Categorie
Alice Alice Miller Katrine Chandler Kora The Watcher Universing Universo

Katrine Chandler chiede aiuto ad Alice Miller e The Watcher per riprendere la sua roba

 

Dopo che se ne era scappata dal rifugio dove era andata ad abitare anche dopo che aveva preso quell’ aspetto da ragazzina di 16 ferita alla guancia destra e con dei vestiti molto brutti e tagliati in alcune parti . Katrine sapeva che prima di andare li aveva bisogno di due cose due un aiuto contro gli zombie e poi le serviva un supporto tecnico visto che li dentro per sopravvivere aveva bisogno di un sacco di occhi . Li dentro i nemici sarebbero arrivati un sacco e solo grazie all’aiuto di Alice e The Watcher , Katrine poteva avere una possibilità per prendere la sua roba e sopratutto la sua arma . Katrine aveva dovuto abbandonare la sua arma dentro la stanza della terza figlia visto che era troppo pesante e per un ragazzina di 16 anni riuscire a prendere un arma del genere non era una cosa molto geniale visto che con quel peso e avere degli Zombie alle calcagna non era una grande mossa . Katrine la mise sotto il letto della figlia visto gli Zombie sono scemi e non avrebbero guardato sotto al letto e solo un pazzo ci sarebbe andato . Katrine lo era un po’ pazza e pure Alice ma aveva visto cosa sapeva fare con il potere del fuoco e quindi grazie a lei e al suo poter del fuoco ce la poteva pure fare . Katrine andò verso Alice mentre stava parlando con The Watcher visto che gli aveva detto degli zombie e stavano dove c’ era il rifugio di Katrine . Alice fece venire Katrine nella conversazione tra lei e The Watcher e inizio a parlare Alice – allora ho saputo che dove c’ e il tuo rifugio ci sono un sacco di zombie . Katrine aveva ascoltato bene e decise di chiedere una cosa a loro due e anche se era una pazzia – sentite ho bisogno del vostro aiuto per andare li per riprendere la mia roba . Alice sapeva che andare li era una pazzia ma non per una persona che ha il potere del fuoco e del fumo e che sopratutto accanto a lei c’ e la famosa Katrine Chandler l’ Ammazza Zombie e si rivolse verso Katrine – Quando andiamo a fare questa cosa . Katrine ci voleva andare domani visto che prima voleva dormire un po’ visto che poco dopo svenne a terra ma fu prese da Alice . Alice porto Katrine dentro al suo letto visto che si poteva vedere che era molto stanza e che se ci andava cosi non sarebbe sopravvissuta per niente al mondo e se c’ era bisogno di aiuto nel prendere il suo equipaggiamento . Secondo il piano fatto da Alice era questo ed era diviso in due parti e la secondo era molto pericolosa visto che riguardava Katrine . Katrine doveva andare da sola dentro la casa e prendere il suo equipaggiamento ma da quando aveva visto The Watcher grazie alle telecamera sul posto dentro la casa c’erano un sacco di Zombie . Dentro la borsa che aveva nascosta vicino alla sua arma c’ erano il suo telefonino e tutte le cose che aveva preso nelle case abbandonate . Katrine anche se non era incosciente era felice di andare li a riprendersi la sua roba . Katrine doveva dormire e si vedeva da un po’ di giorni che non chiudeva occhi ma non puoi smettere di dormire . Se non dormi potresti avere illusioni ottiche e cosi sbagliare e per il piano di Alice che era per domani sera Katrine doveva essere sveglia e cosi saper distinguere il sonno dalla realtà . Se sarebbe andata quando vedeva cose che non erano vere tutto sarebbe andato male e l’ unica cosa che sarebbe venuto la sarebbe la morte di Katrine Chandler .

