Categorie
1994 2165 Alice Battaglia Angelo Battaglia Criminologa Criminologia Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Fantasma Fantasma Vendicativo Morte Occhi della Fenice Sensi Senso della Fenice Universing

Curiosità su Alice Battaglia

Alice Battaglia

Il 27 Ottobre del 1994 è morta la mia compagna di liceo Alice Battaglia e come potete vedere in questa foto lei è una Goth Girl. Anche se aveva questo aspetto cosi dark e aveva un comportamento molto brutto e molto negativo. Tutto questo era dovuto al fatto che verso i due anni lei è stata rapita da un Serial Killer che ho preso nel 2165. Lui aveva usato l’ Universing per tornare indietro nel tempo e aveva preso una ragazzina e per la precisione Alice Battaglia. Suo padre fece di tutto per poterla riavere e ci provo visto che lui era un Criminologo. Io portai a casa Alice Battaglia e feci sapere alla famiglia che era tutto apposta, ma solo dopo un bel pò di tempo e dopo alcuni viaggi nel tempo capì che io avevo salvato la vita alla mia compagna di liceo che voleva fare la Criminologa. I suoi genitori volevano che lei diventasse una Criminologa come suo padre Angelo Battaglia e cosi lei poteva avere un futuro e sopratutto poteva usare i suoi soldi per essere una normale ragazza e uscire dal mondo Goth in cui era entrata dopo qualche anno che si era ripresa dal trauma del rapimento. Alice Battaglia per colpa di tutte le pressioni da parte dei suoi genitori e da parte della scuola inizio a comportarsi in modo molto male non solo con i noi, ma anche con i suoi genitori e sopratutto lei inizio a prendere droghe verso i 15 anni. Prima iniziava con delle piccole dosi, ma poi con il tempo e arrivata all’ università prendeva droghe sempre di più e con un ritmo maggiore. Ogni volta che noi la vedevamo in volto, sembrava il volto e l’ aspetto di un cadavere, sembrava uno zombie che veniva in classe e aveva tutta la voglia di restare in quello stato . Anche se io dovevo ancora ottenere gli Occhi della Fenice, ma in quel momento non serviva un genio per capire che da li a tre settimane o tre mesi lei sarebbe morta. Invece quando io ho provato a darle una mano, lei ha passo il successivo per accelerare la sua morta e cosi il giorno del suo compleanno lei mori e io non pote fare nulla. Potevo solo vedere la Morte che con una grossa e lunga falce che colpiva il cuore di Alice Battaglia. Potei vedere tale cosa grazie al Senso della Fenice. Anche se noi sapevamo che il 27 Ottobre del 1994 era il suo 22 compleanno, lei ci guardo in faccia e con uno sguardo di odio e di rabbia – da voi non voglio gli auguri. Alice Battaglia ci vedeva come suoi nemici e quindi noi non potevamo fare nulla a riguardo di ciò.

Categorie
Alice Battaglia Criminologa Criminologia Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Morte

La Morte me ne lancia una

10473737_10205216258951460_2743125004286534281_n

La Morte aveva visto la vita di Alice Battaglia . Aveva visto che nella sua lunga vita era stata una vera stronza . Era una stata una grande stronza con tutte le amiche dell’ università , con me e con tutte le altre persone del mondo . Prima di ucciderla strappando tutte le vene e le arterie che collegavano il suo cuore e cosi permetteva a lei di vivere prese un pò del suo sangue che grazie alla morte adesso era ovunque e quindi fermare la ferita era impossibile . La Morte con la sua falce prese il suo sangue e con i suoi poteri mentali ci scrisse li sulla sua prossima Carta della Morte ” La Stronza Criminologa ” . La Morte sapeva che Alice Battaglia era vicina alla laurea e che era divenuta quasi una grande Criminologa e per questo che sulla carta scrisse questo . Sulla Carta della Morte ci mise l’ aspetto di Alice Battaglia da studentessa di Criminologia . Lo fece tutto con la mente e ci mise poco visto che i suoi poteri erano enormi come non mai . Prima di andare via dalla New York University me la lancio e io la presi al volo e poi si teletrasporto dietro di me – buona fortuna Daniel . Forse la prossima carta della morte che devo lanciare sarà per te . Non lo so ancora ma se devo ucciderti cosi sarà e non vedo l’ ora di avere dentro di me tutti i tuoi potentissimi poteri . Poi se ne andò con uno sguardo malefico ed era pronto ad andare verso la sua prossima vittima dovunque fosse

