Categorie
Abbigliamento Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Mondo Rebecca Russo Valentina Richardson

Rebecca Russo fa foto nell’ universo The Order 1886

Rebecca Russo era nella Casa del Detective e stava aiutando Valentina Richardson nella prova dei vestiti . Ne aveva comprato qualcuno con Valentina erano andate a fare shopping visto che Valentina non aveva molte cose da mettersi e cosi loro due avevano preso tutto quello che le serviva ed erano andati per negozi a comprare magliette ,pantaloni e sopratutto anche biancheria intima . Rebecca aveva aiutato sua figlia Valentina ad allacciarsi un vestito nero con la zip che stava dietro . La maglietta che Valentina si stava mettendo era una con i teschi e piaceva davvero molto a Rebecca che a lei piacevano i teschi e cosi la compro per sua figlia che era molto bella e quella maglietta le stava molto bene addosso . Rebecca dopo aver visto come stavano le varie maglietta a Valentina scese già visto che il suo telefonino stava squillando e come suoneria teneva la suoneria di Imagine Dragons – Demons . Rispose alla telefonata e vide che ero io – Rebecca se ti vesti e fai preparare Valentina andiamo nell’ universo di The Order 1886 cosi ti porto a fare foto nuove e cosi hai nuove foto per il tuo book fotografico . Rebecca era già pronta e pure Valentina Richardson era pronta , mi aspettarono fuori e io le teletrasportai nel mio T.A.R.D.I.S . Grazie all’ aiuto di Rebecca Russo e Valentina Richardson andammo nell’ universo di Order 1886 e li Rebecca fece delle foto davvero molto belle . Non solo a me ma anche a Valentina Richardson e pure a me erano piaciute un sacco e come dargli torto era state fatte da una grande fotografa .

 

Categorie
Abbigliamento Allenamento Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Telefonini

Foto del Samsung Galaxy s4

Quando Angela Ferrante e Beatrice erano andate in bagno per avere un pò di privacy e cosi fare in modo che Beatrice potesse essere vista solo con mutandine e reggiseno se ne era andato in bagno con sua madre . Io invece stavo giù e pensavo a un modo per fare in modo che Beatrice se non poteva usare sua madre per difendersi dai nemici , allora con me avevo un ‘ altro telefonino ci mise una nuova scheda , il mio numero di telefonino e poi senza farmi vedere nè da Angela Ferrante nè da Beatrice . Andai in camera di Beatrice e misi sulla sua scrivania il Samsung Galaxy S4 e accanto il libretto delle istruzioni , aveva fatto in modo che Beatrice capisse tutto subito e poi una volta chiusa la porta di camera sua tornai di sotto come se fosse niente . Beatrice aveva questa bella tuta nera e continuammo il nostro allenamento .

samsung-galaxy-s-4

 

Categorie
Abbigliamento Ada Knight Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Beatrice Ferrante fa le addominali e flessioni da sola

Dopo che me ero andato via , Beatrice si chiuse in camera sua non a chiave ma chiuse la porta . Angela aveva sentito che Beatrice aveva chiuso la porta e non sapeva il perché cosi sali le scale con calma , apri la porta e vide che Beatrice aveva chiuso la porta per avere un po’ privacy mentre si stava mettendo di nuovo la tuta . Beatrice aveva toccato la tuta nera che doveva essere sporca e piena del sudore del suo corpo dopo che aveva fatto quel movimento ma non c’ era tracce del suo sudore e quindi chiuse la porta e se la rimise con calma . Visto che aveva chiuso la porta aveva fatto capire a sua madre Angela che voleva un po’ di privacy ma Angela aveva aperto la porta e vedeva che sua figlia si stava mettendo la tuta di nuovo . Angela senti dei rumori nella stanza e sentiva gli stessi rumori che sentiva li in salotto cioè capi che lei stava facendo delle addominali e delle flessioni e cosi torno di sotto . Non voleva disturbare sua figlia Beatrice e cosi le lascio fare con calma e senza irrompere nella sua stanza sparando scemenze che lei pensava stava fumando , bevendo o prendendo droghe ma dal rumore capì che stava facendo solo delle flessioni e delle addominali . Dopo un po’ si fermo e si stava chiedendo come mai la tuta che aveva addosso non era pieno di sudore , quando vide la scrivania vide un telefonino . Le sembro strano visto che lei non aveva un telefonino , inizio a vedere la rubrica e vide c’ era Daniel .Capi che quello era il mio numero di telefonino , mi chiamo e mi fece una domanda , alcune volte Beatrice era molto diretta e non voleva perdere tempo e altre volte non lo era – Daniel mi puoi dire perché mi hai dato questo telefonino ? . Io non le volevo dire bugie e cosi dissi solo la verità a Beatrice e poi ero in macchina e aveva gli occhi della mia collega che era pronta a giudicare ogni cosa che facevo anche dire bugie e cosi le dovetti dire la verità e se le avessi detto una bugia l’ avrebbe capito – Te l’ ho dato per proteggerti . Nel senso se tu sei in pericolo e non puoi contare su tua madre o hai bisogno di aiuto io vengo subito e ti aiuto . Beatrice era felice di sapere che oltre sua madre c’ ero pure io che la volevo bene e non sapeva cosa dire , poi le venne in mente la domanda sulla tuta nera che aveva addosso adesso – Daniel mi puoi dire come mai questa tuta nera che porto addosso adesso non mi fa sudare . Io avevo sempre gli occhi puntati di Ada e anche in quella occasione le dovetti dire la verità – ora ti spiego questa tuta che ti ho fatto comprare da tua made Angela non è una tuta normale e una tuta assobix . Nel senso che questa tuta nera assorbe tutto il tuo sudore , ti conviene farla lavare da Angela seno diventa pesante e tu non puoi più fare esercizio in modo normale . Prima di riattaccare a Beatrice le dissi una cosa – domani quando torno ad allenarti ti do il numero di Ada Knight cosi se hai bisogno di altro aiuto lei ti può aiutare . Ada era felice di aiutare Beatrice e quindi era felice di sapere che quando era in pericolo Beatrice non poteva chiamare solo me ma anche Ada Knight . 

