Dentro al mondo di The Flash

Dentro all’ universo di The Flash stavano cambiando le cose per due persone molto importante per il nostro velocista scarlatto. Sto parlando di Iris e Caitlin, tutti e due stanno subendo un certo disorientamento in un modo e in un altro modo. Iris West sta andando negli stessi posti che visitava con Barry Allen ma poco a poco si è accorta che non era la stessa cosa. Ogni volta che andava in quei luoghi vedeva visione del passato e vedeva lei con Barry o vederlo correre per la città con la super velocità. Ma poco a poco si è accorta che non ce la poteva fare e quindi lei era in quello stato di mezzo e diceva tra se e se ” Se faccio tornare Barry Allen e come se lo facessi per egoismo. Ma se non lo faccio tornare io non riesco più a vivere visto che non ce la faccio più a stare da sola ” . E per questo che Iris quando ha saputo che Cisco voleva riportare Barry Allen non voleva accettare il fatto visto che non sapeva cosa sarebbe successo o peggio ancora non sapeva se le cose sarebbero tornare tali e quali oppure lei avrebbe avuto bisogno di po di tempo per capire cosa stava succedendo o no. Lo sto perchè ho visto Iris West a casa e ogni volta si girava per la casa e ogni volta li vedeva i  momenti più belli passati con Barry. Ma passiamo a Caitlin Snow lei invece ha deciso di non stare qui dentro le Star Labs per paura di non far male a nessuno e forse non provare quegli stimoli che le possa far provare emozioni oscure e cosi provare a uccidere i suoi amici o i suoi cari. E cosi lei ha deciso di lavorare dentro a un bar e Cisco ha deciso di provare a farle cambiare idea e cosi lei può tornare a lavorare li dentro e può dare una mano a loro senza usare i suoi poteri ma in veste di Dottoressa di scienza. Ma nonostante i suoi tentativi lei ha deciso di restare li dentro al bar dove ha deciso di lavorare forse per paura o per rabbia visto che nonostante i suoi grandi sforzi non è riuscita a resistere al lato oscuro e cosi non faceva del male ai suoi amici. In questo mondo ci sono andato da solo, per quanto riguarda Iris io mi posso muovere come voglio ma con Killer Frost devo stare più visto che mi può fare del male ma sopratutto perchè mi può riconoscere e cosi per sbaglio do inizio a un paradosso senza volerlo. Visto che io e Killer Frost ci siamo conosciuti nel futuro e lei mi ha insegnato a controllare il potere del ghiaccio. Ma il tempo si muove su uno stesso filo e quindi se vede i miei occhi rossi inizia il paradosso e tutto va di male in peggio in pochi minuti e io devo rimediare.

