Categorie
Anime Cambiamento Daniel Saintcall Distruttori Dominatore di Poteri Occhi della Fenice Occhio Sfera Spazio Vento del Cambiamento

Aspetto del Vento del Cambiamento

fantasy (58)

Quando il Vento del Cambiamento entra dentro di te e inizia a mettere qualcosa di nuovo dentro di te , non cambia solo la tua parte interna ma i tuoi occhi . Quando il Vento del Cambiamento entra dentro di te cambia pure i tuoi occhi e te li fa diventare viola fino a quando il processo non è finito . Restano con quel colore per pochi minuti e poi tornano allo stato normale cioè è la durata del vento che entra dentro il tuo corpo e cambia ogni particella del tuo corpo e altre parti del tuo corpo . Quando mi è apparso l’occhio viola per me significava una cosa solo cioè ero abbastanza potente da avere l’ occhio della fenice e cosi vedere cose che non potevo vedere prima . Per un minuto riusci a vedere cose che non si vedevano con gli occhi normali ma poi svanì tutto visto che l’ effetto del Vento fermo tutto e i miei occhi della fenice si sigillarono dentro di me fino a quando non si sbloccavano sul serio . Una volta che il Vento del Cambiamento entra dentro di te i tuoi occhi sono pieni di una grande magia e questo significa che qualcosa dentro di te è cambiato . Dentro il mio iride c’ erano due persone come se si stavano unendo in una persona sola e questo diede inizio a tutto . Grazie a questo gesto tra la mia anima e l’ anima di chi aveva creato il Vento del Cambiamento dentro di me era cambiato tutto . Sopra quelle due persone e grazie al collegamento dell’ anima c’ era una sfera di energia e quella avrebbe dato inizio al mio vero cambiamento . Quello che stava succedendo non solo nel mio occhio destro ma anche in quello sinistro sarebbe stato quella molla che ha dato inizio a tutto e cosi io quando ero sulla Terra e quando sarei tornato nello spazio sarei stato una persona nuova e più forte e cosi forse avrei voluto una possibilità nel cercare di uccidere i Distruttori .

Categorie
Alieni Anime Mondo Mondo dei Fumetti Notizie Notizie dal Mondo

Brynhildr in the Darkness, l’anime arriverà nell’aprile 2014

Sul primo numero del 2014 della rivista Young Jump, quello in vendita da giovedì prossimo per intenderci, sono stati dati nuovi ragguagli in merito all’adattamento anime del seinen sci-fiBrynhildr in the Darkness di Lynn Okamoto: l’anime uscirà nell’aprile 2014 e farà il suo debutto su Tokyo Mix. La serie verrà prodotta da Kenichi Imaizumi per lo studio Arms, mentre gli script sono nelle mani di Yukinori Kitajima. Per quanto riguarda il character design, ci penserà Hiroaki Karasu.

Storia della serializzazione

In origine Brynhildr in the Darkness nasce come una serie seinen sci-fi/mistery dedicata a lettori adulti. Scritta e disegnata da Lynn Okamoto, la sua pubblicazione comincia nel 2012 sulla rivistaShuukan Young Jump di Shueisha: attualmente siamo arrivati a 6 tankobon (il settimo volume in Giappone dovrebbe uscire il prossimo 19 dicembre), ma la serie è ancora in corso d’opera. Al momento la serie non è ancora arrivata nei paesi di lingua inglese, mentre è presente in Francia grazie alla casa editrice Tonkam. Brynhildr in the Darkness è il titolo nella sua versione inglese, in originale Gokukoku no Brynhildr, mentre in spagnolo diventa Brunilda de la oscuridad.

La trama

La trama di Brynhildr in the Darkness racconta la storia di Murakami: quando era un bambino si era innamorato di una ragazza di nome Kuroneko la quale insisteva sul fatto di conoscere degli alieni e che, anzi, spesso si incontrava con loro. Purtroppo nessuno le credeva e persino il giovane Murakami era abbastanza scettico. Un giorno Kuroneko decide di mostrargli gli alieni, ma prima di poterlo fare Kuroneko muore in un incidente, mentre Murakami viene ricoverato in ospedale gravemente ferito.

Anni dopo, troviamo Murakami ossessionato dalla ricerca di prove sull’esistenza degli alieni a causa di una promessa fatta a Kuroneko prima della sua morte. Un giorno nella sua classe arriva un nuovo studente che non solo assomiglia in maniera terribile a Kuroneko, ma si chiama anche Kuroha Neko. La nuova studentessa ribadisce più volte di non aver mai incontrato prima Murakami, tuttavia è dotata di una forza prodigiosa e pare abbia anche la capacità di predire il futuro. La vita di Murakami è destinata a cambiare per sempre.

 

Categorie
2013 Anime Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Akira 2, Katsuhiro Otomo nega la possibilità di un sequel

Si mettano il cuore in pace i fan di Akira: il 59enne mangaka e regista Katsuhiro Otomo ha annunciato ufficialmente che non intende fare il sequel Akira 2. Katsuhiro Otomo raramente appare in televisione, tuttavia di recente ha fatto una comparsata sul programma ZIP di NTV il 19 luglio 2013. L’occasione era quella di promuovere il suo ultimo anime Short Peace, in uscita dal 20 luglio 2013.

Ecco, durante l’intervista di rito non si è parlato solamente di Short Peace, ma anche della possibilità di realizzare il sequel di quello che è, a tutti gli effetti, il film di animazione di maggior successo del 1988, Akira per l’appunto, basato sul fumetto dal medesimo titolo. Con somma delusione dei fedelissimi, Otomo avrebbe rivelato: “Ogni volta che propongo un nuovo progetto, nella maggior parte dei casi viene rifiutato. Lo so che gli sponsor si aspettano da me Akira 2. Ma non lo farò. Voglio veramente creare qualcosa di nuovo. Finire un progetto richiede parecchio temo, almeno uno o due anni. Se deve passare così tanto tempo, allora voglio provare qualcosa di nuovo”.

Possiamo dargli torto? Inoltre durante la conferenza stampa della premiere di Short Peace, Otomo aveva anche rivelato di essere al lavoro su un nuovo anime, ma che era troppo presto per rilasciare qualche commento in merito. Così ci tocca aspettare ancora. Pazienza, attenderemo fiduciosi sue news.

Storia di Akira

Il film di animazione Akira è un adattamento del 1988 dell’omonimo fumetto uscito nel 1980. La pellicola venne diretta da Katsuhiro Otomo, scritta da Otomo stesso e Izo Hashimoto con le voci originali di Mitsuo Iwata, Mami Koyama, Nozomu Sasaki e Taro Ishida. La storia, come dicevamo, si basa sul fumetto Akira, soprattutto sulla prima metà della serie.

La trama è ambientata in una Tokyo alternativa nell’anno 2019 e ha forti toni cyberpunk. Il protagonista è il motociclista Tetsuo Shima, dotato di poteri psichici. Shotaro Kaneda, il capo della banda di motociclisti a cui appartiene Tetsuo, cerca di evitare che Tetsuo rilasci il potere psichico noto come Akira.