Categorie
2011 Abbigliamento Acqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Kyra Saintcall Oliver Saintcall Parlare con Pandora Superpoteri Switched

Faccio una stanza per Pandora e la aiuto a dormire

oi nella nostra grande casa avevamo molte stanze alcuni per gli ospiti altre invece erano fatte da me per alcune esigenze importanti . Adesso che c’ era Pandora non avevamo una stanza per lei , mi ero dimenticata di farla , cosi andammo io e lei in punto della casa del secondo piano e feci una bellissima stanza per lei . Non era molto grande , il posto giusto per quello che le serviva , cioè dormire e forse mettere alcune cose che potevano servire a lei . Una volta entrati da una porta , dissi a Pandora – chiudi gli occhi , Pandora fece come le avevo detto io e poi entrammo e dissi – adesso aprili . Pandora apri i suoi occhi blu come il mare e vide la sua stanza che aveva alcune cose che le potevano servire per esempio una scrivania , una sedia , un letto per dormire e una stanza armadio dove mettere tutte le sue cose . Pandora vide tutte queste cose nella sua stanza e disse – grazie per tutto questo , io le dissi – non c’ e di che . Poi mi disse – Marcello mi puoi dire la tunica che io avevo che fine ha fatto ? , io le risposi – mia sorella Alyssa la laverà e proverà a vedere se ci possiamo fare qualcosa di bello da farti indossa . Pandora mi chiese – quindi questa è camera mia , quindi posso farla come voglio e posso metterci quello che voglio . Si qui ci potrai mettere tutto quello che vuoi e puoi fare quello che vuoi , ma prima di sbizzarriti e mettere quello che ti serve dobbiamo capire in tutto il tempo che abbiamo dobbiamo cercare di capire sia cosa ti piace sia altre cose . Pandora segui il mio discorso e disse – hai ragione non so molto di questo mondo , mi puoi aiutare tu a capire cosa mi piace e cosa non mi piace , io le risposi – certo ti aiuto e cercherà ti aiutarti pure mia sorella se vuoi . Pandora da quando aveva conosciuto Alyssa mia sorella loro due erano andati molto d’ accordo e divennero subito amiche . Era stata molto gentile con lei visto che gli aveva fatto un bellissimo pigiama rosso non molto pesante giusto per l’ estate e per farle stare fresca e a Pandora piaceva moltissimo . Non dico che la tunica che indossava non gli piaceva ma nel nostro tempo quella tunica non va più e poi era ridotto uno straccio . Se uno vedeva Pandora con quella addosso pensava che lei era una zingara oppure pensava che era una mia schiava o molto peggio . Quindi era meglio se Pandora stava a casa mia per ottenere una educazione buona e sopratutto degli abiti nuovi di zecca . La sera scendemmo insieme e facemmo cena insieme , Pandora quando era prigioniera di Zeus era morta di fame , era deperita e non aveva bevuto nemmeno un ‘ po’ d’ acqua . Zeus la trattava come un pezzo di legno , era come un mostro senza sentimenti . Pandora si mise comoda su una sedia di legno e li fece la conoscenza dei miei genitori Oliver e Kyra Saintcall . Una volta presentata Pandora ai miei genitori , mia madre Kyra le fece mangiare cotolette . Lei non era in gamba a usare il coltello e la forchetta , dove viveva li non c’ era niente , con molta calma vide io come facevo e io inizio a fare pure lei e con molto gusto inizio a mangiarle . Erano buonissime , poi le versai un po’ d’ acqua nel bicchiere e inizio a bere , come vi ho detto era da molto tempo che non beveva acqua . Pandora aiuto mia madre a portare i piatti di la e voleva aiutarla ma mia madre disse – Pandora sono le 19 e ora che te ne vai a dormire e poi si vede che sei stata . Io portai Pandora in camera sua e la misi a letto e le dissi – buona notte Pandora se hai un incubo o altro vieni da me . Pandora quella notte fece un incubo , come dimenticare quello che le era successo nel vaso . Nel vaso la speranza la stava trasformando in qualcosa che solo nell’ universo conoscevano cioè uno Switched , lei venne da me e disse – Marcello ho avuto un incubo . Pandora mi vide che io ero sveglio e che stavo in camera mia a progettare qualcosa , io vidi Pandora e le chiesi – che incubo hai fatto ? . Pandora non me lo voleva dire , da prima era felice poi si trasformo in una scena muta e lei non diceva nemmeno una parola . Io le dissi – senti Pandora se non mi dici che incubo hai avuto non ti posso aiutare , alla fine Pandora mi racconto tutto e io per consolarla – senti per dormire pensa al ricordo più bello , pensa a quello e riuscirai a dormire , adesso ti portò in camera tua . Pandora si mise a dormire e penso a quei momenti con Kratos e una volta pensati a lui , lei riusci a dormire senza nessuna preoccupazione . 