Annunci

Assassin’s Creed Origins – L’ Ordine degli Antichi

Nell’ Antico Egitto ci erano molti dei e dee che davano una mano a tutto al popolo Egizio ma poi dopo alcuni secoli sembravano scomparsi come se fossero morti. Nel mondo di Assassin’s Creed Origins quando abbiamo visto queste persone con maschere ci siamo subito chiesti se loro invece stare li sopra cioè in cielo a guardare solo, non avessero deciso di prendere e di giocare in prima persona con la vita della gente. Ma mi sembrava un opzione troppo valida visto che loro non avevano bisogno di assumere aspetto umano e stare in mezzo a questa gente che loro considera insignificante. Io, Ada , Pandora e Aqua ci siamo mescolati tra la folle un giorno visto che quel giorno il Faraone doveva parlare e noi abbiamo visto subito persone con maschere verdi attorno a lui. Io e Ada li vedemmo subito visto che erano facili da vedere perchè volevano farsi vedere da noi e cosi noi due provammo a leggere dentro le loro menti ma non riuscimmo a capirgli niente come se erano pronti anche a questa eventualità. Pure Pandora e Aqua ci provarono ma non ci riuscirono e dopo che la folle se ne andò noi ci riunimmo al T.A.R.D.I.S e senza entrare Aqua parlo a tutti – nessuno è riuscito a leggere dentro le loro menti. Ci ho provato ma non ce l’ ho fatta. Irisa Prince essendo stata per molto tempo dentro al Deserto del Westland sopratutto grandi temperature senza alcun minimo problema e quando il mio T.A.R.D.I.S in lontananza si avvicino per parlare con me visto che aveva informazioni su queste. Ma ancora prima di noi vide delle persone con maschere verdi entrare dentro al palazzo del faraone. Una volta vicino a noi – pure voi avete provato a capire chi sono queste persone ma non ci siete riusciti, io seguendo la voce del deserto sono riuscito ad avere delle visioni del futuro di questo luogo e so che loro si chiamano Ordine degli Antichi e stanno usando il Faraone per cercare qualcosa di importante. Quando Irisa con tono calmo e deciso mi disse quelle parole io tornai subito dentro al T.A.R.D.I.S perchè avevo capito cosa cercavano. Subito tutti entrarono dentro e io parlai a Cortana – fammi vedere le armi dell’ Eden che abbiamo visto in questi anni. Cortana fece un ologramma perfetto delle armi dell’ Eden che abbiamo visto nei vari mondi dedicati al mondo degli Assassini. Io mi misi vicino a Irisa – ci puoi guidare verso questo luogo cosi pure noi vediamo quello che hai visto tu e cosi noi possiamo capire cosa sta succedendo in Egitto e sopratutto chi sono realmente questo Ordine degli Antichi. Per vedere la visione del futuro ci siamo dovuti dirigere 500 metri lontano dal T.A.R.D.I.S e prima di partire lo chiusi a chiave per fare in modo che l’ Ordine degli Antichi non entra li dentro e scopra dove sono le Armi dell’ Eden che stanno cercando. Una volta dentro la visione abbiamo visto le numerose vittime dell’ Ordine degli Antichi abbiamo visto che sono in modo molto brutto e quindi Bayek non è il primo che prova a fermare questa gente. Poi abbiamo visto Bayek venire pestato a sangue da questo Ordine degli Antichi e mi chiedo se questo evento se sia il suo punto di partenza per entrare dentro l’ Ordine degli Assassini e cosi fermare questi folli che vogliono distruggere l’ Antico Egitto e cosi possono prendere le Armi dell’ Eden che possono dare a loro il potere di governare il mondo in eterno sottomettendo le persone al loro volere. Poi abbiamo visto una delle tante città dell’ Egitto bruciata completamente e forse l’ Ordine degli Antichi lo ha fatto per fare in modo che Bayek e gli Assassini possano capire che non importa quante guardie loro uccidono o quanti persone salvano, loro non potranno mai salvare l’ Antico Egitto e il mondo dalla loro supremazia. Una volta vista la visione del futura Irisa torno con noi al T.A.R.D.I.S visto che aveva paura dell’ Ordine degli Antichi, quella visione le aveva messo paura e pure a noi. Una volta entrati dentro abbiamo deciso di fare ogni cosa per dare una mano a Bayek e all’ Egitto capendo chi sono queste persone e poi dando le informazioni all’ Ordine degli Assassini d’ Egitto e cosi Bayek e gli altri Assassini possono fermarli una volta per tutti prima che loro possano trovare le Armi dell’ Eden.

