Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Beatrice Ferrante Cacciatore di Streghe Cacciatori Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Strega

Angela Ferrante

melinda-gordon-ghost-whisperer

Angela Ferrante sapeva che Rebecca la strega era li e pensava che non avrebbe dormito sonni tranquilli e nemmeno sua figlia Beatrice . Ma grazie a me tutto era finito . Visto che la strega era scappata da quel posto con la paura che io e Ada la potessimo uccidere e cosi bere il sangue . Ada prese un fazzoletto e inizio a levare il sangue di strega dalla sua spada visto che l’ aveva ferita un po’ vicino al collo e lei non se ne era accorta – bella mossa far finta che io potevo bere il sangue di strega . Io ero li che misi a posto nel mio fodero la spada – vedi ho pensato che la strega doveva aver paura di qualcosa e cosi mi sono detto perché non far finta che io o te possiamo bere il sangue di una strega senza ripercussioni . Dopo aver finito li io e Ada andammo a parlare con Angela Ferrante che aveva ancora paura e pure Beatrice . Tutti e due avevano paura di andare a dormire con una strega in circolazione e avevano paura di dormire . Bussai alla porta di Angela Ferrante – sono io Daniel possiamo entrare . Angela apri lo spioncino della porta e vide che c’ ero io e c’ era pure Ada Knight . Angela tolse i cristalli che aveva messo per salvare la sua vita e quella di Beatrice e mi fece entrare . Una volta entrati Beatrice venne verso di me e mi abbraccio molto forte – ho paura della strega che c’ e li fuori dal nostro appartamento . Io guardai li fuori e non vide nessuna strega – qui non ce più nessuna strega io e Ada ce ne siamo occupati . L’ abbiamo messa paura e adesso lei starà lontana da qui e sopratutto da voi . Beatrice era felice di sentirlo e non vedeva l’ ora di dormire . Io la accompagnai in camera sua – come vai con gli addominali ? . Beatrice era stanca ma non troppa da rispondere a una domanda – da oggi ho iniziato a fare serie da 20 e cerco di non sforzarmi troppo come dici tu .Io la presi e la misi a letto con calma . Una volta tornati in salotto ci sedemmo su alcune sedie . Ada era li seduta con le gambe una sopra l’ altra e io invece con le gambe dritte e invece adesso le gambe di Angela Ferrante si calmarono un po’ visto che la strega era stata sconfitta . Angela inizio a bere e poi dopo aver deglutito – mi potete dire come avete fatto a farla scappare . Io inizia a dire – ho proposto ad Ada Knight di far finta di essere una Cacciatrice di Streghe ma una di quelle che beve il loro sangue . Ada vide che Angela era contenta che la strega non c’ era più – ottima idea anche se cose del genere non si devono fare la paura è sempre un ottimo modo per far scappare la gente . Angela voleva sapere il continuo della storia e io guardai Ada che era li in disparte – Ada continua tu . Non voglio che tu stia in disparte . Ada si mise comoda e inizio a parlare dopo aver bevuto un goccio d’ acqua – allora visto che le streghe possono essere pericolose noi l’ abbiamo presa e messa vicino a un albero e l’ abbiamo bloccata con le nostre spade . Io le fatto un pochettino male al collo e cosi la mia spada era piena di sangue di strega e cosi per mettere paura a lei davanti a lei ho fatto finta di berlo e lei ci ha creduto alla grande . Alla fine grazie a grazie a Daniel abbiamo messo paura alla strega , Dovevi vederla sulla sua faccia c’ era tanta paura che il sudore gli scendeva dalla fronte e cadeva sulle piante . Angela vide che noi potevamo fare solo cosi – perché avete fatto tutto questo e non farvi dire le cose in modo normale . Intervenni io che ero li in mezzo alla stanza – lo so che noi non dobbiamo fare cose del genere ma se non lo facevamo la strega poteva fare un incantesimo sulla vostra casa e noi non avremo mai saputo alcune cose sul potente incantesimo noto come la Nuvola Nera . Angela Ferrante aveva saputo di quell’ incantesimo durante le sue indagini e invece quando senti me parlare di questo incantesimo mi guardo con uno sguardo serio – cosa ha detto la strega . Angela Ferrante lo voleva sapere per andare in avanti con alcune indagini e io le dissi tutto – allora con la Nuvola Nera devi stare molto attenta . Perché una volta che colpisce la tua casa tu non puoi vedere più niente . Nel senso che un fulmine colpisce casa tua e toglie tutta la luce . Se sei fuori dalla casa stai attento visto che i fulmini controllati dalla strega ti colpiscono come delle frecce intelligenti fino a quando tu non entri in casa e non cadi alla sua merce . Invece l’ unico modo per distruggere tutto quello che fa questo incantesimo e prende un arma e uccidere la strega ficcandogli l’ arma dentro al cuore . Angela aveva cercato di sapere queste informazioni dalle streghe ma tutte scomparivano nel nulla e poi ridevano e tu stavi li in quel luogo con nulla apparte la risata malvagia della strega .

