Categorie
Dea dell' Amore dormire Leggere la mente Mente Pandora Pandora Black Venere

Pandora si risveglia

pandora_black_vicino_al_vaso_by_dominatoredipoteri-d3j5riv

Pandora per colpa del colpo dato da sua zia Venere aveva dormito per tre giorni li nel letto come un piccolo angioletto . Pandora si alzo dal letto con un forte mal di testa – mi fa male la testa , come mai ? . Venere stava andando a farsi il bagno tutta quanta nuda ma prima di andare li senza vestiti , andò vicino a Pandora che si stava alzando con calma – e colpa mia . Avevi perso il controllo del potere e io ti ho fermato prima che la tua testa potesse esplodere . Pandora non si arrabbio con Venere , ma la ringrazio . Scese dal letto con calma visto che le girava la testa e ogni passo che faceva le girava la testa ed era come se la stanza girasse su se stessa . Pandora inizio a fare versi strani e stava andando vicino al letto ma poi Venere fece comparire un secchio di ferro li vicino al suo letto . Pandora lo vide e cerco di andare li senza andare vicino al letto , poi inizio a vomitare come se non ci fosse un domani . Pandora stava vomitando non per aver perso il controllo dei suoi poteri ma per tutto quello che aveva visto nella mente di Venere e delle altre persone della Antica Grecia . Una volta finito di vomitare , inizio a sentirsi molto meglio e inizio a camminare per vedere se stava bene oppure . Una volta visto che andava tutto bene , andò verso Venere e la abbraccio forte . Venere si mise all’ altezza di Pandora e cosi poterono completare l’ abbraccio – vedo che adesso ti senti meglio . Adesso che ne dici di dirmi quello che hai visto quando hai perso il controllo . Lo voglio sapere , almeno cosi la prossima volta ti aiuto a non perdere il controllo dei tuoi poteri . Pandora prima di dire si senti un piccolo rumore provenire dalla sua pancia – si , ma prima di farlo voglio qualcosa da mangiare e da bere . Sono tre giorni che non bevo , non mangio e sopratutto sono tre giorni che non mi faccio una doccia . Quindi dopo aver fatto tutto questo , iniziamo con il nostro allenamento .

Categorie
2012 Acqua Dialoghi Dominatore di Poteri dormire eroi Kratos Me Mondi Fantastici Mondo Mutante Pandora Panorama Parlare con Rosa Pensieri Persone Racconto Storia supereroi Superpoteri Tempesta Tempo

