Categorie
Angela Ferrante Bethany Ferrante Derrick Ferrante Gazzetta dell' Universo Jane Powell Laura Melissa Mcarthur Sabina Serena Xana Powell

Jane Powell vede Angela Ferrante

 

Angela Ferrante anche da piccola era bellissima e davvero molto carina . Ogni cosa che indossa la faceva sembrare molto bella . Angela Ferrante era molto gentile con tutti e grazie a questo suo carattere gentile e altruista era una ragazza apprezzata moltissimo ovunque . Alcuni la odiavano ma cercavano solo di metterle i bastoni tra le ruote in quello che faceva . Ma anche a loro piaceva visto che Angela trovava sempre il modo di cadere in piedi . Avevano trovato un nemico molto in gamba e volevano vedere quanto era in gamba e non volevano distruggerlo subito . Jane era alle ricerche della figlia che secondo lei era scomparsa . Secondo la sua mente da pazza poteva essere ovunque e in nessun luogo . Provo prima a scuola per vedere se qualche sua compagna l’ aveva vista oppure no . Mentre andava vide Laura e andò a chiedere a lei . Laura quando la vide arrivare mise il suo sguardo da bestia come se voleva andare li e scannarla viva . Laura non la lascio nemmeno parlare e fece una cosa che voleva fare e che le diede molto piacere . Laura la inizio a vedere in faccia e le sputo in un occhio – questo è per Xana . Ho visto cosa lei ha fatto ed è morta per colpa tua . Anche se come dici tu e viva allora spero con tutto il mio cuore e la mia anima che possa scappare da te e non vedere più la tua faccia . Jane vide che Laura non l’ avrebbe aiutata per nulla al mondo e se ne andò via da li . Laura , Serena e Sabina si erano unite come una grande squadra e avevano detto a tutta la scuola e a tutte le famiglie cosa aveva fatto a sua figlia . Erano andate di porta in porta e avevano detto di tenere le loro figlie lontane da Jane visto che lei aveva quasi strangolato Xana . Jane quando era dentro la scuola vedevano che tutti la guardavano male . Nessuno sarebbe stata con lei senza avere qualcuno accanto . Nessuno era tanto pazzo da stare con una donna fuori di testa che sapeva che sua figlia era morta ma credeva che era ancora viva . Anche se fosse stato così tutti avrebbero aiutato Xana ad andare lontano da quella pazza che chiamava madre . Anche i genitori di Angela Ferrante sapevano di questa situazione e stavano attenti al loro unico tesoro e sarebbe a dire Angela Ferrante . Se Jane credeva che poteva andare li da loro e credere che Angela era Xana e se la poteva portare via cosi come se non fosse nulla non sapeva niente di loro . Bethany e Derrick non si sarebbero fatti portare via Angela da sotto il naso senza lottare . Non avrebbero chiuso gli occhi e le orecchie e mentre sentivano che la loro figlia stava lottando con tutta se stessa per non andare con quella pazza che faceva finta di essere sua madre . Bethany e Derrick portarono la loro unica figlia dentro il Central Park e stavano sempre vicino a lei per non farla prendere a Jane . Jane aveva perso le speranze del tutto e si mise a sedere su una panchina vicino a dei fiori e vicino a una fontanella . Jane pensava che non avrebbe più rivisto sua figlia . Era li che si disperava e si dannava profondamente per non aver fatto più attenzione e non averla lasciata andare via da li . Jane era disperata piangeva tantissimo e tutti potevano sentire il suo pianto e il suo grido di dolore . Ma nessuno andava da lei visto che tutti sapevano chi era e sapevano che se avevano con loro figlie piccole di 11 anni sarebbero state portate vie e non le avrebbero più viste . Melissa Mcarthur per far capire chi era Jane Powell mise tutta se stessa nello scrivere quell’ articolo non sulla Gazzetta dell’ Universo ma anche in altri giornali . Tutti diedero ascolto alle sue parole e non aiutarono Jane Powell . Jane Powell pensava di averla persa e quando vide Angela Ferrante giocare con i suoi genitori non vide Angela Ferrante ma vide la sua figlia che era perduta . Jane Powell pensava di aver trovato sua figlia Xana Powell .