 

 

Categorie
Cortana Daniel Saintcall Dominatore di Poteri I.A Pandora Black T.A.R.D.I.S

Daniel Saintcall

250px-AidenRender

Una volta andato in camera di Pandora Black per vedere il suo skateboard . Una volta entrato vidi che era li a terra . Pandora era li sul letto a fare degli addominali . Mi senti entrare e scese dal letto . Io presi per mano lo skateboard di Pandora – ne hai scelto uno molto bello . Pandora era felice di sapere che mi piaceva il suo skateboard – si lo so che nè ho scelto uno bello ma per il momento non so come usarlo . Domani invece Serena Ricci mi insegna a usarlo . Quando senti il nome di nome Serena Ricci mi ricordai tutti i momento in cui faccio skate con lei . Pandora vide la mia espressione e capì che la conoscevo – la conosci ? . Io mi misi sul letto – certo che la conosco lei è la migliore di tutta la città di New York . Se hai bisogno di un insegnante per lo skate questa è lei . Ma adesso ti insegno io qualcosa . Pandora scese dal suo letto e venne con me dentro la sala delle simulazioni . Pandora non sapeva cosa volevo farle fare . Cortana era pronta a far apparire tre brutti ceffi . Io parlai a Cortana – falli apparire e fa apparire due skate . Io e Pandora adesso avevamo due skate sotto i nostri piedi e davanti a noi c’ erano tre nemici . Io presi il mio skate da sotto i piedi e andai contro il primo nemico che era fermo e immobile .Una volta vicino – Pandora tu contro la gente normale non puoi usare i tuoi poteri . Ma puoi usare lo skate per difenderti . Presi il mio skate e lo spaccai in faccia contro il mio nemico . Pandora era li vicino al secondo e vide che il tipo era pronto ad agire . Pandora scanso il colpo e lo prese il suo skate digitale e lo spacco in faccia contro al nemico . Pandora venne verso di me – ma cosi lo skateboard si rompe . Sapevo che Pandora aveva ragione – lo so che si rompe ma non è importante la tavola ma lo skater . Quindi anche se rompi la tavola te ne puoi sempre fare un altra . Questa cosa che ti ho mostrata la devi fare solo se sei in pericolo oppure se vedi una persona in pericolo . Pandora era felice di aver conosciuto un altro modo per difendersi senza usare i suoi poteri . Una volta tornata in camera sua io le dissi – domani Serena ti insegnerà tutto su questo sport . Magari ti piace e alla potresti iniziare una carriera li ed essere una delle migliori . Pandora si giro verso di me – prima devo vedere se mi piace oppure no .

