho trovata li che stava seduta sull’ altalena e si faceva dondolare dal vento e ogni tanto guardava quello che succedeva attorno a lei. Io mi misi vicino a lei senza fare troppo rumore e mentre mi facevo dondolare iniziai a parlare con – so che tu hai allenato Poison Ivy. Io sono Daniel Saintcall e vorrei essere allenato da te. Jennifer Avery fermo la sua altalene e mi inizio a guardare dall’ alto verso il basso per capire se io potessi essere il figlio di Helena Saintcall e guardo i miei occhi che erano rossi come il fuoco – cosi tu sei il figlio di Alukard e di Helena e vuoi che io ti insegni a controllare il potere della natura. Io fermai la mia altalena e la guardai con una faccia sera, attorno a noi l’ aria era divenuta cosi fredda che li si poteva capire in un momento che tutto poteva in una maniera orribile in pochi minuti. Io scesi e mi misi davanti a lei – allora mi dai una mano a controllare questo potere ? . Jennifer scese dalla sua altalena con tanta grazia e calma – si ma a una condizione ?. Io ero li fermo a sentire questa condizione visto che volevo a tutti i costi controllare tale potere visto che nel futuro mi serve. Jennifer Avery aveva compiuto da poco 21 anni e pure era rimasta con tale altezza e con tale bellezza e adesso voleva sapere da me se lei ha un altro potere oppure no. Ci mise pochi minuti a chiedermelo e lo fece senza pensarci due volte visto che lei lo voleva sapere da quando aveva 19 anni  – vorrei sapere se io ho un altro potere oppure no ? .  Io decisi di darle subito quella risposta, usai gli occhi della fenice su di lei e vidi un aria verde molto grande ed era dentro tutte le sue vene. Usando gli occhi della fenice vidi che il potere pompava dal suo cuore forte e grande a tutte le sue vene e pure dentro il suo cervello. Dopo pochi minuti la guardai in faccia – si tu hai un altro potere e pompa dentro di te anche adesso mentre stiamo parlando. Jennifer Avery voleva sapere di che potere stavo parlando e mentre stavamo andando vicino a un bar, lei si mise vicino a me – di che potere stiamo parlando ? . Io lo sapevo già di che potere si trattava e lo avevo saputo dopo un rapido esame alla mia scuola. Una dottoressa mi aveva visitato usando la sua abilità oculare e vide che il potere della rigenerazione cellulare accelerata pompava dentro i miei due cuori e dentro tutti i miei organi. Io senza girarci intorno lo dissi subito a Jennifer Avery – tu hai il potere della rigenerazione cellulare accelerata e secondo me proviene dalla parte paterna cioè da tuo padre o da tua madre. Jennifer aveva visto che io ero in gamba e che sapevo cosa fare e come usare i miei poteri e dopo aver bevuto un aranciata – va bene ti alleno nel controllare tale potere ma dovrai fare dico io. Io provavo a fare come dicono gli altri ma ogni tanto senza che loro mi guardavano io provavo a fare cose uniche e che potevano essere pericolose per me e per gli altri. Lo facevo perchè ogni tanto quando dormivo mi svegliavo e in qualche maniera avevo delle tattiche che erano andate perdute nel tempo e nello spazio e io non sapevo come mai ma le avevo dentro la mia mente.