 

Categorie
Claire Petrelli Jane Powell Laura Sabina Serena The District Xana Powell

Il Funerale di Xana Powell

 

Al funerale di Xana c’ erano tutti quanti tranne la madre che non era li come gli altri genitori e cosi dire le ultime parole alla figlia . Laura che era stata molto cattiva con lei ma solo perché non riusciva a trovare un modo per esserle amica . Se avessero avuto più tempo forse tra loro sarebbe scoppiata una grande amicizia molto forte e anche tra Sabina e Serena . Laura era li con un bel vestitino nero ed era con Sabina e con Serena . Anche loro volevano essere amiche di Xana ma non trovavano il modo visto che avevano paura o qualcosa di simile . Ma quando erano vicino alla tomba di Xana tutte quelle paure svanirono e decisero di esternare i loro sentimenti anche se era troppo tardi . Pensava che anche se era dentro una tomba poteva dire quello che non era riusciti a dire a scuola . Laura fece il primo passo visto che era lei quella che aveva un grande coraggio e decise di dire alcune parole per far capire a Xana quanto era importante per lei – Xana ti voglio dire mi dispiace . Sono stata una stupida . Non ho trovato il modo di essere tua amica e mi dispiace che tra noi questa amicizia non ci potrà essere mai . Cerca di essere felice nel posto dove stai andando . Sabina e Serena ci andarono insieme visto che erano amiche per la pelle questa prova la doveva affrontare insieme – Anche noi ti vogliamo dire scusa . Se solo ci fossimo comportati bene con te , forse a quest’ ora poteva parlare di ragazzi e cosi essere grandi amiche . Mi dispiace davvero . Cerca di essere in pace dove stai andando . Serena e Sabina andarono da Laura per sapere una cosa molto importante sulla madre di Xana – dove sta Jane ? . Laura non la vedeva da nessuna parte e faceva bene a non farla vedere oppure con i suoi modi da bulla gli avrebbe sputato nell’ occhio e avrebbe fatto anche altro – non c’ e e fa meglio a non esserci qui . Anche se era sua madre era un vero mostro e non ha il diritto di stare qui . Serena e Sabina non sapeva di cosa stava parlando Laura – di cosa stai parlando ? . Laura prese da parte Serena e Sabina per dirle una cosa molto importante – il giorno prima del suo omicidio . Sono andato in bagno e ho visto Xana con questa bellissima sciarpa rossa , glielo tolta e visto che tutto il collo aveva il segno di una mano come se qualcuno l’ avesse strangolata . Mi ha detto che era stata sua madre a fargli una cosa del genere . Le ho ridato la sciarpa e ho capito che ho fatto male a trattarla in questo modo . Claire Petrelli era pure lei al funerale e vide Laura , Serena e Sabina andare vicino ad alcune tombe . Andò li vicino a loro senti tutto quello che dicevano . Claire andò da loro – anche se la vostra amica è morta , voi dovete fare qualcosa per onorare la sua memoria . Lo so che avete paura ma la vostra amica ha vissuto con una donna che le ha fatto del male e l’ ha uccisa . Per favore dovete dirmi tutto quello che sapete e cosi possiamo dare onore alla vostra amica . Laura decise di fare lei il primo passo e di dire tutto alla polizia visto che non voleva darla vinta a una pazza che non aveva il diritto di fare questo alla propria figlia – Ero andato in bagno e l’ ho vista con questa sciarpa rossa glielo tolta e ho visto il segno di una mano come se qualcuno con forza la stava strangolando . Mi ha detto con molta paura che era stata la madre . Le ho aiutato a mantere il segreto . Anche se sono stata cattiva con lei non volevo che nessuno sapesse cosa era successo e cosi le ho sistemato meglio la sciarpa rossa e poi ce ne siamo andati dal bagno . Dopo quella volta non l’ho più vista viva e vegeta . L’ ultima volta che l’ ho vista e quando era stesa a terra sul marciapiede e non muoveva nemmeno un muscolo . Claire portava sempre con se un registratore visto che non sapeva mai se qualcuno aveva qualcosa di importante da dirle per completare un indagine o darle indizi per trovare una nuova prova . Per Claire era stato il momento giusto per capire che Jane era pazza e doveva essere trovata in fretta .

