Toren

Qualche tempo fa si era aperto un nuovo mondo detto Toren e vedeva una ragazzina che doveva salire su una grande torre per non so quale motivo ma un motivo ci doveva stare . Io e Ada l’ avevamo seguita fino a un certo punto e adesso le sue porte si erano aperte di nuovo per far vedere nuove informazioni ma sopratutto per dire quando sarebbe uscito questo nuovo mondo . Una volta in questo luogo io e Ada sentimmo una voce molto profonda e molto cupa raccontare la storia di questa torre . Cosa accade alla Torre , cosa è successo a loro . Come mai c’ e solo la ragazzina e che sta cercando di fare qui e con la spada che ha in mano . Sembra che lei deve salire li sopra per cercare di scappare da li ma non prima di aver sconfitto il drago . Sembra che la ragazzina vuole dare inizio a un suo viaggio e non stare qui dentro per sempre . Le porte di questo mondo aprono il 12 maggio

Ecco la ragazzina che cerca di affrontare il drago

Quando era piccola , una volta si fermo da una parte e guardo un tramonto bellissimo

La ragazzina non sapeva quando sarebbe tornato il drago e per questo si avvicino a un telescopio

Ecco che la ragazzina osserva la sua meta

Quando torno il drago si fermo e resto zitta

Mentre la ragazzina vedeva il drago , io e Ada vedemmo che la torre era davvero molto alta

Molte persone quando hanno visto questo mondo sono stati colpiti e gli è piaciuto molto e hanno lasciato li in quel mondo due fan art

Foto del Gunblade di Gabriella Griffits

Questo è il gunblade che Gabriella Griffits ha ottenuto nel giorno del suo compleanno .L’ ho ottenuto quando faceva colazione e glielo aveva comprato Shadow Black per il suo 17 compleanno per fare in modo che lei potesse combattere in quelle situazioni pericolose e davvero molto brutte . Adesso loro due potevano iniziare il loro addestramento , certo ci sarebbe voluto un po visto che Gabriella Griffiths nota con il nome della Befana . Ma in tutta la sua vita da ladra non aveva mai usato una spada ma solo un coltellino e questo era una cosa nuova per lei e quindi doveva fare molte sezioni di allenamento e anche con la parte della spada che si trasformava in pistola che non una normale pistola questa era molto più forte e potente delle altre che aveva visto . Il coltellino che aveva lo utilizzava solo se serviva e non voleva uccidere nessuno , voleva solo prendere cose da mangiare e da bere

Shadow Black dona a Gabriella un gunblade

Shadow Black sapeva che Gabriella voleva una spada e una pistola , voleva queste due cose per difendersi dai nemici che l’ avrebbero attaccata in chissà quale momento brutto . Gabriella non aveva paura di chiedere questa cosa ma non sapeva quando chiederla visto che Shadow Black doveva sempre riparare la Cattedrale visto che era davvero molto danneggiata e quindi aveva davvero molto tempo da lavorare . Alla fine Shadow Black lesse i pensieri di Gabriella e vide che lei si stava concentrando su cose molte belle ma non solo per lei ma anche per la salvezza di Shadow Black . Shadow Black aveva saputo in modo accidentale che Gabriella voleva una spada e una pistola e alla fine lui decise di fare questo . Tra qualche giorno si avvicinava il compleanno di Gabriella e avrebbe compiuto gli anni e Shadow Black fece finta di non sapere che era il suo compleanno .

Un giorno andò nell’ Universing e andò nel negozio di gunblade e ne vide molti e tutti erano belli e davvero molto ben fatti . Il negozio era molto grande ed era di una donna di 29 anni con un ferita sull’occhio sinistro . Il suo occhio sinistro era verde e pure il suo altro occhio era verde ma adesso non si poteva vedere più dopo la ferita . Il nome di questa donna molto bella era Daniela .