0072510390004_500X500

Categorie
Allenamento Angelica Wood Collezionisti Mutaforme Shadow Black Spazio

Allenamento Angelica Wood parte 1

Shadow Black aveva deciso di allenare Angelica Wood la mutaforme per cosi farla diventare forte , resistente e quindi cosi da poter essere resistere alle cose che i Collezionisti le avrebbero fatto . Presa dalla borsa che in alcuni momenti si portava un machete e poi ne diede uno pure ad Angelica Wood . Angelica Wood fece cadere dalle sue mani il machete che poco prima Shadow Black gli aveva dato nelle mani che erano ricoperte con i guanti . Angelica Wood si chino con calma e raccolse il suo machete e Shadow Black molto più veloce gli mise il suo machete vicino alla sua gola e gli dissi con calmo mentre Angelica non era molto calma e lo si poteva vedere in volto visto che gli usci una goccia di sudore e poi lei stava per mettersi una grande paura – allora la prossima volta devi prendere il machete più veloce . Da oggi ti allenerai con me e cosi i tuoi riflessi miglioreranno e cosi diventare molto più forte e cosi forse potrai resistere a quello che ti vogliono fare i Collezionisti . Angelica si calmo dopo che Shadow gli tolse il machete con calma da vicino la gola e poi gli dissi – adesso ho otto mesi per farti diventare una grande guerriera . Adesso iniziamo dalle basi cioè facciamo addominali e molte flessioni , ne farai un sacco poi se sei stanca ti riposi e poi una volta ripresa rincominci a farle ma prima ti devo dare una molto importante . Shadow Black andò in camera sua , apri la valigia e estrasse con calma la tuta assorbix per Angelica Wood . Shadow Black torno in salotto dove era Angelica che aspettava Shadow Black con calma e mentre vedeva dove lui andava . Shadow Black torno nel salotto che era grande e davvero molto bello , li c’ era Angelica che aspettava avanti e indietro mentre aspettava Shadow Black e una volta tornato diede la tuta ad Angelica Wood che la prese in mano senza farla cadere come aveva fatto con il machete che Shadow Black gli aveva dato . Angelica Wood una volta presa la tuta per le mani e andò in camera sua per la privacy e si mise con calma la tuta e subito la tuta si adotto al suo corpo . Shadow Black inizio a spiegare ad Angelica mentre aveva iniziato a fare una serie di addominali – questa tuta non è come tutte le altre tute , si modella al tuo corpo e sopratutto ti impedisce di sudare cioè lo assorbe e quindi non fai troppi sforzi per fare le addominali , flessioni e quindi tutto il nostro allenamento . Angelica Wood era felice di avere una cosa nuova e poi decise di concentrarsi sul loro allenamento visto che se non si allenava poteva fare una fine molto brutta visto che i Collezionisti aveva un detto “ Se è pericoloso può essere utili ai nostri scopi “ . Angelica Wood lo aveva saputo da Shadow Black perché lei voleva sapere qualcosa sui Collezionisti e Shadow Black aveva deciso di dirlo ad Angelica Wood per fare in modo che lei li potesse conoscere di più . Angelica capì che doveva fare un grande allenamento visto che se non sapeva fare niente loro l’ avrebbero soltanto uccisa . 

Categorie
Abbigliamento Ada Knight Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Beatrice Ferrante fa le addominali e flessioni da sola

