Categorie
Dottoressa Alessandra Alfieri Ospedale Santa Maria Ospedali Stephen Sparks Storm City

Stephen Sparks e Serena Alfieri cercano prove nella casa di Angela Neri

 

Durante l’ interrogatorio che duro poco visto che per colpa della troppa mancanza di forze non ricordo quasi nulla dei sospettati che le avevano tolto la figlia e l’ avevano pestata a sangue . Stephen era stato molto amichevole con la vittima e si era fatto dare il suo indirizzo e lei abitava al 2260 del Distretto 18 . Una volta usciti scortati dalla sorella di Serena e prima di andare via disse alla sorella – cerca di tenerla in vita cosi potrà rivedere sua figlia se sempre e viva . Quando andarono sulla scena del crimine vide che era tutto pieno di sangue e per non contaminare la scena dovettero chiamare la scientifica . Tutti e due dovettero mettersi le tute visto che se quel posto era pieno di sangue potevano esserci delle prove per capire tutto quello che era successo li dentro . Tutti gli agenti quando videro tutto quel sangue andarono a vomitare lontano visto che era un vero macello . Meno male che li non c’ era nessun corpo oppure sarebbe andato peggio agli agenti visto che chi aveva fatto questa era un mostro . Stephen entro nella casa e si mise a cercare prove dalla camera della piccola Martina . La sua stanza non era molto grande ma lo spazio necessario per una bambina . Martina aveva una scrivania e sopra questa scrivania aveva una foto in cui raffigurava sua madre visto che era solo lei ad occuparsi di Martina . Il padre di Martina era morto e per questo fu sua madre ad occuparsi di lei e non i suoi zii o qualche parente la madre . Stephen vide che li sul pavimento non c’ era sangue ma alcune impronte che appartenevano a una donna che forse era la madre oppure un altra donna . Un uomo della scientifica fu avvisato da Stephen tramite la radio che aveva sulla cintura e cosi andando li con calma e senza distruggere nessuna prova che ci poteva essere e li prese le impronte che era a terra . Stephen che era un ottima agente vide che nelle altre stanze avevano fatto attenzione visto che oltre alle impronte che aveva visto in camera di Martina non ce ne erano da nessuna parte . Dopo che avevano preso le impronte nella camera di Martina fecero uscire Stephen e Serena per non contaminare la scena del crimine . Darren Swan un uomo calvo ed era di colore ed era molto in forma visto che se non avesse fatto il capo della scientifica poteva essere un grande atleta . Darren entro nella scena del crimine con la tuta di protezione visto che non voleva fare casini e vide che quello che aveva notato Stephen . Darren noto che nelle altre stanza avevano fatto attenzione a non lasciare impronte digitali e nella camera da letto di Martina . Darren andò verso Stephen visto che lo aveva visto con quella sua solita espressione tipo per dire “ so cosa possa essere successo “ . Darren si mise vicino a lui e gli chiese con un tono calmo – cosa ne pensi ? . Come pensi sia andata . Stephen mentre erano stati allontanati dalla scena del crimine aveva capito cosa poteva essere andato e lo disse a Darren visto che grazie a lui poteva avere delle prove per incastrare i criminali – Secondo due i sospettati erano due . Un uomo che era molto attento a non lasciare impronte e la seconda una donna che non fece nessuna attenzione e cosi lascio delle impronte li sulla scena visto che secondo lei era una scemenza andare li senza fare nessun rumore e cosi la prese facendola svenire e poi se ne sono andati . Darren mentre parlava con Stephen vide che dalla finestra che dava sul giardino c’ era del sangue e cosi inizio a seguire il sangue . Il sangue arrivava vicino a un corpo maschile che era stato ucciso in modo molto strano visto che era morto come se qualcuno gli avesse distrutto il cervello dall’ interno . Darren chiamo il patologo forense e si mise ad analizzare li corpo della vittima li davanti a tutti visto che sapeva come quanto gli agenti che se in 24 ore non si poteva trovare quella bambina non si trovava più ed era considerata Persona Scomparsa e cosi dopo aver visto che il suo cervello era stato distrutto dall’ interno ma con un arma ma non sapeva da cosi e si giro verso tutti che non volevano vedere quella scena in cui li sulla scena del crimine esamina il cervello della vittima e poi disse a tutti – Sembra che il cervello gli sia esploso dall’ interno . La persona che era li a terra morto era Carlo Fontana 36 anni e vide che era vestito con una tuta come quella che usavano la scientifica e fu cosi che si capì come non aveva lasciato nessuna traccia sulla scena del crimine . Serena quando vide il corpo vomito un po’ ma alla fine si riprese e pote continuare le indagini su questo rapimento . La donna non era stata trovata e capirono che era stata lei a uccidere questa persona e a rapire la bambina . Stephen aveva qualcosa su cui indagare e non se lo sarebbe fatto scappare questa opportunità visto che poteva trovare li Marina la figlia di Angela .

