Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Il Ragazzo Invisibile

Michele ha 13 anni ed è l’ eroe della storia dentro questo universo . Michele non viene compreso da suo madre e nemmeno dal suo strizzacervelli . Non è molto popolare a scuola e nemmeno negli sport . Possiamo dire che prima di essere invisibile , già lo era visto che lui non era visto quasi da nessuno . Michele è innamorato di una sua compagna di nome Stella , però non si accorge di lui . Un giorno tutto cambia e diventa invisibile cosi da un momento all’ altro . Quando scopri di avere dei poteri , possono arrivare in un momento qualsiasi della giornata anche quando stai  a casa tua da solo in camera tua . Ero andato con Ada a vedere questo universo non solo per dirvi della storia di Michele ma anche per dirvi che qui in questa scuola sono scomparsi alcuni ragazzi . A gestire la questione e la madre di Michele . Giovanna è un commissario di polizia e adesso deve svolgere indagini su questi ragazzi che sono stati rapiti e nessuno sa dove sono . Non lo so se in queste sparizione c’entra Michele oppure qualcuno altro che vuole questi ragazzi . Sembra che Michele abbia un passato molto oscuro visto che due persone di cui non so ancora niente sono tornate . Forse lui non ha questi poteri per caso , Alcune volte i poteri passano da padre a figlio oppure tra madre e figlia . Io credo che Giovanna non sia la vera madre di Michele oppure c’ e qualcosa altro sotto . Yelena e Andreij sono due persone del passato di Michele e chissà chi sono e perchè tornato . Uno dei due e buono e l’ altro è il cattivo che ha rapito i bambini per cercare di capire chi possa essere il vero Ragazzo Invisibile dentro questo universo . Forse lo vuole prendere per renderlo malvagio e fare del male a un sacco di bambini nel mondo .

Categorie
Achille Neri Amelia Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Erica Neri Flyn 3000

Erica Neri

 

Erica Neri non è un conduit ma ancora oggi mi chiedo come una persona normale sia riuscita a ottenere il potere del neon . Anche Laura si chiede come può avere questi poteri e non lo seppe mai visto che sua sorella scappo di casa e anche dopo che era tornata per uccidere suo padre , non pote farlo visto che adesso non voleva saperlo più ma la odiava sola . Erica vedeva che Achille era un vero mostro e picchiava un sacco di volte non solo sua madre ma anche sua sorella minore Laura . Achille era davvero un mostro e lo divento quando violentò la sorella di Erica e quando stava per succedere pure a lei decise di andarsene di casa . Quando Erica lascio casa sua aveva 13 anni e poi se ne andò via per le strade di Bright Falls e per il momento non fece niente di male visto che era debole e non sapeva cosa poteva fare per fermare Achille . Una notte verso le 23 di notte andò verso un bar di nome Flyn che era vicino all’ospedale di Saint Mary e in quel occasione fu quasi rapinata . Vicino all’ ingresso un ladro con il passamontagna inizio a prendere la borsa a tracolla nera di Erica e la inizio a prendere . Erica mosse le mani avanti e indietro e poi successe una cosa che Erica non crede possibile . Il neon dell’ insegna passo tra le sue mani e lo colpi in volto il suo rapinatore e cosi forte che lo uccise . Erica non reagi in modo allibito ma reagi con uno sguardo malvagio e disse tra se e se “ con questo potere posso fermare mio padre una volta per tutte “ . Erica ci provo di nuovo a usare quel potere ma non ci riusci e decise di andare a cercare altre insegne con il neon e riprese quel potere ma non capiva come usarlo . Decise di stare via per due anni da casa e poi tornare li dentro per fermare una volta per tutte suo padre . Erica aveva visto che suo padre aveva fatto un sacco di male non solo ad Amelia ma anche a sua sorella Laura . Erica non ce la poteva fare più a vedere Achille fare del male a sua madre e sua sorella Laura . Erica nei due successi imparo tutto su come usare il potere del neon in modo perfetto e senza fare errori . Tutto questo lo aveva imparato da un’ altra persona che aveva il suo stesso potere e decise di usarlo per fare del male . L’ altra ragazza le aveva detto di non farlo ma Erica aveva solo in mente di fare solo una cosa in mente e sarebbe la vendetta . Una volta trovato dei vestiti nuovi e un nuovo completo visto che dopo che avrebbe fatto questo sarebbe divenuta una supercattiva . Erica era tornata a casa e invece di aprire la porta di casa in modo normale uso i suoi poteri per buttarla giù e Achille vide che era Erica e disse – cosi sei tornata a casa puttanella . Erica vide che suo padre aveva una mazza in mano e uso i suoi poteri per distruggerla in due e disse – adesso ti uccido e cosi non farai più del male a Laura e a mia madre Amelia . Achille decise di iniziare a chiamare sua figlia Erica – mostro , vattene da casa mia . In quel momento si sveglio Laura che aveva un occhio nero sull’ occhio sinistro e poi vide che era arrivata sua madre Amelia che aveva il braccio rotto . Achille vide che Erica era tornata e l’ abbraccio e pure Laura era arrivata e l’ abbraccio visto che era da due anni che non la vedeva . Amelia vide che Erica era cresciuta tantissimo – come mai sei qui ? . Erica decise di dirlo anche se era difficile visto che era molto brutto quello che voleva fare – sono venuto qui per fermare Achille e fare in modo che non vi tocchi più . Achille decise di andare contro Erica e ucciderla con le sue mani – adesso ti uccido e poi uccido pure voi due . Achille inizio a prendere per i capelli Laura e inizio a picchiarla e Achille ad alta voce disse verso Erica – se vuoi che tua sorella viva devi uccidermi . Fallo ora oppure vado in avanti e tu avrai sulla coscienza Laura e hai questo potere e non hai fatto nulla per fermarmi . Amelia era a terra visto che aveva provato a fermare il marito e non ci era riuscito e alla fine tocco a Erica che utilizzo i suoi poteri e lo uccise con un colpo dritto al cuore . Erica decise di scappare via visto che non voleva farsi arrestare e non voleva essere giudicata dalla madre e dalla sorella . Erica visto che tutti la pensavano un assassina decise di esserla visto che tutti la pensavano cosi e pure la stampa la chiamava cosi .