Dopo che me ero andato via , Beatrice si chiuse in camera sua non a chiave ma chiuse la porta . Angela aveva sentito che Beatrice aveva chiuso la porta e non sapeva il perché cosi sali le scale con calma , apri la porta e vide che Beatrice aveva chiuso la porta per avere un po’ privacy mentre si stava mettendo di nuovo la tuta . Beatrice aveva toccato la tuta nera che doveva essere sporca e piena del sudore del suo corpo dopo che aveva fatto quel movimento ma non c’ era tracce del suo sudore e quindi chiuse la porta e se la rimise con calma . Visto che aveva chiuso la porta aveva fatto capire a sua madre Angela che voleva un po’ di privacy ma Angela aveva aperto la porta e vedeva che sua figlia si stava mettendo la tuta di nuovo . Angela senti dei rumori nella stanza e sentiva gli stessi rumori che sentiva li in salotto cioè capi che lei stava facendo delle addominali e delle flessioni e cosi torno di sotto . Non voleva disturbare sua figlia Beatrice e cosi le lascio fare con calma e senza irrompere nella sua stanza sparando scemenze che lei pensava stava fumando , bevendo o prendendo droghe ma dal rumore capì che stava facendo solo delle flessioni e delle addominali . Dopo un po’ si fermo e si stava chiedendo come mai la tuta che aveva addosso non era pieno di sudore , quando vide la scrivania vide un telefonino . Le sembro strano visto che lei non aveva un telefonino , inizio a vedere la rubrica e vide c’ era Daniel .Capi che quello era il mio numero di telefonino , mi chiamo e mi fece una domanda , alcune volte Beatrice era molto diretta e non voleva perdere tempo e altre volte non lo era – Daniel mi puoi dire perché mi hai dato questo telefonino ? . Io non le volevo dire bugie e cosi dissi solo la verità a Beatrice e poi ero in macchina e aveva gli occhi della mia collega che era pronta a giudicare ogni cosa che facevo anche dire bugie e cosi le dovetti dire la verità e se le avessi detto una bugia l’ avrebbe capito – Te l’ ho dato per proteggerti . Nel senso se tu sei in pericolo e non puoi contare su tua madre o hai bisogno di aiuto io vengo subito e ti aiuto . Beatrice era felice di sapere che oltre sua madre c’ ero pure io che la volevo bene e non sapeva cosa dire , poi le venne in mente la domanda sulla tuta nera che aveva addosso adesso – Daniel mi puoi dire come mai questa tuta nera che porto addosso adesso non mi fa sudare . Io avevo sempre gli occhi puntati di Ada e anche in quella occasione le dovetti dire la verità – ora ti spiego questa tuta che ti ho fatto comprare da tua made Angela non è una tuta normale e una tuta assobix . Nel senso che questa tuta nera assorbe tutto il tuo sudore , ti conviene farla lavare da Angela seno diventa pesante e tu non puoi più fare esercizio in modo normale . Prima di riattaccare a Beatrice le dissi una cosa – domani quando torno ad allenarti ti do il numero di Ada Knight cosi se hai bisogno di altro aiuto lei ti può aiutare . Ada era felice di aiutare Beatrice e quindi era felice di sapere che quando era in pericolo Beatrice non poteva chiamare solo me ma anche Ada Knight . 

Categorie
Allenamento Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Allenamento Beatrice Ferrante parte 1

