Categorie
Acqua Gabriella Griffiths I.A K.A.R.E.N Shadow Black

Gabriella Griffiths conosce K.A.R.E.N

Gabriella in vita sua non aveva mai parlato con una intelligenza artificiale e quindi per lei sarebbe stata una cosa davvero molto strana . Gabriella quando dopo tre ore di sonno si sveglio , aveva la testa che gli scoppiava e poi inizio a vomitare all’improvviso e meno che li c’ era un secchio che Shadow Black gli aveva preparato vicino al letto . Appena Gabriella ebbe finito di vomitare andò nel bagno che era nella porta accanto alla sua camera da letto e inizio a bere un po’ d’ acqua per sentirsi meglio dopo tutti i litri di vomito che aveva buttato nel secchio . K.A.R.E.N aspettava prima che Gabriella si vesti e per salutarla voleva aspettare almeno che lei fosse vestita e voleva dare alla ragazza la sua privacy . Una volta che la ragazza si era fatta una bella doccia calda e si era messo qualcosa di pulito il computer – Buon pomeriggio Gabriella. Gabriella si era svegliata verso le 15:40 del pomeriggio e rimase sorpresa che qualcuno parlasse ma sapeva che non era Shadow Black visto che lui aveva una voce più forte e davvero molto profonda . Gabriella mentre era li a capire cosa era successo , non se lo ricordava e I.A – ti stai chiedendo cosa ti è successo se vuoi te lo posso dire ? . Gabriella voleva sapere cosa era successo dopo tutto faceva parte della sua vita e lo voleva sapere cosa era successo visto che riguardava anche il suo stato di salute – Non so come ti chiami ma voglio sapere cosa mi è successo ? .

Il computer mentre osservava Gabriella che adesso i suoi segni vitali erano buoni – io sono Karen , ti ho chiamata attraverso una mia opzione . Tu hai guidato Shadow Black dove eri io e poi sei svenuta e sei rimasta nel letto tre ore . Gabriella lo voleva sapere a tutti i costi e disse al computer – mi puoi dire come mai sono svenuta e non voglio sentire bugie . Karen vedeva negli occhi che Karen la voleva sentire la verità e non voleva sentire bugie o una storia scritta cosi , ma voleva sapere la verità pure e semplice . Shadow Black aveva detto a Karen prima di farla parlare con Gabriella – allora Karen presta attenzione se vuoi andare d’ accordo con Gabriella non le devi dire bugie oppure si arrabbia e non ti parla per molto tempo . Karen alla fine dovette dire tutta la verità a Gabriella – allora dentro di te ci sono dei poteri molto particolare e io per farti sentire da te ho usato uno di loro attraverso un modo non molto convenzionale . E stata colpa mia se ti sei sentita male ma se non lo avessi fatta sarei morta e tutto quello che avevo e la Cattedrale sarebbero state distrutte .

Gabriella sentendo queste cose non se la prese con Karen molto , anche se per colpa sua era svenuta però era meglio di morta . Poteva capire lo stato in cui era Karen dopotutto pure Gabriella quando era nella strade di Whitechappel era nella stessa situazione di Karen cioè che per il freddo , la fame o la sete sarebbe morta da un momento all’ altro . Karen non capiva come mai Gabriella non era arrabbiata dopotutto era quasi morta per colpa sua – Perché non sei arrabbiata con me ? Ti ho quasi fatta morire .Gabriella mise la mano sul suo cuore e diresse a Karen delle belle parole che se fosse stata umana avrebbe pianto – Io ero nella tua stessa situazione e forse nella strada sarei morta per mancanza di fame , di acqua o di altre cose che mi servivano e come te sarei potuta morire in ogni situazione particolare . Karen e Gabriella erano tutti e due nella stessa situazione ma adesso erano insieme e sopratutto non più in fin di vita . 

