Categorie
1935 1989 1990 1991 1992 1993 2013 Alice Marie Saintcall Alukard Saintcall Alyssa Saintcall Damon Saintcall Daniel Saintcall Distruttori Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Grande Guerra dell'Universo Helena Saintcall Osservatore Osservatori Universo

Gli Osservatori parte 2

Helena Saintcall era partita da Maraxus 11 Settembre del 1989 e aveva deciso di andare a Karenzy più precisamente il 17 Novembre del 1935 per incontrare gli Osservatori e cosi capire se c’ era un modo per evitare questo terribile Guerra oppure doveva succedere per forza. Nel fare una cosa del genere diede proprio lei inizio agli eventi che danno inizio alla nascita degli Osservatori visto che i Distruttori erano su quel pianeta per due motivi il primo era che Settembre, Ottobre e Novembre avevano distrutto una barriera che loro avevano messo per fare in modo che due parti del pianeta non collaborassero tra loro. Ma anche perchè avevano percepito l’ aura di Helena Saintcall li tra quelle parti e cosi avevano deciso di far vedere a lei cosa succedeva se qualcuno scatenava l’ ira dei Distruttori. Prima che arrivassero i Distruttori, Karenzy era un pianeta tecnologico cioè un pianeta dove li si creano tecnologie che poi vengono mandate in ogni tempo, ogni spazio e tutto per fare in modo che persone con malattie o che hanno gravi problemi tipo radiazioni o altri gravi problemi grazie alle tecnologie che hanno preso dal pianeta Karenzy loro potevano sopravvivere per molto tempo. Karenzy sarebbe stato conosciuto nei secoli per due cose molto importanti. La prima I Distruttori avrebbero reso Karenzy il loro punto di partenza per far nascere un nuovo universo e avevano deciso di iniziare da li perchè li c’ erano e ci sono ancora ogni tipo di tecnologie per conquistare i vari pianeti e le varie galassie. L’ altro è che gli Osservatori nascevano sotto al pericolo dei Distruttori e grazie a tale minaccia capirono che loro dovevano diventare più potenti e diventare un gruppo per salvare il loro popolo. Ma prima che potevano fare qualcosa su tali fatti loro dovevano allenarsi con i loro poteri e cosi cercare un modo per salvare tutti e far ritrovare alle persone i loro cari. I Distruttori avevano creato un pilastro tutto quanto rosso che ha separato la città in quattro parti e quindi i figli erano stati separati dai loro cari e fino a quando qualcuno non creava un piano loro sarebbero rimasti separati in eterno. Il 17 Novembre del 1935 Gli Osservatori formati da Settembre, Ottobre, Novembre e dei loro fratelli avevano creato un piano e in poco tempo erano riusciti a danneggiare una parte del pilastro che era stato messo al centro della città e cosi loro avevano riunito due quarti della città. Settembre li aveva portati in volo fino a dove si vedeva il pilastro, poi Ottobre e Novembre diedero inizio al loro piano cioè danneggiare il pilastro. Ottobre inizio a correre velocissimo e lancio un fulmine potentissimo contro il pilastro e tutti nel raggio di 9 metri senti il boato che fece il fulmine. Novembre invece uso il potere della terra per distruggere la base del pilastro e cosi loro erano riusciti a riunire tutti. Helena su un palazzo molto vide quello che erano riusciti a fare questi ragazzi e poi vide la navicella dei Distruttori arrivare li e dare una lezione a loro. Helena non poteva chiedere aiuto agli Osservatori nel suo tempo perchè dal 1989 fino al 1993 era iniziato il punto fisso nel tempo e nello spazio che dedicato a loro e ai preparativi per dare un futuro a me, a mio fratello Damon e alla nostra famiglia. Ma anche per fare in modo che un giorno arrivassi qui e poter fermare la Guerra dell’ Universo in un modo o nell’ altro.