 

Categorie
Befana Cattedrale Ladra Shadow Black

La Befana si sente sola

Anche se Shadow Black era li con la Befana li nella stanza da letto , lei si sentiva solo senza nessuno dei numerosi compagni di Whitechappel . Tutti erano morti e nessuno ci poteva fare niente nemmeno Shadow Black . Essendo dei ladri si chiamavano Ladri Neri visto che agivano nell’ ombra e davano aiuto a tutti i bambini li a Whitechappel . Nessuno in quel quartiere aiutava quei bambini poveri perché come vi ho detto li erano trattati come feccia e nessuno delle gente facoltosa e ricca voleva stare con loro figuriamoci dare loro qualcosa da mangiare . Shadow Black decise di stare li ad aiutare La Befana a rimettersi in forze , a capire cosa poteva fare con i poteri che lui gli aveva dato e fece in modo che La Befana divenne quello che era tutt’ oggi cioè un simbolo di speranza per tutti i bambini non solo della terra ma anche di tutti gli altri pianeti . Ma prima di poter fare tutto questo La Befana doveva sconfiggere una grande paura che era entrata nel suo corpo poco a poco , una paura che provano alcune persone cioè la paura di sentirsi soli . La Befana prima aveva molti amici li a Whitechappel ma adesso quegli amici erano morti ed era inutile tornare indietro nel tempo perché anche se lei stava li con loro tutto il tempo che voleva , sapeva che prima o poi le sarebbe dovuta tornare alla realtà nuda e cruda e capire dentro di se che oramai i suoi amici erano morti e nessuno ci poteva fare niente . Shadow Black inizialmente voleva solo salvare La Befana e poi andarsene per la sua strada ma la Befana lo fermo e disse con calma e tenendogli il mantello – per favore non te ne andare . Resta con me , io mi sento sola . Resta con me per favore ,tutti i miei amici sono morti e non so cosa fare li . Se rimango sola potrei fare una brutta cioè mi potrei uccidere perché non ho nessuno con parlare e non so cosa fare , quindi per favore rimani qui fino a quando non mi sento pronta .