 

Categorie
Alice Alice Miller Ghost Fire John il Fabbro Kora The Watcher

Alice Milton si crea il suo bastone

Alice sa fare un sacco di cose e tra le quali e crearsi un arma e per questo ha scelto un bastone . Prima di fare la poliziotta per The District ha lavorato in diverse parti tra le quali dal fabbro ed era la migliore lavoratrice li dentro . Gli altri volevano fare di testa loro in quel campo ma non per Alice e per questo dal fabbro John . John era un uomo sulla trentina , occhi neri davvero molto belli , capelli rasati a zero e poi era molto muscoloso . Lo era per maneggiare il martello che aveva la base fatta del metallo più pesante dell’ Universing e per questo ci voleva molta forza fisica . Alice fece di tutto li dentro e lavorava senza maglietta e stava con il reggiseno solo . Dentro la fucina faceva molto caldo tipo da stare dentro un vulcano attivo e mentre gli altri morivano nello stare li dentro , Alice resisteva tutto il tempo e pure quando doveva fare qualunque cosa . Tutti quanti vedevano che Alice non era come gli altri e un giorno capirono il suo segreto visto che dentro la fucina si fece male ma la sua ferita guarì presto grazie al fumo che usciva dal fuoco li dentro . Alice li guardo e si mise le mani vicino ai fianchi – non è per questo che non soffro il caldo ma perché io mi sono allenato giorno dopo giorno . In che modo mi sono allenata senza dire niente a nessuna sono entrata dentro la montagna del fuoco e ho fatto un sacco di flessioni li dentro . Tutti vedevano i suoi occhi e c’ era il fuoco ma era caldo e infuocato come quello della montagna di fuoco . Il fuoco che era dentro i suoi occhi era stato preso dalla montagna e tutti non ci credevano . Alice allora fece vedere una cosa a tutti quanti , si giro e fece vedere dietro le sue spalle un tatuaggio ma non era come gli altri questo era vivo come se si muoveva . Il tatuaggio significava una cosa sola e sarebbe a dire il fuoco che scorreva dentro alla montagna adesso era dentro al suo cuore . Alice si ricordava quel giorno per molto tempo e anche tutto oggi se lo ricorda visto che fu li che imparo come creare un bastone di ferro . Alice che era dentro il suo rifugio e con l’ aiuto di Kora e di The Watcher tutto fu portato sopra e poi Alice davanti a loro si tolse la maglietta che indossava . Kora non capiva quel gesto e cosi andò verso Alice con il suo reggiseno addosso – perché ti sei tolta la maglietta ? . Alice decise di rispondere alla domanda prima di prendere il martello – tra poco farò diventare questa stanza molto calda visto che qui ci devo creare un martello di ferro molto robusto e per questo che mi sono tolta la maglietta . Alice dopo che Kora e The Watcher se ne erano andate dalla stanza fece diventare la stanza molto calda e poi prese i pezzi di ferro uno alla volta e li lavoro . Alice fece come diceva il suo vecchio capo John e sarebbe a dire lavoro per un po’ e poi mettilo nell’acqua per far raffreddare un po’ se no si rompe e non ci puoi fare più niente . Kora tocco la porta per entrare dentro la porta dove stava lavorando il suo martello ma era molto calda ma come il sole che arde . Kora nella mano dove si era bruciata aveva il guanto nero e The Watcher decise di aiutarla usando il suo tocco curativo . Alice senti le grida di Kora e si fermo un attimo e poi andò a vedere cosa stava succedendo . Quando apri la porta vide Kora con la mano un po’ piena di bruciature e vicino a lei c’ era The Watcher che la guariva . Alice vide che Kora stava bene e poi si riposo un attimo e fece riposare Kora in uno dei letti che aveva fatto The Watcher . Alice si mise vicino al letto di Kora e mentre le metteva la sua mano sulla fronte in modo molto gentile e la fece dormire e poi si mise a fare il suo bastone . Alice per fare il bastone ci mise tutta la notte e quando lo fini era mattina presto verso le 6 e poi quando lo stava per provare crollo al suolo . Kora vide Alice a terra e si fece aiutare da The Watcher a metterla a letto e poi mentre era li nel letto The Watcher gli disse – non mi ascolti mai . Fai sempre a modo tuo , adesso dormi per favore . 

