Categorie
Ada Knight Danica Daniel Saintcall Dominatore di Poteri New York Universing

Michela Fontana

250px-AidenRender

 

 

Michela Fontana era la sorella maggiore di Michele . Era più grande di due e quindi era la sorella maggiore di Michele ed era la più prudente e quella che mostrava il più grande coraggio . Michela non aveva nessuna paura di dire agli altri le cose in faccia e lo faceva perché lo voleva fare . Michela aveva dei bellissimi capelli rossi e molto lunghi e tutti a scuola volevano dei capelli come i suoi . Michela era la persona che doveva impedire a Michele di usare i suoi poteri e cosi non essere scoperti li a New York . Michela la sera in cui furono scoperti stava parlando con la sua fidanzata . Michela era lesbica e non lo aveva detto a nessuno perché non voleva essere presa in giro per questo . Non aveva visto Michele per cinque minuti e aveva alzato in aria una sedia . Michela prima di iniziare la sua telefonata con la sua fidanzata si avvicino a suo fratello minore – se ti vedo alzare una sedia o una cosa più piccola ti prendo e ti lego quelle mani e con alzi più niente . Michele si scocciava e cosi decise di alzare una sedia . Li fuori passo un uomo con un cappuccio in testa . Era un ragazzo di 18 anni e il suo nome era Roberto e vide da una delle finestre che era aperte che la sedia era sollevata in aria . Non c’ erano fili e non c’ era niente . Michela si giro e vide che c’ era una sedia in aria . Chiuse la finestra e prese uno spago e prima di legare suo fratello alla sedia prese il microfono della telefono – senti puoi aspettare devi fare un attimo una cosa . Ti richiamo dopo . Michela chiuse la telefonata e vide che se li fuori c’ era qualcuno oppure no e vide che un ragazzo era li vicino e se ne stava andando ed era la persona che aveva visto la sedia volare in aria prima e che Michela aveva fatto cadere sbattendogli la porta in faccia . Michela prese per il braccio Michele ed era molto arrabbiato con lui e lo porto alla finestra per vedere cosa ha fatto – vedi che cosa hai ? . Michele si giro verso sua sorella maggiore – scusami non volevo farlo . Ma mi stavo annoiando e tu non vuoi mai fare qualcosa con me . Una volta che arrivano Danica e Francesco videro che le persone li iniziavano a guardare male con i loro occhi pieni di odio e di rabbia . Danica andò vicino a Michela e la porto in cucina con calma e senza nessuna fretta – dimmi cosa è successa ? . Tu non te vai dalla cucina fino a quando non so per filo e per segno cosa è successo . E se non me lo dici sondo la tua mente e lo mi dirai tutto . Michela si mise vicino a sua madre – Ero a parlare con la migliore amica e avevo detto a Michele di stare li fermo seno lo avrei legato a una sedia . Ma lui non sapeva cosa fare e cosi ha deciso di alzare una sedia . Me ne sono accorta e ho cercato di vedere se qualcuno ci abbia visto oppure no . Credo che un ragazzo di 18 con un cappuccio in testa ci abbia visto . Lui ha provato ad entrare e io gli ho sbattuto la porta in faccia e alla fine lui se ne è andato . Poi ho detto a Michele che non lo doveva fare e che se lo faceva ci metteva nei guai e adesso lo siamo . Mi dispiace e ora ce ne dobbiamo andare . Danica non fu arrabbiata con Michela e l’ abbraccio – vieni qui tesoro . Adesso andiamo a preparare tutto per andare via da qui . Tu hai fatto del tuo meglio . Vedila una lezione . Michela non aveva capito la lezione e cosi mentre saliva le scale con sua madre le chiese di quale lezione stava parlando – quale lezione ? . Danica saliva insieme alla figlia e vicino alla sua stanza – anche se stai attenta a ogni cosa . La cosa più piccola ti può sfuggire dalla mano . Anche se hai la situazione sotto il tuo controllo basta non nulla e tutto svanisce . Adesso prepara la tua borsa e adesso ce ne andiamo di qua visto che le persone che sono qui sotto ci vogliono uccidere . Adesso facciamo in ogni modo per non morire e cosi dopo questa disavventura ti faccio capire come cercare di tenere tutto sotto il tuo controllo . Fu grazie al potere di Michela che poterono andare nel vicolo dove nessuno ci poteva vedere e cosi entrare dentro l’ Universing . Noi eravamo li in moto e Ada si mise in contatto con Michela – Michela io sono Ada Knight se fai entrare la tua famiglia dentro quel vicolo io e il mio collega arriviamo e portiamo tutti quanti voi in un posto molto bello e sicuro per voi . Michela e la sua famiglia si fidarono visto che l’ unica che avevano in quel momento era solo la fiducia . Fu grazie a quella che arrivano dentro l’ Universing .