Rosa de Luca nel panico

Dopo che io , Kratos , Pandora , Rosa inizio a visitare il posto dove la potevano aiutare a controllare i propri poteri . Il primo luogo che visitò era il giardino , era enorme e molto grande lì i ragazzi che erano riusciti a controllare i propri poteri giocavano tra di loro tipo frisbee , football americano , calcio e molti altri sport . Il secondo posto che visitò era la cucina , in cui lei poteva trovare tutto quello che serviva per fare colazione , pranzo e cena o se per caso non riusciva a dormire di notte poteva venire a fare uno spuntino notturno . La cucina era come una normale cucina , posti a sedere e vedere quel posto gli ricordò un po’ casa . Li si sedeva con i suoi genitori e faceva colazione , pranzo e cena , sempre con loro , non ci stava tutti i giorni casa , però quando lei doveva parlare con i suoi genitori andavano a quel tavolo e parlavano . Il terzo posto che visitò erano le aule , il posto dove i mutanti imparavano soltanto la parte teorica dei loro poteri , cioè era una normale scuola che Rosa aveva già frequentato dove stava e con i suoi amici . C’ erano moltissime aule e moltissimi posti dove sedersi e prendere appunti . Il quinto posto fu camera sua dove lei poteva riposare in pace dopo una missione , li dentro c’ e un bagno , le cose che voleva metterci le doveva portare lei da casa sua , ma prima di poterlo fare , dove avvisare che lei era li . Il quinto posto che visitò fu la Stanza del Pericolo , perché lì in quella stanza i mutanti potevano allenarsi a utilizzare i propri poteri e migliorare . Dopo aver fatto un giro per l’ istituto , lei chiamò i suoi genitori , rispose la madre che era molto preoccupata – Ciao mamma , io sto bene , sto in un posto dove mi possono aiutare a controllare il mio potere . La madre era felice di sapere che c’ era un posto dove potevano aiutare sua figlia a controllare il suo potere e rispose – sono molto contenta che tu abbia trovato un posto cosi , chi ti ha portato li ? . Rosa disse alla madre senza dire troppe cose – è stato una persona , che ha dei poteri , però non come i miei , forse era più forte e mi ha aiutato portandomi qui . La madre chiese alla figlia – dici davvero ? , e lei rispose – si , ha detto che si chiama Marcello e non mi ha detto altro , apparte di questo posto , comunque io voglio restare in questo posto cosi potrò controllare e usare i miei poteri per il bene e la madre disse – ok , ma sta attenta . Rosa de Luca è in camera sua e stava per uscire e andare a bere qualcosa e io apparì in quel momento proprio davanti a lei e dissi – Ciao Rosa , come stati ? , e Rosa rispose – si e no , sono ancora un po’ sotto-shock per quello che mi è successo . Io dissi a Rosa – lo so è un po’ difficile , però se ne parli con uno degli X- man , sicuramente loro ti sapranno ascoltare e sicuramente loro ti aiuteranno e Rosa disse – ne se sicuro ? . Io dissi a Rosa – non ti pensare che sei l’ unica persona che è successo qualcosa ti brutto . Purtroppo qui alcune persone hanno scoperto i loro poteri in modo non proprio normale , ma in modo non molto felice . Mentre stavo parlando con Rosa , Tempesta vestita con abiti normali e con quei capelli bianco , lei stava camminando verso la stanza di Rosa e senti qualcuno parlare nella stanza e vide me che parlavo con Rosa e si inizio a domandare chi ero e come era potuto arrivare nella stanza della nuova mutante senza nemmeno essere visto da qualcuno . Rosa dopo aver sentito quello che avevo detto io , lei disse con molta sicurezza – ci proverò , però quello che è successo a me è difficile , cioè non è normale essere da tutti da quanti essere stuprata e io dissi a Rosa per rassicurarla – anche sei i tuoi poteri , si sono risvegliati in un modo non molto bello , però sei riuscito a fermarlo e non ti ha potuto fare del male . Rosa mi disse in modo molto sicuro – ci proverò Marcello , grazie per avermi passato questo momento di tristezza che avevo e io dissi a lei – se hai bisogno di aiuto , chiamami e io verrò da te , oppure verrò io da te . Rosa allora mi disse – va bene Marcello . Dopo che mi teletrasportai , Tempesta stava ancora li vicino alla porta che era chiusa , visto che io volevo parlare da solo con Rosa , lei aprì la porta ed entrò in camera di Rosa e disse – chi era la persona con cui stavi parlando ? e Rosa che prima aveva incontrato lei in cucina , mentre si prendeva un po’ d’ acqua e le disse – è la persona che mi ha portato qui , si chiama Marcello , so soltanto questo , però so che è molto potente e sa fare moltissime cose , bloccare i poteri delle persone per un po’ e altri poteri . Dopo Rosa si ricordò quello che le avevo detto io di aprirsi con gli altri x-man e disse a Tempesta – stavamo parlando del modo in cui si sono rivelati i miei poteri , è un po’ difficile palarne ma se vuoi te lo dico . Tempesta chiuse la porta e disse – parlane con me , dovrai pure dirlo a qualcun ‘ altro , parlane con me e ti sentirai meglio e Rosa si armò di tutto il coraggio che ebbe e disse a Tempesta – allora io mi stavo divertendo in un bar con un mio amico , questo mio amico dopo aver bevuto aveva deciso di portarmi un vicolo e di stuprarmi , ma quando ebbi capito quello che voleva fare ebbi paura e i miei poteri si sono risvegliati e Tempesta disse – adesso però sta tranquillo è tutto passato , qui imparerai a utilizzare i miei poteri e conoscerai anche molte persone sia buone che ti vorranno bene e purtroppo persone che ti vogliono sconfiggere , però non ti preoccupare qui imparerai a utilizzare i tuoi poteri . Rosa disse a Tempesta – grazie per avermi ascoltato e Tempesta disse a Rosa per rassicurarla – io e le persone qui dentro siamo per aiutarti e per difenderti , ora però cerca di dormire un po’ e Rosa disse – grazie Tempesta . Dopo che Tempesta se ne andò , Rosa si mise a dormire un po’ .

