Categorie
Presentazione

Diciamo la verità a Coraline

Noi da molti anni sappiamo una verità veramente molto terrificante sulla situazione di Coraline Jones e sarebbe a dire che lei e intrappolata in un mondo alternativo e i suoi genitori sono dispersi nel tempo e nello spazio di quel grande mondo noto come Coraline e la Porta Magica. Settembre assieme agli altri Osservatori ha detto a tutto l’Universing di non dire a niente a Coraline. Ma lo fece anche perché lui aveva visto il futuro e se lo facevano io o gli altri senza metterla in una situazione del tutto favorevole lei si sarebbe suicidata o avrebbe deciso di fare qualcosa di veramente folle cioè dall’Altra Madre e farsi ridare i suoi genitori e nel fare questo sarebbe divenuta solo un eco o uno spirito intrappolato li dentro per sempre. Coraline stava guardando il mio T.A.R.D.I.S per capire cosa fosse e quanto è grande, mentre io e Irisa trovavamo il mondo per dirgli di questa faccenda. Una volta trovato il mondo giusto io e Irisa ci avvicinammo a Coraline con molto calma – Coraline ti dobbiamo dire una cosa molto importante. Coraline ci vide fermi e con uno sguardo molto serio e anche triste e noi eravamo seduti sulle delle poltrone e si mise pure lei a sedere. Decisi di iniziare io visto che dirlo a lei era una mia decisione- vedi non sappiamo come dirti questa faccenda perché non ti piacerà per niente al mondo. Irisa si alzò dalla poltrona in cui era e si mise vicino a quella di Coraline per tenerla la mano. Dopo vari minuti decisi di parlare- vedi Coraline tu non hai mai vinto contro Beldam e sei stata intrappolata dentro un mondo alternativo e nessuno di noi ha avuto il coraggio di dirtelo. Coraline fece una strana e poi ci guardo con una faccia molto triste – non è vero. Mi state ingannando per portarmi da Beldam. Irisa si avvicinò a Coraline che con la sua furia aveva fatto cadere la poltrona e se ne era andata lontana da noi due – tu lo hai sempre saputo che era in un mondo alternativo solo però quel mondo era così bello che non lo vuoi abbandonare. Irisa aveva capito subito la situazione perché quando era nel Deserto dell’Infinito quel luogo le ha mostrato momenti del suo passato diversi da come li aveva vissuti. Io mi avvicinai a Coraline e con uno sguardo molto calmo visto che molti reagiscono in questa maniera dopo una verità così- lo so che non vuoi accettare tale fatto, ma se non lo fai io e Irisa abbiamo paura di quello che potresti diventare o cosa potresti fare. Dopo aver rivelato una cosa del genere a una persona o cadono in una d’espressione forte e poi dopo molto tempo vanno li che nel tuo caso e l’altro mondo e cercano di riprendere la loro famiglia e vengono uccisi. E poi c’è l’altra opzione e sarebbe a dire una volta capiti che sono in quel mondo decidono di adattarsi a tale stile di vita è poi dopo aver capiti tutti i segreti di quel mondo riescono a distruggerlo dall’ interno e così arrivare al Mondo Alternativo con le loro gambe e senza aiuti. E in questo caso la nostra piccola Coraline si trova nel secondo caso visto che lei ha tenuto nascosto tutte le sue scoperte di questo universo sotto al suo letto per non farle trovare a nessuno. Io ho trovato i tuoi appunti sotto al letto e li ho presi visto che li sopra ci sta scritto anche cosa voleva fare cioè andare via dal suo mondo e diventare una viaggiatrice nel tempo, nello spazio e nelle dimensioni e ho deciso di prenderlo per non farlo trovare a Beldam.