Imparo a Pandora la realtà dimensionale

Quando indaghi su un caso devi stare molto attento visto che per puro caso potresti incontrare versioni alternative di te stesso o di persone che hai conosciuto. Questo fatto lo capisci una volta che sei venuto a sapere che ci sono altri universi e altri mondi e da li cerchi di capire cosa potrebbe succedere se tu facessi tale incontro. Pandora nel 2012 aveva fatto i primi passi nell’ Universing e sto parlando di quando lei sta per farsi uccidere da quel vampiro per cercare il gatto noto come Shadow. Dopo quella volta io decisi di insegnarla a capire il comportamento umano e sopratutto come indagare e cosi la portai in un grande appartamento dove lei poteva usare i suoi sensi e i suoi poteri per capire cosa fosse successo li. Poi il 17 Novembre del 2012 io usai Cortana e creai una simulazione di una biblioteca molto grande e li c’ era una ragazza di nome Chiara 25 anni, capelli neri e due orecchini a stella e lei era li per studiare diritto cioè per diventare Avvocato. Io entrai con Pandora dentro questo luogo abbandonato – oggi farai una simulazione un pò diversa dalle altre. Pandora senza problemi e senza nessun indugio – in cosa consiste la prova che farò oggi ?. Una volta arrivato in cucina io posizionai la lettore di Cortana a terra e il posto si trasformo in una grande biblioteca – oggi ti ho portato qui a fare questa simulazione perchè devi capire che quando indaghi su una scena del crimine o sei li solo per vedere cosa sta succedendo potresti incontrare versioni alternative di persone che tu conosci. Adesso voglio che tu presti attenzione a questa donna si chiama Chiara e oggi per puro caso devi incontra una versione alternativa di se stessa. Tu devi solo vedere e capire in che modo si incontrano. Io mi misi seduto in un luogo della biblioteca e mi misi a vedere che Pandora si mise li a sedere cioè si inizio a comportarsi in modo normale. E già avevo capito che lei aveva studiato online e aveva visto alcuni film polizieschi per capire come osservare e studiare un soggetto da vicino o da lontano. Prima di mettermi seduto io le scrissi un foglio di carta l’ ora in cui loro si incontrarono cioè verso le 11:30 A.M. Pandora usando il suo bel orologio sul polso destro vide che erano quasi nel 11:30. Sull’ orologio di Pandora erano le 11:30 e muovendo gli occhi verso Chiara si mosse assieme a lei ma più con calma e lei andò verso l’ uscita della biblioteca. Chiara senza alcuna fretta si fece strada verso tutti visto che aveva fatto tardi a una lezione di economia. Aveva talmente studiato che se ne era dimenticata e il suo amico Luca le aveva – Chiara dove sei finita ?. Oggi c’ e una importante lezione di economia. Lei posando la penna prese il suo telefonino – me ne ero proprio dimenticata. Oggi ho deciso di studiare per fare l’ esame di diritto e non avevo proprio visto l’ ora. Chiara si fece strada verso l’ entrata e nel farlo perso uno dei suoi orecchini visto che aveva urtato qualcuno cioè se stessa ma non lo aveva ancora capito visto che lei stava correndo e nel farlo non guardava dietro di se per vedere se aveva perso qualcosa. Lei corse verso la sua macchina e cerco le chiavi e frugo dentro la sua tasca destra e trovo un biglietto e le chiavi della sua macchina. Io mi alzai e dissi ad alta voce – ferma la simulazione Cortana e Pandora adesso si poteva muovere visto che era bloccata nella gente e li vide che Chiara ha incontrato la Chiara del futuro. Io mi avvicinai a Pandora – vedi che loro due si sono incontrate e hanno comportamento molto diverso nel senso che mentre la sua versione passata si era agitata per aver perso la lezione, invece la sua versione futura era stata calma e tranquilla visto che lei si era preparata con i suoi amici e cosi mentre lei non aveva perso tempo per correre li e quindi non si poteva più preparare per l’ esame di diritto. Pandora vide che uno di loro era molto agitata e l’ altra invece era più calma e non stava correndo e lo capì leggendo le loro menti. Ora però io decisi di essere più chiaro e di far capire a Pandora come queste indagini possono andare di male in peggio in pochi minuti o secondi. Mi misi davanti a Pandora e mi tolsi gli occhiali dalla faccia – Se ti trovi una indagine che riguarda un universo alternativo devi fare di tutto per non far toccare queste due persone. Anche se sono la stessa persona non si devono toccare oppure ci troviamo in un paradosso e arrivano dei mostri che possono uccidere te e le altre persone. Sono molto pericolosi e devi impedirlo in ogni maniera oppure tutto potrebbe scomparire. Pandora tirò fuori un taccuino e scrisse tutto quello che avevo appena detto e lo imparò a memoria per fare in modo che se si trovava in una situazione del genere lei sapeva cosa fare e cosa non fare. Le insegnato una cosa del genere ma anche per capire la differenza tra un mondo e un altro visto che noi nel Presente cioè nel 2017 noi siamo nel mondo di Assassin’s Creed Origins e Pandora può incontrare Cleopatra ma adesso dobbiamo vedere se in questa versione le ha un ricordo effettivo di Pandora oppure no.

