Categorie
Alessandra Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Federica Arcieri Lazarus Hawking Liceo

Alyssa rassicura Federica Arcieri e ci dice come è morta Serena Rafferty

Federica quando era arrivata nell’ ufficio della preside era ancora molto agitata e quindi aveva paura a chiedere alla preside di toglierla dalle cheerlader . Sapevo che Federica non si era ancora calmata e aveva ancora paura ma se c’ era una persona che sapeva farla sciogliere e renderla meno agita e molto più calma quella era mia sorella Alyssa . Alyssa che aveva deciso di restare con quel vestito nero per quel giorno ed era rimasta nell’ ufficio della preside che poteva vedere mia sorella con quel vestito che era favoloso . Federica e io entrammo nell’ ufficio della preside ma mentre io lo avevo fatto senza avere nessuna paura invece Federica aveva paura visto che non sapeva come era la preside . Alyssa si avvicino a Federica con passi lenti visto che sotto al vestito aveva delle scarpe davvero molto bello e ci aveva messo un po’ di tempo per capire come camminarci . Alyssa le strinse la mano e le disse – Io sono Alyssa Saintcall piacere di conoscerti . Federica vide che mia sorella Alyssa era una ragazza davvero molto bella e solare e ha questo entusiasmo che lo condivide con tutti quanti . Federica accompagnata da mia sorella su una delle due poltrone , si accomodo e noi aspettammo che fosse lei a dirci qualcosa visto che aveva paura . Alyssa spinse la seconda poltrona e la mise vicino a dove stava Federica e cosi le poteva la mano e con calma e senza correre farla calmare e cosi lei poteva chiedere alla preside quello che doveva chiedere e poi noi potevamo chiedere una cosa a lei . Alyssa preparo un po’ di te che era molto buono e pensava che facendolo bere Federica poteva calmarsi . Federica prese con calma la tazza di tè e verso mia sorella le disse – Grazie e poi inizio a bere con calma il suo tè . Una volta bevuto lo mise sul tavolino che era vicino alle due poltrone e mia sorella Alyssa vide che adesso era molto più calma e per convincerla a parlare – noi siamo amici e tu sei al sicuro con noi . Alessandra prese il suo giaccone e con molto amore lo mise sulle spalle di Federica , poi le prese la mano destra quella che non aveva presa mia sorella e con un tono tipo come se stesse parlando con sua figlia – noi siamo tuoi amici , ti puoi fidare di noi . Noi siamo qui per aiutarti e per toglierti dalla brutta situazione in cui ti sei cacciata . Federica lo poteva vedere nei nostri occhi che noi eravamo sinceri e cosi decise di dirci per filo e per segno quello che era successo nell’ omicidio di Serena Rafferty . Federica ci aveva detto che Serena stava facendo molto forza e non voleva andare con Lazarus e con intervennero le Amazzoni che picchiarono in modo molto forte Serena e poi la portarono nella mensa e poi Lazarus Hawking l’ ha uccisa con un coltello che poi lui ha distrutto e con il sangue di Serena aveva scritto il messaggio . Federica aveva ritrovato il suo coraggio e decise di chiedere alla preside di farla togliere dalle cheerlader ma aveva molto paura a tornare a casa visto che sua madre era un ex- cheerlader e poi era un amazzone e quindi aveva paura che se tornava a casa poteva essere uccisa . Federica aveva molti problemi e tra i quali quello di tornare a casa e io avevo sentito questo pensiero e le disse con un tono da vero amico – se hai paura di tornare a casa per quello che stai facendo puoi dire alla tua famiglia che vieni a casa mia e poi appena finisce questa brutta storia tu forse puoi tornare a casa . 

Categorie
Alessandra Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte Lazarus Hawking Liceo

Alyssa va a rassicurare Gabriella nel bagno e io rinchiudo Gabriella nell’ufficio della Preside Alessandra Neri