Categorie
Alice Miller Foto Jenna Jenna Milton The Watcher

Nokia Lumia 1020 di Alice Miller

The Watcher sapeva che quello che c’ era sul vecchio telefonino di Alice era prezioso e cosi mentre lui dava indicazioni a Jenna per scappare dalla folla impazzita lui fece l’ hacker e prese tutto quello che c’era sul telefonino di Alice . Alice aveva messo il suo telefonino nella borsa di sua sorella Jenna e dalla sua postazione segreta The Watcher prese tutto quello che c’era . Se quello che c’ era li sopra finiva in mano ad agenti corrotti tutto quello che aveva fatto Alice sarebbe stati vano e inutile . Alice faceva un sacco di cose segrete e cosi poteva risolvere un sacco di casi irrisolti e cosi poteva essere un agente migliore ma tutto questo che faceva portava solo interesse su di lei . Zane vedeva che Alice era nei casini e cosi lei disse di smetterla di fare cose del genere e che se voleva fare cose del genere le doveva fare quando non era in servizio e sotto una maschera .  Alice era stata spronata dal suo capo e cosi si diede inizio a tutto .

Dopo aver preso tutto quello che c’era dal vecchio telefonino di Alice lo disattivo dalla sua postazione e cosi non era più utile a niente . Anche se avessero provato ad accederlo non avrebbe per niente funzionato visto che li sopra non c’ era più niente .

Categorie
Alice Alice Miller Foto The Watcher

Aspetto della Torre dell’ Orologio dopo l’ intervento di The Watcher

The Watcher non era bravo solo con l’ informatica ma anche con il riparare gli oggetti e infatti ci riusci a riparare le cose dentro questa torre . Dovevate vedere la torre prima del suo arrivo era stata saccheggiata e distrutte alcune cose . Ma se c’ era una persona che poteva fare un miracolo nel trasformare la vecchia torre dell’ orologio in un rifugio adatto ad Alice quello era The Watcher . Come potete vedere dalla foto che Alice ha fatto dopo che The Watcher gli ha dato il Nokia Lumia 1020 e con quella fece questa magnifica foto del restauro della torre . Alice quando la vide fu meravigliata e disse a The Watcher – grazie per tutto quello che hai fatto per me . Adesso però mi devi fare un favore mi devi procurare degli oggetti . The Watcher sapeva che era una delle cosa che sapeva fare Alice era fare armi e cucire – Vorrei che tu mi portassi dentro il mio rifugio un martello e tutto quello che serve per fare un martello di ferro e poi mi serve della lana nera per fare un costume di pelle nero aderente al mio corpo .

p206099-620x350

Dopo aver abbracciato Alice andò a prendere le cose dal suo mercante di fiducia cioè Kora che era una donna di 27 anni capelli neri lunghi e molto carina e se le davi soldi lei ti dava tutto quello che volevi . The Watcher pagò un pò di soldi ma riusci a mettere dentro il rifugio di Alice tutto quello che le serviva . Dentro il nokia lumia 1020 che gli aveva dato c’era tutto quello che c’ era nel suo vecchio telefonino .