Categorie
2011 Abbigliamento Acqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Kyra Saintcall Oliver Saintcall Parlare con Pandora Superpoteri Switched

Faccio una stanza per Pandora e la aiuto a dormire

oi nella nostra grande casa avevamo molte stanze alcuni per gli ospiti altre invece erano fatte da me per alcune esigenze importanti . Adesso che c’ era Pandora non avevamo una stanza per lei , mi ero dimenticata di farla , cosi andammo io e lei in punto della casa del secondo piano e feci una bellissima stanza per lei . Non era molto grande , il posto giusto per quello che le serviva , cioè dormire e forse mettere alcune cose che potevano servire a lei . Una volta entrati da una porta , dissi a Pandora – chiudi gli occhi , Pandora fece come le avevo detto io e poi entrammo e dissi – adesso aprili . Pandora apri i suoi occhi blu come il mare e vide la sua stanza che aveva alcune cose che le potevano servire per esempio una scrivania , una sedia , un letto per dormire e una stanza armadio dove mettere tutte le sue cose . Pandora vide tutte queste cose nella sua stanza e disse – grazie per tutto questo , io le dissi – non c’ e di che . Poi mi disse – Marcello mi puoi dire la tunica che io avevo che fine ha fatto ? , io le risposi – mia sorella Alyssa la laverà e proverà a vedere se ci possiamo fare qualcosa di bello da farti indossa . Pandora mi chiese – quindi questa è camera mia , quindi posso farla come voglio e posso metterci quello che voglio . Si qui ci potrai mettere tutto quello che vuoi e puoi fare quello che vuoi , ma prima di sbizzarriti e mettere quello che ti serve dobbiamo capire in tutto il tempo che abbiamo dobbiamo cercare di capire sia cosa ti piace sia altre cose . Pandora segui il mio discorso e disse – hai ragione non so molto di questo mondo , mi puoi aiutare tu a capire cosa mi piace e cosa non mi piace , io le risposi – certo ti aiuto e cercherà ti aiutarti pure mia sorella se vuoi . Pandora da quando aveva conosciuto Alyssa mia sorella loro due erano andati molto d’ accordo e divennero subito amiche . Era stata molto gentile con lei visto che gli aveva fatto un bellissimo pigiama rosso non molto pesante giusto per l’ estate e per farle stare fresca e a Pandora piaceva moltissimo . Non dico che la tunica che indossava non gli piaceva ma nel nostro tempo quella tunica non va più e poi era ridotto uno straccio . Se uno vedeva Pandora con quella addosso pensava che lei era una zingara oppure pensava che era una mia schiava o molto peggio . Quindi era meglio se Pandora stava a casa mia per ottenere una educazione buona e sopratutto degli abiti nuovi di zecca . La sera scendemmo insieme e facemmo cena insieme , Pandora quando era prigioniera di Zeus era morta di fame , era deperita e non aveva bevuto nemmeno un ‘ po’ d’ acqua . Zeus la trattava come un pezzo di legno , era come un mostro senza sentimenti . Pandora si mise comoda su una sedia di legno e li fece la conoscenza dei miei genitori Oliver e Kyra Saintcall . Una volta presentata Pandora ai miei genitori , mia madre Kyra le fece mangiare cotolette . Lei non era in gamba a usare il coltello e la forchetta , dove viveva li non c’ era niente , con molta calma vide io come facevo e io inizio a fare pure lei e con molto gusto inizio a mangiarle . Erano buonissime , poi le versai un po’ d’ acqua nel bicchiere e inizio a bere , come vi ho detto era da molto tempo che non beveva acqua . Pandora aiuto mia madre a portare i piatti di la e voleva aiutarla ma mia madre disse – Pandora sono le 19 e ora che te ne vai a dormire e poi si vede che sei stata . Io portai Pandora in camera sua e la misi a letto e le dissi – buona notte Pandora se hai un incubo o altro vieni da me . Pandora quella notte fece un incubo , come dimenticare quello che le era successo nel vaso . Nel vaso la speranza la stava trasformando in qualcosa che solo nell’ universo conoscevano cioè uno Switched , lei venne da me e disse – Marcello ho avuto un incubo . Pandora mi vide che io ero sveglio e che stavo in camera mia a progettare qualcosa , io vidi Pandora e le chiesi – che incubo hai fatto ? . Pandora non me lo voleva dire , da prima era felice poi si trasformo in una scena muta e lei non diceva nemmeno una parola . Io le dissi – senti Pandora se non mi dici che incubo hai avuto non ti posso aiutare , alla fine Pandora mi racconto tutto e io per consolarla – senti per dormire pensa al ricordo più bello , pensa a quello e riuscirai a dormire , adesso ti portò in camera tua . Pandora si mise a dormire e penso a quei momenti con Kratos e una volta pensati a lui , lei riusci a dormire senza nessuna preoccupazione . 