 

Categorie
Alice Battaglia Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Sarah la Fenice Rossa

Foto del Tatuaggio Ali Nere di Alice Battaglia

fenice10

Alice Battaglia verso i 18 anni si era fatta un tatuaggio che copriva tutta la sua schiena . Si era fatta un bel paio di ali nere . Io lo scopri solo dopo la sua morte . Sarah la Fenice Rossa e io eravamo dentro al T.A.R.D.I.S . Mise le coordinate e l’ anno e mi porto a vedere il giorno in cui Alice si faceva il suo tatuaggio . Eravamo sulla terza e quarta strada . Alice entrò nel primo negozio di tatuaggi e li incontro Angelo . Angelo vedeva che per Alice era la prima volta e cosi la tratto come una principiante che si voleva far tatuare sul suo corpo cose molto banali . Alice lo guardo negli occhi e capi che lui era un tipo esperto in tatuaggi e disse in modo chiaro e preciso , ma prima prese dalla sua borsa un foglio in cui aveva fatto un paio di ali nere . Alice si mise vicino al bancone – non voglio scritte ” ti voglio bene mamma ” . Voglio che tu dipinga sulle mie spalle ali nere . Angelo era molto curioso – perchè Ali Nere ? . Alice era ancora vicino a lui e gli fece i suoi occhi . Angelo vide che gli occhi della ragazza era dolci , gentili ma a vederli a un altra prospettiva erano quelli di una persona . Angelo era felice di vedere una persona che aveva l’ oscurità nel cuore – allora sorella facciamo questo tatuaggio . Ti farò delle bellissime ali nere che volerai per davvero ,Tra poco si che ti potrai definire un angelo oscuro . Ci mise un pò visto che la schiena era una parte molto sensibile al dolore . Alice non si fece anestetizzare visto che lei era insensibile al dolore  . Una volta finito le ali nere erano venute benissimo . Angelo prima di lasciarla andare via – se avessi bisogno di farti qualche tatuaggio su quel tuo corpo chiedi pure . Ecco il mio numero di telefonino.

download

Io e Sarah eravamo lontani da lei . Io e lei la seguivamo facendo molto piano . Sarah sapeva che io avevo delle domande – la stiamo seguendo perchè per aiutarla nel futuro dobbiamo conoscere il suo passato . Quindi adesso vediamo tutto il suo passato e cosi sappiamo un evento buono da cui partire per poi farla tornare ad essere una ragazza buona e gentile con tutti .

 

Categorie
Alice Battaglia Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Fantasma Vendicativo Fantasmi Fantasmi Vendicativi Foto Sarah la Fenice Rossa

Sarah la Fenice Rossa mi parla dei Fantasmi Vendicativi

fenice10

Io e Sarah eravamo fuori la villa infestata pronti a fare tutto il possibile per far tornare Alice il fantasma buono che era un tempo . Una volta fatto questo potevamo farla entrare dentro l’ Universing e farle vivere la sua nuova vita . Li avrebbe vissuto insieme ai suoi fratelli e sorelle fantasmi . Li avrebbe trovato una famiglia che non si aspettava . Sarah sapeva dei Fantasmi Vendicativi ma io invece non nè sapevo nulla . Io sapevo che avrei dovuto affrontare qualcosa che mi avrebbe potuto uccidere in un momento a un altro . Sapevo che li avrei incontrato una persona che con una mano poteva entrare dentro al mio corpo e strapparmi il cuore come se fosse niente . Per questo guardai verso Sarah – mi puoi dire qualcosa sui fantasmi vendicativi . Sarah la Fenice Rossa non guardo più la villa ma me . Con calma inizio a fare un lungo discorso – Allora con loro devi fare attenzione . Sono molto potenti grazie alle emozioni negative . Quindi se gli devi dire qualcosa . Devi fare in modo che sia qualcosa di bello e qualcosa che li faccia ferire . Del tipo dire addio a sua madre o suo padre . Devi fare davvero tanta attenzione perchè questi fantasmi non si fermano fino a quando non compiono la loro missione . Se la sua missione è uccidere me allora non importa se vado in un universo alternativo lei mi perseguita pure li e cerca di uccidermi . Inoltre in questa situazione dobbiamo stare ancora più attenti visto che non sappiamo cosa ha fatto la forza oscura . Io non sapevo cosa voleva dire Sarah – in che senso ? . Sarah si schiarì la voce – ora te lo faccio capire meglio . L’ oscurità cerca di fare tutto il possibile per rendere le persone che collaborano con loro più forti . Quindi forse dentro la villa hanno lasciato un oggetto per rendere Alice più forte e più potente . Per distruggere questo collegamento con le forze oscure devi distruggere l’ oggetto .