Categorie
2011 2013 Abbigliamento Accappatoio Accessori Daniel Saintcall Doccia Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Parlare con Alyssa Parlare con Pandora

Faccio la doccia a Pandora e mia sorella Alyssa le fa dei nuovi vestiti

Il giorno in cui portai Pandora a casa , le feci conoscere alcune cose basilari che le servivano . Alla fine io presi le misure del corpo di Pandora per un motivo valido , perché volevo far fare a mia sorella Alyssa un bel vestito per Pandora . Diedi le misure a mia sorella Alyssa e lei con molta calma fece un bellissimo pigiama rosso e dal suo cassetto un bella mutandine rossa . Pandora mentre le prendevo le misure mi chiese – perché mi stai prendendo le misure ? , io le risposi – vedi Pandora questo vestito non è più bello , vedi è stropicciato , inoltre è strappato in alcuni punti e quindi adesso mia sorella Alyssa ti sta facendo un bellissimo pigiama rosso per te e sopratutto dopo ti portò da lei per farti spiegare e farti mettere una cosa . Pandora chiese – cosa ? e io le risposi – dopo con calma lo saprai , adesso ti porto in bagno e ci facciamo una bella doccia calda . Entrammo in bagno , io con calma le tolsi la cosa che aveva addosso , ma anche prima aveva un po paura , ma io le dissi – senti Pandora , non ti faccio niente di male , sta tranquilla e tutto andrà bene . Pandora si fidò di me e si fece levare la tunica che indossava , io la portai all’ interno della doccia e poi apri l’ acqua calda , non troppo calda non volevo far scottare Pandora . Dopo qualche minuto arrivò mia sorella Alyssa dentro il bagno e vide io che aspettavo li vicino che Pandora faceva la doccia . Alyssa aveva portato qualche asciugamano per Pandora , dopo poco Pandora usci dalla doccia calda , io le misi un accappatoio addosso e iniziai ad asciugarla . Io e Pandora uscimmo dal bagno e andammo in camera di mia sorella Alyssa , Pandora vide che era davvero una bella stanza piena di cose interessanti e cose che lei non aveva mai visto . Pandora vide questa ragazza con i capelli rossi , molto alta e molto bella , si avvicinò con calma a lei e disse da dietro – Piacere di conoscerti Alyssa , io sono Pandora . Alyssa noto Pandora e disse – piacere di conoscerti Pandora , adesso vieni con me e io ti faccio indossare alcune cose che ho preparato per te , Alyssa mi fece segno con gli occhi ” lasciaci un pò da soli ” . Io feci come mi aveva detto mia sorella e lei con calma fece vestire Pandora con quel pigiama rosso e poi la aiuto con calma a mettergli le mutandine rossa . Tutte e due le cose erano sul suo letto e le aveva preparate lei da sola . Alyssa disse – Marcello puoi entrare . Io entrai e tutti e due vedemmo Pandora che era bellissima con questi abiti addosso , Alyssa prese la porta del suo armadio , li c’ era uno specchio e fece specchiare Pandora . Pandora si vide nello specchio e disse – sono davvero carina con questi abiti , Alyssa vide che al look mancava una piccola cosa , cioè un cerchietto rosso da abbinare ai vestiti che indossava . Lei lo prese dal cassetto centrale del suo armadio che si trovava sotto i suoi bellissimi vestiti , lo prese con calma senza romperlo e lo sistemò sulla testa di Pandora con calma . Il look che aveva fatto mia sorella Alyssa per Pandora era perfetto e pure a Pandora piaceva e disse ad Alyssa – posso tenermi queste cose ? , Alyssa guardò negli occhi Pandora e disse – le ho fatte per te queste cose , quindi ti può tenere tutto anche il cerchietto e sopratutto ti sta benissimo . Io guardai Pandora e dissi – sei bellissima , stai davvero molto bene con questo stile , alla fine io e Pandora ci abbracciammo . 

