Vado a salvare il Dottore Charles Fisher da un inseguitore dell’ Hydra

Era il cinque ottobre del 1947 e il dottore Charles Fisher era nel suo laboratorio che aveva fatto lui da solo con le sue mani per creare una macchina del tempo , ma come ho detto nessuno ci voleva credere che lui ce l’ avrebbe fatta a fare tale cosa . Allora lui decise di andare all’ università di Londra e portare agli altri un modello funzionante di macchina del tempo . All’ università nessuno dei suoi colleghi lo aveva preso sul serio , tranne uno perché quella persona non era una persona normale come tutte le altre , nel senso che lui nella sua vita aveva viste cose che nessuno ci avrebbe potuto credere , del tipo magie , incantesimi demoniaci e altre cose sopranaturali , il nome di questa persona era Alastor White Jackson professore di Fisica e Matematica e come molte persone era anche uno scienziato e alcune volte aveva tempo per studiare il tempo , lo spazio . Uno tra i suoi vari scopi è quello di viaggiare nel tempo è chi non lo vorrebbe , però il suo scopo non era solo quello di viaggiare nel tempo e nello spazio ma anche modificarlo a suo piacimento e diventare cosi il re del tempo e dello spazio e regnare su tutto e tutti . Lui cercava sempre un modo per vedere il progetto di Charles ma lui non voleva soltanto vederlo , voleva prenderlo e sopratutto utilizzare per cambiare la storia . Allora Alastor seguiva sempre il suo amico e collega Charles e cosi vedere il posto dove trovare il suo progetto e sopratutto rubarlo . Alastor un giorno seguendo il dottor Charles scopri dove era il suo progetto e cosi voleva rubarlo , ma doveva vedere quando e come farlo visto che se tale scienziato tanto bravo era riuscito a creare un modello funzionante di macchina del tempo sicuramente avrà messo delle trappole per fare in modo che nessuno si avvicini a tale progetto . Charles aveva visto che quel giorno che qualcuno lo seguiva non sapeva chi fosse sapeva soltanto che doveva riuscire a portare il suo progetto all’ università . Charles avrebbe fatto di tutto per fare in modo che quel giorno fosse il suo grande giorno , il giorno dove lui poteva essere premiato ma anche Alastor era pronto a tutto e si avvicinava piano e con molta calma a Charles . Charles lo vedeva e cosi decise di rifugiarsi in una cabina della polizia tutta blu , di blu più blu e inizio a mettere la sua macchina del tempo dentro la cabina telefonica blu . Ci mise pochi minuti e poi scrisse un messaggio per fare in modo che lui potesse salvarsi da qualunque sorti gli aspettava e colmo di speranze la spedi nella Londra del 2012 , affinché qualcuno potesse leggere il messaggio . Io , Kratos , Pandora e gli altri ci eravamo già preparati a partire cosi se Alastor voleva uccidere Charles avrei potuto fermarlo e farmi dire se lavorava da solo oppure lo faceva insieme . Io avevo già capito il suo piano , ma non era sicuro se lavorava da solo oppure era solo una pedina in un gioco più grande . Charles allora cerco prima di vedere se riusciva a seminarlo , cambiando strada oppure correndo il più possibile ma visto che non ci riusciva chiese aiuto . Alla fine Alastor si avvicino sempre più a Charles e stava per prendere la pistola che aveva comprato per minacciare Charles e per farsi dare la sua macchina del tempo . Allora entrammo io e i miei amici nel T.A.R.D.I.S e ci teletrasportammo proprio vicino a Charles , uscimmo e io , Kratos , Pandora e Aqua prendemmo le nostre pistole , le nascondemmo fino a quando Alastor non arrivava e cercava di uccidere Charles . Prima che il nemico si avvicinasse per uccidere Charles ho pensato molte cose , tipo chi avrà mandato questa persona ? . Una tra le varie opzioni che avevo scelto e che Hydra la squadra che combatte il governo per farlo diventare oscuro e un posto dove non ci deve essere pace , solo guerra , morte e distruzione . Mi immaginai che cosa avrebbero potuto fare con la macchina del tempo creata dal dottore Charles Fisher , avrebbero governato il mondo intero e nessuno avrebbe potuto fare niente . Se questo ragionamento è giusto allora dovevo fare ogni cosa in mio potere per fare in modo che tale cosa non succeda . Charles vide uscire noi e i miei compagni e disse – vedo che qualcuno ha letto il mio messaggio , ho bisogno di aiuto penso che qualcuno di molto pericoloso mi sta seguendo e che voglia capire come ho fatto la macchina del tempo e io dissi al dottore – io sono il Dominatore di Poteri e questi sono i miei compagni , adesso con noi e al sicuro . Alastor si era rifugiato in un posto e stava preparando il suo equipaggiamento armi del futuro fatte dall’ Hydra , allora lui con tutte le armi andò da noi e disse ad alta voce – per l’ Hydra . Dopo che lui disse questa parole per incutere terrore , io dissi ai miei compagni – stimo attenti , visto che dell’ Hydra dobbiamo stare molto attento e molto pericoloso e non si fermare fino a quando non avrà avuto quello che vuole cioè il Dottore Charles Fisher e Pandora disse – chi è questa Hydra ? , io dissi a lei – Hydra sono delle forze nate adesso e vogliono assoggettare il nostro mondo al loro , cioè vogliono avere il pianeta e farebbero di tutto pur di averlo anche raderlo al suolo , ma adesso preoccupiamoci di lui . Appena sarà finito questa cosa vi dirò esattamente chi è l’ Hydra . Pandora disse – ok , dopo poco lei prese la pistola e andò contro di lui e inizio a sparare dietro una macchina come copertura . Alastor pure lui inizio a sparare con una pistola , ma non colpi Pandora grazie alla macchina . Poi inizia a sparare io e Kratos con le nostre pistole e avevamo preso sulla spalla il nostro avversario e io dissi ad alta voce – Io sono il Dominatore di Poteri , arrenditi e ti do la possibilità di tornare dal tuo capo senza morire e Alastor disse – non posso arrendermi , se lo faccio il mio capo mi uccidere e poi ho giurato fedeltà all’ Hydra . Allora io andai da lui e lo guardi in faccia e mi trovai davanti una persona di 36 anni , alto un metro e settantacinque , capelli neri e non erano molti lunghi , indossava una maglietta e un pantalone e sopra un soprabito nero e su una delle maniche il segno dell’ Hydra . Io e lui faccia a faccia contro il mio nemico e lo presi e gli feci lo sguardo della penitenza e prima che io gli potessi fare questa cosa – lui disse – uccidimi pure tanto non sai contro chi ti stai mettendo , preparati . Poi gli feci provare tutto quello che avevano provato le sue vittime , la prima vittima era una bambina piccola , la seconda vittima era un uomo e ce ne erano moltissime persone che lui aveva fatto soffrire . 