Il giorno del compleanno di Gabriella era arrivato e Shadow Black fece finta che non lo era e fece – ma davvero oggi è il tuo compleanno . Alla fine Gabriella vide una spada li sul tavolo e Gabriella smise un attimo di mangiare e la prese in mano ed era molto ben affilata .

Shadow Black vide che Gabriella aveva la spada in mano e la teneva molto bene in mano e non era né troppo pesante e cosi non le cadeva tra le mani – ti piace questa spada ? . Gabriella era felice di sapere che Shadow Black si era ricordato del suo compleanno e gli aveva fatto un bel regalo e pianse un po’ – grazie , era proprio quello che volevo . Gabriella vide che sulla spada c’ era un pulsante lo inizio a premere con molta calma e la spada davanti agli occhi increduli di Gabriella divento una pistola . Gabriella era davvero molto felice di avere queste due cose che voleva da tempo . Shadow Black prese la spada dalle mani di Gabriella e le disse con la spada in mano – senti prima di fare tutto con questa spada devi imparare a capire come farla funzionare e devi imparare a combattere molto bene e poi alla fine te la faccio tene ma per il momento la tieni in camera tua e stai molto attenta . Gabriella sembrava di sentire sua madre e per rassicurare Shadow Black – va bene starò attenta , se mi faccio male con questa spada muoio . Alla fine Gabriella con la spada in mano la mise vicino al suo letto e fece stare molto attenzione nel suo uso oppure il suo regalo di compleanno sarebbe scomparso .  

Foto della Blackstorm di Shadow Black

La Blackstorm l’ arma maneggiata dalla mani esperte di Shadow Black . Questa spada è stata forgiata dalle catene e con il cuore di una stella rara che stava per implodere su stessa . Niente può distruggere questa spada e questa spada e tanto forte da distruggere tutti i nemici che si parano davanti a lei . Shadow Black per farla non ha chiesto aiuto a nessuno , l’ ha fatta lui nel posto più infernale dell’ intero Universing cioè la Fucina delle Armi Infernali . Quello è il posto dove armi e tutto quello che serve per combattere viene creato dai più grandi esperti fabbri del tempo , dello spazio e dei mondi .

La Befana dice il suo vero nome a Shadow Black

La Befana e Shadow Black avevano passato molto tempo insieme nella Cattedrale tra cercando di risolvere i problemi che spesso la Cattedrale aveva e altre volte parlando tra loro . La Befana si fidava molto di Shadow Black visto che era stato con lei per un anno e anche se era poco però era meglio di niente e in quell’ anno si molto affezionato a Shadow Black . Shadow Black aveva conosciuto già da un anno la Befana ma lei si fidava e quindi questo andava molto bene tra loro e cosi se c’ era qualche problema lo potevano affrontare insieme come una squadra . La Befana era nella sua stanza e girava avanti e indietro e lo faceva perché doveva prendere una decisione molto difficile e ci doveva riflettere bene se dire questa cosa a Shadow Black .

La Befana voleva dire il suo vero nome a Shadow Black , visto che per il mondo lei non era ancora la Befana voleva dire a lui e a solo lui il suo nome e fare in modo che cosi la loro comunicazioni poteva aumentare e fare in modo che tra loro ci fosse più fiducia . La Befana ci doveva pensare bene questo era un passo molto importante e quindi doveva capire tutte le possibilità della situazione in cui si poteva cacciare facendo questa cosa .