 

Categorie
Alice Miller Jenna Milton New York The District The Watcher

Alice Miller va alla Torre dell’ Orologio

Alice sapeva che dentro la città vecchia di New York che era dentro l’ Universing c’ era una vecchia torre dell’ orologio che faceva paura a molte persone . Nessuno si avvicinava li visto che tutti sapevano cosa era successo li . Li era successo una cosa che nessuno dovrebbe sapere ma Alice lo scopri il giorno in cui andò li . Le persone che erano morte li dentro erano morte per suicidio e nessuno seppe il motivo di tale gesto . Per questo motivo nessuno ci sarebbe dovuto andare li e se qualcuno lo faceva non ci stava bene con la testa . Alice se ne fregava se era un luogo proibito oppure no le serviva un luogo dove operare le sue missione senza essere scoperta da nessuno . In qualunque mondo tu vada ci sono agenti di polizia ma le persone di cui parlo sono diversi e sarebbe a dire agenti corrotti . Agenti di Polizia che lavarono per il male visto che secondo loro si prendono più soldi lavorando per il male che lavorare per il bene e ottenere pochi soldi . Alice lo sapeva e cosi aveva deciso che le serviva un luogo molto oscuro e sicuro a cui nessuno si sarebbe avvicinato . Alice aveva paura che quegli agenti di polizia potevano distruggere prove o documenti e cosi fare in modo che se prima c’ era caso aperto ma adesso secondo la loro giustizia il caso era chiuso per sempre . Alice non sapeva molto di questa versione della città e non si portava sua sorella minore Jenna con lei . Anche se Alice era nata da un’ altra famiglia e aveva un altro nome e sarebbe a dire Miller riteneva Jenna sempre sua sorella minore anche se erano sorellastre . Alice era andata con The Watcher dentro un bar e lei teneva la testa coperta per non far vedere il suo volto . Si misero a sedere verso la fine del bar e The Watcher chiese ad Alice dopo aver bevuto una birra – dove lo vorresti questo rifugio che hai mente . Alice ci penso un attimo e poi dopo aver bevuto il suo martini liscio – lo vorrei in un posto isolato e oscuro . Un luogo molto alto dove io posso vedere tutta la città dall’ alto come se fosse ai miei piedi . Un luogo oscuro e proibito . The Watcher sapeva già cosa voleva dire Alice e aveva capito dalla descrizione che non era un luogo normale ma la vecchia torre dell’ orologio dedicata a New York ma per colpa di quei suicidi nessuno ci entro più . The Watcher dopo aver ordinato un Martini liscio come lo aveva fatto Alice – Ho capito cosa vuoi fare ? . Alice guardo negli occhi The Watcher e vide che lui aveva quegli occhi neri molto accesi e sempre pronti a capire tutto quello che vede – cosa vorrei fare secondo te . The Watcher fini di bere il suo Martini liscio e guardo negli occhi Alice che stava guardando i suoi bei occhi neri – vuoi trasformare la vecchia torre dell’ orologio nel tuo rifugio . Alice era pronta ad andare a vederla visto che voleva capire se era fattibile oppure no questa cosa . The Watcher si alzo dopo aver tolto la gamba destra sopra la gamba sinistra e poi andò con Alice a vedere questa cosa – vengo pure io visto che dopo mi chiederai se io posso fare delle modifiche dopo oppure no . Alice insieme a The Watcher andò nella zona vecchia della città e con calma vide la vecchia torre dove nessuno ci entrava da molto . Una volta entrata Alice dal portone principale vide un uomo a terra e vide che solo teschio e ossa visto che era li da molto tempo . Nessuno si era preoccupato di togliere i corpi da li visto che secondo loro tutto questo avrebbe dovuto mettere paura a tutti . Alice visto che era un agente di The District non si metteva nessuna paura visto che aveva visto persone morte con ferite da superpoteri e quindi un suicidio non gli faceva nessuna paura . The Watcher era fuori con un quaderno in mano visto che stava scrivendo che era fattibile trasformare la vecchia torre dell’ orologio in un rifugio per Alice . Alice capì che quelle persone erano morte per suicidio e nessuno aveva capito il perché . Alice una volta esplorato il posto sapeva già quello che voleva fare Alice cioè fare in modo che il posto fosse un posto dove lei ci poteva abitare e sopratutto un rifugio dove vivere . The Watcher voleva fare che il primo piano era con gli scheletri per dare quel senso di paura e sopra fare tutto quello che serve per rendere il posto abitabile per Alice . 

