Categorie
Arwen Bastone Bastone Nero Iris Strega Streghe Stregoneria

Arwen ottiene il bastone di sua madre

1012963_10205831500892124_5107359829983065543_n

Arwen era uscita dal castello nero senza farsi vedere da nessuno . Era uscita da camera sua e poi attraverso il Salone dei Ritratti che era un corridoi molto lungo dove ci sono i ritratti di tutte le streghe malvagie e che hanno reso onore alla famosa Congrega delle Streghe . Una volta uscita per vedere come era il mondo ma sopratutto per andare verso la collina che era vicina alla città e vicino al castello nero che si vedeva dappertutto e non appena eri vicini sentivi un freddo attorno al tuo corpo e partiva dalla tua schiena . Non era solo il freddo che veniva la voglia di andare via da li ma anche una voce dentro la tua testa “ vattene via . E meglio che me ne vado oppure posso morire di una morte molto violenta e dolorosa “ . Arwen invece non aveva nessuna paura perché tutte le streghe facevano parte della sua famiglia e quindi non aveva paura di morire visto che nessuna li dentro le avrebbe fatto di male . Una volta entrata dentro la foresta tutta da sola e senza avere una strega vicino a se . Ci era andata per un buon motivo e sarebbe a dire provare a vedere se era una vera strega e sapeva combattere contro un lupo o contro una creatura e forse li in quel terrore , paura i suoi poteri si sarebbero risvegliati e alla fine sarebbe stata degna del bastone di sua madre . Arwen quando era con Iris lo aveva chiesto un sacco di volte – quando posso avere il bastone di mia madre ? . Iris stava li a vedere se aveva tutto per fare un incantesimo – lo avrai quando farai il primo incantesimo . Fino a quando non lo fai , io non te lo posso dare . Arwen aveva sentito quelle parole pure a lezione ma aveva sentito anche un altra cosa molto importante – i poteri di una strega si rivelano quando sono in pericolo . Arwen il giorno decise di andare qui dentro al bosco della morte e vedere se era una vera strega oppure era solo una ragazzina normale come tutti . Mentre camminava un lupo si muoveva con calma e senza fare nessun rumore . Inizio a camminare dietro a d Arwen e poi decise di attaccarla . Fece un salto molto alto e si mise davanti ad Arwen – guarda , guarda chi abbiamo qui una piccola mocciosa che pensa di poter stare in un bosco tutto da sola . Arwen era li e aveva un po’ paura , anzi molto paura . Dentro al suo cuore si accese qualcosa ed era il potere della speranza . Il potere che le aveva permesso di capire cosa doveva fare e sarebbe a dire se sarebbe rimasta viva o morta . Iris era andata a cercare Arwen nella Foresta e la trovo vicino a un lupo e li non fece nulla . Arwen si concentro e capì che non voleva morire li per nulla al mondo ma anche perché voleva rendere fiera sua madre . Entro in una specie di trance e mise le sue mani per lanciare una palla di fuoco e la lancio contro il lupo . La palla di fuoco era perfetta e molto potente e uccise il lupo , anche se lui aveva cercato di scappare contro una palla di fuoco non puoi scappare visto che una volta toccato qualcosa di vivente o il suo obbiettivo quella esplode e colpisce quello che c’è nel suo raggio di azione . Iris vide Arwen cadere a terra e la prese tra le sue braccia e la porto in camera sua . Prima di andare via la mise sotto le coperte del suo letto . Una volta uscita dalla stanza prese il bastone di Emily Wells e lo mise vicino al letto di Arwen . Vicino al bastone ci mise un foglio “ Complimenti hai fatto il tuo primo incantesimo e adesso questo bastone è tuo . Adesso il bastone di tua madre è tuo . Cerca di usarlo al meglio e cosi renderai fiera tua madre “

Categorie
Adrenalis Adrenalis 1 Angelica Wood Bastone Bastone Nero Cacciatrice di Taglie Collezionisti Domino Harvey Shadow Black