Shadow Black sentendo le parole della Befana ma anche al tocco della sua mano per fare in modo che lei lasciasse il suo giaccone , vide che se lui non rimaneva li lei si uccideva in un modo o nell’ altro . La Befana avrebbe preferito morire che stare da sola e senza fare niente e Shadow Black quando aveva toccato la sua mano capi che lei aveva delle grandi doti e se lui rimaneva li a instillarla come si deve lei poteva diventare qualcosa di buono per tutti i bambini solo del mondo ma anche dei vari universi e mondi . Shadow Black quando lascio andare per la propria strada la Befana fu quando lei aveva 19 anni e quindi lei era grande e molto ben ferrata in architettura , tecnologie aliene , furto , rapine e sopratutto come curare le ferite altrui . Shadow Black era molto ferrato in queste cose e lui le insegno alla Befana per fare in modo che se lei doveva andare da qualche e doveva aiutare gli altri lo poteva fare senza alcun problema e per ultima cosa gli aveva insegnato cosa era la Cattedrale , quante stanze c’ erano e sopratutto gli aveva insegnato tutto quello che si poteva fare li . Shadow Black era rimasta con la Befana fino ai 19 anni visto che La Befana il giorno del 13 compleanno chiese con gentilezza a Shadow Black – puoi restare con me fino a 19 anni ? . La Befana per convincere Shadow Black fece gli occhi da cucciolo e Shadow Black a vedere quello sguardo da cucciolo abbandonata disse – va bene . Se il piano della sguardo da abbandonata non funzionava provava a versare qualche lacrima per far sentire in colpa la persona . 

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Xbox 360

Dead or Alive 5 Ultimate avrà una versione arcade

Dead or Alive 5 Ultimate, la nuova versione del picchiaduro di Tecmo Koei, sarà disponibile anche per gli arcade giapponesi.

Il lancio dell’edizione per cabinati avverrà in inverno e sfrutterà l’ALL.Net P-ras MULTI Ver.2 di SEGA.

È la prima volta in 13 anni che il franchise arriva nelle sale giochi nipponiche.

 

Categorie
2000 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me New York Parlare con Alyssa Parlare con Sarah Posti Incredibili Realta Aumentata Sorella Universing