Categorie
Alice Alice Miller Jenna Jenna Milton The Watcher

Alice Milton scappa dal rogo

Alice sapeva già come procedere ma prima di farlo doveva entrare nel rogo visto che tempo fa aveva scoperto che tale abilità che voleva fare si doveva fare solo quando si entra nel fuoco . Alice lo aveva scoperto nella quinta settimana che stava provando a fare l’ abilità che aveva chiamata lei stessa L’ Illusione del Fumo . Nella quinta settimana dentro un magazzino abbandonato al porto di proprietà di The Watcher . Aveva deciso di andare li a farlo visto che era un luogo isolato e nessuno ci poteva entrare visto che li c’ era un codice con combinazione numerica e solo The Watcher e Alice sapeva quale era il codice . Per un sacco di tempo ci aveva provato ma niente e alla fine quando entro nel fuoco successe cosi all’ improvviso e comparve davanti a lei una sua versione uguale a lei . Da li capì che per fare tale abilita doveva entrare nel fuoco . Nelle settimane successive mise in pratica quello che aveva imparato per caso . Alice lo aveva fatto per caso ma ci era riuscita e adesso ci doveva riprovare a farlo visto che questa abilità che aveva la sua unica possibilità per cogliere di sorpresa i nemici oppure se sua sorella minore fosse stata in pericolo con quella abilità la poteva salvare . Alice quando trovo Jenna in una strada che era piena di gente e tutti la stavano chiamando mostro e da li decise di salvare sua sorella minore . Anche se l’ altra volta era arrabbiata con sua sorella minore visto il mondo in cui se è ne andata dalla sua macchina . Jenna aveva sbattuto la portiera della macchina e da li era scomparsa nel nulla visto che se lei non voleva farsi trovare nessuno la trovava . Ma quella volta fu diverso visto che dovevano colpire un uomo e da li sarebbe potuto scatenare qualunque cosa e per questo lascio dei graffiti per tutta la città . Jenna nel mondo del Writer era conosciuta come Alice e da li sua sorella capì che era sua sorellina ed era nei guai e che solo lei poteva tirarla fuori dai casini . Quando decise di andare lei nel rogo invece di mandare sua sorella minore il suo cuore le batteva sempre più forte passo dopo passo . Mentre andava li dentro capì che quello era il momento giusto per fare la sua mossa che aveva provato per un sacco di tempo . Una volta entrata dentro al fuoco chiuse gli occhi e fece l’ Illusione del Fumo e mentre tutti vedevano che lei stare li e bruciare a morte . Ma Alice non era li dentro era sul tetto di un palazzo ed era già lontana ma poi quando la visione fini quello che era avvenuto al suo corpo dentro l’ illusione successe anche al suo vero corpo . Alice si fermo e vide che i suoi vestiti erano mezzi bruciati , vicino all’ ombelico c’ era scritto mostro visto che una delle persone li presenti era un Writer e con la sua bomboletta spray nera ci scrisse quella frase . Alice da tutta quella folla era considerata una bioterrorista e nessuno poteva dire o fare niente . Tutto quello che era successo li dentro era storia e oramai Alice era morta per tutti . Alice decise di fare il simbolo per andare nell’ Universing e cosi andare nel suo Universing visto che l’ ultimo messaggio di The Watcher era – Alice il rifugio e pronto . Appena hai salvato tua sorella da quell’ inferno ci puoi andare . Buona Fortuna e forse un giorno ci potremo incontrare quando nessuno ci vede e nemmeno tua sorella minore . Alice non disse niente ma fu felice di sapere che aveva ancora un amico e che era pronto ad aiutarlo . 