 

Categorie
Alice Battaglia Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Sarah la Fenice Rossa T.A.R.D.I.S

Foto della Villa Infestata

670_400_1_haunted

Sarah sapeva che il fantasma di Alice Battagli era lontano da noi . Sapeva che il fantasma sarebbe divenuto un fantasma vendicativo ma per diventarlo aveva bisogno del luogo perfetto . Aveva bisogno di un luogo molto oscuro e davvero brutto . Sarah prese le redini del mio T.A.R.D.I.S e ci teletrasporto li vicino a quella casa infestata . Sarah la Fenice Rossa sapeva che l’ unico luogo con grande oscurità e davvero brutta e dall’ aria malvagia era questa . Sarah e io non entrammo visto che li dentro c’ era Alice Battaglia che se si arrabbiava poteva farmi male . Ma li dentro c’ erano anche delle forze del male pronte a far diventare Alice Battaglia un grande e potente fantasma vendicativo . Loro erano li per dare ad Alice un medaglione per farla diventare più potente e darle la possibilità di fare cose che adesso non poteva . Alice non vedeva l’ ora di essere forte e potente e cosi uccidermi una volta per tutte . L’ oscurità c’ e l’ avrebbe fatta a piegarla al lato oscuro visto che lei era già in quel lato . Quando una persona è dentro il lato oscuro e una oscurità ti aiuta e capisci che avete gli stessi obbiettivi allora tu accetti subito il suo aiuto  . Sarah la Fenice la sentiva la forza oscura e non mi fece entrare li dentro fino a quando non c’ era più traccia di quella grande forza oscura .

 

Categorie
Alice Battaglia Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Fantasma Vendicativo Fantasmi La Morte Sarah la Fenice Rossa T.A.R.D.I.S