 

Categorie
1986 1989 Alice Saintcall Alukard Saintcall Alyssa Saintcall Battaglia di Xandor Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Grande Guerra dell'Universo Helena Saintcall Salem Shadow Black Xandor

La Battaglia delle Miniere di Xandor parte 1

Alukard Saintcall

Mia madre nascondeva un grande segreto cioè il suo vero aspetto e aveva deciso di nasconderlo perché aveva paura che i Distruttori la potessero trovare visto che loro non accettano chi li guarda dall’ alto verso il basso o sparla di loro nei bar o nelle locande. Non importa se tu sei un Jedi o una Dominatrice di Poteri se non accetti una razza, quella ti vede come suo nemico. Mia madre Helena vedeva le persone con i poteri un bene e un male nello stesso tempo e quando usava il suo vero aspetto lo ha detto davanti a tutti. Non voglio dire che lei odiava a morte le persone con i poteri o voleva che non erano mai nati, ma voleva cercare di capire se dentro di loro c’ era quel pensiero di distruggere o di uccidere qualunque cosa diverso. Avere i poteri non fa di te qualcosa di diverso, essere diverso significa arrivare quasi alla morte vedere tutti i sbagli che hai fatto e cosi decidere di cambiare la tua vita. Ma le persone avevano solo avuto dei poteri e non avevano avuto una trasformazioni fisica e mentale e quindi credeva che le persone con i poteri dovevano stare attenti visto che potevano portare a una guerra o poteva portare gli umani a fare una cosa molto simile a Salem e poi la magia e quello che era successo nei secoli doveva scomparire e poi fare la ricomparsa quando il mondo sarebbe stato pronto. Helena Saintcall era andata li nel mese di agosto del 1986, cioè qualche mese prima che nacque mia sorella Alyssa Saintcall. Lei ci era andata da solo in quel bar irlandese perché voleva agire da sola e voleva vedere se valeva la pena stare li oppure no. Helena era partita da Maraxus con Alukard e prima di partire si avvicino a sua moglie – spero che la piccolina sta bene. Helena guardo suo maritò Alukard venire verso di lei – si sta molto bene, ieri mi ha dato un piccolo calcetto. Adesso lo fa ogni tanto, ma ce la faccio e noi dobbiamo fare questa missione. Dobbiamo andare in quel bar e capire se li le persone con i poteri hanno deciso di fare qualcosa di grosso. Helena sapeva di essere incinta ma non sapeva che da lei non sarebbe nata solo la piccola Alyssa, ma anche mio fratello Damon e quindi era una doppia sorpresa per loro. Non lo sapevano ancora e lo avrebbero saputo dopo questa missione visto che prima di lasciare l’ azione sul campo voleva capire cosa volevano fare i Distruttori. Nessuno sapeva che mia madre Helena non aspettava due bambini e nemmeno i più grandi Dominatori di Poteri se ne erano accorti. Mia madre non aveva avuto il tempo di farsi controllare e cosi capire che lei aspettava mio fratello Damon e mia sorella Alyssa visto che lei era appena tornato da una missione di perlustrazione e poi era andata a riposarsi un po’ e poi vicino a una casa c’ era una donna che era andata a parlare con il suo vicino visto che avevano saputo da Shadow Black una cosa molto importante. Shadow Black aveva detto a una bambina di 9 anni di nome Erin che cosa doveva dire a suo padre cioè gli doveva dire “ Nel futuro Salem potrebbe essere in pericolo. Alcune persone con i poteri hanno deciso di attuare una grande vendetta contro le persone della città di Salem. Lo so perché li ho sentiti parlare dentro a un bar irlandese che si trova a New York.” Erin con calma disse a suo padre Jake questa voce e poi fece in modo che tutti sanno questa notizia e cosi poteva arrivare a mia madre Helena. Questa voce arrivo per primo a mio padre Alukard visto che lui era andato nella Biblioteca della Conoscenza Infinita e lo fece per capire se li c’ erano tracce del passato di questa nuova specie detta Distruttori, ma non trovo nulla. Chiese pure ai fantasmi dei Dominatori passati ma nemmeno loro sapevano niente e poi se ne stava per andare via e poi senti due giovani Dominatori di Poteri che cercavano la stessa cosa, ma poi arrivo una donna che disse questa voce e poi loro con voce non molto alta dissero – hai sentito che alcune persone con i poteri hanno deciso di vendicarsi delle persone che sono nella città di Salem. Fu Alukard a dire a mia madre Helena questa notizia e cosi inizio la missione che diede inizio alla Guerra dell’ Universo e quindi alla Guerra contro i Distruttori. Non si sa perché Shadow Black non voleva farsi vedere, ma lui aveva deciso di dire far iniziare questa missione in un modo strano cioè una voce che arriva e si sparge per tutta Maraxus.