Berenice Vi cerca un modo per uccidere Tolomeo XII e Cleopatra

Dopo aver riottenuto tutti i suoi ricordi anche quelli più spiacevoli , lei inizio a trovare un modo per uccidere suo padre Tolomeo XII e Cleopatra che gli avevo sottratto il trono e il suo regno . Prima di tutto lei decise che la ragazza che era prima era morta , nel senso che lei era più forte e non si sarebbe fatta mettere i piedi in testa da nessuno e non avrebbe avuto nessuna pietà neanche per il suo , nello stato di rabbia in cui era avrebbe voluto raderlo al suolo che lasciarlo a suo padre e a sua sorella Cleopatra . In quel momento arrivò tramite una nube oscura e molto oscura che qualsiasi luce sarebbe scomparsa li dentro , sarebbe morta e con essa lo stesso possessore della luce . Una donna molto bella e carina , capelli neri , tunica nera come una donna che provava odio e nessuna compassione a me non che il suo nemico non fosse abbastanza forte e temuto quasi quanto lei e un bastone con sfera di vetro incastonata sopra il bastone . Il suo nome era Veronica , il suo nome era conosciuto in alcune parti del mondo , era un po’ con il nome del Dottore , cioè lo pronunciavi e tutti scappavano . Suo padre era molto temibile e ed era meglio non voltargli le spalle apparte che tu sia tuo amico , se eri suo nemico era meglio non voltargli le spalle , perché lui ti avrebbe ficcato un coltello o una spada alla tue spalle e saresti sicuramente morto . Il padre di Veronica era talmente cattivo che anche se sua figlia avesse conquistato il Monte Rushmore , quello in cui raffigurate le teste dei vari presidenti , lui non avrebbe mostrato affetto e neanche se fosse morta , avesse fatto che lei era una sua pedina e sarebbe andato in avanti con il suo piano di governare tutto , tempo , spazio e universo . Comunque lei disse a Berenice VI – Salve Berenice Vi , io sono Veronica la Distruttrice di Mondi e di ogni briciola di luce e di ogni bene nell’ universo , so cosa ti ha fatto tuo padre e tua sorella Cleopatra ti ha levata il trono , io sono qui per darti un potere enorme che ti aiuterà a uccidere loro e a riprenderti quello che ti spetta di diritto cioè il trono di Alessandria e Berenice Vi incuriosita disse a Veronica – hai la mia più completa attenzione , hai detto che vuoi darmi un potere che mi può far riottenere quello che ho perso , cioè il regno di Alessandra di Egitto . Voglio questo potere di cui mi hai parlato e non mi farò fermare da nessuno e qualunque persone si metta di mezzo tra me e altri li ucciderò senza dargli la possibilità di chiedere pietà . Veronica nelle parole di Berenice VI un po’ riconobbe un po’ della sua malvagità . Veronica alla le fece un incantesimo e invece di quei vestiti che indossava gli appari una maglietta e pantaloni neri e un mantello nero molto lungo e inoltre gli diede la possibilità di controllare gli Heartless e di fargli fare tutto quello che voleva anche uccidere i suoi parenti o altre cattiverie , anche uccidere tutte le persone di tutto un villaggio anche se loro non avevano fatto niente . , Veronica era scomparsa sotto gli occhi increduli di Berenice . Berenice VI vide arrivare un viandante che stava viaggiando cosi tanto per fare due passi , indossava dei vestiti che erano normali a quell’ epoca cioè un maglietta sotto e un capotto pesante che copriva tutto il corpo . Berenice allora prese la spada e minaccio quell’ uomo e disse in modo molto minaccioso e con sguardo molto cattivo – dove si trova il palazzo reale di Tolomeo XII e dove si trovava Cleopatra la sorella che gli aveva tolto il suo trono e si era preso quello che voleva cioè il trono . Figuriamoci che sarebbe successo se lei con già il potere che ha ottenesse il trono di Tolomeo XII e Cleopatra , forse non ci sarebbe più nessuno futuro e lo dovevo fermare . Berenice VI allora decise di dirigersi verso una città lontana dal palazzo e di uccidere alcune persone per dare un messaggio a suo padre Tolomeo XII e a sua sorella Cleopatra .Berenice VI arrivo al primo villaggio e decise di uccidere tutti gli abitanti , munita di spada e degli Heartless lei inizio a uccidere gli abitanti e gli Heartless andavano vicino a corpi senza vita della persona e gli prendevano il loro cuore ancora caldo dentro il loro corpo . Una guardia stava passando li e vide tutta questa distruzione , queste Berenice distrusse tutte le abitazioni con i suoi poteri oscuri . La guardia decise di andare dal suo faraone Tolomeo XII e disse – qualcuno ha fatto qualcosa di orribile , il villaggio è stato distrutto quasi completamente e nessuna persona e viva . Io e gli altri sentimmo quello che disse questa guardia e andammo li in quel villaggio e come aveva detto lui , le case erano distrutte , le persone che avevano provato a scampare , non né era rimasto solo uno vivo , per terra c’ erano solo i loro corpi senza vita e sopratutto senza il loro cuore . Li ispezionai più volte e il corpo non c’ era era stato levato , non strappato dal corpo come poteva fare un lupo mannaro affatto , ma come un mostro fatto di oscurità . Cioè nessuna traccia , tipo un braccio che aveva strappato dal loro corpo il cuore , sul corpo c’ erano tracce di una katana . Annusai l’ aria e come avevo previsto nell’ aria c’ era aria di potere oscuro sia sulla ferite sui corpi sia nell’ aria . Io me ne accorsi per primo e dissi a loro – nell’ aria si sente energia oscura , la sentite la vedete . Kratos aveva sentito pure lui tracce di energia oscura , poi Pandora e poi Aqua e videro che anche sui corpi c’ era questa energia . Senza saperlo Berenice VI , ci aveva dato una traccia per arrivare a lei e questo ci aveva dato un enorme vantaggio oppure era una trappola escogitata da Berenice Vi per ucciderci e cosi avere campo libero per uccidere Tolomeo XII e Cleopatra . Mentre capivo dove portava questa traccia di energia oscura , io vidi il passato e vide i vari movimenti di Berenice e chi aveva ucciso primo e poi dopo . Berenice arrivò nel villaggio e inizio a uccidere la prima persone che si trovò davanti e poi tutti i cittadini del villaggio . L’ unica cosa che voleva vedere è uccidere tutti , ma lei lo aveva fatto per dare un messaggio non a me , ma a Tolomeo XII e Cleopatra , il messaggio era del tipo “ Sto arrivando e non mi fermerò davanti a nessuno per ottenere quello che voglio , cioè il trono “ . Dopo che tutte le persone erano state uccise , arrivarono gli Heartless e iniziarono a prendere il cuore delle persone uccise da Berenice VI .