Shadow Black ferma Domino Harvey che vuole uccidere da sola i Collezionisti

Uccidere da sola i Collezionisti era una pazzia , una missione suicidai e nessuno ci doveva provare ad affrontarli da sola . I Collezionisti non era solo forti nel campo dei poteri ma erano forti anche nel campo delle armi mistiche e superpotenti . I Collezionisti facevano di tutto per avere delle armi per sconfiggere i nemici che li davano fastidio nella loro strada per governare l’ intero Universing . Domino Harvey l’ unica Adrenalis esiste li nell’ Universing visto che i Collezionisti erano andati sul Adrenalis 1 e aveva fatto piazza pulita di tutte quante le Adrenalis , le avevano uccise tutte quante tranne Domino Harvey e se non bastasse Il Bastone Nero era stato rubato . Anche se Domino Harvey era lontano anni luce dal suo pianeta l’ Albero Nero che era collegato al Bastone Nero gridava e Domino nelle sue orecchie passo dopo passo , momento dopo momento , settimana dopo settimana sentiva le sue grida . Le grida dell’ Albero Nero rimbombavano nelle sue orecchie e non sarebbe finite solo quando Domino Harvey l’ ultima Adrenalis ancora in vita non avesse in mano il Bastone Nero e lo avrebbe utilizzato per portare giustizia e non per portare morte e distruzione . Le Cacciatrici le avevano insegnato una cosa molto importante nel loro addestramento che prima o poi lei o forse qualcuna delle numerose Adrenalis li sul pianeta avrebbero dovuto prendere in mano il Bastone Nero e da Cacciatrice di Taglie a diventare una vera Adrenalis nel senso che doveva andare li sul suo pianeta e mentre era nuda si doveva far tatuare sul suo corpo nudo i simboli antichi che quando qualcuno li avesse visti capiva che lei era divenuta la nuova custode e quindi la nuova Guerriera del Bastone Nero che d’ ora in avanti non avrebbe portato morte e distruzione ma gioa e felicità dove nei mondi regnava solo morte , distruzione e sopratutto cadaveri . Chi diventa Guerriera del Bastone Nero deve capire cosa fare e quindi dipende da lei se essere una Guerriera oppure diventare quello che alcune volte il nome del Guerriera era dato li nell’ Universing cioè Carnefice . Dopo che Shadow Black aveva detto tali cose sapeva già cosa voleva fare Domino Harvey e quindi Shadow Black la doveva fermare a tutti i costi oppure il nostro piano andavamo in fumo e i Collezionisti avrebbero fatto del male ancora a un sacco di persone . Shadow Black vedeva e sentiva la rabbia disumana provenire dal cuore di Domino Harvey , usci dal bar in fetta e furia e stava andando li a uccidere da sola i Collezionisti . Shadow Black capi lei dove era e si teletrasporta davanti a Domino che arrabbiata come non mai e digrignando i denti e con un tono davvero molto arrabbiato – fammi passare . Shadow Black vide i suoi occhi che da blu erano divenuti rosso come l’ inferno , ma Shadow Black non la fece passare e le diede un pugno forte nello stomaco e la fece svenire per impedire a lei di fare tale follia . Quando si risveglio Domino vide che in una stanza da letto e li accanto al suo letto c’ era Shadow Black . Domino ancora arrabbiata scese dal letto in tutta fretta ma Shadow Black la prese tra le sue braccia e le disse – Domino sei imbestialita ma non ti puoi far dominare dalla rabbia . Se ti fai dominare dalla rabbia i Collezionisti vincono , tu non pensi bene e loro utilizzano questa cosa contro di quindi ferma . Smetti di combatte e utilizza questa profonda rabbia che è nel tuo cuore e nella tua anima per sconfiggerli insieme a me e ad Angelica Wood . Domino anche se era furibonda senti le parole di Shadow Black e poi si ricordo le parole delle Cacciatrice – non ti far dominare dalla rabbia . La rabbia non ti serve e serve solo a un unica cosa davvero molto brutta cioè farti uccidere . Invece se tu ti fai dominare dall’ adrenalina che è nel tuo corpo puoi fare tutto . 