Avevo deciso di andarci piano con allenamento visto che stavo allenando una ragazzina e non stavo allenando una persona che aveva già molto allenata ma doveva ancora esserlo e per questo motivo non solo per mia decisione ma anche per decisione di sua madre Angela Ferrante . Angela Ferrante anche negli altri giorni mi chiese di andarci piano con sua figlia Beatrice e cosi feci . Il primo giorno non facemmo niente di molto particolare ma addominali e molto flessioni . Facemmo delle serie di 10 , ma per Beatrice era pesante ma come dargli torto io ero stato allenato da molte persone e quindi io queste cose le potevo fare come se fosse stato niente ma Beatrice era una ragazzina quindi non poteva fare queste addominali e flessioni tipo 20 o trenta volte . Facevo riposare Beatrice ogni tanto e dopo cinque o dieci minuti che Beatrice si era riposata e dopo che si mise una tuta leggera che Angela Ferrante le aveva detto di comprare per lei . Dopo aver messo questa tuta che era modellata al suo corpo che era snello ma molto ben poco allenato io e lei con calma e senza troppa fretta riprendemmo il nostro allenamento . Beatrice con la sua tuta nera si sentiva più leggera e cosi poteva fare le addominali e le flessioni senza fare troppi sforzi e sopratutto sudava di meno . Angela Ferrante quando vide me e sua figlia Beatrice vide me e Angela nella stessa situazioni ma in condizioni completamente diverse . Angela vide che sua figlia ancora un po’ e cosi fermo il nostro allenamento una volta , prese delle forcine per capelli e un elastico e fece una capigliatura a cyghon per sua figlia Beatrice . Beatrice con questa capigliatura sudava ancora meno e poi le stava davvero molto bene ed era molto bella e carina . Tutto quello che le permetteva di sudare di meno e di fare meno fatica andava bene non solo per me ma anche per Beatrice . Beatrice si fermo e le facemmo bere molta acqua visto che aveva davvero molto lavoro e aveva fatto degli enormi passi in avanti , io andai da lei e con un tono calmo ma anche felice di vedere tutti i passi in avanti che aveva fatto Beatrice – Sei stata bravissima Beatrice . Il primo passo del nostro allenamento è finito , adesso noi più tardi o domani continuiamo il nostro allenamento ma nella giornata di oggi fa ancora qualche addominali o qualche flessioni ma solo dopo più tardi nel pomeriggio quando ti sei fatta una buona doccia calda e ti sei ripresa totalmente dal nostro allenamento . Beatrice era felice un po’ di aver finito e poi andò in bagno che era affianco a camera sua , si mise totalmente nuda , prima di buttarsi sotto la doccia mise tutte le sue cose sul suo letto e poi andò a farsi una bella doccia calda . Si mise una maglietta rossa , pantaloncini corti e delle scarpe e poi venne giù a salutarmi quando stavo per andarmene da li per iniziare a fare il mio lavoro . Beatrice mi abbraccio molte forte e mi disse con un tono calmo e molto gentile – grazie per l’ allenamento di oggi . Non vedo l’ ora che sia domani per fare qualcosa con te .

Salutai Beatrice con un abbraccio e le dissi mentre la vedevo con questa capigliatura fatta da sua madre Angela – con questa capigliatura sembri una vera signorina . Beatrice era felice di piacere con questa nuova capigliatura e molto emozionata e con un bel sorriso sul suo bel volto mi disse – grazie del complimento . 

Categorie
Allenamento Cucina Dr Alyssa Saintcall Mondo Pandora

Pandora Black chiede ad Alyssa di impararle a cucinare il Tortino al cioccolato con cuore di cioccolato

Pandora Black era una delle altre persone che avevano provato questo buonissimo dolce e cosi Pandora dopo aver provato il dolce fatto da mia sorella Alyssa ed era cosi buono che Pandora quasi quasi ne voleva un ‘ altro visto che era molto buono e a mia sorella Alyssa stare in cucina , anzi non si staccava farlo ma disse a Pandora – senti lo so che né vuoi un po ma se ne mangi troppo ti viene la pancia e non puoi combattere contro i nemici con la pancia . Quindi Pandora andò da Alyssa e disse – puoi insegnarmi a cucinare questo dolce , Alyssa non era stanca e aiutare Pandora era come aiutare una piccola sorellina che aveva bisogno del suo aiuto e disse – si . Gli passò un grembiule e iniziarono a seguire la ricetta – basta che segui la ricetta , qui sta scritto cosa devi fare e sopratutto devi stare attenta a tutto quello che fai e alla fine la ricetta può venire se sei stata attenta a ogni cosa che hai fatto . Pandora per non farsi mettere i bastoni tra le ruote con i suoi capelli , prese un elastico per capelli che aveva sul suo avambraccio destro e si legò i bellissimi capelli rossi in una coda di cavallo . Pandora aveva seguito tutta la ricetta del dolce , come le aveva detto e una volta finito e pronto per essere assaggiato , lo assaggio Alyssa ed era buonissimo come quello che aveva fatto lei . Pandora non aveva fatto un solo errore , voleva che Alyssa fosse entusiasta di lei e di essere riuscita a fare quel dolce senza aiuto da nessuno . Pandora pensava che solo perché lei aveva fatto il dolce , lei lo poteva mangiare ma Alyssa fermò Pandora e disse – no , non lo puoi mangiare e troppo e poi ti fa male . Anche Pandora inizio a guardare Alyssa con i suoi occhi dolci e alla fine Pandora non pote rifiutare di darlo a Pandora . Va bene te lo do , ma che dopo vai a fare un po’ di esercizio e di non mangiare altro , tu né hai già mangiato troppo . Pandora vedeva che Alyssa aveva ragione e disse – va bene , una volta tornata alla sua camera del T.A.R.D.I.S inizio a fare gli addominali e le flessioni , voleva fare esercizio fisico per poter togliere il peso del dolce che lei aveva mangiato . Alyssa per fare in modo che a Pandora non venisse giù a fare un ‘ altro di questi dolci aveva nascosto la ricetta in un posto che sapeva solo lei . 

