Categorie
criminali Francesco Rossi

Chiara Sergi

 

Chiara originaria di New York , 19 anni , capelli marroni lunghi e molto bella . Il suo grande sogno era fare la Criminologa visto che sua madre era morta in strane circostanze e nessuno seppe mai dare una spiegazione a tale morte . Chiara voleva diventare una Criminologa per capire tutto . Nessuno poteva credere che lei poteva capire qualcosa , visto che se non ci erano riusciti loro , non ci poteva mica riuscire una ragazzina . Ma Chiara non diede tanta corda a quello che dissero queste persone e cosi mise tutta se stessa per diventare una Criminologa . Ma non capiva alcune cose e cosi chiese aiuto al suo amico Francesco che ne sapeva più di lei in questo campo . Chiara andò da lui con i libri di Criminologa e busso alla sua porta con calma e senza bussare troppo forte . Francesco apri la porta e la fece accomodare sulla sedia che aveva preparato per lei . Francesco vedeva che Chiara aveva capito un sacco di cose su questo campo ma voleva saperne di più e cosi andò da Francesco . Francesco andò vicino alla sua libreria che era vicino alla finestra , alla fine della stanza e prese i libri di Criminologia . Francesco non si rifiuto di aiutare una amica che aveva bisogno di aiuto e prima di andare in avanti gli chiese perché era molto curioso visto che non era li per seguire le vecchie lezioni che non aveva capito , visto che Francesco inizio a vedere i suoi appunti e vide che aveva capito queste cose . Francesco aveva capito che Chiara non era li per ripetere ma per diventare ancora più brava – Vorrei sapere perché lo vuoi fare ? . Chiara non sapeva se dirlo oppure no , perché aveva paura che se lo diceva poteva essere visto da lui come una vittima e cosi provare pietà , ma alla fine deciso di dirlo – Quando avevo 10 anni , mia madre e morta in uno strano modo e io vorrei capire come sia morte . Ogni volta che ho detto che voleva diventare una Criminologa , mi hanno riso in faccia e mi hanno guardato con quello sguardo tipo per dire “ Non ci riuscirai mai “ . Ma io non sono mi sono arresa e adesso lo voglio fare per scoprire cosa sia successo a mia madre . Francesco decise di dare una mano alla sua amica e si mise sotto e cosi la fece diventare una grande criminologa . Francesco sapeva che Daniela era una potete criminale , visto che lo aveva capito da come si comportava nei diversi modi . Ma quando per lui divenne impossibile per lui , decise di rompere perché non ce la faceva più con tutta quella ossessione su di lui . Daniela aveva sentito tutto e decise di non fare niente a Chiara , anzi decise di fare una cosa diversa , la aiuto . Aveva visto le telecamere di sicurezza di quel luogo e aveva visto un auto senza targa andare via dalla scena del crimine subito dopo un grido . Chiara non sapeva cosa dire visto che si aspettava che lei poteva diventare gelosa perché era stata un po’ con il suo ragazzo . Daniela aveva visto che erano troppo vicino nel video , ma poi capì che erano rimasti cosi vicini perché Chiara stava soffrendo con il cuore e decise di non farle niente di cattivo . Ma decise di darle una mano visto che pure lei aveva perso sua madre e per colpa di questo evento scatenante , la sua ossessione era arrivata al massimo . Chiara e Daniela non erano cosi diverse , apparte per il danno mentale che Daniela aveva nella mente . Daniela decise di aiutare Chiara visto che pure sua amica e non voleva uccidere una ragazza che era stata gentile con lei e che non aveva provato a rubare il suo ragazzo Francesco . Chiara ringrazio Daniela e andò alla polizia e le fece vedere la prova . Daniela non era veramente una malata di mente , ma era solo una pazza omicida che era pronta a mietere vittime . Chiara incontro Daniela e le disse – grazie . Daniela non capiva di cosa stava parlando e poi decise di fare la pazza omicida – stai lontana da Francesco oppure te ne penti . Chiara non capiva come mai adesso si comportava cosi – noi siamo amiche . Daniela inizio a ridere in modo molto malvagio – no , noi non siamo amiche . Chiara non fece come aveva detto Daniela visto che aveva bisogno di aiuto per capire dove poteva essere andata quella macchina senza targa . Daniela fece venire Chiara in piscina e poi la butto dentro la piscina e chiuse la saracinesca con il suo potere di parlare con le macchine . Chiara stava provando ad uscire dalla saracinesca , ma non ci riusci visto che non aveva un coltellino e non aveva niente e Daniela fece finta di non sentire la sua voce . Chiara era li sotto da sola e nessuna la poteva aiutare , nemmeno Daniela .