Categorie
Presentazione

Porto Coraline Jones al sicuro

Grazie alla telefonata di Irisa Prince avevo capito che la situazione di Coraline Jones non era grave in una maniera normale ma adesso era molto più grande visto che di mezzo ci sono i miei nemici. Irisa grazie alla telefonata mi aveva detto che i Distruttori hanno dato una mano a Beldam per ottenere il Totem per togliere l’anima alle sue vittime ma anche per entrare qui visto che in questa versione non c’è una porta nella quale lei possa entrare. Grazie alla telefonata noi abbiamo concordato di portare Coraline Jones dentro al mio T.A.R.D.I.S visto che adesso nel suo mondo non è sicuro. Prima di apparire al centro della Camera di letto di Coraline – allontanatevi un po . Una volta apparso con il mio T.A.R.D.I.S Coraline inizio a guardare la mia macchina con molta attenzione per capire cosa fosse visto che nel suo universo e nel suo mondo esistono oggetti del genere . Io una volta uscì dalla mia macchina del Tempo mi concentra sul volto di Coraline e senza usare i miei poteri magici e usando l’occhio della Fenice capì che lei aveva perso il 50% della sua anima e aprì le porte per farle entrare tutte e due. Una volta entrata Coraline e Irisa non ci poteva credere che potesse esistere una macchina del tempo così incredibile. Una volta chiuse le porte Irisa venne vicino a me – prima di partire devi andare giù a vedere un Totem che un certo gatto parlante ha distrutto. Dopo aver sentito parlare del Totem decisi di andarlo con i miei occhi per capire di quale Totem fosse. Grazie alle mie conoscenze dei vari mondi capi che quel Totem, era un Totem della Morte che ti indica come potresti morire o una delle persone vicino a te. Una volta preso i pezzi e ritornato al mio T.A.R.D.I.S, io andai vicino a Irisa – senti lo so che gli Osservatori ci hanno detto di non dirle niente il fatto che è bloccata in un mondo specchio. Ma io non le voglio mentire, quindi se vuoi venire con me per farle capire in che situazione si trova viene se no ci vado da solo. Irisa vicino ai comandi della nave – pure io mi stavo chiedendo la stessa cosa. Ma se vogliamo che resti viva glielo dobbiamo dire visto che il Totem potrebbe aver anticipato la sua morte oppure quella dei suoi genitori e quindi lei si deve fidare di noi. Prima di partire chiuse le porte del T.A.R.D.I.S a chiave e ci avvicinammo tutti e due a Coraline – devi venire un attimo con noi perché ti dobbiamo parlare di una cosa molto importante e riguarda il mondo in cui stavi. Io, Irisa e Coraline si siamo seduti sulle poltrone per dirle la verità sulla sua situazione e sulla situazione del mondo. Coraline vide le nostre facce serie e capi che la situazione era veramente così grave.

Categorie
Presentazione

Irisa Prince capisce tutta la situazione

Irisa Prince quando era entrata dentro al mondo di Coraline per capire perché le porte di quel mondo erano chiuse e in che modo nessuno avesse capito cosa stesse succedendo li dentro. Irisa solo quando vide il Totem che era in cucina capi tutta la situazione cioè Beldam per tutto questo tempo era stata aiutata da quelle persone che secoli fa hanno cercato di distruggere l’intero universo. Tutti conoscono i Distruttori visto che tutti hanno saputo della Battaglia delle Rose e quindi significa che la situazione in questo mondo non era grave, ma era veramente grave nel senso che qualcuno poteva morire o perdere la propria anima per sempre. Irisa non ci mise molto a mettere insieme i pezzi e alla fine decise di chiamare me visto che noi dovevamo portare Coraline in un posto sicuro e protetto. Se noi non portavamo Coraline in un posto sicuro non avrebbe perso solo la sua anima, ma saremmo morta una volta per tutte e il suo sogno di viaggiare nel tempo e nello spazio e nei mondi non si sarebbe realizzato mai. Irisa per capire la situazione si era messa ad andare avanti e indietro per la stanza è ogni tanto usciva da li e poi torno da Coraline. Prima di parlare con lei chiuse la porta a chiave e Coraline guardo Irisa in faccia e aveva un aria un po spaventata- che succede ?. Irisa non sapeva se dirle questa faccenda oppure no e decise di rischiare, si vide sul letto e si mise vicino- vedi Beldam a quanto pare e stata aiutata da delle persone veramente pericolose e una di loro vuole la tua anima non so perché ma una di queste persone la vuole. Adesso io chiamo una persona che può darti una mano e portati in un luogo sicuro. Una volta tranquillizzata Coraline prese in mano il telefonino e senza indugi e senza farmi parlare – I Distruttori vogliono l’anima di Coraline. In quel momento io stavo per andare in Messico per vedere i vari preparativi al Dias de Los Muertos. Una volta sentito quelle parole mollai tutto e andai li per portare Coraline Jones nell’ unico luogo sicuro e dove avrebbe potuto riavere la sua anima cioè il Mondo dei Morti.