Categorie
2013 Acqua Dialoghi Dominatore di Poteri Kratos Me Mondi Fantastici Mondo Nexus Notizie Notizie dal Mondo Pandora Parlare con Kratos Parlare con Pandora Raven City

Compro un costume da bagno a Pandora

Una delle varie cose che Pandora voleva imparare , era nuotare , voleva imparare a nuotare non solo perché volevo io ma sopratutto perché voleva . Pandora vedeva la televisione e sentiva di persone morte affogate nell’ acqua che era ed è molto profonda e sopratutto il posto più brutto dove morire . Inoltre l’ acqua e uno dei nemici dei detective e dei poliziotti , l’ acqua cancella tutto . Per tutto intendo traccie e indizi importati per risolvere un crimine . Pandora voleva imparare a nuotare perché voleva fare qualcosa , invece di stare li a guardare senza fare niente . Io e Pandora quel giorni ci svegliammo verso le 7 , facemmo colazione , dopo un po’ io andai in camera di Pandora dove lei stava guardando sul suo tablet il nuoto e come imparare a nuotare . Io bussai alla sua porta e le dissi – posso entrare ? . Certo entra pure , cosa vuoi ? . So che da un po’ di tempo vuoi imparare a nuotare , se ti vesti un attimo ti porto a comprare un bellissimo costume da bagno del colore che piace a te e come lo vuoi tu . Grazie – Pandora mi guardò negli occhi e pure io lo stesso e vide che lei era molto felice di questa scelta . Poi mi disse – puoi uscire e mi aspetti giù , io feci come le mi avevo detto e sopratutto perché non volevo guardare una ragazzina che si cambiava d’ abito , se mi avesse visto mia sorella o altro avrebbero pensato che volevo fare qualcosa di brutto contro Pandora . Ma io a Pandora non fare niente di male , anche se non lo è ma è come se fosse mia sorella , una piccola sorellina a cui voglio . Pandora decise di mettersi una bella camicia nera , pantaloni neri e scarpe leggere della nike , tutte queste cose non gliele avevo comprato , Pandora era uscita ed era andata a lavorare in una libreria , voleva guadagnare soldi da sola e sopratutto si voleva comprare le cose da sola . Scese con molta calma dalle scale e poi entrò nella mia macchina la Shelby Mustang Gt500 Kr che avevo dal mio diciannovesimo compleanno . Mesi in moto l’ auto e poi dissi a Pandora – mettiti la cintura di sicurezza , Pandora fece come le avevo detto io , il luogo dove stavamo andando era Raven City . Li a Raven City c’ era molti negozio , tra i quali negozi di costumi da bagno , dopo aver visto un po’ di cose insieme una volta arrivati li entrammo in questo bellissimo . Sopra al negozio c’ era scritto “ Intimissimi – Scegli la tua taglia “ molto grande , dentro c’ era una bellissima commessa . Il nome di questa commessa era Rita , il cognome non lo conoscevo e non mi interessava tanto , Rita aveva capelli rossi e i suoi capelli era raccolti in una coda di cavallo , i suoi occhi erano blu come il vestito che indossava e gli stava davvero molto bene . Si avvicino a noi e disse in maniera molto felice – in cosa posso aiutarvi ? , io la guardai negli occhi e le dissi – cerchiamo un bellissimo costume da bagno interno per lei . Rita guardò Pandora disse – vieni che adesso troviamo il costume da bagno giusto per te , Pandora inizio a seguire la commessa , io dietro che li seguivo . Rita inizio a misurare Pandora e poi si mise a cercare il costume da bagno intero avendo le misure di Pandora . Una volta preso , porto a Pandora il costume da bagno , la commessa ci indicò – guardate li c’ e un camerino se vuole far provare a lei questa costume , glielo può far provare li dentro . Io e Pandora insieme andammo li verso il camerino , Pandora entrò io invece rimasi fuori , poi mi chiese – cosa devo fare qui dentro ? , io le dissi – adesso ti devi togliere quello che indossi e metterti quel costume da bagno intero rosso . Pandora si vergogno un po’ e poi dissi a lei in maniera molto gentile – senti Pandora nessuno può entrare qui dentro visto che ci sei tu , qui sta tranquilla , che se c’ e qualcuno che vuole provare un vestito io gli dico che è occupato e che deve aspettare . Pandora allora si inizio a togliere con calma tutto , ci mise pochi minuti e poi si infilo molto bene il costume da bagno intero . Usci da li e poi mi disse in maniera molto felice perché aveva trovato un costume che gli stava molto bene – come mi sta ? , io le risposi ti sta benissimo, la guardai avanti e indietro  . Dopo la guardai e gli dissi – adesso torna dentro , rimettiti quello che ti sei tolta e metti il costume da bagno nella scatola che ha dentro e poi lo paghiamo . Pandora decise di fare come le aveva detto , si mise quello che si era tolto nel camerino , rimise con molta calma il costume da bagno intero dentro il cartone che lo conteneva , lo prese in mano e insieme andammo alla cassa a pagare . Dopo aver pagato , uscimmo dal negozio e io dissi a lei in maniera molto orgogliosa – ti sei comportata molto bene , però devi ancora superare molte paure , ma con il tempo ce la fai . Pandora ascoltò il mio discorso , poi ci dirigemmo verso la macchina , sali e io misi la busta che conteneva lo scatolo che conteneva il costume da bagno intero di Pandora . Quando tornammo Kratos ci vide e chiese a me ad Aqua – dove siete stati ? , io lo guardai – visto che devo insegnare a Pandora a nuotare , aveva bisogno di un costume da bagno intero e siamo andati a comprarlo . Kratos mi guardò e disse – quando insegnerai a Pandora a nuotare , ci devo stare pure io , cosi se ci sono problemi , tu o io possiamo aiutare Pandora . Certamente te lo volevo chiedere , anche se lo facciamo nella stanza delle simulazioni , però potrebbe andare male , quindi se ci sono problemi tu o io possiamo aiutare Pandora . Pandora sapendo che vicino ci sarebbe stato anche Kratos si senti subito meglio , era preoccupata ma poi si più calma , non più agitata , lei aveva paura di sbagliare . 