 

Categorie
Druido Figli della Notte Invocatore Invocatrice Maura Arcieri Paolo Arcieri Serena Vanessa Arcieri

Serena da la lettera a Vanessa

Maura tre giorni prima di uccidersi con suo marito Paolo avevano scritto una lettera in cui spiegavano a Vanessa perché lo avevano fatto . Se lo avesse fatto di persone Vanessa avrebbe cercato in tutti i modi di non fargli fare questa cosa , ma non c’ era nessun modo visto che loro avevano già fatto una cosa molto grave e sarebbe non dire niente della nascita di Vanessa ai Figli della Notte . Maura e Paolo lo avevano fatto per tenerla fuori da tutta questa storia , ma per farla uscire definitivamente dai radar dei Figli della Notte dovevano pensare che era morta . Dopo aver scritto la lettera Maura prese il telefonino e chiamo Serena che non era occupata , anzi non aveva niente da fare – Puoi parlare ? . Maura stava vedendo se c’ era sua figlia nelle vicinanze e non c’era – si posso parlare . Dove ci dobbiamo incontrare ? . Maura aveva un luogo perfetto dove incontrare Serena ed era un parco pubblico a 29 metri da casa sua ed era il Central Park . Maura ci aveva pensata – ci vediamo al Central Park tra 20 minuti . Io mi vestirò da sportiva con i capelli legati e tuta rosa . Serena invece sapeva già come vestirsi – mi riconosci subito . Maura arrivo nel parco con calma e inizio a fare stretching su una panchina e su un ‘ altra c’ era Maura che era vestita in modo molto carino . Maura si avvicino a Serena con calma e poi fu Serena a dire qualcosa – perché siamo qui ? . Quale e questa urgenza che non potevi aspettare qualche altro giorno . Maura si mise comoda sulla panchina con le gambe una sopra l’ altra – senti Serena , tra tre giorni non mi vedrai più . Ho deciso di uccidermi per salvare Vanessa . Tu mi devi fare un favore tra tre giorni . Serena era sveglia e capì subito dove voleva andare a parare Maura – so cosa vuoi da me . Mentre tu e Paolo vi suicidate io devo tenere lontano vostra figlia e cosi lei solo dopo che voi siete morti saprà tutto e che deve iniziare a scappare visto che nessuno sa se I Figli della Notte hanno creduto a questa storia oppure no . Maura sapeva che si poteva fidare di Serena e prima di lasciarla andare , prese una lettera e la diede in mano a Serena – questa lettera che hai in mano l’ ho scritta io e tu devi darla a Vanessa proprio un momento dopo la nostra morte e li ci sta scritto tutto quello che le voleva dire . Serena aveva guidato fino a un fast food e Vanessa che era ancora arrabbiata con Serena non voleva scendere . Serena entro in macchina – certo sei arrabbiata , ma non è meglio se stai arrabbiata meglio con un po’ di cibo . Vanessa inizio ad avere fame e usci dalla macchina e sbattendo lo sportello della macchina . Serena prima di andare torno in macchina e prese la lettera di Maura e se la mise sotto la giacca che aveva addosso . Una volta entrati e aver mangiato qualcosa di buono , Serena caccia dalla giacca la lettera e la mise nella mani di Vanessa . Vanessa non capiva e cosi chiese spiegazioni a Serena – tre giorni prima di questo brutto incendio , io e tua madre ci siamo viste a Central Park e lei mi ha dato questa lettera e Maura mi ha detto che li dentro ci sono tutte le risposte alle tue domande . Questo mi ha detto . Scusami se non te l’ ho data prima ma Maura mi ha detto che dovevo aspettare il momento opportuno per questa cosa .