 

Categorie
2013 Abbigliamento Aqua Kratos Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Aqua Parlare con Kratos Parlare con Pandora Sport Sport nel Mondo Tardis

Porto Pandora , Kratos e Aqua a comprasi delle tute per allenarsi

Negli ultimi mesi il tempo non è stato il tempo che ci possiamo aspettare per la primavera o anche se non era primavera il tempo è stato peggio lo stesso . Finalmente dopo tanto tempo è arrivato il mese di Maggio e inizia il caldo , quel cado né troppo afoso né troppo bollente , cioè il caldo giusto da poter stare con le cose leggere . Per esempio prendi Pandora , visto che iniziava a sentire caldo anche la sera , avendo il potere dell’ incensurabilità non solo ledi , ma noi lei non sentiva freddo e grazie a questa grande caratteristica lei quando andava a letto e visto che lei non poteva sentire né freddo , né caldo lei si toglieva maglietta e pantaloni e restava soltanto con reggiseno e mutandine . Io non le poteva dire niente visto che anche mia sorella Alyssa e Aqua deciderò di dormire allo stesso modo. Alla fine quando Kratos capì che iniziava a fare caldo , decise pure lui di fare la stessa cosa e tutti quanti dormivamo con molta calma e sopratutto senza preoccuparci né del freddo , né del caldo . Dopo molto tempo avevo deciso di allenare Kratos , Pandora e Aqua in alcune cose , se volevano aiutarmi nelle mie avventure nel tempo , nello spazio e nei mondi loro dovevano sapere diverse cosette e inoltre allenarsi a utilizzare diverse e sopratutto fare diverse cose . Quel giorno Pandora e Aqua si svegliarono verso le 7 di mattina e Kratos verso le 7 e mezza e io mi svegliai alla stessa di Aqua e Pandora . Dopo aver fatto colazione , io dissi a loro – ascoltatemi , io adesso vi voglio portare da una parte a comprare delle tute per allenarvi , dopo che vi avrò spiegato diverse cose e sopratutto avrò allenato voi in queste cose . Noi faremo questo poterete tutte le vostre cose nel T.A.R.D.I.S e da li viaggeremo nel tempo , nello spazio e nei mondi e andremo a risolvere casi e sopratutto a fare tutto quello che vogliamo e aiutare chiunque . Kratos , Pandora e Aqua ascoltarono il mio discorso e poi mi guardarono con uno sguardo serio – Va bene e Aqua mi guardò e chiese – verrà anche tua sorella Alyssa e tuo fratello con noi oppure no ? , io le risposi con tutta sincerità , perché non sapevo ancora le loro risposte , mi avrebbero potuto dire si oppure mi avrebbero potuto dire no – Non lo so ancora non l’ ho chiesto ancora a nessuno dei due , sperò che accettino . Pandora mi guardò e disse – spero che venga tua sorella e anche tuo fratello con noi , io poi dissi a loro – se vi vestite , andiamo a comprare le tute e cosi iniziamo il nostro addestramento . Kratos , Pandora e Aqua decisero di andare nei loro rispettivi bagni e farvi una bella doccia calda e poi mettersi addosso qualcosa di non molto pesante visto che era una bellissima giornata di sole . Dopo pochi minuti salimmo sulla mia bellissima macchina della quale mi prendo molto cura e se c’ era qualche problema io lo aggiustavo . La macchina che avevo scelto la Shelby Mustang Gt500 Kr , macchina bellissima e velocissima , era talmente veloce che arriva da zero a cento in 5 secondi .Io mi misi al posto di giuda , Kratos vicino a me e Pandora e Aqua al posto di dietro , prima di partire vidi se era tutto apposto e poi dissi a loro – allacciatevi le cinture di sicurezza , tutti mi guardarono un po’ sorpresi e dissero – cosa sono queste cinture di sicurezze ? , io risposi – servono a proteggere le persone che sono in una macchina e si trovino vicino a voi . Tutti e tre le misero e poi partimmo