Categorie
Alice Miller Jenna Jenna Milton The Watcher

The Watcher salva Jenna Milton dal linciaggio

La folla ha paura ed e guidata dalla paura e come posso dire una grande forza che alimenta la loro rabbia . C’ erano molti feriti e pure Jenna era un po’ ferita sul braccio destro ma vicino a lei c’ era una macchina in fiamme e videro che Jenna aveva assorbito il fumo e la ferita che aveva sul braccio era guarita come se non ci fosse mai stata . Alla fine decisero di prendere anche Jenna e di buttarla insieme al corpo nudo di sua sorella che tutti stavano picchiano e scrivendo sul suo corpo Mostro . Jenna inizio a scappare lontano da li visto che dietro di se aveva una folla arrabbiata e pronta a mettere a fuoco l’ intera città per uccidere quel mostro che aveva i poteri . The Watcher era un amica di Alice Miller e dopo andare a trovare sua sorella quel giorno dentro quella folla impazzita – Senti se io dovessi morire dentro al rogo . Tu fai come ti dico nel senso proteggi mia sorella da li . Visto che se conosco la folla vorrà uccidere pure lei dopo che avrà visto quello che sa fare e tu la devi portare al sicuro . The Watcher non fece mai vedere il suo volto nemmeno ad Alice visto che da li a poco sarebbe morta era inutile vedere il suo vero volto e cosi non glielo fece vedere . The Watcher si mise la mano sul cuore come se stesse promettendo sulla sua stessa vita – te lo giuro , se tua sorella e nei guai io cerco di salvarla visto che potrebbe morire e il tuo sacrifico può essere stato inutile . Alice non lo sapeva se era morta oppure no visto che non sapeva se poteva stare li ferma immobile senza prendere né fumo né fiamme per un sacco di tempo ma ci doveva provare visto che voleva diventare un fantasma per aiutare Jenna da lontano . Non aveva detto il suo piano nemmeno a The Watcher visto che tutti dovevano essere all’ oscuro di questa sua mossa e se lo sapeva tutto poteva andare a monte e cosi non poteva salvare più sua sorella . The Watcher aveva gli occhi puntati su Jenna e vide che era nei guai e poi vide la borsa che aveva visto che sua sorella ci aveva messo una cosa e sarebbe a dire un auricolare . Mentre correva se lo mise e senti una voce dentro le sue orecchie – gira a destra e poi dirigiti a 200 metri e poi entra in quel vicolo scuro . Jenna fece come disse il tizio che parlava tanto sapeva che peggio di cosi non poteva andare e alla fine al vicolo buoi nessuno si avvicino più e Jenna non sapeva il motivo . The Watcher con il suo volto coperto molto bene usci da una porta e invito Jenna ad entrare – Hai bisogno di aiuto piccolina . Jenna capì che era la voce dentro all’ auricolare ed entro nella casa di The Watcher che era attrezzata con tecnologia che proveniva da ogni secolo . Jenna era stanca e cosi decise di dormire un po’ ma prima di dormire chiese a The Watcher – perché mi hai aiutato ? . The Watcher decise di dirlo dopo aver bevuto un po’ d’ acqua fresca – me lo ha chiesto tua sorella Alice . Mi ha detto queste esatte parole “ Se io dovessi morire nel rogo tu devi salvare mia sorella visto che la folla dopo che avrà visto cosa saprà fare vorrà buttarla nel rogo con il mio corpo senza vita . Te lo chiedo come amica salvala e io adesso ti starò accanto visto che adesso d’ ora in avanti sarò i tuoi occhi e le tue orecchie in città . Jenna non sapeva cosa dire visto che era sconvolta dalla morte di sua sorella maggiore e cosi The Watcher andò verso Jenna – non mi dare una risposta adesso dammela più tardi . Adesso dormi sei sconvolta e adesso non stai bene e hai bisogno di molto riposo e non devi pensare a niente . Jenna decise di andare a dormire e The Watcher le diede una cosa che aveva fatto sua sorella maggiore se era morta oppure no cioè un ciondolo con la sua immagine dentro e poi c’ era quella di sua sorella minore .