Categorie
Presentazione

Curiosita sulle mie indagini

Prima di andare in avanti con il mio racconto di come sono intervenuto nel salvare Coraline Jones devo precisare una cosa molto fondamentale. Vedete le mie indagini sono molto ben diverse da quelle che fanno gli altri cioè gli altri indagano solo nel tempo, nello spazio e su alcuni pianeti. Ma io spesso per le indagini inter-dimensionali devo andare nelle varie dimensioni e nei vari mondi. Per esempio adesso che io nel futuro ho scoperto che ci sta di mezzo un Totem Indiano io devo andare dentro al mondo di Until Dawn non solo per capire se mancano altri Totem, ma sopratutto per parlare con lei cioè la Dea Indiana della Morte. Quando ha saputo del Wendigo e voluta andare li di persona e mettere quei totem li per fare in modo che i protagonisti di quel luogo avessero almeno una possibilità di vivere o di morire. Vedete se un totem della Morte si rompe ci sono due metodi per vedere la visione del futuro cioè vedere se utilizzando un certo incantesimo indiano puoi vedere la visione. Oppure te ne vai dentro al mondo di Until Dawn e cerchi la Dea della Morte Indiana e così tocchi la sua mano e vedi se a morire nel futuro devi essere tu o uno dei tuoi genitori. La visione dentro quel Totem ci avrebbe come sarebbe potuta morire Coraline, non avrebbe che sarebbe morta in maniera definitiva. Cioè questo totem era solo un presentimento per far capire a Coraline quanto e grave la sua situazione è quella dei suoi genitori. Questo che vedete qui sotto e il suo aspetto e io l’ho incontrata quando sono stato nel mondo di Until Dawn. Io ero li per dare una mano ai protagonisti della storia grazie ai miei poteri e alle varie situazioni e poi me la sono trovata davanti. Ci siamo squadrati dalla testa ai piedi e nessuno dei due riusciva a percepire l’aura dell’ altro.

Categorie
Presentazione

Coraline spiega tutta la situazione a Irisa

Irisa Prince prima di parlare con me riguardante questa faccenda dell’ anima di Coraline voleva sapere cosa fosse successo e la prima cosa fece fu dare un bicchiere d’acqua a lei.Poi la prese per mano e la porto in camera sua e poi ke disse in modo chiaro e deciso – vedi se che Daniel Saintcall venga qui deve sapere cosa è successo qui dentro e sopratutto come hai fatto a sopravvivere visto che secondo logica non avevi via da scampo. Coraline dopo aver bevuto un po di acqua inizio a raccontare – io stavo per lasciare questo universo una volta per tutte e lo volevo fare per diventare una viaggiatrice nel tempo, nello spazio e nel mondi. Così avevo deciso di festeggiare Halloween e il Giorno dei Morti così senza farmi notare da nessuno nemmeno da Beldam potevo ricordare le persone che in questo mondo hanno perso le anime. E dopo allora sarei partita, ma oggi 31 Ottobre verso 15 mi accorsi qualcosa di strano che l’auto dei miei genitori erano scomparsi. I miei genitori e tutti i miei veri vicini sono scomparsi in pratica il Pink Palace sembrava essere divenuta uno di quei castelli infestetati nei quali non vuoi stare. Alla fine io ero in camera mia e avevo la scopa in mano e senti suonare al campanello e mi aspettavo i miei e invece era Beldam. Io aprì la porta e lei in cinque minuti si trasformò in ragno gigantesco e lei con una delle sue mi trasporto in cucina e io le inizia a dire – fammi quello vuoi, prendi pure la mia anima. Ma tu non sarai mai e poi mai mia madre. Appena ho detto quelle parole si arrabbiò tantissimo e ritorno al suo aspetto e poi mi spinse vicino al tavolo delle cucina e sputo dalla bocca due ragnatele e poi prese ago e filo e inizio a cucurmi la bocca. Poi con l’altra mano prese un totem o un oggetto mistico e prese un po della anima e poi nessuno di noi se lo aspettava ma arrivo il gatto parlante e ha colpito Beldam in modo molto grave e lei e scappata in fretta e furia visto che avevo anche distrutto il Totem. Io ho preso i pezzi e li ho messi in quella piccola scatola. Irisa si avvicinò a Coraline e le diede un forte abbraccio – hai fatto un lavoro fantastico e hai fatto veramente bene a tenere i pezzi grazie al tuo racconto e grazie ai pezzi del Totem possiamo ridarti l’anima.