Da quando Gabriella aveva visto il dipinto che rappresentava la sua morte si era chiusa in bagno per non farsi vedere da nessuno mentre soffriva e sopratutto era chiusa li dentro per impedire che la mi visione del futuro si rivelasse esatta . Gabriella non voleva morire , era giovane e carina e aveva tutta la vita davanti ma quella mia visione le faceva capire che la sua vita che si era fatta e che aveva programmata passo dopo passo era distrutta come se la sua vita fosse un muro e la mia mano con quella con cui avevo fatto la visione era il martello che aveva distrutto le sue speranza di avere un futuro e cosi vivere per molto tempo . Gabriella si era chiusa nel bagno delle ragazze nel secondo piano e aveva iniziato a piangere , nessuno la prese in giro visto che avevano capito subito chi era e sapevano del suo destino che li a tre ore sarebbe avvenuto . Alyssa sapeva dove Gabriella era andata e cosi entro nel bagno , una volta entrata abbraccio Gabriella e le tolse le lacrime che gli stavano uscendo dagli occhi erano pieni di speranza ma a vederli adesso era senza niente visto che la speranza era perduta per lei . Alyssa le accarezzo i suoi bellissimi capelli neri e poi vide che il suo viso era ancora pieno di lacrime , mentre le toglieva le lacrime dal suo bel viso le disse con un tono calmo , gentile e molto altruistico visto che Alyssa era li per aiutare Gabriella a uscire da quella situazione in cui era – io e mio fratello Daniel non ti abbandoniamo , cercheremo di salvati in tutti i modi possibili e anche se la sorte dice che non lo possiamo fare me ne frego e provo a salvare te e pure Daniel lo farà , noi siamo amici e quindi noi siamo qui per te . Non importa se ho i poteri non c’ e l’ ho noi ti salveremo contro Lazarus Hawking . Gabriella sentendo le parole rassicuranti di mia sorella Alyssa smise di piangere e usci dal bagno dopo che mia sorella vide che fuori non c’ era nessuno e poi la fece uscire da li . Io ero ancora nell’ ufficio della preside , andavo avanti e indietro e alla dopo averci pensato dissi alla preside il mio piano per salvare Gabriella – Ho trovato un piano , io porto qui dentro Gabriella e lei la tiene al sicuro e io invece vado al posto di Gabriella in mensa sarà una lotta molto dura e quindi non deve far uscire per nessun motivo da qui Gabriella , non importa se deve andare in bagno oppure si deve sistemare il trucco lei la deve tenere qui . Alessandra non era molto contenta di questo piano ma era l’ unico modo per salvare Gabriella da questo suo momento brutto da cui non sarebbe mai potuto più uscire . Incontrai mia sorella Alyssa e la mia amica Gabriella , alla fine portai Gabriella alla mensa , con una scusa di una scorciatoia la porta nell’ ufficio della preside . Io la feci entrare la abbraccia dicendo – scusami ma questo è l’ unico modo per salvarti , Gabriella non capì cosa stava succedendo e quando provo ad aprire la porta non ci riusci. Gabriella andò da Alessandra Neri che stava vedendo alcuni fogli che erano sulla sua scrivania e le disse in modo diretto – mi potete dire cosa sta facendo Daniel ? . Alessandra si fermo a vedere i fogli e guardo Gabriella – ti ha rinchiuso qui dentro con me per fare in modo che tu ti salvi e lui invece con sua sorella Alyssa sconfigge il tuo nemico . Gabriella aveva capito che io cosi facendo l’ avevo salvata e sapeva che se usciva e sarebbe andata in mensa sarebbe morta ma invece cosi non lo era . 

Categorie
Alessandra Neri Cheeleders Liceo Preside Serena Rafferty

Alessandra Neri porta Serena Rafferty in infermeria

Serena Rafferty era una ragazza di 18 anni come tutti ma secondo alcune persone era una stronza visto che era una cheerlader . Secondo le persone le cheerlader sono delle stronze che sfottono le persone che non hanno avuto successo come loro . Serena Rafferty anche se era una cheerlader non era cosi , anche se era una cheerlader senza farsi vedere dalle altre aiutava le persone che non aveva il loro successo . Serena Rafferty con questi due ruoli aveva tante amiche nel Liceo Scientifico A.M De Carlo , ma davvero tante ma alcune non lo erano . Spesso non solo nelle cheerlader ma anche fuori dalla cheerlader non tutte sono tue amiche e per questo loro non sono molto gentili con le persone che stanno cercando di spezzare quello che è tra le cheerlader . Tra le cheerlader di tutto l’ universo c’ e una regola e anche se non è scritta , ci sta e se non la rispetti finisci molto male . Nella mia vita ho visto molto ex-cheerlader che sono finite male . Alcune cheerlader erano finite in modo molto brutte , senza i loro bellissimi capelli che l’ avevano aiutata ad avere successo nel Liceo . Il loro viso ridotto in modo molto brutto visto che era pieno di lividi , ferite sul loro bel corpo snello e che loro lo utilizzavano per essere attraenti e che cercavano di utilizzarlo per farle sembrare sexy , snelle e davvero molto attraenti . Quando ero andato a vedere delle cheerlader in modo molto brutte e vide che il loro corpo erano pieni di lividi e poi alcune volte sul loro corpo con un pennarello nero in caratteri grandi “ Puttana “ . Non ci potevo credere che queste cheerlader erano trattate in questo modo , ma era successo e tutto questo era opera di una sola persona ma non solo una ma tutte le cheerlader . Lazarus Hawking era il male e alcune volte pure le cheerlader sono il male e per questo motivo Lazarus guardava e vedeva tutto che riguardavano il loro movimento . Lazarus pagava un sacco di persone di spiare tutte le cheerlader , nessuna delle cheerlader era al sicuro e non potevano fare la spia . Fare la spia significa avere la stessa sorte di aver fatto qualcosa di male per le cheerlader . Serena non poteva dire niente e non poteva fare cioè in poche parole lei era in trappola e aveva pure le mani legati . Anche se aveva il potere del teletrasporto e di leggere il pensiero non poteva fare niente contro il potere del controllo mentale del capo delle cheerlader cioè Lazarus Hawking . Lazarus Hawking si era allenato con i migliori nell’ Universing per controllare il suo potere e per questo lui era il migliore li dentro nell’ intera scuola che aveva il controllo del potere della mente . Serena Rafferty un giorno venne scoperta da Lazarus Hawking che stava infrangendo la legge universale di tutto il corpo delle cheerlader . Lazarus Hawking vide che Serena era molto combattiva visto che si muoveva in ogni momento che la portava li nel corpo delle cheerlader e ottenere quello che Serena si meritava contro tutto quello che aveva fatto contro il loro corpo . Serena fu presa per i suoi bellissimi capelli neri che erano lunghi , lisci e davvero molto belli e a tutti piacevano i capelli di Serena . Serena non voleva andare , la presa di Lazarus sui capelli di Serena era forte davvero molto forte . Serena inizio a piangere , sempre piangendo chiese a Serena – per favore lasciami andare via . Lazarus gli mise la sua bocca vicino all’ orecchio sinistro di Serena e le disse con un tono malvagio e davvero molto brutto – non ti lascio tu hai fatto una cosa molto brutta contro il corpo delle cheerlader e questa la devi pagare . Serena il giorno dopo fu trovata mezza nuda in mezzo al campo della scuola , con lividi sul viso e su tutto il corpo e poi sul petto che era nudo con dei lividi c’ era scritto a grandi lettere “ Puttana “ . La preside Alessandra Neri vide Serena li a terra della scuola , entro in scuola prese un asciugamano e la porto in infermeria . Alessandra vide il corpo di Serena che era piena di lividi e tutto era come il corpo di tutte le altre cheerlader che non lo erano più . Le cheerlader che non erano più cheerlader aveva gli stessi lividi che Serena aveva sul suo corpo , le altre cheerlader non avevano detto niente e sopratutto non potevano provare niente contro Lazarus Hawking e contro il restante corpo delle cheerlader . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte L' Informatico Lazarus Hawking Liceo Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Gabriella Roccaforte scopre che Lazarus Hawking ha assoldato L’ Informatico