La Befana aveva lasciato il suo nome lo stesso giorno in cui se ne era andata di casa per le troppe volte che era stata brutalizzata dal padre e dalla madre . La famiglia della Befana era nata con una tradizione che secondo loro era sacra e se non veniva fatta poteva portare morte secondo loro ma tutto questo non era vera ed era una menzogna per far fare alla Befana quello che diceva il padre . La tradizione diceva che la Befana doveva fare sesso con il padre ma il giorno della tradizione la Befana senti una cosa molto importate da suo padre cioè che tale cosa era una farsa e lo disse a sua moglie e cosi la Befana decise di prendere di andarsene in quella in cui aveva passato i momenti più brutti della sua vita e alla lei pote iniziare una nuova vita d’ accapo e fare in modo da decidere il suo destino da sola e non che solo per una stupida tradizione inventata doveva decidere cosa fare e cosa non fare della sua vita .Non lo riteneva giusto che per decidere il proprio destino dovevi andare a letto con tuo padre e cosi lei se andò e poi scrisse una lettera con scritto “ Io per voi sono morta . Ho scoperto la verità nel modo più brutto , adesso me ne vado di casa e non mi cercate mai più . Vi odio con tutta me stessa per quello che mi avete fatto in tutti questi anni . Io per voi sono morta , rinuncio al mio nome e alla vita che avevo e adesso io mi chiamo La Befana “ .

La Befana ripenso alle parole dette da Shadow Black per farle affrontare con tutta la speranza che aveva nel cuore la morte di Serena e alla fine decise di dire a Shadow Black il suo vero nome .Shadow Black era nel reparto delle armi e stava affilando la sua spada e quando vide La Befana , gli occhi di Shadow Black si fermarono su di lei e videro che dentro i suoi occhi c’ erano il fuoco e capi che gli voleva dire qualcosa di molto importante su di lei .

La Befana si avvicino a Shadow Black con calma e senza farsi male con nessuna delle armi presenti e poi gli disse con calma e con tutta la sua forza – Sono venuta qui per dirti il mio nome ? . Shadow Black non aveva letto i suoi pensieri , perché voleva che la Befana si aprisse da solo , doveva trovare il coraggio di dire a lui tutto quello che voleva e tra le quali cose il suo vero .

Shadow Black la guardo e le disse con calma e mentre faceva uscire delle scintille dalla spada – ci hai messo tanto a decidere e alla fine hai deciso e adesso sono pronta a sentire il tuo nome ?

La Befana alla fine prese tutto il coraggio che era dentro tutte le parti del suo corpo e disse con calma e mentre guardava negli occhi Shadow Black – il mio vero nome è Gabriella Griffiths questo è il mio vero nome .

La Befana aveva detto a Shadow Black il suo vero nome e cosi le cose tra loro andarono meglio e cosi erano più legati tra loro . 