Parlo con Sarah la Fenice Rossa

250px-AidenRender

Ogni giorno dopo l’ università andavo con Sarah la Fenice Rossa e imparavo sempre qualcosa di bello e di nuovo . Lei mi aveva imparato qualcosa sulla medicina . Voleva che io se vedessi qualche emergenza potevo intervenire in pochi minuti e cosi salvare le vita delle varie persone . Sarah la Fenice Rossa mi aveva portato dentro al T.A.R.D.I.S per farmi calmare e cosi in un posto sicuro dirle cose era successo nell’ ora di Criminologia . Sarah si mise seduta sulla sedia e io ero li in piedi . Facevo dei lunghi respiri per andare in avanti . Dopo averne fatti tre iniziai il mio racconto . Io ero all’ università ed ero sempre pronto a fare di tutto per essere un grande Criminologa ma non avrei fatto come faceva Alice Battaglia . Io volevo essere legale e volevo essere il migliore studiando . Alice prima di fare lezione di Criminologia prese molto droghe . Alice era una dura e non gli importava quante droghe prendeva . Il giorno della sua morte ne prese troppe e li attorno a lei vedevo la morte . La morte erano li attorno al suo corpo . Era a forma di ombra che era dentro al suo corpo e stava crescendo sempre di più . Alice non se ne rendeva conto . Aveva preso tre droghe molto forti insieme . Le aveva mescolate visto che lei era brava pure in chimica . Una volta mescolate inizio a bere l’ infuso come se una normale bevanda . Io non sapevo tutte le droghe e quindi pensavo che era un normale infuso o qualcosa del genere . La professoressa di Criminologia era arrivata in tempo . Lei arrivava sempre cinque minuti prima . Il nome è Irisa Jackson 25 anni e capiva subito che qualcosa non andava . Una volta entrata vide che la faccia di Alice era di un colore molto pallido . Le mancavano le forze . Nessuno degli studenti la voleva prendere per mano e sorreggerla . Io invece l’ ho presa prima che potesse cadere e sbattere la testa molto forte contro lo spigolo di uno dei tavoli . Era davvero molto pallido e non respirava proprio sembrava morta . Ma il suo cuore stava battendo e io allora presi una matita e le feci un piccolo foto alla base del collo e poi le misi un fazzoletto li per fermare il sangue . Le avevo fatto riprendere un po’ di colore ma c’ e solo un po’ d”aria . Il alito era sul mio volto ed era molto fievole . Mentre cercavo di salvarla La Morte decise di comunicare con me e diceva con parole molte belle come se fosse una ipnosi o qualcosa del genere – Falla morire . Lo vedo dentro al tuo cuore la odio e la vuoi vedere morta per come tratta i tuoi compagni . Io ero li dentro e gli urlai con tutto il fiato che avevo in gola – non la lascio morire . Certo la odio e vorrei che fosse più gentile con gli altri ma lei è una mia compagna di classe e non te la lascio . Combatti oppure molla la presa su di lei adesso . Alla fine utilizzai il potere di guarigione e riprese un po’ di colorito . Adesso stava prendendo colore su tutto il corpo . Da bianco come quello di un cadavere a quello di un normale essere umano . Ci ero riuscito l’ avevo salvato ma poi all’ ultimo secondo la morte decise di colpirla al cuore . Lui era li dentro e io non ero ancora bravo a entrare dentro al corpo di una persona . Non ci ero riuscito e lui le ficco la sua lunga falce dritto al cuore e per fermarlo per sempre strappo tutte le arterie e tutte le vene . Grazie all’ occhio della fenice vidi che erano rotte , non era rimasto un solo pezzo sano . Tutte le parti erano rotte e tutto per colpa della Morte . Prima che io mi allontanassi dal corpo lui mi sussurro all’ orecchio – Daniel Saintcall ci puoi provare tutte le volte che vuoi contro di me . Tu lo sai dentro i tuoi due cuori che vinco io sempre . Tutto muore , tutto invecchia e se io mi prendo un anima questa me la prendo e tu non ci puoi fare nulla perché sei debole contro la morte . Tutti lo sono e pure tu lo sei . Puoi combattere e usare tutti i tuoi grandi poteri ma alla fine la morte vince su tutto . Adesso Alice diventerà un fantasma e vedrà soltanto che tu non sei riuscito a salvarla . Non vedrà che hai fatto tutto il possibile ma solo che non l’ hai salvata , Sarah la Fenice Rossa vedeva che io avevo fatto tutto il possibile e poi mi disse . Hai fatto del tuo meglio . La prossima volta tu ce la farai e farai vedere alla morte che tu puoi vincere uno scontro contro di lei .

Categorie
Alice Battaglia Criminologa Criminologia Federica Laura Battaglia Roberta