 

Alla fine Berenice VI cerco un rifugio , un posto dove lei sarebbe stata al sicuro e tranquilla e creare un piano per uccidere suo padre e sua sorella . Dopo un po’ di tempo riusci a trovare un nascondiglio perfetto , cioè una camera sicura che aveva fatto progettare dai suoi sudditi senza farlo sapere a nessuno . Ci entro e c’ era molto spazio , pieno di cose da mangiare , da bere e armi . Berenice Vi aveva fatto tutto questo per fare in modo che se lei era in pericolo , si poteva difendere , ma anche se si voleva vendicare . Dopo aver mangiato e bevuto escogito il piano . Il suo piano era questo , prima mandare gli Heartless e uccidere le guardie e tutte le persone che potevano mettersi contro di lei e il suo piano . Una volta uccise le guardie procedere insieme agli Heartless e uccidere insieme a loro Tolomeo XII e Cleopatra . Ma se il suo piano non funzionato , aveva imparato a utilizzare la spada e lei di nascosto aveva visto le guardie come combattevano e quindi lei sapeva anche come combattere contro guardie e quindi sapeva anche fare un duello e visto che lei dalla sua parte aveva il potere dell’ oscurità , se si concentrava poteva utilizzarlo per rendere più forti e più potenti gli attacchi e infliggere più dolore alle persone , soprattutto alle persone che gli hanno tolto tutto , sopratutto il trono . 

Cerco di capire chi vuole uccidere Tolomeo XII e Cleopatra

Io e Aqua arrivammo nella sala del trono che era molto grande , li c’ era 7 colonne molte alte che arrivavano fino al soffitto e servivano per sostenere il peso di tale struttura ed erano fatte di granito . Quando le ho viste mi è sembrata una cosa troppo perfetta per quell’ epoca , cioè sono d’ accordo che mettendoci tutto l’ impegno si possono fare strutture incredibili e altro , ma per quel’ epoca erano troppe perfette . Presi il cacciavite sonico e iniziare a scansionare le varie colonne che per me , per Kratos , per Pandora e per Aqua erano un po’ troppo perfette . La scansione mi diceva che il materiale era il granito , ma anche se erano state fatte di quel materiale a me sembravano troppo perfette e non c’ era nessuna imperfezione come se qualcuno avesse creato una macchina per copiare gli oggetti e poi proiettarli in un altro posto . Ma era impossibile perché al massimo quella tecnologia doveva essere sviluppati più tardi o doveva essere di qualche alieno che è venuto sulla Terra in questa epoca e ha aiutato a fare queste costruzioni cosi perfette . Poi io a Kratos – io devo tornare un attimo da Cleopatra e poi torno qui a fare una cosa , Re Tolomeo XII mi vide andare in camera di Cleopatra e lei quando mi vide mi chiese – che ci fai qui ? , io gli risposi – ti voglio mettere una protezione al tuo cuore cosi se i nemici tonassero non ti potranno togliere il cuore e Cleopatra mi disse – davvero è possibile e io risposi molto dolcemente – si è possibile , ma devi stare completamente immobile come una statua e Cleopatra mi disse – va bene . Cleopatra inizio a stare ferma immobile come una statua come io gli avevo ordinato e poi io sulla mia mano sinistra concentrai la protezione che voleva fare e la misi al cuore di Cleopatra . Dopo aver fatto la protezione io dissi a lei – adesso il tuo cuore puro e innocente sarà al sicuro e Cleopatra mi abbraccio e mi disse – grazie per questa cosa che mi hai fatto e per favore per farmi stare più tranquilla la potresti fare pure qui alla mi casa e io dissi a lei per farla stare più tranquilla e al sicuro – certo adesso lo faccio pure alla tua casa . Dopo me ne andai dalla stanza di Cleopatra e andai nella sala del trono proprio al centro , chiusi gli occhi mi concentrai e creai una barriera protettiva contro gli Heartless . Tolomeo XII aveva visto che cosa aveva fatto e mi chiese incuriosito – che cosa hai fatto a Cleopatra e alla mia casa ? , io risposi – ho fatto quello che serve per proteggervi dagli attacchi degli Heartless e se per caso i nemici provano a prendere il cuore di vostra figlia Cleopatra perché ho messo vicino al suo cuore una protezione che può essere spezzata solo da me e nessuno può spezzarla e Tolomeo XII disse – quindi adesso puoi andare a sconfiggere il nemico e io dissi – adesso io e i miei compagni andiamo a cercare e a sconfiggere il nemico per fare in modo che Cleopatra possa vivere felice e contenta . Dopo aver detto questo al padre di Cleopatra uscimmo dalla stanza del trono per andare a cercare il nemico voleva strappare il cuore di Cleopatra per chi sa quale motivo , forse perché sapeva che nel futuro poteva avere qualcosa in comune con me o con qualcuno di potente tipo il Dottore o qualcun’ altro , ma per il momento ero in un vicolo cieco .

