Categorie
2007 2008 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo The Amazing Spiderman

The Lone Ranger non sfonda neanche in Italia: 1.4 milioni di euro in 5 giorni

Solo 49 milioni di dollari negli Usa, diventati 73 in tutto il mondo. Di quei 73 poco meno di 2 arrivano proprio dal nostro Paese. Perché The Lone Ranger ha deluso un po’ ovunque, Italia compresa. 5 i giorni a disposizioni per il kolossal Disney, lanciato in ben 700 copie eppure incapace di andare oltre i 1.420.130 euro, con appena 216.929 spettatori paganti. ‘Ma è luglio e gli italiani vanno al mare‘, diranno in molti. Vero ma solo in parte. Esattamente un anno fa uscivaThe Amazing Spider-Man, e gli euro in cassa, in quel caso, furono 4.490.262. Stesso fine settimana del 4 luglio. Sempre in 5 giorni di programmazione (ma con sovrapprezzo 3D). Netto il calo rispetto a 12 mesi fa, per un blockbuster che difficilmente arriverà alla soglia minima dei 5 milioni.

Chi si avvicina lentamente ai 4 milioni è World War Z, ex primatista, mentre L’uomo d’acciaionon ha proprio ‘attecchito’ nelle nostre sale, avendo di poco superato la soglia dei 4 milioni. Difficilmente andrà oltre i 6. Persino i 6.854.000 euro di Batman Begins appaiono irragiungibili. Briciole, briciole e soltanto briciole per tutti gli altri titoli, ovviamente cannibalizzati dall’uscita monster del film di Verbinski.

4.3 i milioni di euro raggiunti da After Earth – Dopo la fine del mondo, con Into Darkness – Star Trek flop confermato a 2.3 milioni. Un mezzo disastro. 12.475.858 gli euro in cassa perUna notte da Leoni 3, con il pluri-premiato Salvo che supera la soglia dei 100.000 euro, dopo 11 giorni di programmazione. Ottima la media per sala di Dino e la macchina del tempo, cartoon coreano della Notorious, riuscito ad incassare 134.461 euro, mentre il sottovalutatoDoppio Gioco – La verità si nasconde nell’ombra ha sfondato il muro dei 100.000.

Altro fine settimana da ‘blockbuster’ quello in arrivo, grazie all’uscita kolossal di Pacific Rim, affiancato dal curioso Now You See Me – I maghi del crimineParental GuidanceUomini di parola ed Oggetti Smarriti. Riuscirà Guillermo Del Toro a ‘risvegliare’ un botteghino da troppe settimane andato in letargo? Da battere, per lui, gli 835.000 euro all’esordio del ’suo’Hellboy – The Golden Army, uscito il 16 luglio del 2008, e i 2.086.000 euro di Transformers, uscito il 28 giugno del 2007.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

World War Z batte Man of Steel al botteghino italiano

Passaggio di consegne sul trono del botteghino italiano, grazie all’ultima uscita monster in grado di dar fiato alle sale tricolori. World War Z ha infatti rastrellato 2.020.296 euro in 4 giorni di programmazione, facendo meglio di Superman, After Earth – Dopo la fine del mondo e Star Trek 2, inferiori all’esordio. 278.601 i ticket staccati, per un titolo che dovrebbe facilmente superare la soglia dei 5 milioni sul suolo italiano.

Dopo solo 7 giorni di dominio ha così dovuto cedere lo scettro Man of Steel. Calo importante per la pellicola di Zack Snyder e totale che lentamente si avvicina ai 4 milioni di euro, risultato oggettivamente al di sotto delle aspettative della vigilia. Finita la pacchia cinematografica grazie a questi due titoli, arriva poi il vuoto. Ovvero le briciole d’incasso per tutti gli altri film in programmazione.

Chi supera la soglia dei 4 milioni di euro è After Earth – Dopo la fine del mondo, mentre Una notte da Leoni 3 arriva ai 12.351.312 euro e La Grande Bellezza abbatte il muro dei 6 milioni. Se Le Avventure di Peter Pan riesce ad incassare ben 240.527 euro, con 53.357 ticket staccati, in solo 48 ore, tra le vecchie conoscenze troviamo Cha Cha Cha, arrivato ai 200.000 euro, traguardo quasi raggiunto anche da Passione e Desideri e già toccato dal franceseDream TeamInto Darkness – Star Trek è invece arrivato al suo fine corsa, con meno di 2 milioni di euro in cassa. Un’altra cocente delusione, dopo il flop del primo capitolo. Segno che Kirk e Spock, in Italia, non piacciono.

Altro fine settimana da blockbuster il prossimo, grazie allo sbarco di The Lone Ranger, in sala da mercoledì, a cui seguiranno Questi sono i 40To The Wander, The East e The Last Exorcism – Liberaci dal male. In attesa di Pacific Rim, dall’11 luglio al cinema. Perché l’estate cinematografica, quest’anno, non va in vacanza neanche in Italia.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo Star Trek

Into Darkness – Star Trek non sfonda in Italia: solo 1 milione di euro al debutto

Star Trek, agli italiani, non piace. Ormai è assodato. Se nel 2009 gli 852.000 euro raccolti in 3 giorni dal reboot firmato J.J. Abrams erano sembrati un semplice ‘incidente di percorso’, il ripetersi avvenuto in quest’ultimo caldo weekend estivo ha invece confermato la scarsa attrazione del Bel Paese nei confronti del titolo fantascientifico. Into Darkness ha infatti raccolto appena 1.046.628 in 4 giorni di programmazione, staccando solo 113.190 ticket, e con sovrapprezzo 3D a disposizione. Nel 2009, e con un giorno di meno a disposizione, il primo capitolo portò in sala 135.458 spettatori. Se ne sono persi per strada più di 20.000. Un esordio flop, inutile girarci attorno. D’altronde dopo un’inesistente primavera, che ha portato ricchi risultati al botteghino tricolore, questi primi fine settimana di pura estate hanno probabilmente ‘trascinato’ gli italiani al mare. A dimostrarlo, platealmente, l’intera Top10, assai povera.