 

Categorie
Angela Neri Dottoressa Alessandra Alfieri Mei Cheng Ospedale Santa Maria Serena Alfieri Stephen Sparks Storm City

Stephen Sparks indaga sul rapimento di Marina Neri

 

L’ Ospedale di Santa Maria verso le 9:50 di Giovedì era arrivata una donna di 26 anni , capelli lunghi neri . La donna si chiamava Angela Neri e come poterono vedere un sacco di gente aveva lividi sul corpo , ferite ai polsi e quando arrivo non vomito quello che aveva ingerito ma aveva vomitato sangue . Dopo aver vomito tre litri di sangue svenne per terra e fu ricoverata con l’ appellativo di Jane Doe visto che ogni persona che non dice il proprio nome viene chiamata cosi . Angela quando era arrivata all’ Ospedale non ebbe nemmeno la forza di dire il suo nome e per questo dovette dormire due giorni prima di riuscire a dire il suo nome ai medici . Il Dottoressa Alessandra Alfieri vide che era molto grave e una cosa che si stava chiedendo come era riuscita ad arrivare . Angela veramente non voleva andare li ma voleva andare in una stazione di polizia e cosi dire a qualcuno quello che le era successo . Quello che era successo ad Angela era qualcosa di abominevole e solo un mostro poteva aver fatto questa cosa a lei . Alessandra cerco di curare le ferite come poteva ma in cuore sapeva che alcune ferite che per lo più bruciature sul corpo non sarebbero mai guarite del tutto . Alessandra cerco di fare tutto il possibile per curarle ma non c’ era niente da fare e decise di dirlo ad Angela visto che era una cosa dura da fare ma era la cosa giusta da fare . Alessandra entro nella stanza si avvicino al letto della sua paziente che era in uno stato molto brutto e quando la vide in mano con la foto della sua unica amata figlia Marina decise di non dire niente sulle sue ferite . Alessandra decise di dirlo dopo e quando vide la foto della figlia – come si chiama sua figlia ? . Angela decise di rispondere anche se le faceva male pensare a sua figlia visto che tutte le ferite che aveva sul corpo le era successo per salvarla . Angela si rivolse ad Alessandra – si chiama Marina e forse non la potrò mai più vedere visto che me l’ hanno rapita davanti a mei occhi e quando ho provato a fare qualcosa per non farmela portare via mi hanno ridotto in questo stato . Alessandra si mise seduta su una sedia e prese la foto che Angela aveva in mano – lo so che non vuoi ma devo chiamare la polizia e cosi puoi dire a loro tutto quello che ti è successo e cosi forse puoi ritrovare tua figlia . Per favore fallo e cosi non sarà più sola , Stare in questi posti da soli e davvero molto brutto ma con una figlia rende tutto ancora più bello . Alessandra sapeva di quello che stava parlando visto che aveva una sorella di nome Serena Alfieri ed era una poliziotta e andavano molto d’ accordo a differenza delle altre sorelle . Angela si mise un po’ a piangere visto che non voleva solo vedere da una foto sua figlia ma voleva anche accanto a lei e poi si giro verso Alessandra – chiama la polizia e digli che voglio trovare mia figlia e farò di tutto per aiutarli visto che non voglio vedere più mia figlia attraverso una foto ma la voglio vicina a me . Serena stava andando a vedere se c’ era un caso che poteva essere risolto oppure si poteva andare a prendere un caffè con un po’ di zucchero . Proprio quando stava andando alla sua scrivania dalla tasca destra dei suoi pantaloni squillo il suo telefonino e vide che era sua sorella Alessandra – Serena devi venire subito qui con il tuo collega Alex . Ho qui una donna che è stata pestata a sangue e dice che sua figlia e stata rapita . Proprio quando Serena se ne stava andando da li verso la sua auto arrivo Alex con la sua auto e gli disse – muovi il culo o parto senza di te . Dobbiamo andare all’ Ospedale di Santa Maria per un pestaggio e forse rapimento di una ragazzina di 10 anni . Stephen quando seppe questa notizia dalla sua collega salto nella macchina e loro andarono li per capire cosa era successo e per capire chi possa aver preso la bambina . Una volta arrivati all’ Ospedale andarono subito alla camera di Angela che era la 286 . Stephen entro e si presento ad Angela dicendo – io sono l’ Agente Stephen Sparks e troverò sua figlia . Mei Cheng stava monitorando il telefonino di Stephen e quando seppe che stava indagando su un caso di una bambina di 10 anni decise di non fare niente e di aspettare che lui trovava quella bambina . Anche se Mei Cheng voleva uccidere delle persone non avrebbe giocato con la vita di una bambina e per questo decise di non uccidere per il momento Stephen visto che se moriva lui non c’era nessuna possibilità di trovare Marina . Stephen durante tutto il tragitto si chiedeva chi poteva essere una persona che pesta a sangue una donna indifesa e poi rapisce una bambina . Ma la situazione in cui si era messo Stephen accettando questo caso era molto più grande visto che tratta di famiglie che avevano perso una figlia e con il potere di leggere il pensiero trasformare questa bambina nelle loro figlie .