 

 

Categorie
Arya Strong Eva Strong Figli della Notte Foto

Aspetto di Arya Strong

Tatuaggi-Donne-Video-Games-Capelli-Blu-Fantasy-Art-Wet-Videogiochi-768x1024

Anche se Arya e Eva erano sorelle gemelle , dal giorno in cui i loro genitori sono morti si sono iniziato ad odiare alla grande . Era peggio della lotta tra inferno e paradiso . Anche se Arya aveva quasi sacrificato la sua vita per salvare Eva , lei non lo poteva accettare visto che voleva salvare i suoi genitori . Ma secondo me anche se una delle due andavano li dentro non potevano fare niente visto che i corpi dei loro genitori erano troppo grandi e quindi nessuna delle due ci sarebbe riuscita . Arya cerco in tutti i modi di scusarsi con Eva ma ogni cosa era peggio dell’ altra , ma quando erano in pericolo decidevano di mettere da parte le loro rivalità e iniziare a combattere come due vere indemoniante sorelle e cosi facevano la pelle anche al peggiore dei loro rivali . Quando Eva e Arya arrivarono dentro al rifugio furono messe in stanze separate visto che avevano capito che metterli insieme avrebbe scatenato l’ inferno in terra .

 

Categorie
Arya Strong Eva Strong Raina Serena Liguiori

Arya contatta Eva

 

Eva era andata al quarto piano dove adesso stava Serena e lo aveva fatto in modo telepatico – sei riuscita a prendere Serena oppure hai bisogno di aiuto sorella ? . Eva quando senti la voce di sua sorella che le diceva in quel modo irritante che non poteva riuscire a prendere Serena e in quell’ occasione si arrabbio ancora di più e disse ad Arya – Arya stanne fuori . Non voglio nessun aiuto per trovare questa piccola puttanella che sta cercando di uscire da questo posto . Non voglio l’ aiuto delle guardie nere e per lo più non voglio il tuo aiuto . Eva adesso aveva capito contro cosa era arrabbiata e non era il potere di vedere il futuro ma era contro sua sorella gemella . La notte dell’ incendio uscirono insieme , ma Eva voleva stare ancora dentro la loro casa nel vano tentativo di salvare i suoi genitori che stavano morendo tra le fiamme . Furono proprio loro a provocare le fiamme e con i loro poteri e si ripetevano nella mente che lo facevano per salvare Eva e Arya . Arya vedeva che Eva voleva tornare indietro ma la fermava ogni volta e poi le diede uno schiaffo in faccia e disse – sono morti devi fartene una ragione . Non puoi tornare li dentro e se lo fai , non troverai che cenere e i nostri genitori non volevano che noi moriamo . Eva voleva tornare indietro perché sentiva le grida dei suoi genitori mente le fiamme prima iniziarono a bruciare le loro scarpe , poi i loro vestiti e poi tutto il resto . Se Eva tornava li dentro poteva trovare solo i corpi mezzi bruciati dei suoi genitori e proprio per questo che Arya le impediva di farla andare li dentro . Eva quando prese quello schiaffo da Arya , la inizio a vedere con quello sguardo di infinita rabbia con cui la vede ancora tutto ora – li potevamo salvare . Se ci univamo li potevamo salvare i nostri genitori e tu invece no , mi hai portato fuori e adesso sono tutti e due morti . Ti odio non solo oggi ma anche per il resto della mia vita Arya .