 

Categorie
2012 Aqua Buona Colazione Buongiorno Citazioni Computer Curiosità Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri dormire Dr Alyssa Saintcall Kratos Me Mezzosangue Mondi Fantastici Mondo Notizie dal Mondo Pandora Panorama Parlare con Alyssa Parlare con Aqua Persone Presentazione Racconto Sorella Spiegazione Storia Tempo Terremoto Universo

Buongiorno a tutti

Buongiorno a tutti quanti , spero che avete fatto una buona colazione , pure io , Kratos , Pandora e Aqua abbiamo fatto una buona colazione con un bel cornetto al cioccolato al cioccolato e tranne insieme a un buon caffè fatto da Aqua e da Pandora , avevano letto come farlo su qualche forum . Dopo un po’ si sveglio mia sorella ed entro in sala da pranzo e Aqua disse a mia sorella ancora un po’ assonnata – vuoi un po’ di caffè e Alyssa disse – si . Aqua si mise a preparare il caffè per mia sorella Alyssa .  Glielo porto con calma e disse – è caldo attenta e Alyssa disse – grazie del caffè , io invece portai cornetto a mia sorella e lei disse – grazie del cornetto . Con calma mia sorella inizio a mangiare il cornetto e a bere il suo caffè .

Categorie
2012 Alieni Angeli Aqua Buona Colazione Buongiorno Colazione Demoni Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri dormire Dr Alyssa Saintcall Foto Keyblade Keyblade Gunblade Kratos Lupi Mannari Lupo Maestro Keyblade Maghi Marco Me Mezzosangue Mondi Fantastici Mondo Morti che camminano Osservatori Pandora Panorama Presentazione Racconto Razza Signori del Tempo Sorella Storia Streghe supereroi Tempo Universo

Buongiorno a tutti

Buongiorno a tutti quanti , spero che avete passato una buona dormita . Non parlo solo a umani ma anche a maghi , streghe , lupi mannari e altre creature e spero anche che avete fatto una buona colazione .

Categorie
2012 Aqua Colazione Comunicazioni Database Dominatore di Poteri dormire Gotham City Informazioni Kratos Maestro Keyblade Mangiare Me Mondo Oggetti Pandora Panorama Parlare con Aqua Parlare con Kratos Parlare con Pandora Persone Presentazione Racconto Spiegazione

Dico a Kratos a Pandora e ad Aqua cosa facciamo oggi

Io , Kratos , Pandora e Aqua dormimmo fino alle otto e mezza del mattino , dopo esserci svegliati io insieme a loro ce ne andammo in sala da pranzo . Una volta arrivati li io andai in cucina e insieme a Pandora feci i cornetti per me , per Pandora , per Marco , per Kratos e per Aqua . Dopo averli fatti io portai il cornetto al cioccolato a Marco e poi tornai indietro per dare i cornetti al cioccolato per me , per Kratos , per Pandora e per Aqua . Dopo averli portati e una volta fatta colazione io dissi a loro < allora adesso vi dico cosa facciamo oggi > e Kratos disse < cosa facciamo oggi ? > e io risposi gentilmente a Kratos < oggi andiamo in una città di nome Arkham City e dobbiamo salvare due persone > e Pandora disse gentilmente < chi sono queste persone che dobbiamo salvare ? > e io risposi si chiamano < Talia e Ras al Gual > e Aqua disse < come sono stati feriti queste persone > . Io dissi a loro < allora Talia è stata uccisa da una persone che si fa chiamare Joker e Ras al Gual si è ucciso da solo ficcandosi una spada nello stomaco Batman aveva cercato di salvarlo ma non ci è riuscito in tempo > e Aqua disse < posso partecipare alla missione ? > e io dissi < si > .

Categorie
2012 Abbigliamento Aqua Dominatore di Poteri dormire Informazioni Kratos Maestro Keyblade Me Mondi Fantastici Mondo Oggetti Panorama Parlare con Aqua Persone Presentazione Racconto Razza Signori del Tempo Storia

Chiedo ad Aqua se ha bisogno di qualcosa

Dopo averla fatta riposare un po’ in camera sua , io andai da Aqua che stava su letto e le chiesi < senti Aqua hai bisogno di qualcosa > e Aqua disse < si , vedi ho bisogno di biancheria intima > e io dissi in modo molto gentile < provvediamo subito , potresti toglierti sul letto , perché faro apparire mutandine e reggiseni li sopra > . Aqua si tolse da li , io mi concentrai e feci apparire moltissime mutandine e reggiseni , Aqua mi disse in modo molto gentile < grazie > e io dissi < non c’ e di che , adesso ti faccio apparire una biblioteca e sotto degli scompartimenti dove mettere questa roba > e Aqua disse < va bene > . Mi concentrai e feci apparire in mezzo alla stanza una grande biblioteca e sotto vari scompartimenti dove mettere tutta la sua biancheria intima e Aqua disse < grazie Marcello > e io dissi < Aqua se hai bisogno di altro chiedi e io te lo do > e Aqua disse < ok > .

