Categorie
2015 Ada Knight Addio Aqua Aqua Saintcall Cugina Cugini Cugino Cuore Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Futuro Kingdom Hearts 2.8 Kingdom Hearts III Mare Mare Oscuro Osservatore Osservatori Pandora Pandora Black Rifugio dell' Infinito

Aspetto dei Taccuini presi da Aqua Saintcall

Aqua Saintcall grazie ad Internet aveva capito dove comprare questi Taccuini della Moleskine e cosi una volta presi 50 euro , usci e andò a prenderli e cosi poteva avere inizio il suo piano per aiutare me quando lei non ci sarebbe stata più nel Rifugio dell’ Infinito visto che li in quel mondo ci sarebbe stata per un anno o forse anche di più . Sconfiggere l’ oscurità non è una cosa semplice , ma è una cosa molto difficile e mentre lo fai possono passare anni , secoli o eoni di tempo e tu non te ne accorgi perchè sei troppo occupato a sconfiggere mostri o a salvare persone . Aqua invece ha deciso di fare una cosa per farci capire cosa potrebbe accadere li dentro e cosi io o Aqua o qualcuno altro può dare una mano a lei . Ad Aqua nel futuro serve una mano visto che per gli scontri futuri gli servono potenti Keyblade diversi da quelli che ha adesso . Magie molto potenti più potenti di quelle che ha visto che quando entra li dentro alcuni dei suoi poteri vengono sigillanti . Aqua ha deciso di farlo cosi noi sappiamo quello che sa lei e grazie a tale informazioni sappiamo dove mettere i nuovi Keyblade , dove mettere le mappe dei luoghi in lei va . Far capire a lei dove trovare i suoi nuovi alleati e cosi può non solo salvare Sora ma anche Terra e Ventus . Di questi taccuini blu della Moleskine ne ha presi tre visto che la storia di Aqua è ricca di avvenimenti e alcuni sono belli e altri sono oscuri . Lei non ci ha voluto dire tutto sul Mare Oscuro , non ha detto tutto quello che ha fatto li perchè credo che sia una cosa talmente oscura che non sapeva cosa fare visto che li nell’ oscurità e nessuno la poteva aiutare nemmeno io o Aqua o gli Osservatori .

Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Criminologa Criminologia Cugini Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Gazzetta dell' Universo Rain Saintcall The District Zane Taylor