Categorie
2013 Acqua Cappotto Foto Il Dottore Kratos Pandora

Il Mio Nuovo Cappotto

Il Mio nuovo cappotto è uguale a quello del Decimo Dottore . Io per dirla tutta il Dottore l’ ho incontrato diverse volte , per il momento non lo dico ancora ma l’ ho fatto in diverse occasioni .Quando Kratos , Pandora e Aqua mi viderò con questo cappotto adosso mi disserò che è molto bello

Categorie
67 a. C Accessori Acqua Aqua Armi Bere Cleopatra Cuore Curiosità Database Demoni Detective Dominatrice di Poteri Informazioni Keyblade Gunblade Kratos Me Mondi Fantastici Mondo Occhio della Fenice Oggetti Pandora Panorama Parlare con Aqua Parlare con Cleopatra Parlare con Kratos Parlare con Pandora Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Presentazione Racconto Storia

Berenice Vi cerca un modo per uccidere Tolomeo XII e Cleopatra

Dopo aver riottenuto tutti i suoi ricordi anche quelli più spiacevoli , lei inizio a trovare un modo per uccidere suo padre Tolomeo XII e Cleopatra che gli avevo sottratto il trono e il suo regno . Prima di tutto lei decise che la ragazza che era prima era morta , nel senso che lei era più forte e non si sarebbe fatta mettere i piedi in testa da nessuno e non avrebbe avuto nessuna pietà neanche per il suo , nello stato di rabbia in cui era avrebbe voluto raderlo al suolo che lasciarlo a suo padre e a sua sorella Cleopatra . In quel momento arrivò tramite una nube oscura e molto oscura che qualsiasi luce sarebbe scomparsa li dentro , sarebbe morta e con essa lo stesso possessore della luce . Una donna molto bella e carina , capelli neri , tunica nera come una donna che provava odio e nessuna compassione a me non che il suo nemico non fosse abbastanza forte e temuto quasi quanto lei e un bastone con sfera di vetro incastonata sopra il bastone . Il suo nome era Veronica , il suo nome era conosciuto in alcune parti del mondo , era un po’ con il nome del Dottore , cioè lo pronunciavi e tutti scappavano . Suo padre era molto temibile e ed era meglio non voltargli le spalle apparte che tu sia tuo amico , se eri suo nemico era meglio non voltargli le spalle , perché lui ti avrebbe ficcato un coltello o una spada alla tue spalle e saresti sicuramente morto . Il padre di Veronica era talmente cattivo che anche se sua figlia avesse conquistato il Monte Rushmore , quello in cui raffigurate le teste dei vari presidenti , lui non avrebbe mostrato affetto e neanche se fosse morta , avesse fatto che lei era una sua pedina e sarebbe andato in avanti con il suo piano di governare tutto , tempo , spazio e universo . Comunque lei disse a Berenice VI – Salve Berenice Vi , io sono Veronica la Distruttrice di Mondi e di ogni briciola di luce e di ogni bene nell’ universo , so cosa ti ha fatto tuo padre e tua sorella Cleopatra ti ha levata il trono , io sono qui per darti un potere enorme che ti aiuterà a uccidere loro e a riprenderti quello che ti spetta di diritto cioè il trono di Alessandria e Berenice Vi incuriosita disse a Veronica – hai la mia più completa attenzione , hai detto che vuoi darmi un potere che mi può far riottenere quello che ho perso , cioè il regno di Alessandra di Egitto . Voglio questo potere di cui mi hai parlato e non mi farò fermare da nessuno e qualunque persone si metta di mezzo tra me e altri li ucciderò senza dargli la possibilità di chiedere pietà . Veronica nelle parole di Berenice VI un po’ riconobbe un po’ della sua malvagità . Veronica alla le fece un incantesimo e invece di quei vestiti che indossava gli appari una maglietta e pantaloni neri e un mantello nero molto lungo e inoltre gli diede la possibilità di controllare