 

 

 

Categorie
Alice Alice Miller Danica Foto Rachele

Aspetto di Alice Miller con il costume di Ghost Fire

Alice Miller ci aveva lavorato tutta la notte e quando lo fini penso alla sua amica Danica che se fosse viva non era solo un amica ma anche qualcosa in più cioè una sua fidanzata . Alice non sapeva se tutto avrebbero accettato questa sua scelta ma poi torno alla realtà e decise di mettersi il costume visto che voleva vedere gli andava oppure doveva fare anche qualche ritocco . Ma non c’ era bisogno di nessun ritocco il costume di pelle era perfetto e le stava benissimo e poi inizio a provare il bastone di ferro e poi aspetto che tutti si alzavano per far vedere a tutti il risultato finale . Ma prima di farlo disse vedendo il cielo stellato visto che era andata un attimo fuori – questa cosa la faccio pure per te Danica . Onorerò la tua memoria e se la polizia non ha potuto mettere Rachele dentro per tutti questi anni ci penserò io amica mia .

Crucible

Categorie
Alice Alice Miller Danica Ghost Fire Rachele

Alice si fa il costume di Ghost Fire

Dopo che Alice smise di lavorare dal fabbro ma lo fece per fare altro , stare in un posto solo le scocciava e cosi andò a imparare e usare ago e filo . La madre di Alice le aveva imparato un sacco di cose ma tra le varie cose che non sapeva era usare ago e filo . Alice voleva imparare a farlo visto che non sapeva se un giorno o l’ altro si sarebbe dovuta occupare di sua sorella minore oppure un giorno avrebbe avuto una figlia tutta sua . Alice voleva fare come faceva le persone che aveva imparato a capire attraverso i libri e sarebbe a dire quelle persone che tramandavano tutto alle future generazioni . Una tra le varie cose che voleva imparare era usare ago e filo ma non era brava visto che quello che le mancava non era l’ agilità per far passare un ago in un filo ma le mancava la pazienza . Stava per abbandonare ma li incontrò la sua migliore amica che pure lei non aveva questa grande dote ma alla fine insieme ci riuscirono . Questa sua amica si chiamava Danica 17 anni come lei , occhi blu come il cielo , un viso davvero bello che appena lo vedevi ti innamoravi di lei . Alice e Danica erano divenute migliori amiche e con il tempo impararono a fare questa ardua cosa dell’ago e del filo . Durante questa cosa capirono che tra loro c’ era qualcosa in più dell’ amicizia e una notte ci baciarono e fu una cosa molto casuale . Nessuno le seppe visto che non sapevano nemmeno loro come era accaduto e sopratutto se tra loro c’era questa attrazione che avevano provato durante quel lungo bacio che si erano dati . Alice andò a parlare con Danica e voleva parlare con lei proprio del loro bacio – Non lo so cosa ci sia tra noi ma dobbiamo fermarci prima di capire se questa cosa tra noi e una cosa reale oppure era una cosa falsa e non la proviamo tra noi . Danica voleva lo stesso discorso alla sua amica Alice e cosi capirono che quella era una cosa reale visto che ogni giorno c ‘era questa forza che le faceva avvicinare l’ una all’ altra . Alice sapeva che se lo scopriva la sarta cioè Rachele tutti e due erano nei casini visto che non era come adesso che tutto poteva essere accettato ma era all’ antica . Rachele sapeva che le relazioni tra due ragazze erano sbagliate e per questo per far capire ad Alice quello che aveva fatto uccise davanti ai suoi occhi Danica . Rachele prese per i capelli Alice e la butto nel fango e poi disse con quello sguardo malefico – li devi stare lesbica del cazzo e rimanici . Alice invece se ne andò da li e cerco una nuova sarta dove capire come usare ago e filo e quindi entro in gioco la moglie di John che vide Alice per terra e stava soffrendo . Quando John vide Alice la vide piena di paura e piena di fango e la sua maglietta era piena del sangue dell’ amica . Per giorni non disse nulla ma poi disse tutto e loro erano di mentalità aperta e poi Francesca aiuto Alice a usare l’ ago e il filo . Dopo tutta quella disavventura aveva imparato a usare ago e filo ma lo aveva fatto a costo della sua amica Danica . Nel suo rifugio Alice ci mise tutto la notte per fare il suo costume di pelle e poi si fece una maschera e dei guanti di pelle . Quando la mattina tutti si svegliarono videro Alice con il costume e rimasero senza parole visto che era bellissima con tale costume . The Watcher chiese ad Alice – ti servirà pure un nome . Alice ci aveva già pensato e lo disse a tutti quanti – io sono Ghost Fire . The Watcher vide che Alice era nella direzione giusta e aveva trovato pure un nome perfetto per questa sua nuova vita . 

Categorie
Almost Human Danica Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Melissa Mcarthur Osservatore Osservatori Settembre

Aspetto di Danica in Almost Human

Io avevo fatto la foto anche del DNR che poi era andato nella città con uno scopo ben preciso , per il momento non ve la potevo far vedere visto che era considerato uno spoiler ma adesso Melissa Mcarthur e sopratutto Settembre il capo degli Osservatori che pochi minuti fa mi hanno mandato dei messaggi e hanno detto che vi posso far vedere il suo aspetto . Ecco il suo aspetto .

ah-e09-promo-pic-1