Categorie
Ada Knight Beatrice Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Fantasmi Polizia Internazionale

Ragazzina Bruciata Viva parte 1

Ero andato nel Quartier Generale della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e sulla mia scrivania trovai un fascicolo di una ragazzina che era stata bruciata viva . Sfoglai il fascicolo e decisi accettare il caso , sono d’ accordo a un pò di violenta ma sui bambini non si fa del male , chi lo per me è feccia , non un uomo è solo un mostro . Andai li dove avevano trovato il corpo della ragazzina , cioè sulla quinta strada ma sopratutto in una casa abbandonata . La casa era stata abbandonata nel 1898 e da li nessuno più ci ha vissuto , ma poi la mia radio quasi esplodeva di segnalazioni . Ma non si avvistamenti di una persona viva e vegata ma di un fantasma e cosi mi diressi li , il fantasma era quella della ragazzina morta ma nessuno poteva dire con certezza chi era , nemmeno io ma per un motivo perchè se io l’ avessi toccata la sua mano sarebbe divenuta polvere perchè era talmente carbonizzata che se uno la toccava il corpo nè poteva perdere un pezzo . Grazie ai poteri di Ada Knight la miserò sulla barella tramite il potere della telecinesi e cosi il medico legale la poteva mettere li . Io ero andato con la mia macchina , presi tutto quello che mi poteva servire cioè la mia spada e le mie pistole e mi diressi dentro . La ragazzina era morta nel centro della casa e quandai andai li , io vidi il suo spretto e lei disse – Ciao . La ragazzina stava giocorellando con il piede e poi si avvicino a me e le dissi – Tu sei la ragazina che è stata bruciata qui ? . La ragazzina però non si ricordava come era morta e disse – io non mi ricordo come sono morta e cose è successo qui dentro . Io capì che la ragazzina prima di essere uccisa le era successo qualcosa di brutto , qualcosa che non voleva ricorda e cosi anche essendo un fantasma lei non voleva ricordare . Io segnai sul mio diario quello che avevo capito li e poi dissi a lei – ti aiuto a ricordare quello che è successo . La ragazzina smise di giocare con il suo piede , lei aveva 8 anni e indossava un vestito bianco e un cerchietto bianco in testa e le sue scarpette erano bianche . Era vestita cosi perchè doveva andare a una comunione , ma li non ci arrivò mai e il suo nome era Beatrice ed era molto carina nonostante l’ età . Per capire quello che le era successo tocca il punto preciso dove era stata bruciata e vidi quello che le era successo . Lei non vide mai in faccia il suo aggrssore perchè portava una maschera , quello che le era successo è stato orribile e disumano . Dico cosi perchè quello l’ uomo era un mostro , prima le fece togliere i vestiti e poi la violento e poi la brucio con i suoi poteri . Non aveva mostrato nessuna pietà , nessuna anche se era piccola lui l’ ha uccisa e non ha mostrato rimorso . Una volta che aveva fatto togliere i vestiti a Beatrice prese un bidone della spazzatura , prese i suoi vestiti e li butto li dentro e poi brucio i suoi vestiti e cosi lei era li nuda e indifesa . Una volta visto decisi di non raccontarlo al suo fantasma , ma lei mi vide e disse – se è successo qualcosa ti brutto a me , lo voglio sapere . Alla fine decisi di dirlo e dissi – Senti tu sei stava violentata e poi l’uomo che ti ha rapito ti ha bruciato i vestiti e poi ti ha ucciso senza mostrare nessuna pietà . Beatrice mi chiese – come mai non ne lo ricordo ? , io la guardai nei suoi bellissimi occhi blu – non te lo ricordo perchè quando tu hai subbito questo bruttisimo trauma , il cervello ha erroto questa difesa e ti ha fatto dimenticare cosa ti è successo . Io inizai a guardare Beatrice e sulla sua mano c’ era un tatuaggio con scritto Beatrice e cosi dissi a lei – Beatrice e lei si girò verso e disse – si che c’ e . Beatrice mi guardò e disse – come mai ho reagito quando mi hai chiamato Beatrice ? . Perchè Beatrice e il tuo nome e adesso siamo già a una cosa importante . La ragazzina mi guardò e disse – Grazie a te ho riscoperto il mio nome , adesso però mi aiuti a scoprire anche il resto . Certo ti aiuto – le misi una mano sulla spalla e capì che io ero diverso da chi poteva parlare e vedere i fantasmi , io li potevo anche toccare e fare cose che gli altri non riuscivano a fare . Visto che avevo scoperto questa cosa io provai ad abbracciare Beatrice , non sapevo se ci sarei riuscito oppure no ma ci dovevo provare e alla fine ci riusci e Beatrice disse – io sono un fantasma , tu come mai mi puoi toccare e abbracciare . Lo vorrei sapere anche io Beatrice – le dissi , non lo sapevo nemmeno io . Ero sorpreso proprio quanto Beatrice , pure io pensavo che io non potevo fare niente con loro . Io invece capì era grazie ai miei poteri io li potevo toccare e sopratutto io potevo fare cose che gli altri non potevano fare .