Il Risveglio dell’ Occhio della Fenice

Fino ai 13 anni io avevo gli occhi neri , quelli erano il colore naturale dei miei occhi . I miei occhi divennerò rossi perchè quel giorno ottenni gli occhi della fenice , la famosa abilità oculare scomparsa . Solo i Dominatori di Poteri avevano tale abilità , quando mi sveglai verso le 6 del mattino , andai in bagno e mi vidi allo specchio i miei occhi erano diventati di colpo rossi . Rossi come il sangue , mi stavo domandando cosa mi era successo agli occhi , ma poi mi ricordai quello che un giorno mi aveva detto Sarah la Fenice Rossa – Tutti i Dominatori di Poteri all’ età di 13 anni ottengono il potere dell’ occhio della fenice , quando otterai questa abilità oculare riuscirai a vedere tutto . Io le chiesi – in che senso ? , lei disse – il punto che se non lo vedi , non posso dirtelo e sopratutto non ti voglio togliere tutta la parte più bella e meravigliosa . Quando vedrai sarà bellissimo . Andai in cucina e li c’ era mia sorella che vide i miei occhi e capi che si era risvegliato il potere dell’ occhio della fenice . Sarah la Fenice Rossa aveva detto a mia sorella di non dirmi niente , lei voleva che scoprissi tutto da solo . Iniziai ad aprire le finestre e mentre le aprivo vidi una cosa strana , cioè riuscivo a vedere la temperatura in grandi caratteri “Temperatura 22°” , Alyssa mi vide con lo sguardo un pò strano , tipo per dire l’ ho visto veramente e mia sorella mi fece – si hai vesto veramente quello che hai visto cioè la temperatura in grandi caratteri . Pure a me successo questa cosa quando l’ ho ottenuto il potere dell’ occhio della fenice . Io dissi a mia sorella – dimmi cosa riesco a fare con questa vista e quali poteri ho risvegliato , ma mia sorella mi fece segno con la mano che lei aveva la bocca chiusa e non mi avrebbe detto niente . Io ci provavo a farmi dire qualcosa ma niente , lei non voleva dirmi niente . Alla fine presi un pò d’ acqua e vidi la temperatura dell’ acqua , poi riusci a vedere gli spiriti dei morti che andavano in giro non solo per casa mia ma anche fuori . Loro stavano venendo vicino a me , all’ inizio non capivo quello che dicevano ma poi li senti e tutti disserò tutti insieme – aiutaci , aiutaci . Poi io dissi a loro – vi aiuto tutti quanti dopo , dopo tutti gli spiriti dei morti che ai miei occhi non sembravano solo degli spiriti , ma erano come persone reali davanti a me . Poi guardai di nuovo mia sorella e mi fece segno con la testa che quello che avevo visto era vero , poi mia sorella non ce la fece più e mi disse – Daniel con questo potere puoi vedere tutto , i fantasmi , quello che vedono i fantasmi e tantissime cose che ti sorprendono tutte quante . Io dissi ad Alyssa – quindi grazie a questo potere posso vedere tutto anche cose che gli altri non vedono e Alyssa disse – si con questo potere puoi vedere tutto , se vieni con me ti faccio vedere . Ci vestimmo e andammo a New York , Alyssa mi portò in un negozio cioè in di quei centri commerciale . Inizialmente sembrava un nuormale centro commerciale , ma poi riusci a vedere che era grande , ma era molto più grande . Agli occhi dei mortali il posto era grande , ma per i miei occhi il luogo all’ interno e all’ esterno era molto più grande del normale . Il posto mi sembrava uno dei quei universi che erano grandi , quasi infiniti che non finivano mai . Io chiesi spiegazioni ad Alyssa – come mai ai miei occhi il luogo sembra più grande , invece agli occhi dei mortali sembra grandi ma non come lo percepisco io . Questo cosa che percepisci è la realta aumentata nota come Universing , solo chi è alieno o chi ha dei superpoteri possono entrare in questo realtà aumentata . Li dentro potevo vedere tutto , tutto quello che non vedevo prima li era tanto reale e sopratutto magnifico , Alyssa poi disse – sarà pure bello come dici tu però devi capire che anche qui ci sono dei pericoli , mostri che voglioono ucciderti senza nessuno scrupolo . Io dissi in modo sfrontato – ce la faccio contro questi nemici . Alyssa disse in modo preoccupato per me – lo so che sei forte , però mi devi prommettere che starai attento quando entrarai in questo luogo cosi grande , perchè in ogni angolo , ogni zona ci sono nemici che vogliono ucciderti e io o Sarah la Fenice Rossa non ci saremo a proteggerti . Poi lei continuò – adesso che vedi tutto , io e Sarah la Fenice Rossa ti portiamo in vari posti e ti alleneremo per farti diventare bravissimo a combattere e solo che sarai diventato il migliore potrai tornarare qui ci siamo capiti . Alyssa mi guardo con uno sguardo serio e io poi le dissi – ok , però io in questo posto ci voglio andare . Alyssa mi disse – a una condizione  e io dissi – quale ? e Alyssa disse – solo con me ci potrai venire e quando sarai divenuto bravo e difenderti da solo potrai venire da solo qui . Io ero piccolo avevo 13 anni , mia sorella nè aveva 15 e Sarah la Fenice Rossa era la mia madrina , quindi in quella situazione non avevo scelto dovevo fare come dicevano loro . Loro erano più grandi e io ero più piccolo e quindi per il momento dovevo fare come dicevano loro , alla fine dissi a con lo sguardo per dire “avete vinto voi ” mia sorella – ok , va bene . Dopo mi fece vedere le varie cose che c’ erano in questa realtà aumentata .