Categorie
Dr Ilaria Fermi Druido Invocatore Invocatrice Maura Arcieri Paolo Arcieri Serena Vanessa Arcieri

Paolo e Maura si suicidano

Maura aveva deciso di procedere con il loro piano per salvare il loro unico tesoro e sarebbe Vanessa . Avevano deciso di aspettare che Vanessa se sarebbe uscita con una delle sue amiche di scuola Serena . Serena era un amica della madre di Maura e sapeva cosa doveva fare e sarebbe tenere lontana Vanessa dalla casa per fare in modo di suicidarsi e cosi dare alla gente non solo il tempo di pensare che pure lei era morta li dentro e non che era uscita dalla casa prima di questo terribile incendio doloso e che era stato accesso anche con un accelerante . Vanessa e Serena erano andati al centro commerciale che era molto lontano da casa sua e questo diedi a Paolo e Maura di fare quello che andava fatto per salvare Vanessa . Aspettarono che Serena e Maura uscirono e dovettero aspettare un po’ visto che erano teenager e quindi doveva avere un po’ di tempo per pensare a cosa e quindi quando tempo rimanere li . Maura andò in camera sua e prese il suo grimorio e cerco non solo un incantesimo per accedere un bel fuoco su tutta la casa e anche dentro la casa . Paolo dopo aver fatto trovare l’incantesimo alla moglie dentro la pagina 19 , decise di cercare un incantesimo per creare un particolare incantesimo di illusione e cosi dare ai Figli della Notte l’ illusione che la loro figlia Vanessa Arcieri era morta con loro dentro quel terribile incantesimo . Se Maura avesse detto questa cosa a sua figlia , avrebbe detto che era una follia e non avrebbe mai accettato . Ma Maura e Paolo conoscevano i Figli della Notte come le loro tasche e loro non si sarebbero fermati fino a quando non avevano la prova veritiera che li dentro erano morti tutti quanti e se fosse sopravvissuta Vanessa Arcieri da li dentro avrebbero fatto di tutto per prenderla e cosi farla entrare nel loro rifugio e vedere se era forte e se poteva intraprendere il Sentiero dell’ Invocatore . Maura e Paolo aveva fatto tutto quello che serviva per azionare i due incantesimo e anche quello per creare una illusione in cui c’ era Vanessa . Vanessa era li visto che avevano fatto un incantesimo in cui li dentro c’ era un corpo tale e quale a Vanessa e grazie a questa cosa avevano salvato Vanessa . L’ incendio era scoppiato e tutti chiamarono i Vigili del Fuoco e iniziarono a spegnere l’ incendio ma le fiamme erano vive e quindi era molto difficile spegnerle . Peter Stuart riusci ad entrare dentro la casa e vide che li c’ era Vanessa che stava provando a mettersi in salvo . Fino a quando tutti erano li dentro al campo visivo della visione tutti potevano vedere il corpo di Vanessa e alcune volte potevano vedere Vanessa provare a scappare dalla scena del crimine . Peter non ci riusci visto che le fiamme erano troppe alte e prima di lasciare Vanessa – mi dispiace non ci riesco , non ce la faccia . Peter se ne andò e non riusci a salvare nessuno . Le fiamme lo iniziarono a seguire e lui fece un salto dall’ ingresso e le fiamme erano dietro di lui . Vanessa con Serena erano tornati e quando scese dall’ auto fu fermata da Serena . Serena si mise davanti e Vanessa disse – mi devi lasciare andare li dentro ci sono i miei genitori . Serena la guardo in faccia – lo so che ci sono li dentro e hanno fatto tutto questo per salvarti ma se ci vai adesso potresti essere presa dai Figli della Notte e succederà quella che ti ha detto tua madre Maura . Vanessa voleva sapere la verità – per tutto questo mi hai mentito . Serena la fermo e disse – senti Vanessa sono stata un mostro e non ti ho voluto dire perché cercavo di tenerti lontano da casa , ma adesso lo sai e credo che i tuoi genitori sappiano che sei arrabbiata . Ma si sono uccisi per donarti un futuro diverso e cosi avere la possibilità di farti forgiare il tuo futuro e non quello che gli altri . Vanessa si calmo e si mise in macchina con Serena e se ne andarono da li e senza farsi vedere da nessuno .

Categorie
Claire Leclerc Diana Leclerc Eric Leclerc Figli della Notte Serena

I Figli della Notte fanno tortura Raina

 

Raina da quando era entrata nei Figli della Notte non aveva mai mentito a nessuno di loro , ma quando Raina scopri che Diana aveva una bambina di nome Claire e che era divenuta la sua madrina decise di mentire . Lo fece molto piacere visto che adesso stava vedendo la gioia e la felicità e che provenivano da una bellissima bambina . Raina e i genitori della piccola non voleva che Claire diventasse un mostro che poteva evocare demoni e cosi doveva scappare per tutta la vita oppure che la sua anima piena di luce non doveva diventare sporca e oscura come quelle dei suoi genitori . Uno dei Figli della Notte vide gli occhi di Raina e vide che stava nascondendo qualcosa e decise di far uscire Raina dalla stanza . Quando Raina usci capirono che stava per accadere qualcosa di brutto e che riguardava il suo futuro . Gabriele guardo negli occhi gli altri Figli della Notte e poi con un tono davvero molto forte per far sentire a tutti il suo messaggio – Raina ci ha mentito . Non ci ha detto la verità su quello che è successo a casa di Eric e Diana , quindi per il momento non ci possiamo fidare di lei . Raina era una nostra alleata e adesso ci ha voltato le spalle e fino a quando non capiamo cosa sta tramando lei non farà più parte di questa società segreta . C’ era un unico modo per uscire dai Figli della Notte e non era proprio un modo molto bello . Ma era davvero molto brutto e pieno di sangue e sarebbe prendere il traditore e fino a quando non dice niente lui sarà in balia dei demoni . I demoni visto che erano i migliori a fare dolore e solo cosi i Figli della Notte potevano avere risposte vere e non false . Un demone ti scruta dentro gli occhi e capisce subito se menti e se menti non ci valle leggeri ma ci vanno davvero molto forti . Qualunque cosa tu nasconda i demoni te la tirerrano fuori anche se devono farti uscire litri e litri di sangue , Raina capì che era il momento di scappare ma non ci riusci molto visto che uno dei Figli della Notte le aveva fatto un incantesimo per bloccare le sue gambe . Una degli invocatori le diede uno schiaffo dietro al collo e Raina controllo a terra . Si risveglio dopo un ora dentro una cella e con le mani e le gambe dentro a delle catene e li dentro c’ era una invocatrice con i capelli marroni chiari ed era molto bella . Serena andò verso Raina e mentre la prese per i capelli in modo molto forte – per favore di subito quello che devi dire ai Figli della Notte . Non ti vorrei fare del male , ma se non parli lo devo fare . Raina gli sputo in faccia e Serena le diede un pugno nello stomaco davvero molto forte . Serena prima di dare inizio alla tortura di Raina – Senti e meglio che tu lo sappia da me . Tra sette giorni vogliono uccidere Eric e Diana e poi da li vedere se nascondono una bambina oppure no . E se la nascondono allora la faranno diventare un mostro . Raina le spunto in faccia e Serena le diede un pungo ben assestato alla stomaco e poi evoco uno dei suoi demoni che erano forti . Serena diede l’ ordina al demone di farle molto male ma non di ucciderla visto che doveva sanguinare davvero molto e poi il suo corpo doveva essere lasciato davanti alla porta di Eric e Diana . Un furgone nero senza targa e cosi non c’ era nessuna possibilità di essere identificato e fece in modo che Serena lascio il corpo ferito di Raina li davanti all’ entrata . Diana andò ad aprire e si ritrovo Raina che era ferita su tutto il corpo e poi crollo tra le braccia di Diana e le uniche parole che disse – Figli della Notte . Poi svenne tra le braccia di Diana e la porto dentro e li cerco di curarla . Se prima Eric non si fidava di lei e adesso invece si fidava moltissimo di lei visto che per proteggere il loro segreto si era fatta ridurre in questo stato .

 

Categorie
5535 Befana Cattedrale Gabriella Griffiths K.A.R.E.N Kara Serena Shadow Black Tuffo nel Cuore