Categorie
Allenamento Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Pandora Parlare con Pandora

Casa Mia 18:10 24 ottobre 2013

La sera tardi mi allenavo , rimanevo alzato anche fino a tardi tutte le sere non solo di questo mese ma anche di tutti gli altri mesi .Non dormivo perché appena lo facevo dentro la mia mente riaffiorava i ricordi della Guerra fatta su Maraxus , il mio pianeta oramai è distrutto e perduto per sempre nemmeno io con i miei poteri posso fare qualcosa per recuperarlo . Visto che restavo alzato mi allenavo non solo con i miei poteri ma anche con il corpo a corpo grazie alla mia I.A nota come P.R.O.F.E.T il mio nemico non colpiva in modo normale e sempre negli stessi punti ma anche in punti che io non potevo prevedere . Dovevo allenarmi in ogni punto , il mio nemico non mostrerà pietà , non dirà non uccidiamolo apparte in rare occasioni in cui il loto capo non mi vuole vedere per parlare con me . Il mio allenamento iniziava prima da solo con 29 flessioni e lo stesso numero per gli addominali , poi iniziava il mio vero allenamento con il mio ologramma , il nemico ero io stesso . Quando nel 2005 ero in Cina per cercare di sconfiggere l’ oscurità che risedeva dentro di me un monaco mi ha detto “ L’ oscurità che ti porti dentro non puoi né distruggerla né sconfiggerla , devi fare solo una e una cosa soltanto cioè accelerata per quello che è , cioè una parte di te , distruggerla è come distruggere una parte fondamentale di te stesso .” Da li capì che il modo per allenarmi era confrontarmi con me stesso medesimo e grazie a P.R.O.F.E.T lo potevo fare . Con il mio ologramma mi allevano moltissimo e quello mi è servito a capire moltissime cose , una tra le quali è che dovevo cambiare il mio modo di combattere perché il mio nemico aveva un modo di combattere diverso dal mio e io dovevo capire in che modo cambiare il mio modo di combattere in quelle determinata circostanza , quando il nemico è davanti a te con gli occhi puntati contro di te . Tu non sai cosa farà , io però lo dovevo capire per sconfiggerlo li e per questo che io mi alleno tutte le notti . Una volta Pandora a provato a capire cosa è successo quel giorno su Maraxus entrano nella mia mente mentre io mi allenavo , ma io ero molto più in gamba nella lettura del pensiero e con il pensiero le disse “ invece di leggere il mio pensiero , vai a dormire che domani mattina io e te ci alleniamo ma non ci andrò leggero con te . I tuoi nemico non lo faranno e nemmeno io farò lo stesso . Quindi vai a dormire Pandora .” Questo successe il 21 ottobre del 2013 alle 21:39 di sera , me lo ricordo perché mentre leggevo il pensiero di Pandora stavo vedendo il mio orologio . 

