Categorie
2013 Angela Ferrante Angeli Angelica J. Lincol Aqua Batman Beyond : Two Souls Bioshock Infinite Buco Nero Computer Comunicazioni Delfino Demoni Desmond Miles Dettagli Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Persone

Salve a tutti

Salve a tutte le persone che seguono il mio blog e lo trovano sopratutto alle pagine che io ho messo . Prima scusate perchè vi dovevo avvisare prima di quello che stavo facendo . Le pagine non le ho cancellate . Per esempio tutti i mari li mettero sotto la pagine mare . Keyblade Master l’ ho messa ìsotto Keyblade , Aqua la maestra del Keyblade , sotto Maestra del Keyblade . Sotto Anatomia tutte le pagine riguadanti anatomia come braccia , gambe e altre cose . Se vedete con molta calma , toverete tutte le pagine . Ho fatto questo perchè io devo far vedere pure i mei articoli e non solo pagine .

Categorie
2012 Buco Nero Foto Foto del Giono Mondo Spazio Universo

Foto del Giorno . L’ Uragano Cosmico e il piccolo buco nero

(NASA/CXC/M.Weiss)

Un vento fortissimo, l’equivalente cosmico di un uragano di eccezionale intensità, soffia a 30 milioni di chilometri l’ora – il 3% della velocità della luce – e proviene da un piccolo buco nero vicino al centro della Via Lattea, a circa 28.000 anni luce dalla Terra.
Quello registrato dal telescopio spaziale a raggi X Chandra, della Nasa, è il vento più veloce mai rilevato in prossimità di un buco nero e supera di almeno dieci volte l’intensità dei venti provenienti da buchi neri generati dal collasso di stelle milioni o addirittura miliardi di volte più grandi.
A dispetto di quanto si è sempre creduto, e cioè che i buchi neri si limitino a risucchiare la materia che si trova nelle loro vicinanze, questo uragano ha svelato un aspetto inatteso: il vento, che proviene da un disco di gas che circonda il buco nero chiamato IGR J17091, farebbe schizzare via gran parte della materia che il buco nero cattura (si stima intorno al 95%).
Secondo gli esperti della Nasa, l’osservazione di questo eccezionale vento ci permetterà di capire come si comportano i buchi neri provocati dal collasso di stelle grandi almeno dieci volte più del Sole.
In questa ricostruzione artistica, la fortissima gravità di IGR J17091, a sinistra, risucchia i gas provenienti dalla stella vicina, a destra, che vanno a formare un disco bollente attorno al buco nero stesso. Il vento, prodotto dal forte campo magnetico, esce dall’anello di gas soffiando in tutte le direzioni e liberando la materia precedentemente catturata.