God of War – Pandora vede la nuova vita di Kratos

Da quando Kratos è arrivato nell’ Universing e ha scoperto che in quel grande universo tutti i mondi sono collegati tra esso lui è andato subito verso la sua nuova avventura e non ha avuto il tempo di dire addio a Pandora. Pandora si è chiesta per molto tempo dove fosse andato Kratos ma solo dopo alcuni ha capito che lui è andato nel suo nuovo mondo e lui ha dimenticato del tempo passato con lei in quei pochi mesi dentro il Rifugio dell’ Infinito e dentro l’ Universing. Pandora allora con calma entro in quel nuovo mondo e li ha visto che Kratos non è divenuto solo un uomo più calmo ma adesso lui ha un figlio. Pandora ha visto che Kratos è riuscito a dominare la sua grande rabbia e a fare in modo che esca solo quando lui si trova in difficoltà o quando il figlio si trova in grande pericolo. Pandora è andato da sola oggi in questo nuovo mondo e ha visto che Kratos si è scelta un bel posto dove abitare e dove stare con suo figlio. Pandora con la sua macchina fotografica ha scattato foto mentre Kratos cacciava un animale o quando lui doveva sconfiggere dei mostri o vichinghi che erano già stati uccisi. La prima foto che Pandora fece fu Kratos che vedeva la sua preda

Pandora pote capire dalle temperature e dal freddo glaciale di quel posto che alcuni di questi luoghi sono distrutti e sono rovine di un tempo antico

Alcuni di quei posti ha capito che si sono creati con gli anni e solo grazie a battaglie tra dei o tra mostri asgardiani e Kratos vedeva tutto con suo figlio

Pandora vedeva che il figlio di Kratos è della sua stessa pasta e nonostante davanti a loro ci sia una grossa coltre di nebbia che non fa vedere niente, loro proseguono come se fosse niente

Non importa se Kratos ha ucciso gli dei dell’ olimpo tanti eoni fa qualcuno c’ e l’ ha ancora con lui e si può vedere dal fatto che scheletri di vichinghi sono pronti a uccidere Kratos e suo figlio

Pandora potè vedere che Kratos non usava più le lame dell’ esilio ma adesso ha un ascia e grazie a esso lui può vedere scenari e situazioni senza pensare che gli dei dell’ olimpo abbiamo fatto qualcosa di oscuro

Anche se Pandora ha potuto vedere che il figlio di Kratos ha dei poteri questo non significa che lui è capace di uccidere mostri molto grandi e che possono tornare dalla morte

Pandora ha fatto capire a Kratos in una maniera unica e escogitata da lei che lui è perseguitato da qualcuno e cosi Kratos decide di trovare la ragione perchè gli sta succedendo tutto questo e cosi lui e suo figlio si trovano davanti a una grande fortezza e forse qui trovano risposte a quello che sta succedendo qui.