 

Uscimmo dalla sala del trono e poi dal palazzo reale che era enorme e molto grande quasi come la casa di un star famosa ai nostri tempi . Kratos mi disse – che cosa era quello oggetto che hai utilizzato per scansionare le colonne e io dissi a loro – cacciavite sonico fa molte cose , come scansione oggetti e fa moltissime altre funzioni che ci servono nel nostro viaggio nel tempo , nello spazio e nei mondi . Aqua disse in modo molto gentile e curiosa – dove lo hai preso ? , io risposi – l’ ho preso in un posto che stava per essere inondato di acqua e guarda caso mi trovavo li e presi le varie armi soniche che ci stavano e Pandora disse – quindi vuoi dire che le hai rubate e io dissi a lei – diciamo che le ho prese in prestito , lo so che non si ruba però se non le prendevo io a quest’ ora i miei nemici poteva avere delle armi soniche come il canone sonico o altre armi e io non potevo fare niente per sconfiggerli e Pandora disse – ok , secondo te quanto è grande il nemico che dobbiamo sconfiggere e io dissi a lei – non lo so forse può essere grande quanto la piramide stessa oppure più grande . Mi era venuta un idea anche se impossibile , però speravo che non fosse vera . Beatrice IV se non mi sbaglio era morta per mano di Tolomeo XII e mi stavo chiedendo e se per caso proprio lei voleva uccidere Cleopatra sua sorella . Perché anche se sei morto , il tuo spirito che è diventato un fantasma ricevono sempre informazioni come la nascita di una sorella o altre tipo di notizie , tipo la morte di un parente . Può essere che gli Heartless abbiano sentito tutta la rabbia di questa donna e l’ abbiamo utilizzata per i loro scopi , cioè uccidere Cleopatra e Tolomeo , poteva essere . Dopo un po’ di riflessioni decisi di esporre la mia tesi a gli altri – Mi stavo ponendo la domanda chi poteva uccidere Cleopatra e Tolomeo XII e forse so chi vuole uccidere non solo Cleopatra ma anche Tolomeo e Aqua molto curiosa di sapere chi poteva uccidere loro due e io dissi – questa è una cosa che Cleopatra non sa e forse siamo al momento in cui Cleopatra scopra che lei ha una sorella di nome Berenice che cerco di uccidere Tolomeo XII , anche se è morta forse gli Heartless hanno visto che il suo cuore era forte , malvagio fino al midollo e hanno voluto riportarla in vita per fare in modo che lei finisca la sua missione cioè uccidere Tolomeo XII e Cleopatra . Aqua e gli altri si misero a pensare un po’ su questa mia tesi e poi dissero – hai ragione forse hai ragione , perché in questo mondo tutto può succedere secondo me è meglio tornare al palazzo e chiedere a Tolomeo XII dove ha sepolta sua figlia Berenice prima che uccisa o lui o Cleopatra e Kratos – hai ragione , andiamo . Tornammo nella sala del trono e poi ci rivolgemmo a Tolomeo XII – forse sappiamo chi vuole uccidere tee Cleopatra , può sembrare folle quello che sto per dire e forse non mi crederà e Tolomeo XII – potrei sorprenderti . Dicendo quelle parole capivo che lui era forse abituato a queste cose oppure no , comunque io senza indugio gli dissi la mia teoria . Io penso che chi vuole uccidere te e Cleopatra possa essere vostra figlia Berenice VI e Tolomeo XII disse – non può essere lei è morta e io dissi a lei – lo so che è morta , però gli Heartless se sanno che un cuore è malvagio , lo possono ridare alla persona che è morta e quindi lei ritorna in vita più cattiva di quando era viva . Berenice VI era stata decapitata da suo padre per il suo tradimento e per aver ucciso Tolomeo XII e Cleopatra VI , se fosse per me e mi fosse successo una cosa del genere io avrei sicuramente ucciso la persona che mi ha fatto una cosa del genere . Quando scoprimmo questo fatto Aqua e Pandora furono sia un po’ sorprese sia un po’ arrabbiate , però poi alla fine capirono perché Tolomeo XII dovette uccide . Penso che neanche per il faraone fu una scelta facile , perché sulle sue spalle c’ erano due scelte , cioè morire e far morire Cleopatra o uccidere sua figlia e cosi decise di ucciderla tagliandogli la testa . Il corpo di Berenice VI era stato buttato nel deserto e la sabbia lo copri . Gli Heartless dopo molte ricerche riuscirono a trovare il corpo senza vita , gli ridi-ero la vita e cosi lei torno in vita e riottenne la sua grande bellezza , era molto bella possiamo dire molto simile a Cleopatra V sua madre e a sua sorella Cleopatra  , aveva i capelli neri , alta un metro e sessanta cinque , aveva gli stessi vestiti che indossa quando mori cioè una tunica romana di quell’ epoca . Dopo lei inizio a cercare informazioni su dov’era e cosa doveva fare , con calma lei vide nei suoi ricordi soprattutto l’ ultimo , cioè quello in cui suo padre gli taglio la testa davanti a tutti quanti . Una volta visto quello nei suoi ricordi capì che cosa doveva fare cioè uccidere suo padre e la sua sorellina che gli aveva tolto il trono .