Fine Parte 1

Categorie
1989 2012 2013 Ada Knight Angelo Bright Falls Gazzetta dell' Universo New York Rebecca Russo Revenant Valentina Richardson

La Casa Del Detective

In Bright Falls c’ era un luogo dove i Detective come me , andavano li se per caso non sapevano dove andare oppure dovevano essere messi sotto protezione perché loro erano in pericolo venivano messi li . Questa Casa del Detective è stata creata nel 2012 dal Capo della Polizia del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .Questo Casa non veniva utilizzata solo per protezione , ma anche un luogo per poter seguire le indagini da solo senza che nessuno ti possa disturbare . In questo posto purtroppo ci sono spesso fantasmi che disturbano la natura del posto . I fantasmi trasformano un posto da bello a lugubre e spaventoso , spesso me ne sono occupato io se ci sono dei fantasmi . Altre volte Ada Knight , la mia collega per risolvere tale situazioni e altre voce persone un po’ più esperte . Con i fantasmi ci dovevano andare piano per un motivo perché alcune volte questi fantasmi che venivano in questa casa erano bambini o bambine molto piccole e volevano solo il tuo aiuto per passare altrove . Altre volte invece c’ erano fantasmi più pericolosi e pieni di odio cioè i Revenant , il loro compito era compire la loro vendetta e avrebbero fatto di tutto per farlo anche prendere possesso del tuo corpo per farlo . A loro non importava se era con loro o no , ma se ti mettevi sulla loro strada loro avrebbero ucciso pure te e non avrebbero mostrato nessun rimorso . La Casa del Detective è un luogo non solo per la protezione per i Detective , quel luogo è magico e quindi può diventare una casa per farti dormire , tutto dipende da te . Lo devi decidere tu se dormire li dentro o no , se lo fai la casa da sola senza che tu faccia niente diventa più grande e tu puoi dormirci . Quando te ne vai la casa torna alle sue normali fattezze , cioè possiamo dire che questo posto è come le scale di Hogwarts , decidono loro se spostarsi o no . Questo luogo decide lui quando diventare grande e quando tornare alle su normali dimensioni . Dentro quella casa ci sono parecchie cose per proteggersi , quando un giorno sono andato nell’ armeria di quel luogo per vedere quali armi c’ erano , trovai sia armi normali ,armi demoniache , armi aliene . Cioè li trovai armi di ogni tipo , era un po’ dentro il mondo delle armi , li potevo trovare di tutto anche cose avevi perso . Metti caso che tu perda una cosa , La Casa del Detective ti permette di riprenderla , non chiedetemi come fa perché non solo . Ma spesso li dentro puoi trovare cose che nel tempo e nello spazio sono andate perdute , non solo cose tue ma anche cose di persone morte o che non le hanno più trovate . Questa caratterista l’ ho scoperta , quando ero alla scrivania e trovai il Distintivo di un Detective della nostra unità e questa persona era morta nel 1990 , io qualche tempo avevo parlato con il suo spirito e mi – Daniel aiutami a ritrovare il mio distintivo , l’ ho perso nel 1989 e non riesco più a trovarlo . Mi misi alla ricerca perché il fantasma mi aveva detto dove l’ aveva perso , ma niente e perlustrai tutta la zona da cima a fonda tre volte ma niente . Cosi il giorno dopo andai alla Casa del Detective apri il cassetto e vidi il distintivo del fantasma e mi dissi – questa casa mi sorprende sempre . Richiamai Angelo e io dissi a lui – ho ritrovato il tuo distintivo , Angelo mi apparve e disse – dove era ? , io lo guardai in faccia – veramente non sono stato io , questa casa , ha il potere di farti trovare le cose che sono andate perdute nel tempo e nello spazio e me l’ ha fatto trovare dentro il cassetto . Grazie per avermi aiutato – io poi lo guardai ma lui non scomparve per un motivo perché quello era solo l’ inizio e io dovevo trovare il suo cadavere e capire chi l’ aveva ucciso e