gli Heartless e di fargli fare tutto quello che voleva anche uccidere i suoi parenti o altre cattiverie , anche uccidere tutte le persone di tutto un villaggio anche se loro non avevano fatto niente . , Veronica era scomparsa sotto gli occhi increduli di Berenice . Berenice VI vide arrivare un viandante che stava viaggiando cosi tanto per fare due passi , indossava dei vestiti che erano normali a quell’ epoca cioè un maglietta sotto e un capotto pesante che copriva tutto il corpo . Berenice allora prese la spada e minaccio quell’ uomo e disse in modo molto minaccioso e con sguardo molto cattivo – dove si trova il palazzo reale di Tolomeo XII e dove si trovava Cleopatra la sorella che gli aveva tolto il suo trono e si era preso quello che voleva cioè il trono . Figuriamoci che sarebbe successo se lei con già il potere che ha ottenesse il trono di Tolomeo XII e Cleopatra , forse non ci sarebbe più nessuno futuro e lo dovevo fermare . Berenice VI allora decise di dirigersi verso una città lontana dal palazzo e di uccidere alcune persone per dare un messaggio a suo padre Tolomeo XII e a sua sorella Cleopatra .Berenice VI arrivo al primo villaggio e decise di uccidere tutti gli abitanti , munita di spada e degli Heartless lei inizio a uccidere gli abitanti e gli Heartless andavano vicino a corpi senza vita della persona e gli prendevano il loro cuore ancora caldo dentro il loro corpo . Una guardia stava passando li e vide tutta questa distruzione , queste Berenice distrusse tutte le abitazioni con i suoi poteri oscuri . La guardia decise di andare dal suo faraone Tolomeo XII e disse – qualcuno ha fatto qualcosa di orribile , il villaggio è stato distrutto quasi completamente e nessuna persona e viva . Io e gli altri sentimmo quello che disse questa guardia e andammo li in quel villaggio e come aveva detto lui , le case erano distrutte , le persone che avevano provato a scampare , non né era rimasto solo uno vivo , per terra c’ erano solo i loro corpi senza vita e sopratutto senza il loro cuore . Li ispezionai più volte e il corpo non c’ era era stato levato , non strappato dal corpo come poteva fare un lupo mannaro affatto , ma come un mostro fatto di oscurità . Cioè nessuna traccia , tipo un braccio che aveva strappato dal loro corpo il cuore , sul corpo c’ erano tracce di una katana . Annusai l’ aria e come avevo previsto nell’ aria c’ era aria di potere oscuro sia sulla ferite sui corpi sia nell’ aria . Io me ne accorsi per primo e dissi a loro – nell’ aria si sente energia oscura , la sentite la vedete . Kratos aveva sentito pure lui tracce di energia oscura , poi Pandora e poi Aqua e videro che anche sui corpi c’ era questa energia . Senza saperlo Berenice VI , ci aveva dato una traccia per arrivare a lei e questo ci aveva dato un enorme vantaggio oppure era una trappola escogitata da Berenice Vi per ucciderci e cosi avere campo libero per uccidere Tolomeo XII e Cleopatra . Mentre capivo dove portava questa traccia di energia oscura , io vidi il passato e vide i vari movimenti di Berenice e chi aveva ucciso primo e poi dopo . Berenice arrivò nel villaggio e inizio a uccidere la prima persone che si trovò davanti e poi tutti i cittadini del villaggio . L’ unica cosa che voleva vedere è uccidere tutti , ma lei lo aveva fatto per dare un messaggio non a me , ma a Tolomeo XII e Cleopatra , il messaggio era del tipo “ Sto arrivando e non mi fermerò davanti a nessuno per ottenere quello che voglio , cioè il trono “ . Dopo che tutte le persone erano state uccise , arrivarono gli Heartless e iniziarono a prendere il cuore delle persone uccise da Berenice VI .