e andammo a comprare le tute , sapevo già quale negozio era giusto , cioè Decathlon . Il luogo perfetto per chi vuole fare sport o vuole trovare attrezzi sportivi per quel determinato sport o vuole trovare tute per allenarsi . Azionai la mia macchina e arrivammo a Decathlon dopo molto tempo nel viaggio dentro la mia macchina e nel viaggio intrapreso faceva caldo e per questo Kratos , Pandora e Aqua aprirono i finestrini per far passare il fresco . Anche se in quella giornata loro si erano vestiti in molto molto leggere , Pandora con una maglietta nera a mezze maniche e dei pantaloni lunghi ma leggeri e delle scarpe estive . Aqua era vestita con una maglietta blu a maniche corte e una gonna che non coprivano non tutte le gambe di Acqua e delle scarpe nere . Kratos invece pure lui con una maglietta nera e pantaloni neri e corti e scarpe nere giuste per l’ estate . Noi quando arrivammo , scendemmo dalla macchina e ci dirigemmo dentro e con calma iniziammo a vedere dove c’ erano le tute , non molto pesanti ma leggere . Volevamo che siano leggere per allenarci , anche se a noi non importava del troppo sole , però comunque volevamo delle tute leggere . Dopo molto cercare trovammo il reparto delle tute e ce ne erano un infinità , davvero moltissime e di tutti i colori . Pandora cercava una tuta rosa , cosi inizio a cercarla con molta calma e con molta attenzione e alla fine la riusci a trovare , vide un camerino , entrò e provò la tuta , anche se nel camerino c’ era quella poco luce , Pandora dopo piccoli problemi riusci a mettersi la tuta . Come mi sta ? – chiese a me , Kratos ed Aqua e noi rispondemmo – ti sta perfettamente , Kratos cercava una tuta rossa e molto leggera , alla fine la trovò dopo molto tempo , se la provo in un camerino . Kratos quando entrò nel camerino per provarsi la tuta , vide che non c’ era tanta luce , quanto pensava che c’ era , però lui ci riusci a infilarsi quella tuta rossa e ci chiese a noi in molto serio come ci chiedeva qualsiasi cosa che ci chiedeva – Come mi sta ? – Io , Aqua e Pandora guardammo con sguardo serio e senza ridere Kratos con questa tuta rossa , molto bella e leggera e giusta per i suoi allenamenti , adesso l’ unica tuta che dovevamo comprare era la tuta per Aqua . Aqua cercava come noi una tuta blu , il suo colore preferito e gli piaceva moltissimo , anche gli occhi di Aqua sono blu . Aqua girava e guardava , ma sembrava non trovare la tuta che desiderava , poi io , Kratos e Aqua dicemmo ad Aqua con molto gentilezza e con molta serietà – se vuoi ti aiutiamo a trovare una tuta . Si aiutatemi , insieme la troviamo più in fretta , ci mettemmo alla ricerca di una tuta blu e dopo tanto cercare trovammo la tuta blu per Aqua . Era la tuta giusta per Aqua , del suo colore preferito , leggera e piaceva ad Aqua , se la andò a provare nel camerino che era dietro di lei . Il camerino non aveva molta luce , ma si vedeva quel tanto che bastava per vedere qualcosa e cambiarsi gli abiti . Aqua usci con la tuta blu , ci guardò in faccia in modo serio e ci chiese – come mi sta ? , io e gli altri le dicemmo con molta serietà e guardandola negli occhi – ti sta benissimo e inoltre si abbina al colore dei tuoi occhi . Dopo io dissi a loro con molto garbo e con molta calma – adesso tornate nei camerini e toglietevi le tute , perché adesso dobbiamo andare a pagare queste tute . Kratos , Pandora e Aqua rientrarono nei loro camerini e ci dirigemmo a una cassa vuota , pagammo le tute e ce ne tornammo a casa . Ci volle un po’ però noi adesso potevamo iniziare il nostro addestramento e sopratutto potevo iniziare a spiegare alcune a Kratos , a Pandora ed Aqua . 