perché . Angelo rimase senza parole del fatto che non era andato in paradiso e mi disse – come mai non sono andato in paradiso ? , io lo guardai e poi capi come mai – devo trovare il tuo corpo e capire chi ti ha ucciso e perché . Grazie alla Casa del Detective spesso riuscivo ad ottenere dei casi di omicidio , alcuni non erano riusciti a fare niente , ma forse dove loro hanno fallito ci potevo riuscire io . Un’ altra particolarità di questa cosa è che spesso non capitano solo oggetti di diversi tempi ma anche persone che provengono da diversi modi . Questo avvenimento è successo davvero molto volte e nessuno è arrivato a una conclusione , si soltanto che questo edificio riesca a fare tale cosa . Visto che io ho il T.A.R.D.I.S e viaggio nel tempo e nello spazio e posso riportare queste persone ai loro tempi e ai loro luoghi di origine . Altre volte succede che queste persone nel luogo in cui abitano non hanno nessuno e decidono di rimanere qui in questo luogo e cercare di aiutare le persone in vari modi . Se decidono loro di rimanere qui , noi non possiamo fare niente per questa cosa , saremo anche la legge perché se loro hanno preso questa scelta noi non possiamo fermarli in nessun modo . Per la Casa del Detective non posso fare una descrizione finale perché questo luogo cambia da proprietario a proprietario , nel senso che scruta dentro di te e capisce che come è la tua casa ideale e dopo pochi secondi e minuti lei diventa cosi . Dico secondi o minuti perché dipende dall’ idea di casa che hai dentro la tua testa e poi la casa prende quell’ aspetto fino al momento in cui tu non ci vuoi abitare più . Quando tu hai scelto di non stare più li dentro la casa tornai al suo stato comune . Un ‘ altra cosa pure i Capitani utilizzano tale posto , lo utilizzano quando devono risolvere un caso molto più difficile del normale . Quando riguardano casi molto pericolosi i Capitani non si fidano quasi di nessuno perché non si sa mai può essere che dentro la centrale c’ e qualche agente corrotto che fa la spia e quindi le prove possono andare in possesso di questo agente corrotto e il caso non esiste più . Zane Taylor mi disse una volta “ Se non ci sono prove , non hai niente e nemmeno un caso da risolvere “ . Il mio Capitano andava in questa Casa del Detective e li ci stava fino a quando non risolveva il crimine , lui quando doveva uscire per verificare alcuni fatti si portava dietro il fascicolo e non si separava mai da esso . Nella Casa del Detective spesso ci vanno i Detective ma solo quando li ce qualche missione o vengono chiamati per qualcosa . Li ci abitano due persone che provengono da anni diversi una dal 1989 , quando è scomparsa aveva solo undici anni , il nome di questa ragazza era Valentina Richardson . Un giorno io ero li e stavo leggendo il giornale La Gazzetta dell’ Universo , lei non sapeva dove stava e stava cercando di capirlo . Lo stomaco della ragazza fece il rumore di quando qualcuno ha fame e cosi cerco la cucina , una volta li dentro apri il frigorifero e vide una merenda che lei non aveva ancora visto che si chiamava “ Kinder Pingui “ . Io dopo lungo cercare entrai in cucina e vidi questa piccola ragazzina che stava mangiando , per il momento non feci nessun rumore e aspettai che la ragazzina finisse di mangiare . Una volta che la ragazzina ebbe finito di mangiare – era buono o no ? , Valentina si spavento e disse in maniera molto gentile – mi puoi dire dove sono e in che anno siamo ? . Valentina era una ragazzina molto in gamba , quando aveva visto la casa aveva visto alcune cose che nel suo tempo non c’ erano . Noi siamo a Bright Falls e ci troviamo nel 2013 – le dissi modo gentile e la guardavo e volevo vedere come avrebbe reagito a tale situazione . Lei risposi – io sono Valentina Richardson , piacere di conoscerti e io le strinsi la mano piano e senza farle mano e dissi a lei – io