Vado a consolare Cleopatra

Dopo aver detto a Re Tolomeo XII che sarei andato a sconfiggere il nemico che voleva uccidere Cleopatra e sopratutto prendere il suo cuore puro e innocente . Io entrai in camera sua che era molto grande e aveva tutto quello che serviva per imparare la lingua egizia e teneva tutti i suoi vestiti e cosmetici , io entrai in camera sua e io dissi ad Aqua – va a prepararti tra poco partiamo a scoprire dove si trova quel nemico e lo sconfiggiamo e Aqua disse – va bene , adesso vado . Aqua lascio Cleopatra e io mi avvicinai a lei che era seduta sul suo letto e io gli dissi – Ciao Cleopatra io sono il Dominatore di Poteri , ti voglio dare prima la bella notizia e Cleopatra disse – qual’è questa bella notizia ? , io risposi – certamente è molto bella , ho fatto cambiare idea a tuo padre e non partirà con noi a cercare il mostro starà qui e si prenderà cura di te . Cleopatra contenta che suo padre non partiva più , mi abbraccio e mi disse – grazie per aver fatto cambiare idea a mio padre . Poi io dissi a lei – io sono venuto a vedere se eri traumatizzata per quello che hai visto nella sala del trono non è da tutti vedere gli Heartless uccidere brutalmente i suoi nemici e prendere i loro cuori . Cleopatra era un po’ scossa e disse in modo molto a bassa voce – si . Anche se lei lo aveva detto a bassa voce io l’ avevo sentito grazie al mio potere di sentire anche le cose più basse o lontane . Poi io dissi a lei – lo so che sei un po’ scossa e non pretendo che tu ti riprenda subito ci vorrà tempo , pure a me è successo una cosa molto brutta non proprio quando avevo la tua età , ma io ho visto tutto il mio popolo morto davanti ai miei occhi e non ho potuto fare niente per cambiare tale situazione . Cleopatra quando sentì quello che avevo passato io disse – davvero è successo quello che hai detto ? , io risposi – si , ma adesso sono qui e ti proteggerò . Aqua veramente non se né era andata era li vicino a sentire quello che diceva a Cleopatra . Cleopatra disse – grazie adesso mi sento un po’ meglio , adesso però voglio restare un po’ sola . Davvero sei il Dominatore di Poteri , io risposi a lei – certamente , adesso ti mostro qualcosa . Chiusi la mano , mi concentrai e poi la girai e poi apri la mano e dalla mia mano scaturirono delle fiamme molto rosse e molto belle si muovevano a destra e a sinistra e Cleopatra quando vide le fiamme che si muovevano mi disse – bravissimo come hai fatto a farlo e io dissi – lo so fare è basta , ma prima di saperlo fare i ho messo un bel po’ di tempo . Poi feci scomparire le fiamme dalla mano destra e le disse – Senti adesso devo andare e Cleopatra disse – va bene , ma sta attento e io dissi a lei – tornerò , non ti preoccupare . Poi usci dalla stanza di Cleopatra e Aqua mi disse – ci sai fare a rassicurare le persone e io dissi – alcune volte ho dovuto rassicurare alcune persone che erano in agitazione e da lì ho lo so fare e Aqua disse – quando torniamo a casa , un giorno o l’ altro mi devi imparare a rassicurare le persone e io dissi a lei – certamente un giorno te lo faro imparare questa cosa di rassicurare le persone quando sono in stato di shock o sono in uno stato più grande di preoccupazioni e Aqua disse – lo devo imparare perché visto che alcune volte dobbiamo parlare che sono in stato di shock o altri stati io devo imparare a tranquillizzarli in qualsiasi situazione e io dissi ad Aqua – certamente te lo farò imparare e cosi li potrai tranquillizzare le persone in qualsiasi stato sono . Aqua disse – non vedo l’ ora .