 

Categorie
1994 2000 2013 Dr Alyssa Saintcall Mondo Racconto Tatuaggio Tatuaggio Anti-possessione

I Miei tatuaggi

Sul mio corpo ci sono molti tatuaggi , ma niente del tipo ti voglio bene mamma o altro . Alcuni per me hanno dei signifìcati particolari altri invece li ho fatti perchè mi piacevano e altri invece li ho fatti per proteggermi da cose che ad alcuni fanno paura . Il mio primo tatuaggio lo feci a 13 anni , me lo fece fare Sarah la Fenice Rossa per farmi proteggere dai Demoni sia quelli deboli sia quelli forti . Lo feci vicinco al petto , per la precisione vicino al cuore sinistro , questo tantuaggio era come quello di Dean e Sam Winchester per proteggersi dalle possioni demoniache . Sarah la Fenice Rossa me lo aveva fatto fare perché i demoni non sempre , ma volevano utilizzare me per fare cose terribili , mi tenevano d’ occhio da lontano e sapevano cosa sapevo fare . E per questo me lo fece fare , poi con il tempo io mi feci alcuni tatuaggi , uno dei vari tatuaggio che mi piace e che mi sono fatto fare . Sull’ avambracio sinistro ho una fenice rossa , l’ho fatto perché mi piaceva ma anche perchè quello rappresentava un grazie a tutto quello che avevo fatto Sarah la Fenice Rossa . Sull’ avambraccio dentro mi feci due tatuaggio nè troppo grandi , ma piccoli una nota musicale nera perchè mi piaceva e sopratutto mi interessava . L’ altro tatuaggio è una rosa nera con sotto scitto “Alyssa Saintcall ” , una rosa nera vi chiederete ma a mia sorella piaceva e poi quando me lo sono fatto era il suo compleanno . Anche se era il suo compleanno lei pensava a quello che era successo al nostro pianeta , allora io pe farla  sentire meglio le regalai una rosa nera . Lei fu molto contenta che io le avevo regalato una rosa di colore nero , poi lei mi chiese – Daniel mi puoi fare una favore ? , io la guardai negli occhi e dissi a mia sorella – quale ? . Poi le mi disse – ti puoi tatuare questa rosa nera sull’ avambraccio sinistro ? , io la guardai un pò cosi e le chiesi – perché ? . Lei mi guardò e disse – perchè questo simobolo d’ ora in avanti sarà il mio simbolo e sopratutto un modo per ricordarti di me . Io allora guardai mia sorella negli occhi e le dissi – certo , poi ci abbracciamo e poi andammo al negozio di tatuaggi . Quando io mi feci quel tatuaggio avevo 19 anni e lei 21 , quello è un tatuaggio molto bello e lo porto ancora , perchè mi piace e sopratutto piace a mia sorella Alyssa . Quando la donna che stava li fece mi fece il tatuaggio sull’ avambraccio sinistro , poi dissi a lei – può aggiungere pure Alyssa Saintcall sotto il lettere a stampatello . La donna di 27 anni di nome Roberta originaria di Napoli , capelli rossi raccolti  in uno cygnon , era vestita benissimo con una maglietta nera senza maniche per far vedere tutti i vari tatuaggi che lei aveva . Nè aveva tantissimi ed erano bellissimi e poi portava dei pantaloncini corti blu gambe molto belle e in quella zona teneva solo un tatuaggio . In quella zona c’ era un teschio rosa , comunque lei mi fece quella scritta e lo feci vedere a mia sorella che fu molto contenta . Alla fine lei prese la decisione di farsi lo stesso tatuaggio ma soltanto con la scritta diversa cioè ” Daniel Saintcall” . Dopo pochi minuti prese la macchinetta per fare i tatuaggi e lo fece pure a lei sull’ avambraccio sinistro , mia sorella Alyssa si stesse completamente ferma come una statua .Per una motivazione quello non era il suo primo tatuaggio quello era il secondo tatuaggio , il primo tatuaggio era come il mio cioè un tatuaggio anti-possessione contro i demoni e se l’ era fatto a 13 come me sul petto sinistro dove sta il suo cuore sinistro.Il luogo non mi ricordo come si chiamava però era molto bello e si trova ancora a Milano , li mia sorella e io siamo stati il giorno del suo ventunesimo compleanno e per farsi il terzo tatuaggio  .Di tatuaggi con il tempo nè ho fatti molti , alcuni di protezione e altri perchè mi piacevano . Con il tempo vi svelerò tutti i miei tatuaggi .

