Medium

Un medium (dal latino medium, “mezzo, strumento”) è una persona che sostiene di poter operare come intermediario con supposte entità soprannaturali.

Il termine nasce nell’ambiente dello spiritismo negli anni cinquanta del XIX secolo per poi estendersi successivamente in altri ambiti. Nel linguaggio comune e nella cultura popolare si ritiene che un medium possa contattare principalmente le supposte anime di persone decedute, per via orale (“psicofonia”) o per via scritta (“psicografia” o scrittura automatica). Non esistono prove scientifiche di tali asserzioni.

I medium sono stati oggetto di studio da parte della parapsicologia per via di presunti fenomeni paranormali di tipo fisico che, a detta dei sostenitori, si verificherebbero durante una manifestazione medianica: tra questi fenomeni sono stati elencati lo spostamento o la materializzazione di oggetti, e la generazione di una imprecisata sostanza speciale chiamata ectoplasma.

Nonostante le numerose ricerche non è mai stato possibile riprodurre questi fenomeni in un ambiente controllato; molti medium su cui si è investigato si sono rivelati dei ciarlatani, e talvolta dei veri e propri truffatori.

Storia

Una pratica con analogie con quanto viene oggi definito abitualmente come pratica medianica sarebbe stata diffusa sin dall’Antichità presso i Sumeri, gli Egizi, i Greci e i Romani, , sempre strettamente correlata all’attività degli oracoli o alla necromanzia.

Il primo a cercare di studiare i fenomeni medianici in modo sistematico fu il pedagogista francese Allan Kardec, che codificò la dottrina filosofica dello spiritismo attorno ai fenomeni che avevano richiamato l’attenzione di filosofi e scienziati europei nella seconda metà del XIX secolo. Nel suo primo libro sull’argomento, Il libro degli spiriti, Kardec conia il termine medium (mezzo, tramite) per designare le persone che servirebbero come intermediari nel rapporto tra gli spiriti e gli uomini, attraverso una facoltà, la medianità, che si troverebbe in tutti gli uomini ma in gradi di sviluppo molto diversi.

In seguito scrisse Il Libro dei Medium per descrivere tutte le sue indagini riguardo ai fenomeni medianici e ai diversi tipi di medium, ed è tuttora ritenuto uno dei testi principali dello spiritismo e della medianicità. Il Kardecismo ebbe particolare successo e diffusione in Brasile, dove i suoi insegnamenti e le sue credenze andarono a intrecciarsi con i culti spirituali locali.

Sempre negli stessi anni, precisamente nel 1848, negli Stati Uniti fece grande clamore il controverso caso delle Sorelle Fox, con le quali iniziò la storia del movimento spiritista moderno in ambito anglosassone, e che raggiunse il proprio periodo di maggiore fioritura e popolarità tra la metà del XIX e la metà del XX secolo. Sebbene non più popolari e in vista come un tempo, chiese spiritiste sono ancora oggi attive nel Regno Unito e negli altri paesi anglosassoni.

Tra i sensitivi italiani più celebri vi è stato Gustavo Adolfo Rol, che fu consultato da vari personaggi come Einstein, papa Pio XII, De Gaulle, D’Annunzio, Fermi, Croce, Reagan, e altri.

Oggi, tra i presunti medium più noti e controversi si possono annoverare la statunitense Sylvia Browne e la britannica Rosemary Altea.

Canalizzatori: i medium della Nuova Era

Nell’ambito della New Age si è diffusa la credenza in una nuova forma di medianità, nota in italiano come “canalizzazione” (calco dell’inglese “channeling”). Ciò che differenzierebbe i medium tradizionali dai canalizzatori sarebbe il tipo di “entità” con cui essi dichiarano di mettersi in contatto: il medium infatti dice di comunicare principalmente con gli spiriti dei trapassati, laddove i channelers asseriscono di “canalizzare” presunte entità disincarnate, come gli spiriti guida, che a loro dire sarebbero desiderose di mettersi in contatto con gli esseri umani per guidarne l’evoluzione.

Tra i canalizzatori maggiormente noti al pubblico si possono citare Jane Roberts (canalizzatrice dell’entità Seth), J.Z. Knight (canalizzatrice di Ramtha), Esther Hicks (canalizzatrice di Abraham) e Lee Carroll (canalizzatore di Kryon).

La ricerca empirica e gli abusi di credulità popolare

Non esistono prove scientifiche o empiriche a sostegno delle tesi o dei presunti “poteri” di medium o canalizzatori, che sono frequentemente essere stati dimostrati dei truffatori o ciarlatani, ed in merito a cui, da decenni, viene riportato come spesso sfruttino la credulità o la debolezza psicologica di persone in lutto o in difficoltà emotiva, per richiedere loro cifre ingenti in cambio di falsi “contatti” con i loro parenti o amici deceduti (ed in merito a cui vengono fornite informazioni assolutamente generiche e facili da inventare).

Nel mondo e nel tempo potreste vedere un sacco di misteri e cose incredibili non solo nel tempo e anche nello spazio. Io con la mia famiglia e anche senza ho viaggiato nel tempo e nello spazio. Ogni tanto ho visto cose incredibili e ho scoperto che nel mondo le persone con i poteri hanno fatto grandi cose per vivere in pace senza con noi. Noi li abbiamo visti come dei mostri e loro si sono rintanati dentro una dimensione nota come Universing. Io sono Daniel Saintcall e sono uno dei tanti Dominatori di Poteri che è vivo e vegeto e cerca di capire cosa succede nel tempo e nello spazio. Se avete bisogno di aiuto chiedete pure e se invece dovete scrivere qualcosa la potete scrivere qui sotto

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...