sono Daniel Saintcall , piacere di conoscerti Valentina , che ne dici se ti preparò qualcosa di più invitante , perché quel Kinder Pingui non avrà saziato la tua fame per niente . Si , mi puoi fare qualcosa di buono da mangiare – io le feci un buonissimo cornetto al cioccolato e lei se lo mangio , avevo notato che lei aveva molta fame quindi potevo dire che Valentina era scomparsa quando era mezzogiorno e lei non aveva mangiato niente . Una volta finito di mangiare , le feci una domanda – i tuoi genitori ti staranno cercando , saranno in pensiero per te , se mi dai un numero li posso avvisare per te . Valentina inizio a piangere e si ricordò il suo momento più brutto , cioè lei era per terra completamente coperta di sangue . Ma non perché lei aveva ucciso i suoi genitori , anzi lei stava per essere utilizzata come anima sacrificale per una evocazione demoniaca e i suoi genitori si sono messi di mezzo e tutto il sangue dei suoi genitori fini su tutto il suo corpo . Quando gli agenti videro quello che era successo non ci poterono credere ai loro occhi e poi videro la piccola Valentina che era legata e con tutto il sangue dei genitori su di lei . Nessuno volle pensare più a quel momento , il satanista scomparve nel nulla e pure Valentina . Lei quando ebbe 11 e anche a quell’ età non si riprese per niente e cosi scappò via e poi si ritrovò qui . Io le diedi un fazzoletto e lei con calma si asciugo le lacrime che provenivano dai suoi occhi di colore verdi e pieni di dolore e brutti ricordi . L’ altra persone che abita li è una ragazza di 25 anni di nazionalità italiana di nome Rebecca Russo , lei era una di quelle che stava sempre in movimento , faceva cinquemila cosa al giorno . Da un giorno a un altro si ritrovò nella Casa del Detective e non sapeva dove si trovava , dopo un po’ incontro Valentina e chiese alla piccola ragazzina – dove siamo ? . Valentina disse alla giovane donna – Noi ci troviamo a Bright Falls e questo edificio è la Casa del Detective , io stavo preparando la stanza delle armi e poi scesi e vidi questa una nuova visita , scesi con calma e disse – Vedo che Valentina ti ha detto già dove stiamo ? . Io la guardai in faccia e lei guardò me in faccia e le chiesi – vuole un po’ di caffè cosi parliamo un po’ e poi le dico con precisione dove siamo . Si – disse con voce scocciata e io le dissi mentre facevo il caffè per me e per lei – lo so che sta pensando , mi doveva capitare proprio questo e perché sono finita qua . Rebecca si stupi molto del fatto che io sapevo cosa pensavo e disse – come ci riesci ? , io le dissi – ci riesco e basta , inoltre il caffè è pronto , Le portai il caffè e le dissi – lo beva piano è caldo al punto giusto , Rebecca lo beve piano e poi ci sedemmo in cucina e lei spiegai la situazione . Valentina si era insediata li dentro e ci voleva rimanere , quando provai a dire che forse c’ era qualche genitore per lei , lei sbatte i piedi a terra e disse con tutta la sua rabbia – io non me vado da qui e non voglio essere adottata da nessuno , poi tornò in camera sua e sbatte la porta . Alla fine tutti dovemmo fare cosi e farla rimanere li e io di tanto in tanto la aiutavo . Invece Rebecca per lei fu un po’ difficile adattarsi a questo mondo pieno di magie , di mostri e di altre cose ma con il tempo lei ci prese la mano e inizio ad addentrarsi in questo mondo doveva adesso lei doveva abitare . Rebecca alcune volte se ne tornava al luogo dove stava cioè New York , ma poi capì che il luogo dove voleva abitare era qui a Bright Falls . New York era bellissima ma Bright Falls era bellissima perché c’ erano maghi , streghe e moltissime cose che a New York non c’ erano . A New York la magia veniva nascosta e alcune volte era vista da alcune persone , altre volte invece no . 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica. Addio Gianni, indimenticato Presidente GAL