Categorie
2019 Daniel Saintcall Presentazione

Irisa Prince aiuta Coraline a parlare

Coraline come potete vedere da questa foto non può più parlare e per il momento Irisa Prince che è dietro la sua porta non sa quali sono le sue condizioni. Adesso lei ha trovato un metodo per farla uscire dalla sua stanza visto che con questo aspetto e senza vice non voleva vedere nessuno. Coraline decise di aprire la porta e se avrebbe visto l’Altra Madre sarebbe subito scappata in fretta e furia per non perdere niente altro. Coraline una volta aperto la porta vide questa bellissima guerriera di fronte a lei e Irisa quando vide l’orribile aspetto che adesso ha Coraline decise di fare una cosa cioè cercare di farla parlare di nuovo. Irisa decise di ottenere prima la fiducia di Coraline facendole vedere una cosa che Coraline voleva ottenere nel corso delle sue avventure cioè gli Occhi della Fenice. Nel corso delle mie avventure nel tempo e nello spazio non ho mai capito perché gli occhi della Fenice nei ragazzi si presenta con un colore rosso invece nelle ragazze il viola. Coraline vide gli occhi della Fenice nel suo lungo splendore e capi che si poteva fidare di Irisa. Irisa prese la mano di Coraline e la porto in bagno per risolvere la situazione che lei non poteva parlare. Per risolvere tale situazione doveva usare la magia ma non un incantesimo ma incantare la lama del suo piccolo coltello e poi con un rapido gesto distruggere quella barriera magica. Irisa prese Coraline in braccio e la mise su una sedia – senti lo so che hai paura ma se vuoi tornare a parlare devo usare il mio coltello per distruggere tale barriera e quindi devi stare ferma. Coraline decise di restare ferma e Irisa facendo un rapido gesto della mano destra distrugge la barriera magica nella bocca di Coraline. Coraline senti un dolore atroce nella bocca e con uno sguardo non molto felice – fa malissimo, non se ne accorse subito ma grazie a Irisa era tornata a parlare e la prima cosa che fece fu abbracciare Irisa- grazie per quello che hai fatto, ora mi puoi dare una mano a trovare i miei genitori. Io e Irisa e tutto l’Universing sapevamo una cosa molto brutta e terrificante e noi non sapevano cosa dirle. Irisa allora decise di parlare con Coraline – senti se vuoi trovare i tuoi genitori e meglio se prima sistemiamo l’altro problema quello legato alla tua anima visto che da quello che vedo ne hai solo una parte e non va bene. Senti se ti sta bene io chiamo Daniel Saintcall. Appena senti il mio nome Coraline divenne molto felice visto che in una delle nostre avventure o incontri le ho detto io di averle mandato il gatto per farle capire dove erano i suoi genitori.