 

Alla fine Berenice VI cerco un rifugio , un posto dove lei sarebbe stata al sicuro e tranquilla e creare un piano per uccidere suo padre e sua sorella . Dopo un po’ di tempo riusci a trovare un nascondiglio perfetto , cioè una camera sicura che aveva fatto progettare dai suoi sudditi senza farlo sapere a nessuno . Ci entro e c’ era molto spazio , pieno di cose da mangiare , da bere e armi . Berenice Vi aveva fatto tutto questo per fare in modo che se lei era in pericolo , si poteva difendere , ma anche se si voleva vendicare . Dopo aver mangiato e bevuto escogito il piano . Il suo piano era questo , prima mandare gli Heartless e uccidere le guardie e tutte le persone che potevano mettersi contro di lei e il suo piano . Una volta uccise le guardie procedere insieme agli Heartless e uccidere insieme a loro Tolomeo XII e Cleopatra . Ma se il suo piano non funzionato , aveva imparato a utilizzare la spada e lei di nascosto aveva visto le guardie come combattevano e quindi lei sapeva anche come combattere contro guardie e quindi sapeva anche fare un duello e visto che lei dalla sua parte aveva il potere dell’ oscurità , se si concentrava poteva utilizzarlo per rendere più forti e più potenti gli attacchi e infliggere più dolore alle persone , soprattutto alle persone che gli hanno tolto tutto , sopratutto il trono . 

Categorie
2012 Acqua Aqua Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Marco Me Mondi Fantastici Mondo Pandora Persone Presentazione Racconto Sorella Spazio Storia supereroi Superpoteri Tempo Universo

Dominatore di Poteri

Salve a tutti anche se ho detto di chiamarmi Marcello , in questo blog non mi chiamerete Marcello ma soltanto Dominatore di Poteri , non mi chiamerete Marcello né ora , né domani e né in futuro e dovunque andrò nel tempo , nello spazio e nei io dirò alle persone di chiamarmi Dominatore di Poteri . Per vari motivi lo voglio prima perché voglio che la mia identità sia celata e inoltre perché mi va .

Categorie
2012 Acqua Dialoghi Dominatore di Poteri dormire eroi Kratos Me Mondi Fantastici Mondo Mutante Pandora Panorama Parlare con Rosa Pensieri Persone Racconto Storia supereroi Superpoteri Tempesta Tempo