Aspetto di Jennifer Avery

Jennifer Avery sia nel mondo normale e sia nell’ Universing è stata di aiuto a un sacco di persone e ha dato un grande contribuito facendo una cosa che nessuno era mai riuscito a fare. Nell’ Universing esiste una villa che era stata abbandonata da molto tempo e nessuno aveva mai avuto il coraggio di usare quella casa per fare grandi cose. Invece Jennifer Avery lo ha fatto e ha dato una mano a molte persone che hanno avuto dei problemi nel controllare i grandi poteri della natura. Noi pensiamo che tutti sono riusciti a controllare subito i poteri della natura ma forse noi sappiamo solo una parte della storia visto che noi andiamo già da quella persona con il pensiero ” io so già tutto di questa persona ” . Ma invece vai a vedere e invece non sai proprio niente visto che lei ha tante storie da raccontare ad esempio noi pensiamo che Poison Ivy abbia imparato a fare tutto quello che sa da sola e se invece lei da sola fosse andata da una persona e lei ha imparato tutto quello che sa da lei cioè da Jennifer Avery. Jennifer Avery ha scoperto i suoi poteri verso i 13 anni e invece di sentirsi spaventata, lei invece è rimasta calma e tranquilla e ha iniziato a fare grandi cose con il suo potere e tra le vari azioni che ha fatto è rendere di nuovo pulito il suo vecchio Parco. Jennifer verso i 11 aveva visto che il suo parco era andato rovinato visto che nessuno si era accorto che li c’ erano problemi idraulici e nessuno aveva fatto niente per riparare tale problemi. Tutti avevano dato la colpa alla natura che secondo loro aveva deciso di far essiccare tali fiori perchè secondo tutti noi non meritavano tale Parco. Jennifer ci mise poco a prendere il totale controllo dei suoi poteri visto che ci mise solo molto calma e una grande gioia nel fare tale gesto. Nessuno la vedeva come un mostro da abbattere, ma tutti la ringraziarono visto che lei era riuscita a fare una cosa che nessuno era riuscito a fare. Durante l’ addestramento con Poison Ivy lei mi disse che una certa Jennifer Avery le ha dato i mezzi per tornare in vita e le ha dato un posto dove poteva usare i suoi poteri e cosi diventare la terrificante e velenosa Poison Ivy o come era conosciuta da tutti visto che lei lo continua a dire ogni volta cioè Madre Natura. Io dopo quell’ addestramento ho viaggiato nel tempo e ho visto Jennifer Avery diventare una persona molto importante non solo per le persone che sono li sulla Terra ma anche per le persone che sono nell’ Universing. Verso i 18 anni quando lei divenne la bellissima donna che potete vedere nella foto lei entrò per sbaglio nell’ Universing e lei lo fece grazie a un portale che trovo al centro del Parco della Vittoria dentro la sua città Orion City. Lei verso i 17 anni dovette confrontarsi con il fatto di diventare sorella maggiore di una ragazzina che era stata abbandonata da sua madre solo perchè lei aveva poteri dedicati alla natura. Jennifer Avery prese Erin sotto la sua ala e loro divennero sorelle per la vita, ma prima di esserlo la fece calmare e fece tornare il parco della vittoria un posto di nuovo bello. Tutti potevano vedere che il dolore di quella dolce e simpatica ragazzina che era cosi carina con quelle trecce rosse, aveva fatto diventare il Parco della Vittoria molto brutto e nessuno poteva usare le giostre o il treno che girava per tutto il parco. Jennifer vide vicino a piedi della ragazzina un foglio e lesse parole di odio e disprezzo verso una cosi dolce ragazzina. Li c’ era scritto – Ti disprezzo, tu non sei più mia figlia. Un mostro ti ha trasformato e adesso non ti voglio più vedere e non voglio vedere nemmeno i tuoi poteri. Erin leggendo quelle parole le cadde il mondo addosso e decise di usare i suoi poteri per il male e non per il bene. Ma Jennifer prese quella lettera e la strappo davanti a Erin e poi la abbraccio molto forte – non pensare più a quelle parole, adesso penso io a te. Te lo giuro. Jennifer si mise a Erin con una sorella che andava li a calmare la sua sorella minore che aveva paura di fare qualcosa di brutto – concentrati e pensa a quello che vuoi fare con i tuoi poteri e ci riesci. Se non ce lai fai subito, fa niente ti guido io nel rimettere le cose a posto. Dopo aver rimesso il Parco della Vittoria come era un tempo Erin abbraccio molto forte Jennifer e Jennifer le diede un bacio sulla fronte. Jennifer Avery adesso ha 25 anni e lei ha fatto una cosa che nessuno si aspettava cioè lei è riuscita a prendere la Casa Infestata sul Colle del Diavolo e a trasformarla in una casa adatta per tutti. All’ inizio abbiamo pensato che era un sogno, ma poi un giorno ci siamo andati e abbiamo trovato lei che stava curando questo fantastico giardino e aveva reso questa casa unica.

 