Sconto contro Delilah Cooperspoon

Prima di affrontare Delilah Cooperspoon dove affrontare il suo grande esercito , ero pronto a farlo e non mi sarei tirato indietro . I miei nemici non avrebbero aspettato che io mi svegliassi o altro , lo mi avrebbero attaccato la sera e cosi fu . I nemici entrarono nella mia stanza ed erano pronti a uccidermi con le loro armi , io richiamai la mia spada e iniziai a battermi contro di loro . Tutti stavano usando spada magiche , alcuni fecero diventare le loro spade di fuoco e altre di ghiaccio , utilizzavano tutti gli stratagemmi possibili non solo per togliermi la spada tra le mie mai , ma cercavano anche di distruggerla . Ma non ci sarebbero riusciti facilmente perché la mia spada è molto robusta e sopratutto è fatta di un materiale unico e raro , tanto raro che si trova solo in unico luogo . Io l’ ho trovato questo materiale che si chiama adamantio e l’ ho messo sulla mia spada , per fare in modo che nessuna spada potesse distruggere la mia e sopratutto che fosse unica e bellissima . I nemici ci stavano provando con tutte le loro forze , ma io utilizzai la mia spada e distrussi con un colpo forte e deciso le loro spada , le loro spade si spezzarono davanti ai loro occhi completamente increduli . Le loro facce era impagabile , invece di ucciderli li misi fuori combattimento con pugni forti e decisi . Alla fine era ora una scontro diretto tra me e lei , mi aveva allenato lei ma adesso dovevo mettere da parte quel dettaglio . Per vincere contro di lei dovevo fare di tutto anche utilizzare l’ incantesimo Fors Morte , non lo sapevo ancora se utilizzarlo oppure se risparmiare Delilah Cooperspoon . Andai nella stanza di Delilah Cooperspoon e disse – sei pronta a essere battuta ? , Delilah Cooperspoon alla fine mostro la sua pazzia e disse – tu sei troppo spavaldo e non riuscirai mai a battermi , né ora né mai . Delilah Cooperspoon inizio la lanciarmi palle di fuoco non una volta , ma tutte insieme . Lei voleva uccidermi e pensava che lanciandomi addosso tutte insieme , ma io le vidi in tempo e feci una barriera di fuoco . Mentre ero dentro la barriera di fuoco , Delilah mi lanciavo addosso ancora palle di fuoco però più grandi e con maggiore potenza . Alla fine mi ricordai uno dei miei esercizi che avevo fatto senza di lei , ero riuscito a prendere la potenza delle palle di fuoco e a utilizzarle per lanciare un attacco potentissimo . Delilah mi lanciava palle di fuoco , io mi concentrai e iniziai a prendere la potenza della sue palle di fuoco , poi la passa alle mie mani e da li apparirono due palle di fuoco grandi e molto potenti . Mentre ce le avevo tra le mani vidi Delilah che vide era diventato molto bravo con gli incantesimi e con altre cose . Lei stava per lanciarmi palle di acqua per non farmi lanciare le palle di fuoco , una delle sue palle di acqua stava per prendermi in pieno , io mi teletrasportai in tempo dietro le sue spalle , non dissi niente e non feci nessun movimento . Se il mio attacco alle sue spalle doveva funzionare non dovevo emettere neanche un fiato o lei si sarebbe accorto di me e si sarebbe spostato . Le lancia una delle mie palle di fuoco contro la schiena , il colpo era davvero molto forte e si feci molto male . Lei si teletrasporto lontano da me e io le dissi – Delilah basta , fermiamoci questo scontro non deve continuare io non ti voglio uccidere . Non lo so se tu vuoi uccidermi o no , ma qualunque cosa tu faccia smettila . Daniel io ti voglio uccidere perché voglio i tuoi occhi della fenice . Io risposi – tu pensi che una volta morta tu otterrai gli Occhi della Fenice ,. Non li avrai mai perché gli occhi della fenice li ottengono solo i Dominatori di Poteri e tu non essendolo , non li otterrai mai . E anche se tu mi prendessi gli occhi della fenice , gli occhi della fenice capirebbero che tu non sei un Dominatore di Poteri e scompariscono subito dagli occhi che tu mi hai tolto . Tu menti-  e continuò lo scontro tra noi due , alla fine decisi di fare questo , decisi che arrivato il momento di colpirla e di non fare ucciderla . Dopotutto a ucciderla non ero io , era qualcuno che non ero io a ucciderla e io dovevo seguire la storia e non infrangerla . Ci scontrammo con le spade , io con la mia e lei con la sua , una spada totalmente nera , per tutto lo scontro con le spade inizia a cercare il suo punto debole . Era davvero ben nascosto , era dietro il suo collo e dovevo procedere con molta attenzione non voleva ucciderla . Inizia a muovermi molto velocemente e dopo molto tempo trovai il momento giusto e le diedi il colpo dietro il collo e lei svenne per terra . Anche sei lei era un mostro , la misi a letto e poi prima di andarmene da li presi un coltello e infilzai una lettera sulla porta della camera di Delilah Cooperspoon . Alla fine me ne andai e Settembre e gli altri erano li fuori e Shadow Black disse – che hai fatto Delilah Cooperspoon ? . Non l’ ho uccisa , l’ ho fatta soltanto svenire perché nel futuro la ucciderà qualcun’ altro , non me . Dopo me ne tornai a casa e Alyssa e Damon erano molto felici di vedermi a casa sano e salvo . Il mio allenamento con Delilah Cooperspoon erano finiti , mi dispiace molto che io e lei siamo nemici , con mio padre andava d’ accordo ma con me non è andata cosi . Settembre entrò in camera mia e disse – mi puoi dire perché non l’ hai uccisa , era li e tu potevi farlo , perché non l’ hai fatto . Prima che i nemici mi attaccassero ho avuto una visione , in cui Delilah Cooperspoon veniva uccisa da Daud , l’ assassino dell’ Imperatrice di Dunwall , cosi ho deciso di non farlo ma anche se lo avessi fatto sarei stato uguale a lei . Cioè una persona che uccide gli altri perché uno me lo chiede , ma io ho fatto questa scelta e mi va bene cosi . Sarah la Fenice Rossa aveva sentito tutto e disse – Bravo Daniel hai fatto la scelta giusta , adesso però calmati . Ero a casa mia e non in casa di Delilah Cooperspoon , per il momento non mi dovevo preoccupare di lei , ma prima o poi lei mi vorrà di nuovo morto e io dovrò fare di tutto per difendermi e la prossima volta potrei essere costretto a ucciderla . 