Parlo con Rain Saintcall

250px-AidenRender

Mia cugina Rain voleva tanto entrare dentro di The District ed essere una Detective e risolvere casi e aiutare le persone che sono dentro ovunque . Quando c’ era Zane Taylor lo poteva fare visto che non c’ era il Protocollo 51 e quindi lei poteva fare una prova e poi entrare dentro The District . Ma da quando c’ era Angela Ferrante li dentro lei doveva fare due cose molto importanti e sarebbe a dire prendere il totale controllo dei suoi poteri e poi essere laureati in Criminologia . Rain Saintcall non lo sapeva ancora perché non aveva letto la Gazzetta dell’ Universo e per questo non lo aveva mai saputo . Non leggeva molto spesso la Gazzetta dell’ Universo perché era sempre via da una parte all’ altra a fare surf e sandbord . Io andai in camera di mia cugina Rain e bussai con calma – Rain posso entrare . Rain si alzo dalla sedia e mi apri la porta – Daniel che posso fare per te ? . Io entrai con calma dentro la sua stanza e la vide sul letto molto pensierosa . Una volta li dentro mi mise seduto sulla sedia – veramente sono qui per dirti una cosa che è molto importante . Rain alzo la testa dal letto e si mise dritta con la schiena e si mise ad ascoltarmi – allora so che vuoi entrare dentro The District . Prima di entrarci devi fare due cose e sarebbe a dire finire l’ università e prendere il totale controllo dei tuoi poteri . Se non hai queste due cose Angela Ferrante non ti farà entrare dentro The District e non ti potrà far fare il test per essere una Detective li dentro . Rain si alzo dal letto e mi guardo con lo sguardo tipo per dire “ perché “ . Io lo sapevo ed era causa di un mio amico ma anche di un mio nemico – Vedi tempo fa un mio amico che adesso si trova in prigione per tentato omicidio ha cercato di uccidere Beatrice Ferrante . La sua famiglia è stata presa di mira . Questo mio amico aveva il potere di vedere il futuro ma visto che lui non controllava bene il suo potere non lo seppe prima . Quando fu contattato dal nemico lui dovette fare quello che diceva lui oppure la sua famiglia sarebbe morta . Per colpa di quell’ evento Angela Ferrante ha deciso di creare il Protocollo 51 . Adesso tutti devono sottostare a tale protocollo e quindi se vuoi essere un agente di The District come me e come Ada allora pure tu devi sottostare a questo protocollo . Rain capì la motivazione di tale protocollo e decise di sottostare pure lei – va bene mi metto sotto con la Criminologia e poi inizio a imparare a prendere sotto il mio controllo tutti i poteri che ho e cosi posso fare il test per entrare dentro The District . Prima di andare via dalla stanza di Rain – se hai bisogno di aiuto nel cercare di prendere il controllo dei tuoi poteri noi adesso o più tardi andiamo nella Sala degli Allenamenti e lo facciamo . Rain non era più sul letto ma era sulla sedia – no per il momento devo finire Criminologia . Adesso devo studiare per un esame e quindi devo stare alzata fino a tardi .

Categorie
Anna Arandelle Cugina Cugini Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Spazio Tempo

Aspetto di mia cugina Anna

ELIZABETH LAIL

Prima di andare via dalla stanza di Anna lei venne verso di me e mi diede un pugno forte ma io non senti nulla . Lei ruppe la mano – di cosa sei fatto acciaio o qualcosa del genere . Io mi misi a ridere e lei mi disse con una faccia – smettila per colpa tua mi sono rotto la mano . Io presi la mano di mia cugina e gliela curai . Dopo pochi minuti la potè usare in modo perfetto – cosi pure tu sai usare la magia e io no . Pure Elsa lo sa fare e io no . Io andai verso di lei e senti con il mio potere di leggere dentro le persone e vidi che pure dentro di lei c’ era qualcosa di magico . Una volta andato verso di lei – ho guardato dentro di te e ho visto pure tu hai qualcosa di magico . Se vuoi te lo sblocco . Anna lo voleva ma non lo voleva – per il momento non lo voglio ma se voglio avere i poteri te lo dirò . Adesso dimmi come mai la tua pelle e cosi resistente . Mia cugina era parecchio curiosa – non lasciarmi sulle spine voglio sapere . Io alla fine parlai – vedi io ho il potere di essere invulnerabile e grazie a questa abilità se tu mi dai un pugno o mi lanci addosso un oggetto io non sento nulla a meno che non fermo il mio potere e cosi lo faccio . Allora Anna venne verso di me – disabilità questa abilità perchè adesso ti devo dare questo pugno . Io lo feci e lei melo diede bello forte il pugno . Io mi ripresi in fretta – se hai questa forza si può dire che siamo cugini . Una volta ripristinato il mio potere andai verso Anna – vedi io ho un sacco di poteri e li uso per salvare le persone . Anna inizio a sapere tutto di me – e perchè non li hai usati per salvare i miei genitori . Anna andò vicino alla porta e si mise davanti e parlai – vedi io lo volevo fare ma non potevo salvarli  . Quello era un punto fisso nel tempo e nello spazio . Nel senso che quello era un evento che doveva succedere e io non ci potevo fare nulla . Ma se tu o tua sorella siete in difficoltà chiamatemi e io intervengo . Anna era felice di saperlo e mi abbraccio – come ti ho detto prima non sparire e cerca di farti vedere più volte .