Categorie
2013 Abbigliamento Accappatoio Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Mondi Fantastici Mondo Racconto

Alyssa ferma il suicidio di Laura Russo

Laura Russo 23 anni , lei aveva tutta la vita davanti , si era diplomata all’ università e voleva lavorare come ingegnere informatica . Lei grazie all’ università si era fatta molte amiche , tra le quali Sasha e Tara . Tara e Sasha era pure loro laureate all’ università e tutte e due erano molto brave , tutti gli esami 30 e alcuni con la lode . Avendo questi voti , non solo loro due ma anche Laura loro avevano tutte ottime possibilità di diventare ingegneri informatici e Sasha ingegnere Aerospaziale dopo la laurea . Laura si riusci a laureare con le sue migliori amiche con il massimo dei voti , alla fine tutto il giorno andò a festeggiare con le amiche . Laura andò con la macchina di Tara , dopo molto tempo si fermarono a un negozio che vendeva liquori e molte altre cose . Scesero dall’ auto tutte e tre , Laura disse – cosa ci facciamo qui ? , Tara rispose – ci prendiamo un po’ di tequila , si vive una volta sola , divertiti un po’ , dopo questo giorno noi dovremo lavorare moltissimo e forse non avremo più il tempo per divertici come ci possiamo divertire oggi . Laura all’ inizio un po’ scettica , ma poi si fece prendere dall’ entusiasmo delle amiche e decisi di farlo , di prendere quelle bottiglie di tequila e divertirsi un po’ con le sue amiche . Entrarono nel negozio , presero tre bottiglie di tequila e le pagarono , una volta pagate entrarono nella macchina di Tara che era una Maxda Rx-8 , completamente rossa , con cerchioni molto belli e montati dal padre di Tara . Tara se ne prendeva molto cura e voleva stare che alla macchina non succedesse niente . Cosi decisero di andare in un albero che non costava neanche tanto , entrarono in camera si fecero portare dei bicchieri e iniziarono a bere . Il giorno dopo quando si risvegliano , Sasha non aveva bevuto molto ed era riuscita a dormire, invece quello che successe a Tara e alla sua amica Laura fu una cosa che loro non si aspettavano . Erano nel letto completamente nude ed erano una vicino l’ altra e avevano dormito insieme , Laura e Tara non si ricordavano quello che era successo , si ricordavano solo che avevano bevuto e poi non si ricordavano più niente . Laura si era alzata dal letto e vide che era completamente nuda e accanto a lei c’ era la sua migliore amica Tara anche lei nuda nello stesso letto . Laura andò nel bagno e inizio a vomitare nel water , poi più tardi verso le 9:30 si sveglio Tara e anche lei vide che era nuda e andò nel bagno dove era la sua amica Laura e pure lei vomito nel water dove aveva vomitato l’ amica . Quando tornarono al letto trovarono i loro vestiti e si vestirono , Laura ancora un po’ stordita – che è successo e perché noi eravamo nude ? . Laura e Tara cercarono di fare uno sforzo di memoria , ma non si ricordavano niente , tranne Sasha che poi un po’ più tardi inizio a ricordare qualcosa e alla fine si capì una cosa che le amiche non volevano ammettere . Loro avevano passato la notte insieme e avevano fatto sesso tra loro . Loro allora decisero di farsi prima una bella doccia , poi di rivestirsi e dissero in maniera molto seria tra di loro – di questa cosa non né dobbiamo parlare con nessuno . Negli ultimi anni , loro erano ancora imbarazzate per quello che era successo tra di loro , ma alla fine con il tempo riuscirono a superare tale cosa e a tornare solo amiche come lo erano un tempo .

 

Tre Anni Dopo

 

Laura , Sasha e Tara lavoravano da molto tempo nella stesso posto e dopo essere state promosse Capo dei loro reparti . Laura era stata nominata Capo Ingegnere Informatica , Tara Co Capo Ingegnere Informatica e Sasha Capo dell’ Ingegneria Aerospaziale . Avevano deciso di andare a festeggiare e quello che successe quella sera , distrusse non la vita delle amiche , ma quella di Laura per sempre. Laura inizio a bere non tequila , ma alcool ma non troppo , inizio a restare nel bancone ancora per poco . Poi fu avvicinata da una persona che voleva darle un passaggio per casa un uomo di 27 anni , molto bello , gentile e altruista e inizio a fare conversazione con lei vide che le sue amiche se ne erano andare visto che lei era in un buona compagnia . Lei disse – chi mi accompagna a casa e l’ uomo molto gentile disse – ti accompagno . Laura accetto , arrivarono al vicolo dove doveva essere la sua macchina , ma non c’ era nessuna macchina . Lui solo voleva violentare la ragazza , Alyssa arrivò li e li fermo in tempo , portò a casa la ragazza e cerco di farla calmare nel modo che sapeva fare L’ uomo che aveva violentato la donna era scappato , ma ad Alyssa non importava di lui , adesso doveva occuparsi della salute della ragazza . Per farla calmare mia sorella gli fece un tè , la fece calmare un po’ , ma poi inizio ad avere ansia , poi confusione e non riusciva a muovere le mani . Alyssa aveva deciso di rimanere con lei finché non si fosse calmata , mia sorella sapeva che se tale situazione non andava bene poteva andare in un solo, unico modo cioè la ragazza si sarebbe tolta la vita e mia sorella non avrebbe potuto fare niente . Laura disse a mia sorella – io vado di sopra , se ho bisogno di aiuto ti chiamo , inizio a salire le scale con molta calma e con molta preoccupazione , ma alla fine riusci a salire le scale e decise di fare una bella doccia calda . Un dottore quando perde un paziente , può reagire in due modi , uno riesce a risollevarsi da tale cosa oppure cade in depressione . Laura anche se sapeva che c’ era la Dottoressa Alyssa Saintcall , non né sarebbe potuta uscire da tale situazione , allora anche se non voleva decise di fare questo . Andò a prendere un foglio e una penna e scrisse un biglietto , piangendo “ Mi Dispiace , per quello che sto per fare , vorrei poter affrontare tale situazione , ma penso di non potercela fare a fare questa cosa . Quindi io adesso , mi tolgo la vita “ . Alyssa sentiva tutto di sotto , grazie al super udito e senti che lei stava aprendo la fontana al massimo , aveva riempito la fontana al massimo e stava per mettere la testa dentro l’ acqua e uccidersi . Lei prese il biglietto e lo getto per terra , Alyssa senti qualcosa di strano di sopra e con molta velocità si precipitò di sopra . Entro nel bagno ed entrò appena in tempo per cercare di fermare e disse a lei – Laura , fermati , ci sono qua io , io ti posso aiutare a tornare alla tua vita di prima , Laura guardò mia sorella negli occhi e disse – davvero mi puoi aiutare , davvero mi puoi far tornare alla mia vita di prima . Alyssa disse in maniera molto seria – te lo giuro , non solo come dottoressa , ma anche come una persona che ti vuole aiutare . Alyssa fece mettere un accappatoio a lei e poi la fece vestire e dopo fece tutto quello che lei sapeva fare per non farle fare più questo gesto insensato , cioè quello di togliersi la vita .