 

Categorie
Devil Foto Jack Rouke Roman Sparks Stephen Sparks

Aspetto di Roman Sparks

Roman Sparks e il fratello maggiore di Stephen e lui gli sono sempre piaciute le auto da corsa . Anche da bambino quando sentiva la macchina andare a tutta corsa le emozionava tantissimo e si poteva vedere negli occhi . Quando Roman vedeva un auto da corsa era bellissimo e poi quando prese la patente si mise subito a fare di tutto per entrare in quel mondo . Secondo Roman se non si rischia qualcosa allora non vale vivere e lui voleva vivere in quel mondo che ti faceva scattare dentro al tuo corpo una tale adrenalina che ti faceva fare delle cose pazzesche . La prima corsa la perse ma alla terza fece il grande botto visto che tolse a una persona nota come Devil la sua auto che era una Shelby Mustang Gt 500 Cobra e lui l’ aveva modificata al massimo . Roman sapeva guidare benissimo e non sapeva come mai ma in qualunque auto si trovava era come se sapesse già cosa fare . Una cosa che faceva era chiudere gli occhi e cercava di capire cosa voleva la sua macchina come tipo per dire cosa fare e cosa fare per vincere . Roman quando entro nel mondo delle corse clandestine doveva trovarsi un nuovo nome e si scelse quello di Jack Rouke visto che gli piaceva moltissimo e quando arrivo dentro questo mondo spericolato e pieno di pericolo decise di usare questo e non Devil ma Jack Rouke .

Jackrourke

Categorie
Foto Roman Sparks Stephen Sparks

Aspetto di Stephen Sparks

Stephen Sparks e un ottimo agente di Polizia e solo alcune volte quando era in casi in cui riguardavano bambini perdeva un pò la pazienza . Anche io mi arrabbierei se fosse successo qualcosa a un bambino a una bambina . Stephen Sparks anche se alcune volte odiava suo fratello maggiore per questa vita frenetica che faceva però secondo Roman lui era geloso visto che lui poteva andare a fare queste e lui invece doveva seguire tutte quelle regole . Ecco il suo aspetto

Francisco_randez

Quando Mei Cheng lo ha visto in volto visto che quando si era avvicinata all’ auto non era solo per vedere il mezzo ma anche il guidatore e gli fece questa bella foto e quando lo vide in volto  si e innamorato di lui visto che di bell’ aspetto e anche se era cosi carino lo ha dovuto uccidere davvero visto che era uno dei tanti problemi visto che se non prendeva le sue cose non poteva andare in avanti con il piano .