 

 

Categorie
Annie Claus Babbo Natale Cucina Cugini Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Natale Polo Nord T.A.R.D.I.S

Controllo se Annie Claus sta bene

250px-AidenRender

Era da un bel pò di tempo che non vedevo mia cugina Annie . Volevo vedere se andava tutto bene . Una volta entrato nel mio T.A.R.D.I.S puntai sul Polo Nord . Una volta entrato nel villaggio vidi che tutto era pronto per ospitare il prossimo natale . Mentre andavo vicino a un palazzo delle luci di natale si erano rotte . Io ero sempre pronto a fare di tutto per fare in modo che il natale venga celebrato . Con calma presi la mia bacchetta magica e feci tornare quelle piccole lampadine come nuove . Annie mi vide fare qualcosa e venne verso di me . Visto che avevo un nuovo aspetto non mi riconobbe – grazie per aver aggiustato le luci . Tu chi sei ? . Non ti ho mai visto qui . Annie era li vicino a me .

h0b6

Io la guardai negli occhi e poi il suo registro e la salutai in questo modo – un pò di aiuto cugina . Prima non aveva capito ma poi mi guardo gli occhi – Daniel sei tu . Il suo sguardo era sul mio nuovo aspetto – dove eri finito e da molto tempo che non ci si sente . Io e lei iniziammo a camminare per le strade della città di Santa Claus – ho avuto molto da fare . Però sono qui e se hai bisogno di aiuto nei preparativi per il Natale chiedi pure . Annie prima di dire qualunque cosa mi diede un piccolo pugno sul braccio destro – questo è perchè sei scomparso . Io non senti nulla , lei non si fece troppo male – lo scusa , ma non ti potevo chiamare oppure ti mettevo nei guai . Invece per il fatto del nuovo aspetto te lo avrei dovuto dire . Ma vedi non ho avuto tempo . Scusami . Però adesso sono venuto qui per vedere se stai bene e se hai bisogno di aiuto nel fare il Natale . Annie mi chiese di andare li vicino a quei aiutanti che stavano vedendo se alcune palline del grande albero di natale che era al centro della città si stavano fulminando . Due o tre palline luminose si erano fulminate . Andare li era una follia . Io ero li . Mi concentrai e sulle mie braccia appari l’ elettricità . Puntai quelle palline e le feci tornare a emettere luce . Babbo Natale mi vide fare questa cosa da lontano . Sapeva che ero io . Visto che solo una persona poteva emanare l’ elettricità in quel modo . Per il momento Annie Claus non aveva bisogno di altro o almeno cosi pensava . Prima di venire verso di me corse dentro per togliere dal forno i biscotti al cioccolato che aveva fatto . Li tolse appena in tempo usano un panno . Li prese e li mise a raffreddare sul tavolo . Io andai a controllare e senti l’ odore di biscotti al cioccolati appena fatti .Erano a forma di albero di natale ed erano molto buoni . Una volta in cucina Annie era li – ecco perchè sei corsa dentro in fretta e furia . Annie fece una faccia felice – sono caldi e sono buoni . Li avevo messi a fare ma mi sono dimenticata che erano li dentro . Se non te lo ricordarvi tu , lo facevo io visto che lo sapevo . Annie non si era bruciata la mano . Mi avvicinai con calma e vidi la mano di Annie . Non era bollente e non era bruciata . Grazie al panno non era bollente . Una volta vista la mano di Annie presi uno dei suoi biscotti ed era molto buono . Dopo aver mangiato uno dei suoi biscotti me ne andai via da li . Salutai Annie Claus . Annie Claus prima di farmi andare via mi disse – fatti vedere più spesso . Io la vidi un pò triste – va bene verrò più spesso qui . Questa volta verro . A Natale o se ci dovrebbe essere qualche problema mi vedrai qui e aiutarti a risolvere tutti i problemi o aiutarti con la tua luna lista .