Shadow Black sblocca i poteri di Gabriella Griffiths

Gabriella aveva saputo dalla I.A Karen che dentro di lei ci sono dei poteri e dovevano essere molto forti visto che anche se la voce di K.A.R,E.N era piccola visto che di energia aveva solo il 19% e per questo motivo la sua voce e tutte le sue funzione con la sua voce non potevano funzionare e alla fine lei provo il suo contatto mentale e si collego con Gabriella e alla fine lui fu salvata da quella brutta situazione . Gabriella sapeva che aveva questi poteri ma non sapeva nemmeno come cacciarli fuori da lei o come utilizzarli e alla fine decise di andare da Shadow Black . Shadow Black era nella stanza delle armi da affilare la sua spada cioè la famosa “ Black Storm “ . Gabriella fece molta attenzione alle numerose scintille che uscivano dalla spada e vicino alla porta chiese – Senti ti vorrei chiedere una cosa che forse è molto importante . Shadow Black quando senti la parole importante lascio tutto e si dedico al problema di Gabriella e gli chiese andando verso di lei visto che aveva uno sguardo serio ma non troppo – Che succede Gabriella ? , in che modo ti posso aiutare .

Gabriella si fidava molto di Shadow Black e decise di confidare a lui quello che tanto la preoccupava – Penso di avere dei poteri ma non so come risvegliarli o come farli funzionare , mi puoi aiutare tu ? .

Shadow Black era pronto ad aiutare tutti quanti e pure Gabriella e mettendole una mano sulla spalla – Gabriella ti aiuto io , adesso ci mettiamo e li risvegliamo e io ti aiuto a ottenere il loro controllo . Shadow Black e Gabriella erano andate in camera di Gabriella . Shadow Black fece mettere Gabriella sul suo letto , le aveva fatto chiudere gli occhi e le aveva detto – adesso sentirai un po’ di dolore ma sei stai calma e ti fidi di me otterrai i tuoi poteri senza troppe preoccupazioni . Gabriella che era stesa sul letto con gli occhi chiusi , Shadow Black con i suoi poteri la fece svenire e lei entro in quello che si chiama per alcune persone il tuffo del cuore . Si utilizza in rari casi e Shadow Black per non far soffrire Gabriella l’ aveva mandata li e poi era andato pure lui . Li dentro c’ era quello che serviva per risvegliare i poteri sopiti di Gabriella , una volta li dentro Gabriella si trovo sopra un enorme rotondo cerchio e sotto di lei c’era una vetrata con l’ immagine di Shadow Black , Serena Kara e per l’ ultima ma meno importante K.A.R.E.N . Shadow Black appari davanti a Gabriella che era molto felice di stare in un posto cosi bello . Shadow Black prese per mano Gabriella e la fece concentrare e le dissi con calma – mettiti a terra con la gambe incrociate e pensa con il cuore non con la testa ma con il cuore . Gabriella fece quello che aveva detto Shadow Black e i suoi poteri si erano risvegliati dentro il suo corpo . Gabriella lo sentiva con le sue orecchie il fatto che aveva dei poteri e questo le bastava , una volta tornati Gabriella non aveva sofferto nemmeno un po’ . 

Categorie
Befana Dottore Dottore Samuele Finch Jersey Serena Universing

La Morte di Serena

Molti bambini che rubavano vedevano che quelli più ricchi erano i Dottori , persone che curavano i malati da tutte le malattie ma solo se pagavano enormi quantità di soldi oppure loro ti buttavano per le strade in condizioni peggiori di quelli in cui era andato da lui . Spesso se una bella ragazza non poteva pagare , lui diceva – mi puoi pagare in un ‘ altra maniera . Inizialmente la ragazzina non capiva ma poi lui le diceva – mi paghi andando a letto con me . Alcune ragazzine facevano sesso con i dottori per pagare le loro visite e altre invece che non volevano farlo venivano violentata . Anche se loro non volevano secondo loro era essere pagati e per fargli fare tale cose erano pure brutali e davvero molto cattivi . Invece di medici erano dei carnefici pronti a fare di vittime che a salvarle e per questo nessuno era tanto folle da andare da loro e rubare a loro .

Pure i ragazzi più grandi avevano paura , perché molte altre persone hanno provato a rubare ai medici che tutti i bambini di Whitechappel chiamavano i Carnefici , visto che se provavi a rubare da uno di loro ti uccidevano e visto che erano medici loro potevano sempre dire che uno di quei ragazzi era morto per qualunque malattia lui si inventava e visto che le persone che vedevano il corpo non erano degli esperti nel campo della medicina loro non poteva dire niente .