Si è spento nella serata di ieri uno dei volti più noti e importanti della ginnastica artistica italiana: Giovanni “Gianni” Fumagalli, Presidente della grande GAL Lissone fino al 1989, lo squadrone più scudettato d’Italia e Campione in carica. Attualmente presiedeva la Gal Gym Team, costola proprio della ben più nota Gal di cui era comunque Presidente Onorario.

 

Il Pres. brianzolo aveva contribuito a portare ai vertici nazionali la prima squadra di Lissoneformando attorno a sé un nutrito gruppo di ottime ginnaste (guidate dalla grande Giulia Volpi) che avrebbero poi vinto il primo storico tricolore proprio nel 1989 quando il Fuma lasciò la presidenza a Roberto Meloni.

Proprio lui gli ha scritto alcune righe d’addio: “Giovanni Fumagalli protagonista della Lissone sportiva, presidente della Gal prima e Gal Gym Team ora, è volato in cielo dove da lassù ci spronerà a fare sempre meglio, la Gal tutta si stringe vicino ai suoi familiari. La LISSONE SPORTIVA perde una figura di altissimo spessore umano, LUI rimarrà sempre nei nostri cuori e nel mio in particolare. CIAO GIOVANNI GRAZIE di TUTTO“.

 

Categorie
1989 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Wiiu Xbox 360

Ducktale Remastered mostra livelli di Amazon e Transilvania

Mettetevi alla prova per la perdita di memoria con nuove Ducktales footage Remastered, mostrando il remake di Capcom in contrasto con i 1989 NES originali.
I due video in mostra il livello di Amazon – in un confronto fianco a fianco – e la Transilvania – che probabilmente vi ricordate ancora meglio – per gentile concessione di IGN. Prestare particolare attenzione al cast vocale originale, che è qualcosa di un colpo di stato.

Così come i livelli nostalgici visti sotto, Ducktales Remastered comprenderà tutti i nuovi contenuti, come ad esempio un nuovo livello finale fissato sul Vesuvio. E ‘venuta a PC e PlayStation 3, Wii U e Xbox 360, ed è in sviluppo presso WayForward Technologies, riconosciuti maestri dell’arte sprite. Aspettatevi che durante l’estate del nord.