Erin Miller ci racconta della sua nuova vita

Erin Miller seduta dentro uno dei tavoli del bar e li con e senza nessuna fretta inizio a bere la sua coca cola. Dopo tutto quel parlare aveva sete e un pò di spazio visto che lo potevo vedere dai suoi occhi che parlare del suo passato era molto doloso e non le piaceva per niente. Ma nella sua mente c’ e un solo unico pensiero ” Voglio giustizia per la Principessa Vittoria Rosetti che per me è stata una madre e un amica” . Una volta bevuta un pò di coca – cola lei decise di continuare il suo lungo racconto – una volta entrati lei mi ha cambiata dalla testa ai piedi. Nel senso che lei mi ha dato un nuovo taglio di capelli e lo porto ancora adesso per ricordarla nonostante lei sia morta per salvare la mia vita. Poi mi ha dato un bellissimo vestito blu che ho dentro il mio mono-spalla che è conversato in un posto segreto per fare in modo che se un giorno io voglio tornare nella Reggia Rosetti e tornare a essere degna di loro posso esserlo visto che adesso non merito di stare con loro visto che ho mentito a tutti loro. Le parole di Erin Miller mi facevano capire che lei ha fatto qualcosa che nessuno deve sapere, qualcosa di grosso e qualcosa di tanto potente ma non capivo ancora cosa. Per farlo dovevo sentire tutto il suo racconto e poi facendo un viaggio nel tempo e nello spazio dentro la vita di Erin Miller per lo più nella prima parte dell’ inizio del suo viaggio senza Vittoria Rossetti. Quando siamo andati dentro la Villa, ci siamo imbattuti in questa bellissima donna con i capelli gialli e con un lungo vestito verde e inizio a guardare noi due e venne verso Vittoria – chi è la dolce signorina che hai qui accanto a te ?. Vittoria si avvicino con passo lento e calmo a sua zia Paola per dirgli a bassa voce questa informazioni molto personale – lei è mia figlia Erin Miller. Dopo spiego a te e alla nostra famiglia di questo dettaglio, ma non l’ ho detto perchè ha il mio stesso potere e non sapevo come avreste reagito ad avere due persone con lo stesso potere. Paola si avvicino a me e mi diede un bacio sulla fronte e poi mi abbraccio – benvenuta nella famiglia Erin. Una volta arrivati dentro la stanza di Vittoria, li ci mettemmo d’ accordo sulla storia da dire e cosi io dai 9 ai 14 anni io potei essere considerata da tutti come la Principessa Erin Miller Rosetti. Dai 9 ai 14 la mia vita fu fantastica visto che li imparai molte cose come giocare a cricket,cavalcare cavalli e io gli davo pure da mangiare e poi quando ebbi compiuto 12 anni io diedi una mano a mia madre Vittoria a curare il suo grande Parco. Vedevo quel posto cosi grande e che le guardie andavano e venivano da ogni parte della città e cosi il 19 Novembre del 2005 io decisi di parlare con  Vittoria per creare un piano. Durante le nostre passeggiate in città noi potevamo vedere persone che avevano poteri ma non sapevano come usarli e cosi li sulla nostra auto mi venne di dirle una cosa. Io sempre con quel bellissimo vestito blu e lei con un bellissimo vestito rosso, la guardai negli occhi e le dissi senza alcun indugio. Li ci eravamo solo noi due e nessun ‘ altro della famiglia reale – che ne dici se noi usiamo il Parco della Vittoria per dare alle persone con i poteri un posto dove loro possono usare i loro poteri senza essere visti come dei mostri e cosi loro possono far vedere alle persone di Orion City che questi poteri possono essere usati sia per il bene e non solo per fare cose oscure e crudeli . Vittoria non la ritenne una cattiva idea – e come faccio a convocare queste persone ? . Io presi un foglio di carta che tenevo nascosto dentro il mio mono-spalla e lo feci vedere a Vittoria. Vittoria lo prese e vide che avevo guardato bene che giro fanno le sue guardie – quindi dici che io posso usare le mie guardie per portare queste persone con i poteri qui. Dici a queste guardie di dare loro degli inviti ufficiali cosi anche se vengono fermate o vengono visti come diversi, loro gli fanno vedere questo invito e loro possono arrivare qui senza alcun problema. Chi non ci può arrivare gli mettiamo dentro una mappa e cosi può arrivare qui senza alcun problema. Vittoria ritenne il mio piano ottimo e decise di farlo verso l’ inizio di dicembre cosi le persone con i poteri potevano avere una scusa per la loro scomparsa. Prima di andare in avanti fermai Erin Miller – lo devo ammettere hai creato un ottimo piano, ti sei integrata bene dentro una famiglia ricca e hai dato una mano alle persone con i poteri. Ora se vuoi che io ti aiuti a rendere giustizia a tua madre Vittoria Rosetti devi palarmi di quello che è successo dal 1 Dicembre del 2005 fino al 31 Gennaio del 2006 e cosi capirò tutto e poi da li posso far partire la mia indagine. Tu invece per tutto il tempo starai con Jennifer Avery e non mi segui per nessun motivo. Erin Miller invece di dire si, mi guardo in modo molto storto – perchè non ti posso seguire nella tua indagine?. Io decisi di andare dritto al sodo – c’ e qualcosa che tu non mi stai dicendo. Qualcosa che hai fatto dopo che hai perso Vittoria Rossetti, non me ne vuoi parlare perchè hai paura che io posso cambiare idea su di te. Erin Miller si agito e il suo cuore inizio a battere un pò più forte del normale. Già parlare del suo passato l’ aveva agitata ma quando avevo capito che lei aveva un segreto le aveva fatto battere il suo cuore in modo molto veloce.