Arya sentiva la rabbia anche nei suoi pensieri – ci pensi ancora alla morte dei nostri genitori . Eva era nella mente di Arya e anche se doveva trovare Eva , prima voleva fare una cosa e sarebbe a dire uccidere Arya ma non lo fece . Anche se aveva quella voglia di farlo non lo fece perché era sua sorella gemella e grazie a lei aveva avuto una vita piena di cose incredibili . Prima di dare inizio alla caccia di Serena che era li da qualche parte – non voglio sentire la tua voce dentro la mia testa , esci fuori e se mi dici ancora qualcosa , vengo li e brucio la tua stanza e poi vediamo se riesci a uscire da li . Arya vide che a Eva non era passata quella rabbia che le era entrata dentro al suo cuore quando aveva 10 anni . Arya decise di smettere di parlare con sua sorella , ma era ancora li dentro la sua mente , visto che voleva essere li mentre perdeva Serena e faceva quella brutta figura davanti ai Figli della Notte . Eva vide che Arya era ancora li e disse in modo molto irritato – che ci fai nella mia mente ? . Arya la guardo con quella faccia normale e stava li ferma immobile dentro la mente della sorella e poi decise di rispondere – ho deciso di vedere dalla tua mente come catturi Serena e se ci riesci voglio vedere come fallisci . Eva aveva la faccia completamente rossa come il fuoco e disse – ce la faccio da sola e vedi di stare di zitta se vuoi stare dentro la mia mente . Non importa se hai visto tutto quanto tramite una visione del futuro oppure no , ma se vuoi stare qui devi stare zitta e non fare assolutamente niente oppure utilizzo i miei poteri per metterti in un coma e tu ti stai zitta per sempre . Arya decise di stare zitta e fece apparire con la sua mente una poltrona e si mise a vedere Eva cosa faceva e come cercava di catturare Serena .

 

Categorie
Alice Silverstrike Destronema Druido Foto Jenna Silverstrike Stephen Silverstrike

Aspetto di Stephen Silverstrike

225px-Baze

All’ inizio lui accetto il fatto che sua moglie era una druida ma poi quando sua figlia di 10 anni sarebbe divenuta una druida non fu felice . Alice capì subito che c’ era qualcosa di strano e cosi inizio a usare il suo naso e inizio a vedere se per terra c’ era dello zolfo oppure no . C’ era dello zolfo a terra e anche vicino alle finestre di casa sua e cosi Alice cerco di far uscire il demone dal corpo di suo marito . Quando il demone usci dopo un lungo scontro con suo padre che grazie al demone che lo controllava poteva usare la magia . Lo scontro duro molto a lungo e alla fine il demone di nome Destronema se ne andò via da li e disse – questa volta mi prendo la vita di tuo marito e la prossima volta quella di tua figlia . Sarà bellissimo stare dentro il corpo di una ragazzina e non vedo l’ ora . Alla fine se andò e il corpo di Stephen era li a terra e Alice decise di metterlo sotto terra con i suoi poteri e non farlo vedere cosi non farlo trovare a sua figlia Jenna .

 

Categorie
Aida Fontana Carlo Fontana Colorado Foto Mutaforme

Aspetto di Aida Fontana

In quei 10 anni Aida Fontana aveva fatto cose che il marito Carlo non sapeva e tra le quali aveva fatto una cosa che poteva essere disgustosa per alcune persone ma per lui non lo fu per niente dopo un anno . Aida non voleva invecchiare e cosi andò alla ricerche di leggende e una tra le quali le poteva interessare . Questa leggenda riguardava i mutaforme e si diceva che se dopo che avevi ucciso uno di loro ti cibi di tutto il loro sangue non invecchi mai . Aida all’ inizio non ci credette ma alla dopo un anno trovo una mutaforme visto che aveva visto su internet come si cibavano e come operavano e tramite queste cose capì che nel Colorado c’ era una mutaforme . Quando la uccise prese tutto il sangue di quest’ ultima e il sangue una volta entrato in circolo la fece ringiovanire e la rese immortale  . Quando il processo fini si rispecchio e vide che era molto bella ed era da mozzare il fiato .

need-for-speed-the-run-immagini-crissy-teigen

Aida Fontana era divenuta cosi dopo aver bevuto il sangue di una mutaforme e non lo trovo niente male il cambiamento visto da li in poi sarebbe cominciata una nuova vita per lei e in quell’ arco di 10 anni avrebbe imparato a usare i suoi poteri per leggere la mente e fare tutto quello che gli altri non sapevano fare con questo potere .