Rosa de Luca nel panico

Dopo che io , Kratos , Pandora , Rosa inizio a visitare il posto dove la potevano aiutare a controllare i propri poteri . Il primo luogo che visitò era il giardino , era enorme e molto grande lì i ragazzi che erano riusciti a controllare i propri poteri giocavano tra di loro tipo frisbee , football americano , calcio e molti altri sport . Il secondo posto che visitò era la cucina , in cui lei poteva trovare tutto quello che serviva per fare colazione , pranzo e cena o se per caso non riusciva a dormire di notte poteva venire a fare uno spuntino notturno . La cucina era come una normale cucina , posti a sedere e vedere quel posto gli ricordò un po’ casa . Li si sedeva con i suoi genitori e faceva colazione , pranzo e cena , sempre con loro , non ci stava tutti i giorni casa , però quando lei doveva parlare con i suoi genitori andavano a quel tavolo e parlavano . Il terzo posto che visitò erano le aule , il posto dove i mutanti imparavano soltanto la parte teorica dei loro poteri , cioè era una normale scuola che Rosa aveva già frequentato dove stava e con i suoi amici . C’ erano moltissime aule e moltissimi posti dove sedersi e prendere appunti . Il quinto posto fu camera sua dove lei poteva riposare in pace dopo una missione , li dentro c’ e un bagno , le cose che voleva metterci le doveva portare lei da casa sua , ma prima di poterlo fare , dove avvisare che lei era li . Il quinto posto che visitò fu la Stanza del Pericolo , perché lì in quella stanza i mutanti potevano allenarsi a utilizzare i propri poteri e migliorare . Dopo aver fatto un giro per l’ istituto , lei chiamò i suoi genitori , rispose la madre che era molto preoccupata – Ciao mamma , io sto bene , sto in un posto dove mi possono aiutare a controllare il mio potere . La madre era felice di sapere che c’ era un posto dove potevano aiutare sua figlia a controllare il suo potere e rispose – sono molto contenta che tu abbia trovato un posto cosi , chi ti ha portato li ? . Rosa disse alla madre senza dire troppe cose – è stato una persona , che ha dei poteri , però non come i miei , forse era più forte e mi ha aiutato portandomi qui . La madre chiese alla figlia – dici davvero ? , e lei rispose – si , ha detto che si chiama Marcello e non mi ha detto altro , apparte di questo posto , comunque io voglio restare in questo posto cosi potrò controllare e usare i miei poteri per il bene e la madre disse – ok , ma sta attenta . Rosa de Luca è in camera sua e stava per uscire e andare a bere qualcosa e io apparì in quel momento proprio davanti a lei e dissi – Ciao Rosa , come stati ? , e Rosa rispose – si e no , sono ancora un po’ sotto-shock per quello che mi è successo . Io dissi a Rosa – lo so è un po’ difficile , però se ne parli con uno degli X- man , sicuramente loro ti sapranno ascoltare e sicuramente loro ti aiuteranno e Rosa disse – ne se sicuro ? . Io dissi a Rosa – non ti pensare che sei l’ unica persona che è successo qualcosa ti brutto . Purtroppo qui alcune persone hanno scoperto i loro poteri in modo non proprio normale , ma in modo non molto felice . Mentre stavo parlando con Rosa , Tempesta vestita con abiti normali e con quei capelli bianco , lei stava camminando verso la stanza di Rosa e senti qualcuno parlare nella stanza e vide me che parlavo con Rosa e si inizio a domandare chi ero e come era potuto arrivare nella stanza della nuova mutante senza nemmeno essere visto da qualcuno . Rosa dopo aver sentito quello che avevo detto io , lei disse con molta sicurezza – ci proverò , però quello che è successo a me è difficile , cioè non è normale essere da tutti da quanti essere stuprata e io dissi a Rosa per rassicurarla – anche sei i tuoi poteri , si sono risvegliati in un modo non molto bello , però sei riuscito a fermarlo e non ti ha potuto fare del male . Rosa mi disse in modo molto sicuro – ci proverò Marcello , grazie per avermi passato questo momento di tristezza che avevo e io dissi a lei – se hai bisogno di aiuto , chiamami e io verrò da te , oppure verrò io da te . Rosa allora mi disse – va bene Marcello . Dopo che mi teletrasportai , Tempesta stava ancora li vicino alla porta che era chiusa , visto che io volevo parlare da solo con Rosa , lei aprì la porta ed entrò in camera di Rosa e disse – chi era la persona con cui stavi parlando ? e Rosa che prima aveva incontrato lei in cucina , mentre si prendeva un po’ d’ acqua e le disse – è la persona che mi ha portato qui , si chiama Marcello , so soltanto questo , però so che è molto potente e sa fare moltissime cose , bloccare i poteri delle persone per un po’ e altri poteri . Dopo Rosa si ricordò quello che le avevo detto io di aprirsi con gli altri x-man e disse a Tempesta – stavamo parlando del modo in cui si sono rivelati i miei poteri , è un po’ difficile palarne ma se vuoi te lo dico . Tempesta chiuse la porta e disse – parlane con me , dovrai pure dirlo a qualcun ‘ altro , parlane con me e ti sentirai meglio e Rosa si armò di tutto il coraggio che ebbe e disse a Tempesta – allora io mi stavo divertendo in un bar con un mio amico , questo mio amico dopo aver bevuto aveva deciso di portarmi un vicolo e di stuprarmi , ma quando ebbi capito quello che voleva fare ebbi paura e i miei poteri si sono risvegliati e Tempesta disse – adesso però sta tranquillo è tutto passato , qui imparerai a utilizzare i miei poteri e conoscerai anche molte persone sia buone che ti vorranno bene e purtroppo persone che ti vogliono sconfiggere , però non ti preoccupare qui imparerai a utilizzare i tuoi poteri . Rosa disse a Tempesta – grazie per avermi ascoltato e Tempesta disse a Rosa per rassicurarla – io e le persone qui dentro siamo per aiutarti e per difenderti , ora però cerca di dormire un po’ e Rosa disse – grazie Tempesta . Dopo che Tempesta se ne andò , Rosa si mise a dormire un po’ .

