Categorie
1845 Ada Knight Aquila Assassin's Creed Victory Charles Dickens Confraternita degli Assassini Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri

Assassin’s Creed Victory

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Io e Ada non sapevamo ancora cosa ci sarebbe aspettato nel mondo di Assassin’s Creed Victory . Non sapevamo chi era l’ assassino che avrebbe cercato di fermare il piano dei Templari di quel tempo e cosi non avrebbero fatto nulla di male alle persone e al popolo di Londra . Io e Ada eravamo nella nostra auto e stavamo cercando qualche universo da vedere . Io la guardai – ti va di andare a vedere se c’ e qualcosa di nuovo nel mondo di Assassin’s Creed . Ada teneva il finestrino aperto visto che faceva un sacco di caldo e i suoi capelli rossi si muoveva un pò . Ada si mise rimise i capelli in ordine visto che il vento glieli aveva spettinati e poi mi rispose – si , andiamo a vedere . Voglio sapere proprio chi sarà l’ Assassino che salverà Londra dai Templari e altri pericoli , Misi in moto la mia auto e poi ci fermammo li sul parcheggio e proprio a pochi passi da quel mondo . Una volta entrati ci trovammo a Londra e più precisamente nel 1845 . Una volta dentro a quel mondo trovammo un bar e ci sedemmo a un tavolo che era fatto di legno . Una volta seduti Io e Ada insieme all’ unisono vedemmo delle scritto . Vidi un aquila e li c’ era scritto Rooks . Forse era il cognome del nostro Assassino . Ada invece noto delle frasi di Charles Dickens e provenivano da un libro detto ” Il Grillo del Focolare ” . Io e Ada capimmo che eravamo nel mondo giusto e nel tempo giusto . Per il momento non avevamo scoperto chi era il nostro Assassino , chi erano i Templari in questo mondo e altre cose . Ma avevamo scoperto che in questo tempo c’ era un Assassino e che era pronto a fare di tutto per la Londra di questo tempo . Poi io notai che sul tavolo c’ era un tirapugni di ferro e forse era del nostro assassino . Forse eravamo seduti al suo tavolo e noi non lo sapevamo nemmeno . Io e Ada ce ne andammo prima di capire se quello era il suo tavolo oppure no . Se mi prendeva io avrei dovuto chi era e forse non mi avrebbe creduto visto che ero vestito in questo modo e quindi lui poteva pensare che io mentivo . Ma se avessi detto qualcosa questo mondo sarebbe cambiato e lui non avrebbe fermato più i Templari . Se mi avesse preso io per salvarmi avrei dovuto dire che faccio parte pure io della Confraternita degli Assassini .