Se Una notte da leoni 3 è arrivato agli 11.639.021 euro, After Earth – Dopo la fine del mondo ha superato la soglia psicologica dei 3 milioni, mentre Hates, altra new entry del weekend, non è andato oltre i 110.587 euro d’incasso. Nuovamente in sala per pochi giorni,Monsters & Co. (in 3D) ha toccato quota 98.690 euro, con Fast and Furious 6 arrivato ai 12.618.621 euro, Il Grande Gatsby ai 7.161.868 euro e La grande bellezza sempre più vicino ai 6 milioni. Da notare poi i 2 milioni e mezzo incassati fino ad oggi da Epic – Il mondo segretoe i 250.000 euro raccolti dal francese Quando meno te lo aspetti.

La speranza, visti i risultati al botteghino in concomitanza con l’arrivo del primo caldo, è che a non ‘tirare’ sia stato proprio Star Trek 2. Anche perché giovedì scoccherà l’ora de l’Uomo d’Acciaio, affiancato da Cha Cha Cha, Tulpa, Passioni e Desideri e Stoker. Ma il nuovo Superman riuscirà nell’impresa di risollevare un botteghino già vacanziero?

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Una Notte da Leoni 3 sbanca il botteghino italiano: incassati più di 6 milioni

Tutto ha avuto inizio a fine aprile. 8.576.941 euro in 5 giorni incassati da Iron Man 3; poi sono arrivati i 2.891.015 euro raccolti da Il Grande Gastby in 4 giorni; i 7.333.328 euro incassati in 5 giorni da Fast and Furious 6; ed ora l’ennesimo boom, firmato Una Notte da Leoni 3, semplicemente pazzesco al botteghino tricolore. La mancata primavera di quest’anno, con temperature rigide ed estenuanti acquazzoni, sembrerebbe aver davvero dato ossigeno al nostro box office, in questi ultimi 40 giorni davvero ricchissimo.

A dispetto degli Usa, dove ha balbettato, il film Warner ha infatti incassato 6.117.926 euro in 5 giorni, staccando ben 868.350 ticket. Una notte da Leoni 2, uscito esattamente due anni fa, incassò 3.192.056,06 euro in 5 giorni di programmazione (2.196.056 nel weekend), con 474.384 spettatori paganti. Il primo capitolo, uscito nel 2009, incassò complessivamente 3.780.345 euro. Il sequel arrivò ai 9.349.000 euro. Questo terzo episodio ha semplicemente raddoppiato l’esordio del secondo, abbattendo qualsiasi rosea previsione della vigilia. Sconfitto, ma tutt’altro che ‘distrutto’, Fast & Furious 6.

L’action Universal è infatti arrivato agli 11.069.421 euro raccolti in poco più di 10 giorni, con 1.658.172 biglietti smerciati. Stracciato il totale di Fast Five, arrivato ai 10.898.000 euro esattamente due anni fa. La pellicola di Justin Lin potrebbe seriamente avvicinarsi al traguardo dei 15 milioni. Incassi ancora al top per La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, che vola oltre il tetto dei 4 milioni casalinghi, tanto da ambire ai poco più di 6 raccolti da This Must Be The Place nel 2011. Più che doppiati, tra le altre cose, i 2 milioni di euro complessivamente incassati da Reality di Garrone.

Altri numeri importanti per Il Grande Gatsby. Sono infatti diventati 6.518.216 gli euro incassati dal titolo Warner, con 1.043.893 spettatori paganti, mentre Iron Man 3 arriva ai 15.985.913 euro e Solo Dio Perdona non entusiasma al debutto. Solo 289.593 euro per il film di Nicolas Winding Refn, ovvero meno di quanto riuscì a fare Drive, partito due anni fa con 525.000 euro in cassa. Risultato soddisfacente quello ottenuto da Gli Aristogatti, tornato in sala per pochi giorni e visto da 53.676 italiani, con 248.699 euro d’incasso, così come si è ben comportatoPopulaire – Tutti Pazzi per Rose, arrivato ai 175.879 euro, con 28.204 ticket staccati. Akira, uscito in settimana per solo 24 ore, aveva invece fatto furore, raccogliendo la bellezza di 195.575 euro. Per chiudere, si avvicina lentamente ai 2 milioni di euro Epic – Il mondo segreto, cartoon snobbato o quasi dal pubblico tricolore.

Giovedì ricchissimo quello in arrivo, grazie alle uscite di Voices – Pitch PerfectHoly Motors,Quando meno te lo aspettiThe Bay e soprattutto After Earth – Dopo la fine del mondo, uscito malconcio dal box office Usa. Per il 42enne M. Night Shyamalan un ritorno molto atteso, 3 anni dopo i 2.189.00 euro incassati all’esordio da L’ultimo dominatore dell’aria, e 5 anni dopo il 1.103.000 euro raccolto al debutto da E venne il Giorno. Will e Jaden Smith riusciranno a fare di meglio?