Categorie
Presentazione

Korus il Separatore di Anime parte 1

Per proteggere l’intero Universing solo stati scelti guerrieri della luce da ogni singola parte del Tempo, spazio, dimensione e così loro potevano salvare ogni singola persona e fare in modo che l’ Universing non fosse un posto tetro e oscuro ma un luogo dove tutti potessero vivere senza alcun problema. Vedete maggior parte delle persone quando scoprono di questa nuova dimensione e i loro lasciano andare le loro vecchie vite e fanno iniziare la loro magica avventure. La stessa cosa fece Korus per iniziare la sua ronda nel Castello di Drakamour e così lui poteva rendere l’universo un posto migliore. Essendo un arciere lui aveva dei riflessi migliorati e una vista acuta che gli faceva capire tutto di una persona. Purtroppo i Distruttori gli hanno distrutto la vita è lo so perché Melissa Mcarthur ha scritto un articolo noto ” Incidente a Drakamour “. Io che all’ epoca ero dentro al Castello di Malefica e prima di poter fare qualcosa dovevo prendere possesso dei miei nuovi poteri e del mio nuovo corpo e quindi io non potei fare niente per fermare la sua situazione. Ma dopo tre settimane riuscì ad arrivare con Mel la figlia di Malefica e vidi che non era un incidente ma è stato un attentato vero e proprio. Per colpa dei Distruttori 7 persone hanno persone l’anima e tutto adesso viene incolpato Korus e lui adesso aveva perso tutto quello che aveva tranne il suo potere. Visto che lui non poteva fare niente ed essendo stato disonorato lui si voleva uccidere e questo me lo hanno detto Settembre. Fu Settembre a dirmi l’amara verità che i Distruttori gli hanno messo un simbolo sulla fronte e adesso è la loro pedina.

Categorie
Presentazione

Piazza delle Rose

Nell’ Universing la Piazza delle Rose e un luogo molto importante visto che e il luogo dove le persone vanno a onorare i morti. Tra le varie persone che ci vanno sono le persone che hanno perso delle persone durante la Guerra dell’Universo. Nel 2014 io ci sono andato per onorare le persone che io ho dovuto uccidere li sopra su Maraxus e uno dira subito ” come hai potuto uccidere 86 mila persone così come se fosse nulla. Ma io avevo i miei motivi cioè salvare 4 triliardi di persone cioè le persone che ci sono adesso in ogni tempo, spazio o dimensione e così salvare non solo le persone che sono sulla Terra e non parlo solo di umani ma anche tutte le razze presenti li sopra. Durante il 25 Ottobre del 2014 in quel luogo e avvenuto un evento noto come la Battaglia delle Rose. Mentre ero la per onorare i morti una persona mi riconobbe cioè una delle persone che io avevo combattuto li su Maraxus nel 2013 cioè Korus il Distruttore o come lo conoscevano in battaglia il Separatore di Anime visto che lui era li per capire quanto eri bravo in battaglia e poi lui metteva via la spada e usava alleati o nemici per il suo scopo cioè creare un campo protettivo e tu potevi solo vedere lui che toglieva le anime a quelle persone. In dal 2014 in poi mi sono dovuto mettere a cercare i corpi di alcune persone visto che Korus il Distruttore aveva separato le anime di alcune persone che erano li per assistere al nostro scontro. Ma qui andò in modo diverso cioè li su Maraxus era riuscito a tenersi le anime ma qui ho chiesto alla Muerte di prenderle prima di lui visto che sapevo che era li presente tra tutti. Così la Catrina se ne andò con quelle anime e Korus invece se ne andò con quei corpi e io invece fui portato via con la forza da Malefica visto che anni addietro aveva fatto un patto di sangue con i miei genitori e adesso lo stavo per concludere. Io per fermare Korus avevo deciso di usare la Rabbia Oscura e così rendere più potenti i miei poteri ma non riuscì a fermarmi e poi da dietro mi arrivo un forte pugno che mi fece svenire a terra e poi mi ritrovai al Castello di Malefica.