Lazarus Hawking non era uno sciocco , era molto intelligente e capiva subito le cose ma non tramite poteri visto che lui ne aveva solo uno ma a lui bastava per mostrare tutta la sua crudeltà e malvagità verso gli altri e sopratutto verso Gabriella Roccaforte . Ieri aveva provato già due volte a ucciderla e non capiva come mai non ci era riuscito e poi riguardo la scena nella sua mente e capì che qualcuno aveva fatto qualcosa ma chi . Lazarus se lo chiedeva nella sua mente malvagia ed era pronta a fare tutto il male possibile per scoprire chi aveva parlato o chi aveva detto dei suoi piani . Gabriella era mia amica e non so come ma Lazarus sospettava di me visto che nel bagno c’ era mia sorella e quindi il suo dito puntava verso di me ma lo voleva sapere di preciso se ero io o no e cosi lui chiese aiuto a una persona dal grande talento informatico e tutti lo chiamano dentro il Liceo Scientifico A.M De Carlo “ I’ Informatico “ . Cosi lui era chiamato , il suo nome era perduto nella scuola e lui adesso veniva chiamato da tutti come L’ Informatico , lui aveva due poteri cioè lui era un tecnopate e sopratutto lui aveva il potere di parlare con le macchine . Un suo gesto , un suo comando e le macchine gli dicevano tutto ma non lo faceva per il bene ma per il male e per mia sfortuna L’ Informatico era malvagio , crudele e un ‘ altra brutta notizia per me era amico intimo di Lazarus Hawking . Gabriella che era mia amica noto che Lazarus stava andando dall’ Informatico e cercava di capire cosa si dicevano ma l’ Informatico sapeva che in quella camera poteva essere spiati e quindi aveva fatto un modificatore molto particolare cioè un modificatore alieno e cosi lei non capì quello che dicevano. Gabriella decise di andare in classe mia , io stavo parlando con mia sorella Alyssa di alcune cose che con Sarah Saintcall avremmo fatto dopo la scuola . Gabriella arrivo in fretta e furia e blocco la mia chiacchierata con mia sorella e mi disse mentre stava prendendo fiato – Lazarus Hawking per scoprire chi ha interferito nelle sue missioni , per scoprirlo ha ingaggiato L’ Informatico .

Avevo saputo della fama dell’ Informatico e sapevo che se lui era sulle mie tracce mi avrebbe trovato ovunque e sopratutto ero in pericolo non solo la mia vita ma anche quella di Gabriella Roccaforte . Mia sorella Alyssa sapeva pure lei dell’ Informatico e aveva paura di lui visto che sapeva fare qualunque arma e per questo la mia vita era seriamente in pericolo . Sarah Saintcall aveva sentito tutto , mi chiamo sul mio telefonino – Daniel esci fuori io e te dobbiamo parlare di questa situazione . Io usci e incontrai Sarah Saintcall fuori dalla scuola , lei disattivo il mio cellulare per fare in modo che l’ Informatico sapesse delle mie mosse e mi disse – Daniel devi stare molto attento contro l’ Informatico , per favore cerca di non sottovalutare la situazione .