Chiedo al Capitano Zane Taylor se posso personalizzare il mio ufficio

Ero nel mio ufficio che Zane , il mio capo che era altro un metro e ottanta , 34 anni , capelli molto corti e bel pettinati e molto bello . Zane mi aveva assegnato da poco e come posso dirvi era spoglio non c’ era molto una libreria dove mettere tutti i miei libri , un lunga e bella scrivania con quattro cassetti dove mettere le mie cose . Le pareti del mio ufficio erano bianche e il bianco non è proprio il mio colore preferito , il mio colore preferito è rosso , anche se alcune volte non lo sopporto visto che durante le mie avventure nel tempo , nello spazio e nei mondi alcune volte ho visto il sangue e non è mi piaciuto affatto . Decisi di andare da Zane , non so se l’ avrei trovato a lavorare oppure no , comunque mi diressi al suo ufficio . Bussai alla porta e Zane disse <<entra >> . Entrai dalla porta e lui disse << Marcello che posso fare per te ?>> e io risposi molto calmo alla sua domanda << allora il mio ufficio è molto spoglio , tipo ci vorrei fare alcune modifiche come cambiare alcune cose >> . Zane disse in modo calmo << che modifiche vorresti fare ? >> e io risposi << primo cambiare il colore delle pareti , le faccio di colore rosso , poi ci vorrei mettere sopra le pareti una bella Fenice Rosso fuoco e basta >> . Zane sentendo che volevo dipingere sulla muro una fenice rossa mi chiese << perché proprio una fenice ? >> e io gli risposi << perché il mio spirito è come quello di una Fenice , cioè la fenice quando muore torna e quindi non si arrende , io faccio lo stesso cioè non mi arrendo mai davanti a niente >> . Zane sentendo le mie disse << ok Marcello >> . Dopo tornai nel mio ufficio , feci apparire un pennello , pittura rossa e inizia a dipingere una bella Fenice Rossa sul muro e poi tutto attorno le mura di rosso fuoco . Zane entrò nel mio ufficio e vide la fenice rossa e le mura dipinte di rosso e tutte e due erano rosse come il fuoco . Poi con calma feci scomparire i pennelli e quello che avevo usato per dipingere sul muro di rosso e per la fenice rossa . Fu molto sorpreso di come avevo dipinto bene queste cose , io avevo imparato a dipingere da solo vedendolo su youtube e grazie al potere di riprodurre le azioni lo sapevo fare ogni volta che volevo . Zane disse << molto bella quella fenice rossa e questo muro completante rosso >> e io dissi << grazie , ho imparato a dipingere completante da solo , avevo un po’ di tempo e ho guardando su youtube ho visto come hanno fatto e cosi fatto anche io >> . Poi io dissi a Zane << puoi chiedere un ‘ attimo la porta del mio ufficio ti devo parlare di alcune cose che devo mettere qui dentro e nessuno deve toccarle >> . Zane chiuse la porta e mi disse << che cosa ci devi mettere qui dentro che nessuno deve trovare >> e io dissi a lui << alcune volte porterò qui dentro oggetti che provengono da posti in viaggio nel tempo , nello spazio e nei mondi e nessuno deve toccarli , perché alcuni oggetti possono molti pericolosi e alcuni non sanno nemmeno come funzionano e quindi potrebbero azionarlo cosi per caso e combinare guai >> . Zane sentendo le mie parole aveva ragione , molte persone qui dentro nel Dipartimento di Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , del Tempo e dello Spazio hanno solo persone con poteri e alcune cose , invece molte persone come il Dottore e altre persone hanno visto molte cose più pericolose e sapendo queste cose mi disse << va bene Marcello , dirò agli altri di stare attento a quello che ci sta nel tuo ufficio >> . Dopo aver detto questo a Zane lui se ne tornò nel suo ufficio . Mote persone solo raramente hanno visto i Dalek e altre alieni e molti di questi alieni sono pericolosi , tanto da poter distruggere la Terra , come posso dire e come se tu avesi soffiato su un granello di sabbia .

 

Il Mio Colloquio per diventare Detective della Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , del Tempo e dello Spazio .

Era l’ novembre del 1995 , avevo 25 anni in quel’ anno ero riuscito a conquistare il gunblade forgiato da mio padre ed era fatto per me e poteva essere utilizzato solo da me e da nessun ‘ altro , se qualcun’ altro lo utilizza si materializza subito nella mia mano. Io negli anni precedenti avevo fatto molte azioni buone e sopratutto azione per salvare la storia insieme a Sarah la Fenice Rossa . Grazie a lei io mi ero allenato con persone molte brave , come Lightning e con moltissime persone che sapevano fare moltissime cose . Visto che avevo queste cose quando c’ era qualche problema in quale parte del mondo io ero la e cercavo di risolverlo nel mondo in cui potevo per esempio se una persona era in pericolo grazie ai miei poteri potevo riuscire a curarlo e molti altri tipo di problemi . Tra le varie persone che sapevano del mio operato era il capo della polizia Zane Taylor , lui grazie ai suoi uomini sapeva quello che facevo e che riuscivo a risolvere problemi che loro non sapeva risolvere alcune volte . Zane ha 35 e molto robusto , molto alto tipo due metri e cinque , pochi capelli in testa . Lui per diventare Capitano ha fatto moltissima strada da poliziotto con poca esperienza a Capitano e grazie al fatto che lui era diventato Capitano poteva sapere informazioni prima degli altri e poteva far intervenire i suoi uomini . Comunque visto che lui sapeva che facevo queste tipo di cose mandò a Sarah la Fenice Rossa un messaggio tipo una scatola che conteneva questo messaggio . Bussò alla finestra , Sarah lo aprì e lesse il messaggio

Signorina Sarah la Fenice Rossa , so del lavoro fatto dal ragazzo che ha viaggiato con lei nel tempo , nello spazio e nei mondi e ho sentito dagli altri che lui sapeva fare cose incredibili e quindi le chiedo può portarlo da noi nei nostri uffici il 23 novembre per cosi farlo diventare Detective della Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , del Tempo e dello Spazio .

Il Capitano Zane Taylor della Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , Del Tempo e dello Spazio .

Ps. Il Nostro indirizzo è Via Giuseppe .