Categorie
Kratos Pandora Parlare con Kratos Parlare con Pandora

Pandora si spaventa per il temporale

Pandora stava facendo i suoi allenamenti di combattimento corpo a corpo con me e con Kratos , i colpi con cui lei ci colpiva era molto forti tanto da fare onde soniche molto potenti . Ci stava mettendo tutta se stessa per il suo allenamento , era ancora un pò sconvolta nel aver ucciso quelle persone . Io prima di fare quell’ allenamento , le dissi che non doveva uccidere tutte le persone per forza , poteva anche metterli fuori combattimento a mani nude o con le armi . Dopo che si era allenata con me e con Kratos , lei inizio a fare flessioni , addominali e altri esercizi . Lo aveva fatto fino alle 11:40 , quando lei si spavento per un bruttissimo tuono che non era come gli altri che aveva fatto questa mattina . Quello era più brutto e fece saltare dalla paura Pandora , Kratos andò da lei e disse – Pandora calmati è solo un tuono adesso tutto è passato . Con il tempo non avrai più paura di un tuono , anche quelli più forti . Pandora si poteva fidare di Kratos e anche quella volta lei lo fece , lo aveva sempré fatto anche quando era nell’ Olimpo con lui e grazie a Kratos erano usciti da situazioni davvero molto brutte e piene di mostri che volevano uccidere non solo Kratos ma anche Pandora . Pandora si domandava come mai quei mostri la volevano uccidere , ma non c’ era un vero motivo o per meglio dire l’ unico errore che lei aveva fatto era vivere . Il tuono spaventava Pandora perché lei non l’ aveva mai sentito fino a quando era nata , era una cosa nuova e sopratutto le aveva fatto paura .

Categorie
2013 Aqua Combattimento Corpo a Corpo Daniel Saintcall Dr Alyssa Saintcall Jogging Kratos Pandora Parlare con Pandora supereroi Superpoteri

Allenamenti di Pandora

Da quando avevo detto a Pandora di allenarsi sia per prendere possesso dei suoi poteri sia del fisico . Lei si è veramente messa d’ impegno , io e gli altri cerchiamo di aiutarla per come possiamo . Io tra le varie cose che avevo detto a Pandora – devi allenarti pure fisicamente e Pandora mi chiese – perché mi devo allenare pure fisicamente e non devo solo allenare i miei poteri . Dopo un pò le dissi – ora ti spiego mano a mano che tu cercherai di utilizzare i tuoi poteri sarà un pò difficile perchè ti devi sforzare moltissimo mentalmente e fisiamente e quindi se non ti alleni fisicamente può succedere che potresti perdere sangue dal naso , prima una goccia e poi se sforzi ancora di più molto sangue . Pandora mi disse con uno sguardo – non voglio perdere sangue , quindi per impedire tale cose dovrò sia mentalmente sia fisicamente . Io la dovevo allenare in diverse cose , anche utilizzare armi da mischia o altro e per questo le avevo creato un bastone di ferro proprio come quello di Robin . Lei lo prese subito in mano e senti che era pesante ma nelle sue mani era leggero visto che era superforte lei lo poteva tenere in mano con un solo dito . Lei inizio a fare i vari esercizi cioè addominali , flessioni e un molto corsa fuori da casa a quando era stanza , poi si riposava un pò e poi iniziava a utilizzare i suoi poteri come il potere del fuoco . Questo tipo di esercizio lo faceva tutti i giorni per tenersi in allenamento e stare sempre in forma . Lei voleva prendere il controllo dei suoi poteri il più presto possibile e per questo alcune volte lei restava fino a tardi nella stanza degli allenamenti che avevo fatto per lei , inizialmente non era cosi , ma poi decise che era arrivato il momnento di fare tale cose . Lei si doveva tenere in forma non solo se doveva combattere contro un nemico ma doveva essere in forma se doveva fare qualche esercizio di ginnastica artistica . Tra le varie persone che aiutavano ad allenarsi come ho detto ero io , Kratos , Pandora , Aqua e alcune volte pure mia sorella Alyssa che aiutava Pandora sia nel combattimento corpo a corpo .

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Presentazione Racconto Storia

Foto dei quadranti e reggenti degli addominali visti da Pandora