 

Categorie
Aida Fontana Carlo Fontana Marina Marina Fontana Marina Neri

Aida Fontana manipola Marina

 

Dopo averla portata a casa sua svenuta ma ce la poteva anche da sola a portarla a casa visto che in questi 10 anni aveva imparato a essere forte e autoritaria e a non fasi mettere in piedi in testa da nessuno . Aida era divenuta forte , una persona che non si sarebbe arresa difronte a niente e avrebbe cercato di riavere sua figlia anche se avrebbe ucciso una donna o avrebbe incastrato suo marito di omicidio . Quando 10 anni Aida torno non apri la porta in modo normale ma la sfondo e quando Carlo vide sua moglie tirare un bel calcio alla porta rimase molte stupito . Aida decide di prendere suo marito e di utilizzare i suoi poteri per renderlo lucido . Carlo vide che per quanto poteva bere era lucido e poi capì che sua moglie aveva preso il totale controllo dei suoi poteri . Carlo pensava che sua moglie dopo 10 anni lo aveva perdonato e cosi stava andando a lei per darle un caldo bacio anche se puzzava come una fogna . Aida quando lo vide venire verso di lui gli diede un bel pugno nello stomaco e disse – in questi giorni ti farò tornare sobrio e poi tu ucciderai una persona per aiutarmi a rapire una ragazzina che è tale a quale a Marina . Carlo la guardo in faccia e sapeva che lui non era un assassino e gli disse – no , non lo farlo . Aida con i suoi poteri fece un potente verso dentro la sua mente e Carlo cadde a terra come se la testa gli stesse esplodendo . Aida si avvicino a lui con la mano destra che era coperta con un guanto , gli alzo la testa – posso fermare questo tuo dolore . Tu mi aiuti e io lo fermo oppure morirai qui con la testa esplosa a terra . Carlo vide che il suo potere era diminuito e decise di fare come diceva sua moglie e disse – lo farò ma fallo smettere . Grazie al suo potere aveva fatto di suo marito una sua pedina e poi quando arrivo il momento di dormire Aida lo prese per i capelli e gli disse – brutto bastardo tu dormi a terra . Prova solo a toccarmi con un dito ti fascio esploro il cervello oppure utilizzo i miei poteri per farti provare un dolore cosi forte che tu preferisca dormire . Una volta ritornata in camera da letto chiuse la porta a chiave per non avere nessuna brutta sorpresa . Quando porto in camera sua Marina la mise sul letto e inizio a usare i suoi poteri per trasformarla nella sua Marina . Aida ci mise non tutta la sua rabbia ma tutto il suo amore visto che per trasformare quella ragazzina nella sua Marina ci voleva amore e non dolore . Una volta trasformata nella sua Marina , lei si sveglio dicendo – dai mamma fammi dormire altri cinque minuti . Aida si avvicino a lei e le diede un caldo bacio sulla fronte e disse – certo tesoro dormi . Quando Aida vide che c’è l’ aveva fatta fu davvero molto felice e poi prima di mandarla da qualunque parte le disse nella sua mente – Non ti devi fidare della Polizia . Ti diranno solo bugie . Tu non ci devi credere e devi credere solo a me . Hai capito tesoro . Aida ci era riuscita aveva ottenuto sua figlia ed era la donna più felice del mondo e non se la sarebbe fatta portare via avrebbe ucciso un sacco di gente prima di farselo fare . Per salvare Marina Fontana avrebbe ucciso due agenti di polizia o qualunque persona sarebbe venuta li per portare via Marina .

 

Categorie
Aida Fontana Carlo Fontana Marina Serena Alfieri Stephen Sparks

Aida Fontana porta Marina a casa sua

 