Categorie
2012 Abbigliamento Armi Bastone Combattimento Corpo a Corpo Computer Database Dominatore di Poteri Foto Informazioni Kratos Mondo Oggetti Pandora Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Persone Presentazione Racconto Signori del Tempo Sport

Foto del Bastone visto da Kratos e da Pandora

 

Categorie
2012 Armi Bastone Combattimento Corpo a Corpo Computer Database Dominatore di Poteri Equipaggiamento Foto Informazioni Kratos Oggetti Pandora Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Presentazione Racconto Sport Storia Tempo

Spiego a Kratos e a Pandora il Bastone

Dopo aver detto sia a Kratos sia a Pandora tutto sulla tuta da moto e dopo avergli fatto vedere una foto di una tuta da moto , io dissi a loro < adesso vi dico tutto sul bastone > e Kratos disse < avanti voglio sapere cos’ e questo bastone > e io dissi a loro due tutto sul bastone < Il bastone è un pezzo di legno più o meno lavorato. Nel suo impiego più comune, è usato per appoggiarsi camminando. Secondariamente, viene impiegato anche in alcuni sport per colpire e per eseguire esercizi ginnici. Se si tratta di un bastone ferrato, è munito di pomo e di puntale, per assicurare un migliore appoggio.

 

Nello sport

 

Il bastone era un’arma più civile delle spade semplicemente perché non era affilato e non veniva usato per uccidere un avversario, ma piuttosto per stordirlo. Il bastone può essere di 2 tipi: il bastone singolo e il bastone doppio. Il bastone singolo o anche detto manganello era usato per stordire e per sedare le rivolte mentre il bastone doppio era più che altro una sorta di oggetto da torneo. I più famosi utilizzatori di bastoni erano i giapponesi che praticavano il combattimento orientale detto aikidō.

 

Arti marziali di bastone italiane

 

Bastone siciliano: l’antica arte siciliana della paranza, cioè del maneggiare il bastone ( ‘u vastuni) sia per attaccare che per difendersi, deriva da una tradizione dei pastori, in secoli passati anche per difendersi dai briganti Un autorevole maestro di bastone siciliano fu il pastore, poeta e scultore Vito Presti, di Barcellona Pozzo di Gotto.

 Il liu-bo è uno sport di combattimento basato sull’antico bastone siciliano. Il bastone è in legno di ulivo, arancio amaro, rosa selvatica detta anche “rusidda” o sorbo e viene usato, in base alle diverse tecniche, con una o con entrambe le mani. Nel 1999 il liu-bo entra a far parte del C.S.E.N. – Centro sportivo Educativo Nazionale, un ente di promozione Sportiva in Italia riconosciuto dal CONI.

 Bastone genovese: si pratica con un bastone corto (di origine ottocentesca) di circa 90 cm di lunghezza e con un bastone lungo di circa 120-130 cm di lunghezza. Il materiale adoperato per i bastoni da allenamento è il rattan, non facilmente scheggiabile.

 Bastone pugliese: è un’arte marziale pugliese piuttosto vicina a quella del bastone siciliano o paranza, come tecniche e combattimento, ma i bastoni sono lunghi 4 piedi e sono più pesanti, e i colpi più semplificati. E’ riconosciuto dal CONI.

 Varra: o bastone napoletano, è un’arte marziale napoletana con un bastone di 1,60 metri.Riconosciuto dallo CSEN

 Taccaro: altro bastone napoletano, lungo 60-70 cm, s’ingrossa verso la parte con cui colpisce.

 Piemontese: diversi tipi di bastone, uno simile al napoletano, uno di 90 cm e uno lungo.

 Milanese: con un bastone di 90 cm

 Veneziano: con un bastone di 90 cm

 Livornese: con un di 90 cm

 Calabrese: con un bastone lungo

 Corso: con un bastone lungo

 Patella vacche: del Canavese, con un bastone di 60/70 cm

 

In questi tipi di bastone, il bastone di 90 cm, derivato dal bastone da passeggio, si usa secondo le regole schermistiche di quel periodo, il bastone di 60/70 cm comprende azione fatte prendendo il bastone da sotto i vestiti, guardie, modi di colpire, parate e lotta corpo a corpo, e il bastone lungo mostra una certa preferenza per i mulinelli, a parte nel bastone genovese[8]. Ad essi bisogna poi aggiungere un tipo di bastone di 90 cm tratto dal manico di un piccone, con guardie adatte ad un combattimento tra la folla, e il bastone lungo insegnato nel REI (Regio Esercito Italiano.)>