Alice Battaglia

Alice ha 22 anni , capelli rossi lunghi e molto ben curati . Alice ha molta cura dei suoi capelli per lei devono essere perfetti . Alice ha deciso di farsi i capelli rossi visto che uno dei colori che gli piace è il rosso . Gli piace questo colore perché gli piace il fuoco ma non solo nel vederlo . Gli piaceva anche per il fatto che si poteva vedere nei suoi occhi il fuoco . Lei era pronta a tutto per essere la migliore . Voleva essere una grande Criminologa e non si sarebbe fermata davanti a lui . Gli occhi di Alice erano blu come il cielo ma grazie a delle lenti messe dentro gli occhi , i suoi divennero rossi come il fuoco che arde . Gli piaceva il colore rosso e lo voleva mettere in mostra . Alice sembrava una donna molto gentile , altruista e davvero molto cordiale . I suoi genitori volevano il massimo da lei e non voleva che lei prendesse voti bassi . Alice cercava di farlo e per questo decise di avere un nuovo carattere . Alice capiva che se voleva essere in gamba doveva dare inizio a un nuovo carattere più scaltro . Il suo vecchio carattere lo lascio stare come se lo avesse buttato fuori dalla finestra . Per alcuni aspetti era lo stesso gentile e altruista ma alla fine una vera stronza . Alice voleva far vedere a tutti che era la migliore sia dentro e sia nel capire quello che fanno gli altri . Tutti hanno i loro segreti e tutti cercano di nasconderli . Alice era un vero e autentico mostro a scoprirli . Ad esempio un giorno era nel bagno delle donne e li vide Federica e Rebecca che una volta finite di mettersi il trucco si diedero un caldo bacio sulle labbra . Alice era li dentro al secondo bagno , apri per poco l’ anta e fece il video . Una volta caricato sul suo telefonino lo mise a posto e poi aspetto che Federica e Roberta se ne andarono . Loro due non saperono mai chi era nel bagno . Alice riusciva a stare ferma e muta per sette ore di fila . Decise di imparare a fare una cosa del genere per prendersi il meglio della vita . La madre di Alice si chiedeva cosa ci poteva essere di bello stare fermo in un posto e stare muta per sette ore . Alice era li in cucina con lei . La loro cucina era molto bella . Lei si mise a sedere su una delle sedie del tavolo e con grande disinvoltura – vedi l’ ho imparato a fare perché sei stai in un posto prima o poi vedi segreti e cose che nessuno può vedere . Se stai zitta e nessuno ti vede allora tu puoi scoprire i segreti di tutte le persone di questo mondo . Invece se ti vedono e ti sentono li non puoi scoprire mai . Laura era felice di vedere che sua figlia aveva trovato un modo per essere la migliore all’ università di Criminologia . Alice studiava moltissimo , ma voleva essere la migliore . Una volta tornata alla sua università andò ad affrontare Federica e Roberta . Erano li al settimo banco e in posti vicini . Federica non sapeva cosa voleva Alice – che cosa vuoi ? . Alice prese il suo telefonino e mostro il video . Federica e Roberta si videro nel video – se non fate quello che voglio io adesso questo video farà il giro della università . Invece di essere delle grandi profiler , sareste solo delle stupide lesbiche e tutti vi guardando con odio e disprezzo . Federica e Roberta non poterono fare altrimenti – che cosa vuoi per non mandare il video ? . Alice ci penso e poi disse con quell’ aria da stronza – voglio che se il professore vi chiede qualcosa non parlate e fate rispondere a me a tutte le risposte . Roberta alzo la voce – non ci puoi fare questo . Noi come diventiamo delle Criminologhe . Alice si mise a ridere – non è un problema mio . La prossima volta che andate in un posto dovete controllare ogni angolo . Anche se non sentite nessun rumore dovete aprire e vedere oppure i vostri più grandi segreti verranno svelati . Adesso fate come dico io oppure questo video sarà la vostra rovina . Federica e Roberta non poterono fare altro che accettare . Alice con quello sguardo da stronza – allora che fate accettate oppure devo mandare il video . Roberta decise di fare la coraggiosa – io non ho nessuna paura . Alice andò vicino a lei . Adesso Alice era davanti a lei – mocciosa pensi che tu sia solo la prima a cui ho fatto questa cosa . Ti sei mai chiesta dove sono finiti alcuni studenti . Roberta da cinque mesi non vedeva venire cinque studenti e si stava chiedendo come mai si erano ritirati . Roberta e Federica decisero di accettare . Abbassarono la testa in segno di resa incondizionata e Alice andò avanti sulla sua strada per essere una grande Criminologa . Voleva essere la migliore e avrebbe fatto di tutto per esserlo anche togliere di mezzo gli altri studenti con ricatti e tutto quello gli frullava nella mente . Tutti ben presto capirono che Alice era una vera e autentica stronza . Alice non era solo per il suo comportamento ma anche perché faceva uso di droghe , molte droghe e le usava per essere ancora più stronza . Ma furono quelle a ucciderla dentro l’ Università proprio durante l’ ora di Criminologia .