 

 

Categorie
Alukard Saintcall Anna Cugini Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Elsa Helena Saintcall

Impedisco a Elsa di far del male ad Anna

E ora che vi dico una cosa che ho tenuto segreto , mi dispiace se l’ ho fatto . Adesso però è arrivato il momento di sentirla di dirvela . Elsa come sapete non riusciva a controllare i suo poteri del ghiaccio e per questo aveva ferito Anna ma il colpo era più potente del normale . Il giorno in cui Elsa e Anna avevano deciso di giocare con il ghiaccio , io ero li e vedevo la scena e tutte erano felici un sacco di giocare con la neve creata da Elsa ma più in alto Anna andava più Elsa doveva usare di più i suoi poteri e in quel momento i poteri di Elsa erano divenuti abbastanza sviluppati ma qualcosa andò storto l’ incantesimo era davvero troppo potente e io intervenni e cercai di fare del mio meglio per farlo diventare più debole e alla fine l’ incantesimo non colpi molto forte Anna . Io alla fine la presi e la misi per Terra e dissi ad Elsa – vai a chiamare i tuoi genitori , subito . Elsa fece come le avevo detto io , i suoi genitori accorsero e suo padre trovo subito una soluzione e poi chiese a me – Chi sei ? , io li guardai e dissi – Sono un amico . Il mio nome è Daniel Saintcall e sono venuto qui per impedire che vostra figlia colpisse troppo forte Anna . Adesso io posso curare la mente di Anna e poi se volete vi posso aiutare a fare in modo che Elsa impari a utilizzare i suoi poteri . Se lo volete , la posso aiutare e fare in modo che non succeda più una cosa del genere . Misi con calma e aiutai la mente di Anna a curare e aspettai il momento in cui Anna si risveglio e quando tornai vidi Elsa venire da me e disse – Ma il mio potere non era forte e io le dissi – Senti lo so che non volevi far del male a tua sorella ma il tuo potere stava crescendo dentro di te e ogni volta che tu facevi più alte le montagne succedeva che il tuo potere aumentava da dentro e tu non potevi fare niente per impedire quello che è successo meno male che io ero la al momento giusto e nel posto giusto per farti impedire questa cosa . Elsa mi chiese – posso vedere mia sorella e io le dissi – adesso no ,non si è ancora ripresa dall’ incidente ma appena si riprende te la faccio vedere  . Elsa mi disse – non volevo farlo e io la abbracciai e le disse – lo so che non lo volevi fare ma la magia ha sempre un pezzo .Il padre di Elsa e di Anna di nascosto andò a vedere una cosa dal suo libri e capì chi ero io . I Saintcall sono indicati come membri della famiglia di Elsa e di Anna ,quindi io invece di un estranio per Elsa e per Anna sarei tipo un cugino che non vedono da un sacco di tempo . I Genitori di Elsa e di Anna mi vennero a cercare e dissero – Tu saresti il figlio di Alukard e Helena Saintcall , quindi per Elsa e Anna tu saresti il cugino che Elsa e Anna non hanno e io dissi a loro – Si sono io . I Genitori di Elsa mi chiesero – aiutavi lo stesso Elsa e Anna anche se non eri loro parente e io li guardai e dissi a loro – si , lo avrei fatto lo stesso . Che ne dite se adesso lasciamo riposare Anna e poi domani inizio ad allenare Elsa per far controllare i suoi poteri . Elsa era fuori la porta e aveva sentito tutto anche del fatto che io ero loro parente e quando uscimmo dalla porta Elsa mi fece questa domanda – Sei mio cugino ? , io la guardai e le dissi -si , lo sono . Il libro che aveva il padre di Elsa non era un libro normale , mio padre lo diede a lui e cosi se succedeva qualcosa di importante nella mia famiglia li si sapeva e cosi quando lui andò a vedere vide che io e mia sorella Alyssa e mio fratello Damon siamo stati indicati sul libro come cugini di Elsa e di Anna .