Racconto delle mie disavventure con la Rabbia Oscura

Il giorno prima ho fatto vedere alla mia famiglia come è adesso loro volevano sapere che cosa c’ entrava in tutta questa storia Bloody Marie. Damon e Alyssa volevano sapere cosa c’ entrava questa pazza in tutta questa storia di nostra sorella Alice Marie Saintcall. Loro vennero vicino a me – possiamo sapere in che modo c’ entra Bloody Marie o come può essere la parte oscura di nostra sorella Alice. Io mi girai verso la console del T.A.R.D.I.S e usai i comandi della mia nave per far vedere loro una cosa cioè due universi. Tutti stavano vedendo quei dei universi anche Damon e Alyssa e poi dissi a Cortana – fai un analisi di tali universi. Cortana ci mise poco a fare un analisi di questi due universi e lo sapevo perchè glielo avevo chiesto. Per un buon motivo ma nessuno lo capiva, ma lo capirono solo quando Cortana pronuncio tali parole – questi universi solo lo stesso universo solo che uno è quello principale e l’ altro è quello alternativo. Damon e Alyssa ancora non capivano e cosi decisi di fare un lungo discorso che riguardava pure me e la mia rabbia oscura. Cercai di non far spaventare nessuno perchè non sapevano come avrebbero reagito tali rivelazioni. Alla fine decisi di dire di quel momento, della parte peggiore del mio addestramento – E ora che vi dica la verità sul mio addestramento. Damon e Alyssa non capivano cosa volevo dire – spiegati meglio Daniel ?. Io alla fine decisi di essere più chiaro – quando ho cercato di controllare la rabbia oscura per poter dominare i miei poteri senza nessuna rabbia e senza trasformarmi con quell’ altro mio aspetto oscuro. Tutto non è andato come doveva andare nel senso che sono quasi impazzito, ogni volta che ci provavo la rabbia oscura mi faceva vedere i fantasmi delle persone morte durante la Guerra dell’ Universo e ogni volta mi risvegliavo in posti diversi e in posti diversi e non sapevo se avevo fatto qualcosa di orribile oppure no. Non sapevo se avevo fatto del male a Malefica o a sua figlia Mel. Gli Osservatori hanno diviso Alice in due parti e lo hanno per non farle provare quello che ho provato in quei momenti oscuri e terrificanti. Non è stata una mia decisione, ma gli Osservatori lo hanno per ricompensa di quello che ho fatto durante la Guerra dell’ Universo e sopratutto a Stonehenge. Alice in quei due universi è andata nel Mondo delle Meraviglie ma in un uno è riuscito a far uscire il bene dentro di se, nell’ altro è impazzita del tutto e la Rabbia Oscura si è imposta come una identità nota come Marie e ha detto dentro ” Fai quello che vuoi, tanto questo mondo o questo universo non è reale. Qui tu puoi fare quello che vuoi, quando lo vuoi e nessuno ti deve fermare “.  Grazie al mio discorso Damon, Alyssa, Kyra, Oliver, Pandora e Aqua capivano quanto è grave la situazione di mia sorella Alice.

Curiosità su Alexis Jones

Alexis Jones non appartiene al nostro universo, lei fa parte di un universo Steam-punk e in quel mondo lei ha perso la sua famiglia e se nessuno faceva niente lei perdeva la vita pure lei. Alexis Jones proviene da questo mondo dove solo da poco tempo il mondo del sopranaturale e dei poteri è conosciuto e quindi lei non sapeva che fare se entrava in un mondo del genere. Ma sapeva molto bene cosa voleva fare cioè vivere la sua vita e non sposare una persona che non ama o morire lavorando in fabbrica e cosi ammalarsi come la sua famiglia. Nel mondo dello Steampunk c’ e ancora il lavoro in fabbrica e li non ci sono protezioni contro i fumi dannosi dei vapori e se li inali potresti morire dopo una settimana o dopo un mese. Dopo tre mesi la famiglia di Alexis Jones sono morte e lo so perchè Melissa Mcarthur mi ci ha portato in quel mondo e mi ha fatto capire i danni di un mondo Steampunk. Mi ci ha portato nel 2013 e mi ha fatto vedere li dentro cosa succede a quelle persone e io potevo vedere lo sguardo di Alexis cioè di una persona che aveva un piano in mente. Cosi lei quando senti quella voce, la voce che le fece capire che lei si trovava al centro di un grande universo senza alcun problema disse – dimmi come ottenere dei poteri. Dimmi come posso andare via da tale posto perchè voglio vivere alle mie regole e non voglio stare con un uomo che mi picchia e che non mi ama. Verso le 22:30 di sera del 21 Ottobre del 1850 quando lei aveva 26 anni, decise di accettare l’ aiuto di questa persona che gli diceva ” Tu vivi in un mondo dove tu puoi morire in un mondo brutto. Se non trovi la persona giusta o sposi una persona che ha un lavoro buono e non si conosciuto nelle alte sfere. Tu perdi tutto anche la tua casa oppure se fai come ti dico io potresti ottenere tutto e di più e potresti diventare forte e fare tutto quello che vuoi tu ” . Per un attimo resto li senza dire nulla e poi andò verso di lei – se sai tutte le risposte come dici e sai come andrà la mia vita allora perchè non mi dici un modo per vivere un altra vita. Voglio ottenere dei poteri e andare via da questo universo e voglio trovare un universo dove posso vivere a modo mio. La voce che lei ascoltava non era la mia, nè quella di Shadow Black ma era uno dei Distruttori che aveva deciso di prendere questa persona e di renderla un mostro che poteva impedire a noi Dominatori di Poteri di fare passi in avanti nel cercare di capire come andrà vinta la Guerra dell’ Universo.