Aida Fontana aveva fatto il piano di rapire Marina Neri da quella famiglia che era composta solo da una madre e da una figlia . Aida 10 anni fa aveva perso la sua amata Marina e dava tutta la colpa non a una malattia ma a suo marito di nome Carlo . Carlo aveva portato Marina fuori a giocare un po’ con lui a tennis ed era un incontro davvero molto pulito e senza che nessuno usava trucchi . Marina aveva il potere di leggere il pensiero e pure Carlo e Aida avevano questo potere ed era bellissimo per loro avere questo potere . Ma non per tutti tranne per Carlo visto che lui mentre faceva punti vide nella mente della figlia che quella non era veramente sua figlia. Carlo si arrabbio davvero molto e decise di fare una cosa che ancora sua moglie non apprezzo e per questo che gli ha fatto saltare il cervello con il suo potere .Carlo si concentro e uccise Marina visto che era una prova del tradimento di sua moglie e per questo secondo lui doveva essere cancellato una volta per tutte . Aida non lo perdono mai e decise di fare allenarsi giorno dopo giorno nella lettura del pensiero e cosi poteva prendere il controllo di suo marito una volta per tutte e cosi aiutarla nel suo intento di avere una famiglia come le altre famiglie . Ci vollero 10 anni prima di riuscire a ottenere il perfetto controllo del suo potere ma alla ci riusci e cosi decise di manipolare suo marito ma non per ucciderlo ma per cercare di rapire un altra bambina . Il fatto di manipolarlo funziono fino a quando volle lei e quando Carlo si risveglio vide che aveva un coltello nell’ altra mano e se lo era puntato vicino alla gola . Aida con la mente lo controllava e dall’ altra parte suo marito con il suo potere cercava di prendere di nuovo il totale controllo del suo corpo – lasciami andare . Aida si avvicino a lui ma non troppo visto che aveva un coltello e non voleva che la uccidesse – Tu mi hai tolto la cosa più cara del mondo e adesso tu mi aiuti a rapire una bambina di 10 uguale a Marina oppure ti uccido e lo faccio da sola . Carlo vide che non aveva altra scelta e aiuto sua moglie a rapire una bambina ma poi quando arrivarono alla finestra la moglie lo inganno ma lo aveva fatto già dall’ inizio . Aida utilizzo i suoi poteri e gli fece prendere in mano il coltello e poi con gli ordino con la mente – tagliati un po’ le vene . Carlo vide che la moglie era molto forte e lo dovette fare e poi arrivarono a un cancello di ferro e disse in modo calmo – butta il coltello dall’ altra parte del cancello . Carlo butto il coltello dall’altra parte del cancello e poi inizio a stare fermo li davanti a esso e poi Aida fece quello che lui aveva fatto alla figlia le aveva fatto saltare la testa dall’ interno . Ma Aida lo fece con calma visto che Marina aveva sofferto davvero molto e lui doveva soffrire moltissimo e alla fine crollo a terra con la testa esplosa . Poi prese Marina che era vicina a lei e la porto a casa sua e la mise vicino al corpo senza vita di Marina . Erano identiche e poi Aida inizio il processo di trasferimento dei ricordi visto che voleva Marina come era prima . Ma quando fai una sovrapposizione mentale con la mente di un altra persona e cerchi di farlo quando questa ha il potere della rigenerazione cellulare accelerata nulla va come previsto visto questo potere quando sa che sta per succedere qualcosa alla tua mente te la divide e cerca anche di creare delle altre identità per darti la possibilità che la tua identità resti integra il più possibile . Aida quel giorno non ottenne Marina ma ottenne due volte Marina visto che loro due avevano lo stesso nome e lo stesso volto ma solo i loro ricordi erano diversi . Aida non seppe nulla fino al giorno in cui l’ altra famiglia rapì Marina e lei quel giorno divento diversa visto che il suo potere per salvarla da quello che aveva fatto Aida aveva diviso la sua mente in tre parti che erano di tre identità separate . Per il momento c’ era solo Marina ma nel futuro sarebbero affiorate anche le altre e chissà cosa sarebbe successo quando quel giorno .

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Person of Interest 3×05: anticipazioni, foto e video

Ritornano le avventure di Person of Interest e della macchina che tira fuori numeri di soggetti in pericolo di vita. Continuate a leggere dopo il salto per le anticipazioni, le foto e il video promozionale.

Razgovor si intitola il quinto episodio della terza stagione della serie. Quando Shaw ha il compito di stare vicino a una bambina di 10 anni, identificata dalla macchina, si sviluppa a malincuore il rispetto per le abilità del giovane ragazza di sorveglianza e si rende conto che potrebbe essere questo il vero motivo per cui il suo numero è venuto fuori. Nel frattempo, la missione di Carter per consegnare l’organizzazione criminale HR alla giustizia rischia di venir scoperta.