Salir 5

Salir 5 è un pianeta molto particolare , nel senso che una parte si ha un grande e potente caldo e dall’ altra parte molto freddo . Per sopravvivere ti devi portare sia vestiti pesanti sia vestiti leggeri , non puoimai sapere in quali delle due parti la temeperatura quando aumenta , potrebbe aumentare di colpo o potrebbe diminuire subito . Se si fa uno scontro su questo pianeta si deve stare attenti a molto cose , creature di fuoco o di ghiaccio , alla temperatura e sopratutto al tempo . Il tempo li è una delle cose che chi sta su Salir 5 deve stare molto attento , potrebbe crearsi una bufera neve fitta e buia come se non si vedono da anni . Oppure potrebbe crearsi una tempesta solare che potrebbe far esplodere qualasisi cosa anche la cosa piàù fredda . Qualche tempo fa diciamo 14 anni fa su Salir 5 ci fu una dura battaglia tra Rebecca nota per me come la Rete e suo fratello maggiore Gabriele . Gabriele dovette portare sua sorella con lui perchè all’ inizio aveva deciso di non farlo , ma Rebecca si intrufolo nella nave e fece una sopresa a suo fratello . Suo fratello non fu molto contento di questa cosa e disse a lei -non devi essere qui , sorellina . Sua sorella minore stava per piangere e poi Gabriele disse – va bene , puoi venire con me , ma devi stare attenta e fare quello che dico io . Rebecca disse a Gabriele – va bene farò quello dici . Anche su Salir 5 Rebecca fece tutto quello che diceva suo fratello , se lui gli diceva di nascondersi lui la nascondeva , tutto quello che diceva Gabriele , Rebecca lo faceva senza discutere . In quell’ occasioni arrivarono dei Cacciatori di Reliquie antiche , cioè dei criminali , i più peggiori che esistono . Gabriele disse a Rebecca – torna sulla navicella spaziale e torna casa , prima che Rebecca potesse fare questo un ‘ uomo la prese e dissi – guarda qui cosa abbiamo una bambina pronta per diventare una bella schiavetta . Rebecca aveva paura , se diventava uno schiava sarebbe stata frustata e forse gli sarebbe andata anche peggio . Gabriele soccorse suo sorella , lui inizio a cambattere contro questi nemici . Uno da solo contro tutti , Gabriele li stava affrontando tutti da soli , Rebecca voleva affrontarli ma Gabriele glielo stava impedendo . Gabriele li stava sconfiggendo uno dopo l’ altro . Lui era proprio in una situazione molto brutta , lui doveva osservare il tempo , proteggere sua sorella minore e osservare i nemici che facevano . Alla fine dopo molto tempo inizio a sconfiggerli e poi arrivò un uomo molto più crudele degli altri , portava un capotto nero ed era vestito tutto di nero , alla fine lui prese la sua spada e uccise Gabriele in un colpo solo , la sua lunga spada era ficcata nel cuore . Il buco nero cuore di Gabriele era enorme , neanche i nanogel di nave shyula avrebbe potuto riparare il danno . Dopo lui tolse la spada dal cuore di Gabriele , Rebecca andò da suo fratello e inizio a piangere , il nemico vide la ragazzina piangere – mi fai pena , non ti ucciderò . Rebecca stava per andare alla navicella con cui poteva tornare a casa  casa , invece di uccidere la ragazzina mentre stava portando il corpo di suo fratello Gabriele a bordo della navicella , quell’ uomo fece uno casa strana , prese il corpo del fratello della ragazzina e lo portò sulla nave . Poi l’ uomo se ne andò , aveva aiutato la ragazzina a portare suo fratello li sulla nave perchè gli faceva pena , già lui non voleva ucciderla , ma non voleva . Dopo Rebecca parlò al computer e disse in lacrime – portami a casa . Quando Rebecca tornò a casa , il padre e la madre di Rebecca e di Gabriele , viderò la navicella aprirsi e viderò Rebecca piangere accanto al corpo di una persona . I Genitori di Rebecca si avvicinarono e viderò il corpo di Gabriele senza vita , con un foro enorme nel cuore . Rebecca era in lacrime , poi abbraccio i suoi genitori e disse – si è sacrificato per salvarmi la vita .