 

Categorie
2012 Acqua Foto Foto del Giono Lago Me Mondi Fantastici Mondo Oggetti Presentazione Racconto Storia Tempo

Foto del Giorno . Lo Strano Caso del lago a pois

(Fred Schaad/Caters News/Iberpress)

Spesso la natura supera la nostra immaginazione, come in questo caso: un lago tempestato da perfetti cerchi gialli, quasi fosse la trama di una stoffa a pois.
Siamo vicino alla città di Osoyoos, in Canada, e il lago in questione si chiama Kliluk. A creare queste straordinarie forme geometriche naturali sono i minerali disciolti nelle sue acque, che contengono una delle più alte concentrazioni al mondo di solfato di magnesio, solfato di calcio sodio e altri minerali, tra cui anche argento e titanio.
I colori del lago cambiano nel corso dell’anno, ma è tra giugno e settembre che lo spettacolo diventa davvero incredibile. Con il caldo estivo, l’acqua evapora abbassandosi di livello e mettendo in luce la trama di passerelle e piscine colorate in cui si raccolgono i minerali, dando vita allo spettacolo del lago maculato che richiama turisti da ogni parte del globo.
Come riporta un cartello vicino al lago, queste acque avrebbero anche proprietà terapeutiche tanto che, secondo una leggenda, nel corso di una battaglia tra le tribù locali venne dichiarata una tregua appositamente per farvi immergere i loro feriti.

Categorie
2012 Abbigliamento Acqua Aqua Curiosità Dr Alyssa Saintcall Foto Me Oggetti Pantofole Presentazione Racconto

Foto della ciabbate di mia sorella Alyssa

Rohde Ciabattina - rosso.

Rohde Ciabattina – rosso utilizzata da mia sorella Alyssa .

 

Categorie
2012 Acqua Aqua Computer Database Dominatore di Poteri Foto Informazioni Kratos Me Mondo Oggetti Pandora Panorama Parlare con Aqua Persone Porte Presentazione Racconto Razza Storia

Faccio una stanza da letto per Aqua

Dopo aver fatto una bella chicchera con Aqua , io dissi a lei in modo molto gentile < puoi venire con me , adesso ti faccio la stanza > e Aqua disse < ok , ti seguo > . Salimmo le scale e arrivammo alla fine del corridoi , posai le mani li sopra , mi concentrai e feci apparire una porta blu chiaro come gli occhi di Aqua , li nella stanza di Aqua c’ era un letto di colore blu chiaro  per dormire , una scrivania lunga come quella che avevo io in camera mia e altre cose che le potevano essere utile , tra le quali anche un bagno . Aqua mi abbraccio e disse < grazie per questa stanza > e io dissi a lei dopo averla  finita di abbracciarla < chiama se hai problemi > e Aqua disse < va bene Marcello > .