Categorie
2004 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Butterfly Effect avrà un reboot – remake

Uscito nel 2004, The Butterfly Effect riuscì ad incassare 96,060,858 dollari in tutto il mondo, dopo esserne costati poco meno di 20, tanto da garantirsi due sequel sbarcati direttamente in dvd. Lo sci-fi diretto da Eric Bress e J. Mackye Gruber lanciò definitivamente al cinema Ashton Kutcher, tra salti nel tempo e colpi di scena. Ebbene dopo quasi 10 anni, incredibile ma vero, FilmEngine e Benderspink hanno deciso di riavviare la ’saga’, sviluppando un remake/reboot del film.

Secondo quanto riportato da Variety Eric Bress, ovvero uno dei due sceneggiatori e registi dell’originale, è attualmente al lavoro sul riavvio, mentre nulla si sa sull’eventuale riconferma di J. Mackye Gruber. Mancando un regista, è facile immaginare che proprio Bress possa tornare a dirigere la ’sua’ creatura, per un rifacimento da questo punto di vista alquanto curioso, per non dire scellerato.

A.J. Dix, Anthony Rhulen, Chris Bender e JC Spink torneranno in qualità di produttori insieme a Navid McIllhargey. Se riuscissero a riprendere anche Kutcher avremmo praticamente un The Butterfly Effect identico a quello del 2004. Nel film originale l’attore vestiva i panni di Evan Treborn, adolescente che ha perso la memoria del tempo. Fin dall’infanzia, tutti i momenti cruciali della sua vita sono scomparsi in un buco nero. La sua fanciullezza è segnata da una serie di eventi terrificanti che non può ricordare. Quello che rimane è il fantasma di una memoria e le vite sconvolte dei suoi amici di infanzia: Kayleigh; Lenny e Tommy.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Tiger Mask: ecco il teaser trailer più il poster del film su l’Uomo Tigre

Ha cresciuto intere generazioni, grazie ai 150 episodi della alla serie animata, prodotta da Toei Animation, e a sua volta tratta dall’omonimo manga realizzato da Ikki Kajiwara (sceneggiatore) e Naoki Tsuji (character designer!, pubblicato nel 1969 in Giappone dalla casa editrice Kodansha. Ed ora diverrà cinema, in live action.

Dopo Yattaman e Capitan Harlock, il Giappone porta in sala anche l’Uomo Tigre. D’altronde da quelle parti la popolarità del personaggio è ancora talmente elevata dall’aver spinto diverse federazioni di wrestling a creare delle gimmick di Tiger Mask ispirate al personaggio del fumetto. A dirigere la pellicola Ken Ochiai, con Eiji Wentz nei panni di Naoto Date / Uomo Tigre.

Oggi, in attesa di un’uscita in sala ancora avvolta nel totale mistero, ecco arrivare l’inedito poster e il primo breve teaser trailer, in cui poter ammirare la ‘maschera’ de l’Uomo Tigre, decisamente contemporanea e forse un po’ troppo robotica. Protagonista della storia, come quasi tutti voi saprete, Naoto Date, orfano un giorno letteralmente folgorato da una visita in uno zoo. Perché dopo aver visto la gabbia dei grandi felini Naoto toccherà con mano il proprio destino, ovvero diventare una tigre per combattere le ingiustizie nei confronti degli orfani come lui. Fuggito dall’orfanotrofio, Date si imbatte nella “Tana delle Tigri”, associazione a scopo di lucro che addestrava lottatori provenienti da ogni parte del mondo. Passati 10 anni sulle Alpi, a digerire allenamenti sfiancanti, Naoto comincia a combattere prima in America, con il soprannome di “Diavolo giallo”, per poi tornare in Giappone. Disobbedendo alle regole imposte dalla Tana delle Tigri, che voleva metà dei suoi compensi, da lui invece dati al vecchio orfanotrofio che lo crebbe, Naoto inizia la sua personale battaglia contro gli ex ‘compagni’, nascondendosi dietro la maschera de l’Uomo Tigre.

Sconosciuta la data di uscita.