Categorie
Presentazione

Irisa Prince cerca di far uscire Coraline

Irisa Prince una volta entrata dentro la casa poté vedere che dentro di esso era rimasto solo un cumulo di macerie e oggetti distrutti da artigli o da una grande lotta tra due persone. Dentro la casa non era rimasto niente di intero e tutto era danneggiato dai muri ai tavoli e alle varie stanze. Irisa grazie a una rapida occhiata capi che la piccola Coraline aveva combattuto con tutta se stessa e aveva fatto di tutto per non farsi catturare. La prima stando che andò a vedere fu la cucina e non lo vide subito, ma dopo essersi messa dietro il tavolo vide un portatile a terra con lo schermo. La tovaglia che era li sul adesso è a terra e tranciata da una serie di artigli e sotto al tavolo vide bava di ragno. Irisa ricostrui l’accaduto nella sua mente e vide che la prima vittima non era stata la piccola Coraline ma sua madre che stava lavorando al computer per prepararsi ad Halloween. Poi secondo i segni che sono a terra capi che la seconda vittima fu il padre che anche lui era al computer e anche quello distrutto. E poi vide che i segni di artigli andavano di sopra e tutto portava alla stanza della piccola Coraline. Irisa arriva al secondo piano vide che tutte le porte erano aperte tranne una quella di Coraline. Irisa non sapeva quello che le aveva fatto L’Altra Madre e poteva solo immaginarlo dentro la sua mente e così si avvicinò alla porta con passo lento e calmo senza spaventare lei – senti lo so che adesso non vuoi farti vedere da nessuno. Hai paura che lei possa tornare e continuare a fare quello che stava per fare. Ma adesso ci sono io e di me ti puoi fidare, non sono con lei e sono qui per darti una mano. Se aprì questa porta io posso chiamare un mio amico che ti può dare una mano per risolvere questa brutta situazione. Coraline non sapeva se fidarsi o no visto che aveva visto che L’Altra Madre poteva cambiare aspetto in un qualsiasi momento e quindi poteva essere un trucco. Coraline resto fermo li vicino alla porta e non sapeva se aprire oppure no la porta visto che era un trucco, non sapeva se aprire oppure no e non poteva dire niente visto che aveva la bocca del tutto cucita . Irisa decise di essere sincera per fare in modo che lei non scapasse da qualche parte e in quel momento avrebbe solo peggiorato la situazione- conosco Daniel Saintcall, adesso lo chiamo e gli dico tutta la situazione così lui viene qua e ti da un aiuto. Non è un trucco e non è un inganno. Se fosse un inganno avrei già sfondato la porta e ti avrei dato in balia delle versioni alternative dei tuoi vicini per consegnarti a loro. Coraline con molta calma decise di aprire la porta e li Irisa Prince una volta visto il volto della piccola Coraline con la bocca serrata e con un occhio buono e l’altro invece e un bottone e quindi questo significa che lei ha quasi perso la sua anima. Irisa una volta visto tutto quello non solo capi che chiamare me era una buona idea ma lo doveva fare subito che nessuno sapeva quanto tempo ci avrebbe Beldam a tornare qui in questo universo.

Categorie
Presentazione

Irisa Prince # 1

Irisa Prince quando entro dentro al mondo di Coraline e la Porta Magica non sapeva se le vedeva dentro quel mondo sono amici o nemici. Dentro al Deserto dell’Infinito lei aveva imparato a essere un fantasma e non farsi vedere da nessuno. Io so maggior parte del passato di Irisa Prince perché ci siamo messi a parlare anche se vedevo dai suoi occhi e dal suo corpo che non ne voleva parlare. Lei aveva iniziato a parlare dal fatto che i suoi genitori che erano morti per colpa di una grande e potente tempesta di sabbia per capire se si poteva procedere oppure no. Nel senso loro avevano trovato una grotta ed era un punto dove far stare ferma Irisa e loro potevano andare a vedere se c’erano nemici o pericoli. Con il tempo lei si è dovuta adattare da sola e ha dovuto capire da sola come le persone si muovevano da quel posto è senza che nessuno si accorgesse di nulla. Ma ora torniamo a parlare dei vicini di Coraline, Irisa usando le sue abilità che aveva imparato in quel luogo che può essere bello ma anche terrificante visto che non sai se quello che vedi di fronte a te e reale oppure un illusione. Ma in quel luogo Irisa capi tutto della situazione e vedeva sui volti dei vicini alternativi di Coraline delle emozioni che lei aveva conosciuto molto bene. Sui loro volti ci sono rabbia, dolore e sofferenza e tutto perché non volevano stare veramente li e fare del male alla piccola Coraline. Anche se era così non si poteva fidare di loro visto che L’Altra Madre poteva avergli messo questa idea in testa per far pensare loro di essere delle persone normali e invece sono dei burattini controllati dall’ Altra Madre e loro fanno solo quello che dice lei. Nessuno, nemmeno io sapevo quali poteri ha L’Altra Madre e quindi tutto in quella situazione era possibile e quindi se Irisa ci sarebbe andata a parlare nessuno sapeva se loro si sarebbero rivoltato contro di lei per salvare la piccola Coraline oppure sembrava che fosse così e poi di fronte agli occhi di Irisa loro si sarebbero trasformati in mostri e avrebbero tentato di uccidere Irisa.