La Befana invece ci voleva provare a fare tale operazione da sola ma ci voleva provare . Quando Jersey incontro la Befana e aveva capito cosa voleva fare e mettendola la mano sul petto e dicendo – non ti lascio andare a fare questa pazzia . La Befana lo guardo negli occhi e negli occhi aveva quel suo fuoco che ardeva tipo per dire “ io vivo per correre rischi . Mi fa sentire viva e vegeta e questo mi permetterà di dare da mangiare a un sacco di persone “ . Jersey ancora davanti alla Befana e le disse con lo sguardo puntato su di lei – io non ti lascio andare . Tu hai dato speranza a molti bambini che non avevano niente , se fai questo tu potresti morire e con te la speranza di molti bambini per favore ripensaci . Da folli quello che vuoi fare tu .

La Befana aveva gli occhi puntati su Jersey disse – se non ti levi ti faccio uno squarcio sulla guancia . Jersey non si levava e cosi lei con un coltello gli fece un segno sulla guancia sinistra e poi disse – decido io cosa fare e cosa non fare e non prendo ordini da te o da altri , sono stata chiara .

L’ unica persona che la voleva aiutare la Befana , lei l’ ha trattata da schifo e secondo lei gli stava di mezzo nel cercare di derubare il Dottor Samuele Finch. Molte bambini che rubavano vedevano che la Befana puntava a quella casa , anche una ragazzina di 10 anni la guardo negli occhi e disse – tu hai portato la speranza a persone come me , per favore non entrare li dentro . Se entri li dentro morirai di sicuro . Serena si era messa davanti alla Befana e lei allora le disse – Senti io so quello che deve fare per sopravvivere e ce la posso fare li dentro . Ora non ti preoccupare per me e cerca di non metterti sulla mia strada Serena .

Nella casa del Dottor non andò per niente come doveva andare e per questo motivo La Befana stava quasi per morire se non fosse stata per Serena . La Befana per entrare aveva scassinato la porta di dietro e con calma e senza farsi vedere da nessuna era arrivata all’ ufficio del Dottore e stava per prendere tutti i soldi ma poi senti un tonfo molto forte e la porta si chiuse e li c’ era il Dottor che vedeva con i propri occhi di una ladra che voleva rubare i soldi .

Il Dottore Samuele Finch la guardo negli occhi e disse – guarda , guarda chi abbiamo qui una ladra che cerca di rubarmi i soldi . La Befana non sapeva dove scappare e stava per buttarsi dalla finestra ma vide che era troppo grande la distanza tra lei e la strada . Il Dottore alla fine si avvicino a lei e la prese per i capelli e disse – per favore mi lasci e il Dottore tenendola ancora più forti con i capelli e disse – puttana ladra ci dovevi pensare prima di entrare . Dal suo camice che indossava , aveva della morfina e cosi la fece cadere in un sonno profondo . La Befana si sveglio con le mani e i piedi legati a un tavolo operatorio che era gelido e freddo e lui li vicino aveva tutti gli strumenti per prendere il suo cuore che pulsava . Serena vedeva che la Befana non tornava e cosi segui le sue impronte e poi entro in casa del Dottore e aveva davvero molto paura , ma per salvare la Befana avrebbe fatto di tutto . Con calma la trovo sul tavolo operatorio nuda di sopra e i suoi vestiti li vicino , Serena prima di entrare li aveva fatto andare li il Dottore nello scantinato e poi lo aveva chiuso dentro o almeno cosi pensava . Serena non pensava adesso al Dottore ma a liberare la sua amica e cosi fece e la aiuto a rivestirsi e poi se ne andarono ma proprio in quel momento il Dottore usci dal scantinato e poi andò verso le ragazze . Mentre la Befana riusci a scappare , Serena le disse mentre la Befana teneva ma porta aperta per permettere pure a Serena di uscire – non pensare a me . Tu vattene , diventa un simbolo di speranza per tutti i bambini , io mi sacrifico per te e per il futuro che tu farai . Serena si diresse verso l’ amica e le fece lasciare la mano dalla porta e la porta si chiuse alle spalle dell’amica .La Befana aveva provato a riaprila ma non c’ era niente da fare e lei sapeva dentro di se che Serena era morta . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Garret Me Racconto Roberto Serena The City