Curiosità su Jennifer Avery

Jennifer Avery per tutta la sua vita ha pensato di avere un solo potere visto che lei si era concentrata solo sul potere della natura. Invece lei ha due potere e il secondo la sta facendo vivere per molto tempo e lo ha saputo solo quando ci siamo incontrati nel 2013 dopo che Poison Ivy mi ha parlato di lei. Io deciso di andare da lei per capire di più di questi poteri, non dico che Poison Ivy non mi ha messo sulla strada buona per usare questi poteri per l’utilizzo che ci voglio fare io, ma volevo capire cosa altro potevo fare con questi poteri e forse lei mi poteva dare una mano che Poison Ivy e nessuno mi poteva dare. Per salvare le piante e per salvare la Foresta di Nibel nel 2017 io dovevo imparare a capire tutti i poteri della natura che potevo fare e quindi andai da lei per capire cosa potevo fare e come usarli per salvare un piccolo parco o rendere un pianeta un posto distrutto, rigoglioso e fantastico e con tantissime piante che sono li per far crescere frutti. Io e Jennifer Avery ci siamo incontrati due volte, la prima volta nel 2014 per darle una mano con la faccenda di Erin Miller e cosi loro due potevano diventare una famiglia cioè sorelle. Io le ho portato nell’ Universing per fare le carte da presentare a un giudice e cosi loro due potevano diventare una famiglia anche se tra loro non c’ era nessun legame di parentela. La seconda volta nel 2013 io sono andato da lei dopo essermi finito di allenare con Poison Ivy e sono andato nel Parco della Vittoria e l’ ho trovata li che stava seduta sull’ altalena e si faceva dondolare dal vento e ogni tanto guardava quello che succedeva attorno a lei. Io mi misi vicino a lei senza fare troppo rumore e mentre mi facevo dondolare iniziai a parlare con – so che tu hai allenato Poison Ivy. Io sono Daniel Saintcall e vorrei essere allenato da te. Jennifer Avery fermo la sua altalene e mi inizio a guardare dall’ alto verso il basso per capire se io potessi essere il figlio di Helena Saintcall e guardo i miei occhi che erano rossi come il fuoco – cosi tu sei il figlio di Alukard e di Helena e vuoi che io ti insegni a controllare il potere della natura. Io fermai la mia altalena e la guardai con una faccia sera, attorno a noi l’ aria era divenuta cosi fredda che li si poteva capire in un momento che tutto poteva in una maniera orribile in pochi minuti. Io scesi e mi misi davanti a lei – allora mi dai una mano a controllare questo potere ? . Jennifer scese dalla sua altalena con tanta grazia e calma – si ma a una condizione ?. Io ero li fermo a sentire questa condizione visto che volevo a tutti i costi controllare tale potere visto che nel futuro mi serve. Jennifer Avery aveva compiuto da poco 21 anni e pure era rimasta con tale altezza e con tale bellezza e adesso voleva sapere da me se lei ha un altro potere oppure no. Ci mise pochi minuti a chiedermelo e lo fece senza pensarci due volte visto che lei lo voleva sapere da quando aveva 19 anni  – vorrei sapere se io ho un altro potere oppure no ? .  Io decisi di darle subito quella risposta, usai gli occhi della fenice su di lei e vidi un aria verde molto grande ed era dentro tutte le sue vene. Usando gli occhi della fenice vidi che il potere pompava dal suo cuore forte e grande a tutte le sue vene e pure dentro il suo cervello. Dopo pochi minuti la guardai in faccia – si tu hai un altro potere e pompa dentro di te anche adesso mentre stiamo parlando. Jennifer Avery voleva sapere di che potere stavo parlando e mentre stavamo andando vicino a un bar, lei si mise vicino a me – di che potere stiamo parlando ? . Io lo sapevo già di che potere si trattava e lo avevo saputo dopo un rapido esame alla mia scuola. Una dottoressa mi aveva visitato usando la sua abilità oculare e vide che il potere della rigenerazione cellulare accelerata pompava dentro i miei due cuori e dentro tutti i miei organi. Io senza girarci intorno lo dissi subito a Jennifer Avery – tu hai il potere della rigenerazione cellulare accelerata e secondo me proviene dalla parte paterna cioè da tuo padre o da tua madre. Jennifer aveva visto che io ero in gamba e che sapevo cosa fare e come usare i miei poteri e dopo aver bevuto un aranciata – va bene ti alleno nel controllare tale potere ma dovrai fare dico io. Io provavo a fare come dicono gli altri ma ogni tanto senza che loro mi guardavano io provavo a fare cose uniche e che potevano essere pericolose per me e per gli altri. Lo facevo perchè ogni tanto quando dormivo mi svegliavo e in qualche maniera avevo delle tattiche che erano andate perdute nel tempo e nello spazio e io non sapevo come mai ma le avevo dentro la mia mente.