 

Categorie
Jonathan Roberts Mei Cheng Stephen Sparks Storm City Vanessa Stride Willam Stride

Mei Cheng diventa l’ ombra di Stephen Sparks

 

Stephen Sparks non era un agente del governo ma un normale agente della Polizia di Storm City . Dentro questa città l’ agente Stephen ad alcune persone piaceva ma ad altre no visto che alcuni dicevano che troppo donnaiolo e se ne trovava sempre una nuova . Mei Cheng prima di attuare il suo piano per utilizzare Vanessa Stride contro suo padre Willam e cosi avere una possibilità di entrare dentro la operazione segreta nota solo ad alcune persone del Governo . Solo alcune lo sapevano e una tra queste si trovava in Cina in un luogo isolato e Mei Cheng era andata li e si fece dire il nome della persona che la poteva far entrare in questo progetto segreto . Mei Cheng dopo aver scoperto che Willam Stride doveva fare alcune cose prima di attutare la prima parte del suo piano per diventare la famosa Regina degli Zombie . Mei Cheng doveva prendere due cose una macchina molto veloce e una pistola visto che non sapeva come erano i suoi obbiettivi e potevano anche usare la forza contro di loro e per frenare la loro forza poteva utilizzare la pistola . Prima di fare qualcosa si fece un giro in questa città che era molto grande e molto bella e poi i suoi bei occhi neri puntarono gli occhi su una bellissima Shelby Mustang Gt500 Cobra e non era di una persona qualunque ma era dell’ agente Stephen Sparks . Quella macchina gli era stata data da suo fratello maggiore di nome Roman Sparks e se l’ era presa quando lui aveva fatto una gara clandestina e da quel giorno quello era il suo mondo . Dentro la macchina c’ era una Desert Eagle Gas che utilizzava se le cose non stavano andando bene . Nel mondo delle corse clandestine bisogna stare attenti visto che quando uno perde non è proprio molto felice visto che non ha perso solo il rispetto ma anche perso la sua auto e il libretto dell’ auto . Roman aveva fregato questo grande bolide a un uomo che aveva fatto troppo il duro e lui gli aveva dato una bella lezione . Quando Roman mori visto che era andato in carcere per omicidio visto che un uomo dopo aver perso stava per ucciderlo e Roman prese la sua pistola e gli sparo e in quel momento fu preso e decise di non scappare . Ma la persona che aveva ucciso era un amico di una persona che era in carcere e cosi mori in una rissa . Roman diede tutto a suo fratello minore Stephen e dentro il cruscotto ci aveva messo una Desert Eagle Gas e c’ era pure il porto d’ armi registrato a nome di Stephen . Mei quando la vide la inizio a toccare visto che era molto bella e prima di andarsene disse tra se e se “ Questa auto deve essere mia e la otterrò anche se significa uccidere un poliziotto . Mei da quel giorno lo segui e fece un sacco di foto con la sua macchina fotografica e capì che il punto debole di questo poliziotto erano le donne e le piacevano di ogni tipo anche cinesi . Mei Cheng capì che con questo poliziotto decise che doveva entrare lei in azione e ucciderlo quando era a casa sua prima che lui potesse fare qualcosa o sospettasse qualcosa . Mei Cheng vide che aveva un sacco di donne diverse e quindi per ottenere la sua attenzione doveva mettere in mostra tutto il suo fascino e aveva il vestito adatto . Quando se ne era andata in Cina si era comprato un bellissimo vestito rosso come il fuoco e sopra c’era un grande drago e le donava moltissimo . Era molto sexy con quel vestito e pure il fotografo che aveva ucciso lo aveva notato e anche prima di ucciderlo si fece fare delle foto con quel vestito . Jonathan quando aveva visto Mei Cheng con quel vestito rimase sbalordito e quando incontro Mei Cheng le si avvicino e le disse all’ orecchio – Sei un angelo . Sei magnifica con questo vestito . Mei Cheng fece finta di restare ammaliata da lui e si fece fare delle foto e fu quel momento in cui lo uccise e poi si finse una giornalista con gli occhiali e con il tesserino . Mei Cheng decise di prendere l’ auto e la pistola di Stephen ma non solo quello ma anche la sua vita visto che se le avesse rubato l’ avrebbe arrestata ma lei invece non voleva essere presa e voleva andare in giro con le sue cose e fare quello che voleva senza avere problemi con la legge .