Cerco di riprendere un quadro da una guardia

Ero in The City la città natale di Garret il grande maestro ladro , ma la città non si doveva solo preoccupare di lui anche di guardie che spesso utilizzavano il loro lavoro per prendere soldi , quadri e spesso la virtù dalle figlie delle persone che dalle quali rubavano loro e se uno diceva loro qualcosa finiva molto male . Mentre nel mio universo c’ era l’ ospedale con le tue tecniche per aiutare i malati , qui c’era l’ ospedale ma era lontano anni luce alle conoscenze che abbiamo nel nostro universo . Andai vicino a delle guardie che avevano benuto e stavano per picchiare a morte un uomo che voleva riprendersi il quadro di sua moglia . Arrivai li e li fermai , la guardia sulla destra mi stava per dare un pugno lo bloccai e poi gli diedi un pugno nello stomaco e lui si accascio a terra . Poi tocco all’ altro , era lui che aveva preso il quadro e lui che mi poteva dare informazioni . Cosi lo presi e dissi – dove si trova il quadro ? , lui mi guardò e disse – si trova a 360 metri da te , lui non mi poteva mentire aveva la mia spada puntata alla gola . Mi occupai prima del signore e lo curai con i miei poteri e poi dissi a lui – sta bene signore ? .

Si sto bene , grazie per avermi aiutato . Adesso se lei resta in casa io le prendo il quadro che è tanto importate per lei . Se ha rischiato di perdere una mano , quel quadro deve raffigurare una persona molto cara per lei . Roberto mi disse – si , raffigura mia moglie che è morte tre anni fa . Dopo andai a prendere il quadro e li c’ erano moltissime guardie , prendere il quadro sarebbe stata una impresa se non avessi fatto piano . Se avessi fatto solo un pò di rumore o mi avesserò visto le guardie tutte sarebbero scattate li . Decisi di fare con calma , mi misi nell’ ombra , l’ ombra della notte e con calma sconfiggevo le guardie una dopo l’ altro senza ucciderle . Se lo potevo lo evitavo e portare cadeveri non mi avrebbe fatto che portare guai , alla fine su un carro c’ era il quadro che raffigurava una bellissima donna . Io la riportai a Roberto e lui fu molto contento di vedere il quadro , quando lo vide vidi nei suoi occhi che il quadro era più importante della sua vita . Roberto aveva pure una figlia , purtroppo per lei era arrivato troppo tardi e non potevo fare nienre per te neanche tornare indietro nel tempo . Andai dalla ragazza e mi misi accanto a lei stava piangendo sul suo letto , io la abbraccai e dissi – ora è passato tutto , calmati . Serena non era più felice come lo era prima le era stata privata la propria virtù da un mostro e non si poteva riporre rimedio , nessun rimedio poteva fare qualcosa . Anche io che avevo i miei poteri o la mia macchina nel tempo poteva fare niente , io però per lei potevo fare una cosa sola cioè portare via Serena da li .Serena non se ne voleva andare e dissi – Senti Serena qui non sei al sicuro e tuo padre è stato più preoccupato di un quadro a te , quindi non è meglio che vieni con me e forse ti daranno a una famiglia più generosa e tu li possa rendere orgliosi oppure stare qui e farti fare le cose peggiori e senza che tuo padre faccia niente . Devi essere coraggosa , la scelta è tua soltanto , io fino a quando non  decidi tu non posso fare niente . Serena capì che era una sua responsabiltà vivere una vita felice e cosi mi diede la mano e io la portai via da li , da quell’ inferno che lei chiamava casa . Tutti giorni solo lei lavorava , possiamo dire che suo padre da quando era morta sua madre lui era morto . Nel mondo non c’era più niente per lei e lui tutti i giorni stava li a guardare il quadro . Per me è stato brutto portare via Serena al padre , ma Serena invece di un padre che era vivo , il suo possiamo dire che era morto lo stesso giorno in cui era morta sua moglie . Roberto aveva provato due o tre volte a togliersi la vita ma per il bene di sua figlia non l’ aveva fatto ma adesso che a sua figlia le avevano tolto la sua virtù e cosi secondo lui non poteva avere un erede lui con o senza Serena tra due o tre giorni si sarebbe tolto la vità .