Keyblade Gunblade

Io come arma ho la keyblade gunblade , questa spada è sia come il keyblade ma è anche come la gunblade . Come cosa che sa fare è tornare in mano mia o può essere brandita da una persona che è pura di cuore per esempio Pandora , Aqua e molte altre persone tra le quali anche Kratos . Questa spada non è stata realizzata da una persona qualasiasi , il suo nome è Nilin che è conosciuta in tutto l’ universo e realizze armi molto importanti . Mio padre Alukard aveva deciso già da molto tempo che io suo figlio dovevo avere una spada incredibili ,una spada con la quale sarei riuscito a superare tutte le difficiltà o se qualcuno mi avesse sfidato . Cosi mio padre prima di andare a lei , inizio a fare il progetto per la spada , mia madre Helena inizialmente stava soltanto guardando mio padre lavorare , un giorno mio padre si era addormentato e mia madre Helena senza farsi vedere vide cosa stava realizzando suo marito . Subito capì che era una spada molto potente , mio padre sapeva che mia madre Helena aveva visto e un giorno le disse – so che hai visto il progetto per la spada che sto progettando , mia madre disse in maniera molto incuriosità – per chi è questa spada che stai progettando ? e Alukard rispose – questa spada è per nostro figlio Daniel , sto facendo il progetto di questa spada dal grande potenziale per fare in modo che lui un giorno avrà una spada che lo aiuti a superare tutti i movimenti più difficili e grazie a quella a diventare un guerriero fortissimo pronto a superare qualasiasi missione anche la più difficile . Helena dopo aver sentito il discorso di mio padre Alukard , prese un elestico si lego i suoi lunghi capelli e disse ad Alukard – visto che è per nostro figlio Daniel , ti aiuto a progettarla cosi lui possa proteggere pure sua sorella in casi di pericolo . Alukard e Helena dopo molto tempo finirono il progetto e andarono da Nilin a farla costruire . Nilin  ci mise 9 anni a farla , chiamo i miei genitori con un messaggio mentale – La spada è pronta , potete venirla a prenderla quando volete . Il giorno stesso Alukard e Helena andarono a prendere la spada che a 17 anni sarebbe diventata mia . Alukard e Helena preserò la spada e la portarono sul pianeta Saren 4 , li c’ erano moltissime persone anche creature aliene , in quel giorno c’ era anche il proclamo ombra . Tutti quanti erano li perchè erano stati invitati dai miei genitori , quel giorno c’ ero pure io a quell’ epoca avevo 9 anni , tutti mi guardavano un pò stupiti . Poi tutti anche io vedemmo mio padre prendere la spada e ficcarla dentro una pietra e disse ad alta voce –  Vi ho radunati tutti qui per conoscere mio figlio Daniel , ma non solo per questo , questa spada andra a mio figlio Daniel , resterà qui fino a quando mio figlio non nè sra degno e sopratutto quando avrà 17 anni . Quando lui avrà quell’ età lui verra qui e potrà brandirla , ma potrà prenderla solo se si rinterra degno di questa spada e avra capito il grande potere che risiede dentro di lei . Per ottenere il controllo di questa spada lui farà una prova . Tutti quanti sapevano cos’ era questa prova ma per il momento non mi dovevano dire niente , fino a quando non me lo disse Sarah la Fenice Rossa sulla Terra quando avevo compito 16 anni e mi disse la prova in cosa consisteva .