Categorie
2013 Abbigliamento Accappatoio Ada Knight Alieni Dialoghi Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Lingue Lingue Aliene Me Mio Capo Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Ada Knight Parlare con Angela Parlare con Pandora Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Presentazione Racconto Spazio Storia Tempo

Faccio conoscere il mio capo a Pandora

Pandora vuole grandi cose , scoprire cose nuove e fare molto altro , ma tra le varie cose che vuole fare è diventare un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio . Le ho fatto vedere dal vivo com’è fare il mio mestiere , togliendo dalla cattiva strada Zane , il ragazzo che rubava grazie al potere di attraversare le pareti . Durante una simulazione le ho fatto vedere la durezza del mondo , che il mondo può essere un mondo sia bello sia brutto e se prendi la decisione sbagliata la vita ti schiaccia e può mandare all’ aria tutti i tuoi piani .Io so che Pandora vuole fare tutte queste cose e l’ aiuto , lei vuole diventare agente della Polizia Internazionale del Tempo , Spazio e dei Mondi e per questo oggi ho deciso di farle conoscere il mio capo . Io andai da Pandora , bussai alla sua porta con calma . Pandora mi aprì e disse – cosa c’ e Marcello ? , io risposi – fammi entrare e te lo dico , Pandora mi fece entrare e vidi che le era in pigiama molto bello con delle stelle . Io dissi a lei – se ti fai una doccia e ti vesti come ti sei vestita ieri , ti voglio far conoscere il mio capo , Pandora disse – perché mi vuoi far conoscere il tuo capo ? , io risposi – ti voglio far conoscere il mio capo cosi tu potrai conoscerlo e sopratutto gli puoi fare tutte le domande che vuoi sul lavoro e sopratutto potrai dire direttamente a lui che vuoi diventare un agente del suo dipartimento . Pandora mi disse in maniera molto sincera e gentile – va bene , se mi aspetti in camera mia ci metto cinque minuti e sono da te . Pandora inizio a farsi la doccia calda , dopo poco torno in camera sua con l’ asciugamano rosso , io mi girai e non sbirciai e lei si inizio a vestire con reggiseno , mutandine , camicia e pantaloni . Dopo poco era pronta , ma prima di dire pronta voleva fare una cosa ai capelli , lunghi gli piacevano ma alcune volte andavano sopra gli occhi e a lei questo non piaceva . Allora prese dal suo cassetto sinistro delle forcine per capelli e un elastico e inizio a mettersi mettersele . Poi inizio con l’ elastico e cosi le aveva i capelli a coda di cavallo , questa cosa l’ha imparata da mia sorella Alyssa che molte volte pure lei li tiene in questo modo . Io e Pandora salimmo sulla mia BMW , io iniziai a guidare dove lavoro e Pandora mi chiese – quando mi insegnerai a guidare la macchina ? . Adesso no , perché oggi devi chiedere questa cosa al mio capo e poi sopratutto oggi devo vedere alcune cose come del tipo se ci sono casi aperti che posso risolvere oppure andare su qualche pianeta o altro . Pandora disse in maniera un po’ imbronciata – quindi oggi pomeriggio se non hai niente da fare , mi puoi insegnare a guidare l’ auto . Io guardando Pandora – si , se non niente da fare , io stavo facendo il trucco guardo Pandora negli occhi e guidavo . Con calma arrivammo al commissariato di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , superammo quelli della sicurezza e ci dirigemmo verso l’ ufficio del mio capo di nome Angela Ferrara , lei non aveva mai conosciuta Pandora . Pandora guardò il mio capo che quel giorno porta una bella camicia bianca , molto bianca visto che l’ aveva lavata molto bene , pantaloni blu e molto elettrici e quello che indossa quel giorno gli sta molto bene . Pandora disse al mio capo – io sono Pandora , piacere di conoscerla , piacere di conoscerti Pandora . Loro si strinsero la mano e poi Pandora guardando il mio capo negli occhi – voglio diventare un agente del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , Marcello mi ha fatto vedere un po’ in cosa consiste il vostro lavoro e l’ altra volta ho aiutato Marcello in un caso . Il mio capo Angelica vide che Pandora ha un grande coraggio e nei suoi occhi vide quel fuoco che serve per lavorare qui dentro . Angela vide che Pandora era convinta , decisa e nelle sue vide quello che vide in me , cioè una persona che non si sarebbe fermata davanti a niente e che avrebbe fatto di tutto per aiutare chiunque anche infrangere leggi o altro . Angela guardò negli occhi Pandora e – sei vuoi diventarlo devi solo fare un colloquio con Ada Knight . Io dissi al mio capo – non posso farlo io visto che ho aiutato Pandora in tutto questo tempo , Pandora pensava me lo fa Marcello mi potrebbe aiutare per alcune cose .Il mio capo mi guardò e disse – no , Marcello tu domani segui un caso di omicidio invece Pandora si fa il colloquio con Ada . Angela fece venire Ada dentro il suo ufficio e dice – tu farai il colloquio a Pandora e non potrai aiutare Marcello a seguire il caso di omicidio . Ada vide Pandora un po’ preoccupata e per rassicurarla disse – ti devo chiedere solo poche cose , tipo il nome , il cognome , se hai problemi di salute o altro . Pandora sapendo queste cose si rassicurò un po’ e decise con molta convinzione di voler superare il colloquio di lavoro con Ada Knight . Angela il mio capo disse a Pandora – non oggi , domani lo farai , Pandora disse – non vedo l’ ora di farlo .

Categorie
2012 Abbigliamento Accessori Allenamento Armi Assassinare Dialoghi Doccia Dominatore di Poteri Me Mondi Fantastici Mondo Parlare con Kratos Parlare con Pandora Persone Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Racconto

Imparò a Pandora a chi sparare e cosa sa fare la pistola Ribellione

Il giorno dopo ci svegliammo e avevo deciso di dire a Pandora contro chi doveva utilizzare la pistola e sopratutto cosa sapeva fare . Ma prima dovevo aspettare perché Pandora aveva deciso di farsi una bella doccia calda . Dopo averla si mise sopra i reggiseno e mutandine una bella maglietta rossa e dei pantaloni blu e delle pantofole nere . Io quel giorno indossavo una bella maglietta nera e dei pantaloni neri e delle pantofole nere , invece Kratos indossavo una bella maglietta rossa e dei pantaloni blu e delle pantofole nere . Comunque Pandora usci dalla sua stanza ben vestita e pettinata e disse – Marcello adesso puoi dirmi a contro chi devo utilizzare la pistola e cosa sa fare questa pistola . Io allora iniziai a dire a Pandora – allora la pistola la puoi utilizzare solo se è necessario , diciamo che qualcuno si era messo a sparare contro di te o e strettamente necessario allora prendi la pistola e spara , ma se non è strettamente necessario allora non farlo . Pandora disse – ok , quindi diciamo che uno mi vuole uccidere , oppure incontro un animale o una persona che mi vuole uccidere io posso utilizzare . Adesso dimmi cosa può fare questa pistola . Allora io iniziai con la spiegazione – Allora questa pistola può fare molte cose nel senso che può sparare qualunque tipo di proiettile nel senso diciamo che metti u proiettile demoniaco o altri tipi di proiettile nella pistola tu li metti e la pistola si adatta a quel tipo di proiettile . Pandora disse – Ci starò attenta a questa pistola e la utilizzerò per difendere le brave persone . Pandora se ne stava tornando in camera sua con la pistole e io la fermai e gli dissi – aspetta un attimo che ti devo dare un ultima cosa e Pandora e Kratos curiosi dissero – cosa ? , io risposi – il fodero della pistola . Pandora prese il fodero della pistola e in camera sua cerco di capire come metterlo . Essendo una signora del tempo lei lo capì in pochi minuti .

Categorie
2012 Abbigliamento Dominatore di Poteri Felpa Foto

Urban Classics ZIG ZAG HOODY – Felpa – multicolore

Urban Classics
ZIG ZAG HOODY – Felpa – multicolore