I cinque stadi della Rabbia Oscura

La Rabbia Oscura può pervenire in una persona dopo un grande evento traumatico e per è me la Guerra dell’ Universo è stata quell’ evento traumatico e grazie a Malefica io sono riuscito a fermarmi prima che arrivassi al 4 stadio della Rabbia Oscura. Molti Dominatori di Poteri sono arrivati sono al 3 stadio e li sono riusciti a incanalare tale potere per diventare più forti, altri invece hanno deciso di andare subito al quarto stadio per fare in modo che quel potere che cosi inebriante potesse restare interno dentro il loro corpo. Poi c’ e il Consiglio dei Dominatori che li sono impazziti del tutto e hanno deciso di andare al quinto stadio cioè uccidere tutti sia perchè lo volevano fare e sia per il fatto che la loro identità oscura aveva suggerito dentro di loro – se distrutti tutto noi andiamo in un universo alternativo dove tu potresti essere il capo di tutti i Dominatori di Poteri e dove li non ci sono Distruttori. Quello che voglio dire e che ci sono 5 stadi della Rabbia Oscura e io sono riuscito a fermarmi prima che arrivassi al 4 stadio e li non avrei più il totale controllo del mio corpo e della mia mente. Se nel terzo stadio io avevo messo un pò paura a Mel la figlia di Malefica, nel 4 stadio io l’ avrei portato a provare odio, rabbia e terrore nei miei confronti visto che in quello stadio lei avrei potuto distruggere la mente con i miei poteri telepatici. Ma grazie a Malefica io mi sono fermato e sono riuscito a controllare la Rabbia Oscura andando nel mondo di Assassin’s Creed III dove ho incontrato Gli Indiani d’ America dove li mi hanno insegnato a mettere un velo tra me e tale rabbia. Mia sorella Alice Marie Saintcall non ha mai saputo della sua parte oscura cioè Bloody Marie visto che lei si trova nel quarto stadio e l’ ho capito dal suo sguardo di puro odio e pura rabbia ma sopratutto di puro istinto omicidio. Ma tra tutte le persone che sono arrivate al 4 stadio della Rabbia Oscura lei non aveva nessun problema mentale o fisico, anzi sembra che lei ha un piano tutto suo. Non me lo ha spiegato visto che lei mi ha messo contro un muro e con una grande rabbia, io la potevo fermare in pochi secondi ma lei anche in versione oscura rimane pur sempre mia sorella Alice Marie Saintcall – se sei veramente mio fratello come tu sostiene voglio una prova vera e non inventata. Se mi dai questa prova io verro a questo tuo ipotetico T.A.R.D.I.S e ti spiego il mio piano ma per adesso levati dalla mia strada, nessuno può fermare la mia vendetta. In quell’ incontro avvenuto per caso lei mi fece capire che mi credeva ma voleva sapere se ero veramente suo fratello oppure me lo ero inventato per fermare la sua vendetta. Alice Marie Saintcall non c’ e l’ hai mai avuto visto che lei è stata divisa in due persone e quindi lei non può perdere il controllo e diventare un mostro che uccide per piacere o per rabbia. Prima che io prendessi il controllo della mia rabbia oscura ho fatto qualche torto a Mel la figlia di Malefica ma era tutto sotto il controllo della mia identità oscura e lei prendeva il controllo e faceva apparire le più grandi paure di quella piccola e dolce ragazzina che non aveva ancora scelto se essere buona o cattiva.