Categorie
2013 Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me Mondi Fantastici Mondo Racconto Sarah la Fenice Rossa

Costruisco una stanza dove mettere i dipinti e i quaderni sul futuro di me e mia sorella .

Io e mia sorella già da molto tempo abbiamo il potere di vedere eventi futuri come per esempio la morte di Jessica , la fidanzata di Sam Winchester e moltissimi altri eventi . Io ebbi questo potere a 13 anni , un giorno stavo in camera mia e stavo in pigiama e con me c’era Sarah la Fenice Rossa , mi guardava e mi aiutava . Poi non so cosa ma improvvisamente feci apparire dalla mia mano un pennello e poi dei pennelli , poi i miei occhi divennero bianchi , non solo mi era scomparso l’ iride dell’ occhio o solo una parte , ma tutto l’ occhio . Poi iniziai a dipingere un evento passato , ma non evento normale come tutti o un ‘ evento che non centrava con me , ma io senza saperlo dipinsi la distruzione del mio pianeta natale Maraxus . Quando alla fine di dipingere in quello stato di trance in cui ero entrato , mi resi conto solo dopo di quello che avevo fatto e Sarah guardò il dipinto sul muro e come poteva non riconoscere il luogo dove era scappata con me . Io chiesi a Sarah la Fenice Rossa – quale pianeta era ? , Sarah si rivolse a me e mi disse – Daniel quello che hai dipinto senza rendertene conto è il tuo pianeta natale che è stato distrutto . Il giorno in cui scopri il potere di dipingere il futuro , fu anche il più doloroso perché quel giorno avevo scoperto cosa era successo al mio pianeta natale . Pure mia sorella Alyssa dipinse il futuro , ma molto più tardi , cioè quando lei ebbe 15 anni , fece apparire dal nulla un pennello e la pittura di vari colori e lei come avevo fatto io dipinsi il futuro sul muro ed era il nostro pianeta natale . Come era successo a me i suoi occhi erano divenuti completamente bianchi , dopo essersi ripresa Sarah la Fenice Rossa con molta calma disse a mia sorella – quello che hai dipinto è il tuo pianeta natale distrutto . Anche per mia sorella Alyssa fu molto triste saputa la notizia che il suo pianeta era stato distrutto . Negli anni cercammo di controllare questo potere , con molta pratica e con molta concentrazione ci riuscimmo , inoltre le visioni che non riuscivamo a dipingere venivano nei nostri sogni e grazie al potere di ricordare tutto , ricordavamo tutte le nostre visioni e iniziammo a scrivere tutte queste visioni su quaderni a righi . Con gli anni ne mettemmo molti , alcuni li mettemmo nella mia stanza e altri nella sua stanza . Dopo averci pensato molto , decisi di costruire una stanza per contenere tutte queste cose , mi misi a cercare il punto giusto , alla fine lo trovai , misi le mani sul punto giusto mi concentrai e feci una stanza vuota , completamente vuota e poi feci apparire tutti gli oggetti che mi servivano per mettere quadri e altro . Andai a prendere tutti i miei quadri e i quadri sul futuro di mia sorella Alyssa , una volta presi , iniziai ad appenderli sul muro . Poi andai a prendere i miei quaderni e poi quelli di mia sorella e li portai dentro quella stanza . I quaderni che riguardano il futuro li misi dentro quella stanza , in una stanza con la password e senza password non si poteva entrare . Alyssa vide la stanza e disse – quindi in questa stanza ci sono tutte le cose che riguardano il futuro e io dissi – si , i tuoi e i miei quaderni sul futuro sono dentro quella stanza e dopo con calma ti darò la password per entrare . Alyssa pure lei voleva un posto dove mettere i nostri quaderni e i nostri quaderni che riguardavano il futuro , perché tutti quanti potevano entrare nelle nostre stanze e prenderli e per questo non erano al sicuro .