Vin Diesel armato sotto la pioggia in questa nuova immagine di Riddick

Oggi girando sul web ho trovato questa nuova foto di Vin Diesel ,nella parte del grande Riddick . Dopo le sue imprese in The Chronicles of RiddickPitch Black . Spero vi piaccia questa foto di Riddick sotto la pioggia con in mano questa imponente arma . Il film di Riddick arriverà nelle sale italiane il 6 settembre 2013 .

Vado a salvare il Dottore Charles Fisher da un inseguitore dell’ Hydra

Era il cinque ottobre del 1947 e il dottore Charles Fisher era nel suo laboratorio che aveva fatto lui da solo con le sue mani per creare una macchina del tempo , ma come ho detto nessuno ci voleva credere che lui ce l’ avrebbe fatta a fare tale cosa . Allora lui decise di andare all’ università di Londra e portare agli altri un modello funzionante di macchina del tempo . All’ università nessuno dei suoi colleghi lo aveva preso sul serio , tranne uno perché quella persona non era una persona normale come tutte le altre , nel senso che lui nella sua vita aveva viste cose che nessuno ci avrebbe potuto credere , del tipo magie , incantesimi demoniaci e altre cose sopranaturali , il nome di questa persona era Alastor White Jackson professore di Fisica e Matematica e come molte persone era anche uno scienziato e alcune volte aveva tempo per studiare il tempo , lo spazio . Uno tra i suoi vari scopi è quello di viaggiare nel tempo è chi non lo vorrebbe , però il suo scopo non era solo quello di viaggiare nel tempo e nello spazio ma anche modificarlo a suo piacimento e diventare cosi il re del tempo e dello spazio e regnare su tutto e tutti . Lui cercava sempre un modo per vedere il progetto di Charles ma lui non voleva soltanto vederlo , voleva prenderlo e sopratutto utilizzare per cambiare la storia . Allora Alastor seguiva sempre il suo amico e collega Charles e cosi vedere il posto dove trovare il suo progetto e sopratutto rubarlo . Alastor un giorno seguendo il dottor Charles scopri dove era il suo progetto e cosi voleva rubarlo , ma doveva vedere quando e come farlo visto che se tale scienziato tanto bravo era riuscito a creare un modello funzionante di macchina del tempo sicuramente avrà messo delle trappole per fare in modo che nessuno si avvicini a tale progetto . Charles aveva visto che quel giorno che qualcuno lo seguiva non sapeva chi fosse sapeva soltanto che doveva riuscire a portare il suo progetto all’ università . Charles avrebbe fatto di tutto per fare in modo che quel giorno fosse il suo grande giorno , il giorno dove lui poteva essere premiato ma anche Alastor era pronto a tutto e si avvicinava piano e con molta calma a Charles . Charles lo vedeva e cosi decise di rifugiarsi in una cabina della polizia tutta blu , di blu più blu e inizio a mettere la sua macchina del tempo dentro la cabina telefonica blu . Ci mise pochi minuti e poi scrisse un messaggio per fare in modo che lui potesse salvarsi da qualunque sorti gli aspettava e colmo di speranze la spedi nella Londra del 2012 , affinché qualcuno potesse leggere il messaggio . Io , Kratos , Pandora e gli altri ci eravamo già preparati a partire cosi se Alastor voleva uccidere Charles avrei potuto fermarlo e farmi dire se lavorava da solo oppure lo faceva insieme . Io avevo già capito il suo piano , ma non era sicuro se lavorava da solo oppure era solo una pedina in un gioco più grande . Charles allora cerco prima di vedere se riusciva a seminarlo , cambiando strada oppure correndo il più possibile ma visto che non ci riusciva chiese