Arrivò il 23 novembre Io e Sarah andammo al Dipartimento di Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , del Tempo e dello Spazio . Una volta entrati con tutto quello che mi serviva per entrare , cioè il mio curriculum da dare a Zane . Noi non sapevamo dove andare perché prima io li non c’ ero mai andato e quindi non sapeva dove andare e chi era Zane Taylor . Allora cercai di vedere chi era disponibile per dirmi qualcosa ma tutti quanti sembravano occupati . Tutti tranne uno cioè una donna molto bella e carina di 29 anni e il suo nome era Elisa , capelli rossi , era vestita con una bella camicia rossa , pantaloni blu , scarpe con il tacco a spillo rosso . Aveva i capelli raccolti in una coda di cavallo perché gli ostruivano la vista e lei doveva lavorare . Comunque io andai da lei con calma e con molta calma gli dissi << senta io devo vedere Zane Taylor >> . Lei allora si prese un attimo dal suo lavoro e mi disse << lei chi sarebbe ? > e io risposi << io sono il Dominatore di Poteri , Zane mi ha chiesto di venire perché io diventi Detective della Polizia Internazionale del Tempo , Dello Spazio e dei mondi > . Elisa disse << aspetti un attimo che adesso glielo riferisco subito >> . Prese in mano la cornetta e chiamo il suo capo e gli disse << Senta capo qui c’ e una persone che dice di essere il Dominatore di Poteri ed è venuto per diventare Detective del Tempo , dello Spazio e del Mondo Fantastico >> . Zane appena seppe che io ero là grazie alla telefonata fatta da Elisa che era una Detective . Zane disse a lei << scorta sia lui e sia Sarah da me >> . Dopo un po’ fummo portati sia io sia Sarah nell’ ufficio di Zane e ci accomodammo su due belle sedie . L’ ufficio di Zane era molto bello pieno di cose , alcune cose normali tipo la foto dei suoi figli con i quali giocava a basket o altri sport come il football americano . I figli di Zane uno sta all’ università , l’ altro invece l’ ha già finita ed ormai un detective della polizia ma non di questa giurisdizione e grazie alcuni poteri magici riesce a mangiare con il padre o a fare cose con suo fratello . Io dissi a Zane < grazie per l’ offerta di diventare un Detective della Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , del Tempo e dello Spazio . Vorrei tanto esserlo almeno cosi invece di investigare in modo anonimo , posso farlo in modo pubblico e sopratutto legale >> . Zane fu colpito dalle mie parole << quindi accetti la mia offerta per diventare Detective della Polizia Internazionale del Mondo Fantastico , Del Tempo e dello Spazio >> e io dissi << si , ma ad alcune condizioni >> e Zane disse << va bene quali ? >> e io dissi << primo se incontrate i Distruttori quelli che hanno ucciso il mio popolo voi non fate niente cercò io di distruggerli , secondo io faccio parti di alcune organizzazioni segrete che servono a proteggono la storia e altre cose , quindi io nei armadietti devo mettere li cose che nessuno deve toccare e terzo io ho moltissimi poteri come viaggiare nel tempo ,nello spazio e nei mondi quindi se hai bisogno di aiuto in qualsiasi parte del tempo , dello spazio e dei mondi dovete chiamare , tipo curare un agente ferito o altro chiamate me e io vi aiuto in qualsiasi circostanza >> . Zane senti le mie tre condizioni senza interrompermi e poi disse << va bene >> . Gli diedi il mio curriculum nelle quali c’ erano scritte tutte le mie cose che avevo fatto nel tempo , nello spazio e nei mondi >> . Zane se lo inizio a leggere e vide che avevo fatto molte cose tra le quali la più importate era aver combattuto nella Grande Guerra del Tempo , quella che durò moltissimo tempo cioè fino ai tempi nostri . Zane quando lesse che io avevo combattuto lì disse << tu hai combattuto nella Grande Guerra del Tempo , quanta distruzione c’ era lì ? , quanti morti c’ erano lì ? >> . Io dissi a Zane << c’ era tantissima distruzione e tanti morti , avrei potuto salvare qualcuno ma oramai loro avevano perso la testa e voleva distruggere il mondo intero>> . Zane disse << quindi non c’ era la possibilità di salvare qualcuno >> e io dissi << no , nessuna , ho provato a salvare almeno i genitori del Dottore ma neanche loro se né volevano andare volevano stare li rinchiusi in quell’ inferno >> . Zane dopo aver sentito questa cosa disse << ok , basta cosi . Adesso ti faccio vedere il tuo ufficio , la tua scrivania dove puoi mettere i tuoi oggetti e altro >> . Il Capitano chiamò Elisa e disse << lascia che ti presenta Marcello , l’ ultimo Dominatore di Poteri e Detective della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e del Tempo , puoi portarlo al suo ufficio dove può sistemare la sua roba >> . Io e Elisa ci stringemmo le mani e poi lei mi scorto al mio ufficio che era molto grande , una bella scrivania , dove io ci posso mettere tutte le mie cose , una biblioteca dove potevo mettere i miei libri e molto altro .Dopo essere entrato con Elisa e insieme a Sarah la Fenice Rossa .Dopo Elisa mi disse << complimenti per essere diventato Detective di questo dipartimento >>. Invece Sarah dopo che Elisa mi lascio da solo con Sarah , mi abbraccio e mi disse << Complimenti per essere diventato Detective della Polizia Internazionale del Tempo , Dello Spazio e Del Tempo >> .

Rosa de Luca nel panico

Dopo che io , Kratos , Pandora , Rosa inizio a visitare il posto dove la potevano aiutare a controllare i propri poteri . Il primo luogo che visitò era il giardino , era enorme e molto grande lì i ragazzi che erano riusciti a controllare i propri poteri giocavano tra di loro tipo frisbee , football americano , calcio e molti altri sport . Il secondo posto che visitò era la cucina , in cui lei poteva trovare tutto quello che serviva per fare colazione , pranzo e cena o se per caso non riusciva a dormire di notte poteva venire a fare uno spuntino notturno . La cucina era come una normale cucina , posti a sedere e vedere quel posto gli ricordò un po’ casa . Li si sedeva con i suoi genitori e faceva colazione , pranzo e cena , sempre con loro , non ci stava tutti i giorni casa , però quando lei doveva parlare con i suoi genitori andavano a quel tavolo e parlavano . Il terzo posto che visitò erano le aule , il posto dove i mutanti imparavano soltanto la parte teorica dei loro poteri , cioè era una normale scuola che Rosa aveva già frequentato dove stava e con i suoi amici . C’ erano moltissime aule e moltissimi posti dove sedersi e prendere appunti . Il quinto posto fu camera sua dove lei poteva riposare in pace dopo una missione , li dentro c’ e un bagno , le cose che voleva metterci le doveva portare lei da casa sua , ma prima di poterlo fare , dove avvisare che lei era li . Il quinto posto che visitò fu la Stanza del Pericolo , perché lì in quella stanza i mutanti potevano allenarsi a utilizzare i propri poteri e migliorare . Dopo aver fatto un giro per l’ istituto , lei chiamò i suoi genitori , rispose la madre che era molto preoccupata – Ciao mamma , io sto bene , sto in un posto dove mi possono aiutare a controllare il mio potere . La madre era felice di sapere che c’ era un posto dove potevano aiutare sua figlia a controllare il suo potere e rispose – sono molto contenta che tu abbia trovato un posto cosi , chi ti ha portato li ? . Rosa disse alla madre senza dire troppe cose – è stato una persona , che ha dei poteri , però non come i miei , forse era più forte e mi ha aiutato portandomi qui . La madre chiese alla figlia – dici davvero ? , e lei rispose – si , ha detto che si chiama Marcello e non mi ha detto altro , apparte di questo posto , comunque io voglio restare in questo posto cosi potrò controllare e usare i miei poteri per il bene e la madre disse – ok , ma sta attenta . Rosa de Luca è in camera sua e stava per uscire e andare a bere qualcosa e io apparì in quel momento proprio davanti a lei e dissi – Ciao Rosa , come stati ? , e Rosa rispose – si e no , sono ancora un po’ sotto-shock per quello che mi è successo . Io dissi a Rosa – lo so è un po’ difficile , però se ne parli con uno degli X- man , sicuramente loro ti sapranno ascoltare e sicuramente loro ti aiuteranno e Rosa disse – ne se sicuro ? . Io dissi a Rosa – non ti pensare che sei l’ unica persona che è successo qualcosa ti brutto . Purtroppo qui alcune persone hanno scoperto i loro poteri in modo non proprio normale , ma in modo non molto felice . Mentre stavo parlando con Rosa , Tempesta vestita con abiti normali e con quei capelli bianco , lei stava camminando verso la stanza di Rosa e senti qualcuno parlare nella stanza e vide me che parlavo con Rosa e si inizio a domandare chi ero e come era potuto arrivare nella stanza della nuova mutante senza nemmeno essere visto da qualcuno . Rosa dopo aver sentito quello che avevo detto io , lei disse con molta sicurezza – ci proverò , però quello che è successo a me è difficile , cioè non è normale essere da tutti da quanti essere stuprata e io dissi a Rosa per rassicurarla – anche sei i tuoi poteri , si sono risvegliati in un modo non molto bello , però sei riuscito a fermarlo e non ti ha potuto fare del male . Rosa mi disse in modo molto sicuro – ci proverò Marcello , grazie per avermi passato questo momento di tristezza che avevo e io dissi a lei – se hai bisogno di aiuto , chiamami e io verrò da te , oppure verrò io da te . Rosa allora mi disse – va bene Marcello . Dopo che mi teletrasportai , Tempesta stava ancora li vicino alla porta che era chiusa , visto che io volevo parlare da solo con Rosa , lei aprì la porta ed entrò in camera di Rosa e disse – chi era la persona con cui stavi parlando ? e Rosa che prima aveva incontrato lei in cucina , mentre si prendeva un po’ d’ acqua e le disse – è la persona che mi ha portato qui , si chiama Marcello , so soltanto questo , però so che è molto potente e sa fare moltissime cose , bloccare i poteri delle persone per un po’ e altri poteri . Dopo Rosa si ricordò quello che le avevo detto io di aprirsi con gli altri x-man e disse a Tempesta – stavamo parlando del modo in cui si sono rivelati i miei poteri , è un po’ difficile palarne ma se vuoi te lo dico . Tempesta chiuse la porta e disse – parlane con me , dovrai pure dirlo a qualcun ‘ altro , parlane con me e ti sentirai meglio e Rosa si armò di tutto il coraggio che ebbe e disse a Tempesta – allora io mi stavo divertendo in un bar con un mio amico , questo mio amico dopo aver bevuto aveva deciso di portarmi un vicolo e di stuprarmi , ma quando ebbi capito quello che voleva fare ebbi paura e i miei poteri si sono risvegliati e Tempesta disse – adesso però sta tranquillo è tutto passato , qui imparerai a utilizzare i miei poteri e conoscerai anche molte persone sia buone che ti vorranno bene e purtroppo persone che ti vogliono sconfiggere , però non ti preoccupare qui imparerai a utilizzare i tuoi poteri . Rosa disse a Tempesta – grazie per avermi ascoltato e Tempesta disse a Rosa per rassicurarla – io e le persone qui dentro siamo per aiutarti e per difenderti , ora però cerca di dormire un po’ e Rosa disse – grazie Tempesta . Dopo che Tempesta se ne andò , Rosa si mise a dormire un po’ .