 

Categorie
2012 Abbigliamento Colazione Computer Comunicazioni Database Dominatore di Poteri dormire Foto Informazioni Kratos Mangiare Me Mondo Oggetti Pandora Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Persone Presentazione Racconto Signori del Tempo Spiegazione Sport Storia

Spiego a Kratos e a Pandora cosa facciamo oggi

Io , Kratos e Pandora dopo aver dormito fino alle otto e mezza , ci svegliammo e decidemmo di fare una bella doccia calda , ma prima di farla io , Kratos e Pandora mettemmo la biancheria intima e i vestiti che ci dovevamo mettere oggi sul nostro letto . Dopo ci spogliammo e ce ne andammo sotto la doccia , dopo aver finito di fare la doccia ci mettemmo un accappatoio , il mio era rosso invece quello di Pandora era rosa e quello di Kratos nero . Dopo entrammo nelle nostre camera e ci vestimmo con la biancheria intima che avevamo sul nostro e poi ci vestimmo con i nostri vestiti . Io con una maglietta rossa a maniche nere e pantaloni rossi , Pandora una maglietta rosa e dei pantaloni rosa e Kratos dei vestiti neri . Dopo io , Kratos e Pandora con molta calma ce ne andammo in sala da pranzo e ci mettemmo a sedere sulle sedie , io ero in cucina a fare i cornetti al cioccolato , il cioccolato era duro perché con il freddo era diventato difficile da spalmare sui cornetti , quindi utilizzai il potere del fuoco e calibrando il potere con molta cautela la cioccolata diventò più morbida e facile da spalmare sui cornetti , quindi tagliai i cornetti e iniziai a spalmare la cioccolata sui cornetti . Una volta fatti i cornetti portai a Marco il cornetto e poi misi sul tavolo il mio cornetto e poi quelli di Kratos e di Pandora . Dopo aver fatto colazione io dissi a loro < adesso vi dirò cosa vi spiego oggi > e Pandora molto curiosa di sapere cosa spiegavo oggi disse in modo molto gentile < cosa ci spieghi oggi ? > e io risposi < oggi vi spiego la tuta da moto , il bastone , la motocicletta , il telaio e poi di queste cose vi faccio vedere le foto > e Pandora disse sempre in modo molto gentile < va bene > .

Categorie
Computer Database dormire Mondo Oggetti Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il termosifone

Il Giorno dopo io dissi a Pandora – oggi ti spiego il termosifone , come funziona e Pandora – avanti spiega voglio proprio sapere cos’ e . Io allora iniziai a spiegare a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul termosifone – Termosifone è il fenomeno fisico per cui in un circuito idraulico si instaura una circolazione convettiva a causa della sola differenza di densità tra volumi di fluido a temperature diverse. Nell’uso comune il termine termosifone si è esteso ad indicare i singoli radiatori o caloriferi, anche se in molti casi l’impianto non adotta il principio omonimo. Si consideri un circuito chiuso ad anello disposto su un piano verticale. Se si scalda una parte laterale del tubo, l’acqua al suo interno diminuisce di densità e tende a salire nella parte superiore dell’anello, spingendo verso il basso l’acqua più fredda già presente.

L’acqua giunta nella parte superiore della metà opposta dell’anello (lato freddo) inizia a cedere calore verso l’esterno, aumentando di densità e scendendo verso la parte inferiore del circuito. Da qui viene richiamata a sostituire l’acqua che a causa del riscaldamento si sposta nella parte superiore, completando il ciclo. In passato questo principio era largamente sfruttato negli impianti di riscaldamento. L’acqua scaldata dalla caldaia sale verso i caloriferi situati nelle unità abitative. Qui cede calore, aumenta di densità e può quindi scendere nuovamente verso la caldaia. Attualmente il principio, anche detto circolazione naturale, è ancora usato in impianti a pannelli solari.

Negli impianti moderni si preferisce provocare la circolazione dell’acqua per mezzo di pompe, secondo una soluzione definita circolazione forzata. La circolazione forzata offre diversi vantaggi, tra cui un flusso d’acqua più veloce, oltre alla possibilità di alimentare radiatori posti anche alla stessa quota della caldaia o addirittura inferiore, come capita nei piccoli impianti autonomi.