aiuto . Alla fine Alastor si avvicino sempre più a Charles e stava per prendere la pistola che aveva comprato per minacciare Charles e per farsi dare la sua macchina del tempo . Allora entrammo io e i miei amici nel T.A.R.D.I.S e ci teletrasportammo proprio vicino a Charles , uscimmo e io , Kratos , Pandora e Aqua prendemmo le nostre pistole , le nascondemmo fino a quando Alastor non arrivava e cercava di uccidere Charles . Prima che il nemico si avvicinasse per uccidere Charles ho pensato molte cose , tipo chi avrà mandato questa persona ? . Una tra le varie opzioni che avevo scelto e che Hydra la squadra che combatte il governo per farlo diventare oscuro e un posto dove non ci deve essere pace , solo guerra , morte e distruzione . Mi immaginai che cosa avrebbero potuto fare con la macchina del tempo creata dal dottore Charles Fisher , avrebbero governato il mondo intero e nessuno avrebbe potuto fare niente . Se questo ragionamento è giusto allora dovevo fare ogni cosa in mio potere per fare in modo che tale cosa non succeda . Charles vide uscire noi e i miei compagni e disse – vedo che qualcuno ha letto il mio messaggio , ho bisogno di aiuto penso che qualcuno di molto pericoloso mi sta seguendo e che voglia capire come ho fatto la macchina del tempo e io dissi al dottore – io sono il Dominatore di Poteri e questi sono i miei compagni , adesso con noi e al sicuro . Alastor si era rifugiato in un posto e stava preparando il suo equipaggiamento armi del futuro fatte dall’ Hydra , allora lui con tutte le armi andò da noi e disse ad alta voce – per l’ Hydra . Dopo che lui disse questa parole per incutere terrore , io dissi ai miei compagni – stimo attenti , visto che dell’ Hydra dobbiamo stare molto attento e molto pericoloso e non si fermare fino a quando non avrà avuto quello che vuole cioè il Dottore Charles Fisher e Pandora disse – chi è questa Hydra ? , io dissi a lei – Hydra sono delle forze nate adesso e vogliono assoggettare il nostro mondo al loro , cioè vogliono avere il pianeta e farebbero di tutto pur di averlo anche raderlo al suolo , ma adesso preoccupiamoci di lui . Appena sarà finito questa cosa vi dirò esattamente chi è l’ Hydra . Pandora disse – ok , dopo poco lei prese la pistola e andò contro di lui e inizio a sparare dietro una macchina come copertura . Alastor pure lui inizio a sparare con una pistola , ma non colpi Pandora grazie alla macchina . Poi inizia a sparare io e Kratos con le nostre pistole e avevamo preso sulla spalla il nostro avversario e io dissi ad alta voce – Io sono il Dominatore di Poteri , arrenditi e ti do la possibilità di tornare dal tuo capo senza morire e Alastor disse – non posso arrendermi , se lo faccio il mio capo mi uccidere e poi ho giurato fedeltà all’ Hydra . Allora io andai da lui e lo guardi in faccia e mi trovai davanti una persona di 36 anni , alto un metro e settantacinque , capelli neri e non erano molti lunghi , indossava una maglietta e un pantalone e sopra un soprabito nero e su una delle maniche il segno dell’ Hydra . Io e lui faccia a faccia contro il mio nemico e lo presi e gli feci lo sguardo della penitenza e prima che io gli potessi fare questa cosa – lui disse – uccidimi pure tanto non sai contro chi ti stai mettendo , preparati . Poi gli feci provare tutto quello che avevano provato le sue vittime , la prima vittima era una bambina piccola , la seconda vittima era un uomo e ce ne erano moltissime persone che lui aveva fatto soffrire . 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: